Welcome Guest [Log In] [Register]
Welcome to Raven Project.


If you're already a member please log in to your account to access all of our features:

Username:   Password:
Add Reply
10 Domande X 20 R³isposte; si faccia 1 domanda, si tenga 2 risposte
Topic Started: Mar 4 2015, 21:49 (178 Views)
Cross Wizard
Member Avatar
Grazie Gianni, GIAOOOO!
1) Avete mai dubitato che chiamare la fed Raven Project, dedicandola al più grande e-wrestler vivente, sarebbe risultato in una palese rappresentazione dell'onanismo preponderante che viene portato avanti come bandiera dalla zia pelata dell'handler del più grande e-wrestler vivente?

Francesco: Martino succhialo e vaffanculo. A parte gli scherzi, provando a dare una risposta seria, quello di Red Revolution Raven è niente più che un escamotage: prendere uno degli e-wrestler più conosciuti del panorama era solo un modo per dare maggiormente visibilità al progetto che volevamo mettere su io e Giovanni. Tra l'altro, RRR è usato per lanciare e pushare gli altri pg visto che la stragrande maggioranza dei match che combatte li perde.

Giovanni: L'idea di fare degli show interpromozionali è nata essenzialmente con il primo “WrestlEmpire”, del novembre del 2011. In quella occasione sotto lo stesso tetto c'erano pg e titoli di WBFF, ECF e WFS. Mettendo da parte il fatto che erano handlerati del Duca Conte Diggia Dell'Arancia, in quel periodo vedere quelle tre sigle affiancate era quasi fantascienza.
In seguito, per storie che non sto qui a ricordare, chiudendo i rapporti con la WBFF ci siamo detti “facciamo una fed di RRR con Blackjack e squillo di lusso”. Perché la scelta è caduta su Red Revolution Raven? Perché in un mondo molto frammentato, diviso e lacerato, il corvaccio era l'unico pg a godere di un “rispetto universale”.
Non credo la R-Pro sia mai stata un progetto onanistico, anzi per me RRR ha perso anche match che non meritava di perdere, ma non può e non deve rinunciare al suo uomo simbolo. Un punto fermo in un “non-roster” che muta di show in show.

2) Vorreste mai arrivare a variare il format ed avere un roster fisso come le altre fed?

Francesco: Assolutamente no: il bello della R-Pro è proprio quello di essere una all-stars fed e quindi di poter contare sul roster più ampio esistente. Finché ci sarà questa collaborazione da parte delle altre fed, non vorrò mai cambiare modalità di gestione della R-Pro.

Giovanni: Assolutamente no. Personalmente preferisco avere un progetto con cadenza irregolare che un impegno così complesso come una efed settimanale. Prima di tutto non ho il tempo, ho mollato tutte le fed non direttamente mie (e diminuito la frequenza di queste ultime) perché a me piace “giocare seriamente”, e non fare le cose tanto per farle. In seconda battuta non credo di avere la giusta attitudine per coltivare una federazione settimana per settimana, badando alla crescita degli handler, equilibrando i meriti con il “potenziale” futuro, far quittare Diggia ecc. Infine, mi rompe molto il cazzo scrivere i match :D

3) Quale Side Project fallito avreste voluto veder proseguito?

Francesco: Sono un amante dell'hardcore e dell'ultraviolence, quindi puntavo veramente forte sulla Jackass Wrestling Hardcore. Peccato che Pier abbia fatto il passo più lungo della gamba e che fosse impossibilitato a gestirla perchè il progetto era comunque interessante anche se assolutamente perfezionabile.

Giovanni: Gli unici side project miei sono stati la AVLL e la THÈA. La seconda vive, la prima è finita. Come detto altrove, era un progetto abbastanza “complesso”, difficile da digerire per “handler” abituati ad un determinato stile. La AVLL non voleva essere una federazione comedy, ma non voleva essere nemmeno una normale efed solo con più messicani del solito. Anzi, vi dirò, per quanto il modello culturale sia quello della Lucha Libre, ovvero gimmick e situazioni presi dal folklore, la mia idea iniziale non era di una federazione messicana, ma europea o addirittura italiana. Così come la Michinoku Pro in Giappone ha dato vita all'idea di fare un pro-wrestling fatto di samurai delle tradizione e di eroi dei fumetti, avrei voluto veder salire sul ring le figure tradizionali della nostra cultura.

4) Dal momento che il format della Fed si presta molto a riguardo, qual'è il Dream Match che avreste voluto ma che non si è ancora concretizzato?

Francesco: Credo che ormai il concetto di Dream Match abbia perso di significato, l'universo narrativo si è dilatato al punto che più che dream match si può parlare di match inediti alcuni dei quali è meglio che restino tali, mentre altri potranno comunque realizzarsi in futuro. Comunque per dare del materiale concreto, molto tempo fa avrei avuto piacere di fare una Battle of the owners tra Jack Leone (allora owner WBFF), Jimmy Barbaro (ECF) e Alejandro Hernandez (WFS), ma l'odio tra i primi due si estendeva anche a quello tra gli handler e non se ne fece nulla. Ciò non toglie che la cosa non possa essere riproposta ora o in futuro con personaggi diversi...

Giovanni: Ho riflettuto abbastanza sull'attuale stato del GUN, e sinceramente vedo solo “match inediti” e quasi nessun “dream match”. Quelli che magari erano “incontri da sogno” fino a qualche anno fa, ormai hanno anche perso quel particolare appeal che li rendeva tali. Insomma è una situazione non molto differente a quella del pro-wrestling della realtà. Una decina di anni fa la gente aveva diversi “dream match”, perché aveva wrestler di uguale ed universale fama in federazioni diverse. Oggi tutto questo non c'è, se nel 2000 potevamo dire “vorrei vedere Hogan vs. Austin, Sting vs. Undertaker, Goldberg vs. Austin ecc.” scatenando la fantasia, ora se diciamo “Cena vs. untiziorandomdellaTNA” al massimo scateniamo un “ma sti cazzi?”.

5) Non ho ben capito cos'è la TurkWA: un Side Project, una federazione a parte? (Ma non doveva essere tipo un ospizio per i pg di Giovanni?)

Francesco: La TurkWA non è un side project a tutti gli effetti ma neanche una fed a parte. E' un espediente (ancora) che usiamo per mantenere on screen l'nTo attualmente senza dimora, organizzando una tantum degli show in cui portare avanti le relative storyline. Ciò non toglie che chiunque sia interessato a portare un particolare pg adatto alla fed, possa sicuramente farsi avanti.

Giovanni: Se proprio ci tenete ad una definizione, allora vi dico che la TürkWA è un escamotage narrativo. Non è un side project, non esiste infatti un topic delle iscrizioni, ma soprattutto non c'è un elemento che la distingue dal progetto originale R-Pro. Certo, ho ricevuto richieste di iscrizione con pg nuovi, e non escludo una loro apparizione in futuro, ma la TürkWA è essenzialmente uno spazio libero per far “manovra”.
Sviluppare situazioni tra i miei pg (come prima accadeva in parallelo nelle altre efed dove agivano), fare match “strani” senza rubare spazio agli altri handler in R-Pro (i match dell'anniversario nTo ad esempio, o Baldone vs. Halfmoon), mandare in scena angle che in R-Pro non avrebbero avuto la stessa valenza. Pensiamo ad esempio al “contro-furto” della cintura WFS ad opera di RRR, se fosse accaduto in uno show della sua federazione non avrebbe avuto lo stesso impatto che ha avuto in TürkWA.

6) La OBW è a tutti gli effetti un side Project del Rpro?

Francesco: La OBW è un side project della R-Pro e fa riferimento al board FWF come tutte le fed relative al nostro piccolo mondo. Sta avendo molto successo attualmente e se Luca vorrà staccarsi in futuro saremo ben felici di vedere la creatura camminare sulle sue gambe, ma finché vorrà restare con noi, ne saremo altrettanto (se non di più) contenti.

Giovanni: Per il momento si, anche se il format, la cadenza e l'utenza meritano una vita propria.

7) Si sa già quante e quali firme parteciperanno al prossimo Wrestlempire?

Francesco: Forse intendi Symposium. A Wrestlempire non ricerchiamo particolari tipi di collaborazione (ma se qualcuno vuole partecipare con la sua fed non lo rifiutiamo mica); per quanto riguarda Symposium, è ancora presto, inizieremo a sondare il terreno non prima di novembre.

Giovanni: Ehm... ehm... no. La costruzione comunque c'è, il feud con RRR, ma ovviamente non siamo e non possiamo essere allo stesso livello dello scorso anno, raggiunto con Mehmet Arkin vs. Kemal.

8) Avete in mente di organizzare altri tornei?

Francesco: Per ora siamo a posto così: abbiamo il King of Rome per i singoli, l'Empress of Europe per le lottatrici e il Me, Myself & World Tag League per i tag (sebbene atipici). Direi che non avremmo neanche il tempo e lo spazio materiale per ospitare altri tornei.

Giovanni: Per il 2015 confermiamo i tornei dell'anno scorso: 8th King of Rome, Me & Myself World Tag League, Empress of Europe, Amazon Twins. Difficilmente ci saranno altre manifestazioni, considerando che abbiamo diminuito il numero di eventi.

9) Quando avete creato la R-Pro, avevate in mente un "modello" a cui ispirarvi? E ora?

Francesco: In realtà no, onestamente non penso nemmeno che esista una fed (sia reale che fittizia) con uno stile sulla base della R-Pro. Quando abbiamo iniziato abbiamo pensato di voler proporre un prodotto nuovo che si basasse su due punti fissi: show mensili e roster "universale". In seguito abbiamo ampliato il nostro concetto con i side project i cui show si intersecano spesso e volentieri con quelli della R-Pro (ma anche delle altre fed che collaborano con noi). Se di modello si deve parlare, penso sia questo.

Giovanni: Una sigla che organizza eventi senza un roster preciso. La R-Pro è più simile ad una federazione di MMA o a quelle sigle che organizzano “supercard” con atleti pagati a gettone. Il modello iniziale è comunque nipponico, io avevo in mente esperienze come la SWS di Genichiro Tenryu, i primi eventi HUSTLE, in qualche modo la IGF di Antonio Inoki. L'unica cosa con un modello preciso in R-Pro è la FWF International Board, che è la NWA del grande universo narrativo.

10) Quant'è complesso guidare una federazione come la R-Pro? Tenete a mente le storyline delle altre federazioni quando organizzate i vostri show?

Francesco: La complessità è relativa, nel senso che nel momento in cui si chiede la collaborazione di una determinata efed o si chiama a partecipare un determinato wrestler bisogna comunque avere quantomeno un'idea globale della loro storia. Quindi comunque cerchiamo di informarci il meglio possibile sui pg e sulle diverse fed: in soldoni, non è che prendiamo il jobber della fed X e lo mandiamo a battere il main eventer della fed Y. Per quanto riguarda la seconda domanda, la risposta è assolutamente sì, ci basiamo in via del tutto principale sulle storyline delle altre fed, cercando di essere loro d'appoggio e poi magari sviluppando da quelle basi qualcosa di nuovo.

Giovanni: Sulla questione della complessità dipende dalle singole situazioni. Personalmente ho registrato un aumento della difficoltà nel collaborare con le altre efed, unito forse ad un minore entusiasmo verso i “crossover”.
Teniamo ovviamente in considerazione cosa avviene nelle altre efed, la R-Pro per sua natura è un “contenuto aggiuntivo”. Inoltre per decidere i campioni e gli sfidanti ci basiamo molto sull'andamento dei pg nelle loro efed d'appartenenza.

11) Quant'è difficile farvi domande?

Francesco: Se sei una merda che non ci segue, è difficilissimo :3

Giovanni: Io sono stato a fa' delle merende co' i' Pacciani!

Online Profile Quote Post Goto Top
 
Cross Wizard
Member Avatar
Grazie Gianni, GIAOOOO!
1) Anche la CWA è a tutti gli effetti un side project del RPro?

Francesco: Assolutamente sì. La CWA idealmente va a ricoprire il vuoto lasciato dalla WTF ora che è diventata una federazione a tutti gli effetti.

Giovanni:

2) Il feud tra nTo e RRR si può considerare totalmente della R-Pro o è un modo carino per mandare avanti storyline di cui altri se ne sbattono il cazzo?

Francesco: Vedila in entrambi i modi: in quanto R-Pro portiamo avanti un nostro feud con un il suo svolgimento che abbiamo già determinato a grandi linee io e Giovanni. Collateralmente però cerchiamo di coniugarci anche la costruzione di Anarchy X che attualmente è di mia esclusiva responsabilità su precisa richiesta di Paco. Abbiamo a disposizione pochi show anche se possiamo contare sull'appoggio di Simone con la 2FH e quindi cercheremo di proporre un prodotto qualitativamente elevato per quanto riguarda entrambe le storyline.

Giovanni: Escluso il primo capitolo, ovvero l'assalto al termine di “One Step Closer”, il resto dall'assalto al ristorante è stata tutta roba nostra, dal booking al writing. Per quanto mi riguarda è una storyline della R-Pro, visto che dall'altra parte non c'è stato nessun interesse nel trasformarla in una rivalità “nTo vs. WFS”. Decisione legittima, visto che se si è chiusa una efed è stato perché non si aveva voglia di mandarla avanti. Questa storyline è autosufficiente, non avrebbe bisogno di “Anarchy X” per concludersi, evento che se ci sarà vedrà noi della R-Pro nei panni di semplici “esecutori materiali” del volere altrui.

3) Considerata la nascita della EW2, vi aspettate maggiori collaborazioni con federazioni che fino ad adesso non hanno collaborato più di tanto?

Francesco: Sinceramente no: EW2 ha avvicinato alcune fed , questo è vero, ma per quanto mi riguarda preferisco continuare a collaborare con chi ho già collaborato finora senza sentire la necessità di "ampliare gli orizzonti". Posso dire che mi piacerebbe sondare il terreno in EWS, ma non conosco quasi per nulla il roster nè i suoi handler, quindi non mi sbilancio.

Giovanni: La EW2 è un organo stampa, un posto dove si raccolgono notizie e show. Qualcosa che mancava al panorama, un plauso al promotore. In generale però l'idea di un unico grande universo narrativo non mi ha particolarmente convinto per diversi motivi. Parliamo di quello che a parer mio è un multiverso, dove ogni federazione ha una sua storia, delle sue dinamiche, e mettere tutto insieme non è detto che garantisca ottimi risultati. Da un lato pratico poi, se un handler decide di partecipare ad una efed specifica, evitando le altre perché magari non di suo gradimento per un motivo x, per quale ragione dovrebbe poi essere “costretto” dal volere degli owner ad averci a che fare? Detto questo, noi non siamo delle federazioni, come nel mondo reale, ma semplici persone quindi quello che serve al fine di una collaborazione sono rapporti amichevoli e di cortesia, visto che in ballo, come detto, non ci sono reali soldi. Considerando che in alcuni casi abbiamo avuto dei rapporti che si sono assai deteriorati, probabilmente vi saranno meno collaborazioni. Tengo a sottolineare che comunque noi abbiamo sempre badato agli handler più che alle federazioni.

4) Avete mai pensato di organizzare uno show in cui i campioni delle diverse Fed si sfidano la stessa sera? (una sorta di Night of Champions)

Francesco: Tecnicamente quello è l'obiettivo dello show di fine anno, prima Last Show on Earth e dal 2013 Symposium. Purtroppo, ci siamo trovati molto spesso a ospitare match di seconda scelta, segno che non tutti hanno capito il potenziale dello show, ma pazienza. Andremo comunque avanti per quella strada.

Giovanni: Lo sono gli show di fine anno, ma come detto dal duca conte Diggia, nell'ultima edizione qualcuno ha preferito mandarci incontri non titolati, e noi non possiamo farci nulla.

5) Vi titilla l'idea di una "invasion"? Se si con chi?

Francesco: Ti dirò che un progetto del genere era già stato valutato insieme all'ECF. Poi tanto per cambiare Paolo e i suoi booker non si capirono, il match che doveva accendere la miccia per arrivare all'invasion si svolse in maniera diversa da come era stato bookato e io preferii abortire del tutto l'idea. Attualmente non ho molta voglia di riprendere in mano un progetto del genere.

Giovanni: No, personalmente non mi titilla, soprattutto perché escluso RRR la nostra efed non ha una solida base, quindi non ci sarebbe una vera battaglia tra federazioni, ma al massimo una sigla contro un solo wrestler. Come avete visto nel corso di questa rivalità contro l'nTo, escluso Steed, il Corvetto non ha avuto accanto dei solidi avversari. Considerando anche che escluso Raven i volti più riconoscibili della R-Pro sono proprio quelli dell'nTo, sarebbe quantomeno assurdo immaginare i turchi combattere contro degli “invasori” di un'altra federazione.

6) Considerando come ha chiuso vorreste prendere il posto della WFS?

Francesco: No, affatto. Lo dico soprattutto per ragioni di "cuore": quello che è stato la WFS per l'e-wrestling, noi non lo saremo e io non voglio esserlo. Possiamo provare a coprire il buco e a occupare il parco handler che prima era impegnato nella fed di Manchester, ma il prodotto che intendiamo proporre è troppo diverso per poterci sostituire alla Whole Fuckin' Show.

Giovanni: Assolutamente no. Filosofie ed obiettivi differenti. Inoltre le “soluzioni tecniche” (gli show fatti con la PS) della WFS sono inapplicabili alla nostra idea di efed, e soprattutto al tempo a nostra disposizione. In ultima battuta a noi ancora piace giocare alle efed, a differenza di Paco :D

7) Da quanto tempo avevate in mente l'idea di creare una fed unica e particolare come la R-Pro? Se è da molto tempo, cosa vi ha bloccato nel crearlo prima?

Francesco: Io non ho memoria quindi per questa domanda mi affido a Giovanni. Comunque mi pare che la cosa sia venuta fuori in maniera abbastanza spontanea e altrettanto spontaneamente l'abbiamo messa in pratica senza troppi indugi.

Giovanni: Come risposto ad una domanda simile la scorsa volta, l'idea è venuta organizzando il primo Wrestlempire, quindi parliamo di fine 2011. Perché non l'abbiamo fatto prima? Perché io e Diggia eravamo impegnati in WBFF, e solo una volta chiusa quella parentesi abbiamo avuto lo spazio per mandare in porto il nostro progetto.

8) Quando porterete Monty Bash in R-Pro?

Francesco: Anche dal prossimo show, se vuoi :D

Giovanni: Non so chi sia e non voglio saperlo :D

9) Avete mai pensato ad un Tag Team Title Intergender?

Francesco: Io sì, troppo. Era un'idea che mi venne in mente quando volevo pushare a morte Henry Leon White e volevo metterlo in tag con Grianne Granger (per chi conosce entrambi, sa che sarebbero stati un tag da urlo). Da lì poi le coppie sarebbero fioccate: Lilith e uno degli eX, Rachel Stowen e David Barriage, Zoey Di Maggio e Shane Hero, per dirne alcuni... Chissà magari in futuro, ora che le divisioni femminili si stanno rinfoltendo.

Giovanni: Veramente avevamo pensato ad un titolo Transgender, visto che l'argomento sembra titillare alcune personalità dell'ambiente efed, poi sinceramente abbiamo riflettuto che l'idea di donne con il pene ci avrebbe costretto a lavorare il triplo, causa aumento di personaggi iscritti. Poi lo sappiamo tutti che il miglior personaggio del genere è il mio “Evemal” (la femme chinoise con diversi cm di Turkish Nightmare tra le gambe), quindi Diggia mi avrebbe dato il titolo e qualcuno avrebbe mormorato che ci vogliamo troppo bene.
Rispondendo seriamente: l'idea c'è stata, ma il problema è che adesso ci sono troppi titoli nell'universo R-Pro, ed abbiamo una sostanziale difficoltà a gestirli, ovvero farli difendere con la giusta frequenza. Se troviamo difficoltà a mettere su trios, tag team di Jr. Heavyweight e tag team di donne, figuriamoci fare il gioco delle coppie. Questo però non esclude che si possano fare dei tornei o per vie traverse altre cose che mi sono appena venute in mente...

10) Tenendo presente il concept della Lucha Underground, perché non riaprire la AVLL cercando di sterzarla verso un percorso più "serio"? Magari adottando anche in essa lo stile dei quick report come in OBW e CWA.

Francesco: La AVLL è una creature di Giovanni e una decisione in tal senso spetta a lui, comunque purtroppo non conosco bene la LU e quindi non saprei se può essere un concept trasferibile nel mondo e-fed con successo, quindi non mi esprimo.

Giovanni: Assolutamente no. Sarebbe come avere una R-Pro con più messicani, e come scritto nel precedente questionario, il mio progetto era quello di creare qualcosa di estremamente folkloristico, legato alla tradizione messicana ma modellato sulle esperienze nipponiche.

BONUS QUESTION: Perché lo street dog non è ancora arrivato in RPro?

Francesco: Perchè è roba da AGW.

Giovanni: Io sono stato a fa' delle merende co' i' Pacciani!
Online Profile Quote Post Goto Top
 
1 user reading this topic (1 Guest and 0 Anonymous)
ZetaBoards - Free Forum Hosting
Free Forums. Reliable service with over 8 years of experience.
« Previous Topic · Off-Work · Next Topic »
Add Reply

Theme Designed by McKee91 and Lout of ZNR