Welcome Guest [Log In] [Register]
Welcome to Raven Project.


If you're already a member please log in to your account to access all of our features:

Username:   Password:
Add Reply
Uprising #112
Topic Started: May 16 2014, 21:08 (189 Views)
Trax
Member Avatar
The Bad
Southside di Chicago.

Phil e Charlie Callagher passeggiano per un quartiere in condizioni non esattamente ottimali in una mattinata primaverile, che a Chicago significa che fa comunque un freddo non da poco.

Phil: "Il Southside è molto simile alla zona di Manchester dove siamo cresciuti, non è un caso che abbiamo tanti parenti qui."

Charlie: "Davvero?"

Phil: "Già, qui da qualche parte dovrebbe esserci la casa dei nostri cugini Milkovich, probabilmente tu non ricordi Mandy e Mickey perché l'ultima volta che sono venuti a Manchester eri troppo piccolo..."

Charlie: "Tu lo sai che, anche se i miei documenti dicono che ho 4 anni meno di te, siamo gemelli, vero?"

Phil: "Ok, allora diciamo che non eri tanto piccolo quanto un po'... lento, ma tranquillo tutte le botte in testa che hai preso da piccolo sono anche il motivo per cui sei tanto difficile da buttare giù ora, ti tornerà utile nella tua carriera da wrestler..."

Normalmente parole del genere non dovrebbero far piacere, ma effettivamente Charlie non è il più sveglio degli individui e non se la prende più di tanto.

Charlie: "Hey Phil, posso farti una domanda?"

Phil: "Spara."

Charlie: "Perché Debbie non è venuta con noi in America?"

Phil: "Nostra sorella è già abbastanza difficile da controllare nella sua città, figurati come si sarebbe comportata qui..."

Charlie: "Sì, ok, ma probabilmente in questo periodo starà succhiando metà dei cazzi di Manchester..."

Phil: "HEY! Attento a quello che dici, è di tua sorella che stai parlando!"

Charlie: "Yeah... ma mia sorella è un po' zoccola."

Phil vorrebbe prendersela, ma effettivamente Charlie non ha tutti i torti, e poi la sua attenzione viene attratta da qualcos'altro.

Phil: "Oh! Quella dovrebbe essere casa di Mickey!"

Charlie: "Come fai ad esserne così sicuro?"

Phil: "E' quella con la notifica di sfratto attaccata sulla porta..."

I due si avvicinano e bussano.

Poco dopo, la porta si apre leggermente e spunta la canna di un fucile.

"ANDATEVENE SUBITO DA CASA MIA SE NON VOLETE CHE VI FACCIA SALTARE LE CERVELLA!"

I fratelli Gallagher non possono fare a meno di essere colti di sorpresa, ma Phil prova ad uscire dalla situazione salvando la pellaccia.

Phil: "WOAH WOAH! Mick! Sono io Phil Gallagher! Well siamo io e Charlie, ti ricordi di noi, cugino?"

La canna di fucile sparisce dietro la porta e la porta si chiude... e si riapre poco dopo, con Mickey che esce ad abbracciare Phil e Charlie. Un normalissimo modo di accogliersi, in questa famiglia.

I tre entrano nella casa fatiscente, e si aggiornano un po' sulla situazione delle due famiglie

Phil: "Allora, come sta zio Tommy?"

Mickey: "Prigione."

Phil: "Oh. Brian?"

Mickey: "Prigione."

Phil: "Quindi sei rimasto solo tu a mandare avanti l'attività di famiglia?"

Mickey: "Yup... anzi, mi dispiace non potervi far restare troppo, le ragazze saranno qui da un momento all'altro."

Charlie si illumina appena sente ragazze.

Charlie: "Che ragazze?"

Phil: "Well... l'attività di famiglia è... come posso mettertela..."

Mickey: "Puttane."

Charlie inizialmente sembra sorpreso, ma poi si convince.

Charlie: "Vedi Phil? Te l'avevo detto che era una buona idea far venire Debbie."

Camera fades.


[align=center][utube]http://www.youtube.com/watch?v=zI432pmpbvs[/utube][/align]
CAPTAIN STRAIGHT EDGE!!!

Non poteva aprirsi con l’entrata di altro wrestler, questo Uprising dalla Aragon Ballroom di Chicago!

Immediatamente, il pubblico esplode in un urlo pazzesco! E' la theme song dell'uomo di casa, del lottatore che tra una settimana avrà l'occasione di diventare campione massimo e Fuck The Rules. Shane Hero è tornato a casa, nella sua Chicago! Lo Straight Edge esegue la sua entrata sullo stage, guardandosi attorno con un sorrisetto. Mentre il pubblico lo acclama a gran voce, Shane percorre lentamente la rampa, godendosi questi secondi da pelle d'oca. Entra nel ring, chiedendo immediatamente un microfono.

La theme song viene tagliata, Hero sorride ancora.

SH: "Non credete di aver un tantino esagerato?"

Di tutta risposta, il pubblico esplode ancora una volta, intonando cori per lo Straight Edge. Il wrestler sorride, stavolta non abbozza un sorrisetto, ma se la ride, guardandosi la scena compiaciuto. Hero si gratta la barba, proseguendo il discorso.

SH: "I mean...Per dio, rischiamo di far crollare l'Aragon Ballroom! Sapete, in questi due o tre anni, in questo periodo che ho lasciato Chicago per dare una svolta alla mia carriera, in molti mi hanno recriminato molte cose. Tra le tante, mi è stato detto di non essere all'altezza dei miei soprannomi. In molti mi hanno accusato dicendomi che non sono il migliore che sia mai salito su un ring di wrestling, in molti mi dicono che in realtà non sono il Re del Dolore, che in fin dei conti non sono un così bravo parlatore. In molti lì dietro - Shane indica il backstage - hanno avuto sempre da ridire qualcosa nei miei confronti. Ma ora, in questo fottuto istante, sfido chiunque a dire che non ho ricevuto la più grande ovazione che possa esser mai stata tributata ad un lottatore!"

Fissando seriamente la telecamera, Shane sembra quasi dimenticare la folla, che si fa sentire ancora una volta.

SH: "Tre anni sono passati dall'ultima volta che ho messo piede qui. Tre anni sono passati da quando lottavo in posti più piccoli rispetto a questo, aspirando ad un grande futuro. E a quanto pare sono riuscito ad ottenerlo, perché Domenica prossima mi attende una sfida, un privilegio tale, che in molti non potrebbero mai ottenere nemmeno dopo una decade di onerosa carriera in WFS. Perché manca solo una fottuta settimana dal mio match ad Anarchy, che si terrà nel main event e vedrà ben due titoli in palio."

Hero passeggia per il ring.

SH: "Josh Blaze..."

Fischi assordanti della folla, chiaramente di parte. Hero alza lo sguardo, sorridendo.

Crowd: "ASS KISSER! ASS KISSER! ASS KISSER!"

Shane non riesce a completare il discorso, fermandosi nuovamente. Il pubblico dà del raccomandato a Josh Blaze, divertendo lo Straight Edge, che abbozza un sorrisetto malefico verso la telecamera, chiaramente destinato a Blaze.

SH: "Vox populi, vox Dei...Josh. A quanto pare non sono l'unico a pensare che hai avuto un passato fin troppo penoso per esser riuscito ad ottenere addirittura la possibilità di partecipare al main event di Anarchy, ponendoti non solo al livello di Red Revolution Raven, ma sopratutto al mio livello. Lo ammetto Josh, l'ultima volta che ci siamo scontrati la fortuna ti ha ben assistito, regalandoti la vittoria. Ma fortunatamente, nel corso di queste settimane ho mostrato più e più volte che tra di noi c'è una netta differenza, sia per quanto riguarda il lottato, ma sopratutto per quanto riguarda il saper maneggiare un microfono."

Passo in avanti dello Straight Edge.

SH: "Apprezzo davvero il tuo tentativo di far sentire maggiormente la tua voce, ma proprio non riesco a darti credito, Josh. Perdona la mia immensa arroganza, ma l'unica cosa che temo è la tua raccomandazione, tutto ciò che temo è che mentre potrei star eseguendo il pin decisivo, molto probabilmente proprio su di te, arriverà qualcuno dai piani alti ad inventarsi chissà quale scusa per salvarti il culo, mostrando definitivamente la realtà dei fatti. Mostrando una volta per tutte cos'è che ti ha spinto fino a questo punto."

SH: "Non temo nient'altro, Josh. La fortuna ti avrà anche assistito una volta, ma stavolta dovrà prevalere il migliore.
E io sono il migliore.
Quanto a Raven..."

Ovviamente, altra reazione negativa. Stavolta però niente coro personalizzato.

SH: "Sin da settimana scorsa ho già ampiamente spiegato come la penso circa le battaglie che contano. Anzi, devo dire che per tutte queste settimane io e Raven abbiamo praticamente esaurito gli argomenti. Siamo giunti ad un momento in cui, a differenza di Blaze, non occorre più aprir bocca. E' giunto il momento di...Aspettare. Semplicemente aspettare, allenarsi e concentrarsi in vista del nostro incontro. Raven sa bene qual è il mio obiettivo, sa benissimo che sono pronto a distruggere definitivamente il suo impero, per creare il mio. E farà bene a seguire i miei consigli, farà bene ad allenarsi senza sosta e a studiare qualsiasi tattica possibile per evitare la fine di tutto ciò che ha costruito in questi anni di carriera."

Sorrisetto malefico di Shane.

SH: "Perché sa benissimo che dal giorno dopo di Anarchy, Red Revolution Raven rischia di divenire un mito del passato, una leggenda passata che si è chinata dinnanzi alla forza della leggenda vivente, del Re del Dolore, del nuovo imperatore del pro wrestling business.
The One and Only...Shane F'N Hero."

Pausa. Shane ha lo sguardo fisso verso il basso. Lentamente lo alza, fissando la telecamera.

SH: "End...Of...Story."

CAMERA FADES


[align=center]Posted Image[/align]
Backstage della Wandering King Ballroom di Chicago. Su uno sgabello, nella penombra, aiutandosi con un appoggio alla parete, senza Melanie Iglesias a puntargli contro i capezzoli, si trova “Astonishing” Max Cougar Indossa una maglietta con scritto “WDF Zone”, da cui si nota fuoriuscire un bendaggio (probabilmente i segni dei recenti attacchi)
“E così sarebbe arrivata l' evoluzione? Nelle vesti di Alpha Jack? Cioè, fatemi capire, l' Evoluzione si presenta nelle vesti di un troglodita? Un messiah che porta una corona di filo spinato? R u serious , bro?””
Il Blind Cat pone una mano sul mento barbuto “ Non capisco. Vedo gente come Jack, questi ragazzi che dimostrano di non aver capito nulla di cosa voglia dire essere un wrestler. Molti sono stati partoriti da questa città; ma non sono altro che punk! Li innalzate ad eroi, eppure vedo gente dannatamente limitata dalle proprie costrizioni mentali più che quelle fisiche. Ma, ...”
Qui alza il tono
“Hai detto che sono il più grande bastardo di questo business.
Te ne do atto. Quindi non spari solo stronzate.
Ma ti dico anche una cosa: non sai quanto!”
L' occhio del Blind Cat è socchiuso mentre sta mettendo a fuoco la sua prossima preda.
“Hai anche commesso un errore, venendomi ad attaccare in questo periodo. Lo so cosa pensi: qualcuno ho sentito che ha tirato fuori il termine 'losing streak'; bullshit! Un paio di battute d' arresto non contano un cazzo! Pensi che attaccandomi in questo periodo, avrai vittoria facile, da usare come trampolino che manderà la tua carriera verso l' alto con una potenza level skyrocket”
La mano del Blind Car mima l' ascesa dell' avversario, alzandola lentamente verso l' alto, solo per farla cadere improvvisamente.

“Ascoltami, misconosciuta superbestia: non farò ne run in , ne sneak attack contro di te, quindi questa sera combatti tranquillo contro Little borg; non ne ho bisogno.
Io.
Alpha Neanderthal stai attento quando parli di evoluzione. 'Cause Evoloution is a Bitch! E fa il lavoro di chi la può pagare di più. E tu non sai quanto posso permettermi io!
Pensi di venire qui a bivaccare sui miei risultati, a razziare la mia carriera, a fottermi, but this is not your Joyland!
E puoi cercare di fottermi armandoti di barbed-wire dildo, ma non sai che provare a farlo con me è come cercare di pescare un Sarlacc a mani nude. Io l' Evoluzione che mi incula la mastico da anni ormai , e poi la espello come rifiuto organico vivente sull' ammasso di jobber che ho incrociato in carriera. E tu non sarai altro che uno in più da aggiungere alla lista!"

The Cougster si alza, l' andatura claudicante testimonia il dolore per gli attacchi subiti a Detroit nello scorso Uprising. Prende la via d' uscita, per inserire all' ultimo la retro:

“Dimenticavo,...HAVE AN @$$ DAY, JACK!!!”

(apprezzate i tentativi di impaginazione del Doc, ndTrax)


[align=center]Posted Image[/align]
Primo match della serata qui a Chicago, che vedrà affrontarsi un membro dei This Team Could Have Died contro uno dei fratelli Gallagher, Calvin Donovan contro Phil Gallagher!

E' proprio l'americano a fare per primo la sua entrata, accompagnato dal suo tag team partner Aaron Lahart, e riceve un'accoglienza mista, tra i soliti fischi che ottiene anche a Manchester e una certa dose di patriottismo americano.

Una volta sul ring, la theme del duo di wrestler provenienti da Monaco-non-di-baviera si interrompe lasciando spazio a "The Luck You Got" ed è il momento dei Gallagher, che si prendono il loro tempo sulla via per il ring per salutare e scherzare coi tifosi delle prime file.

Ian: "Fate pure con calma, eh, non è che abbiamo uno show di wrestling da mandare avanti..."
Frank: "Sono parole tue o stai interpretando i pensieri di Calvin Donovan? Perché sul ring mi sembra abbastanza spazientito..."


E infatti... Donovan si lancia con un pescado travolgendo i Gallaghers! Il pubblico applaude all'inizio rapido del match, mentre Donovan si rialza e fa rotolare Phil sul ring, dove lo raggiunge e attende un secondo che Lahart gli lanci una sedia! Carica il colpo... e Phil si sposta all'ultimo!

Il contraccolpo col tappeto fa sentire dolore nelle mani di Carvi che perde la presa con la sedia, dando quell'attimo di tempo a Phil Gallagher per sorprenderlo con un improvviso snap DDT... sulla sedia! E subito il pin!

1...
2...
NO!

Phil si rialza e subito si rivolge verso Charlie, che intanto nel ringside si era ripreso dal colpo subito all'inizio... e anche lui si fa passare un'arma! Un singapore cane! Anche Donovan intanto si è rialzato, Phil prende la mira e cerca di colpirlo, ma Donovan si abbassa! Purtroppo per lui però Phil Gallagher è lesto a chiuderlo in una sorta di choke sfruttando proprio il singapore cane!

Ian: "Suppongo si chiami White Russian Andato Di Traverso!"
Frank: "E perché dovrebbe?"
Ian: "Hai presente che Sandman faceva il Russian Legsweep col singapore cane e lo chiamava White Russian perché era un ubriacone?"
Frank: "Sì..."
Ian: "Ecco, questo è uguale ma non lo butta giù, strozza come quando un drink ti va storto... ma che te lo spiego a fare, bevi solo birra annacquata, tu."


Phil molla la presa, Calvin è vicino all'angolo e ci si appoggia per riprendere un attimo fiato, Gallagher gli si lancia contro... e Donovan tira su entrambi i piedi per un doppio big boot che stordisce l'avversario... e poi salta agilmente sul paletto prima di lanciarsi in un missile dropkick che lo manda a tappeto!

Calvin sembra voler preparare la sua mossa conclusiva, ma Todd lo afferra per un piede, Donovan si gira, e si becca una ginocchiata in piena faccia! Gallagher ha ribaltato ancora una volta il match e stavolta sembra pronto alla sua Cliffhanger! Prova a sollevare Donovan ma l'americano in qualche modo riesce ad impedirlo e restituisce la ginocchiata, Gallagher si piega e Calvin con uno scatto felino lo abbranca e lo chiude in una guillotine choke! Phil soffre la presa dell'ex FTR Champion (un saluto festoso a Fra, ndTrax) e allora suo fratello Charlie si sporge nel ring cercando di prendergli un piede per trascinarlo più vicino alle corde... ma viene aggredito da Aaron Lahart! Parte la rissa tra i due nel ringside, ma Charlie aveva fatto appena in tempo ad avvicinare abbastanza Phil alle corde da permettergli di aggrapparvisi, e Donovan è costretto a lasciare la presa.

Ian: "Se quei due finiscono finiscono sul nostro tavolo, giuro che mi licenzio."
Frank: "E poi che fai? Vai a commentare in ASW?"
Ian: "Ok forse non mi licenzio, ma sarò abbastanza arrabbiato."


Donovan si rialza e rialza il suo avversario, subito una bodyslam e poi si dirige verso l'angolo... chiama la Road To Underworld! Salta sulla seconda corda, poi sulla terza, moonsaaault... MA PHIL SI SPOSTA ANCORA UNA VOLTA! Calvin accusa il colpo, Phil ne approfitta e lo whippa all'angolo, lo fa salire sul paletto... OH MY! Sta chiamando la Cliffhanger dalla terza corda!

Il pubblico aumenta il volume, Phil solleva Donovan... SUPER CLIFFHANGER CONNESSA! C'è il pin!

1...
2...
TRE!

Phil Gallagher ottiene alla vittoria, e Charlie fa appena in tempo a liberarsi di Aaron Lahart per aiutare il fratello, che cmq ha subito il contraccolpo della sua stessa finisher, e scortarlo fuori dal ring! I TTCHD sono avvisati, ad Anarchy non avranno vita facile!

Phil Gallagher def. Calvin Donovan via Super Cliffhanger in 6'26"

[align=center]Posted Image[/align]
Stage dell'Aragon Ballroom di Chicago.

Annunciato ancora dalla theme "My Generation", Magnus Borg fa il suo ingresso, di fronte al pubblico. Felpa bianca con cappuccio calato sul capo, il wrestler svedese percorre velocemente la rampa e raggiunge il ring. L'accoglienza del pubblico di Chicago appare un po' fredda, ma di certo non è negativa come quella riservata all'ex-teammate, Kenny McZax, in quel di Detroit.

Borg arriva sul ring e si abbassa il cappuccio. Ha tra le mani un microfono.
Magnus sembra avere un'espressione rilassata ma, allo stesso tempo, concentrata.
Lo svedese sembra però fatica nell'iniziare a parlare.
Il pubblico di Chicago lentamente si ammutolisce.
Quando l'arena è (quasi) nel silenzio più assoluto, Magnus comincia a parlare.

MB: "Sapete... sono quasi due anni che sono... in questo business. Eppure, soltanto adesso mi sembra di aver aperto gli occhi. Solo oggi mi sembra di rendermi conto di dove sono davvero. Thank you for your welcome... Chicago."

Parte un lungo applauso, ma non una totale standing-ovation.
Evidentemente qualcuno "teme" che dopo il ringraziamento, arrivino le offese, come nello stile di Kenny McZax. Borg però continua, sullo stesso tenore.

MB: "Voglio dire... un tempio del wrestling americano. E ci arrivo durante uno dei tour più importanti della storia della WFS. Arrivai in questa Federazione... con la Force, ricordate? Erano gli ultimi mesi del 2012. Sembra passata un'eternità, eppure non sono ancora passati due anni.
Non voglio essere ipocrita: la ECW, tutto il movimento creato da Heyman... non hanno mai avuto chissà che importanza per me. Ma erano tra le principali... fonti d'ispirazione, per quello che forse è stato il mio... Mentore, più importante. Il fratello maggiore che mi ha introdotto in quest'ambiente... un fratello al quale ho voltato le spalle. Nathan Storm."

Altro lungo, e stavolta più convinto, applauso della Ballroom. Magnus adesso sembra più sciolto.

MB: "Probabilmente la gran parte di voi veniva qui ad assistere agli spettacoli di Rob Van Dam, Sabu, Sandman e Tommy Dreamer.
Io ho vissuto la mia...infanzia, potendo godere da vicino di due, incredibili esempi, forgiati... dall'altra parte dell'oceano. Uno è per l'appunto Nathan Storm.
Nate l'ho sempre visto come un fratello maggiore, ma quando ho deciso di fare sul serio, lui è stato anche.... colui che mi sarebbe piaciuto diventare.
Un'icona ma... oltre a quello, uno dei più incredibili performer che abbia mai visto sul ring. Prima di lui... un esempio ancora più grande. Grande al punto tale... da essere irraggiungibile. Mio padre, Jakob Borg."

Ennesima standing-ovation. Il pubblico di Chicago, composto evidentemente anche da qualcuno che seguiva l'ASW comincia ad intonare "Ice Cold! Ice Cold! Ice Cold!".
Magnus sembra schernirsi, quasi imbarazzato.

MB: "Ho avuto la fortuna di avere come primo insegnante di wrestling, uno che è stato a lungo considerato il mat-technician più bravo della storia. Jake è... una Leggenda.
Io non lo sono, ma la gente sembrava non aspettarsi altro da me.
A lungo ho vissuto questa condizione...come un tormento.
Ed ho cercato di affinare un mio stile, molto più vicino a quello di Nate, che non a quello di mio padre... voglio dire... sapeste quante volte mi ha detto che salire su un paletto mentre l'avversario è a terra, invece di chiuderlo in una Lock è solo una pericolosa perdita di tempo. Ma... credetemi, non voglio passare per vittima, tuttavia quando ti chiami Borg...e senti l'arena in fibrillazione non appena blocchi l'avversario, a tappeto, in una semplice Headlock.. OK è stupendo.
Ma è anche una pressione. Una pressione enorme.
E forse, non sono stato pronto a sopportarla."

Pausa di Magnus, stavolta il pubblico non reagisce. La "confessione" del ragazzo è, per certi versi spiazzante.

MB: "Non voglio rinnegare quello che ho fatto. Ma, fino ad oggi, avevo scelto la strada più semplice. Sfruttare un refrain del passato... facendo di tutto però, per non richiamarlo.
Ero il figlio di Jakob Borg. Combattevo in coppia con uno della dinastia McZax. Due cognomi che ti potevano aprire tante porte... anche se fondamentalmente rimani un cazzone che fa sempre di testa sua."

Qualche risata del pubblico, anche Magnus accenna un sorriso.

MB: "La settimana scorsa.. Kenny McZax mi ha definito come... il "futuro che non avverrà mai". Forse aveva ragione. Anzi... sicuramente.
Perchè è vero... il Futuro non vedrà mai il Magnus Borg che conoscevate.
Il Futuro è Evoluzione.
Ma Evoluzione vera.
Non basta darsi una sverniciata e dire che si è cambiati. Così come non basta chiamarsi McZax per essere davvero un grande Predatore, nonostante tutti i fessi che portino quel cognome pensino di essere leoni, pantere, e micetti vari.
La verità è questa: sono successe tante cose nelle ultime settimane. Sono stato... travolto da un cumulo di avvenimenti.
Per un attimo ho pensato di...staccare, con tutto e con tutti. Ma sapete cosa è successo?
Che proprio mentre ero... nel buio più totale, ho visto quella che doveva essere la strada nuova. E da quel momento in poi, tutto è tornato ad essere chiaro, luminoso... scintillante.
E nuovo.
Battere Kenny, ad Anarchy.... si perchè io lo batterò.... by the way, battere Kenny ad Anarchy non sarà la fine di un percorso. Sarà l'inizio di uno nuovo.
Una vittoria può essere un primo step importante... ma non basterebbe a "giustificare" un cambiamento.
Sono stato, a lungo, Magnus. E' così che ci conoscevate, no?
"Kenny & Magnus".
D'ora in poi, voglio essere... Magnus Borg.
Non sarò mai... il nuove "Ice Cold"... ma voglio tornare a sentire... il boato delle Arene mentre piegherò le gambe dei miei avversari per costringerli alla resa.
E Kenny sarà il primo.... il primo, dopo tanti anni, che sbatterà la mano al tappeto.... cedendo alla... D.... B.... I."

Applausi del pubblico di fronte alla decisione, di Magnus, di ripercorrere le orme paterne, omaggiandolo con la sua nuova finisher. Lo svedese sta per andar via dal ring, poi si ferma, restando vicino alle corde.

MB: "Dimenticavo.... stasera ho un altro avversario. Un esordiente, anche se si fa fatica a considerare tale uno che combatte già in 4-5 Federazioni. Si, ti conosco, Jack.
E' buffo... sei, come me, un Second Generation Wrestler... il figlio di "Ice Cold" sarà il tuo battesimo del fuoco.
Ah, certo.. è vero che tu, pur essendo il figlio di D-Wolf, vuoi farti considerare un bastardo.
Lo stray-dog, il cane randagio. Sai Jack... I don't care about it.
Cani, lupi o meticci... io sono un uomo del Nord, ho una certa.... affinità con tutti voi.
E non ho niente contro di te però... credo sia giusto farti provare un brivido.
Siamo a maggio inoltrato Jack... ma stasera sentirai il tuo pelo rizzare a causa del freddo. Siamo a maggio inoltrato Jack... but for you, Winter is Coming."

Magnus se ne va tra gli applausi del pubblico, più consistenti rispetto al suo arrivo. Appena il wrestler svedese torna nel backstage, la linea torna alla regia.


[align=center]Posted Image[/align]
Backstage, Melanie Iglesias viene improvvisamente bloccata da un energumeno, l'uomo visto al precedente show è Alpha Jack!
MI:"Oh Jack, cercavo proprio te, volevo darti il benv..."
Jack sta palesemente guardando la scollatura di Melanie, la quale sembra imbarazzata:"Jack, cosa stai facendo?"
Jack:"Ti guardo le tette, pensavi controllassi che stessi respirando?Ah, meglio non provarci con voi intervistattrici qua, dicono porti rogna, cattiva medicina....so perchè sei qua Melanie, sei qua perchè vuoi sapere da me perchè ho scelto Cougar?
Oh vedi, potrei dirti che lo ho fatto per voler affrontare un wrestler ormai in disuso come la passera di una madre superiora o magari potrei dirti che è perchè ha osato prendere in giro la federazione dove ho militato, ma la verità Melanie, dolce Melanie è che voglio essere amato."
La Iglesias sembra stupita:"amato?"
JAck:"Si Melanie, come vieni amata te dai ragazzini nel silenzio delle loro camere quando fissano le tue foto e i tuoi video artistici per ore e ore, mi capisci vero?"
Le ultime parole mettono MElanie a disagio:"Mh...davvero?"
Jack:"Cazzo no!Pensie me ne fott qualcosa di venir apprezzato da qualcuno che mi idolatra solo perchè scuoio il loro odiato campione su un ring?I Don't give a fuck; ma stasera non parlo del compianto Max Cougar, stasera parlo di Magnus Borg.
Oh si Magnus, pensavi fossi uno di quelli che nemmeno sa chi affronta?Pensi io parta dicendo che non sei nessuno e io sono il nuovo mito della WFS?
Oh no Magnus, mi sono informato, mi sono informato bene, tu sei sangue, sangue come me, tu porti avanti una tradizione, porti in te i geni di un campione e spero per te che tu li abbia già svuotati dentro qualche passerina Finlandese perchè altrimenti quei geni si fermano con te troietta.
Ho letto che di te si dice che repiri wrestling sin da quando sei giovane, stasera stronzetto respirerai un wrestling nuovo, con un leggero aroma di Agente Arancio; stasera ti troverai ad affrontare per primo il Barbed Wired God e con te inizierà il mio regno su questo luogo"
Lo sguardo di Jack mentre parlava ha subito uno switch da "alterato" a "completamente fuori" ed infine a "oh mio Dio ci ucciderà tutti non voglio morire", seppur abituata Melanie si tiene il più possibile distante, ma Jack arpiona microfono e mano, tirando a se:"Ed in qunto a te Max Cougar, puoi anche cercare il tuo contrappasso stasera, o sfidarmi onorevo...fanculo, puoi fare ciò che ti pare vittima di un bukkake, ma quando lo Stray Dog calerà sul tuo collo, sarai solo un'altra vittima; e se qualche stronzo nel backstage, in questa arena o dietro una tastiera pensa che Alpha Jack si sia montato troppo la testa....oh bambini, non avete idea con che cazzo avete a che fare"
JAck tira a se Melanie e se la porta vicino al viso:"Melanie..."
Ora la annusa, poi la lascia andare:"E' stato un piacere…”

(insultate Martino perché manco ce prova, ndTrax)


[align=center]Posted Image[/align]
Siamo all'esterno dell'Aragon Ballrom di Chicago. Le telecamere presenti al di fuori dell'arena stanno riprendendo i vari "WFS Addicted" che sono nel bel mezzo del tailgate party come da tradizione americana.
Tra carne che sfrigola e birra che corre veloce nei gargarozzi vediamo un tavolo a cui si è radunato un corposo capannello di yankee, un uomo al centro grida forte e il suo accento non sembra proprio quello dell'Illinois.
Infatti a parlare è un suddito della Regina Elisabetta, "The Hooligan" Kurt Hammer!

Hammer: "Questo è il vostro meglio? Siete una massa di checche!"

L'inglese si riferisce alla persona esanime che giace in mezzo a chiazze di vomito proprio vicino al suo tavolino. A dividere i due c'è una piramide di lattine vuote di birra. Sembra proprio che Hammer, cogliendo al volo l'occasione del tour della WFS, abbia riproposto il suo "Booze" tour.

Hammer: "D'altronde cosa potevo aspettarmi da una nazione del cazzo come questa? Cosa potevo aspettarmi da un città che ha come simbolo uno sportivo che da due anni gira in sedia a rotelle?"

Partono insulti dai tifosi che fanno sorridere l'Hooligan.

Hammer: "Scusate, avete ragione, va in giro in stampelle. Mi ricorda qualcuno del nostro roster, qualcuno che farebbe bene a prendere esempio dal vostro idolo e ad appendere le sue scarpette personalizzate al chiodo!"

"Ok ok fatemi spazio, permesso, permesso..."

Facendosi strada tra la folla, Simon Steed raggiunge Kurt Hammer e si ferma a fissare l'ubriaco sdraiato a terra.

Steed: "What the hell is going on, Kurt?"

Hammer: "Parli del malato... e spuntano le stampelle! Ben arrivato Simon, tempismo perfetto. E' appena finito il primo round e come puoi vedere i tuoi connazionali non reggono i miei ritmi. Vuoi provare a fare un tentativo? Accomodati!

Steed : "Io non sono tuo amico Hammer, se tu mi inviti a bere io è sicuro che non vengo."

Hammer: "Sentite anche voi questa puzza di merda? Simon, ti stai forse cagando addosso? Wow, quella caduta dalla cima della gabbia deve averti reso più pavido di quello che eri. Allora avanti il prossimo!"

Steed: "Well... se però mi sfidi è un altro discorso e non posso certo tirarmi indietro."

Simon prende posto davanti ad Hammer, guarda le lattine di birra, poi disgustato l'inglese.

Steed: "Dove cazzo è il mio scotch?"

Hammer se la ride sotto i baffi.

Hammer: "Ma così non c'è divertimento, è come giocare contro l'Everton..."

I due recuperano una lattina e la aprono in contemporanea, hammer la solleva e la scola in un sorso, dando tempo a Steed per approfittarne e svuotare la lattina a terra fingendo di bere.

Steed: "Tutto qui? Ci scoliamo lattine di birra fino a che uno dei due non fa la fine di quel poveretto? Sembra facile... sarà per questo che ti viene bene"

Hammer: "Sai qual è l'altra cosa che mi viene bene? Romperti il culo sul ring."

In risposta alla provocazione, l'americano prende un'altra birra, la apre e fa un brindisi.

Steed: "Alle promesse che non si possono mantentere..."

Steed manda giù un sorso e quando Hammer si attacca alla nuova lattina, il californiano replica il trucco precedente, svuotando anche questa lattina a terra.

Il gioco prosegue per un'altra lattina e mezza, finché Hammer con la coda dell'occhio non si accorge che Steed non sta bevendo! L'Hooligan allora ribalta il tavolino facendo cadere a terra tutte le lattine vuote e anche il malcapitato svenuto in precedenza. C'è un attimo di tensione tra i due e Hammer lo spezza rivolgendosi in tono alterato al californiano.

Hammer: "SQUALIFICATO! E adesso allontanati da qui perché mi sta venendo voglia di terminare la tua carriera proprio oggi, qui sull'asfalto! E ti assicuro che questa opzione non consente imbrogli!"

Simon alza le mani in segno di resa... o almeno così sembrava...

Steed: "Watch out!!! We got a fat ass over here!!! Ok, sono squalificato e me ne vado, spero solo che tu non abbia bevuto troppo Kurt... perché, a proposito di idoli, non vorrei che tu non riesca a restare in piedi sul più bello come il signor Steven Gerra..."

Ma non fa in tempo a finire...

Hammer: "NON NOMINARE IL CAPITANOOOO!!! MAAAAAI PIUUUUU!!!"

Hammer placca Steed e inizia a colpirlo con una scarica di pugni!!! L'americano reagisce e i due iniziano una rissa in strada mentre la folla li incita e qualcuno inizia a riprenderli con il suo iphone... Le nostre telecamere però, staccano la linea, speriamo di vederli nel Main Event e di non doverli raccattare in carcere...


[align=center]Posted Image[/align]
Stillborn nella Aragon Ballroom e a presentarsi per primo è il nuovo acquisto della federazione, Alpha Jack, accolto con applausi di incoraggiamento dal pubblico per il suo esordio in WFS.
Pochi secondi di attesa ed ecco Magnus Borg, che stranamente riceve un'accoglienza abbastanza buona, nessuna ovazione o petali di rosa, ma sicuramente un trattamento migliore rispetto a quando arrivava con McZax.
Il referee ricorda che fondamentalmente non ci sono regole se non il count out e il rope break e il match ha inizio!

Magnus prova subito a girare attorno a Jack alla ricerca di uno spiraglio per passare all'attaco, ma viene immediatamente fermato dall'avversario! Ginocchiata in pancia e Irish Whip contro le corde, seguita da una Clothesline sul rimbalzo! Alpha Jack rialza immediatamente l'avversario e stavolta lo lancia al paletto, rincorsa e Avalanche che schiaccia Magnus Borg, sorpreso dalla partenza razzo dell'esordiente!
Che sembra non voler perdere tempo, solleva Borg sopra la terza corda e poi lo raggiunge per un Superplex!!! NO! Magnus si libera con una serie di pugni al costato! Alpha Jack torna con i piedi a terra per non cadere rovinosamente... Ma così facendo lascia spazio a Magnus che si lancia immediatamente dal paletto!!! Zero K che manda Jack dalla parte opposta del quadrato!

Ian: "Potenza contro velocità!"
Frank: "Violenza contro fantasia!"
Ian: "Omosessualità contro eterosessualità!"
Frank: "L'hai visto solo un paio di volte e sei già certo che Jack sia etero?"


I due si rialzano e Magnus sfrutta l'inerzia, serie di calci a fianchi e gambe dell'avversario, poi slancio contro le corde... E Running Knee Smash di ritorno di Alpha Jack!!! Il cagnaccio ora può tornare all'attacco, rimette in piedi Magnus e lo solleva lateralmente... Per un Backdrop Suplex!!! Arriva subito la specialità di casa e il primo tentativo di schienamento di Alpha Jack!!!

One... Two... Thrnoo!!! Magnus kicks out!

Jack guarda subito Storto l'arbitro, deluso dal mancato pin e abbastanza incarognito rialza ancora l'ex Tag Team Champion, Irish Whip contro le corde... NO! Lo tira nuovamente verso di sè e connette una Spinebuster! Impatto devastante che fa tremare il ring e pin di Alpha Jack!!!

One... Two... Thno!!! Coito interrotto sul più bello!

Alpha Jack sembra abbastanza indifferente al pubblico di Chicago che vorrebbe un match lungo e combattuto e passandosi un dito alla gola fa segno di volerla fare finita con Magnus! Lo carica sotto le gambe e si prepara per una Powerbomb!!! Sollevamento e corsa verso il paletto... Killgooooooooooore!!! NOOOOOOOO!!! Magnus capovolge tutto appena in tempo e con un Hurracanrana manda Alpha Jack a sbattere contro la protezione centrale dell'angolo!!! Nemmeno il tempo di accorgersene per Alpha Jack, che Magnus è già passato sull'apron, per uno Springboard Calf Kick!!! Schienamento di Magnus Borg!

One... Twono! Right Shoulder Up per Alpha Jack!

Frank: "Non male l'esordio di Alpha Jack, che però forse si è lasciato prendere la mano"
Ian: "Va perdonato, anche se ultimamente sta allargando il giro è da poco uscito dalla WTF."
Frank: "In effetti affrontare un lottatore già da anni in WFS, non è come vedersela con un esordiente in Grecia..."
Ian: "Soprattutto se tutti i rookie sono come quel negro lì che hanno a Larissa."


Magnus Borg ora rialza Alpha Jack e prova ad insistere nel suo buon momento, serie di colpi al volto, lancio contro le corde e prende la rincorsa rimbalzando dalla parte opposta, i due si ritrovano entrambi lanciati a centro ring e arriva il Tornado DDT di Magnus Borg!!! Manovra spettacolare a segno e adesso è Magnus a far segno di voler chiudere l'incontro! Venendo accolto da una reazione decisamente migliore del pubblico!

Magnus raggiunge il paletto, ma mentre sale sulla corda più alta per la Magnetic Pole Alpha Jack si rialza e gli va incontro per fermarlo... Borg se ne accorge e salta senza nemmeno girarsi!!! Frozen Wind!!! Connessa alla perfezione!!! E nuovo tentativo di pin in seguito alla Whisper In The Wind di Magnus!!!

One... Two... Three!!! NOOOO!!! Ancora la spalla destra di Jack ad alzarsi in tempo!

Stavolta Magnus riesce a salire sul paletto, è tutto pronto... Per la Magnetic Pole!!! NOOOO!!! Borg viene buttato giù dal paletto!!!

Kenny McZax è intervenuto contro il suo ex compagno facendolo volare giù dal paletto con una sediata alla schiena!!!

Il Wildcat ferma il suo ex compagno sul più bello e ora sembra voler infierire su di lui con l'arma... No! Kenny ci ripensa, vede Alpha Jack rialzarsi e probabilmente ricordandosi dei colpi subiti settimana scorsa decide di andare contro di lui prima! Butta a terra la sedia e lo sistema in posizione di V for reVenge... NOOO!!! Running Dropkick di Magnus Borg su Kenny McZax!!! Lo svedese 'vola' oltre Alpha Jack e stende il suo aggressore!!! E ora lo attacca con una scarica di pugni! Il rampollo McZax reagisce e i due iniziano una scazzottata a terra, il referee cerca di separarli con la minaccia di interrompere il match e poi fisicamente, mentre Alpha Jack si rialza e rimane in disparte ad osservare la scena!

Ian: "Holla holla holla we're gonna make this a tag team match!"
Frank: "Il referee e Magnus Borg contro Kenny McZax e Alpha Jack!"
Ian: "Ma Kenny voleva menare anche Jack..."
Frank: "Holla holla holla we're gonna make this an Handicap Match! Tutti contro McZax!!!"
Ian: "PROPRIO COME PIACE A SUA MAMMA!!!"

Ancora un ultimo disperato tentativo dell'arbitro di sedare la rissa addirittura chiamando aiuto dal backstage...

Ma a sbrogliare la situazione è proprio Alpha Jack!!! Lo Stray Dog spinge fuori dal ring Kenny McZax... E poi colpisce Magnus con una serie di ginocchiate in pancia! L'ex campione di coppia boccheggia a centro ring e Alpha Jack lo solleva... Connettendo il Murder-Drop!!! Altro Backdrop Suplex questa volta sulla sedia portata da Kenny McZax!!!

Alpha Jack va per il pin!!!

One... Two... Three!!!

Alpha Jack schiena Magnus Borg e ottiene la sua vittoria all'esordio!!!
Kenny McZax sembra sotterrare l'ascia di guerra nei confronti di Alpha Jack e resta fuori dal ring a ridere alle spalle del suo ultimo compagno, andandogli poi il più vicino possibile, per ricordargli che la sconfitta sarà la sua sorte anche ad Anarchy in the USA.

Alpha Jack def. Magnus Borg via Murder-Drop on the Chair in 9’42”

[align=center]Posted Image[/align]
"Charlie Big Potato" degli Skunk Anansie risuona nella Aragon Ballroom ed è Red Revolution Raven che si presenta sullo stage... Ma stavolta non viene accolto dalla solita ovazione! I fan di Shane Hero sono tanti qui a Chicago ed infatti insieme ai soliti applausi si sentono tanti fischi e tanti cori in favore dello straight edge! Raven sembra non curarsene e percorre la strada verso il ring con le immancabili cinture Undisputed e FTR, quindi si arma di microfono e sale all'interno del quadrato per poi provare a parlare... Ma invece non fa nulla, c'è un gruppo di superfan di Shane Hero in prima fila che urla a squarciagola contro di lui e RRR sembra abbastanza infastidito da loro.

"Se continuate così io a quel testa di cazzo del vostro amico lo faccio perdere dopo 5 secondi stasera!"

I fan di Raven ridono divertiti, ma quelli di Hero fanno ancora più chiasso contro Raven arrivando all'insulto.

"Va bene, va bene... Facciamo una cosa: lasciamo stare un attimo Gay Hero e parliamo di qualcos'altro così stiamo tutti tranquilli e rilassati, ok?"

Il pubblico di Chicago sembra accontentare RRR, seppure ogni tanto arrivi ancora qualche fischi nei suoi confronti a cui però l'italiano non presta attenzione.

"Questa sera mi aspetta uno dei compiti più ingrati della storia... Fare l'arbitro! Dannazione! Che cazzo me ne frega a me di arbitrare tra 6 stronzi? Cioè menatevi, spaccatevi la faccia, fate quello che vi pare, io voglio solo farmi i cazzi miei... Come se non sapessi se poi, qualunque sarà il risultato ci sarà qualcuno che verrà a lamentarsi e a prendersela con me: se Hero perderà, poi verrà a dire che l'ho fatto perdere apposta perchè sono invidioso di lui; se Hammer perderà verrà a dirmi che non ho avuto compassione di un vecchio catorcio, che dovevo contare più lentamente e poi dovremo andare a portarlo via di peso da qualche bar dove si è chiuso a bere per la depressione; e se Pain perderà verrà a dirmi: "ARGH! NATHAN STORM SEI UNA MERDA, TI AMMAZZO COME UN CANE!". Lo ripeto... Io voglio solo farmi i cazzi miei."

"E invece no. Nathan Storm mi insegna che bisogna essere sempre professionali, bisogna fare quello che ti chiede la federazione sempre e comunque. E allora ora me ne tornerò nel backstage, mi metterò la mia casacca da arbitro e poi tornerò sul ring per vedere se sono meglio gli americani o gli inglesi, come se non sapessi già la risposta..."

"ITALIANS DO IT BETTER!"

Il pubblico rumoreggia ovviamente ma Raven sorride.

"Ma prima di fare ciò, devo spendere un paio di parole su due persone..."

I fan di Hero cominciano già a scaldarsi.

"Calm down, kids... Prima di tutto è a Josh Blaze che voglio rivolgermi. Prima di tutto, fai poco lo stronzo in Raven Project! Ricordati che stai entrando a casa mia e qualunque cosa tu possa avere in mente per farmi passare la voglia di fare il cazzutissimo con te, come dici tu, sappi che non avrò alcuna esitazione a stenderti con una Fake Sound of Progress... Credimi, non sei affatto una preoccupazione, sono sereno e tranquillo sapendo che presto ti prenderò a calci in culo ma se parlo tanto di te è perchè se parlassi solo di Hero la gente mi lincerebbe e quindi siccome anche tu sarai con noi nel Main Event di Anarchy mi sembra giusto dire due stronzate anche su di te..."

"E lascia che ti dica solo un'ultima cosa... Non avrai una data di scadenza addosso, poco ma sicuro, però puzzi. Puzzi di gravitazione permanente nel Main Event senza vincere un cazzo. Puzzi di promesse mai mantenute. Puzzi di gloria che non arriva. Quindi le cose sono due: o abbondi col profumo oppure ti decidi a fare qualcosa con la tua carriera... E credo che in nessuno dei due casi riuscirai mai a ottenere qualche esito positivo."

Applausi per Raven e per la sua determinazione, sebbene anche Blaze abbia il suo stuolo di fan che intonano cori in suo favore proprio per contrastare le parole del campione italiano.

"E veniamo adesso al "vostro" Shane Hero..."

I cori in favore di Hero diventano più forti, ma RRR continua col suo discorso.

"Sinceramente non so se sia l'aria dell'Illinois o il fatto che magari non si è mai fatto una canna per rilassarsi, ma questa storia che lui ha umiliato me che sta ripetendo da due settimane ha rotto il cazzo... Tutti l'hanno visto, tutti sanno che Shane Hero è solo un patetico coglione che è stato abile ad approfittare di una situazione in cui il suo contributo è stato nullo. C'è solo un responsabile se non sono più un 6-Man Tag Team Champion della R-Pro... Ed il suo nome è Mehmet Arkin! Vuoi continuare a fare il ragazzino, Shane? Vuoi continuare a vantarti di ciò che non è tuo? Fai pure!"

"Sarà più bello toglierti quel sorriso da stronzo ad Anarchy! Sarà più bello vederti quando realizzerai che ogni tua certezza è crollata! Apri bene le orecchie, Shane..."

"BECAUSE YOU'LL HEAR THE FAKE SOUND OF PROGRESS!"

Raven lascia cadere il microfono, fischi e applausi si sovrappongono mentre riparte "Charlie Big Potato" e l'italiano torna nel backstage.

CAMERA FADES


[align=center]Posted Image[/align]
David Barriage è nel backstage dell'arena di Chicago. Il wrestler londinese è davanti alla telecamera e si rivolge al popolo WFS.

DB: "Chicago, la città del vento, la città dei Bulls, dei Blackhawks e di una delle più grandi barzellette del football... i Bears!"

I fans nell'arena fischiano le parole di Barriage che, senza il minimo problema continua a parlare.

DB: "Una delle città più brutte che abbia mai visto, senza mare, senza montagna, con un insulso lago inutile e un fiume talmente inquinato che diventa addirittura verde durante la festa degli ubriaconi che voi tanto celebrate e di cui andate orgogliosi!"

Altri fischi verso il titantron che ci mostra Barriage sorridente.

DB: "Chicago fa schifo! Voi fate schifo e Mehmet Arkin fa schifo!
Settimana scorsa sono stato bloccato da uno stupido cavillo burocratico legato al mio passaporto a causa delle vostre stupide leggi da maniaci perseguitati come vi credete di essere e per questo non ho potuto presenziare allo show ma, mentre io venivo ingiustamente respinto alla frontiera di questo paese di bigotti, Mehmet Arkin, uno dei vostri campioni, uno che dovrebbe essere il simbolo della WFS, pensava bene di rimanere in albergo con donne di facil costume a marchettare i suoi interessi invece di star qui e giustificare lo stipendio che ogni mese ruba alla WFS!"

Le parole di Barriage sono molto dure e qualcuno, addirittura, applaude il londinese.

DB: "Che sia chiaro, io non vinceró il titolo Internet per fare un piacere a voi stupide bestie nè lo vinceró per la WFS. La mia vittoria contro Mehmet Arkin sarà ricordata nella storia come l'inizio della Barriage Era. Sarà il mio primo titolo in WFS, non sarà l'ultimo, e sarà il momento di luce nelle inutili esistenze di tutti i falliti che riempiranno l'arena quella notte!

BELIEVE DAT!"

Barriage si volta e se ne va mentre il collegamento termina.


[align=center]Posted Image[/align]
*DISCLAIMER*

Il seguente video è stato prodotto dall'Arkin Media Communication e dal new Turkish order

*FINE DISCLAIMER*

Le inquadrature ci mostrano il giardino con piscina di una casa, oddio chiamarlo giardino sarebbe riduttivo, diciamo che le immagini ci mostrano l'enorme giardino con enorme piscina di una casa, molto probabilmente una casa Americana, simile a quella che si vede all'inizio di numerosi film porno.

Seduto su una sdraio a bordo piscina c'è uno degli uomini più odiosi di tutto il wrestling business, Mehmet Arkin. Il turco nota la telecamera, si alza gli occhiali da sole, posa il bicchiere con il cocktail e fa segno al cameraman di avvicinarsi.

Mehmet Arkin: "Buonasera pubblico di Chicago. Lo ammetto, stasera avrei voluto tantissimo essere li a sentire la puzza della vostra città, ma una volta preso l'aereo per gli States mi sono ricordato che erano mesi che non venivo nel vostro paese."

Arkin fa un sorso di cocktail prima di ricominciare a parlare

Mehmet: "Allora mi son detto: vuoi vedere che se mando una mail ad una mia cara amica americana magari mi viene a prendere all'aeroporto e mi invita da lei per un dolce soggiorno a stelle e strisce. Ed eccomi qua, in questa splendida villa"

Mehmet: "Oh su scusatemi, lasciamo stare la mia amica, ma veniamo al dunque. Stavo venendo da voi per annunciare qualcosa di importante, anzi direi importantissimo. Settimana scorsa la battle royal per il FWF Title detenuto dal vostro Simon Steed e ho annunciato già due possibili partecipanti. Ho fatto un regalo a Joey Di Maggio, è vero, ma non sarei in pace con me stesso se la medesima possibilità non venisse data anche all'altro mio compagno del Mexican Standoff, colui che non solo è stato battuto da me per molte volte, ma anche colui che oltre ad essere l'attuale WFS e FTR Champ è anche stato fregato da me durante l'ultimo show della R-Pro. Quindi oltre a Joey di Maggio, oltre al vincente del match tra Legion e Valroux, a sfidare Simon Steed ci sarà: RED REVOLUTION RAVEN."

Arkin sorseggia ancora un po' di Cocktail mentre un rumore di tacchi si sente arrivare in lontananza.

Mehmet: "Lo so, lo so, li nell'arena starete esultando, ma non posso perdere ulteriore tempo con voi, la mia cara amica sta arrivando"

L'inquadratura si sposta sul retro della donna, una procace mora, vestita con solo un bikini e un paio di tacchi alti. Il volto non si vede perché la donna è girata di spalle.

"Mehmet, le telecamere...lo sai che non voglio essere ripresa da quando mi sono ritirata"

Mehmet: "Hai ragione Sylvia, ora faccio spegnere le telecamere."

Il Pro-Wrestling Genius con un gesto fa segno al cameraman di cambiare inquadratura

Mehmet: "Su cambia inquadratura ora, riprendi quella fontana la."

Cameraman: "Quella con la statua a forma di Leone mister Arkin?"

Mehmet: "Si si, inquadra quel vecchio e stanco Leone."

Con le ultime immagini di un Leone che zampilla acqua dalla bocca, il video va a concludersi mentre in sottofondo si sentono rumori che fanno andare oltre l'immaginazione.

Camera Fades


[align=center]Posted Image[/align]
Siamo a Chicago, davanti alla statua di Rocky, simbolo di Philadelphia. A pochi passi da qua, davanti alla Casa Bianca, luogo culto di Atlantic City, il sindaco di Australia sta tenendo un incontro diplomatico col re di Frosinone, tutto con il massimo riserbo, mentre il sole continua a splendere in Florida.

In uno stanzino di Manatthan, sul lago Michigan, un uomo è seduto ad una scrivania, con tanto di ligneo sgabello e ligneo tavolo. Non sta disegnando, non è un Artista. Non sta scrivendo poesie, non è uno scrittore bohemien.

Non è un italiano che sta scrivendo lettere di stima al suo amico Kine e nemmeno un uomo senza più un occhio.

Si accende una sigaretta? Tj Hooper? No, non ascolta i Pearl Jam.

L'uomo continua a scrivere, con una calligrafia che si potrebbe definire infantile.

"All work and no Storm makes Travis a dull boy"
"All work and no Storm makes Travis a dull boy"
"All work and no Storm makes Travis a dull boy"
"All work and no Storm makes Travis a dull boy"
"All work and no Storm makes Travis a dull boy"
"All work and no Storm makes Travis a dull boy"
"All work and no Storm makes Travis a dull boy"
"All work and no Storm makes Travis a dull boy"
"All work and no Storm makes Travis a dull boy"
"All work and no Storm makes Travis a dull boy"
"All work and no Storm makes Travis a dull boy"
"All work and no Storm makes Travis a dull boy"
"All work and no Storm makes Travis a dull boy"
"All work and no Storm makes Travis a dull boy"
"All work and no Storm makes Travis a dull boy"

L'inquadratura si alza mostrandoci il viso di Travis Pain, in un evidente stato confusionario, con la barba sporca di sangue.

"Nathan, sto venendo a prenderti"

Camera Fades


[align=center]Posted Image[/align]
Frank: “La WFS chiude col botto prima di Anarchy in the USA e ci regala un match sensazionale!”
Ian: “Simon Steed, Shane Hero e Travis Pain contro Kurt Hammer, Josh Blaze e Nathan Storm… E Red Revolution Raven a fare da arbitro speciale!”
Frank: “Mai fidarsi degli arbitri italiani…”
Ian: “Perché?”
Frank: “Hanno fatto vincere alla Juventus metà degli scudetti che hanno…”


Ecco risuonare “Charlie Big Potato” degli Skunk Anansie ed è proprio l’arbitro speciale di questo match a fare il suo ingresso con la sua casacca da referee con una R cerchiata rossa nel mezzo e i suoi due titoli che lascia vicino a Frank e Ian. Il promo di RRR di poco fa ha spaccato il pubblico che ora si divide tra chi lo fischia e chi lo applaude, ma l’italiano non se ne cura e raggiunge direttamente il ring… Quindi risuonano le note di “Brains” di Mark Tremonti ed è Simon Steed che raggiunge il ring acclamato a gran voce dal pubblico della Aragon Ballroom! Poi tocca a “Here comes the pain” degli Slayer che annuncia l’ingresso di Travis Pain, anche lui molto ben accolto dal pubblico! Ma ora parte “Captain Straight Edge” degli International Super Heroes of Hardcore! E c’è il boato del pubblico di Chicago! Shane Hero, l’idolo di casa, è accolto come il più grande dei face! Hero sorride e raggiunge i suoi tre compagni, lanciando subito sguardi di sfida a RRR che gli fa cenno di portare rispetto indicando la casacca da arbitro. Quindi tocca al team degli inglesi, la prima theme è quella di Josh Blaze che arriva sulle note di “Enemies Like That” dei Radio 4! Reazione mista per lui che, come RRR, si trova nella scomoda posizione di essere l’avversario dell’idolo di casa, Shane Hero. Blaze rimane nella zona antistante l’apron attendendo che arrivino i suoi partner di stasera… Ed ecco risuonare “The Everlasting Gaze” degli Smashing Pumpkins e gli applausi ora sono rivolti all’icona della WFS, Nathan Storm, che raggiunge velocemente Blaze e i due si stringono la mano. Ma ora parte “If you want blood, you’ve got it!” degli AC/DC ed è “The Hooligan” Kurt Hammer a presentarsi al pubblico di Chicago! Fischi assordanti per il vero heel di questo match che però non se ne cura e raggiunge i suoi due partner… Sarà difficile collaborare, ma al momento non conta! I tre scattano all’interno del ring insieme… E PARTE LA RISSA! RISSA VIOLENTA E SENZA ESCLUSIONE DI COLPI!!! Per Red Revolution Raven è subito un bel da fare per sedare gli animi e riportare tutto alla normalità! Alla fine però l’italiano ci riesce e sul rimangono solo Kurt Hammer e Travis Pain… Raven sbuffa e dà inizio al match!

DIN DIN DIN!!!

Pain e Hammer non perdono tempo e si chiudono subito in un Clinch! Hammer fa indietreggiare Pain fino alle corde e lo colpisce con un Forearm Smash per poi whipparlo verso il lato opposto… E poi va a segno con una Clothesline! NO!!! Pain si abbassa ed evita il colpo, quindi si dà di nuovo lo slancio alle corde e colpisce Hammer con un Big Boot che lo manda gambe all’aria! Pain non perde tempo, solleva Hammer… YOUTHANASIA A SEGNO!!! CHE COLPO!!! C’è subito il pin! 1…2NO!!! Hammer c’è! Pain però non molla e solleva di nuovo l’avversario… Irish Whip al suo angolo! E PAIN TRAIN A SEGUIRE!!! L’Insane One dà subito il cambio a Simon Steed che sale sulla terza corda mentre Hammer barcolla stordito a centro ring…

MISSILE DROPKICK DELLO STUNTMAN!!! Hammer finisce nuovamente gambe all’aria, mentre Steed non perde un secondo e si dà lo slancio alle corde… Rolling Thunder su Hammer! Steed non attende un solo istante e sale sulla terza corda e aspetta che Hammer si rialzi e poi… DIVING CROSSBODY!!! NOOOOOOOOOOOOOOO!!! Hammer abbranca Steed al volo! E poi connette con una Fallaway Slam! Steed addirittura rotola fuori ring! Hammer scende subito dal ring a riprendere l’avversario in consegna mentre RRR intima a tutti i tag team partner di non allontanarsi dall’apron ring altrimenti li squalificherà! Hammer prende Steed… E connette con una serie di Face Smash sui gradoni d’acciaio! Quindi rigetta Steed nel ring! Ma c’è il ritorno di Travis Pain! Double Axe Handle di Pain su Hammer!

Ma stavolta anche Storm interviene! I due iniziano a darsele di santa ragione, permettendo a Hammer di tornare nel ring e costringendo RRR a scendere dal ring per separarli di forza e farli tornare ai loro angoli! Intanto l’Hooligan fa per risollevare Steed… Che lo anticipa con un Toe Kick! E poi va per il #Pontiplex! NO!!! Hammer non si lascia sollevare, colpisce Steed con alcuni pugni al volto per stordirlo… E CONNETTE CON LA KOP! OUCH!!! Hammer va subito al suo angolo dove dà il cambio a Josh Blaze! Blaze si fionda all’interno del ring e sfrutta la posizione di Steed, seduto al centro del ring, per connettere all’istante con la Arcade Fire! Ottima esecuzione! Blaze non ci pensa due volte, salta sulla terza corda… E SI LANCIA ADDIRITTURA PER LA BLAZE RUNNER!!!

HERE IT COOOOOOOOOOOOOOOMES!!!

NO!!!

Steed si sposta all’ultimo istante e Blaze impatta malamente contro il tappeto! OUCH!!! Lo Stuntman non ci pensa due volte e va a coprirlo!

1!!!
2!!!
3NO!!! BLAZE KICKS OUT!!!

Frank: “Non trovi che questo match sia entrato subito nel vivo e che tutti gli atleti stiano dando sfoggio delle loro mosse migliori in tempo brevissimo?”
Ian: “Siamo in ritardo coi tempi, Frank… Il promo di Hero ha preso troppo tempo e ci dobbiamo sbrigare a chiudere…”
Frank: “Allora a domenica prossima per Anarchy in the…”
Ian: “Non adesso! Tra un po’!”
Frank: “Scusa, Ian…”


Torniamo sul ring dove Steed ha sollevato Blaze e dopo averlo stordito con dei pugni al volto lo whippa alle corde per poi prepararsi ad un Back Body Drop! NO!!! Sunset Flip della Next Best Thing! E ANCORA NO!!! Steed non si fa proiettare a terra e colpisce Blaze con un pugno al volto per poi risollevarlo… ED E’ #PONTIPLEX!!! #PONTIPLEX OUT OF NOWHERE!!! Gran colpo di Steed che ora prova il pin! 1…2…NO!!! Blaze c’è ancora! Steed si dirige però al suo angolo… DOVE DA’ IL CAMBIO A SHANE HERO!!! L’IDOLO DI CASA E’ PRONTO PER LOTTARE!!! Il pubblico della Aragon Ballroom applaude Hero che entra nel ring e attende che Blaze si rialzi… PURE DEATH A SEGNO!!!

Hero però non fa nulla e preferisce scendere dal ring… E VA A PRENDERE LE CINTURE DI RED REVOLUTION RAVEN!!! Lo straight edge le alza al cielo come se fosse lui il campione sostenuto dagli applausi del suo pubblico! Raven si sporge dalle corde e, svestendo per un momento i panni dell’arbitro, lo minaccia di mollare le cinture altrimenti gliela farà pagare ma Hero continua a posare con le cinture… E non si accorge che Blaze si è ripreso! Il wrestler di Manchester salta fin sulle spalle di Raven… E LO USA COME TRAMPOLINO PER LANCIARSI SU HERO CON UNA SWANTON BOMB!!! A SEGNOOOOOOOOOOOOO!!!

WHOLE FUCKIN’ SHOW!!!
WHOLE FUCKIN’ SHOW!!!
WHOLE FUCKIN’ SHOW!!!

I due atleti ci mettono un po’ prima di rialzarsi, ma poi Blaze si riporta in piedi e lancia Hero nel ring… Quindi si ferma sull’apron e quando lo straight edge si rialza… Springboard Spinning Heel Kick! Hero cade a terra, Blaze lo rialza… BLAZE YOURSELF! NO!!! Hero scivola alle spalle di Blaze! HERO SILVER EDITION!!! NEMMENO!!! Anche Blaze si libera e si gira all’istante per connette con un Enziguri Kick che manda Hero a tappeto come una pera cotta! E C’E’ IL TAG A NATHAN STORM!!! L’icona della WFS entra nel ring e prende in consegna Hero che si stava rialzando e lo riempie di pugni per poi concludere con una Clothesline che manda l’avversario di nuovo a tappeto!

Storm non esita un solo istante e solleva di nuovo Hero per poi chiuderlo in una Waistlock! E poi va a segno con un German Suplex! E UN ALTRO!!! E UN ALTRO ANCORA!!! ICE COLD SPECIAL CONNESSA!!! Storm lancia uno sguardo a Blaze che capisce tutto e va a prendere una sedia mentre Storm porta Hero ad un angolo… Storm prende la sedia dal suo tag team partner… E POI SI LANCIA PER LA VANSTORMINATOR!!! A SEGNOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!

HOLY SHIT!!!
HOLY SHIT!!!
HOLY SHIT!!!

Hero sembra KO e Storm si gasa un po’ col pubblico di Chicago lanciando anche qualche gesto poco gentile nei confronti di Travis Pain che fa per entrare nel ring ma viene subito intercettato da Red Revolution Raven che gli intima di rimanere al suo posto! Storm si volta allora verso Hero…

CHE LO COLPISCE CON LA END OF STORY!!!

END OF STORY DI SHANE HERO OUT OF NOWHERE!!!

Storm crolla a terra e Hero prova il pin tra il tripudio del pubblico!

1!!!
2!!!
3!!!

NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!

NATHAN STORM HA ALZATO UN BRACCIO!!! IL MATCH CONTINUA!!! Incredibile kick out da parte di Nate!

Hero però non ci sta e va a muso duro con RRR sostenendo che quello fosse un tre! Raven non ammette ragioni e sostiene di aver contato in maniera regolare e che Storm è stato abile a uscirne prima del 3! Hero però non ci sta… E SPUTA IN FACCIA A RED REVOLUTION RAVEN!!!

L’italiano si asciuga con l
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
sy-lo
Member Avatar

ho fatto una grandissima stronzata... il promo di barriage è totalmente sbagliato, se potete saltatelo a piè pari. ero convinto fosse ancora arkin il campione internet e ho incentrato il promo su di lui... chiedo scusa a tutti :(


commentando la puntata, invece, devo dire che come ultimo show prima del ppv ha fatto alla grande il suo sporco lavoro. ha creato quell'ultimo hype necessario al prossimo ppv. molto bello il main event con la rissa finale che è stato il finale, a mio avviso, più giusto che ci potesse essere.

bella!

ps. scusate ancora per l'errore
Wrestling E-Fed

David Barriage

- 2FH Undisputed World Heavyweight Champion (x2)
- 2FH Irish Champion (x1)
- 2FH Tag Team Champion (w/ Stuart MacBride) (x2)
- 2FH Tag Team of The Year (as Empire w/Stuart MacBride) (x1 - 2014)
- 2FH Triple Crown Champion (First Ever - x1)
- WFS Internet Champion (x1)
- WBFF Indipendent Champion (x1 - current)
- WBFF King Of Fight Champion (x2) - (1 as Slythered)
- EWW Rookie of The Year (x1 - 2014)
- Me, Myself & World Tag League 2015 Winner with Slythered

The Reject - RITIRATO
- HCW Heavyweight Champion (x1)
- HCW Infinity Gauntlet (x1 - 2013)
- HCW Champion of The Year (x1 - 2014)
- Hope Wrestling Hall Of Fame (2016)
- EEWF Pure Violent Champion (x1)
- EEWF Most Violent Man Of The Year 2008
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Cross Wizard
Member Avatar
Grazie Gianni, GIAOOOO!
adesso Arkin si farà chiamare People Champ
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
The Special Uan
Member Avatar
The Good
era comunque bello il promo di barriage.


Ora al prossimo show deve comparire come promotore dell'associazione Mehmet Arkin campione di tutto
ME DOVEDE DA LI SORDI, QUELLI GROSSI, BIG MONEY I BIG MONEY, I WANT BIG MONEY
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Seifer
La "Concorrenza"
Commenti sparsissimi che la puntata l'ho letta venerdì sera, oggi ci ho solo ridato un'occhiata non avendo potuto commentarla prima. Parto dalla fine, poi un po' a cazzo di cane.

- Finale del Main Event prevedibilissimo dai, era così telefonato che si poteva anche fare un altro match e tenersi comunque la caciara pre-Anarchy sotto forma di promo per chiudere la puntata.

- Travis Pain sottot.no, scherzo. Epico. Sono morto.

- Mi sono perso qualche passaggio e non ho capito com'è che i Parnaso sono diventati contenders e i Badundu si trovano contro i Gallaghers. Un peccato che la PS2 non permetta una qualche modalità di fatal-4-way coi tag-team. I Gallaghers, quando Paco proma, sono un tag-team molto divertente (sebbene preferissi Ian serio e Phil cazzaro alla coppia Phil cazzaro e Charlie scemo). Per me gli Idols devono perdere, magari fate rivincere Tommy dopo l'estate quanto torna ad essere meno oberato di lavoro. Sarebbe bello che i Parnaso vincessero il titolo per poi farlo perdere a Davide una settimana dopo.

- Certo che fare proprio a Chicago l'ultima puntata pre-Anarchy è stato come stendere il tappeto rosso alla vittoria di Hero. Non che ci sia un vincitore facilmente pronosticabile per Anarchy, ma personalmente dico: Shane 40% RRR 30% Josh 30%

- Bravo Fra ad esplicare la difficoltà di Raven nel poter promeggiare contro Shane a Chicago ed abile a svicolare su altri temi. Forse l'hyper per il feud ne ha un po' risentito ma cazzo, questo è quando l'handlering è sinonimo di professionalità e non onanismo.

- Cougar proma costante e sta pure usando un'impaginazione che non fa impazzire chi monta o legge gli show. Se lo fate perdere ancora siete proprio stronzi.

- Ci sono rimasto un po' male di perdere contro Alpha Jack con Magnus, mi vendicherò facendo jobbare Jack ad oltranza in WTF.

- Col promo di Barriage sono morto. Fantastico che Paco piglia ed inserisce lo stesso, senza manco chiedere all'handler "ma che cazzo hai scritto?".

- Mi dispiace ma STEED vs HAMMER mi sembra un feud tipo ASW. Due "vecchi" del quale, in questo contesto, non mi frega molto.

Se c'è altro scusatemi, sono andato un po' a braccio e mi è venuto in mente solo questo.
La vita è un varieté
e 'o cazz è cumm 'o rré
e io ca so' guaglione,
t'o ronco 'stu bastone sott' 'a luna
puttana comm'a ttè.

(O' tiempo se ne va - Squallor)
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
- Sempre divertentissimi i Gallaghers, mi piace il lavoro che Paco sta facendo con loro.

- Abbastanza buono Shane Hero, il promo non dice molto ma fa presenziare lo straight edge in una puntata in cui non poteva mancare, anche se credo che la totale ovazione nei suoi confronti sia un po' fuori luogo, penso che avrebbe dovuto mantenere (come ho fatto anche io) un minimo di considerazione da parte del pubblico per Blaze e RRR.

[curioso come nessuno dei partecipanti al ME ne abbia parlato]

- Condivido il giudizio di Danilo su Cougar, il suo impegno negli ultimi giorni è innegabile e la qualità dei promo mi sembra anche migliore del solito. Evidentemente la losing streak gli sta facendo più che bene :D

- Match più che veloce, ma ovviamente non si richiedeva troppo di più da un incontro del genere. Giusta vittoria di Phil che rilancia le ambizioni dei Gallaghers che finora ho visto un po' troppo come team cuscinetto.

- Toccante discorso di Magnus, molto molto bello. Credo possa essere considerato il punto principale della svolta face di un pg che credo che apprezzerò molto nei prossimi giorni.

- Al di là dell'impaginazione stupra-occhi, gran bel promo di Alpha Jack che si sta integrando molto bene a Manchester e lo fa col suo stile che abbiamo apprezzato moltissimo in WTF. Attualmente penso sia il pg migliore di Martino e il feud con Cougar, come già detto, sarà una ficata.

- Non ho capito se anche questo segmento tra Steed e Hammer è una citazione di qualcosa, in ogni caso l'ho trovato decisamente divertente.

- Match intensissmo tra Magnus e Jack, mi è piaciuto molto. Prova immensa dello Stray Dog che riesce ad avere la meglio non su uno, ma su due avversari.

- Mio promo, ringrazio Danilo per i complimenti.

- LOL Il promo di Barriage sarebbe bello se si rivolgesse al giusto campione. :lol:

- L'annuncio di Mehmet passa in secondo piano quando si capisce dove sta e con chi. Geniale.

- Io a Ivana Dami ci voglio un sacco bene quando fa 'sti promo. Che fomento!

- Main Event mio.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
sy-lo
Member Avatar

è tutta colpa di chi non aggiorna l'albo d'oro...
per qualche settimana ho seguito poco la WFS e mi fate fare queste brutte figure.... maledetti :P
Wrestling E-Fed

David Barriage

- 2FH Undisputed World Heavyweight Champion (x2)
- 2FH Irish Champion (x1)
- 2FH Tag Team Champion (w/ Stuart MacBride) (x2)
- 2FH Tag Team of The Year (as Empire w/Stuart MacBride) (x1 - 2014)
- 2FH Triple Crown Champion (First Ever - x1)
- WFS Internet Champion (x1)
- WBFF Indipendent Champion (x1 - current)
- WBFF King Of Fight Champion (x2) - (1 as Slythered)
- EWW Rookie of The Year (x1 - 2014)
- Me, Myself & World Tag League 2015 Winner with Slythered

The Reject - RITIRATO
- HCW Heavyweight Champion (x1)
- HCW Infinity Gauntlet (x1 - 2013)
- HCW Champion of The Year (x1 - 2014)
- Hope Wrestling Hall Of Fame (2016)
- EEWF Pure Violent Champion (x1)
- EEWF Most Violent Man Of The Year 2008
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
1 user reading this topic (1 Guest and 0 Anonymous)
DealsFor.me - The best sales, coupons, and discounts for you
« Previous Topic · Show · Next Topic »
Add Reply

Theme Designed by McKee91 and Lout of ZNR