Welcome Guest [Log In] [Register]
Welcome to Raven Project.


If you're already a member please log in to your account to access all of our features:

Username:   Password:
Add Reply
Uprising #110 - ECW Tribute Show
Topic Started: May 2 2014, 21:03 (198 Views)
Trax
Member Avatar
The Bad
Siamo nel backstage della Hammerstein Ballroom assieme a David Barriage, in piedi davanti ad una telecamera per aprire questa speciale puntata di Uprising.

DB: "Buonasera coloni di New York! Stasera ci troviamo qui in quella che definirei la brutta copia del Regno Unito, l'Irlanda delle Americhe se preferite o il più grande errore che la natura abbia mai prodotto!"

La folla fischia le parole di Barriage che sorride rivolto verso la folla e continua, tranquillamente, a parlare.

DB: "Si si, esibitevi nei vostri versi da primati ritardati, non fate altro che darmi ragione e dare ragione alla mia tesi. Voi siete tutti un'errore, siete solo spazzatura. Il rifiuto della società europea e, soprattutto, del glorioso impero britannico. Voi siete feccia!"

Altri fischi, questa volta ancora più assordanti dei precedenti.

DB: "... E parlando di errori, parlando di feccia, non si puó non parlare del mio avversario di stasera: Max Cougar!
Stasera il vostro EX Campione avrà l'onore di farsi battere da me.. la più grande macchina da wrestling che l'Europa abbia mai esportato.. DAVID BARRIAGE!

Stasera anche voi, stupidi yankees puritani, avrete l'immenso privilegio di assistere, in diretta, alle mie gesta. Stasera capirete cosa significa essere un vero wrestler e, quando avró battuto Cougar e ottenuto la title shot, potrete dire di aver partecipato alla storia nel suo svolgimento!"

Barriage sorride ancora osservando con scherno la folla che, di tutta risposta, inizia a lanciare oggetti all'indirizzo del londinese.

DB: "Esatto! Comportatevi da animali quali siete! Non potete evitare l'inevitabile. Stasera un'altra pietra verrà posata, un altro nome verrà aggiunto alla lista di vittime. David Barriage ed il suo impero arriveranno a conquistare anche le terre americane...

... BELIEVE DAT!"

Camera fades


[align=center][utube]http://www.youtube.com/watch?v=zI432pmpbvs[/utube][/align]
La storica Hammerstein Ballroom è carica a mille per questo Uprising d'esordio del tour americano della WFS. Le immagini fanno una rapida panoramica del pubblico, quello intorno al ring e quello sulle caratteristiche balconate dell'arena newyorkese, e poi passano ad inquadrare lo stage, scarno in pieno stile ECW, ma con un titantron, seppur decisamente più piccolo di quello che i fan della WFS sono abituati a vedere all'Asylum.

L'eccitazione del pubblico aumenta ancora di più quando dal PA System viene diffusa "The Everlasting Gaze", ed è Nathan Storm a fare la sua entrata, con indosso una maglietta che ricorda molto la più famosa della ECW, arrivando fino al ring, dove porta la mano all'orecchio invogliando il pubblico a cantare ancora più forte...

WHOLE F'N SHOW!
WHOLE F'N SHOW!
WHOLE F'N SHOW!

Ma non solo...

E-C-DUB!
E-C-DUB!
E-C-DUB!

Nathan porta il microfono alla bocca, attendendo che il volume dei tifosi scenda quel tanto che basti per permettergli di parlare.

"THE TRIBE OF EXTREME..."

Fa una pausa, lasciando quell'attimo di tempo a tutti per ricordarsi la frase con cui uno speranzoso Paul Heyman annunciava il ritorno dell'ECW 8 anni fa.

"...WILL NEVER DIE!"

Ma ne cambia la seconda parte, ottenendo un altro immancabile face pop.

"E' stupendo essere qui, in quest'arena che ha visto scrivere tante pagine indelebili della storia del wrestling. In quest'arena, dove la ECW ha tenuto il suo ultimo show. In quest'arena, dalla quale Vince McMahon ha fatto iniziare uno screwjob ben più vigliacco di quello di Montreal. STASERA CI RIPRENDIAMO L'HAMMERSTEIN BALLROOM!"

Face pop numero 897.

"Perché non importa quanta merda cerchino di spalarci addosso, non importa se la WFS vive dall'altra parte dell'oceano, non importa quante federazioni vogliano spacciarsi per la 'nuova ECW' ma alla fine sono solo garbage wrestling... noi siamo il popolo dell'extreme, noi sappiamo tutto quello che c'era dietro alle sediate e al filo spinato, e siamo e saremo su un ring fin quando esisterà il wrestling!"

Storm si gusta l'atmosfera dell'arena per qualche secondo.

"Non poteva esserci luogo migliore per iniziare il nostro viaggio verso Philadelphia ed entrare nella fase finale della Road to Anarchy in the USA. Se ricordate, qualche settimana fa ho detto che ci sarebbe stato un luogo e un tempo giusto per rispondere a quanto Travis Pain ha fatto a Night of the Scars e in questi mesi. Quel luogo è questo, e il tempo è... ora."

Nate si abbassa, rivolgendosi verso il ringside e invitando un cameraman ad avvicinarsi e riprenderlo da vicino.

"Ogni secondo che passa ci avvicina ad Anarchy, Travis, ed è un secondo in più dall'ultima volta che io e te siamo stati su un ring uno contro uno. Non me ne frega se ce le siamo date più di una volta, se ce le daremo ancora da qui ad Anarchy o qualsiasi cosa possa succedere, partorita la tua fragile mente, io e te ci troveremo sul ring alla ECW Arena e chiuderemo questa storia una volta per tutte. Io e te non abbiamo bisogno di titoli, non abbiamo bisogno del Madison Square Garden per mettere su uno spettacolo epocale. Ma forse avremo bisogno... di una gabbia."

Ora si rialza, facendo cenno al cameraman di non perdere l'inquadratura.

"Quindi prova a non finire al reparto psichiatrico per un altro mesetto, e quando saremo a South Philly... bring your A game, 'cause you can be damn sure I will."

Riparte "The Everlasting Gaze" e Nathan Storm lascia cadere il microfono a tappeto, lasciando il ring non prima di aver invitato il pubblico a ripetere i due cori con cui si era aperta la puntata.

E-C-DUB!
WHOLE F'N SHOW!
E-C-DUB!
WHOLE F'N SHOW!


[align=center]Posted Image[/align]
Alla Hammerstein Ballroom risuonano le note di “Open Your Eyes” dei Guano Apes.
E l' heat sale sino in cima all' edificio quando fa il suo ingresso il three-times Undisputed Champion, “Astonishing” Max Cougar. L' attesa per lo sbarco del Whole Fucking Show negli Stati Uniti d' America porta l' eccitazione dei fan alle stelle.
Armato di microfono, Mr. Amazing guadagna il ring: “Finally, the Road to Anarchy in the USA has started!!
Una strada che ha le dimensioni di una higway, ed in cui non si guida alla sinistra.
Non come sono costretto di solito a Manchester, circondato da quegli stronzi di inglesi!! Let me show' em what's a real American pro wrestler is all about!!”
Cougar si guarda intorno. In alto, quasi soddisfatto.
“Vogliamo far vedere a quei piscia tea qual' è la vera patria del wrestling?? Vogliamo rompere qualche culo inglese questa sera?!?” Paura, perchè il pubblico sta rispondendo con pop alle frasi di Cougar. “Darò a quel gentleman inglese che incontrerò questa sera, Barrage una Royal Beating e lo rispedirò al di là dell' oceano al cospetto di sua maestà!!
HAVE AN @$$ DAY, ENGLISHMAN IN NEW YORK!!!”
The Cougster scalda i polsi ed il collo, pregustando la promessa quantità di mazzolate al sua avversario di questa sera. Poi si gode l' heel pop e allarga le braccia
“E' bello essere qui. E' fantastico poter essere presente,...(fa cadere le braccia e smorza i toni)...in un edificio che non pensavo fosse ancora in piedi! Ma non è ancora stato demolito questo cazzo di posto!?!? Non è altro che un rudere in memoria di una cosa che non esiste più. Per fortuna!”
Repentino cambio di atteggiamento del blind cat, che da al pubblico il 'la' per i cori
FUCK YOU COUGAR!!!
FUCK YOU COUGAR!!!
FUCK YOU COUGAR!!!
“Cosa siete qua a rendere omaggio alla ECW? La ECW era solo un gruppo di grassoni che non riusciva a sfondare nel wrestling che contava. E' ora di smettere di vivere sulle glorie passate! Andate avanti, sacche di grasso guarnite di colesterolo!”
Max lascia che i tifosi sfoghino il proprio odio per qualche secondo
“Non ho un titolo sulla spalla da buttare nel pattume questa sera! E ben sta che lo tengano lontano da me: Perchè è quella la fine che farei a fare alla più importante cintura di questa federazione!”
Ride : Bwah aha haha!!
“Son qui nell' opener a combattere in un match per un titolo di cui non mi fotte un cazzo e di cui non so chi sia l' attuale detentore! Son qui per far vedere cosa vuol dire essere un professional wrestler a quei teenager che vogliono mettere una croce su questo costume
Non potete mettere argine al mio ego! Non c'è sbarramento in grado di contenermi!
There's no Barriage that can Stop me!!
KNOW YOUR ROLE AND STOPE YOUR HOLE”
E via di lancio di bottigliette e cartacce contro il soggetto che si trova a centro ring


[align=center]Posted Image[/align]
Con Max Cougar già sul ring, manca solo David Barriage per il primo match, e infatti è “I Stand Alone” a risuonare nel Madison Square Garden! Ah, no aspettate (Tommy sei uno stronzo, ndTrax). Non siamo così fighi per andare in quel posto, ma siamo così hardcore da finire dentro l'Hammerstein Ballroom, il teatro per eccellenza dell'estremo nordamericano. Barriage procede con passo deciso fino al ring, dove dall'altra parte lo aspetta l'Astonishing, Max Cougar. Proprio quest'ultimo è appoggiato alle corde con un'aria annoiata. Quando l'arbitro lo invita ad avvicinarsi al centro del ring, sbuffa incamminandosi.

Ian: "Max non mi sembra proprio felicio."
Frank: "Combattere per una shot al titolo Internet, per lui, potrebbe anche significare uno smacco al suo ego."
Ian: "Vero, ma devi essere più felicio Max. PIU' FELICIOOOOO!”


DIN! DIN! DIN!

Si parte subito, David vuole avere il controllo della partita e infatti chiude subito il suo rivale in una Headlock, ma poi connette un'Irish Wisp che manda l'avversario contro le corde e connette una Back Body Drop! Buona partenza per l'inglese! Afferra per il volto Cougar, iniziandolo a colpire con dei violenti pugni! Poi lo rialza..Body Slam! Altroché buona partenza, questa è ottima! Cougar si rialza, scuotendo la testa mentre l'East End Machine si riavvicina a lui..no! Max lo anticipa e colpisce con una Eye Poke! Dita negli occhi! Barriage si gira, portandosi le mani al volto e allora Cougar lo afferra! Back Suplex! E subito dopo una Elbow Drop! Osserva il suo rivale dall'alto verso il basso, sistemandoli un piede sul petto! C'è il pin!

1...2...NO!

Barriage c'è! Infatti, tenta subito di alzarsi, ma Cougar lo riafferra e lo lancia nuovamente contro le corde! Clothesline! NO! Barriage evita e continua la sua folle corsa! Running Big Boot! Cougar crolla al suolo!

Ian: "Ma che match divertente!"
Frank: "Troppo, guarda."

Barriage afferra le gambe del suo rivale e prova a connettere una Boston Crab..e ci riesce connessa! Cougar si mette le mani davanti i capelli, ma appena viene inquadrato inizia a sbadigliare! Che cane! Adesso l'Hammerstein Ballroom è una bolgia, qualcosa di indescrivibile: urla, fischi, offese e, poco dopo, iniziano a volare delle sedie sul ring! Aaaaaaaaaaaaah, lo spirito ECW!

Ian: "Piovono sedie, Frank. Attento!"
Frank: "Mai che piovessero fighe in questo sport di merda, cazzo!"

Barriage si accuccia per non essere preso, dopo aver lasciato la presa sull'Astonishing. La pioggia però, dura relativamente poco, infatti adesso tutto torna alla normalità, più o meno: Cougar è più odiato di Osama Bin Laden. Eccolo che si rialza, a fatica, fischiato come pochi e si avvicina alla Three Stars Superstar..CHAIR SHOT! CHAIR SHOT DI BARRIAGE! Cougar crolla come un sacco di patate! Allora, David va per il pin!

1...2...THR..NO!

COUGAR HA SETTE VITE! Barriage scuote la testa, rialzandosi in piedi! Afferra per i capelli il suo avversario e lo porta contro il paletto, appoggiandolo lì. Lo colpisce con una ginocchiata all'addome, facendo si che Cougar caschi seduto. Poi, il londinese afferra una delle sedie lanciate dal pubblico e la sistema tra la terza e la seconda corda, in modo tale che sia proprio appoggiata contro la nuca di Cougar. Questa volta, prende la rincorsa. Una bella rincorsa, visto che va verso il paletto opposto..e corre verso Cougar! RUNNING HIP ATTACK! Ma Cougar si è spostato all'ultimo secondo e Barriage si schianta contro la sedia! Brutto impatto! L'uomo bendato rotola fuori dal ring, mentre viene insultato da tutti coloro che si trovano in prima fila. Eccolo che si avvicina al tavolo dei commentatori, mentre l'East End Machine si sta avvicinando, zoppicando malamente. Barriage si getta all'assalto, ma è un errore imperdonabile! Cougar lo afferra e connette una Flapjack! Contro le balaustre! Adesso, Max è in completo controllo del match e si avvicina al ring, abbassandosi e cercando qualcosa sotto al ring..e tira fuori una Kendo Stick! La osserva con un certo piacere, mentre si avvicina ancora a David..SCIAAAF! SCIAAAF! SCIAAAAF! TRE VOLTE! L'HA COLPITO TRE VOLTE SULLA SCHIENA! The Three Stars Superstar è in ginocchio, appoggiato al tavolo dei commentatori. Cougar lo osserva quasi schifato, scuotendo la testa..ma Barriage afferra un microfono e si tira in piedi!

Barriage: "Than you, sir. MAY I HAVE ANOTHER!?"

Boato della folla! Cougar rimane perplesso e poi fa spallucce, come a dire, "se proprio insisti"! E lo colpisce..NO! Barriage l'ha schivato e distrugge il microfono sul volto di Cougar! Crolla al suolo!

Frank: "EHI, FATE PIANO! QUI C'E' GENTE CHE DEVE COMMENTARE!"
Ian: "Ma quali commento? Parliamo ogni tanto."
Frank: "Cazzo dici."

Cougar afferra per i capelli Cougar, lanciandolo dentro al ring. Zoppicando, si avvicina ad una delle sedie e la apre proprio al centro del ring, poi rialza Cougar..GREEN LIGHT! GREEN LIGHT! ON THE CHAIR! Colpo micidiale! E adesso c'è il pin!

1...2...3!

BARRIAGE WINS! LA SHOT E' DI DAVID! I Godsmack prendono a suonare, mentre Barriage si avvicina al paletto, alzando il pugno vittorioso! Tutta l'arena è con lui!

David Barriage def. “Astonishing” Max Cougar via Green Light in 7’17”

[align=center]Posted Image[/align]
Parte Brains e ad entrare all'Hammersmith Ballroom è Simon Steed, che per l'occasione sfoggia una nuova tenuta da combattimento bianca, rossa e blu. Il californiano ricevendo un'ottima accoglienza raggiunge il ring e si fa consegnare subito un microfono.

Steed: "Finally, WFS becomes worldwide!"

Dopo anni di attesa finalmente anche i fans americani possono lasciarsi andare all'urlo per l'approdo oltre oceano del Whole F'N Show.

Steed: "Essere di nuovo qui negli Stati Uniti dopo diversi anni, è fantastico per tutti noi atleti americani che ormai siamo di casa in Europa ed è ancora più piacevole poterlo fare per la prima volta da questa parte dell'Atlantico della WFS, so... Grazie a tutti di essere qui oggi a scrivere insieme a noi un'altra pagina di storia!"

L'applauso del losangelino si unisce agli applausi dell'Hammersmith.

Steed: "Per l'occasione, abbiamo una card di incontri tra lottatori americani e lottatori europei e, come di certo saprete, terrò gli occhi ben aperti su uno in particolare di questi tre match..."

Mignolo, anulare e medio alzati.

Steed: "Non è il match che interessa la piccola cintura Internet..."

Chiude il mignolo...

Steed: "Non è il match tra due dei tre contendenti al titolo WFS..."

Chiude anche il mignolo e come al solito resta solo il medio alzato.

Steed: "Oh yes! E' il match in cui Travis Pain spargerà ovunque per questa arena i vari pezzettini di lardo imbevuto nella birra che compongono Kurt Hammer!!!"

Il medio viene puntato verso il backstage, all'indirizzo dell'assente Hooligan.

Steed: "Ma in ogni caso, comunque vada sarà un successo! Pensateci, fino a poche settimane fa Kurt pensava a fare la balia a dei tamarretti con la passione per le droghe e i job, nella speranza che la sorellina di uno di questi si decidesse a 'condividere' maggiormente i suoi 'job'. Oggi invece disputerà un grande match contro T-Pain nel primo show WFS in America! Non si può di certo dire che entrare nel fascio di luce che illumina Simon Steed non abbia messo un po' in risalto anche lui, no?"

Simon spalanca le braccia sorridendo, poi prova a ripartire... Ma viene interrotto!

Improvvisamente il fuckinthrone si illumina e le immagini ci mostrano "The Hooligan" Kurt Hammer nel backstage! L'inglese è in collegamento tramite auricolare e questo significa che probabilmente stasera non ci saranno altre risse tra i due.

Hammer: "Non sapevo di avere un procuratore in diretta, quindi lo vado a salutare!"

Steed tenta subito di ribattere all'affermazione di Hammer, che evidentemente si stava riferendo al fascio di luce menzionato in precedenza, ma l'inglese non lo lascia parlare.

Hammer: "Quando si dicono le cose bisognerebbe dirle quando ci sono presenti le persone e non quando non sono presenti."

Steed: "Ti posso dire una cosa Hammer? Quando eri un vero wrestler raramente ti presentavi ubriaco alle interviste, però adesso da mezzo combattente lo continui a fare e questo non va molto bene secondo me!"

Hammer: "Vedi Steed, ti dico una cosa. Chiediti perché sei di nuovo qui e perché ti ci fanno stare!"

Il pubblico non sembra apprezzare questo riferimento al ritorno di uno Steed che, secondo alcuni, starebbe ancora soffrendo dei postumi della caduta. Il duello sta diventando rusticano!

Steed: "Sicuramente non mi ci hai messo tu!"

Hammer: "Invece di parlare degli altri, e dell'alcolismo perché non parli di wrestling?"

Steed: "Parliamo di wrestler, d'accordo... Parliamo di F'N Pete."

Hammer: "...Aaahhh. F'N Pete vedo che sei molto informato. A parte che è Smoking Pete... Ma io con te non parlo, Steed, quando vuoi ci vediamo sul ring e vediamo come va a finire..."

Steed: "Le tue minacce ti qualificano, Hammer..."

Hammer: "Come mai ti agiti Steed?"

Steed: "Sono molto calmo, sono calmissimo. In passato ho avuto a che fare con persone con un po' più di personalità di te. Verrà il momento di incontrarci uno contro uno sul ring e allora vedremo chi avrà ragione e chi se ne andrà con la coda tra le gambe!"

Hammer: "Uhhh. Che paura che mi fai Steed, sono qua tremo!"

Steed: "Fai bene ad avere paura, Hammer... Perchè stasera te la vedrai per tutta l'arena con Travis Pain e poi verrà il mio turno."

Hammer: "Steed, con te non parlo. Me ne vado, ciao!"

-CAMERA FADES-


[align=center]Posted Image[/align]
"Qui Melanie Iglesias in compagnia di Travis Pain. L'Insane One stasera affronterà Kurt Hammer per la prima volta negli States. Se già il match potrebbe essere un classico della WFS, la cornice di stasera potrebbe renderlo memorabile."

Melanie Iglesias in zona interviste in compagnia di Pain. Il californiano impassibile come sempre osserva l'intervistatrice.

"Travis, vuoi dire qualcosa al tuo avversario di stasera?”

Pain osserva in silenzio l'intervistatrice che dopo qualche secondo non sa cosa fare.

"Forse preferisci parlare di Nathan Storm e del suo annuncio di poco fa?”

Pain: "No.”

Melanie Iglesias strabuzza gli occhi dopo essere stata alla McZax Academy per Intervistatori che devono strabuzzare gli occhi.

Iglesias: “Non vuoi dire nulla a Storm?"

Pain: "No. Ho sprecato troppe parole ed ora è il momento di far parlare le azioni. Da qua ad Anarchy non annuncerò nulla. Storm quando meno se lo aspetta mi troverà davanti a lui e lì sarà troppo tardi per poterne parlare. Ed inizierò da stasera..."

Pain si allontana congedandosi da Melanie Iglesias che non può far altro che rimandare la linea a Ian e Frank


[align=center]Posted Image[/align]
Nella Hammersmith (Tave sei un Tommy, ndTrax) risuona Here Comes The Pain e il pubblico americano si alza in piedi per uno degli atleti di casa, nonostante venga da diversi fusi di distanza, Travis Pain fa il suo ingresso con il suo chiodo armato di Kendo Stick e inizia a sbatterselo in fronte violentemente fino a spaccarlo sotto il F'ntron! Soddisfatto l'Insane One alza le braccia al cielo... E viene attaccato alle spalle da Kurt Hammer!!!

Il referee sul ring fa suonare la campanella e si lancia di corsa verso l'ingresso degli atleti per provare a fare il suo lavoro al meglio, mentre Hammer prosegue il suo attacc con Stomp e pugni a Pain steso dall'assalto a sorpresa, ora Kurt tira su il giubotto di Pain coprendogli il volto e recupera un pezzo di stick rotto per chiuderlo in una Camel Clutch 'armata'!
Il referee chiede a Pain se abbia intenzione di cedere e da sotto il chiodo si sentono delle risate divertite, quindi Pain si alza in piedi e connette un Electric Chair Drop sulla rampa di ingresso!

Hammer si tiene la schiena dolorante, mentre Pain tossisce senza fiato, i due si rimettono in piedi in contemporanea e iniziano un violento scambio a suon di pugni, stavolta ad avere la meglio è Pain, che blocca un braccio dell'avversario e lo lancia giù dalla rampa! Hammer salta per non inciampare e cadere di faccia... E si stampa contro una transenna! Pain gli torna immediatamente addosso e riprende l'attacco contro il separatore, caricato dalla folla di New York, un tifoso prova ad offrire a Pain una lattina di birra, incitandolo a spaccarsela in testa, ma T-Pain sembra non voler sprecare l'alcol e si scola la lattina in un unico sorso! La perdita di tempo però è fatale, Hammer si riprende e lo colpisce con un Toe Kick... Ma la birra era tutta in bocca! Pain sputa la birra in faccia a Kurt Hammer bruciandogli gli occhi e poi lo solleva... e connette la Youthanasia!!! Schienamento a bordo rampa di ingresso!

One... Two... Thrnooo! Hammer kicks out!

Pain non se la prende troppo e trascina l'Hooligan per un braccio fino a posizionare la testa sulla rampa, poi alza le braccia e le incrocia formando una X... E connette un Angry Stomp sulla rampa in puro stile American History X!!! NOOOO!!! Hammer rotola di fianco salvandosi la vita! Pain subisce il contraccolpo e si tiene un attimo il ginocchio e l'Hooligan ne approfitta per franargli addosso con una Lou Thesz Press! Scarica di pugni e poi inizia a sbattere violentemente la testa dell'Insane One contro la rampa! Hammer si rialza urlando e schiena Pain con un piede sul petto!

One... Two... Solo 2! Pain scatta in piedi furibondo!

Ian: "Nazis Pain!"
Frank: "Casa Pain!"


Il californiano non prende bene l'affronto e spinge Hammer al petto, l'inglese non si lascia intimorire e spinge a sua volta l'Insane One! Spintone di Pain! Spintone di Hammer! I due continuano a spingersi a vicenda avvicinandosi all'ingresso... E quando Kurt se ne accorge, rinuncia al suo turno di spintone per un pratico Toe Kick e poi lancia Pain di testa contro la coreografia! Ancora calci e pugni di Hammer, che poi rialza Pain e lo sbatte ancora con forza contro il muro, per poi buttarlo nel backstage! Hammer ora fa segno alla telecamera di seguirlo e si lancia all'inseguimento dell'Insane One! La battaglia si sposta nel backstage!

La telecamera segue Hammer e il F'ntron si accende mostrando le immagini all'intero Ballroom! Hammer gira l'angolo... E viene steso con un colpo all'addome! Pain l'ha colpito con un estintore! L'Insane One solleva l'estintore e sentendo il grido dall'esterno prova ad azionarlo addosso a Kurt Hammer... Ma non ce la fa, probabilmente è finto, oppure è difettoso, quindi T-Pain rinuncia a spegnere il fuoco di Hammer e lo rimette in piedi, un paio di testate e poi lo lancia contro un distributore automatico!!! NOOO!!! Kurt si ferma in tempo! Pain gli corre incontro per finire l'opera... Ma rimane vittima di un Leg Sweep!!! Rovinosa caduta di faccia nel distributore per Pain! Visto che siamo in America e tutto è più libero, Hammer trova nel distributore una lattina di birra e la apre scolandosela, poi si china su Travis, vorrà sputargliela in faccia?!?!?

Hammer: "DON'T WASTE BEER MOTHERFUCKER!!!"

Frank: "E c'ha ragione cazzo! Non si spreca la birra! Pezzodimmerda!"
Ian: "Ma prima non voleva sputargliela... Se la stava bevendo!"
Frank: "Io non me la bevo invece, gliela voleva proprio sputare."
Ian: "Non lo sapremo mai... E probabilmente non lo sa nemmeno lui"


NO! Hammer si limita ad insultare Pain ed ora lo estrae dai resti del distributore per poi lanciarlo contro un muro... NO! Pain reagisce con delle gomitate alla cieca ed ora è lui a buttare Hammer qua e là contro muri e casse di materiale scenico! Travis Pain si trascina dietro il rivale sbattendolo contro qualunque cosa trovi sul suo percorso, Hammer prova finalmente a reagire, ma l'Insane One non la prende bene, recupera un monitor per gli addetti ai lavori e lo tira in testa a Kurt Hammer!!!

Sul F'ntron va in onda Pain che sfascia la testa di Hammer con un monitor in cui va in onda Pain che sfascia la testa di Hammer, con un monitor in cui va in onda Pain che sfascia la testa di Hammer, con un monitor in cui va in onda Pain che sfascia la testa di Hammer, in un loop infernale che lascia Kurt Hammer steso a terra sanguinante! Schienamento di Travis Pain!

One... Two... NO! Hammer kicks out!

Finalmente però Pain sembra aver trovato quello che cercava, con un calcio sfonda una porta e trascina Hammer in un camerino... Il cameraman prontamente riprende la porta a terra... E' quella dello spogliatorio di Travis Pain! Evidentemente aveva scordato le chiavi! L'Insane One trascina il nemico sul pavimento del suo spogliatoio e poi spalanca la porta del suo bagno!!! Oh my! Siamo davanti ad un incredibile remake!!! Travis Pain rimette in piedi Kurt Hammer e lo porta in bagno... E' tutto pronto per un nuovo momento storico... Sollevamento in posizione di Piledriver... E Piledriver nel cessooooooooooo!!! NOOOOOOOOOOOOOO!!!!! Kurt Hammer colpisce basso e crolla sul pavimento liberandosi!

Ian: "Noooooooooo!!! Niente bis!!!"
Frank: "Eccheccazzo dai... Kurt Hammer non è mica JiBIIIIIIIIP BarBIIIIIIIIIIP!"
Ian: "Però per un attimo ci avevo sperato!"
Frank: "Ok che siamo in serata di tributi, ma meglio non esagerare!"


Hammer si trascina fuori dal bagno e prova a rimettersi in piedi con l'aiuto di una panca dello spogliatoio, Pain boccheggia davanti alla tazza, come chi scrive il match la mattina dopo il primo di maggio e dopo qualche secondo finalmente entrambi tornano in piedi, stavolta è Kurt Hammer ad anticipare con un calcione e poi solleva Travis Pain!!! THE KOP!!! Sul lettino per massaggi personale di Travis Pain!!! Il lettino si sfonda nell'impatto e Hammer prova il pin!!!

One... Two... Thrnooo!!! Right Shoulder Up per Pain!

Hammer guarda Storto insaguinato l'arbitro e si rimette in piedi sbiascicando qualche bestemmia, dopodichè porta fuori Travis Pain dal suo stesso spogliatoio e lo butta in un ascensore!!! Referee e cameraman provano a seguire i due, ma Hammer li spinge via, per non sprecare lo spazio nell'elevatore... E senza immagini possiamo solo suppore che i due non si stiano dedicando a 'Love in an elevator'

Ian: "E ora che succede?"
Frank: "Succede che siamo senza immagini perchè si sono chiusi in un bunker mediatico..."
Ian: "E ora che accade?"
Frank: "Accade che orcod...."


Le telecamere tornano sul ring, mentre la regia cerca un'immagine del luogo dove si è spostata la sfida e i due ricompaiono finalmente nell'arena!!! Hammer e Pain sono tra il pubblico al primo anello! L'Hooligan sembra ancora in controllo sbattendo l'avversario contro tutti i muri che incontra sul suo percorso e ora sembra avere un'idea folle... Hammer prende Travis Pain dal collo e indica la scalinata che porta ai posti a bordo ring!!! Rincorsa di Hammer, che scaravanta Pain giù dalla scalinata!!! NOOOOO!!! L'Insane One si aggrappa con una gamba e sgambetta in avanti Kurt Hammer!!! I due cadono in avanti avvinghiati... E rotolano giù con la rampa!!! Solo il fatto che entrambi sbattano sempre con la schiena li salva da morte certa!!!

Frank: "OH MY GOOOOOOOOOOOOOOOOOOD!!!

I due ora sono nei pressi della transenna che separa i posti più cari dal resto dell'arena e finalmente il referee dopo aver fatto il giro li raggiunge... Accorgendosi che Travis Pain è finito sopra Kurt Hammer!!! C'è lo schienamento!!!

One... Two... ThreeeeeNOOOO!!! Coito interrotto in extremis!!! (il migliore nd.TN)

Hammer e Pain restano a terra per un bel po' cercando le forze per rialzarsi e finalmente entrambi sembrano riuscirci, Hammer colpisce Pain che barcolla pericolosamente all'indietro... Ma riesce a rispondere con un pugno a sua volta! Kurt rischia di cadere a terra, ma si aggrappa alla transenna... E colpisce nuovamente! L'Insane One ha imparato il trucco e si salva a sua volta dalla caduta, i due si danno un attimo di tregua cercando le forze per riprendere lo scontro...

MA KURT HAMMER CROLLA A TERRA SFONDANDO LA TRANSENNA!!!

Un'alone oscuro si è abbattuto su Kurt Hammer... E a terra accanto ai due c'è Simon Steed!!! L'arena rumoreggia... Qualcuno ha visto, qualcuno non ha capito appieno... Sul F'ntron parte il replay... SIMON STEED SI E' LANCIATO ADDOSSO A KURT HAMMER DALLA BALCONATA!!!

Frank: "OH MY GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOD!!!"
Ian: "Questo l'hai già detto prima..."
Frank: "Who F'N Cares Ian!!!"
Ian: "Hai ragione cazzo!!! This was F'N Awesome!!!"

THIS WAS AWESOME!
DAB EF ES!
THIS WAS AWESOME!
DAB EF ES!
THIS WAS AWESOME!
DAB EF ES!

Simon Steed e Kurt Hammer restano a terra apparentemente privi di sensi e Travis Pain ride come un bambino che ha appena visto un giocattolo nuovo applaudendo la scena estasiato!!!
L'Insane One però poi decide di sfruttare il momento, sposta la carcassa dell'ex Stuntman e solleva Kurt Hammer... Per la Psychotrauma addosso a Simon Steed!!! Pain trascina via Hammer e va per lo schienamento!!!

One... Two... Three!!! Here Comes The Pin!

E Here Comes The Pain risuona nella Hammersmith Ballroom (ARE YOU FREAKING KIDDING ME? ndTrax)!!! Al termine di una carneficina Travis Pain sconfigge Kurt Hammer e si appoggia ad una transenna festeggiando con il pubblico americano attorno a lui!!!

Travis Pain def. “The Hooligan” Kurt Hammer via Psychotrauma in 13’46”

[align=center]Posted Image[/align]
"Charlie Big Potato" degli Skunk Anansie risuona nella Hammerstein Ballroom e anche il pubblico di New York tributa a Red Revolution Raven l'ovazione che solitamente riceve nell'Asylum di Manchester! L'italiano raggiunge il ring scambiando hi-five qua e là con le sue due cinture di campione Undisputed e FTR, quindi si arma di microfono e entra nel quadrato. Raven sembra quasi stupito.

"Dammit, davvero mi conoscete e mi applaudite? L'ultima volta che sono stato negli Stati Uniti era a Chicago con la WBFF e lì le cose sono andate discretamente bene... Ma ultimamente mi dicevano che qui in America credono che sia più scarso del più scarso dei loro wrestler! Well, o mi avete scambiato per un altro tizio che ha vinto un sacco di titoli e che va in giro col face paint oppure vi drogate pesante qui a New York!"

Il pubblico ride e intona nuovamente cori col nome di Raven.

"Eh no... Ce l'avete proprio con me! Allora lasciatemi dire che sono onorato di tanta considerazione da parte vostra, lasciatemi dire che è un onore per me e per tutta la WFS essere qui..."

"E lasciatemi dire che stasera provvederò personalmente a regalarvi uno spettacolo senza precedenti!"

"Tapperò la bocca a quel demente di Shane Hero una volta per tutte! Lo so che si sta vantando di essere in un momento di forma invidiabile, lo so che si bea di aver battuto in sequenza Josh Blaze e Jonas Johansson ma quello che mi chiedo è... Che cazzo hai da vantarti, Shane?"

"Hai battuto Jonas Johansson... Il wrestler un tempo conosciuto come Guardian... Ma anche come Razor Raskaal e Draken... Un wrestler che si è presentato sul ring col bastone a quattro piedi, il pannolone e il catetere! Come on, anche mia nonna avrebbe saputo battere quella merda! Gli avrebbe agitato il dito mosso dal Parkinson sotto il naso e lo spostamento d'aria l'avrebbe fatto crollare a terra per il conto di 3!"

Il pubblico di New York se la ride di gusto.

"Non mi credete? Ah no? Guardate qui!"

RRR scende dal ring e va al tavolo di commento.

"Ehi Ian, fammi un rutto!"

Ian Adams non se lo fa ripetere due volte e spara un sonoro rutto al microfono di Raven che non batte ciglio e con fare serissimo riprende a parlare.

"Bastava questo a mettere KO Johansson... Smettila di farti le pippe ora, Shane!"

Raven torna nel ring.

"E poi hai battuto Josh Blaze che certo, io non sono riuscito a battere ma... Quanto conta ormai battere Josh Blaze? Sono finiti i tempi di Mr. Euromania, sono finiti i tempi di mr. WFS! Let's face it! Josh è un'eterna promessa che sta appassendo ancor prima di riuscire a sbocciare... Quando tutti aspettavano che strappasse il titolo a Max Cougar, lui ha fallito! C'è voluto il sottoscritto per dare un campione degno a questa federazione!"

Piccola pausa.

"So, Shane... Se vieni su questo ring contro di me sentendoti forte per queste due vittorie, sappi che per me sei come un nerd brufoloso che si vanta di essersi fatto 10 pippe in un giorno!"

"Non vali un cazzo, Shane. E stasera cavalcherai il fulmine come la puttana di tua madre ha cavalcato mille cazzi prima di metterti al mondo."

Riparte "Charlie Big Potato", Raven lascia cadere il microfono a terra e torna nel backstage accompagnato dai cori della Hammerstein Ballroom.

CAMERA FADES


[align=center]Posted Image[/align]
Backstage.

Shane Hero si pone dinnanzi alla telecamera, esordendo con un sorrisetto. Captain Straight Edge fa un movimento con la spalla destra, su cui si trova il titolo R-Pro Trios conquistato la scorsa notte. Poi annuisce lentamente.

SH: "Io la mia prima battaglia l'ho già vinta."

Fissa la cintura, soddisfatto.

SH: "You'll see, Raven, ho sentito tante parole nei miei confronti in questo periodo, ho sentito tanti insulti rivolti verso il più grande wrestler che ci sia mai stato e che non troverà nel corso di millenni mai un sostituto alla sua altezza. Tante sono state le volte che hai impugnato un fottuto microfono, sparlando di Shane Hero e del raccomandato, e mi sorprende che un lottatore dal tuo calibro, un wrestler dal palmares chilometrico, possa aver dimenticato qualcosa..."

SH: "Le parole sono una lama a doppio taglio, Raven."

Passo in avanti, Hero comincia a scaldarsi.

SH: "Come tutti gli altri lottatori che ho affrontato in passato, hai aumentato il tuo ego seppellendomi con grandi paroloni, ma alla fine, dinnanzi ai fatti, quando ieri sera in quel di Revolution, sono stato io ad esultare assieme a Conor Myers e Hiroyuki Hasegawa, sono stato io ad alzare questo fottuto titolo al cielo ed essere proclamato dal ring announcer come nuovo campione Trios! Io, Raven, sono entrato in casa tua e ho pisciato dappertutto, ho fatto il bello e cattivo tempo e mi sono portato via anche questa cintura."

Sorrisetto dello Straight Edge.

SH: "E sai benissimo che non è l'unica di cui ti priverò."

Altro passo in avanti.

SH: "Questa è battaglia che più mi interessava, perché è stata la prima di una serie di volte in cui mostrerò che il tuo impero non è così solido, che è pronto a crollare. E stanotte ti darò l'ennesima dimostrazione di come, finalmente, c'è qualcuno che ha trovato il coraggio di porre fine a questo cazzo di mito, a questa leggenda che in fondo tanto leggenda non è, paragonata all'uomo più determinato del pro-wrestling business."

Hero indietreggia, sfoggiando ancora una volta il titolo.

SH: "I'll see you out there, Raven.”


[align=center]Posted Image[/align]
Frank: “LIVE FROM NEW YORK… IT’S MAIN EVENT TIME!”
Ian: "E si avvicina il momento per scoprire se quel cartellone manterrà le promesse!"
Frank: "Quale?"
Ian: "Quello lì con scritto 'If Hero Wins We Riot'!"
Frank: "Speriamo che perda, allora..."
Ian: "No, non me ne voglia RRR, ma io voglio vedere la rivolta!"


E a proposito di gente la cui vittoria potrebbe scatenare una rivolta, è proprio Shane Hero a fare la sua entrata. Il wrestler di Chicago ignora i fan nella sua via verso il ring, e guarda fisso verso il cartellone per tutto il tempo, fin quando non parte "Charlie Big Potato", e allora la sua attenzione si sposta verso lo stage. Red Revolution Raven fa la sua entrata, Undisputed Title su una spalla e FTR Title sull'altra, e si ferma indicandosi coi pollici in stile RVD mentre il ring announcer pronuncia il suo nome!

WHOLE F'N SHOW!
WHOLE F'N SHOW!
WHOLE F'N SHOW!

Vai a capire se intendono la fed o Van Dam.

Con entrambi i wrestler sul ring è finalmente arrivato il momento che il main event inizi...

DIN DIN DIN!!!

Il pubblico continua a inneggiare alla WFS e a RRR, cosa che non piace a Hero, il quale è più impegnato a discutere coi tifosi che col match, ma così facendo si distrae… e viene aggredito con un takedown dal WFS Champion! L’italiano infierisce, mentre Captain Straight Edge e cerca di pararsi dai colpi di un Raven in versione berserker data la foga con la quale lo sta attaccando, RRR prende la rincorsa… si lancia contro Hero, che però si sposta facendo fare alla fronte di RRR una conoscenza ravvicinata con il turnbuckle!

Mentre RRR si riprende dal colpo, Hero toglie la copertura all’angolo e insiste a far sbattere la testa dell’avversario contro di esso, ed ecco che intanto comincia a sanguinare ad appena pochi istanti di inizio match! Ma arriva un mule kick da parte di RRR!

Frank: “Dritto nei paesi bassi!”
Ian: “Una federazione inglese fa un tour negli Stati Uniti e cita i Paesi Bassi, è la puntata più internazionale di sempre!”


Il WFS Champion salta sul paletto connettendo con una fulminea Tornado DDT!! Ma cosa fa? Si è rialzato, ed è risalito sul paletto..E CONNETTE CON UN DIVING LEGDROP!!
Raven va addirittura per il pin!

1! 2! NO!

Shane Hero scalcia e si libera dal conteggio! Il Captain Straight Edge si rialza, ed annichilisce Raven con un paio di pugni, per poi spedirlo dall’altro lato del ring con una Irish Whip..e corrergli incontro con una Stinger Splash!! Connessa!! Ora carica l’avversario sul paletto, gli stringe bene le gambe intorno al sostegno..e comincia una scarica di calci allo stomaco e al volto di un Red Revolution Raven appeso a testa in giù!! RRR sembra stordito, Hero si allontana… ma solo per prendere una rincorsa e connettere con una tremenda Baseball Slide!! Splendida Baseball Slide di un Shane Hero che poi scatta in piedi facendo il gesto della cintura!

Captain Straight Edge scende dal ring per risalirvi accompagnato da una sedia… no! Raven è tornato in piedi e, aiutandosi con le corde salta finendo dritto su Shane Hero che viene steso da una Hurracanrana velocissima!!
Il WFS Champion si rialza, prendendo la sedia… e comincia una scarica di sediate nei confronti di Shane Hero!! Una! Due! Tre! Quattro! Cinque sediate consecutive!! La sedia ormai deformata viene lanciata via da RRR, che rialza Hero e lo fa salire sul ring, dove lo raggiunge immediatamente e… OH MY GOOOD!! END OF STORY! END OF STORY OUT OF NOWHERE!! Raven, che era sull’apron ring, capitombola fuori sbalzato dalla violenza con la quale è stata eseguita!!

Shane Hero resta sul ring qualche secondo per recuperare fiato dopo lo scoppiettante inizio di match, poi scende e si avvicina a Raven, prendendolo per i capelli e trascinandolo verso la rampa d’accesso al ring… e lo solleva in posizione di Piledriver!! NO!!! RRR riesce a divincolarsi dalla presa ed a connettere con una DDT su Shane Hero!! Ora anche la fronte di Hero inizia a sanguinare, e RRR lo fa rotolare ancora una volta sul ring… ma stavolta prima di raggiungerlo recupera un tavolo da sotto di esso!

Frank: “Questi due vogliono ammazzarsi o cosa?”
Ian: “E-C-DUB! E-C-DUB!”


Raven apre il tavolo, voltandosi e prendendo Shane Hero per i capelli, per poi sistemarlo sul tavolo, salire sul paletto… E CHIAMARE LA RIDE THE LIGHTNING!! Il WFS Champion si lancia… MA HERO SI SPOSTA ALL’ULTIMO ISTANTE! La Ride The Lighting finisce malissimo questa volta per RRR, che adesso si ritrova in mezzo ai resti del tavolo distrutto, in una posizione pericolosissima! E infatti Hero gli si trascina sopra per schienarlo!

1! 2! NOOO!!

Red Revolution Raven si salva all’ultimo istante!!! Shane Hero si rialza sbraitando contro l’arbitro, per poi scendere dal ring ed andare a recuperare un’altra sedia, e tornato sul quadrato, comincia a tempestare di sediate Raven!! Il WFS Champion subisce la furia dell’avversario, che, dopo sei, sette sediate sembra ritenersi soddisfatto, e lo dimostra lanciando via la sedia ed andando a coprire Raven!!

1! 2! NOO!!

Ancora una volta Red Revolution Raven si salva!! Hero continua a prendersela con il referee dell’incontro… e non si accorge di un Red Revolution Raven che è di nuovo in piedi barcollante… E LO COLPISCE CON UN SUPERKICK ALLA NUCA!!! Hero finisce contro l’angolo in posizione seduta e sembra aver bisogno di aiuto, ma RRR non ha intenzione di fermarsi ne approfitta per recuperare la sedia, piazzargliela in faccia, saltare sul paletto opposto..OH MY GOD! VANTERMINATOR!! VANTERMINATOR DI RED REVOLUTION RAVEN!!!

R-V-D!
R-V-D!
R-V-D!

Nonostante anche lui abbia risentito del contraccolpo, Raven va per il pin!

1! 2! 3? NOOO!!!

Captain Straight Edge trova chissà dove le forze per alzare una spalla e salvarsi dalla sconfitta!

Ian: “Ok, basta stronzate. Questi due sono fatti di ferro?”
Frank: “Sicuramente stanno dimostrando una resistenza notevole, ma adesso la fatica sembra aver invaso il fisico dei due lottatori. Rischiamo il double KO!”
Ian: “Vorresti dirmi che dopo tutto questo, un booker scriverebbe un finale del genere?”
Frank: “…ti sembra il modo di rompere la kayfabe?”
Ian: “E’ un Tribute Show per la ECW, no? Se non lo faccio stasera, quando?”


Kayfabe o non kayfabe, Hero e RRR non ci stanno a chiudere il match così, con un ennesimo sforzo e aiutandosi con le corde tornano nuovamente in piedi… e si lanciano l’uno contro l’altro!! Shane Hero prova un Clothesline, ma Raven evita sgusciando di lato e connettendo con un tremendo Dropkick alla nuca dell’americano! Ma non sembra essere finita! Shane Hero è in ginocchio, e Raven corre contro le corde..SHINING WIZARD!! SHINING WIZARD DI RED REVOLUTION RAVEN!

Il Campione Indiscusso della WFS scende dal quadrato, cerca una sedia ma non la trova… e va a prendere quella di Ian Adams! La ricerca sotto il ring però gli ha fatto perdere tempo, e non si accorge che alle sue spalle arriva Hero… che connette con un lariat E I DUE TRAVOLGONO ADAMS! Hero si rialza per primo e va con un’irish whip contro le transenne… NO! Raven rovescia la mossa ed a finire contro le transenne è Shane Hero!!

Raven prende per il collo Shane Hero, rilanciandolo sul ring quando ormai il doppio conto di 20 era a un passo, e risalendovi a sua volta, ma fermandosi un attimo a riprendere! I due wrestler hanno dato il cento per cento nell’offrire al pubblico dell’Hammerstein e agli spettatori a casa un Main Event degno di questo nome! Inizia uno scambio di pugni alternati tra i due, che va avanti fino a quando Hero blocca un pugno di Raven..OH MY GOD! GO TO SLEEP! GO TO SLEEP DI SHANE HERO SU RRR!! E c’è il pin!

1! 2! NOOOO!!!

Red Revolution Raven alza un braccio fermando il tutto!! Red Revolution Raven si è salvato all’ultimo istante!! Shane Hero si rialza ansimando, è stanchissimo e frustrato per non essere riuscito a chiudere neanche in quest’occasione e si vede, ma possiamo dire lo stesso di Red Revolution Raven, il quale adesso lentamente torna anche lui in piedi… e colpisce con un Toe Kick improvviso l’avversario, per poi connettere con una Implant DDT, provando subito il pin!

1! 2! NOOOO!!

Anche Hero è duro a morire! Sta vendendo cara la pelle, e lo dimostra il fatto che Raven, imbufalito, va a urlare contro l’arbitro. Come per Raven prima, Shane Hero si rialza lentamente, e si piazza dietro il WFS Champion, lo tocca su una spalla per farlo girare e va con una clothesline… CHE RRR EVITA! E HERO STENDE L’ARBITRO! Ma non può fermarsi più di tanto a sincerarsi delle sue condizioni, allora si rilancia contro le corde, ma RRR fa lo stesso dal lato opposto, evita il colpo… rimbalza ancora dall’altro lato… HANDSTAND REBOUND ELBOW! Direttamente dal repertorio di Tajiri!

Frank: “L’intera Hammerstein Ballroom è in piedi per questi due campioni!”
Ian: “Io invece sono in piedi perché quello stronzo di RRR mi ha fottuto la sedia!”


A proposito di sedie, RRR scende dal ring e si fa passare l’ennsima steel chair di questo match da un tifoso, torna sul ring, la apre, prende la rincorsa e la usa come gradino per saltare sulle corde… TRIPLE JUMP SPRINGBOARD CORKSCREW 450 SPLASH!

Frank: “Come diavolo ha fatto a eseguire una roba del genere! Splendido tributo a Sabu da parte del Campione!”
Ian: “No, per essere un tributo a Sabu avrebbe dovuto botchare la mossa…”


E invece la manovra di RRR è andata a segno, e ora si trascina su Hero per lo schienamento… ma il ref è ancora KO! Qualche secondo di smarrimento… ma poi arriva Nathan Storm, e fa segno a Raven che sarà lui a contare il pin…

1! 2! THREEEEE!!!

DIN DIN DIN!!!

RRR vince questo splendido match, Storm si congratula con lui, ma anche Shane Hero dopo un match del genere merita immenso rispetto, e infatti Nate passa a sincerarsi delle sue condizioni… E NON SI ACCORGE DELL’ARRIVO DI TRAVIS PAIN! Pain carica Storm e inizia una rissa furibonda tra i due! Colpi da una parte e dall’altra, fin quando Pain tenta una clothesline che Storm evita… e connette con un German Suplex! E poi un altro! Storm si rialza… e dal ring chiede a un fan di lanciargli una sedia… PESSIMO ERRORE! Mezza Hammerstein Ballroom inizia a lanciare sedie sul ring costringendo Nate a scendere dal quadrato e seppellendo Travis Pain!

Frank: “Please do not throw chairs in the ring! PLEASE DO NOT THROW CHAIRS IN THE RING!”
Ian: “Ma che cazzo dici, dammi la tua sedia, voglio tirarne una anch’io!”


Red Revolution Raven def. Shane Hero via Triple Jump Springboard Corkscrew 450 Splash in 16’58”
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
- Ottimo Barriage, promo heel da manuale.

- Simpatico Nadasdò. <_<

- Se Barriage era ottimo, Cougar è maestoso: geniale come prima si accattiva il suo pubblico americano per poi farsi odiare anche da loro.

- Quando Tommy non deve scrivere i 3 vs 3 è bravo :lol:

- Mi ha fatto molto ridere il promo di Steed e Hammer che cita Zenga e Varriale, ma ho trovato abbastanza fuori luogo che scivolasse così nel comedy. Voglio dire, va bene citare, ma quanto meno era opportuno "personalizzarlo" e adattarlo alle proprie esigenze di feud.

- Promo di presenza per Pain: visto che Nathan Storm si è fatto sentire, l'Insane One ha potuto a ben ragione evitare di giocarsi qualche carta importante.

- Match bellissimo e violentissimo nella Hammersmith Ballroom! :D Mi è piaciuto tantissimo, e alcuni spot (tipo il tentativo di Piledriver nel cesso) sono stati epici.

- Mio promo.

- Hero smentisce il mio promo andandosi a vantare giustamente della vittoria dei titoli trios in R-Pro. Dice la verità quanto lo fa la Gazzetta dello Sport, però è giusto e tira acqua al suo mulino. Bravo.

- Altro grande match, mi sono emozionato sul lancio di sedie finale. :fn:
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Seifer
La "Concorrenza"
Commenti sparsi

Tra un pur positivo Barriage e Cougar, ho preferito senza dubbio quest'ultimo. Non che debba vincere sempre il promo più bello ma non capisco perchè si stia usando Cougar come "jobber-to-the-stars" in queste ultime settimane.

Storm, questa settimana "stev pop in to'ssuoje" come si direbbe a Napoli e provincia (quindi anche a Caserta). Però la faida con Pain sembra proseguire sempre su due binari diversi e la cosa fa un po' ridere perchè se perfino due handler sono in grado di lavorare meglio insieme, stupisce tanto che non provino (perchè volendo è ovvio che sappiano farlo) a farlo due che stanno nel booking-team, sanno come deve andare la faida e quindi possono costruire di conseguenza.

Il confronto Zenga-Varriale è stato reso alla perfezione, non concordo con Fra, non ha reso il segmento troppo comedy visto che la citazione può essere colta solo da chi conosce l'originale ma uno che leggesse senza capire cosa "cita" ci vedrebbe semplicemente un duello verbale tra due personaggi che può starci tranquillamente.

Il feud per il Main Event procede davvero a gonfie vele ma questa settimana rispetto ad un RRR a tratti troppo livoroso (a me piace cazzuto e nelle scorse settimane lo è stato parecchio, ma quando scivola nel cocky mi sta sulle balle ed il che non è il massimo per un face) ci stravince Shane Hero che sotto certi aspetti sembra toccare le vette del miglior Mehmet Arkin (per come gira le cose in suo favore) pur rimanendo semplicemente sè stesso.
La vita è un varieté
e 'o cazz è cumm 'o rré
e io ca so' guaglione,
t'o ronco 'stu bastone sott' 'a luna
puttana comm'a ttè.

(O' tiempo se ne va - Squallor)
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
1 user reading this topic (1 Guest and 0 Anonymous)
ZetaBoards - Free Forum Hosting
Create your own social network with a free forum.
« Previous Topic · Show · Next Topic »
Add Reply

Theme Designed by McKee91 and Lout of ZNR