Welcome Guest [Log In] [Register]
Welcome to Raven Project.


If you're already a member please log in to your account to access all of our features:

Username:   Password:
Add Reply
R³volution #36: 8th King of Rome 2016 Final Round; 28/08/2016
Topic Started: Aug 28 2016, 19:46 (348 Views)
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
Dove siamo?
Non e' dato sapersi...
Che giorno e'?
Non ha importanza...
Chi abita in quel palazzo?
Chissenefott...
...no! Questo ci interessa!

?: "Mister Murray! Mister Gentili! A rapporto!"

Una voce non tanto gentile, che definire femminile e' quantomeno un eufemismo.

Amelia: "Allora? Non abbiamo molto tempo! Muoversi! Muoversi!"

Si palesano i due dell'Hardcore Soccer Team, ancora in tenuta da notte. Pigiama e mutande, Amelia non si scompone.

Amelia: "Mister Murray e Mister Gentili, siete convocati ufficialmente per fine agosto, a fare squadra con la sottoscritta per rovinare qualche bel culo dolce e femminile. Il vostro rifiuto potrebbe generare spiacevoli inconvenienti, sin da ora..."

Amelia cinge tra le sue mani una mazza da baseball, non ha lasciato nulla al caso.

Murray si stropiccia gli occhi sbadigliando, inciampa in una bottiglia di birra vuota lasciata per terra e impreca come uno scaricatore di porto. Gentili mette le mani avanti piuttosto intimorito dall'atteggiamento battagliero della Citriniti e, con la bocca ancora impastata dal sonno, cerca di far rallentare il susseguirsi degli eventi.

MG: "Ehi, ehi, calma donna! Rallenta e dì le cose una per volta: cosa cazzo vuoi? E soprattutto chi cazzo ti ha fatto entrare qui?"

Murray dal canto suo, ancora semi-addormentato, dimostra di aver capito ancora meno del suo tag team partner.

AM: "Io ho capito, tu vuoi scopare! L'ho capito da come mi guardavi l'altra sera sul ring... Senti, è da un po' che sono in astinenza, non lo nego, ma davvero... Il tuo culo è tutto tranne che dolce e femmile e io Te l'ho già detto, non ti chiaverei neanche se fossi l'ultima patata rimasta su questa terra! Lasciami tornare a dormire..."

MG: "Io non credo che stia parlando di sesso, Andy, e poi guarda quella mazza... Mi sa che ci conviene ascoltarla..."

AM: "Non prendermi per il culo, Mario! La mazza serve per i giochetti, alle ciccione piace fare cose strane... Probabilmente ha una valigia con tute di latex e palle per il culo da qualche parte... Dai, torniamo a letto..."

Andy fa per voltare le spalle alla Citriniti che però non sembra intenzionata a demordere.

Amelia: "Io pensavo che tu fossi un coglione, Andy, ma non credevo che fossi un coglione voglioso di prendere botte senza una valida ragione!"

Amelia agita la mazza e sembra in procinto di colpire Murray, ma Gentili blocca la 'gentil donzella', la quale placa la sua ira.

Amelia: "Per tua fortuna, tu e il tuo amico...il quale, quantomeno, usa delle maniere un pò più carine ed appropriate...mi servite per questo incontro. La mia, questo sia chiaro, non è una vera e propria richiesta. Andy, mi rivolgo soprattutto a te...se non accettate, a letto non ci tornate.
E l'idea di scopare con la sottoscritta ti sembrerà magnifica in relazione a quello che proverai disteso a terra e demolito dalla sottoscritta.
E, per inciso, l'idea di venire a letto con te mi disgusta il doppio rispetto a ciò che provi tu...a me piacciono i veri uomini, non gli imbecilli che nella 'coppia' (Amelia indica Murray e Gentili) si dimostrano palesemente inferiori al compagno!"

BOOOM!

Andy sembra decisamente spazientito, ed Amelia alza nuovamente la mazza, intenzionata a colpirlo, quando Mario interviene e blocca la donna.

MG: "Woah, woah, non affrettiamo le cose! Possiamo discuterne da persone civili, vero?"

La domanda è rivolta tanto ad Amelia quanto a Andy che nel frattempo si è fermato e si è voltato e guarda la situazione senza però dire nulla.

MG: "La qui presente Amelia ci ha fatto una proposta e sarebbe il caso di valutarla con attenzione, no?"

Ancora silenzio da parte di Murray.

MG: "Amelia ci ha proposto di lottare ancora una volta con lei..."

AM: "Mh..."

MG: "Contro Safiye, Nene Hatun e Princess Sehrazat..."

AM: "Mh..."

MG: "Con i palio gli R-Pro World Trios Titles..."

AM: "Mh..."

MG: "Quelli che abbiamo perso dopo che si è infortunato El Bati..."

Ora Murray resta in silenzio.

AM: "Quindi fammi capire, mi stai dicendo che potrei salire sul ring per riprendermi finalmente un mio titolo che qualche stronzo ha deciso di mettere in palio in mezzo a un gruppo di troiette... E che per farlo posso anche picchiare tre donne senza passare per un rozzo maschilista?"

MG: "Più o meno..."

AM: "E allora vieni qua, paffutella mia!"

Murray anticipa con uno scatto Amelia... E la abbraccia!

AM: "Sono con te da adesso finché non muoio, te lo giuro!"

Gentili sorride divertito dall'espressione estremamente imbarazzata della Citriniti.

MG: "Sembra che abbiamo raggiunto un accordo..."

Amelia: "E' proprio vero...con le 'buone' maniere si ottiene tutto!"

Il patto è sancito.
Un trio improbabile a caccia di un sogno.

[align=center]Posted Image[/align]

SIGLA!

[align=center][utube]https://www.youtube.com/watch?v=Xz9DX_VMXdI[/utube][/align]

[align=center]Posted Image[/align]

Roma affonda nella sonnolenta aria di agosto. L'afa è mitigata da una brezza, molti negozi sono chiusi per ferie, poca gente cammina per le strade. In questo scenario degno di “Un sacco bello”, seduti al tavolino di un bar aperto, ci sono tre individui a noi noti: Safiye, Nene Hatun e Ifrit the Giant.
Per quanto Roma sia una metropoli abituata ai turisti di tutto il mondo e alle bizzarrie di ogni genere, compresi i tedeschi con i calzini e i sandali, la stazza del gigante (ma anche quella di Nene) attira l'attenzione dei pochi passanti e del cameriere, che porta da bere ai tre membri del new Turkish order.

NH: “Questo caffè è una schifezza. Niente a che vedere con quello nostro... avremmo dovuto restare in albergo...”

Ifrit se ne sta silenzioso sulla sedia di ferro battuto che sotto di lui sembra ancora più esile, la cosa impensierisce il cameriere che interpella Safiye.

CM: “A signorì potemo sta' tranquilli? Nun é che me' sfonna a sedia? O' dico pe' lui eh, no' pa' sedia!”

Ifrit grugnisce, mentre Safiye fa un cenno con la mano per indicare che è tutto ok.

NH: “Ci guardano come fenomeni da baraccone! Ma dove cavolo siamo venuti?”

SF: “Nene non fare la solita guastafeste, piuttosto apprezza questa aria calma e mite...”

Nene si guarda intorno perplessa.

NH: “Già...”

Safiye ignora il sarcasmo di Nene e continua a parlare.

SF: “Da qui i tumulti del nostro Paese sembrano così lontani, quasi inesistenti. Eppure...”

NH: “Non facciamo altro che parlare di questo – sbuffa - potremmo cambiare argomento?”

SF: “So bene quanto tu sia in pena per la tua famiglia e per la nostra Patria.”

NH: “Parlarne in continuazione non cambierà le cose.”

Ifrit indica con un gesto la tazzina di Safiye.

SF: “Oh certo, mi converrà berlo prima che si freddi.”

NH: “Perché abbiamo portato... - indica Ifrit – questo qui? Mi mette i brividi il modo in cui ci osserva.”

Safiye rimprovera Nene con lo sguardo.

NH: “Che c'è? Sembra un idiota! Non abbiamo certo bisogno della scorta!”

Ifrit accenna uno sguardo offeso ma non risponde. Safiye sorseggia il caffè.

Sf: “Alpha Jack mi ha spaventata. Mi sento più al sicuro con Ifrit. Mi fido della tua presenza – rivolge un sorriso a Ifrit – lascia stare quello che dice Nene.”

Ifrit si inorgoglisce e sorride.

NH: “Avevamo già abbastanza problemi, ma non bastavano vero? Dovevamo immischiarci anche nelle paturnie di altra gente?”

SF: “Io sono preoccupata... per molte cose, preoccupata per il match di stasera. Baldone contro Alpha Jack.”

NH: “Non farti carico anche di questo, il vecchio sa badare a se stesso.”

SF: “Lo so benissimo, ma alcune persone sono instabili, imprevedibili, pericolose... dobbiamo stare attenti, tutti. Se accadesse qualcosa a Sehrazat non me lo perdonerei mai.”

NH: “Sia ben chiaro, non me ne importa niente di Sehrazat, ma sono stufa di vederti agitata come un pesce preso all'amo. Se vuoi farò da guardia alla principessa, purché tu la smetta!”

Ifrit e Safiye la guardano stupefatti.

NH: “Lo faccio per la mia tranquillità capito? Ho detto che non mi interessa nulla di Sehrazat. E smettetela di fissarmi!”

Ifrit torna a guardare verso il basso.

SF: “Ad ogni modo – sorbisce l'ultimo sorso di caffè – sarà meglio affrontare un problema alla volta. Il primo ostacolo questa sera sono Amelia Citriniti e l'Hardcore Soccer Team.”

NH: “Murray e Gentili, quei due vermi...”

SF: “Su questo siamo d'accordo. Sono due maschilisti senza cervello, non fanno altro che insultare Amelia per la sua corporatura.”

Nene rotea gli occhi.

NH: “Oh ti prego, non comincerai a dispiacerti per Amelia! Che c'è, Sehrazat e Berenike non ti bastano? Hai bisogno di un altro batuffolo di problemi di cui prenderti cura? Stai serena – Nene allontana la tazzina da sé – sa benissimo come difendersi, non è un nostro problema. Inoltre sarà mia premura farle del male fisico, così dimenticherà il dolore psicologico delle vessazioni subite, ho o non ho un cuore grande?”

SF: “Vermi o no, stasera dovremo difendere il titolo contro di loro. Ma la cosa non mi preoccupa, se dovessero giocare sporco abbiamo sempre Ifrit dalla nostra parte.”

La Hatun squadra Ifrit, poi si gira verso Safiye.

NH: “Oh... possiamo direttamente ritirarci allora, ahahahaha!”

Ifrit non sembra per nulla divertito, Safiye lancia un'occhiataccia a Nene, poi risponde.

SF: “La nostra forza, come sempre, è l'unione. Loro sono divisi, come capita spesso a questi team messi insieme a caso o meglio dire raffazzonati. Direi che quanto a coesione partiamo in vantaggio.”

NH: “E come potrebbero andare d'accordo un'obesa livorosa, un hooligan e un calciatore fallito? Esiste un gruppo peggio assortito?”

Safiye si fa pensosa.

SF: “Eppure l'Hardcore Soccer Team si è più volte dimostrato capace di atti di grande vigliaccheria. Non dimentico quanto accaduto quando eravamo in WTF, quando tradirono Eve Sins e si schierarono dalla parte di Ramsay Gordon. L'unica cosa che mi consola è che Kemal e Mustafa sono sempre riusciti a metterli al tappeto.”

Nene si alza dalla sedia.

NH: “Come sempre la conversazione è giunta al punto in cui si piange su Kemal e Eve, succede sempre più spesso. Troppo spesso. Io vado, vi pago il conto se volete.”

Ifrit la guarda con sguardo preoccupato e fa come per alzarsi e fermarla.

SF: “Non preoccuparti Ifrit, lascia che vada.”

La Turkish Delight sospira.

SF: “Vedi Ifrit, ci sono persone e avvenimenti che sono destinati a lasciare un marchio indelebile su ognuno di noi. La differenza sta tra chi è capace di riconoscere e accettare i segni e chi cerca inutilmente di cancellarli, o peggio finge di non vederli.”

Ed ecco che arriva, quasi dal nulla, Princess Sehrazat.
Un largo cappello ed un paio di occhiali da sole preservano la sua vera identità da occhi indiscreti.
La principessa si avvicina al tavolo ed Ifrit le tende la mano, che dolcemente Sehrazat accoglie mentre Safiye la invita a sedersi.

SF: “Eccoti finalmente.”

SZ: “Ho visto Nene, penso che non meritiate tutto questo.”

Safiye vorrebbe dire qualcosa ma la ragazza, di solito velata, la precede.

SZ: “No Safiye, ascoltami, non sto dicendo che non voglio il vostro aiuto o che farò le cose da sola, vi mancherei di rispetto se lo facessi. Però penso che ora non sono sicura che le cose andranno bene.
Mi avete accolta e non perché con me avreste potuto vincere qualcosa, ma perché lo ho chiesto e mi avete accettata, Nene sta facendo tanto per un tipo come lei e Ifrit non mi lascia un attimo, se mi allontano è perché sa dove vado e quando ritorno. Non è per il titolo che Baldone mi tratta come mi tratta... e tu mi sei come una sorella. Lo so, parlo in modo tranquillo, ma adesso le musica è spenta, la frequenza è calma e le ombre quiete. Quindi posso dirti, sicura di farlo io, che vi ringrazio e mai e poi mai verrò meno a tutti voi e in qualunque momento possiate aver bisogno io ci sarò. Che io sia sola o meno."

Sorriso malinconico della principessa. Safiye le cinge le spalle con il braccio.

SF: “Hey piccolina! - sorride a Sehrazat – il discorso che ho fatto a Nene vale anche per te. Abbiamo un titolo da difendere e tutte le frecce al nostro arco. Avanti è ora di andare.”

[align=center]Posted Image[/align]

E' il momento del match valido per gli R-Pro World Trios Titles! Le inarrestabili campionesse, le nTo Amazonlar, questa sera dovranno affrontare una sfida difficile e decisamente impari perché assieme ad Amelia Citriniti ci saranno Andy Murray e Mario Gentili dell'Hardcore Soccer Team! Ed ecco arrivare proprio gli sfidanti, risuona prima "Single Lady" di Beyoncé che annuncia l'ingresso di Amelia Citriniti da sola! La donna arriva a metà della strada che la separa verso il ring e poi si volta verso il backstage chiamando a gran voce Murray e Gentili ma dalle tende fa capolino proprio Murray che scuote la testa e indica le casse del PA System a significare che lui e Mario non hanno intenzione di entrare con quella theme... La Citriniti sbuffa e attende che le note diventino quelle di "Step Down" dei Sick of it All e solo ora Murray e Gentili escono dal backstage applauditi dal pubblico divertito da questo siparietto! I due prendono sotto braccio Amelia e la "scortano" fino al ring! Ma ora ecco partire "Olurum Sana" di Tarkan! E sullo stage compaiono tre donne sorrette insieme contemporaneamente da un gigante! Sono le nTo Amazonlar che in braccio a Ifrit raggiungono trionfalmente il ring! Una dopo l'altra vengono delicatamente poggiate sull'apron dal gigante turco e Safiye, Nene Hatun e Princess Sehrazat entrano all'interno del quadrato... Sono subito sguardi di sfida con gli avversari! Soprattutto Nene che con una stazza simile a quella dei due uomini del team avversario dimostra di non aver alcun timore!

1st Match - R-Pro World Trios Title:
nTo Amazonlar (Safiye, Nene Hatun & Princess Sehrazat w/Ifrit the Giant) © vs. Amelia Citriniti & Hardcore Soccer Team (Andy Murray & Mario Gentili)


Sul ring rimangono proprio Nene e Andy Murray... E il match può finalmente avere inizio!

DIN DIN DIN!

Murray non si muove, sorride con fare sprezzante e invita Nene a farsi avanti: la turca non si tira indietro e i due si chiudono subito in un Clinch! Prova di forza a centro ring che incredibilmente non viene vinta da nessuno! Nene e Murray si tengono testa in maniera paritaria finché Murray non riesce a passare alle spalle di Nene... Waistlock ai danni della mercenaria turca che però riesce a liberarsi e a torcere il braccio dell'avversario! Sgambetto di Nene che fa cadere Murray spalle a terra e Legdrop a seguire! Subito pin! One, two and NO! Murray kicks out! Nene però non si dispera, solleva Murray e lo stordisce con alcuni pugni al volto e poi lo whippa addirittura alle corde! Reverse di Andy Murray che si sistema in posizione di Back Body Drop... E invece subisce un calcio alla spalla da parte di Nene! Murray barcolla all'indietro... Clothesline di Nene! Ma Murray non cade! E allora Nene lo abbranca... BELLY TO BELLY SUPLEX! CLAMOROSO! Pin a seguire: 1...2...NO! Per pochissimo! Nene non demorde e va a dare il cambio a Safiye! La Turkish Delight entra nel ring di corsa e va per colpire Murray con un Buzzsaw Kick! EVITATO! Murray si abbassa e abbranca Safiye alle spalle... Release German Suplex! NO! Safiye capriola in aria e atterra in piedi alle spalle di Murray, che si volta... E si becca un Dropkick di Safiye out of nowhere!!!

Grande inizio delle Amazonlar con Safiye che ora prova ancora il pin! 1...2...NO! C'è ancora il kickout di Murray che resiste! Safiye prova a portare Murray al suo angolo ma l'hooligan della Kop stavolta reagisce e afferra la turca per i capelli e la strattona all'indietro! L'arbitro richiama Murray che non gli presta troppa attenzione e ora risolleva l'avversaria per riempirla di pugni al volto finché non crolla a terra, quindi la risolleva ancora una volta... Backbreaker a segno! Safiye urla per il dolore alla schiena mentre Murray procede per il pin! 1...2...NO! Nulla da fare per la il membro dell'HST che ora però si dirige verso un angolo e attende che Safiye si rialzi... OH MY GAWD! SPEAR! NO! Safiye si scansa si abbassa e manda a vuoto Murray che però frena in tempo e si rigira subito verso l'avversaria... BIG BOOT VIOLENTISSIMO! Safiye crolla a terra KO e Murray va a dare il cambio ad Amelia!

L'italiana entra di gran carriera nel ring: Clothesline su Safiye che si stava rialzando! Un'altra! E un'altra ancora! La turca sembra in balia della Citriniti che la solleva e connette con un ottimo Suplex! Subito pin! 1...2...NO! Niente da fare, ma Amelia non demorde e intrappola Safiye in una Camel Clutch piuttosto rozza ma decisamente efficace! Safiye urla dal dolore e prova a trascinarsi alle corde... Incredibile sforzo di Safiye che nonostante il peso non indifferente di Amelia addosso si trascina verso il lato del quadrato... E TOCCA LE CORDE! Amelia non molla subito la presa e l'arbitro la redarguisce, l'italiana si distrae e Safiye riesce ad approfittarne alzandosi velocemente da terra e connettendo con un Running Bulldog dal nulla sull'italiana che crolla a terra! Safiye si trascina al suo angolo per dare il cambio a Princess Sehrazat! NO! Amelia la blocca trattenendola per un piede... Ma Safiye reagisce con un Enziguri Kick e finalmente può dare il cambio alla sua partner! Spinning Leg Lariat di Sehrazat su Amelia che barcolla soltanto... Ma con una Tornado Double Underhook DDT la Citriniti va definitivamente a tappeto! Ora Sehrazat sale sulla terza corda... MOONSAULT! A SEGNO!!! E c'è subito il pin a seguire! 1...2...NO! Kickout di Amelia ma Sehrazat vuole chiudere subito la contesa: attende che Amelia si riprenda... E CONNETTE CON UNA VARIANTE DEVASTANTE DEL RUNNING CURB STOMP! Pin a seguire!

1!!!
2!!!
3NO!

GENTILI MAKES THE SAVE!!! Sehrazat si rialza imbestialita ma Gentili la anticipa connettendo con una Spinebuster, quindi trascina Amelia all'angolo e si dà da solo il cambio! L'arbitro redarguisce Gentili che non gli dà ascolto, solleva Sehrazat e connette con un'Irish Whip all'angolo! Gentili fa salire Sehrazat sul turnbuckle quindi sale con lei... OH MY GOODNESS!!! DEVASTANTE SUPERPLEX!!!

HOLY SHIT!!!

Sehrazat resta a terra dolorante ma anche Gentili ha subito qualche danno e ci mette un po' prima di provare il pin!

1!!!
2!!!
3NOOOOOOOOOOOOOOO! Kickout di Sehrazat! Gentili non riesce a crederci ma purtroppo per lui il match continua!

L'italiano blocca Sehrazat che stava provando subito a rialzarsi e la intrappola a terra in una Mataleon! Sehrazat soffre moltissimo ma non vuole cedere e alla fine riesce a colpire Gentili con delle testate all'indietro... Quindi si volta e infierisce su di lui a suon di pugni! L'italiano inizialmente soffre ma poi riesce a bloccare le braccia di Sehrazat e a spingerla via! La lottatrice col volto coperto prova a tornare all'attacco ma Gentili la anticipa con un Drop Toe Hold Takedown e ora la chiude in una Single Leg Boston Crab! Sehrazat soffre moltissimo e non sembra poter resistere a lungo! STA PER CEDERE! NO!!! Interviene Nene Hatun con un Northern Lariat dal nulla su Gentili che molla la presa e cade a terra dolorante! Murray e Amelia protestano ma l'arbitro impedisce loro di entrare nel ring e ora Sehrazat può dare il cambio propio a Nene! La turca rientra subito nel ring e va a prendere in consegna Mario Gentili che si stava rialzando, stordendolo con dei pugni al volto! Irish Whip a seguire! Arm Drag sul ritorno, Gentili prova a rialzarsi ancora ma una Clothesline di Nene lo manda gambe all'aria e ora la turca lo intrappola in una Cloverleaf! Gentili soffre ma non cede e prova a trascinarsi alle corde ma mentre sta per toccarle, Nene molla la presa e colpisce Gentili con dei calcioni che lo stordiscono definitivamente!

Sembra che Nene voglia chiudere il match: si carica Gentili sulle spalle! BORDO BERELILER! NO!!! Gentili libera le braccia e colpisce Nene al volto e ora le scivola alle spalle! ROLLING GERMAN SUPLEX DI MARIO GENTILI!!! Tutti a segno! E c'è il ponte sull'ultimo!!!

1!!!
2!!!
3!!!
NO!!!

SAFIYE MAKES THE SAVE! La Turkish Delight si lancia all'interno del ring e poi su Mario Gentili e interrompe il pin! Gentili cerca di sfogare la rabbia per il mancato conto di 3 proprio sulla turca che fugge fuori dal ring! Gentili la insegue... Ma si trova di fronte Ifrit! Il gigante si schiera a protezione di Safiye e a Gentili non resta che tornarsene nel ring dove però Nene è in piedi! SPEAR!!! SPEAR DI NENE SU GENTILI!!! CHE COLPO!!! Nene prova subito il pin!

1!!!
2!!!
3!!!
NO!!!

KICKOUT! INCREDIBILE KICKOUT DI GENTILI!

Nene non riesce a crederci e infierisce con una serie di Stomp sull'avversario, quindi lo risolleva e se lo carica sulle spalle... Samoan Drop! Quindi Nene va a dare il cambio a Princess Sehrazat che va subito a prendere in consegna Gentili: Somersault Legdrop della campionessa Trios che prova subito il pin! 1...2...NO! Nulla da fare ma Sehrazat non rallenta neanche un po'! Solleva Gentili e lo lancia alle corde... Ma c'è il Toe Kick del membro dell'Hardcore Soccer Team! Gentili si dà lo slancio all'altro lato delle corde... Clothesline su Serhazat che crolla a terra e cambio ad Amelia che prende la rincorsa!

BABOOM!!!

A SEGNO!!!

E VA SUBITO COL PIN!

1!!!
2!!!
3!!!

NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!

Kickout di Sehrazat! Ma Amelia vuole chiuderla qui e solleva la lottatrice col volto coperto! DEBREATH!!!

Sehrazat sta lentamente perdendo i sensi e l'arbitro si avvicina alle due lottatrici per sincerarsi delle condizioni della campionessa... E non si accorge che Nene è sgattaiolata nel ring! Chop Block di Nene su Amelia che perde l'equilibrio... E INSIEME A PRINCESS SEHRAZAT ROVINANO SULL'ARBITRO CHE VA KO!

E adesso cosa diavolo succederà?!?

E' presto detto perché Gentili e Murray ne approfittano e entrano nel ring... Double Spinebuster su Nene! E ora prendono in consegna Sehrazat! FEVER PITCH!!! FEVER PITCH DEVASTANTE!!! I due cercano di far riprendere Amelia per farle pinnare Sehrazat... E NON SI ACCORGONO CHE IFRIT E' SALITO SUL RING!!!

3RD WISH SU MURRAY!

JINN BOMB SU GENTILI!

L'HARDCORE SOCCER TEAM E' KO!!!

Ifrit abbandona il ring mentre Nene si rialza... L'arbitro è ancora KO e allora la turca solleva Amelia che inizia a dare segni di ripresa e se la carica sulle spalle...

DEATH VALLEY BOMB!!!

DEATH VALLEY BOMB!!! UNBELIEVABLE!!! Ennesima magistrale prova di forza di Nene che lascia Amelia a terra KO mentre l'arbitro si sta riprendendo... Sehrazat si trascina al suo angolo dove può dare il cambio a Safiye... La turca sale direttamente sulla terza corda...

VALIDE TORNADO!!! A SEGNO!!! E c'è il pin a seguire!

1!!!
2!!!
3!!!

IT'S OVER!!!

nTo Amazonlar b. Amelia Citriniti & Hardcore Soccer Team (14:02) con il Valide Tornado e mantengono i titoli.

Grandiosa vittoria delle Amazonlar che hanno saputo sfruttare il provvidenziale apporto di Ifrit per avere la meglio su tre avversari fisicamente non alla loro portata! Sia Amelia che quelli dell'HST rotolano doloranti fuori dal ring mentre le campionesse possono festeggiare per aver mantenuto ancora una volta i titoli Trios della R-Pro.

[align=center]Posted Image[/align]

Circo Massimo, siamo nelle improvvisate quinte di questo show all'aperto.
Nei pressi di un camper, adibito a spogliatoio, c'è un gruppo di persone abbastanza eterogeneo in attesa di qualcuno. Questo qualcuno è l'uomo che spunta fuori dalla porta del mezzo: Hun Baldone.
Maglietta della Baldhaus, baffi a manubrio che sembrano disegnati con squadrette e compasso, ma ancora nessuna bandana né tanto meno gli occhiali da sole, che come sappiamo indossa anche la sera.
Ecco che dal gruppo si stacca un ragazzo, anzi uno dei più grandi wrestler in attività, l'uomo che non ha bisogno di presentazioni: Catello Sannazaro in arte Neapolis Kid.

NK: “Mister, vi ho portato la bandana, fresca fresca di bucato.”

HB: “Grazie kid, la indosso subito.”

Baldone annoda il fazzoletto dietro il capo ed un altro della sua crew gli rivolge la parola.

??: “Herr Baltone, io non afere apprezzato che tu ha lasciato lavare tua preziosa bandana a questo strano italiano biondo con occhi azzurri, che usurpare fenotipo di razza pura.”

NK: “Italiano? Ma quale italiano, je song’e Napule!”

Baldone avanza ignorando le beghe tra i due, trovandosi così di fianco Safiye, Nene Hatun, Princess Sehrazat ed un po' in disparte Ifrit the Giant.

HB: “Ladies... il vostro Big Daddy Baldy è pronto ad entrare in scena.”

Nene risponde piccata.

NH: “Hey vecchio, non stai già andando a combattere, stai solo andando a parlare col pubblico.”

HB: “Double N, ricordati che gli incontri si vincono prima con la favella e poi con i muscoli. Come scritto nel secondo capitolo dell'Arte della Guerra agli Jabroni, di Shun Bald Zhi.”

Safiye esprime il suo supporto.

SF: “Lascia perdere quanto dice Nene, avrebbe molto da imparare da te.”

HB: “Anche lei mi vuole bene, solo che il suo cuore klingon le impedisce di dimostrarlo.”

Hun si avvicina a Sehrazat e le aggiusta il velo. Lo sguardo della ragazza è basso e lui si limita dirle.

HB: “Non preoccuparti Honey Bunny, andrà tutto bene. Parola di lupetto. Ifrit...”

Un solo sguardo e il gigante con fare protettivo poggia una mano sulla spalla della ragazza.
Ed ecco che Baldone si ferma davanti a qualcosa, mani ai fianchi, ed esclama.

HB: “Wow! Questa me la lasciano se vinco il torneo, kidz?”

Si tratta di una lucida Harley-Davidson. Una delle tante passioni del nostro baffone.

??: “Magari, Herr Baldone, con uno stile di moto cosi, come vedere qua, c'è uno stile di fisico del genere... può accompagnare solo, ja!”

HB: “Avanti andiamo...”

E noi andiamo in onda con le immagini dall'arena.
Inquadrature sul pubblico del Circo Massimo, gremito manco fossimo ad un Family Day. Un riff inconfondibile parte dagli altoparlanti: “Wild Thing” cantata dalla Runaways.
I “Baldy-Maniacs” si fanno sentire, così come si fa sentire il rombo di un motore. Ed eccolo spuntare dal backstage a cavallo di una Harley-Davidson: “nTo Mega-Power” Hun Baldone.
Un paio di colpi di acceleratore quasi a ritmo con la canzone, e la moto scatta attraversando il tratto che divide lo stage dal ring. Un'entrata quanto meno appariscente, che ottiene i favori del pubblico romano.
Due giri e mezzo attorno al ring, Baldone si ferma e parcheggia la motocicletta vicino ai tavoli dei commentatori. Qualche saluto al pubblico, Hun sale rapidamente sul ring e dopo aver messo la mano all'orecchio per infiammare ancora di più la folla, fa segno di stoppare la musica.

HB: “Good Evening Rome! - breve pausa per il pubblico – sono un uomo dalle due nazioni, dal grande cuore e dalle tante case attorno al mondo. Una di questa, se permettete, è la Città Eterna, l'unica Roma!”

Pausa più sostanziosa per il pop “piacione”.

HB: “Avete visto tutti, birader, che ingresso a bordo di quel gioiello a due ruote. Avrei voluto farci un giro più lungo – si guarda attorno – magari proprio qui, un giretto al Circo Massimo lo hanno negato perfino a Ben-Hur, ma avrebbero potuto chiudere un occhio per The Pure Turkish Steel. Poco male, birader, perchè questa sera a trainare la biga di The Biggest Extreme Icon saranno due bestie potenti ed indombabili: MY BIG PYTHONS!!!”

Baldone mostra fiero i suoi bicipiti al pubblico.

HB: “Non saranno i quattro cavalli bianchi di Charlton Heston, ma quando si è trattato di schiacciare qualche jabrone hanno sempre fatto il loro dirty work. Adesso qualcuno di voi si chiederà, ma Big Baldy non si era presentato in questo torneo come un umile servo nella vigna del pro-wrestling, contento anche solo di cogliere qualche grappolo di gloria? Well, ladies e birader, uno dei miei motti è: Low Profile, High Ambition.”

Si accarrezza i baffi con fare divertito.

HB: “Sarei un bugiardo se adesso vi raccontassi che non sono interessato al Big Prize. Serebbe falso, se vi dicessi che non voglio salire più in alto. Uscire da questo circo con la corona sulla testa e la Gold Strap attorno alla vita non sarebbe poi una disgrazia per questo ragazzino di 53 anni. Camminerò questa strada, questa sera verso l'ennesimo crossroads della mia carriera... incroci, la vita è fatta di incroci.”

Lo sguardo di Hun si fa più intenso.

HB: “Due strade che si incontrano, un bivio che si crea, ladies and birader. Ad un incrocio, lì dove scorre il Mississippi River, la leggenda narra che Robert Johnson abbia venduto l'anima al diavolo per diventare uno dei più grandi chitarristi blues della storia. La propria anima, la dannazione eterna, per cantare alla perfezione la propria disperazione. Un'anima per dieci dita fatate che sanno stregare le corde, pronte ad accompagnare il lamento disperato di un uomo, il pianto straziante della sua gente.”

Dito al cielo, occhi chiusi per un istante.

HB: “Blues falling down like hail. And the day keeps on worryin' me... la verità kidz, è che non c'è bisogno di demoni, patti infernali, basta la vita, quella che viviamo tutti. Primo o poi la nostra strada incrocerà un'altra, si formerà un bivio, e noi a quell'angolo di strada venderemo l'anima a qualcuno o qualcosa.
Tutti, nessuno escluso. Prima o poi vendiamo la nostra essenza, i nostri pensieri, i nostri sentimenti, la nostra anima appunto, ad un incrocio della vita, per ottenere qualcosa. Ambizioni o sopravvivenza, poco importa, noi decidiamo il prezzo, il miglior offerente mette i soldi sul bancone – simula in gesto delle vecchie casse a manovella – e possiamo tenerci anche il resto.”

Baldone “battezza” con lo sguardo i quatto angoli del ring.

HB: “Chi salirà sul ring questa sera, chi ambirà al titolo di 8th King of Rome ha venduto la sua anima a qualche angolo di strada. Anche il vostro Red Revolution Raven...”

Boato di disapprovazione del pubblico R-Pro.

HB: “Comprendo i vostri ululati, ma anche Reddie lo ha fatto. Lui icona della WFS, del rassling estremo, senza regole, quello che non avreste mai fatto vedere alle vostre madri, lui per diventare una leggenda, o un semplice cover boy, è sceso a patti con chiunque. L'anima di quel ragazzo romano, birader, chissà in quale cassetto è finita per fare spazio all'uomo che fa vendere biglietti anche se non è in card nella sua federazione, birader, ma è impegnato a fare da balia ai jabroni delle minor league... dietro lauto compenso ovviamente.
Quando io ho lottato il mio primo incontro, Reddie non era nemmeno nella lista delle cose da fare di sua madre, ma adesso che ha appena 29 anni mi sembra più vecchio ed imbolsito di chiunque altro in questo buziness. Già me lo immagino, preoccupato solamente di leggere quanti zeri ci sono sul suo conto in banca, ma altrettanto preoccupato di salire sul ring con la maglietta bucata, giusto per dire ehi birader sono ancora lo stesso di dieci anni fa, quello che si tagliava con il filo spinato... e adesso al massimo si taglia il pollice contando gli assegni.”

Feroce reazione del pubblico romano.

HB: “Non vi preoccupate, non strapazzo più Reddy Kid. Passiamo a Denny Leone, o Jenny Lion, degno prodotto dei lombi di Jackie Lion. Una saga famigliare dove la jabronaggine è il filo conduttore. Le bizzarre avventure di Ja-Jabrone, dovrebbero intitolarla così, birader. Quante volte Denny hai venduto la tua anima? Troppe, avrai sicuramente perso il conto, ascolta kid, dovresti andare in giro con un cartellone con scritto merce in saldo, o meglio ancora usato garantito. Adesso sei fiero di quella cintura, te la guardi tutte le sere prima di chiudere gli occhietti, e la mattina appena sveglio controlli se è ancora al suo posto, che non sia solo un wet wet dream della notte appena trascorsa. Sai perché ami così tanto quella gold strap? Simply birader, è l'unica cosa che hai ottenuto in vita tua con le tue forze, con le tue sole scorrettezze, senza nemmeno doverla strappare dalle mani larghe di quel jabrone di tuo padre. Speri che quella belt cancelli una volta per tutte l'onta di essere figlio di Jack Lion, ma questo è solo un esile castello di carte, ed io sono disposto a soffiarci su.”

Baldy prende un bel respiro.

HB: “Ed infine lui, ladies and birader, l'ostacolo che divide me dalla finale... Alpha Jack. - piccola pausa – Probabilmente DeVoid, come ama farsi chiamare adesso, lo avrà conosciuto sul serio Lucifer, e non era nemmeno interpretato da Robert De Niro. Jack sei il tizio che nel rassling più si avvicina a Robert Johnson, hai venduto l'anima di quel jabrone di Cody Knox, per avere in cambio una nuova faccia, una nuova possibilità. Ed hai dominato questo palcoscenico neanche fossi Shirley Temple ai tempi della Grande Depressione. One, two, three – Baldone simula dei passi di tip-tap – e lo Stray Dog è diventato il cane più grosso del canile. Ma ancora una volta qualcosa è cambiato, io lo so, la sua strada ha incontrato un'altra strada, un altro angolo birader, un altro bivio, un'altra volta ha battuto cassa, la sua anima sul piatto, una nuova transizione. Adesso ti fai chiamare DeVoid, racconti di essere il vuoto che cammina fra di noi birader, dovrò stare molto attento, so perfettamente quello che si dice, che non bisogna mai guardare nell'abisso o l'abisso guarderà in te. Non lo guarderò ma questo non mi impedirà di certo di prenderlo a calci nel sedere. From coast to coast.”

Baldone indica due parti opposte del ring.

HB: “Riempirò quel vuoto con un paio di Alawiti Bomber, perché caro Jack è un favore che ti devo, io e te alla fine non siamo poi così diversi birader, tutti e due in modo diverso abbiamo visto, anzi abbiamo toccato, il fondo. E quando eravamo lì per scavare e andare ancora più in basso, qualcosa ci ha spinti verso l'alto. Questa sera però solo uno di noi avrà l'occasione di emergere dalla superficie. E permettimi di dirtelo, io ho già i miei piedi sopra la tua testa.”

I “Baldy-Maniacs” esplodono in un boato di applausi e grida di incoraggiamento.

HB: “Well, adesso qualcuno potrebbe dirmi... Baldy e la tua anima, quante volte l'hai venduta? Non crederai di essere tanto migliore degli altri? Sì birader, anche io ho venduto quest'anima baffuta un sacco di volte, tanto che stava per perdere ogni valore, ed in quel momento ho capito che è inutile vendere la propria anima quando puoi donarla, farne un prezioso regalo. Io ho donato me stesso a tante persone, persone che adesso ringrazio, io ho donato la mia anima a questo buziness e alle persone importanti che ci sono dentro, ma soprattutto ogni volta che salgo su questo ring voglio donarmi a voi! Il mio pubblico, chi mi ama, chi mi odia – Baldone si gasa – dai kidz con le lucine negli occhi ai jabroni che rodono d'invidia, passando per le millions and millions of ladies che bramano l'abbraccio di questi Pythons. Voi siete la mia energia, voi siete la mia anima...”

Il pubblico è ormai in delirio.

HB: “ZOOM MY FACE AND READ MY LIPS – primo piano - WHATCHA GONNA DO WHEN THE POWER OF BALDYMANIA SOUL'S RUNS WILD ON YOU, BIRADER?”

Boato mostruoso che quasi copre le note di “Wild Thing” che riparte, mentre Baldone si lascia andare alle sue pose plastiche.

[align=center]Posted Image[/align]

Scarica Statica-

Un campo di grano, un uomo ci passa attraverso, le mani tese verso il basso a sfiorare gli steli, indossa una giacca, i ganci sulle maniche strappano le piante che le mani hanno solo sfiorato.

DeVoid Jack indossa la maschera.

:”La terra dona i suoi frutti migliori, i campi di battaglia divenivano ottimi luoghi dove far nascere nuova vita, il suolo prendeva qualcosa da ogni morte, da ogni goccia di sangue, come è avvenuto ora”

-Scarica Statica-

DeVoid ha lasciato il campo, si è tolto la maschera, è ora giunto a quello che pare un cimitero, in esso però le croci non sono armoniose e curate, sono tutte composte da pezzi grezzi di metallo, saldati tra di loro in modo poco uniforme.
Il cimitero non è disabitato, persone con il cranio rasato e tutte con abiti che riportano il nome Habbot.

Siamo sull’isola di Carnate, dove sorge Ender, la casa di DeVoid.

Gli internati sembrano scimmiottare la consunzione e la sofferenza di chi si reca in un cimitero, ma lo fanno senza ironia, nelle loro menti questo luogo è reale quanto altri.

DeVoid cammina davanti alla prima fila di croci, su ognuna un oggetto: guanti da boxe, una chitarra spezzata, un poncho strappato, una targa di una palestra bruciata poi un gilet con una X sopra, una maschera nera coperta di sangue, due maschere differenti su altre due croci, un elmo antico piegato e degli occhiali tondi da sole spezzati.

:”Ognuno di voi, cadendo, ha nutrito chi è sopravvissuto, gli ha permesso di andare avanti e lo ha reso più forte donandogli la propria.
Ognuno di voi che è caduto non è stato dimenticato, ma portato oltre dalla persona che vi ha distrutto.”

La fila successiva è di sole 4 croci, inginocchiata davanti ad una quella che pare una bambina che mette dei fiori, gli abiti sporchi sembrano di un’altra epoca.
Una croce sulla quale vi è una maschera strappata, una con delle fiches inchiodate, una giacca di pelle copre la terza e sulla quarta, dove è appena stata la bambina, una maschera dorata che pare quasi un elmo.
La maschera sembra lacerata da un morso.

Jack carezza la bambina che si volta, la pelle cadente, gli occhi spenti, una vecchia vestita come se avesse un decimo dei propri anni.

:”Quanto amore ed innocenza in questo gesto, non è di sfregio, è di affetto, verso di voi caduti in seguito.
Ad un passo dalla conclusione, dopo aver abbattuto altri, la vostra strada è stata interrotta.
Il circo prosegue, ed altri lasceranno alle loro spalle qualcosa e doneranno qualcosa d’altro a chi li abbatterà.
E ciò che mi trovo a chiedermi è, cosa porti di tuo oltre a ciò di cui ti sei nutrito?”

Jack si inginocchia, è ora arrivato ad una croce singola sulla quale c'è una bandana che porta i colori della Turchia.

:"Tu sei molte cose, più di chiunque altro in questo cammino, in questo mondo.
Molti si mostrano solo come armi mortali, come guerrieri o duri combattenti senza paura, tu no, tu porti con te una vita intera, ogni volta che ti muovi.
Sei un padre amorevole, che non può non aver sentito la tensione nella voce di una delle sue figlie, quando questa si è avvicinata al vuoto.
Quando costei, una vera guerriera che ha mostrato la sua forza contro ogni calamità che la abbia mai colpita, si è permessa di avere paura anche solo per un secondo.
Un padre che sostiene i propri pargoli, anche se non sono davvero i suoi.
Sei un mentore, che ha visto il suo allievo cadere molte volte, che a lui si è sacrificato per dargli modo di crescere e di divenire un campione ma che lo ha di nuovo visto cadere affogando nel Vuoto.
Quanta sofferenza porti con te per aver fatto in modo che egli imparasse da te cosa significhi divenire un uomo?
Sei un uomo, che ha dovuto abbandonare il proprio amore per diventare il combattente che è ora, quante volte, sdraiato su una panca incapace di sentirti le gambe, mentre ti tamponavi le ferite, hai riflettuto a cosa avresti potuto avere, ma non ti sei mai fermato; perchè hai bruciato la tua vita per essere quello che sei ora.
Ed infine sei una leggenda, sei lo spirito che alimenta una famiglia, quello che sempre ha dovuto e voluto sostenere un gruppo in ogni difficoltà.
Hai sorriso mentre tutti perdevano la fiducia, li hai spinti a lottare hai fatto credere loro che ci fosse sempre qualcosa per cui lottare, sempre.
So che non pensi di esserlo, ma è una menzogna, sei una leggenda la più grande che esista in questo mondo, anche se qualcuno ha paura di ammetterlo."

Jack raccoglie un fiore e lo gira tra le dita:"Quante cose porti con te, quante cose ti permettono di rimanere aggrappato a ciò che sei e a non precipitare nel Vuoto.
Se perdi un allievo sei sempre un padre, se perdi una figlia sei sempre un uomo che ha dato tutto sul ring e quando non potrai più farlo sarai comunque una Leggenda.
Guardati, un vecchio soldato che arriva ad un passo dalla vittoria, un uomo ad un passo dalla corona, tutto ciò che sei ti porta a questo.
Tutto ciò che sei ti porta al Vuoto"

Jack si alza, i folli attorno a lui restano a distanza, solo la grottesca vecchia-bambina, con passo malfermo gli passa affianco:"Ognuno di voi, che avete intrapreso questa strada vi siete motivati, vi siete sostenuti, spinti e aggrappati a ciò che siete, a ciò che vi tiene vivi.
Ed ogni volta che qualcuno di voi ha provato la forza, salendo sulle spalle di coloro che ha abbattuto si è solo reso più appetibile a me.
Ognuno di voi si è nutrito, portando con se la forza degli altri ed infine siete arrivati al Vuoto.
Pensavano di vincere e basta, ma stavano solo portando qualcosa, erano solo dei becchini che portano un feretro.”


-Scarica Statica, vi è un funerale in corso, tutti in abiti neri con le Hollow Masks, davanti a tutti un manichino dalle fattezze femminili viene sospinto dietro ad una bara-

:”Tu Baldone, sei per me un individuo esemplare, tutto ciò che sei è pura vita, mai ti sei arreso e mai hai accettato di chinare il capo.
Non posso più capire quello che sei, ma posso comprenderlo lo stesso, la tua esistenza, il tuo lascito, quanto sapore, quanta forza.
Mai ci siamo affrontati prima, eppure ormai siamo così vicini.
Ho abbattuto il tuo allievo, distruggendo il maestro, ho inquinato la tua figlia, contaminando il padre, l’eroe, l’amante, il soldato, il guerriero, hai così tanto ancora da portare sul ring.
Porta tutto, porta ogni cosa, ogni oncia di carne insaporita da anni e anni di una vita sacrificata alla gloria del ring.
Hai sconfitto avversari considerati oltre la tua portata, hai azzittito chiunque vedesse in te il partecipante che andava a riempire un tabellone e basta.
Nutrimi Baldone, poichè dopo di te, sarà il passo successivo.”

-Scarica Statica, il corteo è davanti ad una fossa, dove viene calata la bara, il manichino è posto davanti ad essa, un velo quasi medio-orientale le copre il volto, le Hollow Mask si spostano circondando la fossa, ognuna disegna sul viso di quella vicina un volto triste con una lacrima-

Jack si sposta:”Io voglio darti nuova vita Baldone, voglio mostrarti che esiste davvero qualcosa per cui tutto quel che hai fatto nella tua vita ha avuto valore.
Quel qualcosa è il tuo sacrificio al Messia del Vuoto.
Ogni battuta, ogni lascito, ogni storia e tutto ciò impallidirà quando sarai con me sul ring, quando comprenderai che non hai mai lottato davvero, poichè mai prima d’ora hai trovato davvero me.”

Ancora due croci, una catena arrugginita su una, una maglia nera lacerata con un simbolo rosso sull’altra.

:”Ed eccovi, lotterete per vincere, per arrivare a me o per la fine di questo cammino?
Uno di voi è legato al mio passato, il Figlio Ribelle, colui che porta il nome e la vita del padre.
Ti ha mai raccontato per chetarti al sonno di quando fece urlare un ragazzo di dolore per imporgli di sottomettersi a lui?
O forse il vostro rapporto ha le tinte di una tragedia talmente tanto che mai tra di voi è esistito un legame padre e figlio”

DeVoid stringe il pugno:”O padre e figlia.
Sei stato costruito sul suo stampo, per quanto tu ne rifugga, ogni suo passo ha portato a te, ogni sua vittoria ti ha reso chi sei ora.
La sua federazione è tua, la sua mossa finale è tua, per quanto tu lo odi, tu sei lui, e dentro di te lo sai, speri che a salvarti sarà vincere questo torneo ma non è così.
Sarò io a liberarti da questa prigione, da questo destino che è come una catena che a lungo ti ha contraddistinto, affogandoti nel Vuoto io ti libero da ciò che ti lega a lui per permetterti di essere finalmente te stesso.
Io sarò il tuo salvatore crocifisso, desidero poterlo fare Denny e lo farò, molto presto, comunque vada accadrà e mentre cadrai lui ti vedrà e comprenderà che la cicatrice che mi ha lasciato mi ha permesso di perseguire la strada che mi ha portato ad essere chi sono ora.”

Jack si sposta verso l’altra croce, sposta la maglietta e sotto vi è del filo spinato, arrugginito e con delle vecchissime macchie di sangue:”E poi ci sei tu, non sei più un wrestler, sei un entità ormai.
Sei qualcuno verso il quale tutti puntano per poterti strappare le ali e sollevarsi da terra.
Ironia, anche tu sei legato al passato di un ragazzo, a quando credette che la forza venisse da un braccio allenato martoriato da un cilicio allo scopo di predare un corvo.
Chissà se lo ricordi o per te tutti quelli che ti sei lasciato dietro sono solo ombre?
Io.
Io libererò anche te.
Il Vuoto arriva ovunque sai, che tu voli o meno arriva, quando un Dio come te viene fatto cadere egli può finalmente concedersi di essere mortale.
Anche tu hai inciso sul mio corpo la stessa mappa, anche tu mi hai insegnato ed anche tu mi hai permesso di generarmi e di evolvermi.
Questo torneo, questa vittoria, quanto varrà per te eh?
Loro te lo ripetono e tu gli ridi in faccia, ma ne senti in cuor tuo il timore vero?
Il timore che un giorno cadrai e non potrai più rialzarti, un giorno il fulmine scorrerà per un ultima volta nel tuo corpo e dopodichè non saprai più muoverti.
Io voglio donare anche a te la libertà, da un mondo che ti crede la destinazione e l’ispirazione.
Ed anche a te, che sia ora o poi, io donerò la stessa cosa”

-Scarica Statica, la bara è aperta, un t-singlet da wrestler, una bandana rossa, fasce da pugile, una giacca con la scritta GOD con le lettere al contrario.
Il manichino vi viene chiuso dentro, viene versata della benzina.
In abiti neri compare Frank Thompson Walker, che getta un fiammifero dentro la bara.
Fiamme.
Dopo qualche secondo la bara è chiusa e calata-

DeVoid compie altri passi, è solo ora, davanti a lui la sedia elettrica sulla quale, composta da pezzi di protesi chirurgiche, c’è una corona, Jack la indossa e si siede.

:”A questo devo aspirare, ad essere il vostro Re?
Dopo il Conquistatore, dopo lo Spirito e uno tra il Figlio e l’Entità, dopo tutti coloro che porterete con voi io potrò sedermi qua.
Ma io non sono un Re, ne mai lo sarò.”

-Scarica Statica, non c’è più nessuno, solo la fossa, il terreno si muove, una mano e poi l’altra spuntano.
Scarica Statica.
Una figura è emersa dalla fossa, nuda, un uomo.
Scarica Statica.
L’uomo fissa avanti a se, gli occhi uno di un colore diverso dall’altro.
Scarica Statica-

Il volto di Jack si è sovrapposto all’ultima immagine.
Solleva le mani.
Inizia a piovere.
:”Ciò che mi ha portato qua, ogni federazione, ogni avversario, ogni soppruso, ogni sconfitta, ogni titolo ed ogni vittoria.
La mappa incisa sulla mia carne.
Non portano ad un regno come Re.
Mi portano ad un regno come Dio del Vuoto.
Io non sarò il vostro Re.
Sarò il vostro Dio.
Ognuno di voi verrà verso il Vuoto, verso di me, poichè è questa la vostra natura, a questo vorrete giungere, dovrete affrontare me per dimostrare a voi stessi di poter essere i migliori.
Ed il Vuoto crescerà sempre di più.
Il Regno sta arrivando”

-Scarica Statica-

[align=center]Posted Image[/align]

Baldone fa il suo ingresso nell'arena, accolto benissimo dal pubblico di Roma. Il wrestler di Istanbul attende sul quadrato l'arrivo del suo rivale, il favorito di questa contesa...
Alpha Jack non si fa attendere, e sulle note di Stillborn raggiunge il rivale sul ring.
L'arbitro si sincera delle condizioni dei due contendenti mentre il pubblico sembra impaziente di assistere a questa contesa.

2nd Match - 8th King of Rome WGP 2016 - Semifinale:
"nTo Mega-Power" Hun Baldone vs. Alpha Jack "DeVoid"


DING DING

La campana dà il via alla contesa, ed il pubblico sembra particolarmente caldo per questo incontro che assegna un posto in finale.
I due si studiano a centro ring e cominciano a scambiarsi una serie di cazzotti in mezzo al quadrato senza soluzione di sorta!
Non vi è particolare voglia di iniziare questo vero e proprio match, ma i due continuano a colpirsi con vigore, ed è Alpha Jack il primo a riuscire a colpire ripetutamente l'avversario, il quale indietreggia pericolosamente fino a toccare le corde...
...CON LE QUALI SI DA' UNO SLANCIO PER COLPIRE CON UN BUYUK BOOT ALPHA JACK, CHE FINISCE AL TAPPETO!
Primo tentativo di schienamento da parte di Baldone!

1...
2...

Troppo presto ovviamente, Alpha Jack alza la spalla e viene rimesso in piedi dall'avversario...ma Jack comincia a colpire Baldone con una serie di colpi da Boxe che mettono in seria difficoltà l'avversario, che questa volta si appoggia alle corde...CLOTHESLINE DI ALPHA JACK E BALDONE VOLA OLTRE LA TERZA CORDA!

Baldone si rimette in piedi ed osserva da fuori ring Alpha Jack, il quale attende che il rivale torni sul ring per procedere con il match. Baldone aspetta che il conteggio del referee arrivi a otto prima di tornare sul quadrato e provare a colpire Jack nuovamente con un improvviso BUYUK BOOT, ma Alpha Jack evita la manovra del rivale ed a sua volta prende slancio alle corde colpendolo con una ginocchiata al volo allo stomaco!
Baldone finisce in ginocchio, e ALPHA JACK CON UN'ULTERIORE GINOCCHIATA AL VOLTO LO METTE AL TAPPETO!
Primo tentativo di schienamento da parte di Alpha Jack!

1...
2...

Solo conto di due!
Alpha Jack applica una CAMEL CLUTCH WITH FACE CLAW sul rivale, il quale viene comunque incitato dal pubblico che vuole una reazione da parte di Baldone...
...e la reazione sembra arrivare! Baldone riesce a ribaltare la situazione in suo favore, liberandosi dalla morsa di Alpha Jack e rimettendosi in piedi seppur con fatica...

...MA ALPHA JACK NON VUOLE SENTIRE RAGIONI E LO UMILIA CON UNA MORTIFERA CLOTHESLINE!
Alpha Jack sembra in pieno controllo della contesa, e POWERBOMBIZZA BALDONE SENZA ALCUNA PIETA'!
E decide che non basta una sola Powerbomb...

....NE CONNETTE SUBITO UNA SECONDA!!!!!!!

....E POI CONNETTE UNA TERZA POWERBOMB CONSECUTIVA, CON ANNESSO TENTATIVO DI SCHIENAMENTO!

1...
2...

PER UN PELO, MA BALDONE ALZA LA SPALLA!
Alpha Jack rialza il rivale e lo lancia alle corde, sta dominando la cont...TROPPO PRESTO PER DIRLO!
BALDONE QUESTA VOLTA SFRUTTA L'EFFETTO SORPRESA E METTE A SEGNO IL BUYUK BOOT CHE MANDA A TERRA ALPHA JACK!
Ma anche Baldone sembra provato e si inginocchia per riprendere fiato...Alpha Jack si rialza, ma Baldone questa volta è più rapido nel caricarsi l'avversario sulle spalle...

BEDEN SLAM A SEGNO!
Una Bodyslam violentissima alla quale fa seguito il tentativo di schienamento:

1...

SOLO CONTO DI UNO!
Baldone sembra incredulo mentre Alpha Jack si rialza senza particolari difficoltà.
I due si osservano per qualche istante e comincia una classica scazzottata a centro ring, molto simile a quella di inizio contesa ma decisamente più lenta per via dell'incontro che ormai dura da diversi minuti e dei colpi ricevuti da entrambi i contendenti!

PUGNO DI BALDONE!
PUGNO DI ALPHA JACK!
PUGNO DI BALDONE!
PUGNO DI ALPHA JACK!
PUGNO DI BALDONE!
PUGNO DI ALPHA JACK!
CALCIONE DI BALDONE ALLO STOMACO DI ALPHA JACK...CHE VIENE LANCIATO ALLE CORDE...

A-TURK DROP!!!!!
Alpha Jack è nuovamente al tappeto, dopo un inizio a dir poco dominante ora sta patendo il ritorno dell'avversario, il quale sembra ora in controllo e prova lo schienamento decisivo:

1...
2...

Niente da fare, Jack alza la spalla!
Baldone chiama la sua manovra conclusiva...
Prende slancio alle corde...

ANATOLIC LEG DROP IN ARRIVO!!!!!!!

....ma Alpha Jack si sposta all'ultimo istante!!!!!
Baldone finisce a terra non riuscendo a mettere a segno la sua manovra definitiva!
Jack si rialza, colpisce con un calcione allo stomaco Baldone e prova a mettere a segno l'ennesima POWERBOMB...

...MA BALDONE RIEMPIE DI PUGNI IL VOLTO DI JACK, EVITANDO CHE QUESTI METTA A SEGNO LA SUA POWERBOMB!
Alpha Jack finisce a terra, con Baldone che si accanisce ulteriormente contro di lui con cazzotti al tappeto...per poi rialzarsi all'improvviso...

....ANATOLIC LEG DROP!!!!!
A SEGNO!!!!!!!!!
PAZZESCO!!!!!!!
BALDONE PUO' CHIUDERE LA CONTESA! COPRE ALPHA JACK!!!!!!

1......
2......

........

KICK OUT DI ALPHA JACK!!!!!!!!
Boato del pubblico, Baldone rimane seduto accanto ad Alpha Jack con le mani nella nuca, non crede a ciò a cui ha appena assistito, ma rialza il rivale...

PUGNO DI BALDONE!
PUGNO DI BALDONE!
PUGNO DI BALDONE!
Baldone si lancia alle corde e connette ancora con un BUYUK BOOT!
E si prepara nuovamente per l'ANATOLIC LEG DROP...

...MA ALPHA JACK SI RIMETTE IN PIEDI MENTRE BALDONE PRENDE SLANCIO ALLE CORDE, MOSTRANDO UNA INDOLE COMBATTIVA CLAMOROSA, E LO STENDE CON UNA CLOTHESLINE!
Alpha Jack rialza Baldone, in preda ad un attacco di adrenalina, e lo schianta al tappeto con una violentissima POWERBOMB!
Jack rialza nuovamente Baldone e lo schianta contro l'angolo con un'altra POWERBOMB!
Baldone barcolla vistosamente, Alpha Jack prende la rincorsa e con una mortifera CLOTHESLINE fa dare il giro a Baldone che finisce sdraiato a terra!
Alpha Jack ansima per la fatica, ma prova a coprire Baldone...

1....
2....


......BALDONE ALZA LA SPALLA!
Il pubblico si esibisce in un altro boato, ed i due si rimettono in piedi, visibilmente provati. La battaglia dura ormai da oltre dieci minuti, e dopo una fase ciascuno, ora entrambi i wrestler sembrano assolutamente alla pari...

...E SI SCAMBIANO NUOVAMENTE COLPI ALTERNATI A CENTRO RING!

PUGNO DI BALDONE!
PUGNO DI ALPHA JACK!
PUGNO DI BALDONE!
PUGNO DI ALPHA JACK!
PUGNO DI BALDONE!
PUGNO DI ALPHA JACK!
PUGNO DI ALPHA JACK!
PUGNO DI ALPHA JACK!

Alpha Jack lancia Baldone alle corde con una IRISH WHIP e poi lo mette a terra con un BACK BODY DROP!
Jack rialza il rivale...vuole chiudere la contesa...

MURDER DROP IN ARRIVO!!!!!

...NO! BALDONE EVITA SCIVOLANDO ALLE SPALLE DI ALPHA JACK!!!!
BUYUT BOOT!
Baldone colpisce Alpha Jack!
E CHIAMA NUOVAMENTE L'ANATOLIC LEG DROP!

POTREBBE ESSERE FINITA QUI!!!!!
ANATOLIC
LEG...

....DODGE!!!!
Alpha Jack si sposta all'ultimissimo istante!
Baldone impatta a terra...ma si rialza...

....GIUSTO IN TEMPO PER SUBIRE IL MURDER DROP!
CHE QUESTA VOLTA VA A SEGNO!

Alpha Jack osserva per un secondo uno stoico Baldone disteso a terra, e poi lo copre...

1....
2.......

.......

3!!!!!!!


Arriva il conto di tre!
Dopo una grandissima contesa, Alpha Jack si qualifica per la finale del torneo sconfiggendo un Baldone che ha dato tutto fino all'ultimo istante!

Alpha Jack b. Hun Baldone (14:44) con la Murder-Drop.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
[Il seguente promo è maggiormente godibile se si conosce Roma, i suoi quartieri e le sue strade. In alternativa, google maps può essere d'aiuto. ndFra]

Roma, Quadraro. Prime ore del mattino.

Un individuo cammina per le vie di uno degli storici quartieri popolari della Capitale, le persone si fermano per salutarlo, qualcuno gli chiede un selfie o un autografo su un pezzo di carta rimediato alla buona, lui disponibilissimo si ferma sempre a chiacchierare con tutti. E' difficile riconoscerlo senza il solito ring attire e senza face paint, ma a un occhio attento non sfuggirà che questo individuo altri non è che Red Revolution Raven. Il giovane percorre Via dei Quintili e mentre cammina si rivolge alla telecamera che lo inquadra da vicino.

"Questa è casa mia. Qui sono nato e cresciuto. Qui ho mosso i miei primi passi come uomo prima che come wrestler amatoriale, qui si è formato ciò che 20 anni dopo sarebbe diventato Red Revolution Raven."

"Tornare qui è sempre una gioia, tutti mi conoscono e tutti mi salutano, sono il loro figlio, il loro nipote e il loro fratello, rappresento questa gente e porto con me il loro sangue e la loro voce."

Svolta a sinistra, via dei Pisoni, Raven finisce davanti al murales di Ron English, Baby Hulk.

"Sono il piccolo supereroe di questo quartiere prima che di questa città. Difendo il suo onore, difendo le sue tradizioni, poiché senza di esse Red Revolution Raven non esisterebbe. Al posto che così tanto mi ha dato e alle persone che ci vivono, io dedico tutte le mie energie, tutti i miei sforzi, tutte le lacrime e le gocce di sudore che verso sul ring ogni volta."

Raven allarga le braccia.

"Finché tutto ciò sarà dalla mia parte, io sarò imbattibile per chiunque!"

Stacco.

Ancora Roma, mercato di via Sannio. Tarda mattinata.

RRR si muove tra le bancarelle, fermandosi di tanto in tanto a guardare un jeans o a parlare con qualche commerciante.

"Non fatevi ingannare dalle apparenze... Dietro i sorrisi affabili di queste persone si celano truffatori e ladruncoli di ogni specie. Dietro le strette di mano e le vantaggiose offerte che la stragrande maggioranza di queste persone propongono ci sono i più improbabili tentativi di sbarcare il lunario."

"Proprio come te, Denny."

"In fondo cosa si nasconde dietro l'onnipotenza dell'owner della World Bloody Fight Federation? Cosa c'è dietro la potenza dell'FWF World Heavyweight Champion? La tua è solo una misera facciata dietro cui non c'è nient'altro che il furfantello conosciuto come Denny Locker! Dietro l'aura di imbattibilità che ti circonda, giovane Leone, c'è soltanto il coglione che non sapeva fare nulla se non starsene all'angolo di una strada a chiedere l'elemosina, dietro la violenza e la ferocia con cui annienti i tuoi avversari c'è solamente un mentecatto capace di vivere di espedienti perché le sue capacità non gli permettono di fare un cazzo! Non mi impressioni, Denny, e non ti temo: sei soltanto l'ennesimo pallone gonfiato che si presenta al mio cospetto con una cintura importante o dopo aver battuto un avversario valido con la convinzione che io possa essere la prossima vittima eccellente, con la sicurezza che la mia testa sarà il suo prossimo trofeo."

Raven sorride, esce dal mercato e si avvia verso la Basilica di San Giovanni in Laterano.

"Beh... Ti informo che un'altra cosa che mi piace collezionare oltre a titoli e vittorie importanti: le delusioni dei miei avversari! Leggere sui loro volti la frustrazione di aver realizzato che nonostante le loro convinzioni non è il loro momento, non sono loro a essere sulla cresta dell'onda, il loro nome non è quello che dà lustro e splendore a questa disciplina. Perché ci sono io ancora a occupare il posto che loro vorrebbero tutto per sé."

L'italiano si siede sui gradoni della Basilica riparandosi dal sole con l'ombra degli archi. La telecamera zooma sul suo volto.

"Mi odi, vero Denny?"

"Sicuramente mi odi e posso benissimo immaginare il perché... Perché mentre tu eri il miserabile Denny Locker, io esordivo tra la MPWA e la WFS imponendomi come uno dei migliori prospetti hardcore e ultraviolence del panorama internazionale. Perché mentre tu venivi venduto da tuo padre al new Turkish order che ti ha usato come straccio da piedi per qualche settimana prima di gettarti via, io dominavo la WBFF detenendo contemporaneamente l'Undisputed Heavyweight Title e il Desperation Iron Man Title. Perché mentre io venivo chiamato per dare lustro al regno titolato di Garet Jax, tu eri ancora impegnato con le tue beghe familiari e con le tue crisi d'identità per capire quanto fossi davvero degno del sangue marcio di quello stronzo di Jack Leone!"

"E tutto quello che ho conseguito, l'ho ottenuto rimanendo semplicemente me stesso. Non mi sono dovuto spacciare per un duro che prende a calci le difficoltà della vita armato della sua catena, non mi sono dovuto inventare una squallida pantomima "odi-et-amo" col mio genitore biologico da far durare per qualche secolo. Il Red Revolution Raven che vedi adesso, il Red Revolution Raven che ha vinto 9 titoli mondiali e che rompe culi sui ring da più di 10 anni è lo stesso che ha messo piede per la prima volta sul ring in una piccola indy di Manchester nel 2005."

"La gente mi ama per ciò che sono, non per ciò che pretendo di essere. Ciò che ho vinto me lo sono conquistato restando fedele a ciò in cui credo e a ciò che sento dentro di me. Ciò che ero, ciò che sono, ciò che sarò: è tutto racchiuso in tre parole che segneranno la tua disfatta, la perdita dell'FWF World Heavyweight Title, la prematura fine di ciò che credevi essere un inizio."

"Red. Revolution. Raven."

Stacco.

Colosseo. Ore 17:35.

Turisti in cerca di fresco acquistano qualche bottiglia d'acqua presso un chiosco abusivo, altri incuranti del calore si fanno selfie con i centurioni. Un altro individuo, che ormai conosciamo piuttosto bene, sta seduto su uno dei ruderi che circondano l'Anfiteatro Flavio.

"Il Colosseo è il simbolo di questa città. E' nato 1936 anni fa e nonostante tutto è ancora qui nel pieno della sua maestosità a dominare Roma e le persone che ci finiscono dentro. Il Colosseo è resilienza."

Raven si alza in piedi.

"E lo stesso si può dire di Baldone. Lui è il monumento che costituisce la colonna portante del new Turkish order, lui è la roccia che resiste senza paura a tutti gli eventi che sconvolgono l'esistenza dell'nTo: il tradimento di Mehmet Arkin, gli strani intrecci tra Selim e Alexander Oturk, la sparizione di Kemal... Lui è sempre stato lì, imperturbabile e inamovibile, pronto a guardare sempre verso il futuro con un'incrollabile fiducia in se stesso e nel suo gruppo. Baldone è un osso duro e non è un caso se a 53 anni ha raggiunto le semifinali dell'8th King of Rome, non è un caso se è stato in grado di sconfiggere lottatori importanti come David Barriage e giovani promesse come El Rey Cazador."

L'italiano intanto si è incamminato ed è arrivato su Via dei Fori Imperiali ma anziché procedere come fanno i numerosi turisti verso Piazza Venezia sale una stretta scalinata che porta in alto su Via Nicola Salvi.

"Baldone è una leggenda del ring e l'errore più grande che si possa fare contro di lui è non riconoscergli il suo status e minimizzare il suo ruolo per via del suo modo eccentrico di parlare o di presentarsi davanti alla telecamera. Sia Barriage che El Rey hanno commesso questo errore, sia David che Cazador hanno creduto che Baldone non fosse altro che l'ennesimo vecchio relitto capitato per caso sul loro stesso ring e che il suo ruolo non fosse altro che quello di lasciare passare i wrestler attualmente in rampa di lancio di questo business. E ciò che hanno conseguito è stata soltanto una manciata di polvere da masticare amaramente."

Raven si trova ora sul ponte degli Annibaldi da cui è possibile ammirare la bellezza del Colosseo da una posizione privilegiata in tutta la sua interezza.

"Tuttavia sotto l'incrollabile ottimismo e due bicipiti da far paura, c'è dell'altro. C'è il vero Baldone. C'è il patriota americano che scimmiottava le movenze di qualcuno più famoso di lui per ottenere il successo, c'è colui che desiderava la gloria più di ogni altra cosa e che invece ha ottenuto soltanto sconfitte prima di cadere in depressione e di vendersi ad una patria e ad una cultura esattamente all'opposto di quella che voleva difendere col suo sangue e col suo sudore. E ora da che parte stai, Pure Turkish Steel? A quale nazione pensi di dover prestare i tuoi servigi? Agli Stati Uniti in bilico tra il fascismo di Donald Trump e la democrazia ipocrita di Hillary Clinton o alla dittatura turca di Erdogan? Oh, non vorrei essere nei tuoi panni ora, Baldone..."

Raven sorride.

"Adesso sei fragile, Baldone. E allora se ci ritroveremo in finale, ti affronterò col dovuto rispetto. Ma con lo stesso rispetto ti annienterò perché ora in nessun modo tu puoi impensierirmi. Poiché è dall'Impero Romano d'Occidente che è nato quello d'Oriente, e stavolta non sarà il secondo a sopravvivere al primo."

Stacco.

Rione Trastevere. Tarda notte. Red Revolution Raven si muove nella movida del centro, tra ubriachi rissaioli e giovani in cerca di piaceri a poco prezzo.

"Quando cala il sole, emerge maggiormente il grado di degrado di questa città. Quando scende la notte, il lato oscuro della Città Eterna si fa vivo e opprimente. Crimine, corruzione, malaffare: tutto ciò si muove subdolamente di giorno tra le vie di questa città e di notte esce allo scoperto con prepotenza, incurante di essere visto, conscio che lentamente si sta appriopriando di Roma."

Piccola pausa.

"Tu puoi capire benissimo quello di cui sto parlando, Jack."

"Ti è successa la stessa identica cosa in fondo. Anche tu lentamente sei stato infettato da una malattia che progressivamente si è appropriata del tuo corpo, anche tu sei lentamente scivolato verso l'oscurità. Hai ceduto al male, hai lasciato che il Vuoto prendesse il sopravvento su di te, e sinceramente non mi interessa il motivo per cui l'hai fatto, non me ne frega un cazzo se l'hai fatto per il nobile tentativo di salvare Allyson da quel pazzo di Frank Thompson Walker o più semplicemente perché ti sei reso conto che la favola di Alpha Jack stava giungendo al termine e che avevi bisogno di dare una svolta alla tua carriera come hai già fatto altre volte in passato per tornare sulla cresta dell'onda. Qualunque siano le tue motivazioni, Jack, nel momento in cui sali sul ring con me, si azzera tutto, non ci sono buoni e cattivi, non c'è il Vuoto, non c'è Ender, non c'è un cazzo di niente. Ci siamo soltanto io e te. E tu sei colui che cavalcherà il fulmine."

Raven si trova in Piazza Trilussa e da lì raggiunge il Lungotevere Raffaello Sanzio camminando vicino al parapetto che separa la strada dalla banchina del Tevere.

"Ho paura di te, Jack, non lo nego. Ti temo e temo quello che potresti farmi se solo finissi sotto il tuo Traumahawk... Ma ho due certezze che mi porto appresso in questo round finale del King of Rome e che nessuno potrà mai far vacillare."

"La prima è molto semplice e la riassumerò nel modo più sintetico possibile: il tuo Vuoto non vale un cazzo, Jack."

L'espressione di RRR è estremamente seria.

"Quando saremo sullo stesso ring, sentirai tutta la mia determinazione, sentirai tutta la mia voglia di vincere la finale del King of Rome, e oltre a questo potrai vedere tutto l'affetto di un intero pubblico, di tutta una gente che mi spinge e mi supporta da sempre e che vuole che io arrivi fino in fondo a questo torneo e lo vinca. E mi dispiace per te ma non esiste nessun vuoto che possa contenere tutto questo. Nessun vuoto può risucchiare tutto l'amore per me di un popolo intero, nessun vuoto può prosciugare tutta la tenacia e la voglia di vincere che brucia sempre dentro di me. E' meglio che tu, Frank Thompson Walker e tutti i fottuti freak che vi portate appresso ve ne facciate una ragione o esploderete, incapaci di contenere l'amore e la passione che porto con me."

"E se sono lamenti di paura e grida di dolore che vuoi assaporare, non hai che da farti avanti, perché è ciò che farò uscire dalla tua bocca."

Raven continua la sua passeggiata sul Lungotevere.

"La seconda ragione è che tu, Jack DeVoid, così come Denny Leone e come Hun Baldone, sei solo una facciata. La maschera di FTW che ti copre il volto non è niente rispetto a quella che cela completamente la tua reale identità: in fondo, l'hai detto tu stesso il mese scorso, ma hai fatto un piccolo errore. Tu non ti sei evoluto, dietro la follia che detta ogni tua azione, dietro la tua nuova filosofia di vita malata, rimane sempre e soltanto un teppistello del cazzo chiamato Cody Knox!"

Mentre Raven passeggia un incauto amante dello knockout game tenta di colpirlo al volto, ma Raven evita abilmente il colpo, gli blocca il braccio e lo stende con due manrovesci prima di insultarlo. Quindi torna a rivolgersi alla telecamera.

"Proprio come questo qui. E come a questo stronzetto saranno due ceffoni a rimetterti le rotelle della testa a posto..."

Pausa.

"Beh, forse più di due ceffoni."

Le immagini subiscono stacchi più frequenti per compensare il tragitto di Raven che, se seguito nella sua interezza, sarebbe evidentemente troppo lungo. Ora l'italiano è sul Ponte Fabricio che passa sopra l'Isola Tiberina.

"Il punto è che il passato non si può cancellare. Denny Locker, Bal Bomb, Cody Knox non si possono cancellare. E quando salite sul ring con me, non è ciò che vi costruite addosso a stare in quei 6 metri quadrati, ma la vostra vera essenza. E mi dispiace per voi... Non è sufficiente."

Stacco. Raven passa velocemente davanti alla Bocca della Verità e poi gira l'angolo in Via della Greca.

"Ciò che voi siete realmente non è minimamente comparabile a quello che sono io, a quello che ho dentro, a quello che rappresenta Red Revolution Raven per questa disciplina e soprattutto per questa città. Di fronte a me siete nudi, come vermi, e come vermi sarete schiacciati, poiché senza tutto quello che potete solo vantare di essere non siete niente."

Raven ha ormai raggiunto le prossimità del Circo Massimo su Via dell'Ara Massima di Ercole, le prime luci del mattino illuminano la location in cui si terrà il round finale del King of Rome e in cui è già stato allestito il ring e tutto il resto. Il guardiano notturno, un tipo piuttosto basso con occhiali e pizzetto, lo lascia passare e Raven guadagna il centro del ring mentre la telecamera si solleva e inquadra il lottatore dall'alto.

"Ciò che voi non avete ancora capito è che io sono già il re di questa città."

L'inquadratura si allontana sempre di più riprendendo la totalità del Circo Massimo. Red Revolution Raven è ormai solo un puntino nero.

"Nessuno potrà spodestarmi."

CAMERA FADES

[align=center]Posted Image[/align]

Risuona nell'arena No Church In The Wild, il pubblico di Roma si scatena con fischi, immediatamente sovrastati dai cori in favore dell'idolo di casa, il nome Red Revolution Raven che rimbomba nelle orecchie di coloro che assistono allo show, e senza dubbio alcuno di colui che sta completando il suo ingresso sul ring.
Cintura di FWF Champion attorno alla vita, Denny Leone lascia che il pubblico gridi il suo amore nei confronti di Red Revolution Raven, l'idolo di casa che questa sera proverà a strappare ciò che il giovane Leone ha appena conquistato.


"..."


Denny rimane in silenzio, chiude gli occhi e volge lo sguardo al cielo. Mostra la cintura di campione FWF al pubblico, che con forza ancora maggiore urla il suo amore per Raven.


"..."


Sono attimi interminabili, Denny concede quasi due minuti al pubblico per ergersi protagonista, finchè le grida, in maniera del tutto naturale, cominciano a scemare. Il silenzio, lentamente, si impadronisce della situazione, e Denny riapre gli occhi, scrutando la folla e volgendo lo sguardo alla telecamera.

"Anche la più fervida convinzione va a schiantarsi contro la nuda e cruda realtà. Signore e signori, benvenuti nel mio mondo! Questo, ora, è anche il vostro mondo.
Se fosse un incubo, Red Revolution Raven potrebbe essere la sveglia che riporta tutti alla realtà, l'utopistico desiderio dello status quo che si ripristina.
Red Revolution Raaaaaaaaaaaaaaven!"

Il pubblico, al grido sarcastico di Denny, risponde con un boato assordante che suggella l'amore nei confronti di RRR.

"La leggenda!
Il campione dei campioni!
Colui che pur essendo più giovane di me viene considerato il vegliardo del panorama internazionale di questa disciplina!
Un uomo che ha ottenuto così tanti titoli, riproponendo lo stesso canovaccio più e più volte, raccogliendo i facili applausi del pubblico che non è mai sazio della routine, di ciò che ha già constatato, ciò che mantiene l'equilibrio...lo status quo del quale parlavo poc'anzi..."

Altri cori per Red Revolution Raven.

"Ed invece, questo non è un incubo!
Questa è la realtà, signore e signori!
Questo titolo è il MIO titolo, e dopo lo scontro con Red Revolution Raven sarà ANCORA IL MIO TITOLO! Child Of Havoc ha tirato fuori dal mio io interiore un qualcosa che non pensavo di avere, l'incertezza...i dubbi...le perplessità...una sensazione in un certo qual modo istruttiva, grazie ad essa ho provato qualcosa che non avevo mai provato in vita mia.
E grazie ad essa, ho ottenuto ciò che ora cingo tra le mie mani..."

Denny osserva con bramosia il titolo FWF mentre il pubblico continua a fischiare.

"Cosa altro dire che già non sia stato detto su Raven...
Lasciatemi pensare un secondo..."

Il campione FWF finge di pensare ad un qualcosa che, evidentemente, è già impresso nella sua mente.

"Potrei raccontarvi la storia del vero Red Revolution Raven!
Voi amate il vostro paladino, ascoltate quello che lui ha da dire e lo applaudite come se fosse il portatore assoluto della verità, colui che è sceso sulla terra per donare armonia ed amore a tutti voi, pronto ad ergersi come faro...come luce guida di questa disciplina! Questo, tuttavia, non è il vero Red Revolution Raven!"

Assordante il boato del pubblico contro Denny, che noncurante di tutto e di tutti procede nella sua arringa.

"Red Revolution Raven è, semplicemente, una puttana da titoli! Una persona che sale sul ring e dice alla gente quello che la gente vuole sentirsi dire, la quale nella sua carriera ha di fatto presenziato ovunque per poi mollare la presa una volta ottenuto quello che voleva ottenere, zompando da un luogo per riapparire in un altro luogo, andando a conquistare titoli e riconoscimenti in ognidove!
Il talento, ragazzi, è innegabile...ma la moralità di questo uomo è così migliore rispetto alla mia?"

Il pubblico, con convinzione, grida YES a più riprese, al che Denny scoppia a ridere.

"A Red Revolution Raven non fotte un cazzo di voi, coglioni!"

I fischi non si fanno attendere, copiosi. Rabbiosi.

"Red Revolution Raven pensa esclusivamente al bene di Red Revolution Raven, ed il suo bene è direttamente proporzionale all'amore che gli donate, ai soldi che gli fate guadagnare comprando il suo merchandising presenziando laddove lui decide che è giunto il momento di apparire!
Colui che voi amate, non ama voi!
Questo non riuscite a capirlo, perchè è molto più semplice ascoltare ciò che dona tranquillità al proprio spirito piuttosto che udire il suono della verità, le parole di colui che non renderà meno amara la realtà delle cose, ma che si erge a portatore sano di realtà e concretezza.
Voi odiate la mia voce, ed io adoro il vostro odio."

Odio ben rappresentato dai cori di scherno, sempre più forti.

"Voi non capite...io mi nutro del vostro astio, respiro il vostro odio tramutandolo a sua volta in odio da riversare contro colui che sto per affrontare. Essere qui, a casa di Red Revolution Raven, a difendere quello che sognavo sin da quando ho mosso i primi passi in R-Pro.
Il passato contro il futuro, che banalità!"

Denny scoppia a ridere fragorosamente come al suo solito. Il pubblico intona nuovamente cori pro Raven, ma questa volta il campione FWF ricomincia a parlare senza attendere che il coro si affievolisca.

"Il mondo vuole vedere Raven arrivare in finale dell'8TH King of Rome, e non biasimo coloro che sperano in questo happy ending. Ogni storia ha il suo eroe, ogni eroe ha il suo antagonista.
Io ho due anni in più di Red Revolution Raven, eppure sono relativamente sconosciuto agli occhi del grande pubblico.
La gente tende ad associare il mio nome a quella merda di mio padre, quel Jack Leone che, aihmè, porta un cognome del quale a causa sua non vado minimamente orgoglioso.
Raven è colui che dà il nome a questo progetto, io sono colui che cancellerà ciò che è stato, creando una nuova epopea marchiata Leone, per quanto tale cognome sia per me fonte di vergogna.
Tuttavia, se sono diventato quel figlio di troia che ora avete di fronte ai vostri occhi, se sono diventato quella merda di uomo proveniente da Portland che ora pone di fronte ai vostri occhi questo cazzo di cintura..."

Il giovane Leone gira rapidamente lungo il perimetro del ring, mostrando nuovamente al pubblico il titolo FWF del quale sembra a dir poco innamorato.

"...se tutto questo è divenuto realtà, Jack ha giocato un ruolo fondamentale nel crescermi così male.
In maniera tuttavia così appagante!
Ed il nome Jack...si ripropone con veemenza anche in questo torneo, poichè non dimentico l'altra semifinale! Non dimentico che non è solo la cintura di campione FWF ciò che bramo.
Questo è un torneo, qui verrà incoronato l'ottavo re di Roma...e se per mantenere il titolo sarà sufficiente sconfiggere Raven, per il trionfo assoluto dovrò affrontare il vincitore dello scontro tra Baldone... e, per l'appunto, Alpha Jack.
Se ho scherzato sulla lunga militanza di Raven in questo mondo, definendolo ormai sorpassato...poichè so che a voi tutto questo manda letteralmente in bestia..."

Denny sogghigna mentre il pubblico lo fischia.

"...cosa dovrei dire di Baldone? Ho già espresso il mio parere nel corso del turno precedente, questo è il canto del cigno per lui, l'ultima rappresentazione scenica. Il sogno di molti si infrangerà contro la dura realtà. L'utopistica possibilità di assistere ad un Baldone vs Red Revolution Raven nell'atto conclusivo della kermesse lascerà spazio all'ineluttabile Denny Leone vs Alpha...Jack..."

Denny rimane in silenzio per qualche istante, e questa volta il pubblico non sembra fischiare, attende le parole del wrestler di Portland.

"Abbiamo lottato nello stesso team, vincendo la Neapolis Cup. Lui mi ha insultato più e più volte, e per questo motivo lo rispetto. Non ho bisogno di gente che si finga mia amica per tirare fuori il vero Denny Leone, ho bisogno di rivali come lui per estrarre la vera essenza di ciò che sono, la totalità dell'uomo forgiato dalle pugnalate alla schiena.
Questa finale, per ora, è solo un'idea, tuttavia nella mia mente è già realtà.
Io sono Denny Leone, attuale FWF Champion, sono una persona estremamente pratica la quale ama tuttavia guardare al futuro.
Alpha Jack, Baldone e Red Revolution Raven sono nomi che hanno scritto pagine importanti della storia di questa disciplina.
Questo, tuttavia, è il momento di cambiare.
Il cambiamento è già iniziato.
Questo è il mio momento.
Benvenuti nell'impero di Denny Leone."

Riparte la theme song di Denny, il quale fa ritorno nel backstage accompagnato nuovamente dai cori in favore di RRR. Il figlio di Jack Leone respira a pieni polmoni l'atmosfera avversa, sorridendo in maniera compiaciuta, e si appresta a scomparire molto lentamente dietro le quinte non prima di essersi voltato un'ultima volta donando un grido al pubblico pagante...

"STO SFIORANDO L'ORGASMO, RAVEN! VEDI DI NON DELUDERMI!"

Uno sguardo assatanato, un uomo voglioso di mettere le mani addosso al rivale, il pubblico che intona cori sempre più forti per l'idolo di casa e Denny Leone che sembra incapace di controllarsi.
Osserva le sue mani, tra le quali stringe in maniera maniacale la cintura di campione FWF...il ghigno sul volto non promette nulla di buono, il respiro è affannoso...e questa è l'ultima immagine di un Denny Leone che sparisce definitivamente nel backstage.

[align=center]Posted Image[/align]

Siamo giunti al terzo match della serata, la seconda semifinale del King of Rome, che vedrà affrontarsi Red Revolution Raven e Denny Leone!! Risuona Charlie Big Potato nell’arena e il pubblico esplode in un boato clamoroso, questo perché a fare il suo ingresso sullo stage, non serve nemmeno dirlo, è Red Revolution Raven!! Il Romano si ferma un attimo sulla rampa, guarda i fan posti nel Circo Massimo, gli occhi sono quasi lucidi, poi passa veloce sulla rampa dando il cinque ai numerosi fan che lo acclamano. Sale sul ring e attende il suo avversario!

No Church in the Wild, cintura da campione massimo FWF alla vita e sullo stage si presenta il campione, colui che ha strappato il titolo a Child of Havoc, il figlio di Jack Leone… DENNY LEONE!! Il campione viene accolto dai numerosi fischi del pubblico! Lui, strafottente come sempre, cammina sulla rampa senza neanche guardare chi lo fischia. Raggiunge il quadrato, consegna la cintura all’arbitro che la alza e… DROPKICK IN CORSA DI RED REVOLUTION RAVEN!! L’arbitro fa suonare subito la campana!

DIN! DIN! DIN!

3rd Match - 8th King of Rome WGP 2016 - Semifinale/FWF World Heavyweight Title:
Denny Leone © vs. Red Revolution Raven


Leone crolla a terra e solo l’intervento dell’arbitro fa allontanare Red Revolution Raven che ora incita il figlio di Jack Leone a rialzarsi per lottare il match in maniera più “ortodossa”… Leone si rialza dopo qualche istante e i due iniziano a girarsi attorno… Clinch a centro ring, che Leone trasforma in una Head Lock per poi portare Raven a terra con una presa in stile judo, RRR riesce a rialzarsi e si libera trasformando la presa in un Arm Wrench, ma Leone non ci sta e reversa il tutto in un Hammer Lock, per poi colpire con un pugno alla schiena Raven e spezzare la situazione di stallo!

RRR non la prende bene, si gira e colpisce subito con un pugno mandando a terra Leone! L’americano prova a rialzarsi, ma Raven gli è ancora addosso, serie di pugni, poi si aiuta con le corde e Irish Whip dalla parte opposta, rimbalzo di Leone e Flapjack di RRR! Pugno al cielo per il romano e boato dell'arena per lui, quindi rincorsa sulle corde mentre l'avversario si rialza e Running Head Scissor!!! Tentativo di pin!

1…

2…!

Leone spinge via Raven!

I due si rialzano e RRR è ancora in controllo, serie di pugni, Leone contro le corde e Chop al petto, poi un altro Irish Whip, rimbalzo e Back Body Drop... No! Leone si tiene alle corde e quando RRR torna a guardare verso di lui lo travolge con una Clothesline! Leone torna su Raven con un calcione alla schiena, poi lo rialza e lo porta alle corde, Irish Whip e Lariat! NO! Raven evita e rimbalza dalla parte opposta... Ma Leone lo schiva e poi lo lancia fuori dal ring oltre la terza corda! Leone fa segno di aver ripulito il ring, prendendosi i consueti fischi dall'Arena!

Poi prende la mira, si dà lo slancio con le corde e si lancia in un Pescado!!! A vuoto!!! Raven si sposta in tempo e Leone cade a terra fuori dal quadrato! Il lottatore di Portland cerca di rimettersi in piedi più in fretta possibile, ma quando lo fa RRR è già in piedi sull'apron che lo aspetta... E si lancia con uno Springboard Moonsault!!! A segno!!! Incurante del Count Out Raven rialza Leone e lo spinge con la schiena contro i gradoni! Quindi lo rimanda sul ring e va per lo schienamento!

1…

2…

NO! Right Shoulder Up per Leone!

Raven torna ancora alla carica, rialza Leone e lo posiziona all'angolo, un paio di spallate all'addome, poi un lancio dalla parte opposta del quadrato e la rincorsa... Leone però si ferma in tempo e sale sul turnbuckle... Moonsault di Leone... NO! Dropkick di Red Revolution Raven che stende nuovamente Leone! E ora è lui ad andare sul paletto!!! E' il momento della Ride The Lightning!!!

NOOOO!!! Denny Leone si rialza di scatto e si butta contro le corde, Raven perde l'equilibrio e sbatte violentemente la zona pubica, restando senza fiato sulla terza corda! Leone ora ha tempo di riprendersi dai colpi subiti e poi andare all'attacco, un paio di pugni all'avversario e poi lo raggiunge sulla corda più alta... Super Belly to Belly Suplex!!! E dopo aver strisciato fino a Raven c'è il pin!

1…

2…

3!!!

NO!!! RRR kicks out!!!

Leone si rialza per primo e riprende l'offensiva, serie di Stomp violenti al nemico, poi lo rialza e Backbreaker! Di nuovo RRR risollevato dai capelli... E di nuovo Backbreaker! Stavolta però mantenuto in un tentativo di sottomissione!!! Raven soffre la presa per qualche secondo e poi Leone molla la presa e zittisce qualcuno nelle prime file, quindi torna addosso a RRR, lo rialza... E c'è la reazione! Scarica di pugni di Red Revolution Raven! Poi un Irish Whip, Leone reversa, rimbalzo contro le corde di Raven e Back Body Drop di Leone! NO! Sunset Flip dell'atleta di casa!!!

1…

2!

Niente due! Leone si rialza subito!

E chiude l'avversario in un Boston Crab fulmineo!!! NOOO!!! Raven lo arpiona e lo rimette con le spalle al tappeto!!!

1…

2…

NO! Denny Leone kicks out!

I due si rialzano nuovamente, Leone si lancia contro le corde e connette un Lariat! Di nuovo il Nobleman a rialzarsi per primo, piazza Raven contro la seconda corda e dopo una lunga rincorsa connette un Boss Man Attack! Raven cade senza fiato a centro ring e Leone lo blocca in una Sleeper Hold cercando di strozzarlo definitivamente! Il romano soffre la mossa per diversi secondi, ma non ci sta a mollare così, si rialza e con delle gomitate si libera, poi un lancio all'angolo, no! Leone gira e all'angolo finisce Raven... Rincorsa di Leone e spallata all'angolo... NO! RRR si sposta in tempo e la spallata di Leone è contro il paletto!

Raven torna alla carica, serie di pugni, un altro Irish Whip, Leone reversa nuovamente, rimbalzo di Red Revolution Raven... E stavolta va a segno d'anticipo con la Heavy Rotation!!! Il lottatore romano non vuole sprecare il momento positivo, rialza Leone, Toe Kick e Implant DDT! Nemmeno il tempo di esultare per i suoi tifosi che Raven torna in piedi e rialza Leone... Per poi connettere il suo Kevin Steen Rulez Package Piledriver!!! C'è il pin di Red Revolution Raven!!!

1…

2…

3!!! NOOO!!! Right Shoulder Up e coito interrotto con la mano del referee a pochi millimetri dal 3!!!

Raven non può fare a meno di guardare l'arbitro storto, ma poi decide di chiuderla qui, torna in piedi e va all'angolo, sale sulla terza corda, prende la mira e Ride The Lightning!!! Sulle ginocchia di Denny Leone!!! Disappunto in tutto il Circo Massimo, la manovra risolutiva del loro idolo non va a segno!!!

Lentamente entrambi si riportano in piedi, scambio di pugni a centro ring, Raven sembra averne di più, Irish Whip al paletto, rincorsa e... Big Boot di Denny Leone!!! RRR barcolla verso il centro del quadrato, Leone lo raggiunge, Toe Kick e Eternal Pain!!! NOOO!!! Red Revolution Raven lo spinge via!!! Leone va contro le corde e quando torna all'indietro RRR lo chiude in uno Small Package!!!

1…

2…

NOO!!!

Leone capovolge lo schienamento a suo favore e riesce ad aggrapparsi con una mano ai pantaloni dell'avversario e con l'altra alle corde!!!

1…

2…

NO!!

Anche Raven riesce a liberarsi, i due si rialzano contemporaneamente, Leone si lancia subito contro l’avversario… Spear of the Fear!!!! NOOOO! Raven si sposta, Leone si gira… SUPERKICK DI RAVEN!! RRR corre subito contro il paletto, sale sulla terza corda e… RIDE THE LIGHTNING!!! IT’S OVEEEEEEER!!

1…

2…

3!!!

Red Revolution Raven b. Denny Leone (16:32) via Ride The Lightning e conquista il titolo.

Ce l’ha fatta!! Raven ce l’ha fatta! Il pubblico è in visibilio!! Red Revolution Raven ha vinto il titolo FWF ed è ora in finale dell’8th King of Rome 2016!!! Incredibile, amici!! INCREDIBILE!! Raven si alza in piedi, guarda il pubblico che si esibisce in una standing ovation! L’arbitro gli consegna il titolo, Raven sale sul paletto e lo alza al cielo mentre il pubblico lo acclama! Grande vittoria per Raven, grande gioia, ma di sicuro uno come lui non si lascia prendere dall’emozione. Uno con la sua esperienza sa che deve fare ancora un ultimo passo, deve ancora vincere la finale del torneo.

[align=center]Posted Image[/align]

Siamo in una sala conferenze, diversi giornalisti sono presenti e pronti per le domande, mentre al tavolo troviamo il World Cruiserweight Champion Tyson Hardaway, con al suo fianco da una parte il suo allenatore Vince Ross, dall'altra la sua guardia del corpo Lemmy Crews, a completare il tavolo altri due atleti della Man House, la palestra di Vince Ross, ovvero Vinnie Vasquez e Takeshi Kodama.
L'unico microfono però è davanti a Tyson Hardaway, accanto alla cintura di campione, luccicante in bella mostra al centro del banco.
Dopo un intro di circostanza, la parola passa quindi ai giornalisti presenti, per le loro domande, la regola è chiara: una domanda ciascuno per un totale di dieci domande, praticamente un 'Ten Questions With...'.

G1: "Per iniziare Ty, la shot è stata concessa a El Rey Cazador per averti sconfitto nel King of Rome, una bella chance per vendicarti dell'eliminazione?"

Hardaway si gira per un secondo verso Crews, con uno sguardo che sembra dire 'iniziamo bene'.

TY: "Non credo che El Rey mi abbia sconfitto... Ha vinto un match a tre schienandomi, ma non c'è granché di cui vendicarsi, non credo che McFist voglia vendicarsi di me per averlo fatto svenire. Per me è uguale."

G1: "Averti schienato equivale ad averti sconfitto, no?"

Il giornalista reo di aver fatto una seconda domanda viene richiamato e il turno passato, ma Ty risponde ugualmene.

TY: "No. Avermi affrontato uno contro uno ed avermi schienato significherebbe avermi sconfitto. Colpirmi con un buon colpo in un match a tre, mentre ero occupato in altro, non significa avermi sconfitto. Non per me. Non è così che sono solito vincere, perlomeno."

G2: "Salta all'occhio la differenza di esperienza tra te e il tuo avversario, tu sei un campione ormai affermato, mentre lui è agli inizi, temi il fatto di essere l'unico ad avere qualcosa da perdere?"

Stavolta Ty sorride e picchietta un indice sulla cintura.

TY: "Sai... Quando hai una di queste sei sempre l'unico ad avere qualcosa da perdere.
Quanto alla differenza di esperienza... Non è una cosa a cui bado molto, quando ero agli inizi non avevo paura di nessuno proprio come ora e credo che per lui non faccia differenza.
Spesso poi... Quando accumuli esperienza, perdi un po' di 'follia' e di imprevedibilità, ognuno ha le sue caratteristiche e perciò non sottovaluterò l'avversario per questa ragione."

G3: "Come ti prepari ad un match come questo? Considerando la differenza di stili e caratteristiche tra te e il tuo avversario?"

Hardaway sgancia il microfonino e lo prolunga fino all'allenatore Vince Ross, che sorride divertito.

VR: "Passa la cera e toglie la cera."

Risata generale del gruppo dietro il tavolo, Hardaway si riprende il microfono.

TY: "Come sempre. Al massimo."

G4: "Il tuo avversario ha perso il suo posto di lavoro, con la chiusura della sua federazione di appartenenza, temi il fatto che possa concentrarsi solo sul Raven Project e su di te?"

TY: "Sono fermo da diverse settimane e ho avuto abbastanza tempo per concentrarmi su di lui anche io, non vedo come questo potrebbe avvantaggiarlo. Inoltre so che presto inizierà una nuova esperienza lavorativa, quindi non mi preoccuperei della sua pensione se fossi in voi."

Il quinto giornalista sembra più informato sulle vicende che riguardano tutte le esperienze di Hardaway e incalza il Ty-Phoon.

G5: "Nelle tue ultime uscite hai ottenuto una sconfitta in WTF contro Chuck Craighton, due sconfitte in TWP nel match che dava il ventesimo ingresso e poi nel War is the Answer Match, una sconfitta contro El Rey Cazador e una prestazione opaca nel match a sei tra gli eliminati dal King of Rome in RPRo, cosa significherebbe un'altra sconfitta?"

TY: "Perdere questo titolo. Il prossimo."

Deluso dalla risposta il quinto giornalista parla con un suo vicino, probabilmente della stessa testata, mentre un altro prende parola.

G6: "Perdere questa cintura potrebbe significare il tuo addio al Raven Project?"

TY: "Il mio addio al Raven Project arriverà quando Red Revolution Raven o il board non mi vorranno più qui a Roma. Spesso chiusa una porta si apre un portone, lo sapete... E magari perdere questa cintura, potrebbe spalancarmi la strada per un'altra, mai dire mai nella vita.

Prende parola il giornalista che ha ricevuto l'imbeccata poco fa.

G7: "Visti i recenti risultati ottenuti, ti senti in un periodo di forma? Non accusi magari un po' di stanchezza dopo un anno a 1000 che ti ha portato al secondo posto come EWW Wrestler dell'anno? Oppure un po' di distrazione per le vicende 'legali' che ti hanno coinvolto in WTF?"

TY: "Dì al tuo amico di non fare il furbo, innanzitutto. Sa bene che in ognuno di quegli incontri persi c'è stato lo zampino di qualcun altro. Non dico di essere invincibile One on One, ma se guardate i risultati degli ultimi match di quel tipo, in cui nessuno è intervenuto contro di me, probabilmente troverete abbastanza W da pareggiare e doppiare quelle L.
Quanto alle mie condizioni, sono al 100%."

Un giornalista di chiara origine latina prende parola.

G8: "L'incontro è stato modificato in un match con regole della Lucha Libre, credi che possa avvantaggiare El Rey?"

TY: "Dimmelo tu, credo le conosca meglio di me. Si vince con pin o sottomissione?"

G8: "Sì."

TY: "Valgono armi o colpi altrimenti illegali?"

G8: "No."

TY: "Posso prendere abbastanza a calci in culo El Rey Cazador o è vietato?"

G8: "Non è vietato."

TY: "Pensi che possa sconfiggermi due volte in una sola sera, solo perché ha avuto un po' di fortuna una volta?"

G8: "Questo non lo so."

TY: "La risposta è no.
Sarebbe stato difficile, ma possibile schienarmi una volta per lui, farlo due volte senza che io lo metta KO prima... Sarà impossibile. Credo al momento nessuno ci riuscirebbe, nemmeno i quattro finalisti del torneo.
Nessuno è più pronto di me dal punto di vista muscolare e di stamina, pensate che regole messicane avvantaggino un luchador? Al massimo gli garantiranno un'uscita a testa alta con una sconfitta 2-1... Ma non scommetteteci."

G9: "Che percentuali dai a El Rey Cazador?"

TY: "Non ho studiato molto... E anche quando lo facevo non ero certo bravo in matematica... Non farò figuracce dando numeri a caso, mi spiace.
Diciamo poche, come dicevo prima: non scommetterei i miei soldi su di lui, se fossi in voi."

E' il momento dell'ultima domanda.

G10: "Ipotizzando una tua vittoria, c'è qualcuno che ti piacerebbe affrontare? O ti limiteresti a raccogliere la sfida di Sami Maeda?"

Stavolta Ty sembra pensare un po' di più alla sua risposta.

TY: "Insomma... Con tutto il rispetto per Sami Maeda, credo abbia fatto poco per meritare questa shot, anche se la sfida che ho lanciato era rivolta a chiunque non è detto che il board accetterà di darla a qualcuno che evidentemente non l'ha guadagnata.
Il mio desiderio, sarò chiaro, era sfidare direttamente il campione assoluto, Child of Havoc. E' nella mia categoria di peso e avremmo potuto sfidarci per entrambe le cinture, sarebbe stato un bel match probabilmente... Ma ormai ha perso la cintura e Leone non può competere per questa.
Quindi, se dovessi difendere il titolo, ora i miei piani cambierebbero, ho detto di voler rendere grande questa cintura e vorrei farlo lottando contro i migliori atleti del mondo della categoria... Se parliamo di Cruiserweight penso sia impossibile non pensare a un nome ben preciso... E poi chissà, magari alla fine del torneo anche con lui si potrebbe mettere in atto quel che pensavo di fare con Havoc."

L'identikit dell'avversario che Hardaway vorrebbe avere sembra essere abbastanza chiaro, ma un nome non detto è un nome che potrebbe essere diverso da quel che si pensa, le domande sono però finite.
Quindi il campione può alzarsi, rimettersi la cintura in spalla e andare alla bilancia per la pesatura di fianco al tavolo, che nonostante i vestiti indosso e il titolo, conferma che il Ty-Phoon è in piena forma fisica e ammesso alla categoria di peso di cui è campione.
Hardaway posa quindi sulla bilancia con la cintura, circondato dai suoi alleati, per qualche scatto dei fotografi presenti e la linea torna alla regia.

[align=center]Posted Image[/align]

Le telecamere sono fuori ad un capannone simile a quello dove El Rey Cazador aveva parlato per il precedente turno del King of Rome, solo che sembra leggermente più curata e il camion dei traslochi non c’è più, l’esterno più curato e la jeep del cacciatore è parcheggiata fuori. Le grandi porte si spalancano e vediamo il cacciatore che ci accoglie facendo gesto alle telecamere di entrare

“Eccoci arrivati all’ultimo turno del torneo più importante dell’estate, il King of Rome, quanti di voi stolti all’inizio avrebbe pensato di vedermi protagonista arrivati a questo punto?”

Il cacciatore non lascia nemmeno spazio ad un eventuale risposta di un ipotetico interlocutore ,ma avanzando all’interno della sua nuova abitazione, il capannone industriale arredato come un open space, continua il discorso aggiungendo subito:

“ NO non mi sono rimbecillito me lo ricordo bene che ho perso contro Il mio avversario ma voglio raccontarvi una storia: Ci saranno, in un evento molto importante, un finto pugile contro un vero Wrestler e no non è Rocky 3 ma: il mio match di domenica:”

Il cacciatore, arrivato al centro della grande stanza si siede su una poltrona dallo schienale decisamente alto e importante, che sembra ricordare il trono che usava in 2FH per poi proseguire:

“El Rey Cazador, al suo primo vero match in un show della R-Pro, potrà riscuotere la sua titleShoot per il CruseWeight Champions contro quel simpaticone di Hardaway. Voi credere che sia finita ed invece no, non solo avrò la possibilità di andare per il titolo contro un avversario che ho già messo schiena a terra ma in più si seguiranno le regole della lucha libre per i match titolati, caro il mio pugile non potrai nasconderai dietro ad una squalifica per mantenere il titolo, dovrai tirare fuori le palle e andare oltre ogni tuo limite. Sappiamo tutti che non sai gestire le situazioni di crisi, e che diventi parecchio instabile quando vai sotto pressione, certo io non ero lì ma le voci corrono caro Tyson.

Come vedete caro pubblico ho iniziato a sistemare la mia nuova abitazione romana è un filo più grande di quello che era il mio vecchio camerino ma il bacino di prede in Rpro è davvero maggiore rispetto a tutte le mie precedenti esperienze da luchadores. Vedete ho deciso di rinnovare totalmente la mia parete, infatti ho deciso di lasciare il mio passato alle spalle e di conseguenza togliere i vecchi trofei di mezzo ed iniziare una nuova collezione in questa straordinaria federazione: per ora, come potete vedere, per ora c’è solo la brutta faccia di McFist, avrei dovuto mettere anche il brutto muso nero di Tyson Hardaway , in fondo ve l’ho mostrato il mese scorso, ed infatti datemi un secondo.”

Il cacciatore mette una mano dietro l’enorme poltrona cercando un qualcosa che si rivela essere il trofeo con la fattezze della faccia di Hardaway:

“Eccolo qui, esattamente lo stesso trofeo che vi ho mostrato,vedi Hardaway io di tipi come te ne ho conosciuti un sacco, sei il classico stronzo che fa il duro posso già anche immaginare quello che mi dirai:

El Rey inizia ad imitare il campione scimmiottando la sua voce

‘hai avuto solo fortuna ma sta volta ti prenderò a pugni così forte da farti rimpiangere di aver chiesto questa sfida perché io sono il più forte e cattivo e bla bla bla…”

Tornando serio prosegue

“Invece al contrario ho deciso di rispettarti Hardaway, ritiro il mio diritto ad appenderti sulla mia parete e , come detto prima, lasciamo a questo match il nostro fato. A noi Tyson Hardaway che vinca il migliore.”

[align=center]Posted Image[/align]

"Bodom After Midnight" dei Children of Bodom è la theme che annuncia l'ingresso di El Rey Cazador! Fischi per il luchador heel che raggiunge il ring rispondendo a tono ai suoi detrattori senza il minimo timore e sale all'interno del quadrato. Ma ora è il turno del campione! "Mama Said Knock You Out" nella versione dei Five Finger Death Punch accoglie Tyson Hardaway nel Circo Massimo e il campione Cruiserweight si dirige verso il ring scambiando hi-five con i suoi fan! Sguardo d'intesa con El Rey, tra i due non c'è simpatia ma nonostante ciò si temono e si rispettano. L'arbitro in ogni caso non perde tempo, alza la cintura di Hardaway al cielo e poi dà subito inizio al match!

4th Match - R-Pro World Cruiserweight Title - 2/3 Falls Match Lucha Libre Rules:
Tyson Hardaway © vs. El Rey Cazador


DIN DIN DIN!!

L’incontro ha inizio, subito El Rey Cazador prova a far prevalere il suo stile di lotta sul rivale usando anche la sua massa e la sua stazza. Hardaway invece ‘’gioca’’ con Cazador come se il rivale mascherato fosse un ‘’toro’’ mentre lui un matador. El Rey Cazador quindi ‘’carica’’ contro ognuno dei quattro corner, senza impattare, non ottenendo però un Lock sul rivale, fino a quando Tyson torna a centro ring invitando l’altro ad avvicinarsi, spingendo lui per un Lock e ci siamo! Entrambi i due lottatori si acchiappano, ma Tyson ha la meglio facendo valere il suo background da kick-boxer, prendendo le dovute distanze con le gambe e colpendo con dei kick bassi alle ginocchia El Rey Cazador fino a costringerlo ad inginocchiarsi sulla destra. Ora Tyson lo tiene stretto per la testa come se volesse applicare una Sleeper Hold su di lui, ma qui si vede la differenza di fisico e stazza che fa prevalere Cazador , il quale ora afferra Tyson Hardaway per gambe e testa e si riporta in piedi, con il campione sulle spalle e poi lo schianta a terra con Running Samoan Drop! Cazador ora schiena

1…

Ottiene però solo un uno

Il messicano quindi si riporta in piedi e trascina su anche Tyson con se, portandolo contro le corde alla schiena del campione. Da li, Tyson lancia Cazador contro le corde opposte con una Irish Whip, Tyson quindi torna da Cazador che tende il braccio ma il boxer di colore passa sotto andando contro le corde dal quale era partito prendendo un secondi rimbalzo, di nuovo Cazador tende il braccio ma Tyson passa sotto e va contro le corde e di nuovo prende un rimbalzo , torna quindi per la terza volta contro il messicano che lo eleva in alto POPUP POWERBOMB! Tyson viene schiantato al tappeto da questa violenta Powerbomb e Cazador ora schiena

1…2…3

Prima caduta : El Rey Cazador

L’arbitro quindi alza il braccio di Cazador al cielo , ma questi non ci sta e preferisce esultare da se, quindi l’arbitro va ad assicurarsi delle condizioni di Tyson Hardaway. Trenta secondi di pausa, Hardaway al corner si sta rimettendo in piedi e da l’ok all’arbitro per far ripartire , quindi , manda Cazador all’angolo e fa ripartire l’incontro

DIN DIN DIN!!

Questa volta Hardaway passa subito all’attacco arrivando con la difesa alzata verso Cazador e tempestandolo di veloci pugni ai fianchi e all’addome. Il mascherato però non ci sta e contrattacca con una ginocchiata contro l’addome di Hardaway che lo fa inclinare in avanti, Cazador corre ora contro le corde e torna da Hardaway, il quale però anticipa il rivale e salta in alto, questa volta evitando di farsi prendere, Cazador quindi va a vuoto verso le corde opposte prendendo un rimbalzo e tornando da Hardaway il quale è a terra adesso con le spalle al tappeto e le gambe in alto ed esegue su Cazador un Monkey Flip! Cazador impatta contro il tappeto , viene ora afferrato e rialzato da Tyson che , ancora, con la guardia alzata scaglia dei veloci uno-due contro El Rey Cazador fino a spingerlo contro il corner. L’arbitro però si vede costretto ad allontanare Hardaway perché Cazador ha toccato le corde, e quindi , crea spazio tra i due lottatori . Li fa ripartire e questa volta , Hardaway si ritrova il piedone di El Rey Cazador contro il volto, un Big Boot che lo manda al tappeto per un conteggio

1…2

Solo due

Cazador quindi di nuovo, rialza Hardaway e lo lancia contro le corde con una Irish Whip, Hardaway torna verso di lui e viene elevato, seconda Popup Powerbomb…NO! HARDAWAY AFFERRA LA TESTA DI CAZADOR ED ESEGUE UNA HURRICANRANA CON PIN, LE SPALLE DI CAZADOR SONO A TERRA PER IL CONTEGGIO

1…2…3
NO!

Cazador si salva per il rotto della cuffia, ma non si salva però da Hardaway che corre ora verso le corde , prende il rimbalzo e torna da lui ancora in ginocchio e lo colpisce in pieno volto con un Midnight Express! Cazador va di nuovo al tappeto, ma questa volta Tyson non schiena, bensì, poggia il ginocchio sul braccio destro dell’altro, mettendosi sopra di pesi e cominciando a colpirlo al volto con dei pugni. Questo è di nuovo il background di Kickboxing e MMA che si fa sentire , ma che viene richiamato dal direttore di gara e fermato, che allontana Hardaway cosi da accertarsi delle condizioni di Cazador. Tyson si fa adorare dal pubblico in maniera incredibile, ma in questa sua distrazione non si accorge di Cazador, che gli piomba alle spalle e lo arpiona per la gamba, portandolo a terra provando una School Boy ma che viene subito evitata da Hardaway con una capriola all’indietro che lo rimette in piedi, Cazador quindi di nuovo, lancia contro le corde Tyson Hardaway che prende il rimbalzo e torna da lui, viene elevato …ATTENZIONE!! HARDAWAY AFFERRA CON LE GAMBE LA TESTA E IL BRACCIO DI CAZADOR!! BRACCIO DESTRO CHE VIENE ORA AFFERRATO ANCHE CON LE MANI, TRIANGOLE CHOKE IN VOLO!! TRIANGLE CHOKE IN VOLO!! CAZADOR QUINDI VIENE SPINTO DI PESO IN BASSO FINO AD ARRIVARE DI PANCIA AL TAPPETO E SI VEDE COSTRETTO A CEDERE!

Seconda caduta : Tyson Hardaway

1 ad 1! Come prima, l’arbitro allontana il vincitore e per assicurarsi dello sconfitto, aspettando che quest’ultimo dia il via per la ripresa dell’incontro. Hardaway intanto si pavoneggia ancora una volta, beccandosi ovazioni miste dal pubbli- ATTENZIONE!! Rey Cazador assale Tyson Hardaway alle spalle , l’arbitro fa partire subito la terza ed ultima ripresa

DIN DIN DIN!!

Hardaway è completamente in balia dei colpi di El Rey Cazador , fino a quando quest’ultimo non manda al tappeto il campione di colore e lo spinge fuori dal ring. Ora i fan di Cazador, ma anche chi non lo tifa, vanno in escandescenza, sapendo ciò che attende ora : il mascherato si mette al centro e mima lo scoccare di una freccia, lanciandosi ora contro le corde, prende il rimbalzo, torna indietro e prende un secondo e migliore rimbalzo in fine si lancia…TORNILLO!! TORNILLO!! Giravolta in volo con atterramento da parte del Rey Cazador che si è preso il suo momento di completa ovazione da parte di tutto il pubblico presente al Circo Massimo stasera! L’arbitro inizia un conteggio sui due lottatori, conteggio che si ferma al 7 per Hardaway rientra nel ring , mentre per El Rey Cazador, si ferma ad 11. Una volta dentro, Cazador e Hardaway sono entrambi nuovamente a corner diversi, con Cazador che però ora carica contro il rivale colpendolo in pieno con una Clothesline al corner. Il mascherato ora si allontana , Hardaway cade seduto al corner e quindi Cazador si allontana di nuovo, riprendendo la rincorsa e puntando ora ad un Baseball Dropkick, anche questo, andato a buon fine.
Cazador allontana Hardaway dal corner, prova a schienarlo

1…2…3
NO! Due e mezzo

Iniziano delle ‘’incomprensioni’’ tra Rey Cazador e il direttore di gara, con il primo che giura che quello era un conto di tre e con l’arbitro che invece gli dice che era solo un due. Cazador ‘’accetta’’ la cosa , ma vuole comunque mettere fine a questo incontro : ritrascina Hardaway il più vicino possibile al corner, poi sale sulla prima, seconda e terza corda e si prepara ora a lanciarsi a piedi uniti contro Hardaway, Elephant Strike…A VUOTO! La mossa di Cazador va a vuoto, Hardaway rotola via a centro ring e si rimette in piedi, approfittando del momento di ‘’smarrimento’’ di Cazador per correre contro le corde , prendere il rimbalzo…SUPERMAN PUNCH!! L’HARD LESSON DI HARDAWAY CHE MANDA ORA AL TAPPETO REY CAZADOR MA ANCORA UNA VOLTA, HARDAWAY NON SCHIENA , BENSI RIALZA REY CAZADOR, COLPENDOLO POI ALL’ADDOME CON UN CALCIO E AFFERRANDOGLI LA TESTA, PORTA IL BRACCIO DI CAZADOR OLTRE LA SUA SCHIENA …TY-PHON!! TY-PHON!! HARDAWAY ORA SCHIENA CAZADOR

1…2…3!!

Terza caduta : Tyson Hardaway

Tyson Hardaway b. El Rey Cazador (13:22) per 2-1 con la Ty-Phoon e mantiene il titolo.

Hardaway può finalmente festeggiare! Il lottatore di colore sale sul turnbuckle per beccarsi l'ovazione del pubblico! Onore a El Rey Cazador che è stato in grado di mettere in grosse difficoltà il campione, ma alla fine la maggiore qualità e l'esperienza superiore del wrestler di Harlem hanno prevalso! Ora Tyson può andare a riprendersi la cintura che l'arbitro gli porge...

WAIT! Non è l'arbitro a porgergli la cintura... E' SAMI MAEDA!!! BELT SHOT OUTTA NOWHERE DI MAEDA SU HARDAWAY! Tyson crolla KO a terra senza accennare la minima reazione dopo essere stato preso alla sprovvista dall'hawaiano che ora gli lascia la cintura sul petto ridendosela di gusto... E ora è lui a salire sul paletto prima indicando Hardaway e poi mimando il gesto della cintura beandosi dei fischi e degli insulti del pubblico di Roma! La sfida ormai è improcrastinabile!
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
LOCKER-ROOM

In piedi, in uno spogliatoio dell'improvvisato backstage adibito al Circo Massimo di Roma, c'è Pedro Da Reis.
Il portoghese si trova al cospetto di Marcko Waldo e Aaron Lahart. Tutti e tre sono già in attire da gara: Waldo indossa sopra il suo una giacca bianca graduata, come quella di un ufficiale di marina. Da Reis fa una smorfia, quindi comincia a parlare.

PDR: "Diciamoci la verità..."

Da Reis si guarda intorno, visibilmente a disagio.

PDR: "Ognuno di noi avrebbe preferito avere altri partner di gara, per stasera."

Lo Special One continua a guardarsi in torno, lievemente disgustato.

PDR: "E non so voi, ma io avrei preferito persino non venire in questo immondezzaio a cielo aperto."

Da Reis sospira, poi poggia le mani sui fianchi.

PDR: "Però siamo qui e... come si suol dire... è giusto "onorare la festa". Questa di stasera è la festa di addio del nostro "amato" Nandapal Klose. Io vi guardo... e mi chiedo: perchè Klose ha voluto che noi tre facessimo squadra, contro di lui, nel suo ultimo match?
Voglio dire: lui si è scelto un partner che ha... senso. Steppenwulf ha visto praticamente nascere Nandapal Klose, quando quel meticcio di merda ha cominciato a muovere i primi passi nell'Indian School. E poi Suta Koku, di cui Klose è stato tra i maestri: il guano si trasmette di generazione in generazione.
Ma noi?
Cosa accomuna lo Special One del Pro-Wrestling... al "mercenario" tedesco con un solo occhio o al Light-Bringer?

Well... se ci pensate, la risposta è semplice. NOI siamo coloro che hanno spedito Nandapal Klose all'ospizio. Le sue bestie nere. Colui che più di tutti gli ha conteso il ruolo di icona della ECF come Aaron, il wrestler che l'ha infortunato costringendolo al ritorno parziale, ossia me, ed il Campione che, sconfiggendolo, l'ha costretto a ritirarsi. Klose ci ha riuniti, oggi, perchè nella sua fottuta logica da primadonna vorrebbe vendicarsi. Chiudere la sua carriera prendendosi il nostro scalpo, ottenendo la sua catarsi, la sua redenzione.
Beh, sapete che vi dico?

Che per quel che mi riguarda, Nandapal Klose, ritirato o no, può allegramente baciarmi lo scroto.

Stasera noi non faremo le vittime sacrificali della situazione. Stasera ricorderemo al nostro amico Nandapal PERCHE' ha deciso di appendere gli stivali al chiodo. Questa è la sua festa... ma spero per lui che la torta sia abbastanza soffice, perchè non riuscirà a masticare un cazzo, dopo che gli avrò fatto sputare i denti con la Buyout Clause".

Waldo, con il suo completo da marinaretto (abbreviato mar.o, leggasi marò) è il primo a incalzare alle parole del portoghese.
MW: "Come ho già fatto sapere alla stampa internazionale: l'unico indiano buono è un indiano morto!
E tu Nandapal Klose sei nel mirino del German Expendable, the Teutonic Tank, the Human Blitzkrieger, Marco Waldo!!"
Il Waldo graduato prende di mira l'atleta indiano. Quindi guarda i suoi compagni.
MW: "Per noi oggi non sarà una Little Bighorn! Questa sera son qui per porre fine alla carriera di Klose, ed essere riconosciuto come uno dei più grandi sterminatori di indiani assieme a John Wayne! Ecco qui una lista degli scalpi presi a cui vorrei aggiungere il tuo nome."
Waldo srotola un foglio estratto da una tasca, da cui comincia a leggere.
Tace.
Porta il foglio più vicino all'unico buco della sua maschera.
Lo allontana.
Lo riavvicina.
MW: "Ma non si legge nulla qui, non c'è luce!! Aaron puoi avvicinarti?"
Waldo si rivolge al suo tag partner della serata romana.

Lahart, perplesso, risponde con la sua solita affabilità.

AL: Ma certo, d'altronde per arrotondare faccio la lampadina part- time.

MW: "Grazie, così va molto meglio. Allora sono: Cavallo Pazzo, Toro Seduto, Sandokan, Giglio Tigrato, Kabir Bedi, Tippu Sahib, Kammamuri, Chingachgook e figlio, Dhalsim, Upa...insomma!"
Waldo accartoccia il foglio e lo getta alle sue spalle. (senza curarsi se la palla di carta finisce dalle parti di PDR, che comunque la stopperebbe al volo).
MW: "Tu sei il prossimo indiano che sta per essere messo in lista e fatto fuori! Per sempre! Io mi assicurerò che questo sia veramente il NANDAPAL KLOSE'S LAST MATCH! Solo la tensione mi fa fumare"
Waldo si interrompe bruscamente ed inizia a toccarsi le tasche della giacca.
Estrae una sigaretta e la porta ad una bocca che che è comunque bloccata dalla maschera.
MW: "Aaron hai da accendere?"

L'amore scorre.

AL: Che ne dici di una lapidazione da effettuarsi con zippi vari?

Waldo getta via la sigaretta. E poi si rivolge all'avversario che ha costretto al ritiro.
MW: "Klose, per te il wrestling, è un discorso chiuso!!"

A questo punto, Aaron Lahart sembra avere qualcosa di più articolato da dire, rispetto all'acido sarcasmo.

AL: Signori, mettiamo una cosa in chiaro. Voi mi state entrambi sul cazzo. E molto. Tu Pedro, sei l'incarnazione della superficialità che più odio in qualsiasi ambito della vita, figuriamoci sul ring, e tu, Waldo...

Lahart osserva intensamente Waldo e si ferma un attimo, come colto di sorpresa.

AL: Tu, che cosa cazzo sei? Forse mi stai sul cazzo proprio perchè non so come catalogarti. Cioè, di quale disturbo cognitivo - comportamentale soffriresti?

MW: "Illuminami tu."

AL: Ah, lasciamo perdere.

Lahart interrompe la sua digressione.

AL: Bene, chiarificato questo importantissimo punto, devo dire che non sono totalmente deluso da queste scelte dirigenziali. Sarete pure degli indicibili cani, ma siete altresì coriacei. Ed è per questo che so di poter contare su di voi. Vedete, che sia per via dell'astio che nutrite nei confronti di Klose, o di puro e semplice sadismo, o ancora, la genuina voglia di tributare ad uno dei più grandi atleti che abbia mai calcato un ring di Wrestling il giusto saluto, come nel mio caso, io so che darete tutto. D'altronde, sentimenti a parte, lasciar vincere una soon- to - be- vecchia gloria per compassione, sarebbe un'intollerabile mancanza di rispetto. Quindi, se vi aspettate che io ci vada piano in virtù di quanto detto poco fa, vi sbagliate. Stasera si va là fuori per ottenere la vittoria.

Nandapal Klose sicuramente se ne andrà con un boato. Quello del pubblico in adorazione, o quello dei nostri colpi che lo fanno a pezzi.

MW: Klose non dovrà più essere in grado di calcare un ring!

NA NA NA.....

Waldo sta intonando la theme d'ingresso di Nandapal Klose, 'The Memory Remains" dei Metallica.

Poi indica da Reis, che fa una smorfia.

MW: FORTUNE FAME!

Poi indica Lahart, che fa una smorfia più articolata.

MW: MIRROR VAIN!

Poi si indica il deretano.

MW: IN THE @$$ THE PAIN!

Con entrambe le braccia fa il gesto di basta.

MW: BUT THE INDIAN WILL NOT REMAIN!!!

[align=center]Posted Image[/align]

Manca veramente poco all'ultimo match in carriera del Best High Flyer in the World, Nandapal Klose. Ci troviamo all'interno del camerino e in sua compagnia vediamo anche il suo maestro nonché amico e tag team partner, Lothar Orbrist, conosciuto ai più come Steppenwulf. Il vecchio Lothar sta facendo dello stretching leggero al collo subito dopo aver indossato la maschera. Vedendolo di spalle è facile intuire come si è guadagnato la nomea di Hardkore Legend, basta guardargli le numerose cicatrici in ricordo dei suoi match... Nandapal Klose sta praticando dello stiramento muscolare alle gambe per poi sollevarsi per riscaldare l'anca con un movimento di bacino tirando dei ganci leggeri sferrati per l'aria.

Questo è il suo ultimo match e accanto a lui, oltre Steppenwulf, ci sarà una delle rivelazioni del 2015 in ECF, un lottatore arrivato dal Giappone con poche speranze di diventar qualcuno ma grazie alla sua volontà e alla sua allegria è entrato nel cuore dei tifosi che son stati ripagati vedendolo vincere il titolo Young Blood in un regno lungo e convincente. Ma della Stella dell'Aviazione Giapponese non c'è nessuna traccia e Klose sembra leggermente preoccupato...

Klose: Ma siamo sicuro che Koku si presenti questa sera?

Steppenwulf: E perché non dovrebbe presentarsi?

Klose: Eh... Tu lo vedi? Lo hai visto? Lo hai sentito?

Steppenwulf: No... Ma non vedo il problema, cioè il ragazzo vive a Osaka, Tokyo, Kyoto...

Klose: Si ma... Cioè, non vorrei che qui finisce in un handicap match...

Steppenwulf: Ma pure se fosse...

Klose: Eheheh... Così mi piaci... Però, un'altro che ci copre le spalle non sarebbe male

Ma ecco che la porta si apre all'improvviso ed a fare il suo ingresso è un uomo mascherato, ma non è Suta Koku, bensì il suo manager e maestro di lingua, K-San.

K-San: Salve ragazzi, cos'è Vecchio Lothar, pare che hai visto un fantasma...

Effettivamente Steppenwulf è rimasto a bocca aperta, c'è qualcosa che non gli quadra.

Steppenwulf: K-San... Klose... K-San... Klose... K-San... Klose

Lothar Orbrist si guarda a destra a sinistra, come se...

K-San: Si, Io sono K-San e lui è Klose, vedo che hai imparato i nostri nomi, bravo...

Nandapal Klose sorride un po' imbarazzato dal comportamento del suo vecchio maestro.

Klose: Lothar, che hai fatto? Ahahah Lui è K-San, il maestro di lin...

Steppenwulf: Si lo so chi è, Nandy! Anzi, pensavo di sapere chi era!

Klose: Non ti capisco...

Steppenwulf: Cazzo Nandy, ho sempre pensato che sotto quella maschera...

K-San: Sotto quella maschera?

Steppenwulf: Stai zitto tu!

Klose: Sotto quella maschera?

Steppenwulf: Che sotto quella maschera ci fossi tu!

Klose: E perché?

Steppenwulf: Eh cazzo Nandy, eddai su, si è sempre detto che fosse un uomo di carnagione scura, che il suo cognome inizia per K, che è formato da 5 fottute lettere ed è un ex campione ECF... E poi, porca puttana, siete alti uguali!!!

Klose: Ahahahah Cioè tu da un anno pensavi che...

Steppenwulf: Si, cazzo! Da un anno il vecchio rincoglionito qui pensava che eri tu...

Klose: E perché non me lo hai mai chiesto?

Steppenwulf: Perché era così ovvio...

Klose si avvicina a K-San e poi osserva Steppenwulf

Klose: Lothar, devo dirti la verità... Pure io pensavo che sotto quella maschera ci fossi io, porca puttana pensavo di essere completamente impazzito ma per fortuna, se io sto qui e lui è qua davanti a me, vuol dire che K-San non sono io...

Steppenwulf: E allora vedi che anche tu pensavi che sotto quella maschera ci fossi tu!

Klose: Si, effettivamente, la descrizione corrispondeva a me, e poi siamo alti uguali

Klose si misura con la mano di fronte a K-San che sembra iniziare a spazientirsi

K-San: Ragazzi, non so cosa cazzo vi siete fumati, inalati, mangiati, succhiati, scopati ma cazzo... DITEMELO! Però una cosa, certe cose non devono essere fatte prima di un match!

Klose e Steppenwulf si riprendono dal trip mentale restando muti davanti a K-San

K-San: Allora, Koku ha fatto leggermente ritardo e mi ha mandato a dirvi però che è tutto apposto, voleva venire a salutarvi ma è appena arrivato nell'arena, si sta cambiando, cioè si sta togliendo la maschera borghese con cui vive ogni giorno e sta indossando quella da battaglia, fa un po' di riscaldamento e vi vedete direttamente sul ring.

Klose: Ah, è arrivato allora! Mi stavo appunto domandando dove...

K-San: Si si, è arrivato, non preoccupatevi, io ancora devo vederlo, sarà un mesetto che non ci incontriamo, chissà se è cambiato...

Steppenwulf: Ok grandioso... Comunque una domanda...

K-San: Chiedimi tutto... Che non sia riguardante il fatto che sotto questa maschera si nasconde Nandapal Klose...

Steppenwulf: Ah... Ok... E no allora niente... Anche se... Sei proprio sicuro che non sei lui?

K-San sta per andarsene quando Klose lo ferma afferrandolo dalla spalla

Klose: Siamo sicuri che Koku sia pronto per questa sera, quei 3 li sono veramente forti e per lui è la prima volta che affronterà avversari di così alto livello, non stiamo parlando di gente come O'Leary, Boom Jonny, Keith Gutierrez o Mr. Anarquia... Stiamo parlando di gente come Waldo, Lahart e lo stronzo che mi mandò fuori dalla ECF per un anno e mezzo, Pedro Da Reis...

K-San si gira, prende due secondi di tempo prima di rispondere

K-San: Nandy... Lui è pronto, non è più la macchietta che ci eravamo abituati a vedere nel ring di Montecarlo. E' un uomo cresciuto. L''ho sentito diverso... Finalmente avrà a che fare con gente che conta... E' pronto... L'aviatore è tornato ed ha messo le ali... Parole sue... Ha messo le ali ed è pronto a tornare e volare nel ring questa sera...

K-San abbandona così il camerino lasciando nuovamente soli i due German Wolves.

Steppenwulf: Quei tre ci sanno fare, lo sai si? Perché hai deciso di chiamarli per quest'ultimo match in carriera?

Klose: Ho un paio di conti aperti con loro tre e non avevo tempo per affrontarli uno per uno, singolarmente, sono stanco di lottare...

Steppenwulf: Ti capisco... Ti capisco benissimo... Capisco che voglia prenderti la rivincita contro Waldo, che vuoi mettere fuori uso Pedro e fargliela pagare per quel che ti ha fatto... Ma non capisco Lahart...

Klose: Eheheh... Lahart... Sai, lui non mi ha fatto niente... Ma ho sempre sognato di affrontarlo nel ring... Io e lui non ci siamo mai scontrati... Mai... E credo che un match contro di lui sarebbe stato fantastico... Quindi si, c'è l'ho anche contro di lui perché non ha mai trovato il modo di incrociare la sua strada con la mia! Ed ora la mia è arrivata al capolinea,

Il lottatore indiano prende un attimo di pausa

Klose: Lothar... Sono arrivato finalmente all'ultima stazione questa sera. E' stato un viaggio lunghissimo ma finalmente sono arrivato a destinazione. E sono contento di aver fatto questo viaggio insieme a te per tutti questi anni... Ero un ragazzino. Ora sono un adulto. Ero considerato uno scricciolo che non avrebbe fatto mai successo. Oggi sono il The Best High Flyer in the World. Grazie Lothar...

Steppenwulf: Grazie a te ragazzo... E' stato un piacere accompagnarti fin qua.

[align=center]Posted Image[/align]

E siamo finalmente giunti al momento del Last Match di Nandapal Klose. Il lottatore indiano nel mese di Luglio ha deciso di ritirarsi dal wrestling come lottatore dopo aver perso il titolo Undisputed ai danni del tedesco Marcko Waldo. Waldo è riuscito a sfruttare il suo Money in the Bank dopo che la stessa sera era stato già sconfitto dal Best High Flyer in the World nella semifinale di un torneo Ultraviolent svoltosi nell'ultimo show della federazione di Montecarlo. Klose poi in finale uscì sconfitto contro Red Revolution Raven e li Waldo approfittò della situazione. Fatto è, che allo stato attuale delle cose Nandapal Klose non è più un wrestler in attività.

Questo è il suo ultimo match ed a fare il suo ingresso è Pedro Da Reis! Il lottatore portoghese viene inondato di fischi, probabilmente tra i 3 lottatori che affronteranno i rappresentanti della Indian School, lui è il più odiato, soprattutto dai fan di Nandapal Klose, visto il brutale infortunio che gli procurò due anni esatti fa. In molti indicano lui come colpevole del ritiro preventivo del lottatore indiano oltre alla non mai ripresa al 100% delle sue condizioni fisiche.

Pedro fa il suo ingresso nel ring e mentre Party to Damascus sfuma ecco partire Lightbringer e il lottatore che "porta la luce sul ring" fa il suo ingresso nell'arena! Aaron Lahart ha sempre fatto parlare molto di se e le sue ultime apparizioni qui in R-Pro non sono certo state indimenticabili e amate dal pubblico che gli riserva una buona dose di fischi anche se un terzo dell'arena continua a incitarlo e stargli vicino. Lahart è così e lui stesso fa alcuni applausi verso coloro che lo apprezzano.

Ed ecco, infine, l'attuale campione ECF, Marcko Waldo! Il gigante tedesco fa il suo ingresso sotto le note dei Ramstain e ovviamente fischi da parte del pubblico per lui. Una piccola fetta però sembra comunque apprezzare il tedesco dedicandogli alcuni cartelloni. Probabilmente qualche haters di Nandapal Klose... Waldo raggiunge i sui 3 compagni sul ring alzando la cintura Undisputed al cielo mentre il pubblico si fa sentire sempre di più con cori contro e boos.

Attimo di pausa, vediamo tra il pubblico alcuni volti noti del Wrestling, da Calvin Donovan a Zane, all'owner della ECF Alex Condor a meno noti come alcuni atleti della Indian School tipo Devil Tiger e Dimar Kumar, ad amici di una vita come Mustafa Hagì ad alcuni altri che invece Klose non lo hanno mai sopportato come alcuni componenti della nuova Hydra riformatasi di recente in ECF. Sembra che ci siano proprio tutti e tutti salutano a modo loro verso la telecamera...

... Ed ecco che le prime note di The Memory Remains risuonano nell'arena

Fortune Fame
Mirror Vain
Goin Insane
But the memory remaaaaaiiiinssss...

Ed a fare il suo ingresso è il festeggiato di questa sera, Nandapal Klose! Il pubblico è in piedi a tributare applausi e cori in suo onore. Questo sarà il suo ultimo match ed ha deciso di farlo qui, in R-Pro, in compagnia del suo grande maestro e amico, Lothar Obrist e di uno dei suoi allievi migliori negli ultimi anni, Suta Koku! Klose fa un inchino direttamente alla rampa d'ingresso per poi abbracciare e scambiare Hi-Five con il pubblico! Waldo si attappa le orecchie mentre Pedro sorride stizzito. Lahart osserva la scena ed è il primo ad abbandonare il ring mentre Klose ne entra all'interno. Stessa cosa fanno gli altri due suoi avversari così che l'indiano possa godersi il calore del pubblico che inizia a cantare le note della sua theme song. Qui in R-Pro è stato protagonista di due regni da campione, sia in singolo come Cruiser Champion sia nel 3 man tag con David Wolf e lo stesso Steppenwulf...

... E proprio quest'ultimo ora fa il suo ingresso nell'arena, Forever dei Kamelot parte all'impazzata e la Legenda Hardkore viene accolto dal pubblico di casa! Non lo si vedeva su un ring dai primi mesi di questo 2016 ma per un amico si fa questo ed altro! Klose applaude indicandolo con la punta del dito mentre il pubblico ancora in piedi a tributare omaggio a questo grandissimo lottatore. La Theme Song risuona ancora quando i tre loro avversari rientrano nel ring circondandoli... Ma ora è il momento del grande ritorno dopo il grave infortunio accorsogli durante il match contro Robbie O'Leary...

... E ... FLY HIGH RISUONA NELL'ARENA!!! La folle melodia dei Mad Capsule Market preannuncia l'ingresso del lottatore giapponese, Suta Koku, al debutto qui in R-Pro!!!

... Ma... Ancora non arriva nessuno...

Cosa sta succedendo? Lahart e Pedro stanno sorridendo per poi prenderla a ridere mentre Waldo scende dal ring... invitando il giapponese a fare il suo ingresso... Che sia successo qualcosa nel backstage che noi non siamo a conoscenza? ...

... A quanto pare si... Anzi no!!! Eccolo!!! SUTA KOKU E' QUIII!!! Ma... Si fa avanti con uno di quei girelli sanitari che usa chi ancora non ha ripreso completamente l'utilizzo della deambulazione!!! Ma come è possibile??? Cosa è successo??? Lahart e Pedro iniziano a ridere di gusto mentre Klose e Steppenwulf si osserva meravigliati... Gli avevano detto che Koku si era ripreso ma...

Ecco entrare anche K-San, il suo manager, completamente innervosito e gridargli contro

K-San: Come cazzo stai combinato? Perché cazzo di fottuto motivo di merda tu ancora non cammini?

Koku: Tu detto me se io pronto a portare culo mio qui

K-San: Esatto e cosa cazzo non hai capito allora? E' evidente che non sei pronto...

Koku: Io culo mio portato, dietro di me, sotto bacino rotto, con girello moddato.

K-San: Porca puttana Koku è un modo di dire del cazzo per dire se eri pronto a lottare questa sera!

Koku: Evidente che io non pronto a lottare, capire anche stupide capre come mascherato finto tedesco sul ring li...

K-San: Koku, stai zitto e porca puttana ... Vado io sul ring, te 'fanculo mettiti da parte!!!

Koku e Steppenwulf si osservano come per dirsi "Va bene così, li spacchiamo anche in due" Ma Marcko Waldo decide di scendere dal ring per avventarsi contro Suta Koku ancora infortunato ma... K-San gli si avventa contro!!! K-SAN gli si avventa contro con una serie di calci e pugni mentre Waldo tenta di difendersi come meglio può ma è in ginocchio...

Nel frattempo scatta la rissa anche sul ring ma... WALDO E' IN GINOCCHIO!!! K-San gliene ha mollate tante e... SALE SULLA TRANSENNA E ... TORNAD... NOOO!!! Waldo lo afferra al volo e lo fa volare sul pavimento!!! Suta Koku non può far nulla se non osservare ed aspettare la sua fine quando...

SI SPENGONO LE LUCI!!!
SI SPENGONO LE LUCI NELL'ARENA!!!

Cosa sta succedendo?

Si riaccendono e...

THE COON!
THE COON!
THE COON!

E SUTA KOKU E' SPARITO!!!

INCREDIBILE!!!

The Coon ha preso il posto di Suta Koku ed è faccia a faccia con Marcko Waldo mentre Pedro e Lahart se le stavano dando con Klose e Steppenwulf prima che si spegnessero le luci! Tutti e 4 sono meravigliati di quel che è accaduto ma... Il Procione Mascherato si nasconde dietro il mantello e...

SI RISPENGONO DI NUOVO LE LUCI
Giusto un attimo e... THE COON ORA SI RITROVA SOPRA IL PALETTO D'ACCIAIO! Waldo si gira alle sue spalle e anche se non possiamo osservare il suo volto sarà sicuramente meravigliato ma dall'espressione di Coon sembra mancare qualcosa...

Coon: Cazzo, ho dimenticato di fare una cosa...

Si nasconde dietro il mantello e...

SI SPENGONO NUOVAMENTE LE LUCI PER POI RIACCENDERSI ...

The Coon non c'è più!!!
The Coon è sparito ma subito dopo parte un collegamento video e... SIAMO IN BAGNO!!! The Coon da le spalle alle telecamere ma è evidente che... STA PISCIANDO!!! Il pubblico inizia a sganasciarsi dalle risate! The Coon è tornato dopo tanti mesi d'attesa e...

SI RISPENGONO ANCORA LE LUCI...

E quando torna la luce The Coon è nuovamente sul Turnbackle e... LAHART E DA REIS SONO SOTTO IL RING ACCANTO A WALDO COMPLETAMENTE SPAESATI!!!

The Coon sorride, si tira su la cerniera lampo dei pantaloni e...

IL VOLO EROICO DEL PROCIONE CONTRO WALDO, LAHART E PEDRO!!!

Klose e Steppenwulf non credono a quello che hanno visto mentre il pubblico inizia a urlare

COON !!!
COON !!!
COON !!!

Mai si è vista una cosa simile! Coon ha steso tutto il team avversario e Steppenwulf sembra dirgli "Ma come ha fatto?" E Klose "Non lo so" con tutta risposta del tedesco "Ma è roba tua, lo hai addestrato tu" e infine l'indiano "No, quando l'ho preso era già così".

Il pubblico è tutto dalla parte dei "buoni". Klose e Steppen vanno a dare una mano a Coon a rialzarsi che pare avere alcune difficoltà nel riuscire a riguadagnare la posizione eretta e infine viene portato all'angolo... Mentre ecco che i 3 si rialzano e vanno al loro angolo... E finalmente è tutto pronto per iniziare

L'arbitro chiede chi deve iniziare per primo e ovviamente il pubblico invoca a gran voce Nandapal Klose e quest'ultimo accetta di essere il primo ad entrare nel ring mentre dall'altra parte sembra essere Lahart a voler fronteggiare per primo il Best High Flyer in the World. Ed ora tutto ha inizio dopo quasi 15 minuti tra entrate e tutto quello che è accaduto...

5th Match - Nandapal Klose's Last Match:
Nandapal Klose, Steppenwulf & The Coon vs. Marcko Waldo, Aaron Lahart & Pedro Da Reis


DIN DIN DIN

I due lottatori si osservano, si studiano, entrambi si conoscono ma mai erano stati uno di fronte l'altro. Klose vorrebbe una prova di forza, alluna la mano muovendo le dita invitandolo... Lahart accetta ma subito dopo lascia la presa ed è lui ora a dirgli di farsi sotto... Klose accetta la sfida e va con questa presa di forza in cui l'inglese sembra avere subito la meglio, ma l'indiano tenta di farsi sotto per un leggero lasso di tempo, Lahart lo sta per portare quasi in ginocchio ma Klose è lesto, si gira su se stesso invertendo le posizioni, Lahart saltella sul posto e poi si aiuta con l'altro braccio rigirando ancora una volta le posizioni in campo, Klose però con una capriola in avanti rigira ancora la situazione e poi una indietro con lancio in avanti! Lahart vola di un metro ma è subito in piedi, Klose gli si avvicina ma si becca un calcio all'indietro allo stomaco, non molto potente, ma quanto basta per il Light of Pro Wrestling di spingersi alle corde e caricare un calcio a mezz'aria! Klose però si abbassa in tempo, calcio basso a mo di sgambetto, Lahart quindi con la schiena a terra e Standing Moonsault di Klose con un conto solo di 1.

Entrambi in piedi i lottatori, si osservano osservandosi con aria di sfida per poi lanciarsi in una fase di clinch, Klose pare avere la meglio ora ma Lahart sguscia via e passa alle spalle del suo avversario, cerca di alzarlo ma Klose mette il piede tra le gambe dell'inglese così che risulti impossibile un lancio laterale stile lotta libera. Il lottatore indiano con una gomitata, anzi due, riesce a liberarsi, prende poi la rincorsa verso le corde per lanciarsi con un dropkick! Lahart colpito in pieno fa qualche passo all'indietro finendo sulle corde e Klose va a prendere ancora la rincorsa per poi afferrarlo dal collo per una Tornado DDT aiutandosi con le corde... Ma Lahart non si lascia cadere a terra e lo lancia al centro del ring! Klose è senza guardia e Lahart lo colpisce con un calcio alla spalla che lo destabilizza, così Lahart può avvicinarsi ... Ma Pelè Kick di Klose che prende in pieno l'inglese che rimbalza sulle corde, Klose si rialza... Ma si becca un calcione allo stomaco e poi... Lahart tenta di caricarlo per una PowerBomb... Ma Klose sguscia passandogli dietro come una lucertola per tentare addirittura di schienarlo ma solo conto di uno perché l'inglese rigira il pin in suo favore... Uno, due... Klose ancora rigira lo schienamento... Uno, due.... Lahart ancora... Uno, D... Klose con un ponte si rialza, grande forza di reni da parte di entrambi che vengono quindi applauditi ed ora uno di fronte l'altro provano a colpirsi con calci e pugni ma i due lottatori eseguono le stesse identiche mosse come se fossero uno di fronte l'altro, come di fronte uno specchio!!!

Il pubblico applaude e incoraggia entrambi i lottatori a continuare ma è evidente che così non possono andare avanti e si fermano, uno di fronte l'altro alzando entrambe le braccia in segno di resa per poi applaudirsi entrambi...

Klose e Lahart si sorridono a vicenda e poi segno d'intesa pugno a pugno per poi rivolgersi al pubblico applaudendolo... Ma Lahart è più lesto, non è certo li a salutare i fan di Klose e colpisce quest'ultimo alle spalle con un braccio teso!!! Fischi da parte del pubblico! Lahart ora applaude sia loro che Klose poi lo trascina all'angolo amico per dare il cambio a Marcko Waldo! Serie di stomp da parte dell'inglese prima di lasciare il "festeggiato" nelle sapienti mani del gigante tedesco.

Waldo lo afferra per poi metterlo all'angolo, serie di cazzottoni al volto per poi fare segno di far silenzio al pubblico e... CHOP POTENTISSIMA SUL PETTO DI NANDAPAL KLOSE!!! Klose tossisce dal dolore toccandosi il petto ma Waldo gli riporta le braccia dietro le corde e... SECONDA CHOP! ANCORA PIU' POTENTE DELLA PRECEDENTE!!! Klose ha problemi proprio a respirare e sta per cadere a terra, ma Waldo lo afferra per un braccio e Irish Whip all'angolo opposto per poi seguirlo in corsa investendolo con un braccio teso! Klose all'angolo si spacca in due ma Waldo non è ancora contento e fa segno al pubblico di un altro giro, quindi secondo Irish Whip all'angolo coperto da Lahart e Pedro! Klose ancora schiena al palo e Waldo riesegue la stessa identica manovra di prima... Ma Klose ci mette la gamba questa volta e subito dopo si rigira di scatto verso il più vicino Lahart colpendolo con una gomitata e poi pugno verso Pedro... Ma Pedro lo para per poi colpirlo a sua volta con un pugno al volto e poi European Upper Cut di Waldo!

Klose sembrava essere uscito dalla situazione ma Pedro ci ha messo la pezza e si prende immediatamente il cambio, non prima che Waldo decide di portare Klose sopra il paletto d'acciaio così che Pedro possa salire in quota... Posizione di Superplex... ESEGUITO PERFETTAMENTE!!! Klose al centro del ring e il lottatore portoghese tenta subito lo schienamento... Unooo... dueeee e... Tr.... NO! Solo conto di due! Pedro se lo aspettava anche se chiede all'arbitro se è veramente un conto di due.

Klose è in difficoltà, Pedro lo rialza afferrandolo dal mento mentre Steppenwulf e Coon iniziano ad incitare il pubblico che è tutto, completamente, dalla parte del Best High Flyer in the World!

KLOSE!
KLOSE!
KLOSE!

Shut up Bitches!

Pedro Da Reis in maniera poco cortese chiede di stare zitto al pubblico di casa, gomitata al volto per poi lanciarlo verso le corde, attendere il rimbalzo e colpirlo con una Clothesli... No! Klose passa sotto il braccio, Pedro si rigira e Klose va con un Dropkick... MA PEDRO LO EVITA, corre verso le corde e... LIONSAULT!!!

Unoooo
dueeee
e....

Solo conto di due!!! Ora Pedro sembra essersi innervosito della situazione! Trascina Klose verso l'angolo... Ma Klose si ribella, si rialza in piedi e Enzigurikick! Pedro colpito in pieno si appoggia alle corde! Ed ora Klose si rialza in piedi e va per dare il cambio a Steppenwulf... Ma LAHART LO AFFERRA PRIMA COLPENDOLO DA DIETRO!!! E Steppenwulf incazzato cerca di fare il suo ingresso ma l'arbitro lo blocca impedendogli di entrare mentre Lahart abbandona subito il ring!!! La Legenda Hardkore ne ha da dire all'arbitro mentre Pedro Da Reis si diverte a colpire con dei calcetti fastidiosi il lottatore indiano, poi lo afferra dal braccio, lo alza e Irish Whip all'angolo amico dove al momento c'è il solo Marcko Waldo... Klose vorrebbe muoversi ma WALDO LO AFFERRA ALLE SPALLE, poi lo lancia in avanti e MONEY KICK DI PEDRO DA REIS!!!

Oh My God, lo ha scapocciato!!! Klose a terra! Pedro va a dare subito il cambio al suo partner più grosso che afferra Klose, lo alza in piedi e... PUSSY FREEZER ! Inverte Suplex nella variante del tedesco messa a segno ed ora il match è finito!

Unooo
Dueee
E...

STEPPENWULF FERMA IL CONTEGGIO COLPENDO WALDO!

Waldo si rialza immediatamente ed è un faccia a faccia tra i due tedeschi!!!
ED I DUE INIZIANO A COLPIRSI A SUON DI GOMITATE!!!

YES!
YES!
YES!

Ed Anche The Coon sta per fare il suo ingresso... MA LAHART FA IL GIRO DEL RING E LO AFFERRA DALLA CAVIGLIA DA SOTTO L'APRON RING!!! E The Coon cade malamente nel quadrato rotolando... Lahart se la ride mimando con le braccia il modo goffo di camminare del grosso supereroe mascherato! Fischi da parte del pubblico ... E ancor di più quando Pedro Da Reis colpisce alle spalle Steppenwulf trasformando la scazzottata uno contro uno in una rissa in cui Waldo e Pedro se la prendono contro il tedesco fino a farlo rotolare fuori dal ring!

BUUUUU

FUCK YOU!!!

Il pubblico non sta apprezzando quello che sta vedendo nel ring ed ora... Ed ora è il turno di The Coon, Lahart pure decide di salire sul ring... per prendersela con il grosso lottatore ma... NANDAPAL KLOSE E' IN PIEDI E SI AVVENTA IMMEDIATAMENTE CONTRO L'INGLESE AFFERRANDOLO DA DIETRO E GERMAN SUPLEX!!! Lahart a terra mentre Klose si rialza subito in piedi , Waldo si rende conto di quel che sta accadendo e si gira verso il suo avversario... SUPERKICK DI KLOSE!!! Klose is on fire!!! Waldo cade a terra come una pera cotta... Ma Pedro lo colpisce con una serie di calci sia da dietro che laterali, poi lancio alle corde e DOUBLE KNEE FACEBREAKER!!!

CAZZO!!!

Il pubblico ammutolito, E' già finita la ripresa del lottatore indiano! Pedro se la ride e manda a quel paese il pubblico per poi correre verso le corde ed eseguire un secondo Lionsault!!! Ma Klose ci mette le ginocchia!!! Pedro si tocca lo stomaco, Klose si avvicina verso il proprio angolo ma... NON C'è ANCORA NESSUNO!!! Steppenwulf e Coon sono lontani!!!

E DA REIS E' GIA IN PIEDI...
MONEY KICK DI PEDRO DA REIS!!!

Ma Klose si abbassa, corre verso le corde e... SUPERKICK !!!
SUPERKICK!!!

Potentissimo!!!

Pedro Da Reis vola direttamente fuori dal ring...
Klose è in piedi...
Ma Waldo arriva immediatamente, calcione allo stomaco e... SE LO CARICA PER UNA POWERBOOOOOMMMMBBBB

MA THE COON INTERVIENE CON UNA SPEAR!!!
SPEAR DI THE COON!
SPEAR DI THE COON!!!

Klose cade a terra e striscia lentamente verso le corde, stessa cosa fa Waldo che vede Lahart con il braccio teso pronto a dargli il cambio... Klose è lento... Waldo pure... Klose non trova nessuno all'angolo... Waldo ... WALDO DA IL CAMBIO A LAHART!!!

E KLOSE...
DA IL CAMBIO A STEPPENWULF!!!

Lahart si scaglia immediatamente contro il lottatore tedesco che regge botta e infine... Gli mette una mano in bocca!!! Steppenwulf mette una mano in bocca a Lahart per poi spingerlo all'angolo... L'arbitro tenta di intervenire cercando di far terminare questa mossa irregolare, La Legenda Hardkore non ascolta il richiamo ma di testa sua abbandona la situazione per poi prendere la rincorsa e... SBAAAMMM!!! GINOCCHIATA ALLO STOMACO!!! Poi lo porta in cima al paletto e... DA IL CAMBIO A THE COON!!! E poi... SUPERPLAX DALLA TERZA CORDA!!! A segno! Lothar Obrist, conosciuto appunto come Steppenwulf, si allontana immediatamente perché The Coon è già sull angolo opposto e... VOLO EROICO DEL PROCIONE!!! A SEGNOOOO!!!

A SEGNOOO!!!

E va per lo schienamento!!!

Unooo!!!
Dueeee!!!
E...
TR....

NOOOOO!!!
WALDO E DA REIS INTERVENGONO!!!

Steppenwulf colpisce subito Da Reis lanciandolo nuovamente via dal ring e poi ancora una volta contro il più grosso Waldo! E ancora scazzottata tra i due... E ... cosa sta succedendo li sotto??? Pedro ha preso una sedia da uno della prima fila e minaccia di farla entrare nel ring!!! L'arbitro gli consiglia di non farlo ma... Nel frattempo WALDO COLPISCE CON UN LOW BLOW IL SUO AVVERSARIO!!! Steppenwulf in ginocchio ... MA THE COON COLPISCE MARCKO WALDO!!!

Waldo però non cade, sembra come non aver sentito il colpo del gigante procione e lo invita a farsi sotto ancora... E The Coon lo colpisce ancora!!! Ma niente, sembra che i colpi del Warrior King of La Playa non siano efficaci e Waldo lo colpisce con uno schiaffone al volto che gli lascia il segno sulla guancia oltre ad aver risuonato per tutta l'arena!!! Coon è rimasto un attimo stordito e... CON LE UNGHIE LO GRAFFIA SULLA MASCHERA!!!

Ovviamente la maschera lo ha salvato da questa manovra al limite del regolamento e se la ride girandosi verso il pubblico con le braccia alzate beandosi della sua superiorità ariana...

SIEGFRIED RUSH DI STEPPENWULF!!!

La manovra migliore di Steppenwulf va a segno e Waldo resta senza fiato, spaccato in due rotola fuori dal ring!!!

Pedro Da Reis rientra nel ring colpendo alle spalle The Coon con UNA SEDIA... Ma questa volta The Coon sembra molto più carico e non sente DOLORE! Pedro resta meravigliato e lo prova a colpire una seconda volta ma niente, la testa di Coon è dura, anche l'arbitro resta meravigliato, non sa cosa fare... Poi un espressione di dolore sembra stamparsi sul supereroe che si rigira, afferra dal collo il portoghese e con una Double Choke Slam lo lancia al centro del ring!!!

THE COON SI E' INCAZZATO!

Pedro si rialza subito dopo ma Coon lo colpisce con la COONSLINE!!! Pedro si rialza ancora, e seconda COONSLINE E COSI ANCHE PER LA TERZA, poi lo rialza e COONHAMMER A SEGNO!!!

The Coon manda KO Pedro Da Reis in pochi secondi... Mentre Steppenwulf è sceso giù dal ring per continuare quel che è oramai una sfida privata tra lui e Waldo in cui quest'ultimo è in difficoltà e... STEPPENWULF VUOLE STRAPPARGLI LA MASCHERA!!!

Coon si avvicina ora verso Lahart ancora a terra ma... L' INGLESE LO AFFERRA DAL COLLO E DDT! Coon copre però Lahart e l'arbitro accenna poco dopo uno schienamento! Unooo....Dueee e .... Era quasi tre!!! Il pubblico era già in piedi!!! Lahart con difficoltà riesce a spostare di lato The Coon e poi ... lo inizia a colpire a suon di calci così da non farlo muovere da terra! E poi... ANKLE LOCK!!! Lahart vuole farlo cedere e conosciamo tutti la scarsa resistenza alle prese di sottomissione del Procione Americano, ma questa volta non vuole cedere... Tenta di avvicinarsi alle corde e non è poi così difficile ma Lahart gira ancora di più la caviglia e Coon ...

STA PER CEDERE!!!

Ma Klose è li all'angolo e allunga il braccio, vuole il cambio.... Coon sta facendo di tutto per avvicinarsi al suo maestro ma è veramente troppo difficile mentre Lahart inizia a offendere lui e Klose

"Hai addestrato un povero mentecatto"

Klose continua a incitare Il Supereroe ma sembra non averne più... Ma anche Lahart che abbandona la presa per poi colpirlo con uno stomp in faccia! Per poi avvicinarsi a Klose e dirgli qualcosa... Klose gli risponde a male parole e Lahart... DA UNO SCHIAFFONE AL VOLTO DI KLOSE!!!

Klose fa cenno di no con la testa, è rosso dalla rabbia ma poi sembra calmarsi e sorridere, Lahart gli chiede cosa ha da ridere ma proprio in quel momento viene sollevato di potenza da The Coon e lanciato al centro del ring con una Coon Press Slam!!!

Nel frattempo, fuori dalle corde Waldo ha la maschera strappata ma la sua identità è ancora intatta, solo ora è riuscito a lanciare Steppenwulf contro le transenne ma... Decide di allontanarsi dal ring mentre Steppenwulf è già in piedi, pronto ancora a sfidarlo. Oramai i due si sono alienati da quello che accade nel ring... E quello che accade nel ring è...

THE COON CHE DA IL CAMBIO A KLOSE CHE SALE SUL PALETTO...

Pedro Da Reis però sta per fare il suo ingresso e...

630° DI NANDAPAL KLOSE!!!

La mossa di chiusura del Best High Flyer in the World!!!

L'arbitro inizia il conteggio, Pedro si avvicina per fermalo ma... THE COON IN CORSA GLI MOLLA UNA TESTATA CHE APRE LA TESTA AL PORTOGHESE CROLLANDO A TERRA PRIVO DI SENSI...

Unoooo
DuuuEEEE

Marcko Waldo è impossibilitato ad entrare nel ring visto che Steppenwulf gli si è messo in difesa e...

TREEEEEE!!!!

Nandapal Klose, Steppenwulf e The Coon vincono questo match lunghissimo! Nessuno si sarebbe immaginato un incontro così combattuto. Un match che per molti valeva poco ma nelle ultime settimane più che un match d'addio si era trasformato in un match d'onore e tutti e 6 i wrestler hanno dato il loro meglio, impegnandosi al massimo!

Nandapal Klose, Steppenwulf & The Coon b. Marco Waldo, Aaron Lahart & Pedro Da Reis (13:34) con la 630° Splash.

Il pubblico è tutto in piedi ad omaggiare i 3 vincitori mentre Lahart si rialza e controlla le condizioni fisiche del portoghese prima di abbandonare il ring mentre Waldo si fa passare di corsa la cintura di campione ECF abbandonando l'arena!

KLOSE!
KLOSE!
KLOSE!

E' un tripudio a questo wrestler in attività da almeno 13 anni. Un pezzo di storia del wrestling che oggi mette il punto a pagine di storie della disciplina. Tutti in piedi. Il pubblico l'omaggia ancora mentre risuona la sua Theme Song... E questa sarà l'ultima volta che sentiremo The Memory Remains dei Metallica ad accompagnare Klose prima di un match. Abbracci tra i tre rimasti nel ring. Il ritorno di The Coon è stato fondamentale quest'oggi ma complimenti a tutti i lottatori che hanno dato vita ad un grande match. La Theme Song inizia a sfumare ed i 3 alzano le braccia al cielo, poi The Coon si avvicina a Klose per l' ultima volta...

Coon sembra ringraziare immensamente il suo maestro, mimando il gesto del "Volo Eroico" insegnatogli proprio da Klose oramai tanti anni fa. Un ultima stretta di mano e...

SI SPENGONO LE LUCI!!!
Ancora una volta...

E quando la luce torna nell'arena, The Coon non c'è più!

Klose se la ride insieme a Steppenwulf con quest'ultimo che alza le braccia in segno di rassegnazione, non vuole capire, Klose mima il gesto del mantello provando a sparire o a far spegnere le luci ma nulla, stessa cosa prova Steppenwulf che poi alza il braccio al cielo del lottatore indiano dedicandogli un ultimo tributo in sua compagnia dopo di che decide di allontanarsi dal ring per lasciargli il quadrato... Ma Klose quando se ne accorge lo blocca proprio nel mentre che stava passando sotto le corde invitandolo a restare, poi gli stringe la mano ancora una volta e dinfine alzargli il braccio al cielo, indicando lui come il vero campione e dal labiale è semplice capire un

"E' grazie a lui, è lui che dovete ringraziare"

Ma il pubblico non ascolta e parte il coro...

THANK YOU KLOSE!
THANK YOU KLOSE!
THANK YOU KLOSE!

Grazie Klose.

[align=center]Posted Image[/align]

Connor Churchill e Benkei sono sotto l'obbiettivo della camera.
Benkei è sereno, Connor guarda verso l'alto serio.

CC:"Abbiamo un motivo per combattere secondo te Benkei?
Quel che voglio dire è che questa sera i nostri avversari sono due persone che parlano di loro stessi dicendo che sono votati alla giustizia, ricordo che quando si presentarono al mondo dissero di avere l'intenzione di andare contro quelli come l'nTo se non sbaglio.
Direi che sono avversari degni di rispetto no?
E quindi, noi che motivo abbiamo invece di combattere?"

Benkei stringe il pugno flettendo il braccio:"Combattere contro l'ingiustizia è un bene, è una buona cosa.
Ma noi abbiamo un motivo migliore per combattere, il motivo è dimostrare di essere i migliori, il motivo è fare in modo che i titoli che abbiamo crescano e divengano forti assieme a noi.
Ci impegnamo a nostra volta per difendere l'onore del ring e vincere questo match è un modo per combattere la vostra stessa battaglia"

Connor sorride e si piazza sulle spalle ambo i titoli:"Puzzle ed Aenigma, voi siete per noi un grande traguardo, ogni volta che saliamo sul ring contro un tag team di valore come il vostro noi cresciamo, noi siamo come gladiatori che entrano nell'arena contro leoni sempre più grossi, tutti quelli che guardano i nostri incontri sono persone che di volta in volta vedono crescere il fuoco che scateniamo in loro.
Ogni volta che i Kongorikishi scendono da quella rampa le urla divengono più alte, le acclamazioni più forti e la passione più forte"

Benkei a sua volta indossa le cinture:"Siete due guerrieri eccezionali, siamo pieni di gioia e di timore nell'affrontarvi.
Ma questi sentimenti sono rigagnoli in confronto al mare che sentiamo dal desiderio di affrontarvi e di battervi.
Siete un passo in più nella strada che ci porterà alla gloria.
Siatene felici ed onorati.
I Kongorikishi stanno arrivando"

Posa plastica per i due e la camera sfuma in nero.

[align=center]Posted Image[/align]

Siamo nel backstage allestito nella zona antistante il ring del Circo Massimo: in una stanza troviamo i Tokulucha al gran completo: possiamo vedere Zane allenarsi facendo dei piegamenti mentre No One lo osserva e c'è persino Suta Koku... No! E' soltanto un suo cartonato appoggiato ad un muro! A modo suo la stella dell'aviazione giapponese sopperisce alla sua assenza nei riguardi del suo gruppo. Al centro della stanza invece troviamo Puzzle e Aenigma, seduti l'uno di fronte l'altro, intenti a discutere tra loro...

Il tempo sembra fermarsi mentre le immagini lentamente diventano in bianco e nero e soltanto le maschere dei due wrestler restano colorate.

P: "Tutto ciò sembra che non mi appartenga più... Questo posto, queste persone attorno a me, tu stesso. All'improvviso io non mi sento più io e quello che un tempo mi era familiare ora mi appare estraneo e misterioso. Chi sono io? Chi siamo noi? E cosa ci facciamo qui?"

Il lottatore di Londra scuote la testa.

P: "Immagino sia difficile per te comprendere questi miei tormenti nonostante gli enigmi siano un tuo diletto... Cercherò di essere chiaro, amico mio. Ti è mai capitato di sentirti fuori posto?"

Aenigma non dice nulla e si limita ad annuire.

P: "Ebbene è così che mi sento io ora. La Fight For Honor ha chiuso e io ho perso la più importante ragione che avevo per lottare su un ring: Devin Brooks è sparito con il titolo 2FH, Selim Arkin è andato altrove a cercare di instaurare il suo regime di terrore, Zoey Di Maggio starà cercando nuovi stimoli chissà dove... Dovevo ristabilire l'onore a Dublino, ma non ho fatto in tempo. E ora non so cosa fare della mia vita."

Puzzle sospira.

P: "Tu mi conosci da anni, tu solo puoi capirmi. Hai una risposta per i miei dubbi?"

Ae: “Per me è così ormai da qualche anno. Sono alla continua ricerca di qualcosa, qualcosa che però mi sfugge… e questo mi diverte altrimenti non mi chiamerei così. Tuttavia spesso questo è struggente e insopportabile. Come si fa a trovare qualcosa che non conosci? Tu in questi anni sei stato molto più fortunato di me: hai trovato la tua strada a Dublino, hai trovato il tuo scopo. Ora però tutto ti crolla addosso.
Chi sei tu? Puzzle…
Chi siamo noi? Gli International Questions e, ora, – guarda i compagni – i Tokulucha.
Cosa ci facciamo qui? Facciamo quello per cui siamo nati, noi combattiamo…”

Risposte forse banali, ma tipiche del luchador che inclina la testa della sua solita posizione.

Ae: “Oggi abbiamo uno scopo Puzzle. In passato ci siamo uniti più volte, ora ci siamo ritrovati più forti e numerosi.”

Indica i compagni di team.

Puzzle annuisce.

P: "Hai ragione... Una nuova strada si apre di fronte a noi e non ha alcun senso guardare al passato. Ciò che è stato, è stato; ciò che siamo stati, ora non siamo più. Adesso ci siamo solo io e te, ci sono loro... E ci sono i Kongorikishi da battere e i loro titoli da vincere. Null'altro."

P: "Possiamo farcela, insieme sappiamo essere inarrestabili e l'abbiamo dimostrato vincendo i titoli Junior Heavyweight quando erano ancora gestiti dalla AVLL, ricordi? E' tempo di ripetere l'impresa... E' tempo di tornare ai fasti di un tempo e di riuscire a fare anche di più. Voglio questa gloria, Aenigma, voglio farlo per me e per te. Perché Puzzle non è morto con la 2FH."

Aenigma scuote la testa in segno di assenso.

Ae: “Bene. I nostri avversari possono sembrare ostici, ma questo non rappresenta un ostacolo per noi. Compiamo l’impresa per dimostrare che noi possiamo ancora fare la differenza. La RPro ci ha dato l’occasione, ora noi l’afferreremo.”

Le immagini riprendono colore e il tempo torna a scorrere nella stanza: Zane ricomincia ad allenarsi e il cartonato di Koku resta immobile come prima, questa volta raggiunto da No One che lo osserva incuriosito. Puzzle e Aenigma si alzano e lanciano uno sguardo ai loro compagni di stable prima di uscire dalla camera.

CAMERA FADES

[align=center]Posted Image[/align]

Un solo match ci separa dalla finale dell'VIII King of Rome Grand Prix e si tratta di una sfida con non uno, non due, non tre, ma ben quattro cinture in palio! Da una parte i membri dei Tokulucha, già uniti e vincenti sotto più sigle con il nome di International Questions: Aenigma e Puzzle, che fanno il loro ingresso in questo momento ricevendo una buona accoglienza dal pubblico romano... e dall'altra i campioni FWF World Tag Team e Intercontinental Jr. Heavyweight Tag Team, i campioni succeduti ai Dev Adam e all'Hardcore Soccer Team, i membri degli Shinsegumi, i Kongorikishi: Connor Churchill e Benkei!
Anche i bicampioni si fanno strada fino al quadrato dividendo di fatto il pubblico, tra i sostenitori dei Tokulucha e i loro e giunti sul ring, salutano i loro tifosi agli angoli opposti, sollevando una cintura l'uno per mano. I titoli vengono poi consegnati al referee, che li mostra all'arena mentre viene ricordato che entrambe le cinture saranno in palio, solito appello ad avere solo due uomini legali sul ring, con Puzzle e Benkei che prendono posto ai rispettivi angoli e poi il FWF World Tag Team Title & Intercontinental Jr. Heavyweight Tag Team Title Match può iniziare con la campanella!

6th Match - FWF World Tag Team Title & Intercontinental Jr. Heavyweight Tag Team Title:
Kongorikishi (Connor Churchill & Benkei) © vs. Tokulucha (Puzzle & Aenigma)


Aenigma prova subito a passare l'attacco per sorprendere e togliere l'iniziativa a Churchill, serie di calci alle gambe, poi un paio di Forearm Smash... E poi Churchill lo spinge via! Aenigma va contro le corde e Connor connette una Clothesline! No! Aenigma evita e corre dalla parte opposta, Churchill si abbassa e Aenigma è costretto a saltarlo, altro rimbalzo seppur più lento di Aenigma, che aspettandosi un colpo dall'avversario si abbassa... Ma Churchill non colpisce e lo salta a gambe aperte... Aenigma prova a forzare saltando sulla seconda corda per uno Springboard Crossbody... E Churchill è già pronto a prenderlo al volo chiudendo la manovra con una Snap Powerslam! Già in posizione per il pin!

One... Tnemmeno due! Aenigma alza una spalla.

Churchill lo rimette in piedi e lo spinge contro le corde nuovamente, stavolta la reazione di Aenigma è lenta e la Clothesline del britannico lo colpisce in pieno stendendolo! Inutile il successivo tentativo di rimettersi in piedi velocemente per Aenigma, perchè Churchill lo afferra subito e lo sbatte ancora a terra, stavolta con una Body Slam! Per poi completare l'opera con uno Standing Moonsault! Classica dimostrazione di elasticità fuori dal comune per Connor Churchill che è ancora sopra l'avversario per lo schienamento!

One... Two... Puzzle lo colpisce alla schiena interrompendo!

Churchill scatta in piedi e va verso l'angolo di Puzzle, ma senza aggredirlo, si limita a fargli segno di farsi avanti, Puzzle a gesti fa capire che il suo avversario è Aenigma... E Churchill lo rimette in piedi per poi lanciarlo all'angolo... Dei Tokulucha! Connor Churchill sta letteralmente sfidando Puzzle a lottare e l'ex 2FH accetta la sfida prendendosi il cambio dal suo compagno!
Puzzle entra nel ring e Churchill lo attende a centro quadrato, rincorsa del membro dei Tokulucha che poi attacca con un Roundhouse Kick! No! Churchill evita facilmente... No! Era una finta! Dragon Whip di Puzzle dopo la rotazione! Churchill barcolla sorpreso e Puzzle attacca con Chop e Forearm Smash fino a portarlo alle corde, qui lo lancia dalla parte opposta del ring... No! Churchill reversa, Puzzle contro le corde a gran velocità e Back Body Drop di Churchill! No! Puzzle lo prende dal collo e dopo una rotazione e mezza lo stende con un Tornado DDT!!! Pin di Puzzle!

One... Two... No! Churchill lo solleva come fosse un bilanciere e se lo leva di dosso!

Tornano entrambi in piedi ora, Churchill tenendosi la testa e va a dare il cambio a Benkei, che si sfrega le mani all'angolo in attesa. Cambio dei Kongorikishi e Benkei entra passando tra seconda e terza corda... Venendo accolto da una pioggia di colpi da Puzzle! Scarica di pugni alla schiena, poi di calci sempre alla schiena, Benkei si inarca per i colpi e viene portato fino a centro ring, dove dopo una rincorsa Puzzle lo attacca... Con un Hurricanrana! No! Benkei trattiene Puzzle e non si fa proiettare in avanti! Lo risolleva e Powerbomb!!! Noooo!!! Puzzle sfrutta il movimento e prova a portare al tappeto il giapponese con un Sunset Flip!!! C'è il pin! No! Benkei si libera con una capriola all'indietro e colpisce in pieno volto Puzzle con un colpo di suola! Lo schienamento è suo!

One... TwNo! Puzzle alza una spalla!

Benkei lo rimette in piedi e lo lancia subito all'angolo presidiato da Churchill per un altro cambio... No! Puzzle sfrutta la rincorsa e colpisce Connor con un Superman Punch che manda l'avversario giù dall'apron! Benkei prova a fermarlo all'angolo... Ma con una capriola in avanti Puzzle evita il colpo e riesce a raggiungere in tuffo Aenigma prima che Benkei riesca a raggiungerlo! Il giapponese non può fermarsi in tempo... E Aenigma si lancia dal paletto mentre corre dietro a Puzzle, con un Flying Crossbody! Benkei è portato con le spalle a terra ed Aenigma prova lo schienamento!

One... Two... No! Benkei lo spinge via!

I Tokulucha però ora possono provare a sfruttare la superiorità numerica, Aenigma rialza Benkei e lo lancia all'angolo, rincorsa mentre Puzzle blocca le braccia dell'avversario... E Stinger Splash di Aenigma! Cambio a Puzzle e i due colpiscono a ripetizione con dei calci al petto il giapponese, poi insieme lo lanciano alle corde, rimbalzo di Benkei, Aenigma si sdraia a terra, Benkei lo salta e Puzzle lo stende con un High Dropkick! Aenigma si rialza e connette un Lionsault!!! E Puzzle va per il pin!!!

One... Two... Thrnooo!!! Benkei alza una spalla ancora!

Puzzle porta le mani sulla maschera per un attimo, poi si rimette in piedi e riporta anche Benkei all'angolo con sè, cambio ad Aenigma e ancora attacchi combinati dei due, quindi il copione si ripete, altro lancio alle corde e poi scatto nelle direzioni opposte, rimbalzo di Benkei e... doppio attacco in corsa a centro ring dei Tokulucha!!! Nooooo!!! Benkei anticipa con una gomitata Aenigma stendendolo... E poi blocca Puzzle in una Side Slam... Schiantandolo su Aenigma al tappeto!!! Al suo angolo è ritornato Churchill e Benkei, affaticato lo raggiunge per il cambio! Connor Churchill va sulla corda più alta... E si lancia per la Gae Bolga!!! Shooting Star Press!!! Puzzle si sposta... E Churchill centra in pieno l'uomo legale Aenigma!!! C'è il pin!

One... Two... Thrnooo!!! Puzzle era ancora abbastanza vicino da salvare Aenigma!!!

Churchill si rimette in piedi contrariato e rialza Puzzle, per poi prenderlo dal collo e lanciarlo fuori dal ring oltre la terza corda, riprova lo schienamento su Aenigma!!!

One... Two... Three!!! Noooo!!! Kicks out del Tokulucha!

Connor Churchill decide di finirla qui, rialza Aenigma e lo prende sotto braccio, sollevamento in posizione di Vertical Suplex e Walking Muscleeeee nooooo!!! Aenigma gira il sollevamento a suo favore e passa alle spalle di Churchill per poi portarlo al tappeto con la Riddle!!! Schienamento a sorpresa di Aenigma!!!

One... Two... Three!!! Noooo!!! Churchill si salva all'ultimo!

E i due cercano di portarsi ai rispettivi angoli... Ci arrivano praticamente insieme... Cambio di Churchill a Benkei e cambio di Aenigma a Puzzle! No! Puzzle non è ancora arrivato, ci prova ora... Ma Benkei trascina via per un piede Aenigma impedendogli il touch! E poi si avventa con un Lariat su Puzzle rispedendolo giù dall'apron!!! Benkei pulisce il campo e si prepara a chiudere la partita, rialza Aenigma e lo solleva anche lui per un Vertical Suplex!!! ShoutenNooooo!!!!! Aenigma si difende e atterra in piedi... Per poi colpire a sorpresa con una ginocchiata al volto! The Rap Trap! E poi Rapture!!! Front Facelock Cutter!!! Schienamento di Aenigma su Benkei dopo avergli scaricato addosso due delle sue migliori manovre!!!

One... Two... Nooooo!!! Interviene Churchill buttandosi addosso ad Aenigma!!!

Noooooo!!! Puzzle lo intercetta a metà strada... Lanciandosi con un Corkscrew Somersault Senton Puzzlesault!!!

Three!!!

C'è il 3 di Aenigma!!!

Tokulucha b. Kongorikishi (12:54) via Rapture e conquistano i titoli.

Dopo due anni Puzzle e Aenigma tornano in possesso degli Intercontinental Jr. Tag Team Titles di cui sono stati i primi detentori e ad essi si aggiungono i titoli di coppia FWF per i quali hanno lottato numerose volte senza mai riuscire a vincerli. Ora i due lottatori mascherati festeggiano la tanto agognata vittoria con il pubblico di Roma, ma gli applausi vanno anche ai Kongorikishi che, da completi esordienti sui palcoscenici internazionali, hanno saputo mettere nel loro palmares due prestigiosissimi titoli di coppia sconfiggendo anche avversari più quotati di loro.

[align=center]Posted Image[/align]

Parte un filmato. Le immagini ci mostrano immediatamente Keiko Tanaka, con tanto di cintura THÈA Divas Tag Team sulla spalla sinistra, e dietro di lei un pannello promozionale della FWF International Board.
La fondatrice della Rainbow Bridge Girls parla in giapponese ma è sottotitolata.

KT: “Gentile pubblico della R-Pro, sono qui per fare un importante annuncio. Non preoccupatevi, non intendo rubare molto tempo, so che siete tutti in trepida attesa della finale di questo torneo. In questi mesi ho avuto l'onore di detenere questa cintura – indica l'alloro – e di lavorare per la THÈA. Nella mia carriera ho lottato per diverse sigle, quindi dall'alto della mia esperienza posso dire che sia una grande federazione. Ci sono cose nel pro-wrestling che smettono di appartenere a chi le ha create per diventare patrimonio di tutti. C'è uno show in questi anni che ha segnato il successo della THÈA, questo evento di chiama Eastern Jewel. Sia io che la International Board siamo concordi nel definire questi appuntamenti come indispensabili per questo panorama e per il pro-wrestling femminile in Europa. Perciò vi annuncio che anche quest'anno andrà in scena Eastern Jewel.”

Keiko si aggiusta la cintura.

KT: “Nelle prossime settimane saranno annunciati la data e il luogo, ed ovviamente i match. Posso solo preannunciare che in occasione di questo show vedremo per la prima volta sullo stesso ring la campionessa FWF Women's e il campione World Heavyweight FWF, e i rispettivi sfidanti, difendere le loro cinture in un Mixed Tag Team Match.
Questo è tutto per questa sera. Restate sintonizzati per altri aggiornamenti. Buon proseguimento.”

Inchino della Tanaka e le immagini sfumano.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
Le immagini ci portano nel backstage allestito per l'occasione al Circo Massimo. Siamo in un camerino particolare: pareti rosa, pavimento bianco, soffitto bianco e una poltrona rosa al centro della stanza. Sulla poltrona una ragazza... Franziska D. James!! La ragazza è davanti ad una televisione, sta guardando il match di Raven contro Denny Leone.

FJ: "DAJE! DAJE! DAJE!!"

Ride The Lightning, 1-2-3 e Red Revolution Raven vince match, titolo e giunge in finale.

FJ: "SIIIIIIII!!"

Franziska si alza in piedi e saltella per la gioia! Sale anche in piedi sulla poltrona.

FJ: "Ravenuccio è il più forte! Ravenuccio è il più bravo! Ravenuccio è una leggenda!! AMORE MIO!! Tre volte campione massimo FWF!! SII! SII!!! Che bello, che bello, che bello!! E ora è in finale! Il mio re è in finale ed è pronto a vincere il torneo!! L'ottavo re di Roma, lo è sempre stato, lo sarà sempre, ma ora può avere anche un torneo che lo afferma! Che bello! Che bello!!"

Franziska salta giù dalla poltrona. Si dirige verso la telecamera.

FJ: "Ciao amici!! Come va? Spero tutto bene, anzi, sono certa tutto bene! Avete visto? Il nostro eroe, Ravenuccio, ha vinto il titolo! Non state frizzando dalla gioia? Non state fremendo dalla voglia di andare ad abbracciarlo con tutta la forza che avete in corpo? Eh? Eh? Io sì!! Non vedo l'ora che torni nel backstage per complimentarmi con lui! E' il migliore, è proprio il migliore non c'è nulla da fare! E adesso c'è la finale del torneo! Siete pronti? Siete caldi? Siete carichi per tifare come non mai per Ravenuccio? Dovete esserlo! Dobbiamo dargli la forza per vincere!! Devo trovare qualcosa da fare per fargli capire che sono lì con lui, pronta ad appoggiarlo sempre e pronta per festeggiare la sua vittoria dell'8th King of Rome!"

Franzi guarda verso il cielo.

FJ: "Ma cosa potrei fare? Non lo so... Potrei fargli una torta!!"

Franzi non sembra convinta.

FJ: "No, è una stronzata. Potrei fargli un maglioncino di lana!!"

Non ancora convinta.

FJ: "No, no, non ci siamo. Anche sta qua è una stronzata."

Franzi si lancia sulla poltrona, pensierosa.

FJ: "EUREKA!! CI SONO!!"

Franziska si alza, va verso la telecamera. Mano sul petto.

FJ: "Io, Franziska D. James, prometto solennemente che se il mio Ravenuccio dovesse vincere l'8th King of Rome 2016, farò uno spogliarello in suo onore, per festeggiare la vittoria! Esattamente come la Ferilli fece con la Roma, la squadra del cuore del mio Ravenuccio! Bell'idea, eh? Raven, andiamo a vincere il torneo!!!"

Franziska salta in alto.

FJ: "RIDE THE LIGHTNING!!!"

Camera Fades.

[align=center]Posted Image[/align]

Atto finale del torneo 8th King of Rome World GP 2016.
Per diversi motivi, questa che sta per concludersi è stata un'edizione storica. Tre grandi show tematici in arene sempre più ampie, svariate federazioni coinvolte, 18 concorrenti da tutto il mondo ai quali si sommano quelli che hanno preso parte alle eliminatorie in WBFF e JLW. Al di là di tutto questo, da segnalare è stata soprattutto la partecipazione da parte del pubblico e dei lottatori, tutti motivatissimi a raggiungere la finalissima. L'aria è elettrica qui al Circo Massimo, gli spettatori sono consapevoli di assistere ad uno degli eventi di pro-wrestling più importanti di questo 2016.

Il primo ad entrare in scena è Alpha Jack. Inutile sottolineare la reazione del pubblico romano, assolutamente negativa. Siamo nel nido del corvetto questa sera, non dimentichiamolo.
Il “DeVoid” è l'uomo che ha dominato il 2015 su questi ring, premi e riconoscimenti ottenuti un po' ovunque, ed un solido regno da campione FWF World Heavyweight. Quel regno, finito ad una difesa dal battere il record di Simon Steed, si è concluso ad inizio anno in un match senza schienamenti. Jack ha perso il suo titolo senza essere messo spalle al tappeto. Questa sera può diventare ottavo Re di Roma, vincere uno dei tornei più prestigiosi al mondo, ma soprattutto riconquistare quella cintura, la “sua” cintura. Per giungere a questo match, Jack ha battuto per la prima volta la sua “nemesi” Selim Arkin, eliminando così il vincitore della precedente edizione; in semifinale ha concluso la sua opera di “abbattimento” del new Turkish order, mandando a casa anche “nTo Mega-Power” Hun Baldone.
Lo Stray Dog ha raggiunto il quadrato ed immobile attende il suo avversario.

Mostruoso boato di pubblico. Il Circo Massimo è una bolgia infernale.
Red Revolution Raven in finale del 8th King of Rome da campione FWF World Heavyweight. In una federazione chiamata Raven Project dovrebbe essere quasi la regola, ma così non è mai stato. RRR non è mai stato profeta in patria.
Un terzo posto nella prima edizione del 2013, semifinale persa contro Mad Dog, un sesto in quella del 2015, eliminazione al primo round contro Daniel Stuart, ed un clamoroso forfait in quella dello scorso anno. Queste le prestazioni di Raven nel torneo 8th King of Rome. Il corvetto non ha mai brillato nei tornei R-Pro, anche la My, Myself & World Tag League non lo ha mai visto arrivare tra le prime tre coppie.
Se con questa finale RRR ha comunque rotto un incantesimo, un'altra e più potente maledizione deve essere sfatata: la maledizione della prima difesa.
Il wrestler romano avrà anche toccato quota tre al pari di Mehmet Arkin, ma entrambi i regni precedenti da massimo campione FWF si sono conclusi alla prima difesa. Contro lo stesso Mehmet nel 2011 e Nathan Storm nel 2012, RRR ha sempre dovuto cedere il titolo alla prima occasione.

Entrambi i lottatori sono sul ring, la finale sta per iniziare.
Le immagini ci mostrano Sir Richard Philip Henry John Benson, il FWF Director of International Board, seduto al tavolo dei commentatori tra Barse Vicni e Alessandro Orlando. L'arbitro Maurice Pronomì ha mostrato il titolo FWF al pubblico, mentre la corona di ottavo Re di Roma è nelle mani dell'annunciatrice Tina Hartley. Tutto è pronto il match può iniziare...

DIN! DIN! DIN!

6th Match – 8th King of Rome World GP 2016 – Finale/FWF World Heavyweight Title:
Red Revolution Raven © vs. Alpha Jack “DeVoid”


Stare Down al centro del ring. Lentamente il pubblico si “calma”, ed un irreale silenzio piomba sul Circo Massimo.
I due lottatori si studiano per lunghissimi istanti, RRR alza la mano per invitare l'avversario ad un clinch... REAZIONE INASPETTATA DI JACK... TOE KICK!!! Raven si piega in avanti e rapido il “DeVoid” lo avviluppa nella sua mossa... testa tra le gambe... sollevamento... RELEASE POWERBOMB!!! Boato di stupore del Circo Massimo, Jack subito per il pin...

1...
2...
2,9 LA FINALE PIÙ BREVE DELLA STORIA R-PRO!?

NOOOOO!!!

RRR esce dal pin all'ultimo istante... paura, eh?
Sospiro di sollievo generale dell'arena (con qualche bestemmione), Jack ha davvero sfiorato il colpaccio nei primi istanti del match, dramma sfiorato invece per Raven e i suoi fan. Lo sfidante continua comunque a controllare la situazione, rialza il campione FWF, assesta un trittico di ginocchiate e lo trascina in posizione da Suplex... NECK TRAUMA!!! Fisherman Driver a segno, per RRR questa finale è già un match difficilissimo. Jack va per il pin... no, rialza il campione per i capelli... SHORT ARM CLOTESLINE!!! Jack rialza RRR, gesto del taglia gole e SHORT ARM LARIAT!!! Combinazione DOUBLE TAP conclusa e “DeVoid” va per il pin...

1...
2...
NOOO!!!

RRR scolla la spalla da terra con uno scatto che sa già di disperazione.
Il pubblico romano inizia ad incitare il suo beniamino, ma Jack continua a controllare. Lo sfidante gira il campione, lo afferra... BACKDR... NO!!! Capriola all'indietro di RRR ad evitare l'impatto!!! Il detentore del titolo FWF è lesto ad attaccare l'avversario che si volta verso di lui... SUPERKICK!!! Calcione a segno, ma Jack no cade, RRR però è già schizzato controle corde, rimbalzo, salto... HEAVY ROTATION!!!! Crossbody a segno, e il romano preferisce rotolare via dal ring.
Attimo di pausa, RRR riordina le idee prima di ritornare sul ring, Jack rimane impassibile a centro del ring.
Assalto frontale di Raven che riesce a proiettarsi alle spalle del nemico, ma Jack si oppone e contrattacco ribaltando in una Armlock ai danni del campione. RRR resiste e si libera con una serie di capriole in avanti. Gomitata del romano, “DeVoid” però risponde ancora con un Toe Kick. Afferra Raven, Irish Whip contro il paletto... reazione di RRR che lesto salta sulle protezioni per un INVERTED ZERO SIGNAL!!! Turnbuckle Moonsault Into Inverted DDT a segno, RRR è ancora vivo.
Raven rialza immediatamente lo sfidante e lo lancia contro le corde... Jack frena sulle corde rimanendo lì, ma ecco che arriva RRR in corsa... RUNNING DROPKICK!!! Jack finisce fuori dal ring.
Raven si rialza immediatamente, inquadra Jack a fuori dal quadrato... rimbalzo sulle corde, corsa e lancio verso l'esterno del ring... TOPE SUICIDA!!! Volo di RRR che travolge “DeVoid” all'esterno del ring.
Entrambi i lottatori restano a terra per qualche istante prima di iniziare a rialzarsi. RRR afferra Jack per i capelli, Irish Whip... ribaltato, Raven viene lanciato contro le transenne. Lo sfidante carica per pressare... RRR si scansa, Jack finisce contro le protezioni del pubblico!!! Ouch!!! Il campione fa fruttare il rinculo dell'impatto per lanciare lo sfidante prima contro la base esterna del paletto e poi rilanciarlo sul ring.
Siamo nuovamente sul quadrato di lotta, RRR assale Jack a testa bassa arpionandolo alla gamba sinsitra... DRAGON SCREW!!! Una delle mosse preferite dell'odiato Mehmet Arkin. Raven colpisce Alpha con una serie di stomp, prima di prendere posizione è mettere a segno STANDING SHOOTING STAR PRESS!!! Applausi del Circo Massimo e pin...

1...
2... Stop!

Jack si libera con forza, ma Raven si rialza immediatamente per colpire con un SOCCER KICK!!! Ouch!!!
Il campione centra la testa dello sfidante e non contento attacca ancora con una LEG DROP!!! Nuovo pin...

1...
2...
NO!

Alpha Jack scolla ancora la spalla da terra. RRR cerca l'appoggio del pubblico, lo trova.
Rialza “DeVoid” per lanciarlo contro le corde... rimbalzo... reazione di Jack... LET ME ROAR! Roaring Elbow violento a segno, e per la disperazione del pubblico Jack va per un rapido pin...

1...
2...
NO!!!!!

Il corvetto vuole continuare a volare, fuori dal pin. Il pubblico torna ad appoggiare il proprio idolo. “DeVoid” è implacabile, afferra RRR da terra... RUSSIAN BODYBAG!!! Tripla Karelin Drop, Jack infligge al campione una giusta razione di dolore sovietico, ma niente pin. Lo sfidante rialza il campione, lo solleva con forza... NO! RRR RIBALTA IN ARIA IN UN FALLING NECKBREAKER!!! Woooow!!! Momento di difficoltà e guizzo di RRR per tirarsi fuori. I due lottatori restano a terra.
L'arbitro contra per il double KO.

1...
2...
3...
4... RRR si rialza.

Il campione prova a rialzare Jack, il quale però reagisce colpendo con una chop al petto. Ancora due pugni e poi Irish Whip. Rimbalzo di RRR, Lariat di Jack... a vuoto!!! RRR si abbassa ed evita il braccio teso e prende un secondo rimbalzo, ma questa volta Jack è lesto a prenderlo sul tempo... RUNNING POWERSLAM!!! “DeVoid” sente che il suo momento potrebbe essere molto vicino, e senza pensarsi troppo rialza RRR, lo mette in posizione da Powerbomb... lo solleva portandoselo fin dietro alle spalle... posizione da Crucifix Powerbomb... corsa verso il paletto... STATISTICAL DEHUMAN... NO! RRR RIBALTA IN UNA HURACANRANA!!!

1...
2...
2,999NOOOO!!!

Per pochisshimo! Raven sfuma la vittoria in contropiede.
I due restano a terra qualche secondo a rifiatare, il Circo Massimo ribolle letteralmente d'eccitazione per questa finale.
Gli sfidanti si fronteggiano ancora al centro del ring, scambio di colpi molto confuso. Jack riesce a prendere il tempo all'avversario e ad spingerlo contro il paletto più vicino. Toe Kick per “incastonarlo” meglio all'angolo, si allontana per una breve rincorsa... Corner Press... No! RRR si scansa, Jack finisce contro le protezioni. Raven molla un doppio colpo ai fianchi dello sfidante, e poi gli mette la testa tra le gambe... no, non è possibile, come all'ultimo WrestlEmpire contro Kemal... sforzo incredibile di RRR che si carica Jack sulle spalle in posizione Eletric Chair, indietreggia... il Circo Massimo trattiene il fiato...

FAKE SOUND OF PROGRESS!!! FAKE SOUND OF PROGRESS!!!

Electric Chair Driver a segno su 130 chilogrammi di avversario, il pubblico è emozionato al massimo. Pin...

1...
2...

sembra non voler arrivare...

3!!! 3!!! 3!!!

La commedia è finita, Red Revolution Raven ha vinto.

Red Revolution Raven b. Alpha Jack (20:08) con la Fake Sound of Progress difendendo il titolo e vincendo il torneo.

Acclamazioni si alzano dal Circo Massimo, il risultato è ormai ufficiale: Red Revolution Raven è il vincitore del 8th King of Rome World Grand Prix.
Il corvetto resta al centro del ring, steso a terra (con gli occhi ancora caldi di malinconia cit. M.Montesi) forse incredulo del traguardo appena tagliato. In questi anni in R-Pro hanno dominato un po' tutti, dal new Turkish order a Simon Steed, passando anche per lo sconfitto Alpha Jack. RRR sembrava stare lì in disparte a fare solo gli onori di casa, ma questa sera è andata diversamente ed il Re Corvo si è seduto sul suo trono.
Sul ring sono arrivati i membri del Raven's Nest al completo. Little Raven e Steven O' Brien rialzano il loro maestro mentre Scott Martin da dietro gli allaccia la cintura FWF.
Franziska D. James invece non riesce a trattenere l'emozione e quasi singhiozza sul ring, il pubblico invece invoca uno spogliarello come quello di Sabrina Ferilli nel 2001.
Sul quadrato arriva finalmente anche Sir Benson, accompagnato da tutto lo stato maggiore della FWF. Dal tavolo dei commentatori possiamo vedere un Alessandro Orlando in visibilio, un Barse Vicni che batte le mani con la sua solita ambivalenza, tutto è pronto per l'incoronazione. Anche Massimo Marino si è unito ai festeggiamenti proponendo a tutti un'uscita alla Braceria Crostaceria di qualche suo amico.
Il pubblico si azzittisce, le luci calano ed un solo faro illumina il vincitore e Benson.
Il momento è solenne, il director of board alza la corona d'alloro dorato sulla testa di Red Revolution Raven, e con un gesto solenne... la posa sul capo del vincitore. Le luci si accendono di colpo, partono i fuochi artificiali, e “Charlie Big Potato” rimbomba nell'impianto audio del Circo Massimo.

[align=center]Posted Image[/align]
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Cith
Member Avatar
The Usual Suspects
Mi scuso se non faccio un commento approfondito, tirando le somme questo è stato un grande torneo, sono felice di aver partecipato (mia prima partecipazione a un King of Rome), da utente sono soddisfatto perché sono uscito contro Denny Leone, per cui a quel punto ho tifato fino in fondo e sono felice di averlo visto laurearsi campione anche se ha subito perso la cintura.
Ammetto che tifavo per Denny su tutti e in alternativa per Alpha Jack, una finale Denny contro Jack sarebbe stata spettacolare, ma devo dire che anche così è uscito qualcosa di veramente epico.
Purtroppo non ho commentato il secondo round, perciò cerco almeno di spendere qualche parola sul round finale.

Ho preferito il promo delle nTo Amazonlar a quello di Amelia con il Soccer Team, forse un po' troppo nervosismo nel team degli sfidanti, è qualcosa che tendo a preferire quando ci sono dei campioni a sentirsi nervosi, più che sfidanti che dovrebbero arrivare motivati in vista di una grande sfida. Mi fa piacere vedere sfide intergender per le cinture Trios.

Baldone, 53 anni e non sentirli, potrebbe tranquillamente essere il lottatore più anziano del circuito (in realtà non lo so, Jack Leone ne ha 52 e combatte sempre meno). La citazione alle Bizzarre avventure di Jabronaggine mi ha fatto quasi cadere dalla serie dalle risate.
Grande promo, ma non sono sorpreso.

Quanto è epico il promo di Jack "DeVoid"! Narrazione perfetta, discorso epico, c'è quel cinismo che mi piace tanto. Cito il pezzo che ho trovato più geniale.
Quote:
 
-Scarica Statica, la bara è aperta, un t-singlet da wrestler, una bandana rossa, fasce da pugile, una giacca con la scritta GOD con le lettere al contrario.

In ogni caso Vuoto > tutto.

Jack che infatti ce la fa (anche se Baldone ha tenuto benissimo il confronto).

Baby Hulk non lo conoscevo, bel murales! Ovviamente fantastico Raven, alla fine lui e Denny hanno praticamente debuttato nello stesso periodo (2005), con Denny che ai tempi era nella powerplant della WBFF (l'Area 51 il cui show era Death Shiver). Concordo sulla parte politica di Raven... poveri americani che brutta scelta che devono fare!
È un promo lunghissimo ma non mi ha stancato la lettura, è raro fare promo con una mole del genere senza mai annoiare.

Denny... beh, non penso che Davide scriverà mai promo chilometrici, già questo va oltre ai suoi standard. Ed è un gran lavoro, per quanto mi riguarda lo considero il suo promo migliore. C'è tutto Denny lì dentro, le sue contraddizioni (che tende a non voler affrontare). L'unico difetto è parlare tantissimo di Raven e poco degli altri due lottatori, è qualcosa che magari avrei fatto anch'io in fase di promo perché ovviamente lui pensa all'obiettivo... confrontarsi con Raven a Roma. In ogni caso un promo stellare.

Il match non mi ha sorpreso troppo nel risultato, penso che Denny abbia avuto sfortuna a fare un regno brevissimo perché la sua conquista è arrivata nel torneo. Ma d'altronde non si può dire che Raven non meritasse, due promo grandiosi, sono certo che Denny avrà altre opportunità.

Confesso di preferire di gran lunga il promo di Hardaway (uno fra i miei preferiti in assoluto, ci ho lavorato insieme e mi diverto parecchio quando devo scrivere con Tave) a quello di El Rey.
Così il Ty-Phoon ha vinto pure una sfida di Lucha Libre!

Waldo è un altro per cui tifo parecchio in ECF ed è stato l'asso della squadra (Lahart un po' sfuggente, Da Reis soltanto introduttivo).

Mi fa strano vedere i tre pg di Riccardo ammassati insieme in un unico team, il promo mi è piaciuto perché Riccardo è un genio, però non smettevo di pensare che è uno strano abbinamento.

The Coon in bagno? Sostituzione comedy dell'ultimo minuto? Stranissimo, ma mi va bene.
Sono contento che Klose abbia vinto la sfida del ritiro, aspettando che Riccardo riporti un po' di pg nel mondo e-fed fra cui lo stesso The Coon.
Thank you Klose!

Un po' di sano TWP nei due promo di tag team, qui Crossbones ha fatto un gran bel lavoro con i Tokulucha, al punto che reggono bene il confronto con i campioni, un po' sintetici ma sempre di grande impatto.

E lo dico qui e ora, è un gran bel cambio di cinture! Ci portano un po' di sana Lucha Libre, bravo Davide!

Ammetto di non aver mai letto un evento dell'Eastern Jewel, quest'anno voglio leggerlo perché inizio a conoscere alcune lottatrici del circuito mentre un anno fa non ne conoscevo quasi nessuna.

Franziska fangirl di Raven, ma si sapeva.

Finalissima dove Raven vince in casa, ci sarà lo spogliarello della Ferilli? Congratulazioni!
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
Cith,2 September 2016
14:22
Un po' di sano TWP nei due promo di tag team, qui Crossbones ha fatto un gran bel lavoro con i Tokulucha, al punto che reggono bene il confronto con i campioni, un po' sintetici ma sempre di grande impatto.

E lo dico qui e ora, è un gran bel cambio di cinture! Ci portano un po' di sana Lucha Libre, bravo Davide!

In realtà Puzzle e Aenigma sono miei e di Daniele... :)
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Psykomarty

Partiamo dai match extra:

DIGGIA COME ZAMBARDA!!!!!!

Detto questo, seriamente, la sconfitta dei Kongorikishi non mi è piaciuta, o meglio, non ho apprezzato la vittoria dei Toku Lucha; come dissi da subito come gruppo non mi piacciono assolutamente e reputo siano una palla al piede per Puzzle.
Sopra ogni cosa contavo di proseguire la faida HST vs Kongorikishi, invece la cosa viene a morire così e mi scoccia un pò.

Le Amazonlair si portano a casa un match abbastanza difficile, sopratutto se si pensa che per quanto Nene sia "tornata nei ranghi" Sherazat pare essere sempre più incasinata.

Il final match di Klose è stato una celebrazione un po in tutto e per tutto sia di Klose che di coloro che ha avuto attorno, del promo avversario ho trovato forzato solo Dal Reis, che da giudizi su una federazione che non avrebbe motivo di disprezzare in alcun modo.

El Rey è stato un pelo sottotono, HArdway più a cazzo duro e serio, vediamo come si comporta ora il Ty-Phone.....

KoR.

Il mio promo mi è piaciuto, so che è raro che uno si autoglorifichi (tranne Digiacomo e Zambarda che fondano fed per prendersi i titoli) ma devo dire che per me è stato tornare a scrivere FTW dopo quasi 5 anni di deserto.
C'è un bel pò di storia del personaggio in questo promo, partendo dalla WBFF arrivando sino a qua, alcuni elementi poi, spero, di mostrarli meglio in un work a riguardo.
A lato "mark" l'intero torneo era per Jack il punto di partenza per "qualcosa" che andrò a sviluppare, avevo due strade davanti e devo essere onesto, che questa è quella che preferisco.

Baldone è un promo di puro e best wrestling old style che meglio non si sarebbe potuto fare, un promo che devi rileggere per esser sicuro di non essersi perso nemmeno una citazione.
Baldone secondo me sarebbe stato il vero colpaccio del torneo, da sempre considerato solo una farsa per il suo stile a tratti scanzonato (sto cazzo, leggetevi il promo in California) e il suo essere un mocking di Hulk Hogan è in realtà un personaggio coi controcoglioni capace di essere la vera anima di una stable come l'nTo.

Denny, lo dico qua e non lo nego, quando ai tempi seppi del suo arrivo storsi il naso, per quanto ne sapevo Denny era al 100% un prodotto WBFF, una fed che è anni luce dal mio stile di wrestling e di efed, con la quale poi ho avuto un pessimo rapporto; ma Denny è stato il primo a credere in se stesso, ogni promo, ogni show ed ogni volta.
Ogni cosa che ha fatto è sempre stata una spinta a migliorare, a lato "mark" questo era il suo torneo, il momento in cui si sarebbe dimostrato per quello che è realmente, ed onestamente lo ha fatto.
Senza se ne ma.

Ed eccoci al vincitore, battute a parte (Zamby i job che Diggia ha dovuto dare in giro se li sogna, come la serietà e la tolleranza che ha sempre avuto) Raven era l'ultimo a dover vincere secondo me, il promo è bello, è sentito ed è de core, ma non mi ha comunicato le intenzioni di qualcuno che desidera arrivare al top, quanto di un grande che vuole salutare e ringraziare chi lo ha sempre rispettato.
Però non era un torneo per lui, so che il KoR è bello anche per questo, per la sua imprevedibilità, infatti anche qua "marketto"
Raevn ora si ritrova davanti forse la peggior strada della sua vita, arrivato al punto in cui ha dimostrato ogni cosa ora deve quasi rincominciare a farlo, con il rischio però di aver già dato il massimo in passato.

Bonus track, le Liaison portano un dono incredibile, a quanto pare avremo un'altro gioiello d'oriente....



Concludo dicendo che questo KoR è stato di un livello incredibile, ogni singolo promo è stato fantastico, spero che i vari partecipanti decidano di proseguire con i loro personaggi in R-Pro per poter continuare a contribuire come hanno fatto a questa fogn...federazione.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Cross Wizard
Member Avatar
Grazie Gianni, GIAOOOO!
Psykomarty,3 September 2016
14:46
DIGGIA COME ZAMBARDA!!!!!!

Posted Image
Online Profile Quote Post Goto Top
 
wordlife85

Allora, dopo una settimana (ora sono tornato in piena auge anche da E-Fed dopo che le ferie avevano ENORMEMENTE smorzato il momentum, sono sincero :D), commentiamo rapidamente questo show.

Partiamo dal "contorno" (che definire tale è comunque difficile dato il livello)...anche io ho visto un Hardaway estremamente più convinto e forte rispetto ad un Cazador che, tuttavia, non mi ha fatto impazzire neanche nel torneo stesso (come ho detto a più riprese). Vittoria ineccepibile per Tyson, vedremo cosa combinerà da qui in avanti.

La vittoria dei Tokulucha è una vera sorpresa, anche se a me questo team piace davvero davvero molto :D
Mi spiace per la sconfitta con l'HST (sulla questione della scelta di Amelia, era un continuum con quanto visto in precedenza tra questi tre, credevo nella possibile vittoria ma le Amazonlar sono stupende e non c'è nulla da obiettare in merito).

Forse sto parlando troppo del contorno, per l'appunto, quando comunque la cosa principale era ed è il torneo per l'8th King Of Rome.
Io ci ho provato, ho provato a sconfiggere rivali che sono in R-Pro da una vita ed a proporre Denny come il volto nuovo di questa compagnia, ma aihmè l'utopia si è scontrata con la dura realtà che si ripropone, Red Revolution Raven.
Per me il promo di Raven è stupendo, ma non posso negare che siano altrettanto stupendi i promo di Baldone e di Alpha Jack.
Ho trovato DIFFICILISSIMO votare chi potesse vincere l'altra semifinale, e avrei provato difficoltà anche nel votare lo scontro tra Denny e RRR se fossi stato un esterno.

Aihmè non sono riuscito a prolungare il regno di Denny, ma non vi sono rimpianti in quanto il risultato del promo finale mi ha soddisfatto moltissimo.
La curiosità che già accennavo a Diggia, è come siano state due semifinali quasi "speculari", ovvero enorme presenza scenica e promo 'dialogato' anche con il pubblico (Baldone e Denny) da una parte, contro introspezione e riflessioni dall'altra (RRR e Alpha Jack).

A vincere in entrambi i casi è stato il secondo mondo appena citato, e il trionfo finale di Raven mi trova concorde.
Ho fatto quantomeno conoscere il mio personaggio ad alti livelli qui in R-Pro e spero di riappropriarmi di quella cintura un giorno, magari facendo un regno più lungo :D

Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
Quote:
 
Ed eccoci al vincitore, battute a parte (Zamby i job che Diggia ha dovuto dare in giro se li sogna, come la serietà e la tolleranza che ha sempre avuto) Raven era l'ultimo a dover vincere secondo me, il promo è bello, è sentito ed è de core, ma non mi ha comunicato le intenzioni di qualcuno che desidera arrivare al top, quanto di un grande che vuole salutare e ringraziare chi lo ha sempre rispettato.
Però non era un torneo per lui, so che il KoR è bello anche per questo, per la sua imprevedibilità, infatti anche qua "marketto"
Raevn ora si ritrova davanti forse la peggior strada della sua vita, arrivato al punto in cui ha dimostrato ogni cosa ora deve quasi rincominciare a farlo, con il rischio però di aver già dato il massimo in passato.


Quando ho proposto la candidatura di RRR per questo King of Rome, Giovanni mi ha posto una condizione, ossia che io partecipassi con serietà e impegno e non per concedere un job tanto per. Così ho fatto, ci ho messo il massimo dell'impegno in ogni round e ho cercato di proporre un promo originale, costruito, con un significato sotteso che costruisse un unico grande disegno.
Non ha comunicato le intenzioni di arrivare al top perché Raven nella mia idea e in quello che dovrebbe essere il suo status "internazionale" è già al top da anni e se nell'ultimo periodo tra la chiusura della WFS e il suo impegno esclusivo in R-Pro in cui, per forza di cose, non ha avuto grossi successi, non ha avuto picchi granché positivi, da quando ho deciso di rimetterlo in carreggiata portandolo in ECF ho iniziato a raccontare una nuova storia, ossia quella della leggenda che è stata data troppo presto per finita e che con i fatti dimostra di essere invece ancora l'uomo da battere: nell'ultimo mese, Raven ha vinto il Ring of Death (la versione ECF del Tournament of Death) e ora ha portato a casa in un solo show KoR e titolo FWF (il terzo della sua carriera e la sua decima cintura di campione assoluto).
Per uno come RRR dovrebbe essere una semplice conferma, per me è un rimettermi in gioco dopo mesi e settimane in cui Raven è stato usato per lanciare altri pg e nulla più e posso assicurare che affronterò il regno che mi attende col massimo dell'impegno e cercando di alzare l'asticella ancora una volta come talvolta ho fatto in passato. Per me è un onore aver vinto questo torneo ed è una gioia essermi riuscito a classificare come "il migliore", perché è un risultato che sento dopo tanto tempo come mio, come guadagnato, come ottenuto con la volontà e con le capacità.

PS: comprendo i dubbi sui Tokulucha, ma faccio presente che nel promo abbiamo cercato di dare un taglio diverso al tag Puzzle-Aenigma, cercando di ricreare le atmosfere originali degli allora International Questions, marginalizzando (senza sminuire) il resto del gruppo. Sono sicuro che in tal senso la PELL aiuterà a dare maggiore spessore agli altri membri del gruppo.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
The Undetected Hero
Member Avatar

Essendo al momento impossibilitato, posto l'analisi che avevo fatto per le votazioni del torneo che è già qualcosa:

Analisi - La premessa è che non è stato facile perché il livello è altissimo, ma una divisione va fatta ed ecco le motivazioni partendo dal basso: Ritengo che quello di Denny tra i quattro sia quello che più s'avvicina all'essere troppo standard. In alcuni punti mi è sembrato interessante (ad esempio poteva ampliare il discorso che l'ha portato alla vittoria, sul come Havoc l'ha aiutato a conoscere un nuovo lato di sé) ma è stata davvero noiosa la parte dell'attacco di Raven, davvero scontata. I promo di Giovanni come al solito si lasciano leggere, pur essendo a tratti un po' dispersivo riesce sempre a catturare l'attenzione ed è stata interessante la disamina di tutti i partecipanti. A sua volta però non è al livello degli ultimi due promo, che sono a dir poco vicinissimi in qualità. Alla fine ho deciso di dare 4 punti a Jack perché pur avendo trattato concetti profondi e interessanti, non posso non premiare Raven. E' IL promo, ha sviluppato LA disamina dei suoi avversari camminando per Roma e mettendo assieme questi collegamenti a dir poco perfetti. E' stato l'unico tra i quattro che ha messo in luce la netta differenza che c'è tra lui e i suoi rivali, e non ha parlato a sproposito cercando di entrare nella mente dei rivali ma ha detto LA VERITA'.
Posted Image

Spoiler: click to toggle
Online Profile Quote Post Goto Top
 
1 user reading this topic (1 Guest and 0 Anonymous)
« Previous Topic · Show · Next Topic »
Add Reply

Theme Designed by McKee91 and Lout of ZNR