Welcome Guest [Log In] [Register]
Welcome to Raven Project.


If you're already a member please log in to your account to access all of our features:

Username:   Password:
Add Reply
[nTo] "nTo Mega-Power" Hun Baldone; Pure Turkish Steel
Topic Started: Feb 24 2015, 12:31 (214 Views)
Cross Wizard
Member Avatar
Grazie Gianni, GIAOOOO!
Nome: Hun Baldone
Soprannome: “Wild/nTo Mega-Power”, “Pure Turkish Steel”, "Big Daddy Baldy", "The Biggest Extreme Icon"
Data di Nascita: 04/07/1963
Luogo: Istanbul, Turchia (si dice originario di Venice Beach, California)
Altezza: 200 cm
Peso: 136 kg
Allineamento: Tweener
Theme Song: “Wild Thing” - The Runaways
Titoli vinti:
- FWF World Heavyweight Title (1)
- WTF Mentor Title (1)
- CAL Legendario Title (1)
- ZIPANG Brass Knuckles Heavyweight Title (1 come K. The Butcher ed 1 come Antropophagus)
Stile di lotta: Power
Stile di lotta secondario: Brawling
Mosse tipiche:
- Turkish Leg Sweep (Russian Leg sweep)
- Beden Slam (Body Slam)
- Tirnak Scratch (Raking the opponent's eyes or back)
- A-turk Drop (Atomic Drop)
- Buyuk Boot (Big Boot)
- Ottoman Strike (Leaping Shoulder Block)
Finisher:
- Anatolic Leg Drop (Running Leg Drop with theatrics)
- Alawiti Bomber (Crooked Arm Lariat)

BACKGROUND

“nTo Mega-Power” o “Pure Turkish Steel” Hun Baldone non è il solito wrestler “superface” che dice a suoi ammiratori di recitare le loro preghierine e prendere le loro vitamine... Hun invita i suoi fan a dire le preghiere 5 volte al giorno e a fumare le vitamine nel narghilè!!!
Hun Baldone non si può considerare una leggenda di questa disciplina, ma non si possono negare le sue doti da onesto mestierante del ring e da ottimo intrattenitore. La sua carriera è iniziata un paio di decadi fa, tra il sottobosco delle federazioni della costa occidentale americana ed alcune federazioni estreme giapponesi, dove lottava utilizzando gimmick ispirate al cinema horror di serie Z, ricordiamo ad esempio K. The Butcher e Antropophagus con cui ha vinto due titoli.
Dopo alcune possibilità sprecate in federazioni di media importanza, abbracciò il personaggio del patriota americano ottenendo una certa fama a cavallo tra i due secoli. Messo sotto contratto da una federazione di Chicago aiutò a lanciare un giovane talento, questo prima di essere licenziato e di cadere in una profonda depressione.
L'incontro casuale con alcuni membri del new Turkish order fu per lui provvidenziale, gli ritornò la voglia di lottare e di allenarsi, ma soprattutto di allenare altri giovani talenti. Hun Baldone diventò quindi “nTo Mega-Power” e “Pure Turkish Steel”, incarnando in qualche modo l'anima face e comedy della stable turca.
Questa nuova spinta vitale lo portò a conquistare, a 48 anni suonati, il FWF World Heavyweight Title, che ha detenuto fino al momento in cui è stato costretto a renderlo vacante per un infortunio al collo subito in Giappone.
In cerca di nuove sfide, ed ansioso di condividere il suo sapere con le giovani generazioni, “nTo Mega-Power” ha deciso di entrare nella WTF in qualità di mentore. Il suo primo allievo è stato MUSCLE Arrogance, abbandonato per incompatibilità, sostituito poi da Selim Arkin e Safiye, i due giovani membri dell'nTo. Parallelamente al suo lavoro in WTF, Baldy ha vissuto una accesa rivalità con Mad Dog in R-Pro.
Le questioni legate al rapporto tra la stable ed Eve Sins hanno provocato una serie di avvenimenti, che hanno portato Hun a lasciare la stable, colpito dagli atteggiamenti dei suoi allievi. Punito da Mehmet Arkin per questo, Baldone è poi ritornato in WTF come “Wild Mega-Power” in seguito all'assalto ai danni di Kemal & Mustafa. Baldone ha svolto la sua attività di mentore, arrivando a diventare anche il primo campione WTF Mentor, ritornando ad allenare MUSCLE Arrogance ed accogliendo anche “Bad” Berenike Wagner sotto la sua ala protettrice, oltre ovviamente a rimanere fermamente al fianco di Safiye. Anche se ormai fuori dall'nTo, Baldone ha trovato come suo nemico Oldwacker King, nuovo mentore a Larissa e primo acerrimo nemico dei turchi a partire dal lontano 2008.
Con il ritorno di Kemal & Mustafa, provocato dalle angherie di Mehmet Arkin, il “Wild Mega-Power” ha seguito i due Dev Adam nella battaglia contro gli ex-compagni dell'nTo. Nel corso di “WrestlEmpire 2014”, il baffone ha affrontato Selim Arkin, un match violentissimo che nonostante la sconfitta ha mostrato la forza del vecchio campione.
Il 10 agosto 2014, Baldone era nel team capitanato dai Dev Adam che ha sconfitto nonostante l'inferiorità numerica il team nTo di Mehmet Arkin. Secondo gli accordi presi prima dell'incontro, la vittoria ha fatto guadagnare a Kemal e i suoi il reintegro nel new Turkish order, Hun Baldone è così ritornato ad essere “nTo Mega-Power” Hun Baldone. Il baffone si è trovato quindi a dover mettere da parte i dissapori del passato per il bene del gruppo, lottando in prima linea nelle battaglie contro i nemici ma allo stesso tempo tentando di rinsaldare i rapporti interni.
Il 9 novembre ha partecipato al blitz nTo nel corso dell'evento WFS “One Step Closer”, rovinando con gli altri il “party d'addio” della federazione di Manchester. Nel gennaio del 2015 ha abbandonato la WTF insieme a Safiye e Nene Hatun, iniziando poi a lavorare in Turchia nella palestra della TürkWA. Dopo essere ritornato a sorpresa negli USA, per partecipare alla Extreme Rumble della WBFF, Hun ha lottato al fianco dell'nTo le battaglie che hanno portato alla sconfitta della R-Army e alla “conquista” della FWF Arena di Roma per “WrestlEmpire 2015”. Durante questo maxi-show ha sconfitto Oldwacker King. Da luglio 2015 Hun gestisce la Baldhaus, la sua scuola di pro-wrestling con sede a Berlino e Istanbul. Non più attivo sul ring come un tempo, partecipa comunque agli eventi più importanti di inizio 2016, come “SYMPOSIUM '16”, dove lotta nel match per i 7 anni di attività del new Turkish order, e “WrestlEmpire 2016”, subendo una sconfitta contro Wildcore.
Clamorosa, nei risultati, la sua partecipazione al torneo 8th King of Rome World GP 2016, dove riesce a raggiungere le semifinali, venendo sconfitto da Alpha Jack. Nei mesi successivi, in seguito alla delicata situazione politica in Turchia, è costretto a lasciare la sede Baldhaus di Istanbul, trasferendosi a Berlino in Germania. Agli inizi del 2017 ha fatto il suo debutto in CAL, sigla messicana, partecipando con una certa frequenza agli show, fino a diventarne campione Legendario (la cintura della sigla per veterani).
Nel maggio 2017 la Baldhaus viene sfrattata dalla sede di Berlino, Baldone si ritrova senza la sua scuola. Quando le cose sembravano andare per il peggio, il 1° giugno 2017, Kemal & Mustafa, accompagnati addirittura da Mehmet Arkin, irrompono sulle scene, segnando così il ritorno del new Turkish order al completo. Hun ovviamente è in prima linea, approdando in TWP come mentore ed head trainer. Il 17 dicembre 2017, sempre a Berlino, la Baldhaus riapre in una nuova sede indipendente. L'evento viene celebrato con un evento speciale organizzato dall'nTo.

ATTITUDE E STILE DI COMBATTIMENTO

A differenza dei suoi compagni di stable, Hun Baldone ha sempre dimostrato un'attitudine gioviale nei confronti del pubblico e degli intervistatori. Ama essere teatrale, ama scherzare apertamente senza però essere una macchietta.
Con gli avversari a volte è una carogna, visto che lotta spesso scorrettamente utilizzando le sue due armi preferite: una mazza da baseball e una catena. È molto legato all'nTo e alla Turchia in generale, si sente un turco a tutti gli effetti, ed in ogni suo discorso fa riferimenti ad una fantomatica “nTo-mania”, inoltre, chiama tutti “birader” (“fratello” in turco).
La filosofia che insegna ai suoi allievi è “cammina da uomo, parla da uomo... ma non colpire sempre da uomo!”.
Senza voler fare giri di parole, il suo stile di combattimento e il suo modo di fare ovviamente ricalcano quello di Hulk Hogan, o più in generale quello dei “Big Man” anni '80-'90, con sprazzi di hardcore qui e là.

ATTIRE

La particolarità di Hun Baldone è... la sua imbarazzante calvizie. Non lasciatevi ingannare dai folti ciuffi dietro la nuca, il nostro eroe è calvo come una palla da bowling e prova a nasconderlo con bandane, le quali però finiscono tragicamente per cadere durante i match. Sfoggia due stupendi baffoni neri a “manubrio”.
Quando lotta indossa il classico costume da wrestler (alla Hulk Hogan per intenderci) con i colori della Turchia, entrando sul ring vestendo una canottiera nell'nTo e portando spesso con sé la catena intorno al collo e la mazza da baseball.

Posted Image
Online Profile Quote Post Goto Top
 
1 user reading this topic (1 Guest and 0 Anonymous)
ZetaBoards - Free Forum Hosting
Free Forums. Reliable service with over 8 years of experience.
Learn More · Register Now
« Previous Topic · Roster · Next Topic »
Add Reply

Theme Designed by McKee91 and Lout of ZNR