Welcome Guest [Log In] [Register]
Welcome to Raven Project.


If you're already a member please log in to your account to access all of our features:

Username:   Password:
Add Reply
Il bonobo e il c*glione
Topic Started: Mar 11 2014, 20:13 (100 Views)
Cross Wizard
Member Avatar
Grazie Gianni, GIAOOOO!
(Voci in qualche lingua straniera sottotitolate per voi.)

“Queste te le manda mia madre.”

“Ringraziala da parte mia, ma dille pure che sono già abbastanza grasso.”

“Ok, vedrò che posso fare.”

“Oltre questo, vedo che hai recuperato. Sei di nuovo al 100%?”

“Nuovo di zecca o quasi. Lo pensano anche tutte le ragazze del quartiere.”

“Uhm, dopo tanti anni ho capito perché sei così calmo, sei come quelle scimmie che non fanno altro che accoppiarsi.”

“I bonobo.”

“Esatto, con la differenza che un giorno salterà fuori un esercito di figli da riconoscere, e dilapiderai i guadagni di tutta la tua carriera. Ahahahaha! Posso dire di aver fatto squadra con una specie di scimmia depilata.”

“Ecco, a proposito di carriera. La tua, la mia, la nostra. Hai sentito che aria tira? Qualcuno verrà a cercarci prima o poi.”

“Che vengano pure, non troveranno nessuno.”

“Cosa?”

“Ascoltami, voglio essere sincero con te, sei o non sei il mio fratello? È giusto difenderci, ci siamo difesi, è giusto anche ricordare cosa abbiamo rappresentato... ma adesso non intendo lottare questa battaglia, me ne tiro fuori. Ho riflettuto molto...”

“Riflettuto? Tu hai sbattuto la testa contro uno spigolo!”

“Non intendo di certo importi una mia decisione. Ma ascolta questo mio consiglio, lascia perdere anche tu. Tu sei una persona seria, un vero lottatore, uno sportivo, non perderti dietro questa storia.”

“Ma cosa stai dicendo? Stai per farmi perdere la pazienza. Hai dimenticato cosa è successo? Cosa ci hanno fatto?”

“No, l'opposto. Ricordo fin troppo bene cosa è successo.”

“Allora cosa cazzo dici fratello? Hai paura?! Che novità è mai questa?”

“Paura? No di certo. Forse terrore, qualcosa mi spaventa, ma non quello che credi tu. Tutti possono comprendere il tuo punto di vista, il tuo stato d'animo. Tu sei una vittima innocente in cerca di vendetta, lo sei per tutti. Ma io invece? Processato, condannato e punito duramente, per una colpa che è quasi tale anche per me. Bene, adesso non ci tengo ad essere sbattuto davanti a quella gente... la mia gente. Ad essere bollato come traditore, non ci tengo a fare la parte del toro nell'arena, del condannato fatto sbranare dai leoni. No, non intendo piegarmi a questo.”

“Io sarò anche una scimmia depilata, ma tu, sei diventato il coglione di un elefante a dire queste cose. Ti arrendi?”

“Non si tratta di arrendersi. Si tratta... che tutto è diverso, fratello. Guardami, come sono ridotto. Vivendo tutto questo ho pensato quando ero io stesso ad infliggere questa sorte ai miei nemici. Lo ricordi? Quanta gente abbiamo costretto a questa pena? Non mi sono mai fermato davanti a nulla. Ho capito che potere avevo, in quanti hanno vissuto la mia stessa frustante situazione? Ed io ero il responsabile. Questo, questo è bellissimo, diamine! Sono fiero di aver distrutto le ambizioni, i sogni, il lavoro finanche l'autostima di tanti idioti in giro per il mondo. Di averli portati alla disperazione, tutto questo in nome di qualcosa che ritenevo superiore. Non per me, ma per quello che volevo onorare.”

“Allora rifacciamolo di nuovo!”

“Ma è sempre stata una questione tra il mio ideale e loro, adesso la cosa è diversa... il mio ideale è il loro.”

“Ideali? Non mi sembra, gli ideali sono stati messi da parte da chi sai tu. Avanti fratello, torna in te stesso.”

“Guarda cosa è capace di fare un uomo quando ritiene qualcosa così importante. Guarda cosa ha fatto quello che una volta era una specie di pagliaccio, il nostro anello debole, guardalo cosa è diventato, guarda cosa ha fatto.”

“Si, era con gli altri anche quando si trattava di sfasciare tutto.”

“Molte persone hanno bisogno di una guida per fare la cosa giusta. Qui si rischia di passare per quelli che lottano per distruggere l'ideale che ha spinto quel piccolo uomo a fare anche per una sola sera grandi cose. Di essere al pari di tanti nostri odiati nemici.”

“Io gli aprirei il cranio a furia di calci al piccolo uomo.”

“Ovvio, lo farei anche io, ma dopo gli stringerei la mano con un certo orgoglio.”

“Sei un idiota che sparla! Non si lotta solo per distruggere ma anche per riprendersi qualcosa e renderla migliore.”

“Qui si rischia di lottare solo per aumentare l'ego e gli interessi di qualcuno, e se permetti io non voglio essere la vittima sacrificale di quello squallido teatrino che potrebbe essere. Ecco, quello che si merita lui è questo, che io me ne rimanga qui, a non fare nulla per tornare. Essere uno spettro, un ombra ma niente più, in cuor suo sa perfettamente che senza di me non sarebbe mai arrivato dove è ora. Un uomo che è comunque il prodotto di quello che abbiamo creato insieme... un nostro fratello. Che spreco. Che amarezza.”

“Ma rischia di portarsi dietro tutto! Di far affondare tutto, di cancellare tutto, io non ci sto.”

“Ho deciso, fratello, resto qui a marcire, tu sei libero di andare se vuoi. Io sono stanco.”

“Mi stai deludendo... Vado via solo per non romperti definitivamente. Sei uno stronzo!!!”

Offline Profile Quote Post Goto Top
 
1 user reading this topic (1 Guest and 0 Anonymous)
« Previous Topic · Too Hot For TV · Next Topic »
Add Reply

Theme Designed by McKee91 and Lout of ZNR