Welcome Guest [Log In] [Register]
Welcome to Raven Project.


If you're already a member please log in to your account to access all of our features:

Username:   Password:
Add Reply
  • Pages:
  • 1
Raven Project "R³volution #38: Identity Disorder"; Me, My-Big-Self & World Tag League
Topic Started: Nov 20 2016, 21:33 (401 Views)
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
???: “Fanculo tutti, di nuovo.”

Pochi giri di parole ed un faccione scontento. Quello che vediamo lamentarsi è Kain de Roland, ex atleta di Pipebomb, della oramai estinta 2FH. Con sé il panzuro franco-scozzese porta al collo la colla dell’OTSS e, sulla spalla, il 2FH Intercontinental Championship. Sembra che KdR non si sia voluto sbarazzare dei suoi trofei provenienti dalla fed di Zoey di Maggio.

KdR: “Cambia il luogo, ma non cambiano le brutte vecchie abitudini. Hai uno dei migliori prospetti di questo panorama. Uno degli atleti più completi al mondo e che cosa fai?

Non. Lo. Metti. In. Card.

Proprio così. Il buon Kain non potrà debuttare oggi. Dovrà vedersi scavalcare da altri inetti figli di buona donna, troppo impegnati con i loro pseudo sosia alla BigJim.”

Sbuffa scocciato l’ex 2FH.

KdR: “Pensate che questo sia divertente? Pensate che tenermi nel backstage durante la puntata possa giovare alla vostra immagine? Od alla mia? Io sono un Prize Fighter. Non scendo in campo di mia spontanea volontà di questo passo. Sono io a rifiutarmi di collaborare perché assumendomi avete avuto l’occasione di una vita.
Detentore ufficiale della collana dell’OTSS di Pipebomb.
2FH Intercontinental Champion.
Pensate che siano traguardi del cazzo?
Credete che non valgano niente solamente perché Zoey ha deciso di mollare tutto?



CAZZATE!”

Kain sbraita indicandosi sul petto, la maglietta per la precisione sulla quale compare una scritta: “Fight! Kain! Fight!”

KdR: “Questo non è un motto catchy. Non è una frase fatta od una catchphrase usata per abbindolare quella massa di imbecilli che idolatra falsi miti come Puzzle. No. È uno stile di vita. Io combatto. Io vinco. Calo la testa e passo sopra chiunque si opponga alla mia ascesa. Perché io sono il migliore ed ho intenzione di dimostrarlo.”

Detto questo Kain spintona violentemente il cameraman che barcolla e cade a terra. Il collegamento stacca bruscamente.

[align=center]Posted Image[/align]

SIGLA!

[utube]https://www.youtube.com/watch?v=xupd-5sOUdU[/utube]

[align=center]Posted Image[/align]

Backstage della FWF Arena. In un locker room si trovano gli International Jr. Heavyweight Tag Team Champions, Aenigma e Puzzle che si preparano in vista del loro match.

P: "Grazie a queste cinture stiamo girando il mondo... D'altronde lo dice anche il nome, "international"... La scorsa settimana eravamo a Berlino, oggi siamo di nuovo qui a Roma e siamo pronti a far valere ancora una volta i nostri principi e i nostri valori."

P: "Sette giorni fa non è andata come doveva andare... Siamo stati sconfitti nonostante ce l'abbiamo messa tutta, siamo stati battuti nonostante avessimo fatto il possibile per portare a casa una vittoria estremamente importante! Ma ora dobbiamo smettere di pensarci e lasciare che il passato resti passato. Di fronte a noi c'è qualcosa di nuovo e ancora più impegnativo!"

P: "La sfida di stasera è molto importante... Non sarà solo un tag team a sfidarci ma due e potremmo perdere pur senza essere soverchiati dai un altro team. Dovremo tenere gli occhi aperti e stare attenti a tutto quello che può accadere su quel ring."

Aenigma fissa Puzzle.

Ae: “Avversari tenaci abbiamo stasera. Degli amici di lunga data vengono di nuovo a trovarci, l’nTo. Diciamo che di solito ci siamo trovati in ruoli opposti. Li conosciamo, almeno i loro scopi. L’incognita potrà essere quel punto di domanda. L’nTo si è sempre fatto valere per la propria determinazione oltre per i loro fini non molto nobili. Al contrario degli altri due.”

Scuote la testa, sembra divertito.

Ae: “Takeshi Kodama e Tyson Hardaway. Il secondo ho sentito che milita ancora nella tua vecchia federazione Puzzle, la WTF. Tutti e due che provengono dalla scuola di Vince Ross ed entrambi molto dediti al lavoro duro. Mi è capitato di seguire qualche loro match e hanno entrambi uno stile molto tipico della MMA. Anche se forse è un po’ limitante per Kodama. Insomma due coppie particolari abbiamo di fronte: il passato e, forse, il futuro… remoto. Noi siamo il presente-futuro e lo dimostreremo anche questa sera sul ring.”

P: "Noi siamo tutto, Aenigma. Ciò che è stato, ciò che è e ciò che sarà. Siamo l'imperativo di giustizia che nei secoli ha sempre accompagnato i guerrieri del bene e sempre lo farà, siamo l'ultimo baluardo che resta per difendere questa federazione dall'avanzata del male, che si tratti del new Turkish order o di qualunque altro! Non possiamo mollare, non dobbiamo arretrare neanche di un millimetro e stasera salendo su quel ring daremo prova di quanto ciò per cui lottiamo sia più forte di ogni altra cosa, più forte delle scorrettezze del new Turkish order, più forte dell'intensità e della determinazione dei ragazzi della Man House!"

P: "Hardaway e Kodama saranno dei validi avversari... E chi lo sa, forse potremmo essere anche alleati in questa lotta contro Ediz e il suo partner misterioso... Ma alla fine soltanto un team potrà prevalere... E saremo noi!"

Aenigma fa un cenno di assenso con la testa e stringe la mano al partner.

Ae: "United, we fight!"

E su queste ultime parole le immagini sfumano.

[align=center]Posted Image[/align]

La telecamera segue il campione del mondo Cruiserweight della RPro mentre entra nel suo spogliatoio e ci trova il suo compagno di stasera, nonché di palestra, Takeshi Kodama, atleta esperto di svariate arti marziali e da un anno wrestler a tempo pieno in Total War Project, anche lui allenato presso la Man House di Vince Ross.
I due si scambiano una stretta di mano e un colpo spalla contro spalla, amichevole, prima che sia Hardaway a parlare.

Hardaway: "Non mi aspettavo di trovarti già pronto..."

In effetti il giapponese è già in tenuta da combattimento, con i suoi calzoncini al ginocchio e i guanti già indossati, manca solo il paradenti per un incontro di MMA praticamente.

Kodama: "Sono un tipo meticoloso Ty. Arrivo sempre molto prima, per essere sicuro di poter rimediare se ho dimenticato qualcosa, poi faccio riscaldamento lunghissimo per partire forte, sai... Le vecchie abitudini sono dure a morire e nei combattimenti che ho fatto per una vita, se parti male sei morto prima di carburare."

L'atleta di Harlem inizia a cambiarsi di fianco al compagno.

Hardaway: "Lo so, ma questo è wrestling. Cerca di non strafare e di non arrivare a corto di fiato ed energie quando serve..."

Ty allunga un braccio verso Kodama, mostrandogli le fasciature penzolanti, senza bisogno di parole il giapponese capisce e lo aiuta a completarle.

Kodama: "Stai tranquillo amico, ormai è più di un anno che lavoro alla Man House e... Beh... Chi ha cresciuto te ha cresciuto anche me, conosco bene i miei limiti e le mie qualità, non esiste che sprechi energie o che combini qualche guaio per strafare, puoi contarci."

Hardaway: "Lo vedremo a fine serata... intanto direi che le fasciature vanno bene."

Dopo le mani è il turno delle gambe, Ty toglie i pantaloni che indossava e tira fuori dal suo borsone i pantaloni da MMArtist e li indossa.

Kodama: "Non so se stai seguendo le nostre 'avventure' in TWP, ma direi che ho già fatto abbastanza per convincerti, dopotutto ho anche..."

Ty si ferma con i pantaloni a metà.

Hardaway: "Cosa? Battuto un qualche gigante pazzo che picchia duro? Ce ne sono a centinaia qui fuori pronti a dimostrarti che un colpo di fortuna può capitare a tutti.
E quel che conta stasera, è come te la cavi a giocare in coppia, come è andata l'ultima volta che hai provato?"

Stavolta Kodama non risponde, i suoi risultati nei Tag Team Match non sono mai stati esaltanti.

Hardaway: "E c'è di peggio... Non abbiamo ancora parlato di quanti Titles Match hai vinto finora..."

Kodama: "Non ne ho mai vinti, ma non ne ho nemmeno mai persi..."

Il giapponese di fatto non ha mai combattuto un Title Match e se la ride per questa situazione.

Hardaway: "Lo trovi divertente... Io ti trovo inesperto, inadatto e impreparato."

Kodama: "E io ti trovo schietto e sincero."

Questo è sarcasmo.

Hardaway: "E' così Kodama. Non ti dirò che sei pronto, che sei fantastico, che sei il migliore che io abbia mai visto e con cui abbia mai avuto l'onore di combattere, per poi fallire in malomodo.
Non sono uno di quelli che crede che l'ottimismo aiuti a risolvere i problemi.
Farsi il culo ogni momento, riconoscere i propri limiti e dare tutto quello che si ha per superarli è ciò che fa la differenza.
Quindi, sarò brusco con te e ti dirò che non sei pronto per questa sfida, ma dopo avertelo detto sarò al tuo fianco a darti quel che ti serve per permetterti di farcela comunque."

Kodama: "Non l'amico che volevo, ma quello di cui ho bisogno in pratica."

I pantaloni sono indossati e Ty mette una delle sue maglie personalizzate, che indossa per riscaldamento e ingresso.

Hardaway: "E non sono tuo amico. Condividiamo l'allenatore, la palestra e la squadra stasera, ma non siamo amici."

Kodama: "Vuoi anche darmi fuoco quando avremo finito con il distruggermi con le parole?"

Stavolta Kodama strappa un sorriso al Ty-Phoon.

Hardaway: "No, voglio solo farti capire che il gap che abbiamo con i nostri avversari di stasera è enorme. Non siamo un team affiatato, non siamo amici che si conoscono da una vita, non siamo fratelli cresciuti insieme, non condividiamo ambizioni ed esperienze di lotta e per questo dovremo dare almeno... Tre volte più di quanto daranno i nostri avversari."

Kodama: "Almeno una cosa in comune ce l'abbiamo, allora... La nostra filosofia di vita e la nostra dedizione al lavoro ci accomuna."

Hardaway: "E fino a che non perderai queste due cose, nonostante tutto il resto, in me avrai sempre qualcuno pronto a guardarti le spalle."

E'è il turno dei guanti, Ty si affida ancora al compagno.

Hardaway: "Scaldiamoci un po' insieme ora... Così iniziamo almeno a coordinarci."

Posizione di clinch e spinta per distendere i muscoli di gambe e braccia, inizia il riscaldamento e la linea torna alla regia.

[align=center]Posted Image[/align]

*Una settimana prima dello show*

Siamo in una palestra oramai ben conosciuta. E' quella della Baldhaus. Le telecamere inquadrano un ring. Sopra di esso vediamo Selim Arkin e, al suo angolo, Ifrit. I loro avversari sono due volti noti: sull'apron ring vediamo Ediz Gul, mentre sul ring contro Arkin... David Ghideon! Il membro del Maccabi Club, che abbiamo visto avere un'animata discussione con Selim Arkin in occasione dell'incontro tra nTo e Maccabi in Israele, tenta un affondo nei confronti di Arkin. Il turco però si sposta, ginocchiata al volto dell'avversario che barcolla all'indietro. Calcio in pancia e Yavuz Special. Arkin non schiena nemmeno l'avversario. Conta con le dita: 1... 2... 3. Arkin si volta verso Ifrit e i due si scambiano un segno di soddisfazione. Dopodiché, Arkin si dirige verso Ghideon e gli dà la mano, aiutandolo a rialzarsi.

SA: "Visto? Hai capito cosa intendevo?"

Ghideon muove il collo, dolorante dopo la manovra di Arkin. Poi risponde.

DG: "Sì, ho capito. Non devo essere troppo irruente, non devo affondare se non ho la certezza di andare a segno."

Arkin annuisce, si volta e va a recuperare una bottiglietta di acqua.

DG: "Comunque, complimenti Arkin. Devo ammettere che pensavo fossi un pallone gonfiato e basta, invece mi hai dimostrato che avevo torto. Non solo mi hai invitato qui, ad allenarmi con te, con gente che calca i ring di tutto il mondo da anni e con talenti assoluti. Tra l'altro, vedo che c'è anche un certo spirito di squadra: ho visto il dolore per l'infortunio di Catello da parte di chi si allenava con lui."

Arkin continua a guardare Ghideon.

DG: "Ma soprattutto, ho visto che ti alleni esattamente come poi combatti sul ring: dando il massimo, dando il cento per cento. Ed è la cosa più importante. Pensavo fossi uno che parlava di allenamenti solo per darsi delle arie, per far vedere che eri un lottatore come gli altri. Quella è la tua marcia in più: la voglia di migliorare di continuo."

Ghideon allunga la mano ad Arkin. Il turco la stringe.

DG: "E devo anche ringraziare Ediz e scusarmi con lui se ho perso. Prometto che, se dovesse ricapitare di lottare insieme, non sbaglierò nello stesso modo."

Arkin annuisce.

SA: "Bravo Ghideon, vedo che hai capito il motivo per cui ti ho invitato qui. Volevo mostrarti chi sono veramente, come sono i membri del new Turkish order e a che livelli è arrivata la Baldhaus. Non solo, volevo anche capire quanto talento nascondessi. Devo ammetterlo, mi hai sorpreso. Pensavo fossi molto meno talentuoso. Se hai perso, oggi, non è per mancanza di talento. E' per mancanza di consapevolezza. Non conosci i tuoi limiti, non sai di cosa sei capace e cosa dovresti evitare assolutamente di fare. Non hai controllo e il controllo è la cosa più importante in assoluto quando sali sopra un ring di wrestling. Mi sarebbe piaciuto vederti lottare meglio con Ediz, sai, gli manca un partner per lottare contro i Tokulucha e Hardaway & Kodama per i titoli Jr. Heavyweight. Peccato tu non sia ancora all'altezza."

Ghideon apre la bocca senza nemmeno volerlo.

DG: "Come? Avevi pensato a me?"

Arkin annuisce.

SA: "Certo, saresti stato un compagno 'a costo zero'. Soprattutto un compagno imprevedibile. Per giunta, io e Ifrit saremo impegnati nel torneo, quindi non potrò lottare con Ediz. Non ci sono altri membri del new Turkish order disponibili al momento e Ediz ha assolutamente bisogno di un compagno. Potevi essere tu, ma purtroppo non lo sarai."

DG: "Diamine... mi allenerò duramente. Nel caso dovessi servire, io ci sono. Certo, non sarò mai un membro del new Turkish order e non voglio nemmeno esserlo, però per me è un onore lottare con wrestler di tale livello. Per giunta, sarebbe stato un bel segnale dopo la pace stretta qualche mese fa."

Arkin annuisce nuovamente.

SA: "Lo so, lo so. Per questo motivo avevo pensato a te. Ma non disperare, avrai occasioni per rifarti. Nel frattempo, pensa ad allenarti duramente, senza mai mollare. Non montarti la testa, non velocizzare il tuo processo di crescita. Mantieni la calma e arriverai dove vuoi arrivare. Te lo dice uno che ha fallito tante volte prima di diventare il Sultano del Pro-Wrestling. Ora, vai pure a riposare."

DG: "Grazie mille."

Ghideon china leggermente il capo per salutare Arkin. Poi fa la stessa cosa con Ediz e Ifrit ed esce dal ring, muovendosi verso gli spogliatoi. Ediz, intanto, è salito sul ring e si avvicina a Selim.

EG: "Allora, Selim, se non sarà Ghideon il mio compagno di tag team, allora chi hai scelto per affiancarmi? Pensi di dirmelo ora o aspetterai il giorno dello show?"

Arkin sorride.

SA: "Hai fretta, Ediz?"

EG: "Non sei il solo che vuole allenarsi con il proprio compagno di tag per portare a casa una vittoria. Aenigma e Kodama sono piccoli compagni tag team di ottimi lottatori. Io non sono un piccolo compagno di tag team, ho una certa esperienza in questa tipologia di combattimento... ma non sono nemmeno un grande lottatore. Ho bisogno di allenarmi con il mio compagno di tag, prima di salire sopra un ring per lottare un match. E dovresti saperlo bene, considerato per quanto tempo ci siamo allenati noi due."

Arkin sorride ancora.

SA: "Lo so, lo so. Ti stavo prendendo in giro, Ediz. Non essere così serioso, c'è bisogno di ridere di questi tempi. Comunque, il tuo compagno è già qui e non te ne sei nemmeno reso conto. Insomma, non pensavi mica che mi sarei fidato a mandarti su un ring con Ghideon? Non avrai mica creduto che volevo davvero vedere se fosse in grado di lottare con te? Certo, volevo vedere se fosse in grado di lottare a un certo livello, ma anche se me lo avesse dimostrato avrei fatto un'altra scelta."

Ediz fa 'no' con la testa.

EG: "Sei sempre il solito, anzi, stai persino peggiorando. Comunque, dove sarebbe il mio compagno?"

Arkin si volta verso un gruppo di lottatori che sta facendo allenamento singolo.

SA: "NIETO!"

Arkin chiama un lottatore mascherato. Questo si stacca dal gruppo e raggiunge Arkin sopra il ring. Il mascherato porge la mano ad Ediz che risponde con una vigorosa stretta.

SA: "Lui è El Nieto de Halfmoon."

EG: "Quanti parenti ha Halfmoon?"

SA: "Non devi chiederlo a me."

EH: "Io sono el Nieto de Halfmoon"

La voce è cavernosa.

EH: "El nTo me ha dato una grandihima opportunitad, el nTo me ha dato un maximo onore. El nTo me ha dato la posibilità de vendicare el disonore che las mieza luna, Halfmoon, ha fatto quando ha dato la mascara a qualcuno che non ne era meritevole. Quando questa maschera era un onore ed invece è stata gettata in un porcile per far divertire dei cani per poi essere gettata via di nuevo. Halfmoon ha mancato l'onore della mascara e così facendo ha mancato l'onore di el suo paese. E ora mi è stato donato quell'onore. Per permetterme di combattere per questa familia."

Arkin verso Ediz.

SA: "Visto? Non dovevi chiedere affatto, ha già fatto tutto lui."

Ediz sembra soddisfatto della presentazione di El Nieto de Halfmoon.

EG: "Sai contro chi dovremo lottare? Sai quanto sono importanti le cinture per cui lotteremo?"

EH: "Uuuuh yeaaahhhhh, i titoli, quei titoli sono mooolto importanti, nella tua carriera hai ottenuto ben due regni in un titolo tag amico mio."

Nieto ora ha un modo di parlare che ha perso del tutto lo spagnolo maccheronico di prima sostituito da una voce ancora più roca e dei modi ancora più grotteschi.

EH: "Il tuo potrebbe essere un terzo regno amico mio e questo, questo ti eguaglierebbe a lui un uomo che ha ormai ritrovato la sua strada e che ha compreso quanto patetica potesse essere la sua vita dopo le ultime sconfitte."

Le parole di Nieto toccano Selim che sta per parlare.

EH: "Oh no fratello, sappiamo tutti che hai perso il King of Rome e che speri solo di poterti rifare in questo torneo e ti senti il 1000% più sicuro di te, ti senti così sicuro e positivo che non hai dubbi su una tua sconfitta. Ma sai di cosa potrai essere ancora più sicuro? Che questo tag team salira sul ring, pronto a scagliare una mega Moon Power Mayem sui loro avversari. Su due piccoli uomini che hanno abbandonato il loro concetto di giustizia per cercare di riesumarsi da soli, come piccoli vermicelli che sorgono dal terreno. E un uomo che dopo aver urlato alla luna di dargli un avversario si è continuamente nascosto ad esso ed al suo stesso pubblico. Alleandosi culo e camicia con un individuo che ha sempre visto come suo inferiore. Sai cosa sono persone così Ediz?"

Ediz sta per rispondere.

EH: "NON SONO LA CREMA DELLA CREMA, NON SONO NOI, NON SONO ME E TE EDIZ!!! COSA SIAMO NOI EDIZ? GUARDA E DIMMI COSA SIAMO?"

Nieto ha estratto un barattolino di crema per caffè e la sbatte in mano ad Ediz rompendola. El Turco si guarda la mano.

EG: "Crema?"

EH: "LA CREMA DELLA CREMA EDIZ! PRONTI A SCATENARE CAOS E DEVASTAZIONE SU QUEI JABRONI MASCHERATI E QUELLA SPINA DORSALE DI GOMMAPIUMA, SPAVENTATO CAMPIONE, CODARDO CHE NON HA SAPUTO VINCERE SE NON CON IL SUPPORTO DI UN MONOPALLA COME DAVID TURNER! LA CREMA DELLA CREMA!!!"

Arkin si volta verso El Nieto de Halfmoon.

SA: "Ah, quindi vorresti aiutare Ediz ad eguagliare il mio record?"

El Nieto si volta di scatto ed indossa dei grossi occhiali da sole colorati, sopra la propria maschera.

EH: "Eguagliare il tuo record Selim sarebbe una mancanza di rispetto, vorrebbe dire non puntare al massimo e non è ciò che significa essere membro della più grande stable che esista al mondo. Oh no Selim, io voglio puntare a dare ancora più onore all'nTo, poichè ogni nostra vittoria sarà una vittoria dell'nTo. E su questo ci puoi ben contare. Birader."

EG: "Spero che sia bravo sul ring tanto quanto è bravo a sviare i discorsi a parole."

Arkin sorride. Ediz sorride.

SA: "Bene, vediamolo. Io e Ifrit contro voi due. Forza!"

Ediz va sull'apron.

EH: "I'm comin' for you... Sely-kid!"

SA: "Meno parole, più fatti!"

Clinch tra Selim e El Nieto de Halfmoon.

Camera Fades.

[align=center]Posted Image[/align]

Iniziamo questa nuova edizione di R³volution con un match che si preannuncia epico e spettacolare! Gli Intercontinental Jr. Heavyweight Tag Team Champions, Puzzle e Aenigma, difenderanno i loro titoli dal duplice assalto della Man House e della nTo Jr. Force! Ecco gli ingressi! Risuona “T.N.T.” degli AC/DC e sono Tyson Hardaway e Takeshi Kodama che si presentano sullo stage! Applausi per il Cruiserweight Champion della R-Pro che insieme al suo partner si dirige verso il ring scambiando hi-five qua e là! Quindi risuona la theme del new Turkish order che annuncia l’ingresso di Ediz Gul accompagnato dal misterioso El Nieto de Halfmoon! Chi si nasconderà sotto la sua maschera? Al pubblico al momento non sembra interessare perché fischia i due indistintamente mentre raggiungono il ring… I due si tengono a debita distanza dalla Man House ma ecco risuonare “Falling to Pieces” dei Faith No More! I TokuLucha sono qui! Puzzle e Aenigma compaiono sullo stage applauditi e incoraggiati dal pubblico e velocemente raggiungono il ring dove consegnano subito le cinture al referee… I campioni sono pronti a lottare e allora sul ring restano Aenigma, Ediz Gul e Takeshi Kodama! Il match può avere inizio!

1st Match - Intercontinental Jr. Heavyweight Tag Team Title - 3WAY Tag Match:
Tokulucha (Puzzle & Aenigma) © vs. Tyson Hardaway & Takeshi Kodama vs. nTo Jr. Force (Ediz Gul & El Nieto de Halfmoon)


DIN DIN DIN!!!

E Aenigma parte subito alla carica di Ediz con una Clothesline! Evitata dal profeta che compie una capriola in avanti finendo dritto davanti a Kodama che stende con uno Step-Up Enziguri Kick! Kodama crolla a terra ma c’è Aenigma che torna all’assalto! Ediz però non si fa cogliere impreparato e con un Drop Toe Hold Takedown fa cadere il mascherato proprio addosso a Kodama dopodiché salta addosso a entrambi con una Standing Shooting Star Press eccellente! Pin su Aenigma! 1…2NO! Allora pin su Kodama! 1…2Neanche così! Niente da fare ma che inizio per il profeta del new Turkish order!

Ediz solleva proprio Aenigma e lo stordisce con alcuni pugni, dopodiché lo lancia alle corde con un’Irish Whip! Back Body Drop sul ritorno, quindi è lo stesso Ediz a lanciarsi alle corde e sfruttando il rimbalzo connette con un Running Elbow Smash! Falling Legdrop a seguire dEl Nieto de Halfmoon… Che ora sale sulla terza corda! SWANTON BOMB! A SEGNO! Subito pin di Ediz! 1…2…NO! Ci pensa Kodama a interrompere il pin! Il giapponese riempie Ediz di pugni quindi lo solleva e lo lancia all’angolo con una Strong Irish Whip! OUCH! Ediz barcolla in avanti… E KODAMA LO CENTRA IN PIENO COL SUO DRAGON KICK! CHE COLPO! Ediz crolla a terra mentre Kodama tenta il pin! 1…2…NO! E stavolta è Aenigma a interrompere tutto!

I due atleti si rialzano quasi contemporaneamente e si chiudono subito in una fase di Clinch! Kodama fa valere le sue maggiori competenze tecniche e passa subito alle spalle di Aenigma chiudendolo in una Waitslock per poi sollevarlo e proiettarlo a terra! La presa alla vita si tramuta subita in una Headlock da cui Aenigma tenta disperatamente di liberarsi! Il lottatore mascherato ora riesce a riportarsi in piedi e colpisce Kodama con alcune ginocchiate ma il giapponese resiste e passa ad una Side Headlock! Aenigma allora indietreggia fino alle corde e sfruttando il rimbalzo spinge via Kodama che rimbalza sul lato opposto… E CONNETTE CON UN DRAGON KICK ANCHE SU AENIGMA! INCREDIBILE! Kodama prova il pin anche sul luchador! 1…2…NO! Kickout di Aenigma ma Kodama non si dispera e va al suo angolo per dare il cambio a Tyson Hardaway!

Hardaway entra nel ring e attende che si rialzi il primo avversario… Che si rivela essere Ediz Gul! Knockin’ On Hell’s Gate sul turco che barcolla all’indietro totalmente stordito, Hardaway lo abbranca… Snap Suplex! Tentativo di pin a seguire: 1…2…NO! Ediz resiste mente Hardaway pianifica le sue prossime mosse… E non si accorge che Aenigma si è portato al suo angolo e ha dato il cambio a Puzzle! Il lottatore di Londra si lancia nel ring, Hardaway prova ad anticiparlo ma viene preso in pieno da un Leg Lariat di Puzzle! Hardaway si rialza all’istante ma ora viene preso in pieno da uno Yakuza Kick! Puzzle è una furia! Il campione rialza Tyson e lo lancia alle corde… NO! Ty reversa ma sul ritorno Puzzle si arpiona alle corde e non torna indietro! E’ il wrestler di colore allora a caricare l’avversario, ma Puzzle si abbassa! E Hardaway finisce fuori ring! OH MY!

Puzzle può dedicarsi allora su Ediz che si stava rialzando proprio in quel momento! Toe Kick! QUESTION BUSTER! CHE COLPO! Ediz resta a terra KO! Puzzle allora ne approfitta per salire sulla terza corda… CHIAMA A GRAN VOCE IL PUZZLESAULT! NO! Interviene El Nieto de Halfmoon che lo spinge via! Puzzle crolla malamente a tappeto! Ediz può approfittarne allora e dare il cambio proprio al suo partner mascherato che non si cura dei rimproveri del referee e riempie Puzzle di Stomp! Quindi risolleva il mascherato e lo lancia all’angolo dove lo segue con una Corner Clothesline! Puzzle barcolla in avanti… E si becca un Superkick in pieno volto! Puzzle finisce a terra ma El Nieto de Halfmoon non è soddisfatto e sale sulla terza corda, attende che Puzzle si rialzi… DIVING DOUBLE KNEE PRESS A SEGNO! E c’è subito il pin!

1!!!
2!!!
3NO!!! KICKOUT DI PUZZLE!

El Nieto de Halfmoon non ci sta e riempie Puzzle di pugni, quindi lo risolleva… E lo alza in posizione di Vertical Suplex! E POI ATTERRA CON UN DOUBLE KNEE BACKBREAKER!!! OH MY GOODNESS!!! TERRIBILE IMPATTO PER LA SCHIENA DI PUZZLE! Il campione resta a terra KO e El Nieto de Halfmoon può andare per il pin!

1!!!
2!!!
3!!!
NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!

TYSON HARDAWAY MAKES THE SAVE! Il lottatore di colore è rientrato nel ring appena in tempo!

I due si rialzano contemporaneamente, El Nieto de Halfmoon spintona malamente Hardaway… Che reagisce con un ceffone! E PARTE LO SCONTRO BRAWL TRA I DUE! Hardaway ha la meglio sul misterioso avversario e lo fa indietreggiare alle corde… Ma El Nieto de Halfmoon lo colpisce con un Eye Rake e si lancia al suo angolo dove dà il cambio a Ediz Gul che sfrutta la momentanea cecità di Hardaway per salire sulla terza corda… FLYING HURACANRANA!!! NO!!! Hardaway riesce a bloccare Ediz… E LO SCHIANTA A TERRA CON UNA POWERBOMB DEVASTANTE!!! Subito pin a seguire!

1!!!
2!!!
3!!!
NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!! PUZZLE INTERVIENE E INTERROMPE IL PIN!

Il match continua e sono proprio Puzzle e Hardaway decisamente stanchi a trascinarsi ai loro angoli! Cambio ai rispettivi partner! Kodama entra subito nel ring ma si becca una Springboard Crossbody da parte di Aenigma che lo manda a terra… Kneecolepsy a seguire! Pin di Aenigma! 1…2…NO! Il Riddle Bird non demorde e solleva Kodama che però reagisce con una serie di pugni… NO! Toe Kick di Aenigma che gli salta sulla schiena… E CONNETTE CON UNA LEG TRAP SUNSET FLIP POWERBOMB! DEVASTANTE! Aenigma vede la possibilità di chiudere il match e sale fin sulla terza corda… MA VIENE RAGGIUNTO DA UN REDIVIVO KODAMA! Breve colluttazione tra i due in cui è proprio il giapponese ad avere la meglio…

E CONNETTE CON LA SPARROW FLIGHT!!! OH MY GOODNESS!!!

Aenigma crolla malamente a tappeto per l’impatto e Kodama si getta su di lui! L’arbitro conta!

1!!!
2!!!
3!!!

NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!! AENIGMA HA ALZATO UNA SPALLA!!! DITEMI COME DIAVOLO E’ POSSIBILE!!!

Kodama guarda l’arbitro che è irremovibile e fa segno che si trattava di un conto di due, allora Takeshi va a dare il cambio a Hardaway… Il lottatore della Man House sta entrando nel ring quando viene colpito da un Dropkick al volto da parte di Ediz Gul! Kodama vorrebbe reagire ma con un Enziguri Kick Ediz lo fa cadere fuori ring e ora il profeta dà il cambio a El Nieto de Halfmoon! Il wrestler mascherato entra di corsa nel ring e va a sollevare Hardaway…

LEFT HIGH KICK ALLA TEMPIA! OH MY! HARDAWAY FINISCE NEL MONDO DEI SOGNI!

El Nieto de Halfmoon se la ride (o almeno crediamo che stia facendo quello sotto la maschera, ndFra) e va per quello che sembra essere il pin definitivo… MA VIENE CENTRATO IN PIENO DA UN RUNNING DROPKICK DI AENIGMA! Il Riddle Bird si è lanciato come un treno come El Nieto de Halfmoon e l’ha catapultato alle corde… E allora è Aenigma a lasciarsi cadere su Hardaway!

Ediz Gul prova a intervenire… Ma Puzzle lo intercetta con la Puzzle Puzzle! Ecco il conteggio!

1!!!
2!!!
3!!!

IT’S OVER!!!

Puzzle & Aenigma b. Tyson Hardaway & Takeshi Kodama e Ediz Gul & El Nieto de Halfmoon (10:38) via pin e mantengono i titoli.

Dopo un’azione rocambolesca e difficile da seguire sono proprio i campioni ad avere la meglio sfruttando al meglio ogni singola circostanza! Tanto la Man House quanto l’nTo Jr. Force sono andati vicino alla vittoria ma non è bastato contro il cinismo di Aenigma e Puzzle che, titoli in spalla, si allontanano.

[align=center]Posted Image[/align]

"Cosa rimane dentro noi
questa celeste nostalgia
questo saperti da sempre
ancora ancora mia
mia... "

Siamo su una spiaggia. Una colonna sonora triste, una foschia di malessere, due maschere antigas indosso a due uomini seduti su due sdraio in riva al mare.

Si avvicina il freddo anche sulle spiaggie di Fuerte de Los Marmos, meta di viaggi, ricettacolo di amori nati e morti nel respiro di un'estate.

*Coff Coff*

"Cosa c'è?"

"Non respiro..."

"Vuoi dare colpa alla tiroide anche per questo?"

"No! Sono queste cazzo di maschere antigas. Possiamo togliercele?"

"E mandare così in fumo il classico training autogeno che ci permetterà di comprendere i nostri avversari al meglio? Fallire la metodologia migliore per comprendere la tattica ideale per raggiungere la vittoria? Diavolo, questo è un promo da Metodo Stanislavskij!"

"Ma ho fame! E poi portala tu una maschera antigas sopra ad una maschera da luchador"

"Fai come vuoi."

Il lamentoso uomo grande e grosso si toglie la maschera antigas. Una posticcia capigliatura bionda si fa spazio nell'aria piena di salsedine e il volto mascherato di Milton Gordo fa finalmente la sua comparsa.

Dall'altro lato Maximo Chavarro si è già tolto la sua di maschera antigas lasciandola cadere nella sabbia.

Maximo: "Milton, non va bene, ti sei affidato a me e non segui i miei metodi innovativi. Dobbiamo vincere quel torneo e io mi impegnerò al 100%. Quindi, se vogliamo trionfare, dobbiamo capire quel mondo fatto di pessimismo e fastidio che si portano dietro Genocide e Volkermord..."

Milton Sbuffa

Gordo: "Secondo me dobbiamo seguire la mia tattica. Contattare il board e far squalificare quei due..."

Maximo: "Cosa?!"

Gordo: "Si hai capito bene. Il loro team contravviene il regolamento...quello grosso deve portare un alterego passato del compagno di tag...ed invece..."

Maximo: "continua"

Gordo: "ed invece Voldemort..."

Maximo: "Volkermord..."

Gordo: "Eh si quello, lui porta la stessa gimmick, la stessa maschera che sta portando il suo compagno. DUE GENOCIDE NELLO STESSO MOMENTO!?! Dai non è possibile, è contro le regole. Cosa vogliono dirci? Che l'alterego passato di Genocide è Genocide Past Version? Io farei ricorso..."

Maximo: "NO!"

Gordo: "Ma come?"

Maximo: "Stai prendendo troppo alla lettera il personaggio di Milton Mascara. Ok essere dei repellenti figli di puttana che trovano ogni modo per avere la meglio sugli avversari. Ma questo no. Noi andremo sul ring, affronteremo il tedesco in sandali e calzini e il suo amico mascherato e dimostreremo che siamo dei seri contendenti alla vittoria di questo torneo. L'ho promesso a Don Umberto, l'ho promesso a Reina...ma soprattutto l'ho promesso a El Mirlo Macho...al tuo maestro. Quando ti ho selezionato dalla sua palestra come mio partner in questa nostra missione gli ho promesso la vittoria, gli ho promesso di riportare i riflettori su di noi, gli ho promesso il giusto palco per il suo ultimo volo. Noi saliremo su quel ring, e vinceremo!"

Milton si alza di scatto. Il suo sguardo verso l'orizzonte.

Gordo: "Mi hai convinto. Facciamolo!"

Milton Gordo afferra la sdraio e la scaraventa a svariati metri di distanza

Gordon: "Corriamo! Voglio fare un ultimo allenamento prima di partire per lo show!"

Maximo lo osserva come osserverebbe il suo vecchio amico Maurinho de Francisco alle prese con Alina Gioppina,

Maximo: "Facciamolo per noi, per chi ci sta vicino e per questa terra. Per far si che gli anni 80 non si estinguano mai!"

Maximo e Milton iniziano la loro corsa. La telecamera riprende dal basso la loro partenza inquadrando un simbolico primo passo dei due che calpestano nella sabbia le maschere antigas per poi allontanarsi verso l'orizzonte.

La telecamera va a nero inquadrando in primo piano le due maschere antigas sporche di sabbia mentre una musica riparte

"Vederti un istante sopra un treno
partire su un altro
e andar lontano
quel lampo negli occhi, ciao!
d'accordo fa male, ciao
ma tu... "

[align=center]Posted Image[/align]

Roma, Piazza Venezia: quella che in genere dovrebbe essere una zona popolata della capitale italiana è, invece, completamente deserta. Sullo sfondo campeggia il famoso Altare della Patria, meglio conosciuto come Vittoriano, monumento che rappresenta i valori della libertà conseguita con il sacrificio di chi è morto sul fronte e in particolare di chi - la guerra - ha disperso anche l'identità senza restituirla alla memoria.
Regna un silenzio tombale, anomalo, non c'è anima viva e anche la vegetazione delle aiuole sembra essere statica, i petali che emergono dai cespugli sembrano essere fatti di pietra.
A rendere lo scenario ancora più inquietante ci si mette anche una resa delle immagini con effetto seppia: sembra che il tempo si sia fermato, anzi, che sia stato addirittura cancellato.
Poi, da destra, subentra nell'inquadratura un uomo con una maschera antigas in testa, con passo lento e solenne. Un uomo di stazza, alto più di due metri e muscoloso fino all'inverosimile: è Genocide XL, Völkermord.
Il wrestler tedesco, una volta fermatosi, attiva il distorsore vocale ed inizia a parlare.

Völkermord: "Time waits for nobody, diceva 'Old Jack. Ma adesso che la prima fase del processo d'Estinzione è stata portata a compimento, ora che il tempo stesso ha smesso di scorrere... Nobody will wait for Time, never more, never again."

L'Unsterblich ansima con vigore, il suo ritmo respiratorio è irregolare: ormai è in tutto e per tutto Genocide, tradito solo dalle sue dimensioni.

Völkermord: "E quando l'opera dei Das Extinction sarà finalmente completa non ci sarà nessuno in grado di contemplare il significato del monumento alle mie spalle, perché quel monumento - da solo - rappresenterà tutto il genere umano e l'estirpazione del seme impuro che ha piantato in Terra."

...

Völkermord: "Eppure, tra noi e il nostro obiettivo finale, ci sono ancora degli ostacoli, delle prove da superare. E il nome delle prossime vittime, di coloro che conosceranno la nostra supremazia per poi trovare il buio senza ritorno, è stato già cantato dalla tetra voce di Colei che brandisce la Falce.
Maximo Chavarro e Milton Gordo, abbiamo un messaggio per voi..."

Qualcosa si muove dietro la colonna centrale del Vittoriano e a spuntarne fuori poco dopo è un altro uomo in maschera antigas, che percorre gli ultimi gradini e si affianca a Volkermord, notevolmente più piccolo della sua versione XL, Genocide compare e prende parola.

Genocide: "Questa è l'estinzione."

Spalanca le braccia, mostrando il paesaggio surrealmente deserto ed immobile attorno a loro.

Genocide: "Molti nella storia hanno immaginato e rappresentato mondi postapocalittici, i loro tratti tipici sono lande desolate, monumenti devastati, città infestate da animali o altri esseri non umani, so che siete appassionati di cinema e televisione e conoscete meglio di me ogni versione che l'uomo abbia mai concepito della vita su questo pianeta dopo la fine della nostra razza...
Ma il mio messaggio è che sbagliavano."

Respiro profondo, altrettanto profondo l'ansimo riprodotto dalla maschera.

Genocide: "Questo è ciò che attende il mondo dopo l'estinzione, silenzio, calma, bellezza, perfezione.
Mi spiace per chi crede o aspetta altro, ma non c'è un 'dopo', la luce alla fine del tunnel è una menzogna per tenervi schiavi.
Non esiste reincarnazione, non esiste resurrezione... Quale esempio migliore di Chavarro."

Risatina sadica sotto la maschera.

Genocide: "Sei sparito per anni, forse lottando sotto qualche altra maschera, senza che nessuno abbia mai pianto la tua scomparsa... ed è nel tuo nulla infinito che tornerai stanotte, dopo la vostra sconfitta. Sei un morto che cammina, ma questo non è The Walking Dead e non conquisterai il mondo, al contrario, stasera riceverai la tua pallottola al cervello e per te sarà la fine."

Braccia chiuse a X al petto e poi spalancate, classico gesto con cui Genocide indica che una persona o un match sono finiti.

Genocide: "Così come lo sarà il tuo compagno di stasera, immagino anche per lui una vita a nascondersi sotto svariate maschere e diverse identità, fino al giorno della fine, sai... Hai tenuto la tua identità segreta in questo torneo, ma non è così difficile capire chi sei, né così interessante ciò che hai da nascondere. Ho scoperto di meglio e di ben più nascosto...
Ma presto tutte le maschere cadranno... e queste..."

Ora la risata di Genocide è profonda, se la sta gustando davvero, passa un dito dalla sua maschera a quella di Volkermord, poi ansima e conclude.

Genocide: "Queste saranno solo le ultime due a farlo."

Völkermord: "E quella del fantomatico Gordo la prossima."

Genocide XL si mette a braccia conserte, mettendo in risalto la muscolatura dei suoi possenti arti superiori.

Völkermord: "Pronunciare queste parole può portarvi facilmente a giudicarci come folli senza scrupoli, uomini deviati, esseri ripugnanti devoti al male assoluto. Eppure non non siamo pazzi e, soprattutto, non siamo così malvagi come sembra."

Respiro lunghissimo quello del wrestler berlinese, che gonfia la massa del petto fino all'inverosimile.

Völkermord: "Ad esempio, Gordo, ho appena asserito che presto verrà fatta a brandelli la tua maschera, quella che un tempo veniva indossata dal tuo partner sotto lo pseudonimo di Milton Mascara. E se tu rappresenti la sua versione extra-large si presume che, come ogni vero luchador, tale perdita dovrebbe costituire per te la più grande umiliazione possibile sul ring."

...

Völkermord: "Noi, invece, saremo così magnanimi da risparmiarti una humillación post Lucha de Apuestas. Il tuo onore verrà salvato, perché quando i Das Extinction avranno finito con te il tuo volto indosserà un'altra maschera, DI SANGUE! La tua faccia sarà talmente martoriata da renderti irriconoscibile perfino agli occhi di chi ti ha messo al mondo."

Così anche il Genocide in versione colossale si associa alla risata dell'originale, pregustando il sapore del massacro e a proposito di pregustare...

Genocide: "Maximo Sabor.... questa sera l'unico sapore che proverete sarà quello amaro della vergogna, unito a quello dei sogni infranti e della desolazione in cui sprofonderete.
E infliggervi tutto questo sarà un piacere... Maximo."

I due Genocide si affiancano, le telecamera zoomma sulle due maschere e la scena, dalla scala di grigi che l'ha caratterizzata, diventa completamente nera.tanano verso il backstage acclamati dal pubblico!

[align=center]Posted Image[/align]

Primo quarto di finale della Me, My-Big-Self & World Tag League! Stavolta ad affrontarsi saranno i Maximo Sabor di Maximo Chavarro e la versione big di Milton Mascara contro i temibili Das Extinction, Genocide e Völkermord, che già hanno battuto Jack Leone e Time nel turno prelminare! Ecco risuonare "Cuando calienta el sol" dei Los Marcellos Ferial! Applausi del pubblico per il team che viene direttamente dai magnifici anni '80! Quindi risuona "Samael" dei Celebration of the Fourth! Fischi da parte del pubblico per i due wrestler col volto coperto da una maschera antigas che incutono davvero timore mentre percorrono la rampa verso il ring! E' tutto pronto per iniziare finalmente!

2nd Match - Me, My-Big-Self & World Tag League - Round 2:
Maximo Chavarro & Milton Gordo vs. Genocide & Genocide XL


DING DING

La campana dà il via alla contesa, e sul ring partono Maximo Chavarro e Genocide. Maximo si lancia contro il rivale con una CLOTHESLINE, ma Genocide in corsa si abbassa all'ultimo istante, poggiando i piedi sulle corde e lanciandosi addosso al rivale con un DIVING CROSSBODY che manda entrambi a terra...ma Maximo riesce a ribaltare la situazione rotolando in posizione dominante e rialzando il rivale, schiantandolo al tappeto con una sorta di BODYSLAM ben eseguito! Maximo rialza il rivale...LA SEDUCCION, Tiger Suplex perfettamente eseguito! Tentativo di schienamento!

1... 2...

Kick Out da parte di Genocide, che viene sollevato nuovamente da Maximo Chavarro...ma Genocide reagisce con una spettacolosa TORNADO DDT! E prova lo schienamento!

1... 2...

Kick Out! Genocide rimette in piedi Maximo Chavarro, che reagisce con una gomitata che manda a terra Genocide! Maximo Chavarro dà il tag a Milton Gordo, il quale lentamente entra sul ring...Genocide striscia verso le corde nel tentativo di dare il tag a Genocide XL (o Völkermord che dir si voglia) ma Milton Gordo lo raggiunge il tempo, lo abbranca e lo rimette in piedi per metterlo a terra con un BODYSLAM ACCOMPAGNATO DAL SUO PESO! E poi si lancia sulle corde, seppur lentamente...e CROLLA ADDOSSO AL RIVALE! Genocide è in serissima difficoltà e Gordo prova lo schienamento!

1... 2...

Si rialza Genocide, il quale viene stritolato da una morsa dal rivale che prova a farlo cedere...ma Genocide reagisce colpendo Gordo con dei pugni al volto...e Milton Gordo molla la presa, con Genocide che si dà slancio alle corde e colpisce con un LOW-DROPKICK alla gamba il rivale, che si inginocchia ma non cade a terra...Genocide si lancia nuovamente alle corde e con un DROPKICK all'altezza del volto di un Gordo che era in ginocchio riesce a metterlo a terra! Genocide riesce finalmente a dare il cambio a GENOCIDE XL, il quale entra sul ring e di tutta potenza riesce a rialzare il rivale...DISCUS THROW, una CLOTHESLINE devastante che manda al tappeto il rivale! Il quale cade senza appello, nonostante la stazza! Genocide XL prova lo schienamento:

1... 2...

Kick Out da parte di Milton Gordo! Maximo Chavarro incita il suo compagno di tag a riprendersi, ma questi viene seppellito dai pugni di Genocide XL che non sembra assolutamente sazio in questo suo stint nel corso del match! Genocide XL continua a colpire il rivale e lo rialza...SOLLEVANDOLO CON PREPOTENZA E METTENDOLO AL TAPPETO CON UN UBER-PLEX! MOSTRANDO UNA POTENZA DEVASTANTE! Altro tentativo di schienamento!

1... 2...

Milton Gordo alza ancora la spalla. Genocide XL continua a colpire con pugni violenti a terra il rivale...ma vediamo che Maximo Chavarro entra sul ring protestanto con il referee per le azioni di Genocide XL! Il referee si volta verso Maximo Chavarro e gli intima di farsi da parte, ma Maximo è imperturbabile e continua a lamentarsi...con Genocide XL che rialza Milton Gordo...LOW-BLOW DI MILTON GORDO SU GENOCIDE XL!!!!!!!!

...GENOCIDE ENTRA SUL RING PER FARSI GIUSTIZIA, ma il referee viene di fatto SCAGLIATO CONTRO GENOCIDE DA PARTE DI MAXIMO CHAVARRO! Il referee si accorge che Genocide vuole interferire...e gli dice di smetterla! Genocide sa cosa è successo, ma Maximo Chavarro SI SCAGLIA A SUA VOLTA CONTRO GENOCIDE ED ENTRAMBI VOLANO FUORI DAL RING! Milton Gordo ha la strada spianata, con Genocide XL che di fatto è stato colpito nell'unico punto debole...le parte basse...e lo rialza...

SI TU NO NUELVES SITOUT SCOOP SLAM PILEDRIVER!!!!! E va per la chiusura!

1... 2...

3!!!!!!!!!! Nonostante una fase di dominio non indifferente, Genocide XL è stato colpito in maniera scorretta senza che l'arbitro, distratto da Maximo Chavarro, potesse accorgersene. Maximo Chavarro e Milton Gordo passano il turno!

Maximo Chavarro & Milton Gordo b. Genocide & Genocide XL (9:34) con la Si Tu No Vuelves.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
Leone: "Quindi...tu saresti...il 'nuovo' Locker! Quello che c'era l'anno scorso non andava bene, effettivamente siamo arrivati in finale senza riuscire a sconfiggere Barriage e Slythered. Abbastanza osceno come risultato, quel Locker mi ricordava gli esordi in WBFF, catene al collo, rapper squattrinato e rincoglionito...tu invece non porti catene al collo, sei vestito in maniera quasi accettabile..."

Denny Leone, l'originale, scoppia a ridere.

Leone: "Oddio, accetabile è una parola grossa. Sei nella fase di 'accettazione', l'anello di congiunzione tra ciò che ero agli inizio e ciò che sono diventato ora. Sei un Leone in divenire, un Locker crepuscolare, ciccione, trasandato..."

Seduto su una panca Danny Dozer mangia un grosso piatto di fritti misti, acquistati poco fuori l'arena, il gigante dell'Alabama, al suo ritorno ufficiale in R-Pro dopo anni fissa il suo compagno di tag.

:"Mbè, mi sa che stai facendo un pochino di confusione amico.
Sai era un bel pò di tempo che non mi davo da fare.
Mi sono allenato, ho fatto un pochino a pugni in giro, ma poca roba davvero."

Dozer mette via la ciotola e si pulisce le mani:"Allora che tu sia Denny Leone, Denny Locker o Denny Rapper a me non mi interessa.
A me interessa che tu la pianti di far tutte ste menate e che la smetti di pensare che stanno tutti a pensare a te e che io mi stia conciando bene o male per come pensi di essere te"

Danny si alza e si piazza davanti a Denny e si da una pulita alle due pale che Dio gli ha dato come mani:"Entri qua, come se sto posto manco esistesse, manco dici ciao e pensi che io sia qua per te o che sia io a dover qualcosa a te.
Ma che io abbia controllato l'ultima volta sei te quello che non batte chiodo da ste parti da un pò.
E ti conviene pure metterti in testa che i nostri avversari non sono due fresconi, uno è un campione mondiale, l'altro non lo so mica chi sia ma stai tranquillo che non è quella biondina che gli girava attorno ma qualcuno di pericoloso di sicuro.
Quindi, Denny, ti dai una regolata e la pianti di crederti il propietario della più bella scrofa della contea o ti devo prendere a schiaffoni come si fa con la vecchia Betsy quando non parte?"

Sorrisone di Dozer.

Denny ricambia sorridendo a sua volta.

Leone: "Woah, perdona la franchezza, pensavo che, come nel torneo dello scorso anno, avresti dovuto 'fingere' di essere un me del passato per poter partecipare a questa farsa, mentre a quanto pare mantieni tratti caratteristici della tua personalità! Sai cosa ti dico, Danny...mi piace!"

Denny rifila una pacca sulla spalla al suo compagno, sinceramente divertito.

Leone: "Potrei risponderti che partecipi a questo torneo grazie al sottoscritto, il che rappresenterebbe verità assoluta, eppure il tuo modo di fare a me garba moltissimo! Sono convinto che se metterai questa verve al servizio della squadra, prenderemo a calci nel culo i nostri avversari! Non devi tuttavia preoccuparti...conosco anche io Child of Havoc, e come te non ho idea di chi sia il suo compagno..."

Denny comincia a ridere, cogliendo di sorpresa Dozer.

Leone: "Child of Havoc ha perso il titolo...contro di me! Questa sarà semplicemente la storia che si ripete, seppur con interpreti differenti. Interpreti...oversize!"

Faccia a faccia tra i due.

Leone: "Hai ragione, ti ho mancato di rispetto. Avrei dovuto salutarti, presentarmi o quant'altro, ho dato per scontate molte cose. Dovevo...pesare la tua anima, per comprendere se davvero potessi essere utile alla causa. Quindi, seppur con un pò di ritardo...piacere!"

Denny allunga la mano in direzione di Danny.

Leone: "Io sono Denny Leone, figlio di troia di professione, tuo compagno di squadra, futuro vincitore del Me, My-Big-Self & World Tag League. Questo, tuttavia, lo sapevi già."

Dozer stringe la mano a Leone:"Io sono stato per due volte campione di coppia bello, mi sa che quest'anno ti è andata bene và"

Una pacca che quasi scaglia Leone attraverso la stanza e Dozer scoppia in una sonora risata:"Adesso andiamo, che te sei mica come i miei precedenti compagni di tag, su" Dozer esce dalla stanza fischiettando.

[align=center]Posted Image[/align]

Far scorrere il tempo nell'attesa di un nuovo episodio di Saint Seiya non è impresa ardua per lui. Trascorre quella dozzina di minuti in un giardinetto interno al palazzo, stringendo tra le mani delle action figure tra le quali figurava un lottatore dal volto bianco e i lineamenti neri. A quello, Damien, è incredibilmente affezionato.

In uno di quei pomeriggi di divertimento, un addetto delle pulizie lì si trova a compiere il suo lavoro. A quell'ora Damien è solito giocare in solitudine, stavolta però considerata la compagnia decide di continuare con i suoi scontri, silenziosamente.

Ma a poco a poco quell'uomo si ferma ad osservare il ragazzino, quasi ad ammirarlo.

A: "Perché lottano?"

Mettendosi in piedi e abbassando lo sguardo verso i personaggi del combattimento, Damien rimane lì a rifletterci per qualche istante, non trovando subito una risposta.
Gli mostra quindi i due giocattoli.

D: "Lui è l'eroe, vuole aiutare i Cavalieri dello Zodiaco a proteggere Atena dal malvagio Ade. Questo qui è un suo schiavo ed è pronto a morire per lui."

A: "Oh...Chi pensi che vincerà?"

D: "L'eroe."

Tempestiva la risposta.

D: "L'eroe vince sempre."

Quegli occhi pieni di fiducia cambieranno nel tempo.
Sinché non riusciremo nemmeno a guardarli, perché ad oggi...

Child of Havoc indossa un paio di Ray-Ban, coprendoli.

In un luogo non ben precisato e, se non fosse per qualche candela sparsa tra un mobile e l'altro, piuttosto cupo Havoc resta seduto dinnanzi ad un caminetto, su una comoda poltrona in pelle. Si lascia scaldare dal fuoco del camino in un silenzio quasi mistico, di profonda riflessione.

X: "Devo dire che il tuo gusto gotico mi fa rabbrividire...Mai pensato di colorare con un bel verde le pareti?"

Ironica, ma forse non troppo, una voce proveniente dall'entrata del salotto.
Havoc si lascia andare ad un profondo respiro.

H: "Finalmente al mio cospetto, Damien."

S'alza dalla poltrona, voltandosi verso sé stesso...O quasi.

X: "Non credi che chiamarmi Damien rischi di creare non pochi fraintendimenti? Dopotutto credo e spero che tu non sia così stupido da firmare un assegno scrivendoci su Child of Havoc...Ad ogni modo Great X andrà bene."

H: "Raccontami X, sono sempre stato così ironico un tempo? Perché credo di poter aggiungere un altro motivo alla lunga lista che mi ha portato ad essere Child of Havoc. L'unica cosa di cui ho bisogno adesso da parte tua è che tu metta da parte ogni caratteristica irritante che ti contraddistingue e ti concentri per bene sull'obiettivo che abbiamo in comune, su tutto ciò che conta in questo istante affinché io possa tornare laddove merito, affinché io possa riprendermi ciò che mi è stato privato non molto tempo fa. Perché a differenza tua, che ti perdi dietro questo mero senso dell'umorismo piuttosto che concentrarti sui tuoi miseri fallimenti io ho una carriera, io ho un successo da portare avanti. Io ho il Caos da sprigionare nel mondo del pro-wrestling."

Lo indica.

H: "Sarà meglio che tu prenda esempio da me e dal mio successo perché non sarà di certo per colpa tua se fallirò stavolta."

X: "Intendi dire che Denny Leone ti ha strappato il titolo FWF per causa mia?"

Havoc lancia uno sguardo inferocito al gigante mascherato che, in tutta risposta, gli si avvicina scuotendo il capo.

X: "Io non potevo impedire quella sconfitta perché tu hai scelto di divenire Child of Havoc, hai scelto di abbracciare una filosofia di vita che non mi appartiene. E accettando questo cambiamento sei costretto ad accettare ogni vittoria e ogni sconfitta che esso comporta. Ed in fondo è questo che ci rende così diversi, che mi fa pensare a quanto tu possa essere cambiato in negativo pur di giungere ai tuoi scopi. Dimmi Havoc, non c'è mai stato un solo istante di esitazione in tutto questo tempo? Non c'è mai stata nella tua mente una voce che cercava di farti ragionare? Per un solo momento non hai pensato che sei pur sempre diventato ciò che sognavi da ragazzino, ma lo sei diventando come l'antagonista che hai sempre odiato?"

H: "Quindi è questa la tua tattica per farmi tornare sui miei passi, per risvegliare l'infantile Damo X? Ricordarmi che anni fa come ogni altro moccioso desideravo essere un eroe? E' esattamente per questo stesso motivo che non ho mai rinnegato la mia scelta, poiché vivi all'interno di una tua dimensione che ti priva di vedere le cose per come stanno, che ti tiene lontano dai pericoli poiché hai fin troppa paura di affrontare la cruda realtà. Una realtà dove non c'è spazio per i tuoi giovani sogni, dove non c'è spazio per la fervida immaginazione, una realtà che accoglie a braccia aperte coloro che non hanno paura di prendere tra le mani il proprio destino e manipolarlo a proprio piacimento. No X, non rinnegherò mai chi sono diventato.

Perché io sono ciò che ho sempre desiderato essere.
Un vincente."

X: "Tu non capisci..."

Gli si avvicina, scuotendo il capo.

X: "Io non sono qui per redimere la tua anima, io non sono qui perché siamo obbligati a collaborare in un torneo. Approfitto di questa libertà vigilata per dimostrarti che per quanto il tuo fine sia stato raggiunto, per quanto tu possa considerarti un vincente, nel profondo sai bene di aver fallito e di aver rinnegato ciò che sei realmente quando in realtà, con ancor più sacrificio, avresti ottenuto lo stesso risultato. Da eroe, come quel ragazzo che non aveva paura di mostrare i suoi colori, non aveva paura di mettersi in gioco, non nascondeva i suoi occhi dietro un paio d'occhiali, non ne aveva bisogno. Denny Leone è colui che ti ha privato di tutto nel miglior momento della tua carriera, quando Child of Havoc appariva indistruttibile ed eri fin troppo impegnato per realizzare che uomo misero sei divenuto..."

Pollice al petto.

X: "Per questo l'eroe è qui. Per questo io sono qui."

H: "Io non ho bisogno di un eroe, io ho bisogno di entrare nel quadrato con Denny Leone, di guardarlo bene negli occhi per trasmetterti e anticipargli con un solo sguardo l'ira che si scatenerà nel momento in cui gli metterò le mani addosso. Io non ho bisogno di ciò che ero, io ho bisogno di continuare a credere nella mia missione, di continuare a credere che ciò che sono è tutt'ora indistruttibile ed un mero incidente di percorso non potrà rovinare la mia gloriosa esistenza. Tutto ciò di cui io ho bisogno è di comportarmi come l'uomo che ha dominato il business quando teneva stretta quella cintura a sé, tutto ciò di cui ho bisogno è di essere ancora una volta Child of Havoc e di dimostrare ancora una volta che non c'è spazio per le etichette.

Non c'è spazio per eroi, cattivi o chicchessia.
C'è spazio solo per me e per il Caos in questa landa desolata."

Il gigante mascherato scuote lentamente il capo, chinandolo.

X: "Per un uomo capace di simile parole mi sembra assurdo che fatichi a realizzare che sono nella sua testa e che posso percepire quando sta mentendo. Potrai anche non accettare la realtà e addirittura rinnegarla, ma ciò non cambierà che in quel quadrato ci arriverò anch'io. E non appena ne avrò la possibilità ti dimostrerò che non ho mai fallito, che non mi sono mai risparmiato e che non ho mai rinunciato ad essere un vincente solo perché desideravo condividere le mie gioie con chi mi amo, con chi urla il mio nome nelle arene."

Stringe il pugno destro, mostrandolo all'Imperatore del Caos.

X: "Ti dimostrerò che questo pugno è carico di luce, ti dimostrerò che in esso conservo ancora il fulmine più potente della galassia. Ti dimostrerò che cedere all'oscurità per divenire un vincente è stata l'azione più codarda che tu abbia mai fatto nella tua misera esistenza. Lo comprenderai, Havoc, quando mi sentirai urlare.

PEGASUS.
RYU.
SEI.
KEN."

Gli si avvicina all'orecchio, sussurrandogli.

X: "Perché l'eroe vince sempre."

[align=center]Posted Image[/align]

Terzo match della serata, valevole per il round 2 della Me, My-Big-Self & World Tag League: ad affrontarsi sono I due Danny, ossia Denny Leone e Danny Locker, e la Chaotic Duality formata da Child of Havoc & Great X. Child of Havoc è l’unico wrestler sotto i 100 kg presente sul ring, mentre abbiamo due superheavyweight, vale a dire Locker e Great X. Denny Leone è l’unico heavyweight dal peso più o meno standard (112 kg).

3rd Match - Me, My-Big-Self & World Tag League - Round 2:
Denny Leone & Danny "Denny" Locker vs. Child of Havoc & Great X


A iniziare il match sono Denny Leone e Child of Havoc, vale a dire le versioni “originali” dei due team. Subito Denny Leone cerca di colpire il suo avversario con una clothesline, ma Child of Havoc riesce ad evitare grazie alla sua maggiore velocità. Quest’ultimo, continuando nell’azione, arretra fino alle corde e fa di necessità virtù appoggiandosi ad esse per uno Springboard Roundhouse Kick! Denny Leone non cade a terra ma rimane in ginocchio e Child of Havoc può continuare l’opera stendendo il suo avversario con un altro Roundhouse Kick! Child of Havoc si riscopre, in questa serata, versione Chuck Norris! E va per lo schienamento: 1…2…no! Denny Leone è ancora a terra e Child of Havoc, grazie alla sua velocità e agilità, ha la tutta la possibilità di salire sul paletto più alto e lanciarsi contro il suo avversario con uno spettacolare 450° splash! Altro tentativo di schienamento: 1..2…no!

Fino ad ora ritmo molto veloce, Child of Havoc ha alzato il tiro sfruttando la sua maggiore agilità, ma fino a quando può continuare con questo ritmo? Continua l’assalto sul suo avversario con una serie di calci a terra, quindi prende la rincorsa... Lionsault! Altro tentativo di schienamento: 1...2...ancora due! Match fino ad ora dominato da Child of Havoc, che, però, ci è andato abbastanza leggero sul suo avversario. Decide quindi di cambiare strategia e di rilasciare nel ring Great X, dandogli il touch! Il gigante non vuole sentirsi inferiore a Child of Havoc per quanto riguarda l’agilità e forse per questo, appena ricevuto il touch, sale sul paletto più alto e si lancia sul suo avversario con un Top Rope Legdrop! Sicuramente si tratta del massimo di agilità che può sfruttare dalle corde, perché un 450° splash di un peso massimo è difficile da vedere... Vediamo, però, il tentativo di pin che segue: 1…2…no!

Great X continua con un tecnicissimo lancio dell’avversario contro uno dei paletti e Leone crolla a terra. DAMO RYU SEI KEN! Great X chiama la sua signature move!!! Si lancia contro il suo avversario... SUPERMAN PUNCH!!! Schienamento: 1...2...nooo!!! Leone mette il piede su una delle corde! Schienamento annullato, tutto da rifare. Great X non ci può credere, c’è mancato veramente poco e allora vuole chiudere la pratica. Per farlo cerca di ispirarsi ancora di più alla sua controparte, sale sul paletto più alto... TENTA IL 450° SPLASH! Ne esce fuori una cosa stranissima e rovinosa, che fa sì che Leone si sposti in tempo!!! Great X frana malamente a terra con Denny Leone che, invece, si alza man mano... E va con una serie di European Uppercut su un Great X ancora intontito... DANGEROUS LIFE! Implant DDT su Great X col gigante che va a terra! Primo tentativo di schienamento da parte di Leone: 1...2...no! Troppo poco!

Leone decide di rifiatare, e ne ha bisogno, date le ultime fasi del match, e decide di dare il touch a Danny Locker. Quest’ultimo è molto esaltato dalla cosa e pronto ad entrare sul quadrato. Nel frattempo Great X si sta alzando man mano, ma Danny Locker non vuole far fiatare il suo avversario, e si lancia subito su di lui con un potentissimo LARIAT!!! Great X viene di nuovo steso a terra, ed è cosa non scontata, perché ha trovato un avversario dalla stazza superiore alla sua! Locker decide subito di passare al sodo ed applica a Great X una delle sue finisher, la HOGZILLA BLADE!!! Camel Clutch applicata su Great X, che soffre molto dal dolore, ma Locker ha commesso un errore logistico: ha applicato la presa troppo vicino alle corde. Per questo Great X riesce ad arrivare ad esse e a costringere il suo avversario a lasciare la presa. Davvero un peccato, perché poteva essere decisiva per la chiusura dell’incontro!

Danny Locker, a questo punto, decide di cambiare strategia. Ispiratosi, forse, ai vari voli delle prime fasi del match, decide anche lui di provarci. Ma non dal paletto più alto, decisamente troppo per lui, ma si tratta di un salto in corsa, un RUNNING SENTON SPLASH: RAZORBACK SPLASH!!! Great X si sposta e Locker frana sul ring! Abbastanza impacciato, in questo caso, quest’ultimo. Il problema di chi ha una stazza di un certo tipo... In realtà Locker non si fa nulla, ma, rialzandosi lentamente, fa guadagnare qualche secondo prezioso a Great X che può dare li touch a Child of Havoc, decisamente più fresco! Subito quest’ultimo, con la sua agilità, va a colpire l’avversario con una Headscissors! In realtà Locker non cade, e allora Child of Havoc sale su una delle corde, sempre grazie alla sua elevata agilità, si lancia su Locker... JUMPING CORKSCREW ROUNDHOUSE KICK! E solo a questo punto Locker frana a terra.

E c’è il tentativo di schienamento: 1...2...no! SOLTANTO DUE! Danny Locker si rialza, Child of Havoc va subito con un velocissimo Springboard Lariat! Danny Locker rimane in piedi e in quella posizione Child of Havoc gli va ad applicare una Sleeper Hold!!! Ma Child of Havoc ha totalmente sbagliato strategia, perché i kg in più di Danny Locker gli permettono praticamente di alzare Child of Havoc sulle sue spalle, col gigante che stende Child of Havoc con un Samoan Drop! E va per il conteggio: 1..2…3NOOOO! La mossa di Danny Locker non gli regala, però, la vittoria! Allora Locker chiama la sua finisher, il KILLDOZER! Locker blocca Child of Havoc... Che, però, non è stato molto indebolito, e scalpita... Locker alza l’avversario in qualche modo... Che, in qualche modo, colpisce Locker con qualche pugno alla testa... Locker sembra voler scacciare Child of Havoc come si fa con una mosca...

Child of Havoc riesce a far mettere Locker in ginocchio... In qualche modo lo alza e va per il PILEDRIVER!!! Wild Havoc!!! Il gigante è a terra, ma occorre farlo fuori del tutto. Locker si rialza prima che Child of Havoc possa solamente tentare il pin... SUPERMAN PUNCH!!! Il morso di Cerbero! Ora Locker crolla a terra come un sacco di patate, ma per Child of Havoc non basta... Sale velocemente sul paletto più alto... 450° splash! E forse ora è abbastanza! 1...2...3!!! CHILD OF HAVOC E GREAT X VINCONO! Ma quanto è stato difficile stendere Locker!

Child of Havoc & Great X b. Danny Leone & Danny "Denny" Locker (9:57) con il 450° Splash.

[align=center]Posted Image[/align]

Tiquana 15/11/2016 ore 18:30.
“Dobbiamo parlare.”
La voce è quella del cacciatore, uno strano individuo, sicuramente sudamericano, che apre la porta
“Mi spieghi perché sei qui Francisco? Sono tre anni che non ti fai vedere e non ti fai sentire, ti presenti a casa mia neanche saluti e ‘Dobbiamo parlare?’. Si che dobbiamo farlo cazzo! Dobbiamo parlare ma non io con te, TU con tutti noi! ABBIAMO SAPUTO DOV’ERI SOLO QUANDO SEI RIAPPARSO IN TV, PENDECO!
Non ti prendo a pugni solo perché rispetto troppo tuo padre e tuo fratello”
Reyes, così si chiama il sudAmericano sembra essere un amico di vecchia data del cacciatore, anzi un amico di famiglia.

“Hai finito Reyes? Mi fai entrare o no?”
Il cacciatore sembra essere spazientito
“Dimmi che sei almeno passato a salutare tua madre, entra. Ma fai in fretta dopo ho un Show.
Allora di che mi vuoi parlare Francisco? Di cosa hai bisogno?”
El Rey resta in silenzio, poi lancia una maschera che aveva in mano. Reyes non fa nemmeno iniziare a parlare il cacciatore quando capisce di che si tratta
“E questa? Perché ho la tua vecchia mascara in mano?”
“Santa Madre de Guadalupa! Fammi parlare Reyes, mi hanno invitato al “Me&MySelfXL” ti voglio come partner nel torneo. Sei l’unica persona al mondo di cui mi fido e che rientri nelle caratteristiche. Le regole le conosci, devi essere una versione di un me precedente: devi essere il Francisco dei ‘Young Lions’.”
Reyes sembra sconvolto da quanto appena chiesto, il cacciatore fa in tempo a dire l’ultima parola quando
“No. Non voglio nemmeno sapere perché ti è passata per la testa questa stronzata. Ma non hai più nemmeno un briciolo di rispetto per la tua famiglia? Cristo sei un Gutyerez, siete Luchadores da 5 generazioni.”

ER:“Si dice wrestler Reyes, IO SONO UN WRESTLER non un LUCHADORES, ti sto proponendo la R-Pro, il palcoscenico massimo per noi. Fanculo a tutte ste cazzate che si fanno qui. Ci saranno almeno centomila persone a vederti. Quante persone paganti ci sono al tuo show di stasera? Fammi indovinare meno 50”
R:“Io non metterò la mascara di un traditore, nemmeno se mi proponessi il Titolo. Non possiamo staccarci dalla nostra tradizione, le maschere sono parte della nostra civiltà e la famiglia le radici che la tengono insieme.”

ER:“Parli proprio come quel perdente di mio fratello, lo sapeva che avrei fatto prima ad andare in Giappone a chiedere a qualcuno che lo facesse per soldi.”
R:”Però sei venuto qui Amigo, perché dentro lo sai anche tu che è giusto così. Tu sei uno di noi e infatti nel momento del bisogno sei tornato a casa. Torna in Messico Francisco. A tua madre manchi e tuo padre vorrebbe poterti accompagnare almeno una volta sul Ring per presentarti come il vero discendente del “Cazador”. Lo sapevano tutti che saresti stato tu a prendere quella mascara e non tuo fratello, anche lui.”

ER:”Sono venuto da te perché tu conosci il mio repertorio, potrebbe essere la tua consacrazione, farti finalmente conoscere al grande pubblico. Ti dovevo un favore ma tu stai pretendo troppo. Fai finta che non ti abbia detto nulla. Addio Reyes, Buona fortuna per il tuo match di stasera.”
Il cacciatore strappa la maschera di mano al suo ex amico

“Vieni a vedermi, combatto nella vecchia palestra dopo la chiesa.”
Il cacciatore si volta senza nemmeno ascoltare quanto detto da Reyes.

************* Più tardi quella stessa sera *************
“È libero quel posto?”
Chiede El Rey seguito da una fugace risposta affermativa da parte di un avventore. Dopo qualche minuto un altro individuo anch’esso mascherato come la maggior parte del pubblico seduto nella piccola arena si siede di fianco al cacciatore.

“Passa a salutare a casa, disgraziato, tua madre è sempre più preoccupata Cischito.”

“Non chiamarmi così papà sono adulto ormai. Cosa ci fai qui? Te lo ha detto Reyes vero? Non si sta mai zitto quel pendeco gigante.”

“Non è stato lui, mi hanno detto che avresti preso parte al M&MSXL e sapevo che lo avresti chiesto a lui, lo fai da quando sei un bambino Cischito. Sono sempre tuo padre.”

Intanto nel ring sale Rejes, il match è subito inteso e nella piccola palestra l’agitazione del pubblico sale in fretta. Rejes è il tecnicos della contesa, incredibilmente agile per la sua stazza, sembra poter avere facilmente la meglio del suo avversario, quando dal pubblico saltano fuori tre figuri che, alleati del rudus di turno, iniziano una vera e propria mattanza del tecnico.

“Sapevo che non sarei dovuto venire, non ha mai cambiato modo di fare quello sconsiderato.”

“Dai che ti piace tirarlo fuori dai guai…”
Il padre del cacciatore non fa in tempo a finire di parlare che El Rey è già quasi sul ring.
Il cacciatore supera le transenne che separano il pubblico dal bordo ring, si toglie il soprabito e con un elegante balzo si porta subito dentro il ring. In men che non si dica El Rey e Rejes hanno la meglio sui loro avversari, sguardi di intesa tra i due. El Rey ha un partenere per Me & MySelf 2016

[align=center]Posted Image[/align]

Esterno di una chiesa.

Seduto sulla scalinata c'è un uomo, grosso, una lunga giacca nera con degli uncini appesi alle maniche, ha in mano un tozzo di pane che spezzetta e getta ai piccioni.

Alpha Jack osserva la strada davanti a sé, tutto intorno a lui è avvolto nel silenzio più totale: "La fede è una gran cosa, molti pensano che sia sinonimo di debolezza, che solo se non possiedi sufficiente spirito tu abbia bisogno di giungere le mani, di chinare il capo e chiedere perdono."

Il pane viene spezzato e gettato davanti a lui: "È forse questo che da fastidio a molti, il chiedere perdono, il chinare il capo.
Forse si e forse no, ma il punto è che per moltissime persone avere fede e pregare è solo una debolezza.
Non lo è, bisogna essere forti per credere e per avere fede.
Dinnanzi al mondo che ti indica e dice che solo uno stolto crederebbe in qualcosa che non esiste, dinnanzi a loro ammettere di essere una persona che pone il suo cuore ed il suo spirito in qualcosa che nessuno vede e percepisce."

Jack spezza ancora il pane e lo getta davanti a sé: "Ma vedete, la vera forza è proprio quella di saper percepire, di comprendere che qualsiasi cosa tu faccia, qualsiasi successo o fallimento tu ottenga vi è sempre qualcosa di più grande di te, qualcosa dinnanzi al quale non puoi non chinare la testa, per quanto tu non ci creda e non voglia ammettere che esista."

L'ultimo tocco di pane viene morse e gettato, Jack mastica.

-scarica statica, alle spalle di Jack, sopra la porta della chiesa una croce fatta con pezzi di metallo è appesa, su di essa c'è crocifisso un uccello nero-

"Eppure per quanto le persone pensino che solo gli uomini siano padroni del proprio destino spesso non è così, spesso anche l'uomo che si erge sopra gli altri cade come tutti, colui che viene venerato perde e muore.
E talvolta colui che non ha alcuna possibilità invece ha successo e vince."

-scarica statica, Jack carezza un corvo che tiene tra le mani, indossa la Lament Configuration, stavolta, appeso al contrario, vi è un manichino, con sul volto dipinto la maschera di El Rey Cazador-

Jack ridacchia: "Quanta ironia in questo mondo, talvolta il Dio viene destituito mentre il Verme viene acclamato.
Un campione cade ed un perdente vince.
Cosa non cambia mai il suo corso?
Il Vuoto.
Esso esiste, permea le vostre vite, si insinua nei vostri animi, si nutre di voi.
Ogni volta che cadete gli date vita, ogni volta che vi sollevate aumentate solo la profondità della vostra caduta.
Credo nel Vuoto poiché esso è parte di me, io lo accetto, io ho fede."

Jack si accende una sigaretta: "Come tu hai fede nella maschera che indossi, nelle sue tradizioni e nella caccia.
Come spesso accade mi trovo a vedere quanto simili possiamo essere io ed i miei avversari, quante cose si sovrappongano con facilità, seppur quante differenze ci siano in realtà.
Tu hai sempre visto te stesso come un re, hai sempre visto te stesso come un predatore, superiore agli uomini, ben oltre tutte le cose.
Eppure vi è qualcosa che non puoi cacciare, qualcosa che è ben oltre qualsiasi regno di cui tu ti sia incoronato re."

-scarica statica, un corteo funebre si muove verso la chiesa, davanti ad esso un uomo, mastodontico, trascina una bara legata con una fune e la tira a sé, facendo i gradini ed entrando nella chiesa, Jack è sempre seduto nella sua posizione-

"La paura, quella insita, quella recondita e primordiale, quella che da bambino ti impone di cercare sotto al tuo giaciglio per trovare quello che temi."

Rumore molto forte, come qualcosa che viene spezzato e lanciato, poi un boato.
Il tutto da dentro la chiesa.

La porta si spalanca, un prete ne esce, agitato e terrorizzato, ma quando si volta per chiedere aiuto a Jack si paralizza.

Davanti a DeVoid infatti ci sono quelli che sembrano dei bambini, con maschere di cartapesta di uccelli e di topi.

Il prete si raggela, mentre Jack si alza: "Padre, cosa può fare per lei questo umile cane nella vigna del signore?"

Un banco della chiesa. Su di esso, adagiata quasi come un blasfemo sberleffo vi è una maschera di cartapesta. La maschera di un lupo.
Lo spaventato prete indica verso una delle cappelle laterali. Jack percorre la navata, scansando un paio di fedeli abbastanza spaventati da qualcosa... o qualcuno. Alpha Jack si ferma vicino al banco, quello della maschera. Uno sguardo al pezzo di cartapesta, ed un altro verso l'interno dell'edicola. Jack afferra il muso del lupo ed avanza.

Una statua, di qualche santo o qualche Madonna; sotto, candele accese. O meglio, luce di candele, visto che a coprire le fiammelle c'è un uomo, un individuo molto alto.
Ci sono dei banchi anche dentro la cappella laterale, quelli dove la gente si inginocchia in preghiera.
Jack si siede con noncuranza, fissando il tizio... mentre le fiammelle della candele iniziano a spegnersi.

??: “Ti aspettavamo... DeVoid.”

L'uomo davanti alle candele parla. Una voce strana e straniante. Soffocata, ma allo stesso tempo imperiosa.

??: “Hai preso la maschera, DeVoid?”

Jack alza il manufatto, il tizio però non si volta, emette però un sinistro sibilo. Aria che passa tra i denti stretti.

“Il lupo e l'agnello pascoleranno insieme... il leone mangerà la paglia come un bue... ma il serpente mangerà la polvere. Non faranno né male né danno in tutto il mio santo monte – il tono della voce cambia, diventa stridula – Dice... il Signore...”

L'uomo continua a spegnere candele.

??: “DeVoid – la voce è tornata profonda – era da molto tempo che volevamo incontrarti. Sai, ci siamo sempre chiesti come sarebbe stato infestare il tuo involucro.”

Jack si accende una seconda sigaretta da una delle candele accese: “Sai che le persone le accendono per chiedere concessioni e grazie ai santi? - prende una candela spenta e se la gira tra le mani - Non sarebbe possibile e lo sai, figliolo. Questo involucro è stato reso inviolabile dal Creatore, come egli ha permesso a voi di uscire dal Libro ed abitare prima una maschera e poi dei simulacri egli ha deciso che il mio compito fosse di accogliere il Vuoto."

Jack fissa la candela e ci incide qualcosa con l'unghia: "Però ammetto che sarebbe fantastico scoprire cosa accadrebbe, anche perché percepisco che ci sia ben poca armonia in te figliolo."

L'uomo ha quasi finito di spegnere tutte le fiammelle.

??: “In lui c'è armonia. Ci siamo noi ancora una volta a manovrare. Ma chissà ancora per quanto. La scorza è debole, le mure sono crepate, la scatola è arrugginita. Ma qualcuno ci ha assicurato una nuova ed accogliente tana. Altrimenti non saremmo qui. DeVoid.”

L'ultima luce viene spenta con un gesto meccanico.

??: “Soffocare ogni piccolo fuoco così... avvertire ogni stupida e patetica storia umana dietro ogni candela accesa. Richieste di grazia divina, speranze, preghiere... Ahahahaha... fosse così semplice, siete nati per soffrire voi umani. Passaci la maschera DeVoid... uh, guarda DeVoid, una luce è ancora accesa.”

L'uomo si scansa di poco per mostrare l'ultima fiammella ancora viva.
Jack porge la maschera del lupo, che immediatamente viene afferrata.

??: “Un lupo rapace, la mattina divora la preda e la sera spartisce le spoglie... e noi siamo dei lupi voraci. E tu cosa sei DeVoid? Un buon pastore? Il pastore di un gregge di una sola pecora... pecorella smarrita... Ihiiiiii.”

Con un gesto rapidissimo il tizio tira fuori da una tasca un qualcosa. Una foto molto stropicciata. La tiene tra due dita, mostrandola a Jack.

??: “Il mercenario, che non è pastore.... vede venire il lupo, abbandona le pecore e si dà alla fuga... e il lupo le rapisce e disperde...”

Jack si avvicina all'uomo nero: "Non hai innanzi un mercenario né un pastore e né un lupo, quello che avete innanzi è solo un messia."

L'uomo senza nome mette la foto sulla fiamma dell'unica candela ancora accesa. Inizia a prendere fuoco dal centro.
Jack prende la mano che tiene la foto e la guarda: "Il Creatore sa cosa sia meglio, per me, per te ed anche per lei; ma io so quanta forza ci sia in lei, tu, voi credete di poter avere una nuova dimora dentro di lei ora che questa sta cadendo a pezzi? Possibile, ma io conosco bene quella casa e non penso che sarà un viaggio facile il vostro; ma sia fatta la sua volontà. Stasera è di un cacciatore e del suo riflesso che dobbiamo occuparci, domani cercherete una nuova dimora."

Jack lascia la mano.

??: “DeVoid, noi vogliamo lei. Vogliamo mettere ordine nel caos nella sua testa piena di voci. Marceranno fianco a fianco, tutti i suoi spettri, e lei sarà tanti... lei sarà LEGIONE!”

La voce rimbomba nella chiesa.

[align=center]Posted Image[/align]

Siamo giunti al penultimo quarto di finale della Me, My-Big-Self & World Tag League.

“Unsetting Difference” risuona nella FWF Arena, il brano che questa sera accompagna l'ingresso degli Underbed Monsters. Il primo ad apparire è ovviamente Jack DeVoid, l'artista un tempo noto come Alpha Jack. Subito dopo ecco apparire un losco figuro, altissimo, con una tuta da lavoro nera... ma soprattutto un sacco di iuta sulla testa. Proprio come Jason Voorhees nel secondo capitolo di “Venerdi 13”, o Chainsaw Man del videogame “Resident Evil 4”, il tag partner di Jack si presenta con una sacca forata a coprire il viso.
Per dissolvere qualsiasi dubbio sulla natura del gigante che accompagna DeVoid, le telecamere inquadrano le sue spalle mostrando una scritta (realizzata a mano, con calligrafia molto incerta): The Big Bad Wolf.
Come ci ricordano gli annali, nella sua primissima apparizione come Cody Knox, Jack era conosciuto proprio come The Wolf.

I due “mostri sotto il letto” raggiungono il loro angolo, ed ecco partire “Bodom after Midnight”, il pezzo che fa da sottofondo all'arrivo sul ring dei WildLucha. El Rey Cazador, autore di un'ottima prestazione durante l'ultimo King of Rome World GP, e il suo “alter ego maggiorato” Titan Leon. Per chi non lo sapesse, El Hijo de El Leon Jr. era il nome con il quale Rey era noto in Messico, maschera ereditata da suo padre che a sua volta l'aveva ricevuta dal nonno di Cazador.
Di Titan Leon sappiamo solo che ha 29 anni, è alto 200 centimetri per 110 chilogrammi, ed è originario di Porto Rico.

Operazioni di rito, l'arbitro però invita The Big Bad Wolf a privarsi del suo sacco. Attimo di teatrale tensione, l'uomo slaccia la corda, e poi via il sacco.

[spoiler=un volto noto?]Posted Image[/spoiler]

Quella faccia non è nuova, e subito dopo un boato di stupore si diffonde nella FWF Arena...

LEGION!?!

Il mostro è tornato? Dopo quasi 2 anni di silenzio, il Giant Trooper (ma soprattutto l'orribile MUSCLE Love) è ritornato sul ring? Molti spettatori sono letteralmente scioccati da questa rivelazione. Il gigante inclina la testa a sinistra, come era solito fare, e squadra gli avversari con uno sguardo vuoto ed assente.

Jack invita il suo tag partner a prendere posto dietro le corde. In questa strana atmosfera inizia il match, DeVoid contro Rey Cazador.

DIN! DIN! DIN!

4th Match – Me, My-Big-Self & World Tag League - Round 2:
Jack DeVoid & The Big Bad Wolf vs. Rey Cazador & Titan Leon


Breve fase di studio, affondo di Rey, clinch... no! Jack molla un Toe Kick alla vigliacca, afferrando poi il mascherato per lanciarlo contro le corde. Irish Whip, rimbalzo, DeVoid intercetta con una SHOULDER BLOCK. Immediatamente Jack rialza il messicano, ginocchiata all'addome e poi lo trascina al proprio angolo... cambio per The Big Bad Wolf.
Il gigante entra nel ring, e sale sulla seconda corda del palo... FIST DROP!!! Pugno in caduta su Rey tenuto fermo da Jack.
Legion (o un suo sosia) rialza immediatamente Cazador, lo solleva, fin sopra la testa... MILITARY PRESS... due secondi su... SLAM!!!
Subito dopo... ELBOW DROP!!! Rey però reagisce rialzandosi immediatamente, chop al petto, il colosso incassa, il luchador insiste con un Toe Kick allo stomaco, Bad Wolf si allontana e combinazione... BACK ROLLING & BACKFLIP KICK!!!
Il presunto Legion cade a terra, Rey va per il pin...

1... stop!

Col violenza il “lupo” si libera dell'avversario.
Rey decide di riflettere bene prima di fare la prossima mossa. Gira attorno a Big Bad Wolf prima di affondare cercando un clinch.
Il gigante spintona via Rey che finisce contro le corde e risponde poi immediatamente all'attacco con una serie di chop.
Il sedicente Legion risponde con uno spintone che proietta il messicano contro il paletto... CHOP! CHOP... CHO... NO! Rey si scansa eviatando il colpo. Il mascherato attacca con dei calci, Bad Wolf incassa. Tentativo di Irish Whip di Rey, ma l'avversario non si scolla dal paletto e spintona Cazador liberandosi. Il forse Legion rialza l'avversario e lo spinge ancora contro l'angolo, Irish Whip contro il paletto apposto, corsa e ELBOW SPLASH! Rey cade in avanti prima di rotolare giù dal ring.
Rey rifiata prima di risalire sul quadrato, appena mette piede sull'apron Big Bad Wolf si fa in avanti. Cazador risponde con una gomitata per allontanare l'avversario, ma il gigante senza mostrare cedimento lo afferra.... SUPLEX verso l'interno del ring!
Il “lupo cattivo” prende lo slancio sulle corde... KNEEDROP... a vuoto!!! Rey si sposta all'ultimo istante, si rialza per andare verso le corde... SENON!!! Cazador è ancora rapido a rialzarsi e a salire sulla terza corda, attende che il “mostro” sia in piedi... DIVING DROPKICK!!!
Big Bad Wolf si rialza da terra, Rey prova allora a tenerlo buono con una serie di calci bassi. Reazione del gigante, un colpo di mano, una sberla, ma Cazador si abbassa evitando l'impatto. Rey affonda un Low Dropkick alla gamba sinistra dell'avversario, Wolf incassa, e subito dopo è lui a parare un calcio del messicano. Il gigante prende il tempo all'avversario e lo afferra con una mano in faccia... IRON CLAW... pressione sulle tempie, Wolf fa poi leva sollevando l'avversario... IRON CLAW SLAM!!!
Impatto al tappeto, Rey decide di rotolare verso il proprio angolo, tag per Titan Leon.
I WildLucha sfoggiano l'artiglieria pesante... ma comunque elegante. Titan infatti inizia a correre per il ring prendendo lo slancio sulle corde... SHOULDER BLOCK... no, Wolf rimane al suo posto. Il gigante invita il portoricano a riprovarci. Titan resta però perplesso dalle strane movenze del suo avversario, il quale muove la testa in modo meccanico.
Leon preferisce affondare per un clinch... no, cambia idea, attacca con una serie di chop, una, due e tre che si impattano sul petto di Big Bad Wolf. Reazione del “mostro”, una spinta decisa che porta l'avversario contro le corde, e subito dopo Irish Whip. Rimbalzo di Titan, Wolf lo attende ed alza la gamba di scatto... BIG BOOT! Ouch! Che pedata in pieno volto!
Il “mostro” rialza l'avversario, imprigiona la testa tra le ginocchia, lo solleva non senza problemi e ... PILEDRIVER!!! Pin? No, il presunto Legion rialza ancora l'avversario, lo avvinghia e con un colpo di reni solleva i 110 chilogrammi come se nulla fossero... ROPE HUNG SUPLEX!!! Big Bad Wolf corre a dare il cambio a Jack DeVoid.
L'ex-campione FWF si scaglia contro l'avversario che stava per rialzarsi, lo afferra per la maschera... SHORT-ARM CLOTESLINE, tiene su Leon, lo solleva ed esegue uno SHORT-ARM LARIAT!!! Eseguita la Double Tap alla perferzione.
Ormai è un gioco al massacro, Jack rialza Titan Leon, si mette di fianco... BACKDROP SUPLEX!!! Ormai è notte fonda per il portoricano, Jack può andare per il pin... NO! INTERVENTO DI REY CAZADOR!!! MISSILE KICK!!!
Dal paletto, il messicano balza centrando DeVoid dietro la nuca. Rey rotola in avani e si scaglia contro Big Bad Wolf per spingerlo giù dall'apron... no, non ci riesce, il gigante si tiene prima alla corde e poi avvinghia l'avversario.
Jack può quindi rialzarsi ed attaccare alla spalle Rey Cazador. Serie di colpi alle spalle del mascherato, il messicano subisce l'attacco, Jack lo afferra da dietro e lo fulmina... MURDER-DROP!!! Backdrop Driver a segno, Rey impatta e finisce fuori dal ring.
DeVoid da il cambio a Wolf, i due “mostri” sono nel ring è puntano a Titan Leon, il quale si è tirato su sfruttando le corde. Big Bad Wolf lo attacca alle spalle per... serrare un FULL NELSON!!! Titan è sorpreso prova a liberarsi ma ecco che arriva anche Jack che lo afferra per le gambe... combinazione tag... SITOUT FULL NELSON SLAM + SITOUT POWERBOMB!!!
DeVoid rotola via, Bad Wolf va per il pin...

1...
2...
3.

I mostri sotto il letto esistono, e il match è già finito.

Jack DeVoid & The Big Bad Wolf b. Rey Cazador & Titan Leon (9:43) con la combinazione Sitout Full Nelson Slam + Sitout Powerbomb.

Con un certo timore, l'arbitro proclama gli Underbed Monsters vincitori del match. L'impatto dei due sul match è stato assolutamente distruttivo. I WildLucha sono stati spazzati via... ma Rey Cazador sembra non volersi arrendere... è sul paletto alle spalle dei due trionfatori... SLIPT LEG DROPKICK!!! Doppio calcio contro gli avversari, il messicano si prende la sua piccola rivincita prima di abbandonare il ring in tutta fretta. Scelta saggia, visto che Jack e Wolf si rialzano immediatamente dopo il colpo.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
Una distesa enorme di verde fa da sfondo al video che proietta il titantron dell'arena.
Fiori di ogni tipo, tulipani in primis, ci introducono in quello che pare essere un documentario di National Geographic.
In lontananza, un mulino a vento.

?: "Diciamo che non sei contrario agli stereotipi, uh?"

Bohèmien, in sella ad un cavallo, si gira alla sua sinistra dove si trova Jan de Stoute, anch'egli a cavallo.

J: "Che vuoi dire con questo?"
B: "Niente, niente. Tra tutti i luoghi dell'Olanda, hai scelto quello meno rappresentativo"

Jan non coglie il sarcasmo, e lascia che sia Bohèmien a proseguire.

B: "Perchè mi hai portato qui? Vuoi rendermi protagonista di un altro dei tuoi monologhi? Guarda che le riflessioni sul proprio passato non tirano più, le hai lette le critiche?"
J: "Oh, no di certo! E qui non c'è l'atmosfera adatta: un posto pieno di birra!"

Le Decadent non risponde subito.
Osserva il paesaggio.
Non eccessivamente lontano dai paesaggi della sua Francia, che, potremmo noi pensare, non vede da un po'.

B: "Che pace."
J: "Puoi dirlo forte, amico!"
B: "Quasi disturbante..."
J: "Me l'aspettavo da chi si proclama profeta del caos!"

Eppure Bohèmien continua a godere della tranquillità del paesaggio olandese.

J: "Tu mi hai introdotto nel tuo mondo. Ora è tempo che io ti introduca nel mio..."
B: "Lo conosco già. Ce l'hai presentato anche fin troppe volte. Dovremmo concentrarci sui nostri avversari. Raven non si perdonerebbe mai di aver perso contro una coppia eliminata al secondo turno..."
J: "Oh, Raven può baciarci il culo! AHAHAH!"

Bonjour finesse.

J: "Mi hai parlato di caos. Mi hai detto che è la mia strada. Io te ne mostro un'altra. L'alternativa a ciò che mi proponi."
B: "Cavalcare su un prato fiorito?"
J: "Oh, no di certo! Ma l'alternativa al caos è l'armonia!"

Bohèmien si ferma un po' prima di rispondere.
Forse Jan è meno grezzo di quanto abbia pensato.

B: "Dionisiaco ed apollineo sono intimamente legati, Jan, ma questo lo so da sempre. Il virus del dionisiaco dev'essere iniettato in questo mondo per distruggere tutto... Ma deve solamente precedere il novum, la costruzione di un nuovo mondo! Apollo interviene dopo la distruzione di ogni cosa. Non c'è speranza, Jan, di riparare questo mondo, esso deve sprofondare nel caos e tu devi aiutarmi!"

Il tono di voce di Bohèmien si alza.
Jan si fa più serio, per risposta.

J: "Un cavaliere non distrugge! Il suo compito è riparare ai torti di questo mondo! Perchè pensi ti abbia portato proprio oggi qui? QUESTO è il mondo che noi della Militia vogliamo preservare! E da uomini come i nostri avversari, come quel nTo che tu stesso conosci bene, Bohèmien! Non li hai sempre considerati barbari, ignorante, gente portatore di un verbo rozzo e pericoloso?"

Boe non può che condividere.

J: "La malattia che porta l'nTo è solo uno dei nemici della Militia! Boe, noi combattiamo per la stessa causa: un mondo migliore. Noi lo facciamo guidati dai nostri ideali, dal nostro codice cavalleresco che ci impone di pensare agli ultimi! Ma non è ciò che hai sempre detto? Rovesciare le gerarchie, e rendere ultimi i primi e primi gli ultimi? In cosa siamo diversi da te? L'unica differenza è che non vogliamo distruggere niente, solo migliorare!"

E ora Boe si altera.

B: "E cos'è rovesciare le gerarchie se non un'opera di distruzione? Vi presentate come restauratori di un ordine passato, ma in realtà volete realizzare qualcosa che non è mai esistito! Parlate di pace, di amore, di fratellanza, vi presentate come una sorta di monaci guerrieri, e tutti vi deridono perchè NULLA di ciò è realizzabile! Da anni pensate di cambiare il mondo e non l'avete fatto, perchè NON è il modo giusto! Pensi di spazzare via il nemico turco con una corazza medievale? Sei serio?"

Abbastanza alterato.

J: "Perchè, tu cosa hai fatto?"

Jan inizia toccandola piano.

J: "Cosa hai realizzato? Hai seminato il caos? Sembrava tu dovessi dominare il mondo! Poi sei sparito. Quale gerarchia hai rovesciato? Sei stato una meteora e sei comparso solo per convincermi della bontà delle tue idee! Ma se fossero veramente state buone, ora non staresti qui ad ascoltare un povero ubriacone che si crede un cavaliere!"

Il tag è sul punto di esplodere.
Boe lo capisce e cerca di riportare alla calma la situazione.

B: "Credi di vincere così? Oh, no di certo. Io odio essere sconfitto. Non è questo il modo che ci condurrà alla vittoria."

Cambiando discorso, Boe riesce a calmare un po' Jan.

B: "Veniamo da due mondi diversi. Ed è inutile continuare a ribadirlo. Lo sanno anche i sassi e potremo solo annoiarli. Ma io sono qui per farti capire quanto questi mondi siano vicini. Hai detto bene, abbiamo finalità simili. Ed è per questo che ORA dovrai essere Bulldozzer Machine. Poi potrai tornare a giocare alle crociate e a parlare dei turchi come eretici. ORA no."

Boe riesce a imporsi su Jan col suo carisma.

B: "Ora dovrai stare a sentirmi, perchè IO sono stato sul tetto del mondo, TU continui, dopo un anno, a fare video di presentazione in bettole da quattro soldi sperando che qualcuno ti noti, quando non capisci che il tuo problema è che devi iniziare ad AGIRE, a combattere, a pensare ai tuoi nemici, a focalizzare sugli obiettivi, non a raccontare la tua autobiografia, soprattutto se essa è vuota perchè non hai realizzato NULLA."

Ci va pesante.

B: "Hai realizzato il più grande upset della tua storia grazie a me perchè il profeta di Dioniso è uno che parla molto, ma anche uno che agisce molto. Sono un pragmatico, che ha sempre avuto obiettivi precisi e li ha realizzati uno ad uno. Voi della Militia vi perdete nelle vostre chiacchiere, nei vostri sermoni, e non realizzate nulla. Siete eterni studenti in attesa che il vostro professore vi promuova, ma ciò non accade perchè la vostra promozione dovete guadagnarvela sul campo, combattendo e TRIONFANDO. Non con riflessioni del tipo "sono Jan de Stoute o Bulldozzer Machine?". Pensavo tu fossi un uomo di azione. E lo penso ancora, perchè, insieme, abbiamo realizzato il nostro primo obiettivo. Ora pensiamo solamente al secondo."

Pian piano Boe torna a focalizzare sul tema giusto: il match.

B: "Vuoi dimostrarmi di essere un cavaliere senza macchia e senza paura, di essere in grado di sconfiggere i Turchi? Benissimo, combatti e fallo. Vuoi diventare come Red Revolution Raven? Come Mehmet Arkin? O anche, semplicemente, come il due volte campione del mondo Karl Barbarossa? Smettila di fiatare, ascoltami e distruggiamo insieme l'nTo. E poi, che tu sia Jan, Bulldozzer o chichessia, ti prenderai l'oro alla fine di questo percorso. Con me, grazie a me. Ma da solo non posso fare tutto, per cui fai ciò che ti dico e trionferai. Così... Parlò... Bohèmien!"

Dimostrando ottime abilità da cavaliere, Boe sprona il cavallo a girare su sé stesso per poi iniziare ad andarsene dal gigantesco prato, mentre Jan, che, nell'ultimo frangente, non ha osato rispondere a Boe, sembra scosso, come se stesse riflettendo su ciò che ha appena sentito, e inizia a seguire il suo compagno di tag, oltre che nuovo e temporaneo mentore, diretto verso la vittoria... O una rovinosa caduta.

[align=center]Posted Image[/align]

L'ambiente cambia, non siamo più al chiuso, siamo per strada.
Guardando attorno ci sembra di essere in una città europea, un sobborgo mitteleuropeo quasi sicuramente... un indizio che ci fa capire in qualche modo dov'è il “tempio” dell'nTo.
Seduto su una panchina c'è un altro personaggio noto, il sempre enigmatico (dal punto di vista sessuale) Selim Arkin. Al suo fianco, in piedi e svettante come una torre, Ifrit the Giant, il quale vestito in abiti civili fa sempre più paura del solito. Oggi soprattutto, visto che il gigante sfoggia un tenuta da simil-hipster (e come sappiamo Selim è l'Enzo Miccio dell'nTo).

SA: "Ifrit, devo ammettere di essere particolarmente sorpreso dal tuo outfit. Stento a rimanere serio, a dirla tutta. Ma se ti senti a tuo agio, non sono nessuno per criticarti."

Arkin si volta e vede giungere Safiye e Nene.

SA: "Oh, bene. Sono arrivate. Mi raccomando, lascia parlare me... ah già, non serve dirtelo."

Ecco la Turkish Delight, con passo sostenuto, seguita da una Hatun abbastanza flemmatica.
Le due raggiungo la panchina, ed immediatamente Selim si alza per salutare le due.

SA: "Safiye, Nene... Merhaba! Avete scelto un luogo nostalgico per il nostro incontro..."

SF: “Merhaba a voi... - Safiye si avvicina ad Ifrit – E tu? Sei diverso... direi che... dovresti vestirti così più spesso, mi piace!”

Il gigante trattiene l'imbarazzo, e la Turkish Delight lo stringe amorevolmente per un braccio.

SA: "Vedi Ifrit, avevo ragione nel farti vestire così. Guadagni punti in immagine... comunque, eccoci qua."

SF: “Bene, se ti ho chiesto di incontrarci è per un motivo preciso.”

Nene decide di intervenire.

NH: “Ehi, ascoltatemi, ora che ci rifletto è inutile la mia presenza qui. Arkin, vorrei dirti una sola cosa. Giusto per chiarirlo, se io e Safiye abbiamo ricominciato a comunicare non è stato certo grazie a te, e non ho bisogno che tu mi difenda descrivendomi come una santa. Se avrò bisogno di un avvocato te lo farò sapere.”

La Hatun dimostra la sua simpatica schiettezza.

SF: “Nene... perché vai via?”

NH: “Preferisco andare a vedere se Sehrazat ha picchiato Ediz.”

La soldatessa gira i tacchi e va via.

SA: "Nene, non volevo descriverti come una santa. Ti ho descritta per quello che sei. E volendo evitare di parlarmi, dimostri la tua fragilità!"

La Hatun non sta a sentire Selim e rientra nel "tempio". Selim si rivolge a Safiye.

SA: "Prego, se vuoi sederti per essere più comoda..."

SF: “Preferisco camminare, le parole escono più facilmente quando si passeggia.”

Safiye resta sottobraccio ad Ifrit, e Selim annuisce. Il trio prende a muoversi.

SF: “Vi siete allenati insieme? - non è chiaro se la domanda sia rivolta ad Ifrit o Selim – siete pronti a questo match?”

SA: "Sì, ci siamo allenati duramente nell'ultimo mese e, onestamente, non abbiamo ancora finito. E' un lavoro continuo quello che dobbiamo fare io e Ifrit, che non si fermerà davanti ai nostri primi avversari. Sia che dovessimo vincere, sia che dovessimo perdere. Vedevo poco probabile un lungo percorso per i Décadents in questo torneo, ma mi hanno sorpreso sconfiggendo RRR e Ozeki. Mi hanno sorpreso, ma di certo non mi hanno impaurito. Per giunta, quel match ha dato a me e ad Ifrit la possibilità di studiarli maggiormente, di capire i punti deboli del tag team. Oramai ho capito quali sono gli aspetti da tenere in considerazione quando si lotta in coppia, ho sviluppato una certa esperienza in questi tipi di match. E Ifrit è un meraviglioso compagno."

SF: “Ancora una volta la sorte ti ha voluto negare Red Revolution Raven...”

SA: "La sorte o RRR stesso. Ho sempre pensato che la fortuna aiutasse gli audaci, invece mi sembra di capire che essa aiuti i più bisognosi. RRR è il bisognoso, in questo caso, perché necessita di non incontrarmi per non vedere la sua carriera giungere al termine. A giudicare da quello che ha combinato contro Les Décadents, davanti al miglior lottatore in attività nel mondo del pro-wrestling potrebbe farsi fin troppo male. Però devo ammettere che incontrare RRR proprio ora, in questo suo stato fisico e mentale, mi farebbe persino provare vergogna. Voglio sconfiggerlo sapendo che metterà tutto se stesso nel nostro match, sapendo che sarà la leggenda che tutti considerano. Comunque, meglio non sprecare il nostro incontro per questo torneo, preferisco altri lidi, preferisco vedermela con Raven in un uno contro uno. Il destino ha scelto altri avversari... e noi li accetteremo."

SF: “A quanto pare dovrai vedertela di nuovo con Bohémien, corsi e ricorsi della storia.”

SA: "Già, mi ricordo come se fosse ieri il mio autunno di due anni fa. Dovevo dimostrare tutto, dovevo dimostrare di non essere in questo gruppo solo perché fratello del grande Mehmet Arkin. E cominciai proprio lottando contro Bohémien in quella serie di match uno dietro l'altro. E cominciai proprio sconfiggendo Bohémien. Come dovrei prendere questo segno?"

SF: “Prendilo come un segno del destino. Attraverso lo scontro con Bohémien partì la tua... redenzione – il tono è lievemente tagliente – adesso magari è l'inizio di una possibilità.”

SA: "Ne sono onorato. Stavo fallendo come lottatore del new Turkish order prima del mio autunno e sconfiggere Bohémien mi diede la forza per sconfiggere gli altri, per diventare quello che sono oggi. Stavo fallendo come lottatore del new Turkish order fino a un mese fa, lasciando tutti al proprio destino proprio quando c'era bisogno di me... e ora sconfiggere o meno Bohémien non mi fermerà dal dare il meglio all'nTo. Ho fatto tanti errori in passato, ma si dice che dagli errori si impara. Ho imparato. E ho imparato che è lottando insieme che si possono raggiungere gli obiettivi più soddisfacenti, in questo caso a fianco del mio birader Ifrit. Insieme sconfiggeremo Les Décadents. Insieme faremo grandi cose."

SF: “Sono fiduciosa. Ifrit – volge lo sguardo al gigante – così come hai protetto me e Sehrazat, ti chiedo di stare al fianco di Selim e di fare tutto il possibile per vincere. Bohémien avrà anche un Bulldozzer compagno di bevute, ma noi abbiamo un genio capace di realizzare i nostri desideri.”

Ifrit gongola silenziosamente.

SA: "Per giunta, a sentire le parole di Bohémien senza addormentarsi, si può capire che Bulldozzer è grezzo, è creta da modellare per citare lo stesso decadente. Ifrit non solo è in grado di difendere tutti noi, Ifrit è un lottatore fatto e finito che non ha bisogno di essere modellato da nessuno. L'unica cosa che abbiamo creato, che abbiamo modellato in questi mesi, è stata la nostra alchimia sul ring, la nostra abilità nel lottare insieme. Ed essa ha raggiunto un ottimo livello, non il massimo forse, ma quanto basta per spegnere i sogni di gloria di un noioso personaggio da quattro soldi e il suo zotico schiavetto. Si saranno montati la testa dopo aver conseguito una vittoria su Red Revolution Raven. Spero che Ifrit sia pronto perché, dopo che loro se la sono montata, noi gliela staccheremo. Senza se e senza ma."

Pausa di Arkin.

SA: "E poi, dopo che avremo vinto questo torneo, le mie attenzioni potranno finalmente spostarsi su Red Revolution Raven. Questa stable ha bisogno, in questo momento più che mai, che i suoi membri vincano ori importanti. Complimenti a te, a Nene e a Sehrazat per aver vinto l'Heavenly Cup. Ne avevamo bisogno e vi ringrazio. Dopo che la bacheca del new Turkish order potrà vantare anche il Me, My-big-self and World Tag League, un membro di questo gruppo dovrà togliere il massimo alloro dalla vita di RRR. Voglio quel titolo da tanto tempo, voglio lottare e sconfiggere RRR da tanto tempo. Farò quello che mio fratello Mehmet non è riuscito a fare, vincendo il titolo che ha valore solo perché mio fratello Mehmet l'ha portato in vita."

Arkin guarda Safiye che annuisce. Poi la rossa comincia a parlare, cambiando discorso.

SF: “Ad ogni modo... ci terrei a chiarire alcune cose, sai che detesto lasciare questioni in sospeso, l'hai detto anche tu, no? Non ho voluto risponderti in Israele perché non mi sembrava il caso, non ho voluto incontrarti in Giappone perché ero concentrata su altro. Ma bisogna appianare tutto in favore dell'nTo, sono state queste le tue parole.”

Safiye tira un sospiro, Selim ascolta.

SF: “Selim... a WrestlEmpire ti dissi che non mi interessava il potere assoluto, che avvelenava i cuori e che non avevo ambizioni di comando. Bene. Mi sono sentita sola, ho sentito il peso dell'nTo sulle mie spalle, e ho preso le redini. Questo ruolo mi sta avvelenando, mi sta trasformando in una persona che non sono. I risultati quali sono stati? Decisioni sbagliate come quella contro i Kommando... - fa una pausa - Ascoltami senza interrompere. Ti ruberò solo qualche minuto ma voglio che tutto sia chiaro. Nessuno ti ha chiesto di assumerti il ruolo di guida, siamo tutti birader come dici, ma è ovvio che qualunque squadra ha bisogno di un capitano. Quello che cerco di dire è che non saremmo dovuti arrivare a questo punto, sarebbe dovuto nascere spontaneo in te il desiderio di guidarci...”

SA: "Non sempre il desiderio si accompagna ad una capacità. Avevo voglia di prendere in mano l'nTo, avevo voglia di sostituire Mehmet, soprattutto di sostituire Kemal dopo che ha deciso di abbandonarci... ma non mi sentivo pronto. Forse nemmeno adesso mi sento pronto, ma ho capito che finché non provo non potrò mai saperlo. Certo, se solo Kemal prima di abbandonarci avesse parlato con noi, ci avesse fatto capire qualcosa... pensavo fosse più interessato all'nTo che ad altre velleità. Ma ciò che è stato è stato."

SF: “Spesso mi sembra che tu voglia solo difenderti dalle accuse, la cosa ti allontana da noi. Riconosco di avere ancora qualcosa contro di te, ma il tempo non sempre rimargina le ferite. Mi sono assunta le responsabilità dei miei errori, e tu? - un filo di rivalsa monta nella voce di Safiye – E poi basta con questa storia di Kemal... non è una giustificazione alla tua latitanza. Chi è assente sarà anche colpevole, ma chi resta ha il dovere di impegnarsi a tenere a galla la barca.”

SA: "E io sono restato, in ogni caso. Sono qui e voglio tenere a galla la barca. L'ho fatto nell'ultimo periodo, magari senza riuscirci, non lo so. Ma voglio continuare a farlo. Se c'è qualcuno che ha le spalle abbastanza larghe per tenerci sopra questa stable, quello devo essere io. E voglio essere io, te lo assicuro. Con l'aiuto di tutti voi, soprattutto del tuo, Safiye. Ho bisogno di te, ho bisogno di rimarginare quelle ferite per il bene del new Turkish order."

SF: “Le tue parole sono molto belle, ma vorrei che ad esse seguissero i fatti. Sono stanca di scaramucce e discussioni sterili... ognuno ha sbagliato qualcosa, e ognuno deve porvi rimedio. Ognuno adesso deve giocare il suo ruolo. Ti ricordi cosa ci ha insegnato Baldone? Perché gli eserciti perdono le guerre? Perché ognuno smette di pensare al suo compagno, ed inizia a pensare solo a sé.”

SA: "Esatto. Ho cominciato a pensare ai miei compagni, ai miei birader. Non l'ho quasi mai fatto, ho affermato cose in passato di cui mi pento. Ho detto che volevo vincere per me stesso, l'ho detto a Kemal stesso. Ora basta. Ora si vince sia per l'nTo che per se stessi, senza pensieri egocentrici. L'ho capito e lo voglio fare, ma con l'aiuto di tutti, senza che io dia ordini a nessuno. Non ho mai accettato gli ordini, non pretendo di darne."

SF: “Non ti chiedo di diventare un leader, ma l'ingranaggio di una macchina... che a volte mi fa paura.”

Safiye si passa una mano sulla fronte.

SF: “Hai vinto il King of Rome lo scorso anno, dove tuo fratello aveva fallito, adesso hai la possibilità di vincere anche la World Tag League, come i Dev Adam. Riflettici. Mettiamo da parte i rancori, ho chiarito ciò che volevo chiarire, ma adesso?”

SA: "Adesso, dobbiamo chiarire definitivamente. Rimarginiamo le ferite, per quanto possiamo. Riappacifichiamoci una volta per tutte, per il nostro bene e per il bene del new Turkish order. Tengo a questo gruppo più di ogni altra cosa al mondo, tengo ai membri di questo gruppo più di ogni altra cosa al mondo. Ho sbagliato tante volte, con te, ma so che sai cosa penso in realtà. So che sai che ci tengo. Ed è giunta l'ora di fare pace una volta per tutte."

Safiye alza lo sguardo verso Selim, il quale le porge la mano per una stretta. A sorpresa la Turkish Delight, felice per la ritrovata intesa, da un abbraccio prima a Selim e poi ad Ifrit. Selim sembra trattenere a stento le emozioni. Si dà una scrollata e riprende a parlare.

SA: "Bene, ora entriamo, anche gli altri devono sapere cosa sta accadendo. Non voglio che ci siano segreti tra i membri del new Turkish order, non voglio che nessuno venga usato come un burattino. E poi, già che siamo qui, io e Ifrit potremmo allenarci. Senza contare il fatto che vorrei parlare con Sehrazat."

Safiye annuisce. Il trio si volta verso il "tempio" dell'nTo.

[align=center]Posted Image[/align]

Siamo all'ultimo match della serata valevole per il Me, My-Big-Self & World Tag League, che precede il Main Event in cui Red Revolution Raven difenderà il FWF World Heavyweight Title nei panni di Kumo no Kamen.
Ed ecco quindi il primo team a entrare, una delle due squadre che hanno già passato il turno preliminare della competizione, il team composto da Bohémien e dalla sua vecchia edizione in versione Big, ovvero Jan de Stoute nei panni di Bulldozer Machine: Les Decadents!
Il duo guidato dal Pigmalione Bohémien e dal suo 'apprendista' raggiunge il quadrato ricevendo una reazione mista dal pubblico, sorpreso dall'assenza in questa sfida del team del beniamino di casa, Red Revolution Raven, eliminato proprio da questo duo nel match di qualificazione.
E dopo di loro, ecco l'ingresso degli avversari, al loro primo match nella league, sono Ifrit the Giant e Selim Arkin nei panni di Saladin the Great, quelli indossati da Ifrit nei suoi esordi nel wrestling: I Galata nTowers! A differenza dei predecessori i due turchi ricevono la classica accoglienza riservata all'nTo a base di fischi.
Una volta sul quadrato, entrambi i team vengono convocati dal referee per la scelta dell'uomo legale e una volta che a restare sul ring sono Ifrit e Bulldozer Machine il match può iniziare!

5th Match - Me, My-Big-Self & World Tag League - Round 2:
Saladin The Great & Ifrit the Giant vs. Bohémien & Bulldozzer Machine


Con uno scambio di sberloni a centro ring! Senza pensarci un secondo i due iniziano a massacrarsi a centro ring, dalle sberle passano ben presto ai pugni ignorando i richiami arbitrali e a prendere il controllo è Bulldozer, che a suon di colpi trascina l'avversario fino alle corde... No! Ifrit alla fine blocca un colpo e reagisce con una Brain Chop! Bulldozer resta stordito e indietreggia fino al centro del quadrato, dove Ifrit lo raggiunge con un Lariat che lo stende! Pin del gigante dell'nTo!

One... Twno! Bulldozer Machine alza un braccio in tempo!

Ifrit non perde tempo a disperarsi, colpisce l'avversario con degli Stomp, poi lo rialza, un paio di manate per tenerlo a bada e poi una Body Slam! Cambio di Ifrit a Saladin e poi il gigante riprende Bulldozer Machine, per un Backbreaker..... Che anticipa il Flying Elbow Smash del compagno! Pin di Saladin!

One... Two... Bulldozer lo spinge via!

E poi prova a raggiungere il compagno... Ma non riesce, serie di Elbow Drop di Saladin che tengono al tappeto Bulldozer Machine, quindi lo rimette in piedi e... C'è la reazione! Serie di pugni ai fianchi del membro dei Decadents e poi un Back Body Drop! Ora Bulldozer Machine può andare a dare il cambio a Bohémien, con il quale rialza e lancia alle corde Saladin, rimbalzo e doppia Clothesline! No! Evitata! Altro rimbalzo e... No! Saladin si aggancia alla corda superiore, Bohémien va ad attaccarlo... E facendolo passare oltre la spalla Saladin lo manda fuori dal ring! Bohémien si aggancia alla corda superiore e cade sull'apron, Saladin viene attaccato da Bulldozer Machine, ma lo anticipa con un Toe Kick e poi con uno European Uppercut! E quindi torna su Bohémien... No! Il francese lo anticipa con un Forearm Smash sopra la terza corda e poi lo prende dalla nuca, per 'ghigliottinarlo' sulla top rope! Saladin barcolla all'indietro e Bohémien lo raggiunge in corsa dopo essere tornato nel ring... Per un Running Bicycle Kick!!! Pin di Bohémien!

One... Two... Saladin kicks out!

Bohémien ridà il cambio a Bulldozer Machine e i due attaccano insieme a suon di calci l'avversario all'angolo, caricamento sulla corda più alta... E Superplex di coppia dei Decadents su Saladin! E non è finita! Altro cambio che fa tornare Bohémien uomo legale e rimettono ancora in piedi l'avversario... Stavolta per connettere un Backbreaker su un ginocchio di ogni componente del team! Saladin inarca la schiena e urla dolorante e Bohèmien va per lo schienamento!

One... Two... Three! Noooo!!! Ifrit lo ferma con un violentissimo Stomp!

Un po' stordito Bohémien va alle corde per rimettersi in piedi, mentre Saladin, visibilmente in difficoltà prova a raggiungere il suo angolo per il cambio... Ma viene fermato da una caviglia dal francese! Saladin prova a rialzarsi per raggiungere Ifrit con una mano... Ma non ce la fa! Bohémien lo tira verso di sè e lo blocca per un German Suplex!!! Noooo!!! Saladin con una gamba si arpiona all'indietro all'avversario e poi a suon di Back Elbow si libera della sua presa... Per poi andare a segno con un Enziguiri Kick! Bohémien a terra e Saladin finalmente a raggiungere Ifrit, mentre Bohémien prova a fare lo stesso con Bulldozer Machine..... E c'è il doppio cambio!!!
Ancora gli elementi Big dei due team a confronto! Ifrit prova un colpo, che Bulldozer evita, l'olandese va contro le corde e con grande slancio connette uno Shoulder Block che stende il gigante avversario! Ifrit si rialza e Bulldozer lo prende da un braccio, Irish Whip e rimbalzo del Giant, per la Powerslam di Bulldozer! Prova il pin su Ifrit!

One... Two... Thnooo!!! Ifrit alza una spalla!

Bulldozer Machine però vuole forzare i tempi, lo rialza dal collo per una Chokebomb... Che connette!!! Beer Money Inc!!! Schienamento di Bulldozer dopo la sua manovra migliore!

One... Two... Three!!! Nooooo!!! Interviene Saladin in tuffo e salva il compagno!!!

Ma ecco che interviene anche Bohémien, che blocca Saladin appena si rialza... E lo fa volare dall'altra parte del ring con un Overhead Belly to Belly Suplex!!! Saladin rotola fuori e Bohémien chiama il cambio di Bulldozer!!! Cambio tra i due e tutto pronto per la Dionisic Dream!!! Rialza Ifrit, lo blocca per il Tazzplex... E... Non ce la fa! Ifrit con un colpo secco del braccio bloccato si libera dalla presa e poi con un colpo in girata respinge Bohèmien!!! Poi lo raggiunge in corsa... E lo stende con un Big Boot!!!

Ifrit the Giant urla fuori violentemente tutta la sua rabbia e alza un indice al cielo... Bohémien prova a rialzarsi... E si becca una Brain Chop in pieno!!! Ifrit alza anche il medio stavolta e poi blocca l'avversario... Per la 3rd Wish!!! Back Suplex Chokeslam!!! The Giant poi dà il cambio a Selim appena tornato al suo angolo... E si lancia in corsa per fermare il tentativo di salvataggio di Bulldozer Machine!!!
Strada spianata, Saladin the Great sulla corda più alta... E Corkscrew Shooting Star Press!!! 1517!!! Schienamento di Saladin su Bohémien!!!

One... Two... Three!!!

E questa volta c'è il 3! Saladin the Great e Ifrit The Giant sconfiggono Bohémien e Bulldozer Machine e festeggiano al centro del quadrato con la posa da 'genio della lampada'!

Saladin The Great & Ifrit The Giant b. Bohèmien & Bulldozzer Machine (11:22) con la 1517.

[align=center]Posted Image[/align]

Backstage della FWF Arena. La telecamera inquadra la maschera di Kumo no Kamen, quindi si allarga riprendendo il resto del corpo su cui spicca la luccicante FWF World Heavyweight Belt, segno che quello che abbiamo davanti altri non è che Red Revolution Raven mascherato.

"Hanno detto che i valori che trasmette questa maschera non mi appartengono... Hanno detto che l'ideale di giustizia a cui si rifa questa maschera non vale nulla per me..."

Pausa di Raven che sembra piuttosto rabbioso.

"Beh, ditemi allora... Dov'eravate mentre lottavo in lungo e in largo per impedire che l'nTo prendesse il sopravvento nelle federazioni in cui militavo? Dov'eravate quando insieme ai ragazzi con cui sono cresciuto impedivamo a Rex McZax di mettere fine al nostro sogno chiamato WFS? Dov'eravate quando eliminavo l'aura leggendaria di Mehmet Arkin e davo alla Whole Fuckin' Show il funerale che meritava?"

"Ero forzato anche in quel caso? Ero scialbo, forse? Ero fuori luogo? Tutti, tutti voi, vi siete alzati in piedi, mi avete incitato e mi avete applaudito mentre io lottavo per una giusta causa, mentre combattevo affinché non fosse il male a prevalere... Tutti avete esultato mentre schienavo Mehmet e vincevo il WFS Title e fate lo stesso ora mentre cerco di eliminare l'Hydra dall'ECF. Perché queste sono le mie battaglie... Queste sono le lotte che combatto fino alla fine con tutto me stesso e non lo faccio per convenienza ma perché in cuor mio so che è la cosa giusta da fare."

"E anche voi lo sapete."

Raven ritorna calmo.

"Ma ora tutto questo non importa, come non importa nemmeno il fatto che io sia riuscito a perdere ancora una volta contro Bohèmien... L'amarezza per la sconfitta è stata sostituita molto presto dall'adrenalina di una sfida lanciatami da un'altra maschera proveniente dal mio passato."

"Rey Tormenta. L'alter ego di Nathan Storm. Un'identità che io stesso ho impersonato al fianco di Nate alcuni anni fa proprio in un Me, Myself & World Tag League."

"Lo ammetto... Non ho la benché minima idea di chi ci sia sotto quella maschera. Forse è proprio Nate che ha deciso di tornare a sorpresa sul ring e che vuole riprendere la sua carriera proprio da questo titolo, l'ultimo grande oro che si è posato sulla sua spalla prima che appendesse gli stivali al chiodo. Mi hai lanciato un messaggio molto chiaro qualche settimana fa quando hai steso Ozeki proprio sotto i miei occhi e come puoi vedere non ho la minima intenzione di tirarmi indietro! Affrontare un amico come te è un piacere... Affrontare qualcuno che vuole strapparmi qualcosa che può essere solo e solamente mio è esaltante... Ma lottare contro il mistero, salire su un ring senza avere neanche un piccolo indizio di cosa mi attende, cazzo! Quello mi fa impazzire per la trepidazione!"

"Sei la sfida di cui ho bisogno ora, Rey Tormenta! Sei ciò che mi serve per dimenticare velocemente il brutto passo falso commesso contro Bohèmien e il suo alter ego e per dimostrare a tutti che Red Revolution Raven è ancora vivo e che è sempre se stesso, sia che indossi questa maschera sia che mi vediate con la mia brutta faccia coperta dal face paint! Io non interpreto ruoli, non mostro aspetti di me che non mi appartengono. Ciò che sono è esattamente ciò che sono stato e ciò che sarò."

"Red Revolution Raven. Oggi Kumo no Kamen. Ma sempre FWF World Heavyweight Champion!"

CAMERA FADES

[align=center]Posted Image[/align]

Non manca ormai molto al Main Event della serata e sul maxischermo della FWF Arena parte un video.
La musica che lo accompagna è calma, un suono di piano gentile e le immagini sullo schermo sono d’annata, vecchi video, di quando ancora l’hd non era la base minima della qualità video, ma un lusso per pochi.

Il video riprende un lottatore mascherato, la sua maschera è nera, il costume presenta una ragnatela, per i giovani che non hanno assistito allo show originale, basta aver seguito almeno una Me, Myself & World Tag League per sapere che si tratta di Kumo no Kamen.
Una voce si sovrappone alla musica calma, tipica dei ‘video ricordo’.

“Io sono stato Kumo no Kamen… e tu hai preso e regalato la maschera come se fosse tua.”

Le immagini cambiano, siamo nell’era dell’hd e quelle che vediamo in azione sono autentiche icone della WFS: Red Revolution Raven, Alejandro Hernandez, Nathan Storm, Travis Pain, Simon Steed, Kurt Hammer, Max Cougar.

“Io ero il volto della WFS… e tu ancora credi che quel ruolo dopo anni spetti a te.”

Le immagini dai ring inglesi di Manchester si spostano su quelli romani, del Raven Project. Ad alternarsi nel video sono le vittorie che hanno dato il titolo di FWF World Heavyweight Champion e di conseguenza tutti i campioni, Red Revolution Raven, Denny Leone, Child of Havoc, Alpha Jack, Aaron Lahart, Daniel Stuart, Simon Steed, Memeth Arkin, Nathan Storm, ancora Red Revolution Raven, ancora Memeth Arkin, Mad Dog, ancora Nathan Storm e poi tutti coloro che hanno detenuto la cintura prima dell’avvento del Raven Project.

“Io ero il campione… e tu hai ancora una volta la cintura.
Tu, Red Revolution Raven, hai usurpato tutto ciò che è stato mio ed è il momento che io me lo riprenda. L’ho fatto con la maschera di Kumo no Kamen e stasera farò lo stesso con il FWF World Heavyweight Title e con l’eredità della mia federazione.
Per questo sono tornato ad essere Rey Tormenta.
È il momento che qualcuno ti rimetta al tuo posto… è il tuo turno di cavalcare la tempesta!!!”

Il video si interrompe… un fulmine artificiale fa tornare la luce nell’arena…

E dopo il fulmine arriva il rumore della pioggia scrosciante, parte Riders on the Storm per l’ingresso nella FWF Arena di Rey Tormenta!!! Il mascherato si presenta sullo stage, non accolto ottimamente dal pubblico che è tutto per l’eroe di casa sebbene non si sia ancora presentato! Tormenta percorre velocemente la rampa e arriva sul ring, attendendo il suo avversario.

E sotto le note degli Skunk Anansie si presenta Kumo no Kamen aka Red Revolution Raven! Il campione FWF alza al cielo la cintura sotto l’enorme boato del pubblico che supporta in pieno il loro eroe! Raven percorre la rampa, dando il cinque a qualche fan in prima fila e poi raggiunge il ring! RRR sale sul quadrato e si trova davanti a Tormenta. L’arbitro ufficializza la contesa alzando al cielo la cintura e…

DIN! DIN! DIN!

OtheR³s Myself - FWF World Heavyweight Title:
Kumo no Kamen (Red Revolution Raven) © vs. Rey Tormenta

Il match ha inizio con i due lottatori che si fissano negli occhi attraverso le maschere. La contesa non pare iniziare subito in quinta. Rey e Raven si girano intorno, per fiutarsi, per studiarsi, per capire quale mossa farà l'avversario. Arriva la prova di forza, chiamata da Raven che avvicina una mano a Rey! Tormenta prende una mano di Raven, con cautela e... RAPIDAMENTE GLI PRENDE LA TESTA!! Headlock di Rey che dura ben poco, con RRR che lo solleva e cerca di buttarlo con la schiena al tappeto. Rey però si getta in avanti ed è costretto a mollare la presa su Raven! Tormenta si gira e fissa Raven... CLINCH! I due chiudono una vera prova di forza, questa volta, che viene vinta dall'italiano che chiude l’avversario in una waistlock!

Raven prova a strattonare Tormenta in modo da chiudere un German Suplex, ma Rey si ancora a terra e si lancia all'indietro, portando Raven contro il turnbuckle! RRR molla la presa e Tormenta prende lo slancio dalla parte opposta dell'angolo... BUSAIKU KICK!! NO!! Raven si sposta e Rey finisce con la gamba contro il paletto! Tormenta crolla a terra e Raven ne approfitta per prendere lo slancio sulle corde e connettere un leg drop sulla nuca di Rey!! Lo sfidante subisce la prima vera mossa del match, con RRR che prova a prendere il controllo della contesa! L'italiano rialza Rey e lo solleva per un suplex... NO! LO GETTA IN AVANTI!! Tormenta dà una facciata contro il mat e rimbalza sul ring... LOW DROPKICK DI RAVEN IN FACCIA A TORMENTA!! ECCO IL PRIMO PIN!

1!!
2!!

NO!!

Solo due!! Rey con un colpo di reni si libera! Raven si alza in piedi e osserva il turco. Prova a rialzarlo, ma Tormenta lo spinge via! Raven rimbalza sulle corde, prende velocità e... CLOTHESLINE! NO!! Tormenta si abbassa, ma Raven si blocca... PELE' KICK DI REY!! Raven crolla a terra! Rey è riuscito a colpire l'avversario con una bella mossa di velocità! Ora Tormenta prende bene le misure e, senza usare le mani... SPRINGBOARD MOONSAULT!! CHE MOSSA DI TORMENTA! Arriva il primo pin per il turco su Raven!

1!!
2!!

NO!

Solo due anche per Rey! Lo sfidante si rialza e sposta velocemente l'arbitro per prendere la rincorsa! Raven si sta rialzando... SHINING WIZARD!! NO!! A VUOTO! Raven si sposta e Rey sbatte il ginocchio per terra!! Raven ci prova subito e rialza Rey, irish whip... MA REY SI ANCORA SULLE CORDE!! Raven lo vede, prende la rincorsa e... no. Si ferma! Raven guarda Tormenta e gli fa un gesto come per dirgli "fatti sotto"!! Tormenta risponde lanciandosi contro Raven e... CLINCH!! Nuova prova di forza tra i due rivali che viene vinta da RRR con una headlock! La presa dell'italiano dura poco, perché Rey lo proietta a terra e lo chiude in una presa alla testa!! Raven prova a spingere via la testa di Tormenta, cercando di obbligarlo a mollare la presa... NO!

Tormenta mantiene la presa, ma Raven spinge ancora e riesce a portare la testa di Rey verso le sue gambe, riuscendo a chiuderlo in una presa alla testa usando le leve inferiori!! Red Revolution Raven cerca di stringere il più possibile la testa di Rey che però non vuole cedere! L'arbitro continua a chiedere a Tormenta, ma lo sfidante al titolo dice di no e... CON UN COLPO DI RENI SGUSCIA VIA!! Tormenta si alza subito e prende lo slancio sulle corde... MA TROVA RAVEN SUBITO AD ASPETTARLO!! Lariat di Raven... no! Rey si abbassa e colpisce Raven con un colpo di avambraccio... E RAVEN RISPONDE!! E così continua la lotta tra i due!

Serie di pugni alternati tra i due che viene vinta da Tormenta! Red Revolution Raven barcolla, Rey si distanzia un minimo e... SUPERKICK!! Raven crolla a terra dopo il calcio in faccia subito da Tormenta!! Il rivale di RRR però sembra stanco e fatica a giungere verso il paletto! Con fatica sale sulla terza corda e in cima al turnbuckle... 360 SPLASH!! ARRIVA IL PIN!

1!!
2!!
3!!

NO!!

Solo conto di due!! Rey si rialza e sembra non crederci!! Raven viene preso per la maschera da Tormenta che lo porta verso il paletto e prova a farglielo colpire con la testa... NO! Raven mette un piede sul sostegno più basso e con una gomitata si libera di Tormenta!! Rey barcolla, Raven sale velocemente sul paletto e... MOONSAULT!! NO!! Raven finisce alle spalle di Rey e... BACKBREAKER!! CHE MOSSA!! Tormenta si tocca la schiena e urla dal dolore dopo la mossa subita dall'italiano!! Tormenta continua a contorcersi, mentre Raven prova a risollevarlo e a lanciarlo contro il paletto... DROPKICK CONTRO IL PALETTO PER RED REVOLUTION RAVEN!! Rey crolla a terra e RRR lo schiena!!

1!!
2!!
3!!

NO!!

Rey con un colpo di reni si libera!! Raven non pare crederci!! Però ci vuole ben altro per chiudere il match! RRR solleva il rivale e lo porta al paletto per poi colpirlo con una serie di calci in pancia! Dopodiché lo posiziona sulla terza corda e sale su di essa... TESTATA DI TORMENTA!! TESTATA DI REY NEI CONFRONTI DI RED REVOLUTION RAVEN!! Il mascherato poi colpisce Raven con un pugno in pancia e lo prende sulle spalle... FIREMAN’S CARRY INTO POWERSLAM! Tormenta ha messo la quinta! Tormenta ha deciso di aumentare il ritmo del match e ha colpito Red Revolution Raven con una mossa potentissima!! Rey lo schiena subito!

1!!
2!!
3!!

NO!!

NO!! NO!! SOLO CONTO DI DUE!! Raven alza la spalla all'ultimo e si salva dal conteggio!! Rey lo rialza e lo prende per un DDT! NO! RAVEN LO PRENDE PER UN BRACCIO! RRR torce il braccio di Rey e cerca di portarlo a terra, per poi colpirlo sul braccio con un calcio! Rey si rialza subito... Arm Drag di Raven!! Rey si rialza... LARIAT DI RAVEN!! Rey si rialza ancora... DROPKICK DI RAVEN!! Rey però si rialza e... FLYING FOREARM SMASH DI TORMENTA!! Kip-up di Rey che prova una gomitata in caduta su Raven... che la evita e si rialza!! Red Revolution Raven prova un leg drop... MA REY LO EVITA E SI RIALZA!! CALCIONE SULLA SCHIENA DI RAVEN!!

NO!! Raven si sposta e prende la gamba di Rey... ENZEGUIRI KICK DI REY!! NO!! RAVEN SI ABBASSA!! RRR chiude Rey in una... Ankle Lock!! MOSSA DI SOTTOMISSIONE AL PIEDE PER RRR NEI CONFRONTI DI REY!! Raven torce il piede di Rey a più non posso per cercare di farlo cedere! Lo sfidante al titolo urla, strepita, scalpita... ma non riesce a liberarsi!! L'arbitro chiede a Rey se vuole cedere, ma egli non cede! Tormenta cerca di girarsi e... SI GIRA! SI LIBERA!! REY NON CEDE E RIESCE A SPINGERE VIA RED REVOLUTION RAVEN!! Raven finisce contro le corde e rimbalza, tornando da Rey che... INTANTO E' IN PIEDI E LO CHIUDE IN UNA CROSSFACE!!

Rey tira come un dannato la faccia di Raven!! L'arbitro chiede più volte ad RRR se vuole cedere, ma il romano urla semplicemente di no!! La maschera di Kumo no Kamen si è anche spostata, probabilmente Raven non sta nemmeno vedendo! Tormenta continua a tirare, ma Red Revolution Raven non vuole cedere, non può cedere!! Raven alza la mano e... LA METTE A TERRA PER SPINGERSI VERSO LE CORDE!! Raven riesce a strisciare più vicino alle corde, Rey prova a tirarlo via stringendo sempre di più la presa!! Triple R continua a spingersi verso le corde!! Prende uno slancio e... ROPE BREAK!! RAVEN RIESCE A RAGGIUNGERE LE CORDE!!

REY PERO' NON VUOLE MOLLARE LA PRESA!! L'arbitro conta il rope break, ma Rey non molla e l'arbitro è costretto a staccarlo dalla presa!! Tormenta si alza in piedi e va a parlare con l’arbitro! Rey si gira e... RUNNING FRONT DROPKICK!! REY VIENE SBALZATO VIA DALLA MOSSA DI RAVEN!! Tormenta cade violentemente a terra, mentre Raven resta al tappeto per cercare di recuperare le forze!! RRR si rialza, Rey lo fa a fatica e... SPEAR DI RAVEN!! Red Revolution Raven spezza in due il fiato di Rey con questa spear!! Tormenta resta steso a terra e RRR si rialza! Guarda il pubblico, guarda Rey... GUARDA IL PALETTO! Raggiunge il turnbuckle, sale sulla terza corda e... RIDE THE LIGHTNING!! 450° SPLASH DA PARTE DI RED REVOLUTION RAVEN!!! LA SUA MOSSA FINALE!! ARRIVA IL PIN!!

1!!

2!!

3!!

NO!!!

NO!! COME CAZZO HA FATTO REY!! Il rivale con un guizzo riesce ad alzare la spalla appena prima del conto di tre!! Raven si sposta e... non ci crede!! Non può crederci!! Tormenta è un osso veramente duro e lo sta dimostrando! Raven si rialza e prende Rey per la maschera, sbattendolo contro il paletto! Tormenta subisce il colpo e crolla a terra!! Rey fa fatica a reggersi in piedi, ma nonostante ciò è riuscito a liberarsi dal pin!

Raven vuole approfittare del momento di crisi di Rey e decide di rialzarlo per portarlo verso le corde! Dopodiché lo posiziona seduto sul paletto, o meglio, sulla terza corda, per poi sollevarlo in posizione di electric chair... FAKE SOUND OF PROGRESS!! NO!! NO!! NO!! Rey si getta all'indietro e si libera dalla presa di Raven!! Rey si trova alle spalle dell'italiano e lo spinge contro le corde! Raven però si blocca prima di prendere lo slancio, si gira e... LOW DROPKICK DI REY!! Raven sbatte la faccia sul mat, Rey prende lo slancio sulle corde, Raven si sta alzando e... BUSAIKU KNEE KICK!! RAVEN CROLLA A TERRA E SEMBRA AVER PERSO I SENSI!!

Red Revolution Raven è crollato a terra! La mossa di Tormenta sembra aver funzionato a dovere, atterrando completamente Raven!! Rey, molto stanco, si rialza e solleva Red Revolution Raven!! Lo prende nella solita posizione, pronto per connettere la sua solita mossa! Il pubblico rumoreggia, Rey guarda in alto, apre le braccia e... PRENDE RAVEN IN POSIZIONE DI VERTABREAKER!! TORMENTA PERFECTA!! LA MOSSA FINALE DI REY TORMENTA!!

1!!

2!!


3!!


NOOO!!! NOOO!

NOO! SOLO CONTO DI DUE!! SOLO CONTO DI DUE!! Raven riesce a liberarsi con un colpo di reni all'ultimo!! INCREDIBILE! Che match che stanno mettendo in piedi questi due!! Il rivale di Raven è a terra, disperato! Raven riesce a liberarsi dal pin dopo aver subito un potentissimo Busaiku Knee Kick e la mossa finale di Rey!! Tormenta si sdraia a terra, per riprendere le energie! A terra anche Raven! I due strisciano verso le corde e si rialzano quasi contemporaneamente, nonostante Raven ci metta un po' di più!

Rey Tormenta da una parte, Red Revolution Raven dall'altra. I due si guardano e sembrano sfidarsi in un'altra prova di forza, o qualcosa di simile... CLINCH! NO!! GINOCCHIATA DI REY!! Raven crolla a terra... MA SI RIALZA SUBITO E STENDE REY PER POI COLPIRLO CON NUMEROSI PUGNI!! RRR si rialza, perché l'arbitro lo divide da Tormenta!! Raven finisce contro il paletto. Tormenta è a terra e... STANDING SHOOTING STAR PRESS!! MERAVIGLIOSA MOSSA DI RRR!

L'italiano però non vuole schienare Rey!! NON ANCORA!! Red Revolution Raven prova a rialzare Tormenta, che però è un vero e proprio peso morto! Raven fa un po' fatica a prendere Rey, ma alla fine riesce a braccarlo! Lo chiude in una presa e... KEVIN STEEN RULEZ!! PACKAGE PILEDRIVER DI RAVEN!! Bellissima mossa di RRR che potrebbe risultare letale per Rey!! Raven sale subito sul paletto e... BOYS DON'T CRY!! FROG SPLASH DI RAVEN CHE VA PER IL PIN!!

1!!

2!!

3!!

Kumo no Kamen (Red Revolution Raven) b. Rey Tormenta (16:24) con la Boys Don’t Cry difendendo il titolo.

Vittoria per Raven che si rialza in piedi e riceve la cintura dall’arbitro! Raven alza il titolo al cielo, sotto il boato del pubblico che è tutto per l’eroe di casa! Bella vittoria per Raven in un match complesso! E le immagini conclusive di quest’altro show della R-Pro sono dedicate all’immagine e al simbolo di questa federazione: Red Revolution Raven, still champ.

[align=center]Posted Image[/align]
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Psykomarty

E siamo ad un ottimo show!

KDR fa un promo che da una parte è piacevole, dall'altra parte però le pretese di Roland fanno un pochino ridere, però cj ata nel voler fare il cazzuto heel.

Cruise tag a tre dai promo interessanti, io continuo a sperare, ma quella puttana di Diggia figurati se lo fa, che metta in pensione RRR e usi di più in singolo Puzzle.
Hardway e Kodama discreti, Takeshi mi è parso molto diverso dal solito però.
Buonissimo l'nTo, Selim schiacciato da El Nieto, blastato manco fosse stato Mentana.

Andiamo al torneo.

Chavarros vs Genocidos.
Ho votato i Genocides, non era male il promo dei Chavarro, ma quello dei Genocide stavolta mi ha convinto di più, li ho sentiti più in linea l'un l'altro e mi è dispiaciuto siano usciti.
Ma gli anni 80 sono sempre imbattibili.

Il match è ben equilibrato ed il finale sporco mi è piaciuto molto.

I due Denny contro Havoc and ics.
Bellissimo il promo di Havoc, un totale contrasto per lui che sembra trovarsi davanti qualcuno che sia estremamente legato al suo passato, intrigante.
Purtroppo ci siamo organizzati male io e Davide e il promo mi ha convinto ben poco.

Non mi é piaciuto il match, per l'eccesso di commento "fuori scena" e sopratutto per la scomparsa da un certo punto in poi di Leone.
Così imparo a non esser disponibile per fare il writing.

Los Cazadores contro i Mostri.
Mi è piaciuto workare con Giò, molto.
Il promo lascia un quesito molto chiaro però, quanto si è davvero perso ora Jack.
Bello il promo di El Rey, il ragazzo ha fatto passi da gigante a livello di promo; da quel che vedo forse non dovrebbe ancora togliere El Rey dal giro.

Match che vede un predominio dei due mostri, stavolta penso ci stava, nel finale però Rey non abbassa la testa e lo ho apprezzato.

Noia contro nTo.
Ma sono gli stessi due del precedente promo?
Che ci azzecca il giro a cavallo?
Per quanto avevo apprezzato l'altro questo è scaduro molto.
Invece mi è piaciuto tantissimo Selim, lo ho sempre visto troppo puntato a se stesso invece stavolta mi è parso davvero cambiato e maturato, lo trovo ottimo.

Raven secondo me non doveva giustificare così il suo precedente promo, però ci sta, anche il suo avversario dice ottime cose, se poi leggi i nomi che nomina chi ci sia sotto la maschera.
Chi c'è sotto la maschera tra le altre cose?
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Cross Wizard
Member Avatar
Grazie Gianni, GIAOOOO!
Quote:
 
Così imparo a non esser disponibile per fare il writing.


Posted Image

Quote:
 
Chi c'è sotto la maschera tra le altre cose?


scegli:

Posted Image
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
wordlife85

Ed eccoci giunti a commentare.

KDR molto molto bene, grintoso, personaggio standard, spacca. Non lo conosco, ma per quanto sembri poco originale questa tipologia di PG a me piace sempre molto.

Aenigma e Puzzle a me non hanno convinto molto, lo stile descrittivo è ottimo ma non è un promo che verrà ricordato. L'NTO, alla luce di quanto letto OGGI, avrebbe meritato la vittoria, ma il valore di Puzzle e Aenigma non si discute. Ty e Kodama buon lavoro, ma nulla di trascendentale. L'esito del match, per l'appunto, è condivisibile più nel lungo periodo che nell'immediato odierno.

Beh, ragazzi, sull'esito dei match del torneo...come hanno fatto a perdere Volkermord e Genocide XL? La valutazione dei promo per me andrebbe fatta esulando dal conoscere o meno i personaggi. L'impressione che ho (molto forte, e non è solo una mia impressione...) è che molto spesso il 'non conoscere' un personaggio lo penalizzi al punto da perdere un match anche quando non dovrebbe perdere. Per me nel caso specifico il promo di Volky e Genocide è: più completo, più sensato, più tutto rispetto a quello dei rivali. Esito, per me, sconcertante.

Denny'n Danny sinceramente io ero soddisfatto del nostro lavoro (non un capolavoro, tuttavia simpatico) ma rileggendo il promo dei nostri rivali, l'esito della contesa non è da obiettare.

Concordo con l'analisi di Martino sulla crescita esponenziale di El Rey Cazador, rispetto ai primi lavori letti molto molto bene.
L'esito del match tuttavia è insindacabile a mio avviso.

A me Bohemien piace un sacco, è un personaggio che avrei voluto conoscere meglio mentre, per circostanze temporali avverse, ho sempre avuto difficoltà a collaborarci. Ma a me...mepiace! Selim ruba la scena, anche in questo caso pg che adoro.

Nel Main Event l'esito è abbastanza scontato a mio avviso, vuoi per la dimensione temporale del regno di RRR, vuoi perchè il rivale (per quanto curioso e misterioso) non aveva grandissimo appeal nel breve termine...insomma, risultato corretto.

La cosa che assolutamente non capisco è la sconfitta di Volky e Genocide XL
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Psykomarty

Per aumentare il numero di commenti, spingervi a farne di più e poter solo sperare di somigliare non dico alla NJPW ma almeno alla NOAH commento "in work".

All'uscita dell'arena dove si è tenuto il Me,Myself Tag Tournament dei giornalisti hanno incrociato Sami Maeda, l'Hawaiano si trovava in zona per motivi non ben specificati.
Ovvie le domande sullo spettacolo a cui ha assistito.

"Notevole, no seriamente, con alcuni nomi presenti mi sarei aspettato un disastro ed invece...

La prima domanda è chi cazzo sia Kain De Roland per arrivare e sollevare questioni sulla sua partecipazione invece che ringraziare che qualcuno gli dia sostentamento per la dieta che pare mantenere.
Mi hanno riferito abbia lottato in 2FH e li abbia vinto tipo una roba con la quale fare un run-in e togliere il titolo a sorpresa al campione, uno che manco mi ricordo chi fosse.
Divertente Kain, in pratica la tua unica esperienza è di BSMD sotto i tacchi di una ragazzina che apre e chiude le federazioni più di quanto fa con le cosce e hai pure pretese?"

"Il tre way tag?
Puzzle la deve piantare di trascinarsi dietro la zavorra, se qualcuno aveva davanti un futuro roseo era lui, ora invece si porta dietro uno che si arrampica sui lampioni per cosa?
Mi è piaciuto il tipo nuovo dell'nTo, contando che ha il nome di una delle più grandi Attention Whore del mondo del pro ha fatto grandi cose.
Tipo piallare Ty, cazzo amico se manco riesci a stare in piedi in un match simile il titolo mandamelo con Amazon, ti risparmi una brutta figura"

"Raven ha bisogno di qualcuno che lo sfidi, andiamo ma avete visto che match?
Chi era quel tipo, mio nonno?
Lento, noioso, Raven ha bisogno di un vero sfidante, purtroppo la gente non ha le palle per farsi avanti, hanno tutti paura di uno che quando ha iniziato pesava 45 kili bagnato.
Non vi da sui nervi che uno così possa vantarsi di avere uno dei titoli migliori al mondo?
Sentite io devo occuparmi del titolo jr e poi mi occuperò del titolo massimo, volete dirmi che devo diventare double crown champ da subito?"

"Il torneo?
Mi spiace per Danny cazzo, ci ha messo il cuore quel bufalo, purtroppo quel trauma infantile di Denny Leone era occupato penso a regalare le sue compilation alle prime file visto che il mio vecchio pard si è trovato a lottare da solo.
Havoc sa essere noioso come pochi al microfono ma sul ring si sa muovere lo devo ammettere, meno di me ma sa farlo.
Dio ora capisco perchè il tizio lì, il poeta quando è sparito nessuno lo ha cercato, Selim pare essersi risvegliato e ha deciso di smettere di fare il poser di suo fratello; inoltre a quanto pare ogni volta che appare possiamo godere della presenza delle nTo Angels e direi che è solo un bene.
Vi amo ragazze, lo sapete, ma sono un galantuomo!
Mi vergogno ad aver perso contro Genocide in OBW, e mi spiace per Omega che lo ha tra le balle; uno che si associa a quella massa di steroidi di Volk..quello insomma e che perde contro un tizio con quel taglio di capelli dovrebbe infilare la maschera in un tubo di scappamento.
Avete visto il match dei traumi infantili?
Due depressi emo contro due vittime di telenovelas Argentine, grazie al cielo ne sono usciti fuori questi ultimi"

"Chi penso vincerà?
Con Raven come campione dovrebbe vincere il nudista, li, Chavarro, indubbiamente, sarebbe la incoronazione di un regno che per ora rasenta davvero il ridicolo"
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Il Cavaliere Nero
Member Avatar
AKA Pigmeo
Giusto un paio di appunti sul promo di apertura:
1. Non. Lo. Metti. In. Card. = Sempre. La. Solita. Solfa.
Leggendolo questo promo mi sembrava un video di Street Dog.
2. Se uno vuole essere messo in card e comparire negli show, magari è meglio se prima si fa vedere nel'apposito spazio, che usiamo solo io, Giovanni e Martino, ma è accessibile anche agli altri... Sinceramente, io non sapevo nemmeno che fosse in federazione fino a oggi.
Speriamo ottenga questo mumaent e che possa mettersi in luce.

Per quanto riguarda il Tag Team Titles Match, avevo pochi dubbi sulla conferma dei campioni, non c'è stata una costruzione tale da giustificarne una sconfitta per entrambi i team sfidanti (e ho provato a rendere questo concetto anche nel promo... non per mettere le mani avanti, ma proprio perché di fatto questa difesa non aveva costruzione)

Senza niente togliere a Ivan... Questo promo di Chavarro e socio non aveva niente da dire.
Resta per me un mistero come la contesa sia potuta finire in un 3-0 ma sinceramente, anche se quando mi avevano annunciato i tre giudici che lo avrebbero valutato, me lo aspettavo.
Non per congiura, complotto o altro... Ma perché so che questo tipo di promo (intendo leggero e che non si prende troppo sul serio... non di merda) può piacere di più a chi valutava.

Pazienza, è stata comunque una collaborazione abbastanza divertente ed essendo riusciti in un giorno a tirare fuori questo promo (noi NON potevamo iniziare prima dato che il team si è qualificato due giorni prima della DL) vorrei che servissimo da esempio per occasioni future:
collaborate e fate team misti, che sicuramente vi divertite di più che a giocare da soli.

Trovo gli altri risultati del torneo giusti, anche dove non pienamente condivisi

interessante questo sfidante dal passato di Raven... O della RPro?
Credo che nell'elenco di nomi ci sia nascosta l'identità di Rey Tormenta, tutti gli indizi portano a Nathan Storm, ma dubito ci sia un ritorno di Paco e che il tutto sia così facile... Visto il ritorno di Ivan anche altrove, io direi: Memeth Arkin, ma magari è Simon Steed e io sono il protagonista di Fight Club.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Joker
Member Avatar
Stronzo, ti Deturpo la faccia e ti Torturo
:sparta:
Posted Image

Career Highlights:

1x pVw Insane Clan Titles ( Insane Clown Bastard )
1x EEWF Tag Team Titles (Insane Clown Bastard)
1x EEWF Best Tag Team of the 2006 (Insane Clown Bastard)
1x WFS Tag Team Titles ( Insane Clown Bastard )

2x AWF World Title ( The Joker )
1x MeS World Title ( The Joker )
1x Wbff Comic Title ( The Joker )
1x WFS Best New Entry 2008 ( The Joker )

1x BFC King of War Title ( Backyard Punk )
1x EEWF Tag Team Titiles ( Backyard Punk )
1x Eddie Guerrero Memorial Trophy 2007 ( Backyard Punk )
1x MBW Irish Guinness Emperor ( Backyard Punk)
1x Projekt X Title (Backyard Punk)
1x First WFS Cole's Mom Fucker (Backyard Punk)
2x WFS X-Rated Title (Backyard Punk)
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Il Cavaliere Nero
Member Avatar
AKA Pigmeo
<3
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Beppe

Quote:
 
Giusto un paio di appunti sul promo di apertura:
1. Non. Lo. Metti. In. Card. = Sempre. La. Solita. Solfa.
Leggendolo questo promo mi sembrava un video di Street Dog.
2. Se uno vuole essere messo in card e comparire negli show, magari è meglio se prima si fa vedere nel'apposito spazio, che usiamo solo io, Giovanni e Martino, ma è accessibile anche agli altri... Sinceramente, io non sapevo nemmeno che fosse in federazione fino a oggi.
Speriamo ottenga questo mumaent e che possa mettersi in luce.


Si, lo so, la questione del: "sono arrivato da poco e non riesco a stare dietro tutte le storie per commentarle a modo" potrebbe sembrare una scusa, ma non è così. Per ora mi limito a rispondere a questa parte di post de "Il Cavaliere Nero" giusto per evitare fraintendimenti.
Il promo è abbastanza canonico per il fatto di utilizzare la seguente equazione; non messo in card=siete tutti merde e non capite quanto valgo.
Ciò è stato voluto direttamente, anche sotto consiglio di Diggia per presentare il personaggio (dato che questo è il suo promo di debutto/presentazione). KDR è una attention whore che si lamenta di ogni singola cosa, per questo ho deciso di farlo partire con queste dichiarazioni OVVIAMENTE pompate, del classico neo-arrivato che vuole il mondo senza, praticamente, aver ancora concluso niente.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Il Cavaliere Nero
Member Avatar
AKA Pigmeo
Grazie per il chiarimento ;)
come al solito #colpadidiggia
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
Quote:
 
Beh, ragazzi, sull'esito dei match del torneo...come hanno fatto a perdere Volkermord e Genocide XL? La valutazione dei promo per me andrebbe fatta esulando dal conoscere o meno i personaggi. L'impressione che ho (molto forte, e non è solo una mia impressione...) è che molto spesso il 'non conoscere' un personaggio lo penalizzi al punto da perdere un match anche quando non dovrebbe perdere. Per me nel caso specifico il promo di Volky e Genocide è: più completo, più sensato, più tutto rispetto a quello dei rivali. Esito, per me, sconcertante.


Quote:
 
Senza niente togliere a Ivan... Questo promo di Chavarro e socio non aveva niente da dire.
Resta per me un mistero come la contesa sia potuta finire in un 3-0 ma sinceramente, anche se quando mi avevano annunciato i tre giudici che lo avrebbero valutato, me lo aspettavo.
Non per congiura, complotto o altro... Ma perché so che questo tipo di promo (intendo leggero e che non si prende troppo sul serio... non di merda) può piacere di più a chi valutava.


Per rispondere a entrambi.
Davide, non capisco la tua critica (e di chi come te la sposa ma che finora non l'ha espressa e vorrei che lo facesse): se avessimo dovuto valutare i promo in base alla conoscenza dei pg, Chavarro non avrebbe avuto storia contro i suoi avversari e soltanto in virtù del suo background sarebbe partito molto indietro rispetto a Genocide e Volkermord, qui invece i promo sono stati giudicati esclusivamente in base a quello che dicono i loro promo e cosa hanno lasciato in chi li ha giudicati. Non condivido la tua idea sul fatto che il promo degli Extinction sia più completo: entrambi i promo sviluppano la gimmick del tag (cupa quella degli Extinction, più frivola quella dei Maximo Sabor), entrambi i promo parlano degli avversari (Milton e Maximo indossano delle maschere antigas per parodiare i loro avversari, Genocide e Volkermord riservano minacce pesanti ai loro avversari). Ora però, e qui ti dico il mio parere personale, la differenza è semplice: il promo degli Extinction è pesante all'inverosimile, soffoca, appesantisce. E non dico che la pesantezza sia il male: guardate Child of Havoc, i suoi promo erano corposi, pregni e intensi, e non erano di facile lettura, eppure ha conquistato tutti. Ma anche il promo del primo round degli Extinction non aveva nulla a che vedere con questo: era maggiormente contestualizzato, meno generico ed era molto più efficace nel tentativo di incutere quel misto di paura e disagio che invece questo promo non trasmette, forse anche perché scritto in un lasso di tempo minore.
Credo però che non sia giusto ricondurre questo risultato ai demeriti degli Extinction perché anche Ivan ha avuto i suoi meriti, ossia quello di fare un promo che diverte (e io sono l'ultimo degli amanti del comedy), restando fedele alla natura dei pg ma convincendo comunque (cosa che ad esempio non era riuscita a Cith con Crashindenton).
Si tratta di sfumature che si possono cogliere o no (o magari si vogliono o non vogliono cogliere, boh), ma che alla fine portano a un giudizio a mio parere ponderato.
E scusami se concludo in maniera un po' polemica, Tave, ma dopo i voti che hai espresso in questo torneo e nel precedente nel modo che sappiamo, mi spieghi che senso ha interrogarsi sulla legittimità dei voti altrui?
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
The Special Uan
Member Avatar
The Good
Posted Image
ME DOVEDE DA LI SORDI, QUELLI GROSSI, BIG MONEY I BIG MONEY, I WANT BIG MONEY
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
wordlife85

Red Revolution Raven,1 December 2016
14:26

Quote:
 
Senza niente togliere a Ivan... Questo promo di Chavarro e socio non aveva niente da dire.
Resta per me un mistero come la contesa sia potuta finire in un 3-0 ma sinceramente, anche se quando mi avevano annunciato i tre giudici che lo avrebbero valutato, me lo aspettavo.
Non per congiura, complotto o altro... Ma perché so che questo tipo di promo (intendo leggero e che non si prende troppo sul serio... non di merda) può piacere di più a chi valutava.


Per rispondere a entrambi.
Davide, non capisco la tua critica (e di chi come te la sposa ma che finora non l'ha espressa e vorrei che lo facesse): se avessimo dovuto valutare i promo in base alla conoscenza dei pg, Chavarro non avrebbe avuto storia contro i suoi avversari e soltanto in virtù del suo background sarebbe partito molto indietro rispetto a Genocide e Volkermord, qui invece i promo sono stati giudicati esclusivamente in base a quello che dicono i loro promo e cosa hanno lasciato in chi li ha giudicati. Non condivido la tua idea sul fatto che il promo degli Extinction sia più completo: entrambi i promo sviluppano la gimmick del tag (cupa quella degli Extinction, più frivola quella dei Maximo Sabor), entrambi i promo parlano degli avversari (Milton e Maximo indossano delle maschere antigas per parodiare i loro avversari, Genocide e Volkermord riservano minacce pesanti ai loro avversari). Ora però, e qui ti dico il mio parere personale, la differenza è semplice: il promo degli Extinction è pesante all'inverosimile, soffoca, appesantisce. E non dico che la pesantezza sia il male: guardate Child of Havoc, i suoi promo erano corposi, pregni e intensi, e non erano di facile lettura, eppure ha conquistato tutti. Ma anche il promo del primo round degli Extinction non aveva nulla a che vedere con questo: era maggiormente contestualizzato, meno generico ed era molto più efficace nel tentativo di incutere quel misto di paura e disagio che invece questo promo non trasmette, forse anche perché scritto in un lasso di tempo minore.
Credo però che non sia giusto ricondurre questo risultato ai demeriti degli Extinction perché anche Ivan ha avuto i suoi meriti, ossia quello di fare un promo che diverte (e io sono l'ultimo degli amanti del comedy), restando fedele alla natura dei pg ma convincendo comunque (cosa che ad esempio non era riuscita a Cith con Crashindenton).
Si tratta di sfumature che si possono cogliere o no (o magari si vogliono o non vogliono cogliere, boh), ma che alla fine portano a un giudizio a mio parere ponderato.
E scusami se concludo in maniera un po' polemica, Tave, ma dopo i voti che hai espresso in questo torneo e nel precedente nel modo che sappiamo, mi spieghi che senso ha interrogarsi sulla legittimità dei voti altrui?

Abbiamo già discusso in privato della cosa (la mia sensazione te l'ho detta non so se prima o dopo la risposta che hai dato tu), ma rispondo comunque qua in merito alla questione.

Sinceramente, a mio avviso vedo nel Raven Project un progetto sicuramente di livello enorme, più di qualunque altro progetto che abbracci il mondo del wrestling virtuale e-fedistico italiano, ma questo lo vado dicendo da moltissimo tempo.
Tuttavia, la sensazione che ho è che i voti non siano mai propriamente 'liberi' da un'idea che si ha ancora prima di leggere il promo.
Il giudizio (potrei anche sbagliarmi, ma siamo nel campo della soggettività) qui in R-Pro è molto difforme da quello che magari è il giudizio di coloro che leggono lo show.

Sai bene che non parlo perchè 'un altro ha detto così allora io la penso così' e che quindi la cosa è puramente un mio pensiero. Però, questo mio pensiero (senza che lo abbia mai espresso ad altri) ho visto che in alcuni casi è andato riproponendosi in commenti privati da parte di altra utenza (ma non stiamo qua a fare i nomi).

Il problema è uno ed uno soltanto: a mio avviso OVUNQUE il sistema dei voti non funziona laddove a votare siano anche coloro che partecipano al gioco o che hanno un'implicazione amichevole con coloro che vi partecipano.
Questo è un discorso che feci in alcuni casi in altri tornei e altre competizioni dove la soggettività del singolo promo veniva esaltata.

In EWW la cosa funziona a mio avviso perchè bene o male è una fed contro un'altra fed e chi giudica al 99x100 è totalmente e involontariamente imparziale.
Io non credo che vi sia malizia nel voto, questo assolutamente no.
Credo però che colui che vota non dovrebbe essere parte integrante del torneo, ma forse solo parte marginale.

E questo lo espando ovunque eh, WBFF compresa dove mi sono reso conto che i voti sono sempre e comunque influenzati (involontariamente) da un preconcetto o da un trascorso di un tipo piuttosto che un altro.
Gli unici due (ed io mi metto dalla parte del torto, perchè probabilmente anche io mi faccio influenzare) giudici che ho sempre trovato TOTALMENTE IMPARZIALI nel loro giudizio, anche a costo di votare contro i loro favoriti, sono Hammer e Martino (ma anche questo, Fra, come ti ho detto in pvt...nulla di diverso).

E' proprio un sistema che non funziona, per me. E forse dopo questo torneo dovete decidere VOI a priori (come booking al 100x100) come devono andare le cose. E' la soluzione migliore (per me).
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
1 user reading this topic (1 Guest and 0 Anonymous)
ZetaBoards - Free Forum Hosting
Fully Featured & Customizable Free Forums
Learn More · Register for Free
Go to Next Page
« Previous Topic · Show · Next Topic »
Add Reply
  • Pages:
  • 1

Theme Designed by McKee91 and Lout of ZNR