Welcome Guest [Log In] [Register]
Welcome to Raven Project.


If you're already a member please log in to your account to access all of our features:

Username:   Password:
Add Reply
Uprising #104
Topic Started: Mar 7 2014, 22:09 (185 Views)
Trax
Member Avatar
The Bad
Nel backstage del WFS Asylum la telecamera inquadra Aaron Lahart, in piedi davanti a Calvin Donovan, impegnato più tardi in un match.

AL: Sei pronto?

Donovan fissa Lahart, poi si volta e accende una candela che va ad illuminare una tavola apparecchiata per uno.

CD: No, è pronto!

Lahart è il volto della perplessità, fissa con sguardo perso Donovan per poi voltarsi e rimanere in silenzio per qualche secondo.

AL: Bene.

Lahart senza farselo ripetere si siede a tavola e si fa servire da Donovan. Lahart, consumato velocemente il pasto, torna in piedi, ha qualcosa da dire.

AL: Spero anche tu sia pronto per il match di stasera contro quel caso umano che risponde al nome di Ray Stevens. Sai, vorrei evitare di dover assistere alla tua ennesima figura da demente.

Donovan rimane in silenzio per qualche secondo, poi prende la parola.

CD: Sì, ma... T'è piaciuto?

IMMENSO Facepalm di Lahart.

AL: La tua demenza aumenta esponenzialmente ogni secondo, spero sia direttamente proporzionale alla tua voglia di far soffrire atrocemente gli Extreme Idols, e quest'oggi, e in PPV.

Donovan caccia una risata al compagno.

CD: Calma Aaron, non ti preoccupare, ho la situazione sotto controllo. Siamo ad un passo dal dominare questa categoria e non sarà certo quell'attempato di Ray Stevens. Stasera me ne libererò facilmente premesso che si presenti sul ring. Sai, l'alzheimer è una brutta malattia... E che si pensi pure che io sia un demente, essere presi a calci in culo da un ritardato sarà ancora più umiliante.

Lahart annuisce, soddisfatto e fa per andarsene.

AL: E comunque era BONO.

Camera Fades.


[align=center][utube]http://www.youtube.com/watch?v=zI432pmpbvs[/utube][/align]
Kent: "Are you ready?"

Camerino degli Extreme Idols. Kent è seduto su una panca, osservando il suo tag team patner che si riscalda per il match che lo vedrà, questa sera, impegnato contro Calvin Donovan. Your Idol sorride, come al solito, verso il suo amico.

Stevens: "Certo che si, Tom. Se hai vinto tu contro quel derelitto di Lahart, non vedo perché non possa farlo io."

L'Extreme Boy rimane perplesso, iniziando a fare qualche conto con le dita della mano.

Kent: "Derelitto? Ray, hai quattordici anni più di lui."

Stevens: "Quindi?"

Kent: "Quindi cosa?"

Stevens: "Quindi sticazzi, Tommy."

Il wrestler di Seattle riprende a fare stretching, osservato da Tommy che alza le braccia al cielo come a dire "vabbeallorahairagioneosolote".

Kent: "Non volevo di certo offendere il tuo ego, Ray, ma è pur sempre una cosa da non sottovalutare. Finché siamo in tag, puoi darmi il cambio e rifiatare. Questa sera sei da solo sul ring e io non potrò fare molto."

Di colpo, il wrestler quarantenne, splendido come sempre, si blocca. Squadra il suo tag team patner e si avvicina a lui.

Stevens: "Stai forse cercando di farmi incazzare, Tommy? No, perché sai, ci stai riuscendo in maniera perfetta."

Sorriso dell'Extreme Boy.

Stevens: "Non so che cazzo tu abbia da ridere, ma io non ho bisogno di nessun aiuto. Io me la cavo benissimo da solo."

Kent: "Allora perché sei mio tag team patner?"

Questa volta, a sorridere, è Your Idol.

Stevens: "Perché in te ho intravisto qualcosa. Io non sono come queste due capre di Lahart e Donovan che formano un tag team nonostante si odino, nonostante passino le loro giornate a cercare di farsi fuori a vicenda. Non creo un team con qualcuno solo per abbellire il mio fottuto palmarés. Io creo un team con qualcuno solamente per avere la certezza matematica di vincere. Altrimenti, continuo a vincere da solo perché di quello ho una certezza assoluta."

Il wrestler di Detroit sorride, dando una pacca sulla spalla al suo compare.

Kent: "Allora, penso proprio che mi prenderò una pausa stasera. Sappi, però, che se perdi mi paghi una birra al pub."

E si allontana, lasciando da solo il suo compare che lo segue andarsene con lo sguardo. Quando Kent esce, chiudendo la porta, Stevens indica proprio quest'ultima.

Stevens: "SE PERDO, GIURO SU QUANTO E' VERO IDDIO CHE GIRERO' TUTTI GLI OSPIZI DI MANCHESTER FACENDO CARITA'!"

Risatina.

Stevens: "Tanto non succederà mai."

CAMERA FADES


[align=center]Posted Image[/align]
CORRIDOI DELL'ASYLUM

Kenny McZax è appena arrivato all'Asylum: borsone a tracolla, ad una spalla, il British Wildcat si incammina verso gli spogliatoi, con un'espressione soddisfatta quando, nei corridoi intravede, appoggiato ad un muro, Magnus Borg. Sembra che Kenny voglia cambiare direzione, ma Magnus lo vede, e gli va incontro.

MB: "Siamo arrivati al punto da non salutarci nemmeno, pal?"

KMZ: "Mpf..."

Kenny continua a camminare, Magnus lo affianca.

MB: "Non capisco cos'hai! Fai l'offeso? Dio santo, dovrei esserlo io, no? Sei tu che te ne sei andato quando toccava a me disputare un match importante. Bel comportamento da un tag-team partner!"

KMZ: "Cosa vuoi, che ti faccia le scuse...?"

MB: "No, vorrei solo che tu faccia meno lo stronzo. Come vedi, non avevi nessun motivo per incavolarti tanto. Io andrò per l'Internet Title, contro Rorschach. Tu per il FTR Title, stasera stessa..."

Magnus rallenta, Kenny sembra calmarsi.

MB: "Un FTR Title Match.... senza neanche guadagnarsi una shot..."

Kenny si blocca, e si volta a muso duro contro Magnus.

KMZ: "Cosa vorresti insinuare, ghiacciolo?"

Adesso l'espressione di Magnus diventa più strafottente.

MB: "Beh, davi tanto del raccomandanto eppure.... eccoti qui, dal non disputare un match da settimane, a contendere direttamente un titolo della Federazione. Mica male no?"

Kenny freme, sembra addirittura sul punto di alzare le mani. Borg, continuando a sorridere, cerca di calmarlo.

MB: "Eaaaaaaaaasy, man. Just kidding. O meglio, era solo per farti capire quanto sei stato stronzo. Ma non mi importa, è acqua passata. Io ho conquistato la mia chance. Ed ho intenzione di aiutare te a conquistare la tua... stasera sei impegnato in un match senza squal..."

KMZ: "No."

La risposta, gelida, sembra spiazzare un istante Magnus.

MB: "No? What are you.."

KMZ: "No Magnus. Non mi interessa il tuo aiuto. Non mi serve. Sono uscito da una Psychotrauma di Travis Pain... sono arrivato tra gli ultimi 4 in una delle Rumble più difficili della storia di questa Federazione... non mi serve il tuo aiuto contro Raven quindi... resta dove sei..."

Kenny fa per allontanarsi, lasciando uno sbigottito Magnus.

MB: "Ma..."

KMZ: "Anzi, fa una cosa... prenditi la serata libera. Il match veditelo da casa, M! See ya!"

Il giovane McZax si infila in un camerino, e la camera sfuma sul volto, deluso, di Magnus Borg.


[align=center]Posted Image[/align]
Dopo la vittoria di Tommy Kent nel match contro Aaron Lahart, è il turno degli altri due membri dei team che si sfideranno a Night of the Scars di andare contro, il campione, Ray Stevens se la vedrà quindi con Calvin Donovan, a pochi giorni dal match tra Extreme Idols e TTCHD. Il primo ad entraer è Donovan e subito dopo tocca a Stevens, i due si trovano a centro ring per un rapido scambio di battute mentre il referee prova a ricordare le regole e poi il match ha inizio!

Fase di studio fra i due wrestler che poi entrano in clinch... dal quale esce vincitore Donovan che lega con una presa a cintura da dietro che viene facilmente ribaltata da Stevens. Calvin adesso però afferra il collo del Your Idol e connette con un improvviso snap suplex!

Ian: "Visto che lo conosci bene ci dici subito due parole su Donovan!"
Frank: "Non è un po' presto per asfaltare il match?"
Ian: "Forse sì... Ma se no le chiedevi tu a me e non sapevo che cazzo dire!"
Frank: "Allora.... Carvi."
Ian: "E' una sola, ma ci accontentiamo."


Cole torna in piedi e i due scambiano diverse Chop al centro del quadrato, è Donovan ancora una volta a provare un break, colpendo con una ginocchiata allo stomaco e tentando un altro suplex! Stevens però agita le gambe e riesce a non farsi proiettare per poi sfruttare la posizione e connettere un Jaw Breaker! Seguito da un Face Buster! Grande combo di Stevens!

Donovan resta qualche secondo a terra e Stevens ne approfitta per una serie di Angri Stomp quindi rialza l’avversario che però lo colpisce con gomitate allo stomaco! Irish Whip di Donovan... Stevens reversa! Calvin viene lanciato alle corde, ma riesce ad aggrapparsi alle corde senza rimbalzare! Il Your idol si lancia in corsa, ma Donovan si abbassa e connette con un Back Body Drop! Out of the ring! NOOOO! Stevens non cade fuori dal ring restando aggrappato alle corde e poi sull’apron...
E colpisce subito con una spallata Donovan! Che però non si scompone e attacca con dei pugni alla schiena prima che Stevens possa rialzarsi... E poi trascina Stevens tra seconda e terza corda, per connettere un Assisted DDT!!! Brutto impatto per Stevens e schienamento di Donovan!

One... Two... Thno! Solo 2!

Ora Donovan rialza Stevens e lo lancia alle corde... Dropkick! NO! Stevens evita e rimbalza nuovamente sulle corde mentre Donovan si rialza... E il Your Idol connette un flying elbow smash!
Stevens ora può tornare all'attacco, afferra Donovan per le gambe e connette un Rocket Launcher! Calvin finisce al paletto e Stevens lo raggiunge in corsa.... NO! Back Elbow Smash di Donovan! Seguito da una serie di calci laterali e alle gambe in puro stile MMA, quindi Irish Whip! Stevens rimbalza sulle corde... E Donovan gli blocca un braccio girandogli intorno!!! Chiude la Cage Donovan!!! NOOO! Stevens si libera con un sollevamento in stile judo!

Ian: "Chi credi che porterà a casa i Tag Team Titles a Night Of The Scars?"
Frank: "Preferisco non guardare a cosa succederà, porta male. Ad esempio un giorno dici 'Gara 1 la vinco' e poi vieni eliminato al turno prima..."
Ian: "Frank... Di che cazzo stai parlando?"
Frank: "Il bello è che non ne ho nemmeno idea!"


Ora è Stevens a rimettere in piedi Donovan... Che però reagisce immediatamente! Serie di pugni ai fianchi e al volto! Stevens non riesce a trovare le contromisure! Toe Kick di Donovan e Hurricane Donovan!!! NOOOO!!! Stevens afferra le corde e scende alle spalle di Calvin! Il lottatore dell'Ohio si gira... E rimane vittima della Idolizer!!! C'è lo schienamento!!!

One... Two... Threeenooo!!! Coito interrotto poco prima del 3!!!

Stevens però non si arrende e fa segno di essere pronto a colpire Donovan al cuore, rincorsa dalla parte opposta mentre l'avversario si rialza.... E Heart Punch!!! NOOOO!!! Calvin blocca il pugno e passa alle spalle dell'avversario!!! Stavolta connette la Cage Donovan!!! Ora Stevens non ha più via di fuga! Prova a forzare la presa, ma è tutto inutile! Donovan la tiene salda e agita da una parte all'altra l'avversario nel tentativo di fargli perdere conoscenza!!! Stevens sta per perdere i sensi! Il referee si assicura delle sue condizioni..... Ma il Your Idol stupisce sia lui che l'avversario!!! Mule Kick!!! Anything Goes!!! Donovan cade a terra tenendosi doloroso e Stevens lo schiena!

One... Two... Thno! Ancora 2!!!

Stevens guarda l'arbitro Storto per un attimo e poi si rialza sbattendo i pugni sul ring, poi riprende dalla testa Donovan ancora boccheggiante e lo colpisce con un paio di pugni, lancio contro le corde e di nuovo Heart Punch! NOOO! Di nuovo Calvin evita e prova la terza Cage Donovan! NO! Stavolta Ray Stevens si gira di scatto con una gomitata in rotazione... Ma finisce proprio dove voleva il suo avversario!!! Calvin si abbassa in tempo e sfrutta il movimento dell'avversario per caricarlo sulle spalle senza difficoltà!!! Hurricane Donovan!!! A segno!!!

One... Two... Three!!! C'è il 3 definitivo per Donovan!

Calvin si alza esultando, il referee gli solleva il braccio in segno di vittoria e Donovan fa segno con un dito sulla tempia di aver usato il cervello.
A pochi giorni dal confronto finale tra i loro due team, proprio come Lahart e Kent, anche Donovan e Stevens hanno fatto capire di aver studiato i propri avversari e di essere pronti alla sfida con in palio le cinture di campioni di coppia!

Ian: "E anche per questa puntata di Uprising è tutto, un saluto a tutti gli amici e soprattutto alle amiche, appuntamento ad Anarchy In The UK 9!"
Frank: "Nemmeno a Night Of The Scars con la O strappata?"
Ian: "Una volta che ci provi, è meglio puntare al massimo per ottenere qualcosina meno..."
Frank: "E invece no! Siamo ancora all'opening e ci manca ancora un match di Kenny McZax!"


Calvin Donovan def. Ray “Your Idol” Stevens via Hurrican Donovan in 9’02”

[align=center]Posted Image[/align]
Josh Blaze è in compagnia di Melanie Iglesias. Blaze è scuro in volto, mentre la Iglesias è sorridente come sempre.

Iglesias: "Siamo qua con Josh Blaze, ultimamente preso di mira da quella parte di pubblico che ha deciso di seguire i discorsi di Shane Hero. Come ti senti dopo certi attacchi?"

Blaze: "Ciclicamente qualcuno viene accusato di essere "raccomandato" da qualcun altro. Forse la cecità di queste persone non vede che la differenza tra me e Hero sta nel saper prendere il coraggio per combattere le proprie battaglie. Io ho combattuto le mie e ho raccolto ciò che ho seminato. Lui non ha seminato nulla a parte chiacchiere e chiacchiere. Shane Hero si sente così superiore a me? Pensa di potermi battere e di rivoltarmi contro quel pubblico che mi ha sempre sostenuto? Nessun problema, Shane, a The Night of The Scars io sarò su quel ring ad attenderti per un one on one, per metterti in testa chi è Josh Blaze. Spero in un tuo si, non dirmi che hai paura di un raccomandato?"

Blaze sorride.

Ad un certo punto, però, un lento e, probabilmente, ironico applauso richiama l'attenzione di Josh e Melanie.

SH: "Bel discorso."

Shane Hero! Captain Straight Edge entra in scena, avvicinandosi prepotentemente a Blaze.

SH: "Davvero Josh, è stato un gran bel discorso il tuo. Ben elaborato, con argomentazioni davvero ineccepibili. Sai chi altro ha fatto un discorso del genere? Brian Donnelly! Lo ricordo come se fosse ieri. Mi reputava solo un idiota che parlava a sproposito e che non sapeva bene come funzionavano le cose qui in WFS. E conosci il finale della storia tra me e Brian? Gli ho strappato il titolo Fuck The Rules facendogli perdere litri di sangue."

Blaze prova ad intervenire, ma Hero supera la sua voce.

SH: "Ed ora che ne stiamo parlando, Brian non è di certo l'unico. Ricordi l'Artista? Mi reputava un troglodita che puntava troppo in alto, perché il titolo Internet era detenuto da un membro della stable che a quei tempi ha messo in ridicolo la WFS, riportando addirittura in vita lo show della loro federazione defunta. Il fronte ASW era imbattibile, Blaze. E sai chi ha dato inizio al loro declino? - Shane va faccia a faccia con Josh, fissandolo seriamente -. Il miglior lottatore di tutti i tempi, battendo l'Artista e conquistando il titolo Internet."

Poi fa un passo indietro, tornando a sorridere.

SH: "However, so benissimo che non hai ben compreso il morale di questa favola, perché oltre a essere un raccomandato, sei anche stupido. Ti ritrovi dinnanzi ad un particolarissimo caso, un lottatore unico nel suo genere, che quando si prefissa degli obiettivi li raggiunge in qualsiasi modo. Sempre. L'ho fatto conquistando il titolo FTR e anche quello Internet. Io sono partito dal basso, mi sono sporcato del mio stesso sangue, ed ho dato vita a tutto quello che stai sentendo lì fuori senza alcun aiuto, Josh!"

Hero rimane in silenzio, mentre i suoi fan si fanno sentire.

SH: "Io non sono il prescelto, non sono un raccomandato. Io rappresento molti di loro che sono lì fuori, e che ogni giorno quando vanno a lavorare vedono leccaculo che ottengono delle promozioni, mentre non contano un cazzo tutti gli straordinari che hanno fatto per farsi notare dal capo! E se tu credi di potermi fermare, bring it on! Io non ti temo, non sarei venuto qui ad affrontarti, faccia a faccia, non sarei venuto qui ad accettare di persona la tua sfida! Perché si Josh, al prossimo Pay Per View ti metterò col culo per terra, e ti renderò ancor più ridicolo di come sei ora!"

Blaze: "seriamente tu hai il coraggio di parlare di battaglia contro l'asw davanti a me? Di venderti come colui che ha dato il via al declino battendo qualcuno che già era stato scaricato dalla asw? Complimenti Shane, sei abile a ribaltare la realtà in tuo favore. È quello che hai fatto da quando hai iniziato a parlare di me. Ma c'è una realtà che non potrai ribaltare. A The Night of The Scars io batterò te e sarà la prima volta che verrai a contatto con la cruda realtà"

I due vanno faccia a faccia, la telecamera zooma su di loro. Shane abbozza un sorrisetto, mentre Josh è più serio che mai.

Dopo molte chiacchiere, finalmente vedremo i due collidere...a Night of the Scars!

CAMERA FADES


[align=center]Posted Image[/align]
Backstage di Uprising

David Barriage è in piedi davanti ad una telecamera, il wrestler londinese è in tenuta da combattimento pronto per il match che tra poco dovr affrontare. Il suo avversario sarà Josh Blaze ma Barriage sembra concentrato su tutt'altro e le sue parole ce ne danno la conferma.

"Hammer! Si mi rivolgo a te schifoso Scouser! Se ti chiedevi dov'ero settimana scorsa sappi che sono rimasto a casa mia a Dublino a pensare al modo migliore per fartela pagare riguardo a quanto hai combinato 2 settimane fa!

Io so bene che le tue azioni erano mosse solo dall'invidia, capisco come tu abbia paura di me e, sapendo già che ti sconfiggerò quando saremo finalmente One-on-One hai deciso di "limitare" la figura di merda che farai impedendomi di combattere due match nella stessa serata."

Brevissima pausa per Barriage che si gratta la testa pensieroso, forse a cercare le parole giuste per esprimere i suoi concetti.

"Due settimane fa ero pronto per sconfiggere Borg ed ottenere la title shot al titolo internet ma tu hai deciso che sarebbe stato troppo per te perdere al PPV da uno che aveva già combattuto e vinto un match durante la serata e hai deciso di intervenire e farmi perdere.
Bene, sappi che io non dimentico e, sicuramente, non dimenticherò quanto hai combinato due settimane fa. Per ora puoi dormire sonni tranquilli, non sono uno che ricorre a mezzucci e trucchetti infami come fai tu, quello che voglio dirti, o meglio, l'avviso che voglio darti è di non intrometterti stasera.
Non farti vedere, rimani a casa, ubriacati, prendi una cassetta e goditi i gol di Suarez, visto che l'anno prossimo andrà via, scopati tua madre; insomma, fai quel cazzo che vuoi ma non ti intromettere in quello che non ti riguarda!"

Ennesima pausa per il londinese che ora si avvicina alla camera con fare minaccioso.

"Tu sai bene che verrai sconfitto al PPV, non sono qui per dirti questo. Quello che voglio ricordarti è che ci sono due modi per venir sconfitto e che tutto dipenderà da te. Fatti gli affari tuoi, non interferire nei miei match e la tua sconfitta sarà con onore. Intromettiti nei miei incontri o, comunque, crea qualche disturbo che possa influenzarmi negativamente e la tua non sarà una semplice sconfitta ma una vera e propria umiliazione!

Quindi, Kurt... pensaci bene prima di fare qualche cazzata stasera.. non vorrei che la tua carriera finisse proprio al prossimo PPV!"

****CAMERA FADES****


[align=center]Posted Image[/align]
Diario di Rorschach.
Storia e Linee Dinastiche delle Grandi Famiglie con Descrizioni di Molti Lottatori e dei loro Figli.


Lo sfidante è deciso. Colui che proverà a strapparmi la cintura non è più un mistero. Così come non è un mistero che non ci riuscirà.
Il suo nome è Magnus Borg. Figlio di un altro Borg. Dicono.
Non conta granchè in realtà. Molti hanno un padre con lo stesso cognome. Odio tutti quelli che rientrano nella categoria. Privilegiati che non apprezzano la fortuna che hanno. Si dilettano a dileggiare chi al contrario loro non può goderne.
Bastardi li chiamano. Bastardi CI chiamano. Senza nome. Senza storia. Senza memoria. Corpi non identificati per il mondo. Sarà giusto invertire i ruoli.
Ho visto di sfuggita Magnus nel corridoio. Seguirlo è stato proficuo. Si è appena incontrato con l'ultimo dei McZax. Proprio come l'ultimo dei samurai non è destinato ad una bella fine. Stanotte conoscerà la differenza tra avere ed ottenere. Così come il suo amico farà tra pochi giorni.
I due figli di altri con il loro nome alzano la voce. Discutono animatamente. L'improvvisa fama da singoli ha deteriorato il loro rapporto di coppia. Così come accade a molte coppie sposate. La carriera ha prevalso sull'unione. L'Io supera il Noi. Qui iniziano i problemi.
Rapporti da ricucire con persone che non si vedono da anni. Amici di sempre che non si abituano a vederti senza la tua metà. Per fortuna loro non hanno figli. Saranno gli unici a soffrire. Ma lo faranno abbastanza anche per tutte le mancate generazioni future.
La sfida lanciata ha avuto l'obiettivo sperato. Borg ha spezzato l'idillio dei rampolli. Per ambizione si è separato da colui che lo rendeva più che semplice fango da calpestare. Ora è più che facile metterlo sotto lo stivale. Manipolarlo fino a renderlo una massa informe. Carne e acqua mischiati in un'irriconoscibile carcassa molliccia.
Ecco a voi la carcassa di seconda generazione. Dirò quando finirò con lui.
Sarà solo il primo. Più passerà il tempo più saranno a provarci. Fino a che non arriverà il momento della verità. Quando capiranno che nessuno può riuscirci. Quando questo mondo sarà salvato. E allora nessuno proverà più.


[align=center]Posted Image[/align]
Siamo nel backstage in compagnia della splendida Melanie Iglesias che ha al suo fianco un meno splendido Kurt Hammer. L'Hooligan sorride alla telecamera mentre la padrona di casa da l'inizio all'intervista.

Melanie: "Per la prima volta dal suo ritorno in scena sono qui con Kurt Hammer. Ultimamente hai avuto a che vedere con un'altra new entry, David Barriage. Che cosa puoi dirci?

Kurt: "Innanzitutto è un piacere tornare nel backstage e trovare bei visini come te. God Job Ian!"

Occhiolino lascivo del wrestler del Mersey diretto verso la telecamera.

Kurt: "Ma tornando alle cose serie... E' da un po' che non combatto one on one in Pay per View e sinceramente non potevo sperare per un rientro più morbido di questo. Mi è stato affidato uno sparring partner per tornare agli antichi fasti e per di più lo troverò di fronte in pieno primetime. Non sarà uno spettacolo adatto ai più piccoli, quindi voi a casa, mandate a letto presto i bambini!"

Melanie: "Sembri molto sicuro di te Kurt, non hai nemmeno un minimo timore di Barriage?"

Kurt: "Perché dovrei aver paura di quella nullità? Cos'ha dimostrato fino ad ora? Ha già perso contro di me, ha perso una shot all'Internet Title... Se fosse bravo la metà di quanto è abile a dire stronzate potrei anche prenderlo sul serio. Quando finalmente gli chiuderò la fogna da cui continua a far uscire i suoi pensieri di merda forse comincerete ad accorgervi anche voi di quanto è scarso."

Melanie: "In tutte gli incontri che hai appena menzionato ci sono stati degli importanti aiuti da parte dei tuoi compagni... Questo non ti suggerisce niente?"

Proprio mentre Melanie pronuncia queste parole alcuni membri dei Bad Habits vengono ad affiancarsi a Kurt Hammer. Ci sono Emily Lazer e il patriarca Smoking Pete, ma come la settimana scorsa mancano gli AFR.

Kurt: "E' proprio a questo che serve avere dei compagni. Loro non sono dei soprammobili Melanie. Magari all'inizio poteva sembrare così..."

L'Hooligan allunga una mano ed arriva prontamente Barry Patterson dal nulla a portargli una lattina di birra.

Kurt: "Magari qualcuno continua ad esserlo!"

Patterson esce dall'inquadratura portando via un sacco sulle spalle.

Emily: "Mi raccomando Barry, fai un bel lavoro in lavanderia."

Sorrisetto dei tre mentre l'ex pugile si allontana mestamente.

Melanie: "Non posso però non notare l'assenza di qualcuno..."

L'Hooligan si fa improvvisamente serio.

Kurt: "Questi sono affari di cui non devi interessarti Melanie. Vuoi sapere se romperò il culo a Barriage? La risposta è un fottutissimo sì. L'intervista si chiude qui."

Hammer e i suoi due compari escono di scena. Melanie Iglesias rimane perplessa davanti allo schermo. Su queste immagini si conclude l'intervista.

-CAMERA FADES-


[align=center]Posted Image[/align]
Ian: "Ho una strana sensazione di déjà vu..."
Frank: "Hai visto di nuovo Matrix ieri sera?"
Ian: "No, ma ho come la sensazione di aver visto Blaze contro Barriage poche settimane fa."


Sulla rampa si presenta David Barriage che subito si fionda all’interno del ring, qualche momento dopo è Josh Blaze a fare il suo ingresso nell’arena dirigendosi subito nel quadrato. L’arbitro divide i due che si lanciano sguardi di fuoco ed è subito ora di iniziare!

Ian: "Damn, questo déjà vu è incredibilmente realistico!"

DIN DIN DIN!!!

Subito fase di clinch che però finisce in parità visto come fisicamente i due si equivalgono abbastanza... Nuova fase di clinch! No! Colpo di Blaze a Barriage che in risposta lo colpisce con una clothesline e lo whippa alle corde e sul ritorno lo colpisce con uno splendido dropkick! E va subito per il pin!

1...

2NO!

Davvero troppo presto! Blaze si sta già rialzando e Barriage lo manda all'angolo va per colpirlo ma Blaze si sposta e connette con un neckbreaker! Il pubblico inneggia al Next Best Thing, che scende dal ring e se ne va a prendere una sedia e, tornato sul ring, aspetta che Barriage si rialzi... l'ex Internet Champ prende la rincorsa ma la East End Machine si sposta! Blocca subito Blaze e connette con un DDT! E la reazione del pubblico è un po' diversa da poco fa...

Frank: "Certo che Barriage è arrivato da poco, ma ha subito trovato il modo di farsi odiare dal pubblico dell'Asylum..."
Ian: "Rivendico di essere stato il primo ad odiarlo, non sono mai stato d'accordo con le politiche della gente con 3 stelle."


Barriage prende le gambe di Blaze... e chiude una Figure 4 Leglock! Blaze è in difficoltà e sta tentando di raggiungere le corde molto faticosamente... E' davvero in difficoltà e Barriage non molla la presa ma lentamente si sta avvicinando alla corda più bassa... Allunga il braccio più che può e ce la fa! Il londinese è costretto a mollare la presa e discute con l'arbitro e intanto il suo avversario rifiata...

Blaze prova a tornare all'attacco, ma Barriage lo blocca subito e tenta un german suplex... senza successo, Josh lo colpisce con un mule kick poi con uno scatto riprende la sedia e la stampa sulla testa di Barriage, il quale crolla a terra! C'è il pin!

1...

2...

NO!

Barriage si salva, Blaze va per recuperare la sedia ma la East End Machine è subito su di lui... ma Blaze aveva previsto tutto! Snap DDT e altro pin!

1...

2...

3NO!

Blaze non si arrende, rialza Barriage, sembra pronto per la Flash Fo... NO! GREEN LIGHT OUT OF NOWHERE! BARRIAGE PINNA!

1...

2...

THREE? NO!

Frank: "Barriage veramente a un centimetro dalla vittoria!"
Ian: "A occhio direi che pensava di aver compiuto anche quel centimetro, visto che a momenti mena il referee!"


Barriage protesta animatamente, dando il tempo a Blaze addirittura di rialzarsi e recuperare la sedia... è alle sue spalle, lo fa girare... gli piazza la sedia in mano E DROPKICK CONTRO LA SEDIA! La East End Machine crolla a tappeto, e Blaze ha tutto il tempo di salire sul paletto... BLAZE RUNNER! A SEGNO! Resta sul suo avversario per il pin...

1...

2...

3!!!

DIN DIN DIN!!!

Blaze riesce a vendicarsi della sconfitta di qualche Uprising fa, ma anche stavolta Barriage ha dimostrato di poter competere con i migliori!

Josh Blaze def. David Barriage via Blaze Runner in 8'44"

[align=center]Posted Image[/align]
Siamo in compagnia del new Turkish order, distaccamento di Manchester. Mehmet Arkin, Ismail ed Ifrit the Giant si aggirano per il backstage mostrando tutta la loro turca spavalderia. I tre entrano nel loro camerino, ma subito scoprono che qualcuno è già arrivato li dentro.

“Mr. Arkin, Mr. Arkin!”

Un elegante uomo di mezza età, con due folti baffi neri, accoglie il trio nTo. Con lui c'è anche una sorta di buttafuori, ma soprattutto due esponenti del gentil sesso, un filino appariscenti (diapositiva).
L'uomo elegante parla.

“Mr. Arkin, iyi akşamlar, ed anche a voi Ismail ed Ifrit, perdonatemi questa improvvisata, ma non sapevano come farci annunciare.

MA: "E voi chi siete? Capisco che portate degli argomenti interessanti con voi - indicando con il capo le due appariscenti signorine - ma non ho molto tempo da perdere in questi giorni. Quindi veniamo al dunque... è giusto per essere chiari: non comprerò nulla."

“Certo, certo. Le presentazioni prima di tutto. Io sono Ednan Oturk, e se posso permettermi prima di tutto sono un grande fan del new Turkish order, poi sono un uomo d'affari di Istanbul.”

Il signor Oturk stringe la mano a Mehmet Arkin.

MA: "Ovviamente non ho bisogno di presentazioni vero? Benvenuto nel mio camerino comunque. Le due signorine invece?"

EO: “Beh... loro, diciamo che sono un piccolo... omaggio, per questo disturbo. Sono due delle mie assistenti, sono due laureande in marketing e comunicazione.”

Le due ragazze si avvicinano al buon Arkin.

MA: "Prego, accomodatevi, e veniamo,al dunque"

EO: “Bene, signor Arkin, prima di andare al sodo, come sta suo fratello Selim? Siamo tutti preoccupati per la sua salute.”

MA: "Selim sta meglio di quanto possa sembrare. L'infortunio non sembra essere debilitante ma valuteremo se sarà il caso di forzare i tempi del ritorno o meno."

EO: “Quando avrà modo di sentirlo, faccia lui i nostri migliori auguri di pronta guarigione. Andiamo subito al motivo di questa visita. Noi rappresentiamo una serie di società, aziende, sponsor, che hanno a cuore il successo del new Turkish order. Parliamo di nomi importanti, Mr. Arkin, importanti come la migliore compagnia aerea europea.”

Mehmet annuisce con la testa.

EO: “Signor Arkin, capisco che per voi l'nTo è qualcosa di speciale, ma credetemi lo è anche per noi. E per tutti i nostri fratelli in giro per l'Europa, non sa in Germania quanti dei suoi film sono stati importati e trasmessi su richiesta della comunità turca. Ma diciamo che ultimamente qualcosa non funziona.”

MA: "Alt alt alt, ho sentito bene? Stavo valutando le qualità delle vostre esperte di marketing. C'è forse qualcosa che non va nel MIO new Turkish order?"

EO: “No, non intendevo dire questo, ma quello che noi vogliamo, diciamo, è una prova di solidità. Un segnale forte, univoco, nella nostra amata nazione. Mr. Arkin, lo scorso anno avete organizzato “WrestlEmpire” ad Istanbul, così come nel 2011. Avete portato il meglio del pro-wrestling europeo e mondiale in Turchia, anche prima di quel signore romano del R-Project. Ecco, Mr. Arkin, questo è quello che noi vogliamo.”

MA: "Ho licenziato chi si occupava di quell'evento. Mi dispiace ma non potrà aver quello che mi sta chiedendo.”

EO: “Comprendo, capita a tutti di licenziare qualcuno, anche di importante. Un artista come lei, avrà cambiato spesso agente. Sappiamo che le precedenti edizioni sono state finanziate da gente esterna. Nel 2011 c'era la signora Silvia Leone ad esempio.”

MA: "Silvia, che ricordi, una tigre in camera da letto. Ma a parte il diletto personale, quell'evento mi permise di impormi su RRR in modo chiaro e definitivo."

EO: “Lo scorso anno invece, c'era il signor Almasy, se ricordo bene.”

MA: "Almasy, altro nome e altri ricordi. Con Eve le cose non sono andate per il meglio, ma quando l'alleanza funzionava anche lei ha avuto l'occasione di visitare le magioni di Mehmet Arkin. Altro Wrestlempire, altra vittoria del titolo contro Nathan Storm"

EO: “Bene, Mr. Arkin, anzi Mehmet, posso chiamarti così? Questa volta siamo noi a volerti offrire un aiuto. Ma da parte tua, da parte vostra, ci deve essere un impegno ad offrire qualcosa di interessante. Qualcosa che fa vendere biglietti, siglare contratti televisivi. Sa perfettamente di cosa parlo.”

MA: “Non devi aggiungere altro Ednan, visto che siamo in vena di confidenze. So bene cosa vuole il pubblico, lo vuole non solo quello turco, ma tutto il pubblico europeo. Che siano stati nemici del nTo o amici"

EO: “Volendo si potrebbe convincere John Tee a rimandare il match contro Simon Steed. Affrontare il tuo più grande nemico e sconfiggerlo ad Istanbul. La gente sta già sognando.”

MA: "No, quel match si farà ma non in Turchia. Steed avrà l'ultima occasione di affrontarmi presto, anzi questa conversazione dovrà finire fra poco visto che dovrò sistemare una cosa. So che vedere uno dei miei più grandi nemici soccombere davanti a tutti la Turchia sarebbe un grosso motore per un'economia intera, ma Steed sarà un affare da concludere molto prima."

EO: “Oh.. qualche altro nome, qui di Manchester. Travis Pain? Josh Blaze? Dylan McZax? Ancora Red Revolution Raven?”

MA: "Non credo che le minestre riscaldate siamo appetibili per il MIO pubblico."

EO: “Mehmet, quello che ti voglio proporre è un affare serio che potrebbe andare oltre il wrestling. In Germania qualcuno potrebbe ad esempio farti girare qualche episodio di “Cobra 11”. O metterti sull'aereo al posto di uno tra Kobe e Lionel...”

MA: "Ho un nome, un solo nome che mi balena in testa. Mi sono mosso, ho agito, ho rischiato ma ho calcolato il rischio. So che io sono venuto meno ad un patto e so che qualcuno vorrebbe avere ciò che sente suo di diritto. Quel nome mi ha dimostrato ultimamente che se vuole sa dove trovarmi, che non ha ceduto all'idea di non essere più lui a comandare in Turchia. Se deve esistere un Wrestlempire deve avere un solo Main Event, e sono pronto a fare di tutto per far ritornare nel nostro mondo i morti che vogliono rimanere tali"

EO: “Mehmet, non credo sia facile...”

MA: "Potrei mettere in palio qualcosa di molto, molto appetibile. Tanto da spingere un menomato ad alzarsi dalla sua carrozzina."

EO: “Non tutte le persone sono aperte al compromesso illuminato come Mehmet Arkin.”

MA: "Ednan, quando Arkin si mette in testa una cosa può crollare il mondo ma farà di tutto per farla. Giocherò le mie carte e lo farò per me, per i vostri investimenti e per il mio tornaconto personale. Preparatevi, vi porterò quello scontro che in molti aspettano da tanto tempo"

CAMERA FADES


[align=center]Posted Image[/align]
"Charlie Big Potato" degli Skunk Anansie risuona nel WFS Asylum e Red Revolution Raven compare sullo stage dell'arena. Il pubblico di Manchester è tutto con lui mentre percorre la rampa verso il ring scambiando hi-five con i suoi fan. L'italiano porta le sue due cinture in spalla e, una volta sul ring e preso un microfono, prende la cintura di WFS Undisputed Champion e la alza al cielo. Il pubblico ovviamente intona cori in suo favore e Raven inizia poco dopo a parlare.

"La bestia si è incazzata, si è incazzata di brutto... Insomma, l'avete visto la scorsa settimana, no? Travis Pain mi ha promesso la morte... E se non è morte quella, è qualcosa che le si avvicina molto! Ma io comunque sono felice, sono felice di aver contro un avversario di tutto rispetto e non il Calvin Donovan di turno... Sono felice che al PPV metteremo su un signor match e non dovrò cercare di tirare fuori per l'ennesima volta un buon match dal solito patetico Max Cougar..."

"Tuttavia... Il buon Travis ha un po' perso la reale percezione delle cose... Lui pensa che io l'abbia scelto, pensa che stia facendo il gioco di Nathan Storm, pensa che io sia pazzo... That's not true. La verità è un'altra... La verità è che io non ho scelto nessuno come mio sfidante! E' lui stesso che mi si è offerto su un piatto d'argento quando ha mandato all'aria il match per decretare il #1 contender al mio titolo tra Shane Hero e Josh Blaze... Non ha capito che nel momento in cui ha impedito di sancire uno sfidante in maniera ortodossa, si è automaticamente reso lui il primo sfidante del campione... O meglio la prima preda del campione. Perchè se c'è una cosa che non è chiara a Travis... E' che lui non è un cacciatore, non è un tir e non è un treno... Lui è solo una fottuta preda del cazzo, pronta a essere fatta a pezzi da un famelico corvo!"

"Io sono il cacciatore... Io sono colui che detta le regole in questa baracca... Non Nathan Storm! Nathan Storm non conta un cazzo, Travis, è solo un imbecille incapace di addossarsi le sue responsabilità: ha voluto istituire l'anarchia, sperando di riuscire a controllarla, ma non si è reso conto che nel momento esatto in cui ha eliminato ogni sorta di regola in questo posto, gli si è rivoltato tutto contro... Tutto ciò che voleva controllare, gli è scivolato tra le mani... E ora non ha abbastanza palle per recuperare tutto. Vedete questa cintura? Questa cintura dice che io non sono un pazzo suicida... Questa cintura dice che io sono il fottuto campione della WFS... E CHE LA MIA PAROLA E' LEGGE!!! E quando dico che farò a pezzi Travis Pain..."

"E' la pura e semplice verità."

Raven abbassa finalmente la Undisputed Belt e la appoggia su una corda, quindi prende la FTR Belt e la alza come aveva fatto prima con l'altra sua cintura.

"Vedete invece quest'altra cintura? Quest'altra cintura mi impone di ricordare che non c'è soltanto Travis Pain con le sue paranoie su Storm e sull'anarchia... C'è anche tutta una serie di patetici idioti che cercano il loro momento di gloria vincendo questo titolo... Degli idioti che pensano che questo sia il titolo del lowcard, di quelli che sperano di lanciarsi nel main event vincendo un titolo da quattro soldi che rafforzi il loro status... Idioti che rosicano perchè il loro tag team partner ha vinto la contendership all'Internet Title e sperano di rifarsi con l'FTR Title."

"Poveri stupidi, non hanno capito un emerito cazzo! Non hanno capito che questo titolo è il secondo titolo più importante di questa federazione... Ma soprattutto non hanno capito che a difenderlo non c'è un verme come loro, bensì Red Revolution Raven... E se pensano di poterlo vincere con facilità si sbagliano di grosso."

"Caro Kenny, mi dispiace ma avresti dovuto seguire Rex in ASW... Ormai qui non c'è più nessuno a proteggerti, nemmeno Magnus! Sei solo come un cane... E resterai solo come un cane dopo che stasera ti avrò annichilito su questo stesso ring! Solo la disperazione di essere un fallimento resterà a farti compagnia dopo che avrò distrutto ogni tuo sogno di gloria... E a quel punto probabilmente nemmeno l'ASW vorrà più avere un perdente come te nel suo roster!"

Raven lascia cadere il microfono a terra e riparte "Charlie Big Potato"! Lungo discorso del campione WFS che torna nel backstage acclamato dal pubblico con le sue due cinture sempre in spalla.

CAMERA FADES


[align=center]Posted Image[/align]
Lentamente nell'arena parte Brains e la chitarra di Mark Tremonti annuncia Simon Steed all'Asylum! L'ex Stuntman si presenta sullo stage in tenuta da combattimento e si porta sul quadrato armato di microfono, subito pronto ad esordire.

Steed: "Ladies & Gentleman, mancano ormai pochi giorni alla Night Of The Scars and finally è il momento della resa dei conti... Io voglio finirla e so che Memeth vuole lo stesso, quindi, presto avremo modo di scrivere l'ultimo capitolo di questa lunga storia."

Il californiano cammina un po' per il centro del quadrato prima di riprendere.

Steed: "Inutile dirlo, la mia speranza è che questa volta, per farla finita, sia un match vero, voglio che quest'ultima battaglia sia degna della grande guerra e soprattutto... Vorrei che per una volta, sia semplicemente Simon Steed vs Memeth Arkin, senza interventi del New Turkish Order, nè dei suoi nemici, solo noi due contro, per decretare chi sia il migliore una volta per tut..."

Acid Turkish Bath e Mehmet fa il suo ingresso nell'Asylum. Il Turco rimane sullo stage, microfono alla mano, a distanza parla iniziando ad incamminarsi verso il ring.

Arkin: "Potremmo chiuderla qua, direttamente, no Simon? Solo che concordo con te, bisogna chiuderla una volta per tutte. Un match come questo dovrebbe essere un match da Anarchy, ma non potremmo tirare avanti per altri mesi. Sarebbe insopportabile. Dobbiamo chiuderla una volta per tutte, sistemare una questione che va avanti da mesi e mesi. Non più una cosa che riguarda un titolo, una cintura, e da quanto dici tu, nemmeno una questione che riguarda la mia stable. No, si tratta solo di me e te, l'ultimo match in cui sotterrare per sempre le speranze di Simon Steed di battere Il Pro Wrestling Genius. L'ultimo match, e dopo di questo niente più. Però deve essere un match grandioso Steed, concordi? Vorrai crollare per sempre in una cornice indimenticabile no?"

Simon raggiunge con decisione le corde e si sporge in direzione di Arkin, sorridendo beffardo.

Steed: "Oh, sicuro... Qualcosa di indimenticabile come la tua scomparsa, perchè no?
Dopotutto dopo la Night of the Scars, non ci saranno più conquiste, nè imperatori, nè geni del pro wrestling... Vuoi una cornice adatta e io ho in mente un buon modo per farla finita, niente scale, tavoli, regole particolari che potrebbero rovinare il tutto in un secondo, no, niente di tutto questo..."

Arkin: "sentiamo Simon, sentiamo, dicci cosa hai in mente per mettere fine a ciò che più ti ha tormentato nella tua vita"

Con la mano libera Simon si accarezza baffi e barba prima di rispondere.

Steed: "Facciamola semplice, propongo di finirla come è iniziata: Hell In A Cell."

Arkin fissa Steed. Il pubblico sembra sospeso in attesa della risposta di Mehmet. Il "turco" sorride.

Arkin: "Vuoi il tuo personale inferno sulla terra? Bene, lo avrai. Io e te, uno contro uno, per l'ultimo scontro, in un Hell in a Cell. Ciò che succederà dopo quel match sicuramente non ci vedrà più sul ring come avversari, ma tranquillo Simon, verrò a trovarti in ospedale quando il tuo corpo non sorreggerà più l'impatto con il gelido ferro della gabbia"

Steed: "Ci hai messo parecchio, ma alla fine sembra ti sia deciso a provarci."

I due restano in silenzio a guardarsi a centro ring, faccia a faccia, senza aggiungere altro.

Sette giorni, solo sette (ciiirca).

E l'inferno sarà nella cella.


[align=center]Posted Image[/align]
Frank: “E siamo arrivati al momento del Main Event!”
Ian: “Si preannuncia tanta violenza… E un pizzico di omosessualità con Kenny McZax che cercherà di smaltire la delusione del tradimento di Magnus Borg facendosela con Red Revolution Raven…”
Frank: “Ma Ian… Kenny e Magnus non sono una coppia gay!”
Ian: “Povero ingenuo…”


Ecco risuonare “My Generation” dei Limp Bizkit e tra i fischi del pubblico Kenny McZax raggiunge il ring con un Kendo Stick in mano! L’inglese sembra molto nervoso e risponde con ferocia ai fischi e agli insulti… Ma ecco che parte “Charlie Big Potato” degli Skunk Anansie ed è l’idolo di casa a farsi strada verso il ring! Red Revolution Raven scambia hi-five coi suoi fan e sale all’interno del quadrato… MA KENNY GLI E’ SUBITO ADDOSSO PER RIEMPIRLO DI COLPI COL KENDO STICK!!!

DIN DIN DIN!!!

La campanella suona mentre Kenny infierisce su RRR finché questi non smette di reagire quindi lo trascina a centro ring e prova il pin! 1…2…NO!!! Raven resiste comunque! Inizio in salita per il campione che ora subisce anche una violenta serie di Stomp, quindi viene sollevato… Irish Whip alle corde! E Lariat sul ritorno che manda Raven gambe all’aria! Ora Kenny prende il Kendo Stick e intrappola Raven in una Camel Clutch con l’ausilio dell’arma! L’italiano soffre ma non vuole cedere e alla fine è lo stesso Kenny a mollare la presa… Ma solo per caricarsi Raven in spalla… CENTER OF BALANCE! NO!!! Raven scalcia e scivola alle spalle di Kenny… Inverted Headlock Backbreaker!

Buon break da parte di RRR che ora può prendere un po’ di fiato… L’italiano prende il Kendo Stick e attende che Kenny si rialzi… E WHACK! Colpo in piena fronte, ma il Wildcat non cade! WHACK! Secondo colpo, ma Kenny resiste! Raven va allora per il terzo colpo, ma Kenny evita e passa alle spalle di Raven e ora inizia a colpirlo con dei pugni al volto! NO! C’è il Toe Kick di RRR che poi connette con una Snap DDT out of nowhere! Raven è furente e riprende il Kendo Stick per infierire su Kenny con una violenta serie di colpi… Quindi lo solleva… Irish Whip alle corde! NO! Kenny reversa, ma sul ritorno Raven salta sulla seconda corda e si lancia su Kenny con una Springboard Heavy Rotation! Kenny colpito in pieno! RRR resta sull’avversario e l’arbitro conta il pin! 1…2NO!!! Kenny c’è!

Raven però non molla e intrappola subito Kenny nella Lion Clutch! Si mette male per l’inglese che però non vuole cedere anche a costo di morire soffocato… Alla fine è lo stesso RRR a essere costretto a mollare la presa, ma ecco che l’italiano scende dal ring… E prende una Barbedwire Chair! Kenny si sta rialzando nello stesso istante in cui Raven torna sul ring… E il Wildcat si becca un Chair Shot in pieno volto! La bandana sul volto di Kenny si lacera e la fronte dell’inglese inizia a sanguinare! Kenny crolla a terra mentre Raven lascia la sedia per terra, solleva Kenny… Sitout Facebuster sulla sedia! OH MY GOODNESS!!! Kenny è una maschera di sangue e Raven prova subito il pin! 1…2…3NOOOOO!!! PER POCO!!!

Frank: “Kenny se la vede contro un mostro sacro dell’hardcore, se vuole avere qualche chance dovrà dare il 200%...”
Ian: “Per ora si sta accontentando di dare il culo…”
Frank: “Senti, la smetti con ‘ste cose?”
Ian: “Che c’è, sei omofobo per caso?”
Frank: “No, però mi urta…”
Ian: “Tu non me la racconti giusta, Frank…”


Raven non demorde e scende dal ring… E stavolta prende un tavolo! Raven apre il tavolo a centro ring e ci sdraia sopra Kenny, quindi sale sul paletto… OH MY!!! Vuole provare la Ride The Lightning! NO!!! Kenny si riprende e si lancia contro le corde scuotendole quel tanto che basta per far perdere l’equilibrio a RRR che impatta direttamente sulla sommità del turnbuckle con i gioielli di famiglia! OUCH!!! Kenny sale sulla seconda e inizia a colpire RRR con dei pugni al volto, quindi lo fa scendere e lo sbatte all’angolo dove inizia a riempirlo con una furiosa serie di pugni e Toe Kick finché RRR non crolla a terra esanime! Ora Kenny prende il tavolo e lo appoggia in verticale contro un angolo, quindi riprende Raven e se lo carica in spalla… E STAVOLTA PUO’ ANDARE A SEGNO CON LA CENTER OF BALANCE!!! CONTRO IL TAVOLO!!!

SCRAAAAAAAAAAAAAAAASH!!!

HOLY SHIT!!!
HOLY SHIT!!!
HOLY SHIT!!!

Il tavolo va in mille pezzi mentre Raven rimane all’angolo in una posizione scomposta… Sembra che il colpo l’abbia davvero ucciso! RRR viene trascinato da Kenny a centro ring e ora subisce un tentativo di pin!

1!!!
2!!!
3NOOOOOOOOOOOOOOOO!!! NIENTE DA FARE!!!

Ian: “Che ne dici, Frank? Kenny si sta dando da fare…”
Frank: “Il Wildcat non ci sta a darsi per vinto e ora sta dando davvero filo da torcere a Red Revolution Raven…”
Ian: “Ma che hai capito, si sta dando da fare per quando finirà a letto con RRR!”
Frank: “Ma la vuoi finire???”
Ian: “Non finché non ammetti di essere omofobo!”


Kenny ora prende la sedia avvolta nel filo spinato e la incastra all’angolo tra la seconda e la terza corda, quindi solleva Raven… E lo lancia con violenza contro la sedia facendolo impattare di testa! OUCH!!! Terribile impatto per RRR che ora sanguina anche lui dalla fronte! Raven barcolla a centro ring… E Kenny va a segno con la Claws! Subito tentativo di pin! 1…2…NO!!! Raven resiste, ma Kenny sente di poter chiudere il match… E VA PER LA BLACKRAZOR!!! NO!!! Raven cinge il collo di Kenny con le gambe… E lo atterra con un Headscissors Takedown! ECCELLENTE!!! Kenny prova a rialzarsi, ma RRR lo anticipa con un Enziguri Kick che lo manda a terra! Raven solleva l’avversario… E con un grandissimo sforzo se lo carica in spalla… FAKE SOUND OF PROGRESS!!! NOOOOOOOOOOOOOOOOO!!! Kenny colpisce RRR con dei pugni al volto… VICTORY ROLL DEL WILDCAT!!!

1!!!
2!!!
3NOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!! PER POCHISSIMO!!!

Raven prova a rialzarsi ma Kenny lo stende con un Low Dropkick in pieno volto e ora il Wildcat scende dal ring in cerca di armi… E stavolta torna sul ring con una scala! Kenny apre la scala per orizzontale e con una Bodyslam ci schianta sopra RRR, quindi la chiude intrappolando il campione FTR in una sorte di “sandwich”, quindi sale sulla terza corda… E SI LANCIA PER UN FLYING DOUBLE STOMP!!! OH MY GOODNESS!!! RAVEN E’ STATO SCHIACCIATO COME UNA SARDINA!!! Kenny non esita un istante e tira fuori RRR dalla scala per poi provare il pin!

1!!!
2!!!
3NO! NO! NO!!! Ancora niente da fare!!!

Kenny è abbastanza frustrato, ma ora vuole chiudere il match… Solleva RRR… OCEAN SUPLEX!!! E GERMAN SUPLEX A SEGUIRE!!! Manca solo il Japan Leg Roll per chiudere la combo della Save The Queen… Ma Raven continua la rotazione del Leg Roll ed è lui ora a sollevare Kenny in posizione di Wheelbarrow… WHEELBARROW FACEBUSTER!!! DIRETTAMENTE SULLA SCALA!!! OUCH!!! Bruttissima botta per Kenny che rimane a terra KO, mentre anche RRR si riprende con estrema fatica… L’italiano ora si trascina fuori dal ring e prende un sacchetto, quindi torna nel ring… Ma c’è Kenny già in piedi! Il Wildcat carica Raven che però lo anticipa colpendolo in faccia col sacchetto! CHE SI APRE RIVELANDOSI ESSERE PIENO DI PUNTINE!!! THIS IS SICK!!! LE PUNTINE PENETRANO NEL VOLTO DI KENNY MCZAX!!!

Kenny ulula dal dolore portandosi le mani al volto, ma Raven non ha pietà: Toe Kick… E KEVIN STEEN RULEZ SULLE PUNTINE!!!

HOLY SHIT!!!

Per l’italiano è ora di chiudere il match ora, trascina Kenny sulla scala e quindi sale sulla terza corda…

RIDE THE LIGHTNING!!!

A SEGNO!!!

1!!!
2!!!
3!!!

Red Revolution Raven def. “Wildcat” Kenny McZax via Ride The Lightning in 16’34” and he’s STILL WFS FTR Champion

Frank: “E’ stato un match intensissimo… Tanta violenza, tanti colpi proibiti, ma soprattutto uno spettacolo unico nel suo genere! Non sei d’accordo, Ian?”
Ian: “Non svagare…”
Frank: “Cosa?”
Ian: “Dillo che sei omofobo…”
Frank: “OH E VA BENE! Sono omofobo, ok? I froci mi stanno sul cazzo, ok? Le checche che si inculano mi stanno sul cazzo, ok?”
Ian: “Forse era meglio dirlo a telecamere spente…”
Frank: “Ops…”
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Frog Splash
Member Avatar
Napoli Fogna d'Italia
Che goduria leggere "Night of the Scars" :wub:
Posted Image

Posted Image

Ciao Eddie...
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Seifer
La "Concorrenza"
L'avevo annunciato, quindi eccolo. Un pbp privo di critiche per una puntata che ho apprezzato tantissimo!

- Ecco, partiamo dall'inizio e sarei costretto a ripetermi, dicendo: prendete e date i titoli a questi due perchè sono geniali. Poi però leggo il promo di Tommy dopo e, come sempre, quando Tommy proma... tira fuori cose che non ti aspetti, tipo buttare fuori Paco e Mastella dal FantaNBA. Quindi non so chi tifare per il PPV, ma ai tre handlers coinvolti dico: grandissimo lavoro.

- Roba mia, passo.

- Prima premessa: non so perchè ma Ian e Frank mi sono piaciuti come non mai a questo giro. Seconda premessa: tutti i match sono scritti bene, il che mi lascia pensare che Brundu ha avuto una settimana di pausa. Ad ogni modo: Donovan come giusto pareggia per arrivare a NoS con una situazione di equilibrio.

- Io qui dico semplicemente che un promo che vede Blaze+Hero emana "carisma" superiore a quello della somma delle singole parti.

- Il lavoro di Barriage è ottimo, oltre la sufficienza. Ma in una puntata del genere, con veterani in grande spolvero, viene un po' surclassato. Lo ripeto: NON E' UNA CRITICA. Ma anche quando ti piace tutto, tendi a fare una distinzione tra quello che ti è piaciuto comunque un po' di più.

- Amo lo stile Diario, così fortemente caratterizzante di quel personaggio. Ho dato giusto due indizi sul promo che avrei fatto a Tave, per aiutarlo a valorizzare la faida, e lui ha fatto un lavoro eccezionale.

- Io Hammer lo vedo molto come uno Stone Cold a livello di personaggio, quindi mi piace di più quando,come in questo caso, tende al cool-face. Spiace un po' per Patterson relegato ad inserviente, ma sticazzi.

- Giusto rematch per Blaze, che arrivava alla scontro con Hero un po' ridimensionato.

- Credo che sia abbastanza chiaro di cosa stava parlando Arkin, anche se il fatto che non sia mai stato nominato apertamente Kemal, mi fa un po' temere un coup-de-theatre, anche perchè cercare lo scontro diretto, sul ring, sarebbe poco da Mehmet. Anyway, senza farsi troppe seghe mentali: grande promo, hype a mille per l'annuncio.

- Un RRR così arrabbiato da sfiorare la badassaggine. Ma fa quel che ogni Campione dovrebbe fare: hypa la sua sfida alla vigilia di un match importante.

- Super-annuncio, possibile match of the year prima ancora di vederlo. La chiusura trombettiana è un tocco di classe.

- Finale che non poteva essere diversamente. Gran match. Voto: 8 e 1/2.
La vita è un varieté
e 'o cazz è cumm 'o rré
e io ca so' guaglione,
t'o ronco 'stu bastone sott' 'a luna
puttana comm'a ttè.

(O' tiempo se ne va - Squallor)
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
- Molto simpatico il no sense dei TTCHD, può far storcere il naso ai non avvezzi, ma secondo è una piacevole caratterizzazione del team.

- Bel segmento tra Stevens e Kent, forse l'inizio è un po' forzatuccio ma per il resto si tratta di un ottimo lavoro.

- Ottimo lavoro di Danilo, era proprio quello a cui avevo pensato dando una chance titolata a Kenny.

- Buon primo match, grande intensità soprattutto nel finale che mi è piaciuto particolarmente con le 25mila Cage Donovan. Ora pretendo il segmento in cui Stevens gira tutti gli ospizi di Manchester facendo carità.

- Ivan dà il meglio di sè nei segmenti in cui lavora in coppia con qualcun'altro e questo non fa eccezione, ottimo lavoro da parte di lui e Simone, anche se Blaze viene un po' sovrastato a livello quantitativo dalle parole di Hero, nel finale secondo me poteva ribattere un po' di più a Hero.

- Niente male Barriage, positivo come sempre, ma concordo col giudizio di Danilo sul fatto che una puntata così ricca di ottimi lavori da parte delle colonne portanti della fed (vedasi lo stesso Hammer), la East End Machine finisca un po' in secondo piano.

- Ottimo ritorno al diario da parte di Rorscharch che costruisce un segmento magistrale. Bello davvero.

- Un bell'Hammer in grande spolvero che fa il punto della situazione sia sulla questione di Barriage che su quella interna dei Bad Habits, anche se con un certo mistero che credo sarà svelato nelle prossime puntate.

- Secondo match molto breve ma godibilissimo.

- Mehmet vs Kemal a Wrestlempire sarebbe una bomba totale.

- Mio promo.

- Altro gran segmento e altro grande annuncio: l'HIAC per Mehmet vs Steed sarà stellare!

- Mio match.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
1 user reading this topic (1 Guest and 0 Anonymous)
ZetaBoards - Free Forum Hosting
Join the millions that use us for their forum communities. Create your own forum today.
Learn More · Register Now
« Previous Topic · Show · Next Topic »
Add Reply

Theme Designed by McKee91 and Lout of ZNR