Welcome Guest [Log In] [Register]
Welcome to Raven Project.


If you're already a member please log in to your account to access all of our features:

Username:   Password:
Add Reply
  • Pages:
  • 1
R-Pro "R³volution #39: Eyes Without A Face" 13/12; Me, My-Big-Self & World Tag League Final
Topic Started: Dec 14 2016, 01:08 (297 Views)
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
La stanza di un albergo è avvolta nella penombra, le serrande sono quasi completamente chiuse ed entrano solo alcuni raggi di luce. Princess Sehrazat è sul letto, dorme profondamente. Safiye le è accanto e le rivolge uno sguardo affettuoso.
Davanti alla porta, a fare da guardia, c'è il gigante Ifrit.

SF: “Prenditi cura di lei.”

Ifrit annuisce e Safiye si allontana. A passi lenti entra in un altro vano della camera, dove Nene Hatun se ne sta seduta a un tavolino, giocherellando oziosamente con una penna.

SF: “Scrivi qualcosa?”

NH: “No. Rifletto.”

Il tono della Hatun è asciutto.

SF: “Per fortuna Sehrazat è riuscita ad addormentarsi...”

Nene si alza per avvicinarsi alla finestra e inizia a guardare fuori pensierosa.

SF: “Non so per quanto potrà continuare cosi.”

Nene fa spallucce.

SF: “Ho una brutta sensazione... da quando quel mostro, che ora si fa chiamare Big Bad Wolf, è tornato la principessa fatica a dormire, mangia con difficoltà, ha continui e strani incubi, si sente braccata, la sua angoscia è crescente e mi sembra quasi di respirarla quando le sono accanto...”

Nene rivolge uno sguardo ad Ifrit, che se ne sta in piedi imbambolato.

NH: “Non ti dare troppa pena, tanto c'è quello lì – indica il gigante – se il mostro dovesse entrare da quella porta, un calcio nelle palle e cadrebbe steso.”

SF: “Non si tratta solo di Legion. C'è sotto qualcosa di più pericoloso che la spaventa, e lo sai bene.”

Nene risponde senza voltarsi, continuando a guardare il traffico pomeridiano fuori dalla finestra.

NH: “Ascolta Safiye, sarò onesta con te. Inutile ripeterti che non ho mai visto Sehrazat di buon occhio, mi ha sempre dato sui nervi, ma adesso è diverso, ora sta male, male sul serio. Noi non siamo in grado di gestire questa situazione, non è nostro compito, ci distrae dai nostri obiettivi, ci mette i bastoni tra le ruote, ci riempie di preoccupazioni... come se già non ne avessimo di nostre.”

Safiye le va incontro, la afferra per la spalla e la costringe a voltarsi.

SF: “Guardami in faccia quando parli Nene! Dunque è cosi che la vedi? Solo come una preoccupazione? È una persona, un essere umano accidenti!”

NH: “Ma ti senti? Nemmeno tu stai bene, ti sta trascinando con sé, passi la notte a vegliarla e il giorno ad occuparti di lei come se fosse una bambina. Non è questo quello che ci serve, né come lottatrici né come persone! Lasciamo che se ne occupino i dottori.”

Safiye si porta le mani alla testa.

SF: “I dottori? - guarda la Hatun con sguardo incredulo – Sono proprio loro il pericolo, chi vuole farle del male si nasconde proprio dietro un camice, come facciamo ad essere sicure che non le accade qualcosa se esce da qui? Sehrazat ha solo bisogno di sicurezza, di protezione, di qualcuno che le dia delle certezze, e vedrai se saremo abbastanza forti lei riuscirà a superare questo momento.”

Nene scuote la testa.

NH: “E tu vuoi sacrificare tutto per lei? Rischiare di continuare a perdere, distruggerti, lasciarti andare all'angoscia solo per starle dietro? Non credi ci sia qualcosa di malato in questo?”

L'espressione arrabbiata di Safiye si muta in smarrimento.

SF: “Nene... il punto è che quando ero senza una guida ne ho trovata una e l'ho persa... e non voglio che anche lei perda me. Fa troppo male.”

Le due si guardano in silenzio, silenzio che viene interrotto dai passi incerti della Principessa. Safiye le corre incontro.

SF: “Per fortuna hai riposato un bel po'. Come stai?”

Sehrazath si allontana leggermente da Safiye e le da due lettere, la rossa le osserva corrugando la fronte.

SZ: "Sono per Dvora e Bernie - dice la principessa torcendosi le dita - voglio che Dvora sappia che è capitata nel posto giusto, dove le verrà data la possibilità di dare ed ottenere il massimo. Per Bernie invece voglio ringraziarla perché non solo mi ha insegnato che credere in se stesse è la cosa più bella che ci sia, ma sopratutto perché mi ha insegnato che quando non vi è più nulla da ridere è il momento di iniziare a farlo."

Sehrazat mostra poi altre due lettere.

SZ: “Queste sono invece per Ifrit e Selim. - la velata si volta verso il gigante – Ifrit mi ha insegnato che la vera forza non è nei colpi che sappiamo tirare, nella forza che ci mettiamo e nella violenza, la vera forza è quando lottiamo contro i nostri demoni e li sappiamo sconfiggere. E Selim - la ragazza guarda le lettere - Lui ha sempre sbagliato, il suo errore è sempre stato credere che fosse Mehmet quello da seguire. Ma Mehmet è solo una figura vuota, privo del suo titolo e del supporto è svanito come neve al sole. Selim ha lottato ed è rimasto, è rimasto fino alla fine, è rimasto ed ha iniziato a credere, e non deve mai smettere di farlo – porge le lettere - Datele a loro.”

Le parole di Sehrazat turbano Safiye. La mascherata si sposta e va davanti a Nene.

SZ: “Grazie Nene, sei stata sempre dura con me, non mi hai mai dato respiro né pausa, ed è stato giusto. È stato giusto perché viviamo in un mondo in cui non puoi ritirarti in un angolo e piangere senza subirne le conseguenze. Hai provato dolore e sofferenza e non hai mai abbassato lo sguardo, mi hai insegnato con l'esempio come essere più forte."

La Hatun e Safiye si lanciano uno sguardo interrogativo, i gesti di Sehrazat hanno pietrificato ambo le Amazonlar. Ora la mascherata va davanti a Safiye e la prende per mano.

SZ: "Si pensa che gentilezza e pietà siano sinonimo di debolezza, che chi le mostra non sia forte. Ma tu Safiye, tu...”

SF: “Ma... che stai dicendo? Ti senti bene? Sembra quasi un... discorso d'addio! Non capisco...”

La principessa sorride debolmente e continua senza rispondere.

SZ: “Tu sei forte, sei forte perché non ti arrendi e non ti fermi, sopra ogni cosa sei forte perché non permetti al male e al vuoto di cambiarti.
Voi due assieme siete state per me le sorelle che non ho mai avuto. Forti, dure ed amorevoli."

Sehrazat indietreggia, Safiye apre bocca per parlare ma l'altra alza una mano, gli occhi sono tristi.

SZ: "Questa è l'ultima sera in cui con voi ci sarà questa piccola principessa mascherata, la storia di questa ragazza finisce stanotte. Non dovete rifiutare la cosa, non dovete combatterla, accettatela e sappiate che vi sarò sempre debitrice, avete fatto molto più di quanto potete credere.”

Nene a sorpresa avanza verso la principessa.

NH: “Stai chiaramente sragionando! Ma di che vai blaterando?”

SZ: “Vi chiedo scusa per il dolore e la rabbia che proverete, sappiate che darei la mia vita ora per voi, come mai ho fatto per quasi nessuno.
Grazie."

SF: “Perché? Che significa?”

Safiye è evidentemente tesa, mentre la principessa sembra triste ma sorprendentemente serena.

SF: “No, tu non te ne vai così! Cosa credi di entrare nelle nostre vite, sconvolgerle, e poi andartene come se fossimo solo lontani conoscenti? Io ti ho vegliata, ti ho aiutata, ho fatto di tutto per te!”

La Turkish Delight si lascia cadere a terra sulle ginocchia, in lacrime. Ifrit, il quale ha assistito a tutta la scena senza tradire un'emozione, si avvicina a Safiye toccandole con delicatezza le spalle per consolarla.

[align=center]Posted Image[/align]

[align=center][utube]https://www.youtube.com/watch?v=VlXcF0WwFTI[/utube][/align]

[align=center]Posted Image[/align]

4 Dicembre 2016. Dublino, Irlanda.

Siamo tornati in quel giardinetto interno al palazzo, stavolta però è notte fonda e nel cielo nuvoloso a malapena si nota la luna. Ma soprattutto siamo nel presente. A braccia conserte e con lo sguardo rivolto verso l'alto, un possente uomo mascherato resta in religioso silenzio...

H: "Davvero?"

Salvo poi essere disturbato da una voce irritata.

X: "Ho accettato di incontrarti in quel posto lugubre e deprimente che chiami casa, non credo sarà un problema per te tornare dove tutto ebbe inizio."

Profondo respiro di Child of Havoc, che aggiunge con dissenso.

H: "So per certo che rappresenti il bene di ciò che ero, ma non credi di essere troppo sentimentale? O peggio ancora, non credi di essere disperato chiedendomi di tornare in questo posto?"

Si guardano faccia a faccia per la prima volta e Havoc, con un sorriso soddisfatto, annuisce.

H: "Damo, Damo, Damo...
Dovresti aver compreso da un po' che ogni pensiero che sfiora la tua mente io l'ho già pensato anzitempo, che ogni mossa da te messa in atto io l'ho già anticipata. E' per questo motivo che siamo stati una grandissima coppia nel quadrato, quando io ho ottenuto la mia gloriosa vendetta ai danni di chi ha rovinato l'ascesa del mio Impero. E questo è il medesimo motivo per il quale non dovrai nemmeno provarci a risvegliare in me le tue emozioni. Perché io, a differenza tua, non mi guardo alle spalle pensando al passato, guardo avanti verso un grandioso futuro."

Faccia a faccia.

H: "E tu non mi sarai d'intralcio."

Great X annuisce, voltandosi nuovamente e guardandosi attorno.

X: "Come al solito ti dimostri categorico, incapace di ragionare, incapace di accettare il fatto che non esista solo la luce e l'oscurità, che non esista soltanto il bianco e il nero. Esistono chissà quante sfumature, le stesse che alla prima contesa del torneo ci hanno permesso di raggiungere la vittoria. Non puoi negarlo Havoc, non puoi negare a te stesso che unendo le forze col tuo passato sei riuscito a rendere oltre i tuoi stessi limite, hai sorpreso te stesso per quanto è stato un momento senza precedenti.
Perché tu, dopotutto, non hai dimenticato."

Havoc scuote il capo in segno di dissenso, ma X incalza.

X: "Vorresti farmi credere che non hai mai, per un solo istante, rimpianto d'aver voltato le spalle a tutto ciò che eri? A tutto ciò che hai sempre desiderato essere, un lottatore capace di fare delle sue più grandi passioni il proprio punto di forza? Capace di trasformare l'amore da debolezza a arma più potente che esista? Nostra madre, nostro padre, nostra sorella e sua figlia...Tutti contavano su tutto ciò che tu hai stroncato e hai relegato in un minuscolo angolo della tua anima oscura...
Eppure è ancora lì presente, perché non esiste solo oscurità e luce. Perché in te un barlume di luce è ancora presente.

E io posso vederlo."

H: "C'è una grande differenza tra il non ammettere di rimpiangere le proprie scelte e voler effettivamente tornare sui propri passi. Da qui deriva la mia forza, ciò che tu non puoi minimamente immaginare, poiché per quanto io possa pensare a ciò che ho fatto, a ciò che ho rinunciato, se potessi tornare indietro io non cambierei una sola virgola. Guardami ora, guarda ciò che sono divenuto, ogni pezzente che incrocia la mia via trema solo al pensiero che io possa porre fine alla sua misera vita. Io sono il Caos, io sono l'Imperatore di questa landa desolata...E non necessito d'altro.

Anche se devo riconoscerlo, la nostra unione non ha eguali.

Ma c'è un dettaglio che hai trascurato. Esattamente come in me esiste un barlume di luce, in te vi è un accenno d'oscurità. Ciò significa che, per quanto anche tu voglia reprimerlo, in te è presente il potenziale per dare origine ad un secondo Child of Havoc, ad un essere della mia medesima grandezza. E per quanto io sia desideroso di vedere una simile metamorfosi compiersi, desidero altrettanto trionfare in questa competizione e passare sui cadaveri di Chavarro e Milton. E per farlo forse necessito di qualcuno che la pensi più o meno come loro."

Lo indica, con fare disgustato.

H: "Qualcuno d'altrettanto spensierato, che possa captare in anticipo le tattiche di due rifiuti, incapaci di comprendere come siano riusciti a giungere sino a questo punto del torneo. Desidero massacrarli a tal punto che, quando avrò finito, il loro più grande e irrealizzabile sogno sarà tornare indietro e adoperare ai nostri danni qualche infima tattica di cui discussero già anzitempo, per evitare di scontrarsi con i due Genocide. E quando avrò finito con due scarti dall'eccessiva fortuna, chiunque resterà sul mio cammino diverrà cenere.
E da quell'istante in poi sarò libero dalle catene che ci tengono uniti.

Finalmente tornerò ad essere solo e soltanto l'Imperatore.
E tu tornerai ad essere un misero barlume di luce, totalmente ignorato, nella mia anima."

Si volta, lasciando Great X sul posto.

H: "Continua a giocare coi sentimenti nel giardino di casa, moccioso. Io ho un torneo da conquistare...
E un trono su cui sedermi."

[align=center]Posted Image[/align]

Un video parte sul Titantron della FWF Arena. You're The Best Around di Joe Esposito (ma quanti sono questi Esposito qua? ndr) è la colonna sonora del filmato. Un veloce montaggio ci presenta alcuni flash del mese appena passato:

- Maximo Chavarro si allena facendo delle flessioni con una mano. Alcune fans fanno delle foto li vicino.

- El Mirlo Macho sfoglia alcune riviste osè in cerca di nuove allieve per la sua scuola di Wrestling.

- Milton Gordo è ad una fiera di settore per il classico meet and greet e durante un Selfie con un suo piccolo fan viene colpito alle spalle da un haters che gli lancia un cornetto alla nutella in pieno volto. Milton infuriato urla "PIJATELO PIJATELO" in direzione del terrorista.

- Reina Explosiva dichiara alla Gazzetta dello Yucatan che inaugurerà il Pompa Tour in caso di vittoria dei Maximo Sabor al Me My-Big Self- World Tag League (con un occhio di riguardo ai dei fantomatici "giudici", che in realtà non esistono, sono come il gruppo bilderberg)

- Un tizio con una maschera antigas viene invitato al programma pomeridiano La Vida in Directa di Miguel Cucuzzas per parlare di un possibile maltrattamento subito in questo mese. La clip finisce con delle lacrime che solcano la pelle rovinata della maschera.

Il filmato si conclude e finiamo direttamente in uno studio televisivo. Un tavolo al centro. Da un lato un giornalista televisivo messicano, il famosissimo Juan Minas, noto per la sua competenza tecnica e il suo folto baffo, dall'altro Maximo Chavarro e Milton Gordo.

Maximo: "è stato un mese duro. Lo ammettiamo. Non immaginavo così tanto scalpore per il nostro risultato al turno precedente."

Milton: "tutta quella storia sul risultato sbagliato. Sul fatto che non lo meritavamo. Sul fatto che i giudici fossero messicani.."

Maximo guarda stupito Milton Gordo

Juan Minas: "ho sentito bene...giudici?"

Milton sente di aver fatto una gaffe

Maximo: "Intendeva dire che tutto lo scalpore su come abbiamo ottenuto la vittoria è esagerato. Un colpo basso, ok, ci ha palesemente avvantaggiato ma nel wrestling i colpi bassi sono all'ordine del giorno. Mi sembra veramente eccessivo montare un caso. E poi non abbiamo eliminato due stinchi di santi. Vi immaginate un torneo vinto dai Das Noias? Pessimismo e Fastidio! Quindi voglio dare un messaggio a Genocide e Genocide..."

Milton: "Soprattutto a quello piccolo e nero..."

Maximo: "Ma...sono tutti e due vestiti di nero..."

Milton: "Ah...beh intendevo...soprattutto a quello piccolo..."

Maximo: "Non vi sta bene il risultato? Mi dispiace, noi siamo stati più scaltri di voi. Mentre voi vi preparavate a portare l'estinzione noi vi abbiamo cancellato dalla faccia del torneo. Ora se vuoi continuare a piangere vai altrove noi abbiamo da fare..."

Juan Minas: "Giusto, non siamo qua per parlare del passato, ma del futuro! Due match vi dividono dall'ambito trofeo. Un trofeo non solo simbolico ma anche concreto, la possibilità di affrontarvi per una shot al titolo massimo o una shot al titolo tag. Esaltante no?"

Maximo: "Giusto due match ancora...ma voglio andare con calma. Non penso alla finale fin quando non avrà superato Child of Havoc e Great X.."

Milton: "Oddio affrontiamo loro?"

Maximo:" Si...mi pare di avertelo detto più volte"

Milton: "Cristo ma uno che non si ammazza il cazzo di pugnette mentale esiste? Ora abbiamo il fissato con il caos e il fissato con i super sayan..."

Maximo: "I cavalieri dello zodiaco..."

Milton: "Eh cosa ho detto?"

Maximo scuote la testa

Maximo: "Vorrei farti notare che noi siamo fissati con gli anni 80..."

Milton: "Si ma gli anni 80 sono cool. Invece non è cool tirare dei pugni urlando il nome della mossa. Non siamo in un cazzo di manga, se la grossa X si avvicina a me in quel modo, gli prendo il pugno e glielo infilo su per il..."

Maximo: "Ok Milton, ok...sei stato chiaro."

Maximo si rivolge a Minas

Maximo: "Dicevo, un team importante, che sembra avere uno strano affiatamento, ma qualcosa non va tra di loro...e sapremo sfruttarla a dovere per rompere quella alleanza. Child of Havoc ha dimostrato di essere un predestinato, ma ha grossi problemi con il suo passato...e ora il suo passato è rappresentato da un tizio che deve coprirgli le spalle. Può essere un tag team efficace? Non so, ma mi sono già venuti in mente dei modi per affrontare il match."

Milton: "Pugno in cul..."

Maximo: "Prego Minas...la prossima domanda."

Il giornalista sistema i suoi fogli e sorride.

Juan Minas: "e in caso di finale? Chi preferireste come avversario?"

Milton: "Io preferirei i mostri. Sono un tipo fisico, amo lo scontro brutale..."

Maximo: "Ma se hai urlato ad un tizio che ti ha colpito con un cornetto alla nutella!"

Milton:" Ma mi ha colpito alle spalle! Comunque sento una voglia irrefrenabile di colpire a più non posso quella maschera lacerata che ha sul volto Alpha Jack.. E poi quello grosso, quello che parla al plurale..."

Maximo: "Quello che parla al plurale?"

Milton: "Ma non hai visto il match? nemmeno il promo?"

Maximo: "No...ero in bagno. Quindi il grosso lupo è..."

Milton: "Legion..."

Maximo: "Cristo..."

Milton: "Conosci?"

Maximo: "Direi..."

Milton: "Beh ti vedo preoccupato...e se sei preoccupato allora posso dire che sono ancora più convinto di voler affrontare loro. Sono due pazzi, due instabili e voglio mettermi in mostra. Voglio dimostrare che questa massa non è solo ciccia ma è pura forza, pura potenza. E poi, parlandoci seriamente Juan...io dei turchi non mi fido."

Juan Minas: "E tu Maximo...ti vedo ancora scosso per la scoperta, immagino la tua preferenza."

Maximo: "Io in finale preferirei Ifrit e Selim. Ma era la mia scelta anche di scoprire che dietro alla maschera di Big Bad Wolf ci fosse Legion."

Milton: "Emh Maximo, per contratto dovremmo lamentarci del fatto che il piccolo vesta la maschera di quello grosso..."

Maximo: "nah è una gag che abbiamo già usato. lascia stare."

Milton: "ok"

Maximo: "Preferirei loro perché li conosco. Meglio stare lontani dal new Turkish order, è vero, ma sono l'ombra di quello che erano. Selim è alla ricerca di una leadership che non avrà mai e i bei tempi sono un ricordo lontano. So che vorrebberò mettermi in una scatola e spedirmi sulla luna ma non mi importa. Li conosco, so come agiscono, so come sono sul ring, so come combattono, sono stato uno di loro. Voglio dimostrargli che non ho bisogno della maschera di Halfmoon per essere un valido lottatore. I titoli che ho vinto, anche se li ho vinti sotto una maschera, li ho vinti con tutto me stesso, con tutto Maximo Chavarro. E sono disposto a tutto per battere Selim e soci. Qualsiasi tattica, a qualsiasi costo...anche a costo di dover avvicinarmi all'orecchio di Selim e sussurrargli "Non sarai mai come tuo fratello Mehmet".

Milton guarda stupito Maximo

Milton: "Wow che ardore. Direi che ora dobbiamo solo concentrarci su Child of Havoc e il suo amico. Dobbiamo affrontare questo grosso ostacolo per avvicinarci alla possibilità di vincere il torneo. Perché lo dico chiaramente, noi vogliamo vincere, non voglia portare filosofie spicce o altri cazzi. Noi vogliamo vincere e per farlo elimineremo il primo tag team. Poi chi ci sarà in finale non importa. Saremo così vicini al sole che non avremo altro desiderio oltre a quello di bruciarci toccandolo finalmente."

Milton afferra il microfono si alza ed intona una canzone

"And now I know what they're saying
As our sun begins to fade
And we made our love on wasteland
And through the barricades!"

E su questa prova degna di Smule si chiude la lunga intervista di Juan Minas con i Maximo Sabor. Il video va a nero sul Titantron e l'arena di Roma è calda e pronta per il prossimo match.

[align=center]Posted Image[/align]

Prima semifinale della Me, My-Big-Self & World Tag League. Ad affrontarsi saranno Maximo Chavarro & Milton Gordo, il tag team sopresa della competizione, e Child of Havoc & Great X. Dopo gli ingressi, il match ha inizio, e a darsi battaglia, sono i due che portano le gimmick dei loro tag team partner: Milton Gordo e Great X.

DIN! DIN! DIN!

1st Match - Me, My-Big-Self & World Tag League - Semifinale:
Maximo Chavarro & Milton Gordo vs. Child of Havoc & Great X


I due colossi si studiano, per poi arrivare a chiudersi a vicenda in un Lock, che viene vinto però dal mascherato panzone e che ora si porta alle spalle di Great X tenendo la presa attorno alla vita dell’avversario e poi, lo solleva e lo butta a terra, mettendosi di peso su di lui e mantenendo la presa sulla vita. Great X però fa pressione sulle proprie braccia, e proprio come se stesse facendo dei push ups, si porta su dal tappeto, e poi, rotea verso destra e fa cadere Gordo dalla propria schiena, mettendo lui ora una presa su di lui, una Chokehold.
La situazione ora si è ribaltata ed il vantaggio è passato a Great X, ma non dura molto, perché Gordo riesce a liberarsi dalla presa, ma ne risente ancora e non torna in piedi, cosa che invece fa Great X ed è lui poi a riportare in piedi il mascherato e poi, colpirlo al volto con un pugno , facendolo indietreggiare , poi un altro pugno , ed un altro ancora fino a quando Gordo raggiunge il corner e viene chiuso li da Great X. Corner, tra l’altro, occupato da Child of Havoc; Il tag viene effettuato e Child of Havoc entra nel ring, al centro, mentre aspetta che Great X scagli Milton Gordo al tappeto con una Bodyslam! Gordo al tappeto ora, Havoc ora, corre verso le corde, torna da Gordo e lo attraversa, arrestandosi…Standing Moonsault!
Cover
1..

Ottiene solo un misero uno e viene scaraventato via dal colpo di schiena di Gordo, facendo un volo di qualche metro e tornando vicino al proprio corner, pronto a dare di nuovo il cambio a Great X, ma Gordo , lentamente, si ritira nel proprio corner, dando il cambio a Maximo Chavarro. Havoc quindi rimane l’uomo legale, e lui e Maximo Chavarro vanno in subito in un Lock, cercando la superiorità; Chavarro va poi ad afferrare le gambe del rivale e lo proietta a terra, mettendosi rapidamente di peso su Havoc, ma questi fa subito per ribaltare la situazione a suo favore ,portando Chavarro al tappeto ed è lui ora a mettere una presa al collo. Si nota la differenza di tecnica tra i due presenti ora sul ring rispetto ai due giganti; Chavarro, ancora chiuso nella presa, spinge verso l’alto e si rialza, ma è ancora chiuso nella presa di Havoc, e questi ne approfitta, colpendo Maximo all’addome con una ginocchiata, e poi, DDT che lo porta a terra.
Havoc va per il secondo pin

1…2

Ottiene solo un due. Child of Havoc ora fa per rialzarsi e andare verso il proprio corner…NO! Viene afferrato da Maximo , che lo tiene ora per il piede destro con entrambe le mani!Havoc prova in tutti i modi a liberarsi, ma non ci riesce, e Chavarro si riporta in piedi, tirando poi a se la gamba di Havoc per poi colpirlo con un calcio all’addome , Havoc si piega e viene arpionato ad ambo i gomiti da Chavarro, poi elevato in alto e sbattuto al tappeto , Double Underhook Powerbomb! Adesso è Chavarro a schienare

1…2..

Niente! Chavarro ottiene solo un due. Maximo ora trascina Havoc fino a proprio corner, dando il cambio a Milton Gordo; Il mascherato sta per entrare nel ring, ma Maximo lo ferma, facendo poi cenno di… salire sul corner! OMG! L’arena si alza tutta in piedi! Milton Gordo inizia a scalare il corner, Havoc ancora KO al tappeto ed ecco che il mascherato panzuto sta per spiccare il volo e fare una frittata di Child of Havoc, BODY SPLASH!! CHILD OF HAVOC VIENE SCHIENATO

1…2..

GREAT X INTERVIENE!! Great X , fuori dal ring, trascina via , quanto può, Milton Gordo dal Havoc, fermando cosi il pin. A Maximo Chavarro però questa cosa non va a genio, e quindi, esce sull’apron ring e da questo salta poi incontro a Great X, colpendolo al volto con un Dropkick! Great X va a terra, vicino le balaustre, Maximo Chavarro continua però a colpirlo con degli stomp; Sul ring invece, Milton Gordo riprova il pin su Child of Havoc

1…2.

Ma ottiene solo un due. Havoc avrà sfruttato il momento per riposarsi e riprendere le forze, riuscendo cosi ad evitare il pin finale. Gordo si riporta in piedi e afferra Havoc per i capelli, trascinandolo a centro ring; Child of Havoc prova a rialzarsi, ma viene afferrato da Gordo e poi scaraventato al corner. Prova ad uscire, ma viene poi colpito dal mascherato, che piomba su di lui di peso. Havoc cade a terra, seduto al corner, mentre Gordo si allontana, raggiungendo il corner opposto, iniziando ora a correre verso Havoc e poi, Cannon Ball! … NO! Havoc si sposta!! Havoc evita di finire in poltiglia, e Gordo impatta a vuoto contro il corner, cadendo ora di petto a terra, mentre Havoc gattona via. Gordo prova a rimettersi in piedi in maniera quasi impacciata, ma torna in piedi, dando però le spalle a Child of Havoc, mossa che gli costa caro e Havoc gli salta addosso , colpendolo con un Double Foot Stomp sulla schiena! Gordo finisce nuovamente al tappeto, e intanto, fuori dal ring, Great X ha ribaltato la situazione a suo vantaggio , e sta ora scagliando Maximo Chavarro contro le balaustre. Torniamo sul ring, Gordo viene schienato

1…2…3
NO!

Gordo mette il piede sulla corda bassa, il pin viene annullato! Child of Havoc richiama ora Great X sul ring! Il gigante raggiunge rapido il proprio corner, dando il cambio a Child of Havoc. Great X trascina ora Gordo via dal corner, alzandolo da terra e tenendolo per capo e gola, stringendo forte, fino a quando lo colpisce all’addome con una ginocchiata , Gordo si piega e Great X lo afferra per l’addome, lo solleva di peso, JACKNIFE POWERBOMB! Il ring quasi collassa!!

Great X schiena

1…
2…
3!!!

Child of Havoc & Great X b. Maximo Chavarro & Milton Gordo (10:43) con una Jacknife Powerbomb.

Abbiamo i primi finalisti, ma anche tanta tristezza nel cuore dell'uscita di scena dei Maximo Sabor.

[align=center]Posted Image[/align]

Una stanza, poca luce, molte persone, sedute in semicerchio attorno ad un'altra.
Questa è piegata in avanti su una sedia, troppo piccola per la sua enorme stazza. La giacca e la maschera che tiene in mano non lasciano dubbi sulla sua identità. DeVoid Jack alza lo sguardo.

JD: "Così ci risiamo, di nuovo questa maschera viene portata in gloria verso il termine di un importante evento, nella quale conclusione potrebbe ricevere il premio che attende da tempo, il corpo di un corvo da mutilare."

Vi sono movimenti strani e scattanti degli astanti, davanti a Jack c'è inoltre un piccolo palco vuoto.

JD: "Tutti quelli che partecipano a questo scontro combattono con i propri fantasmi, camuffati da maschere. Il giovane Damo, rinato come piccolo principe del caos si fa accompagnare dalla volpina con la maschera ad X, che cerca di far vedere che esiste un conflitto tra un animo ancora puro ed una mente del tutto devota all'entropia."

Alcuni degli astanti si agitano, alcuni indossano occhiali a specchio mentre altri maschere con la X.

JD: "Chavarro lotta disperatamente per cercare di convincere il pubblico che lui sia qualcuno con cui ridere. Sorridete del pagliaccio, non potete accusarlo di non essere un campione, non potete attaccarlo poiché è un essere ridicolo e non potete giudicarlo perché il suo è nonsense. Se tutti ridono non possono prenderti sul serio Maximo, ed in questo modo non possono deriderti se vieni sconfitto."

Alcuni astanti fanno suonare delle risate pre-registrate con dei cellulari, indossando delle parrucche coi ricci.

JD: "Selim, povero Selim, di nuovo di fronte al fallimento e di nuovo a convincerti che io sia solo un malvagio da estinguere. Pronto a metterti in gioco di nuovo, un tempo eri fiero solo di te stesso, un tempo disprezzavi la tua famiglia dicendo che essa dovesse solo darti rispetto. Ma hai poi capito che in realtà non sei nulla senza di loro, ed ora cerchi la pace. Mi vedi come un mostro, ma è grazie a me se ora cammini a testa alta. Non sei in conflitto con il tuo passato, ma con te stesso."

Cala il silenzio tra gli spettatori, qualcuno è salito sul palco.

JD: "Cosa vi accomuna tutti?"

Una voce bizzarramente melodiosa, anzi stucchevole, risuona nella saletta dal palco.

??: “Che belle parole! Senza censure interiori!!! Ah, James... anzi no, scusa, Jack! Noto in te una vena di dionisiaco desiderio di liberarsi da quello che ci opprime, le convenzioni!!!”

A parlare è un uomo sulla sessantina, abbastanza alto, pochi capelli brizzolati, due baffi ancora neri, una pelle abbronzata, nonostante sia dicembre. Un individuo che qualcuno ricorderà, ma a scanso di dubbi, su una lavagnetta bianca alle sue spalle c'è scritto il suo nome e quello che questo incontro rappresenta: “Workshop Esperienziale del Dr. Peter Goodyear”.

PG: “Signore e signori, voi che questa sera avete avuto il coraggio di mettervi in gioco, il coraggio di essere qui, a mettere in dubbio le radici stesse del vostro io.”

Lo psicoterapeuta, noto per la sua collaborazione in Mad House, apre un pennarello nero e mentre parla si ferma per odorarlo.

PG: “Qui ognuno di voi è libero di prendersi il suo spazio, di trovare l'equilibrio tra il proprio interiore e l'esterno – sniffa il pennarello – non odorano più come una volta... perché signore, signori, il mondo siete voi, siamo noi e le nostre esperienze! Non esiste bellezza la fuori, può esistere solo dentro di noi! Non si può fare altro che proiettarla all'esterno. Riflettere sullo schermo della vita le immagini del film che gira nella vostra testa. Questa è la via alla felicità!”

Goodyear è come sempre estasiato dal solo suono della sua voce, mentre la piccola bizzarra folla lo ascolta.

PG: “L'uomo e la sua nevrosi. Esteriorizzare il problema, che errore!!! Ha ragione il nostro amico James... scusa, Jack – guarda DeVoid - ti ho mai detto che assomigli ad un mio paziente di nome James? Non esistono conflitti col passato, esiste un solo conflitto, quello tra noi e le nostre aspettative, tra la nostra voglia di essere liberi e il dovere di essere altro! Quindi basta parlare di uomo e nevrosi... ma di l'uomo É la sua nevrosi, è intendo voce del verbo essere!!! Quello che voi covate nelle vostre teste non è un alieno parassita, ma la vostra vera essenza!!!”

Ancora una sniffata poderosa al pennarello.

PG: “Se penso a quei poverini la fuori, non consapevoli di avere una nevrosi. Quanto mi spaventa l'uomo comune, i cosiddetti normali, che timore mi fanno!!! Sono loro i veri mostri, non voi, voi che siete le mie meraviglie della psiche. Tu Jack, sei un capolavoro vivente!!!”

Un sibilo solca l'aria. Un rumore sinistro, aria che passa attraverso i denti. Qualcuno alle spalle di Goodyear si materializza, una figura imponente.

PG: “Signore, signori, lasciate che vi presenti il mio più caro paziente. Senza di me l'avevano reso una larva, un sacco vuoto, privo della sua gioiosa vitalità. Adesso è tornato qui, vivo e vitale, autentico ed autenticante!”

L'uomo con una mano sposta Peter, allontanandolo così dal microfono.

PG: “Oh, prego, prego, prenditi il tuo spazio!”

Il colosso mostra una maschera di cartapesta, la maschera di un lupo. Lui ne indossa un'altra sul volto, di materiale nettamente più resistente, lui è The Big Bad Wolf, il tag partner di Jack DeVoid. Sinistra risata.

BW: “Ahahahahha... Jack, che piacere ritrovarti, siamo ad un passo dalla fine. Ahahahaha... il nostro lungo penare è giunto quasi al termine. E grazie a te, e grazie alle tue passate identità – guarda la maschera del lupo – nessuno potrà costringerci a dire il nostro nome, imprigionandoci in un branco di maiali. Nessuno. Selim e i suoi... non potevamo sperare in una situazione migliore, Jack, e tutto questo grazie a te.”

Big Bad Wolf volge il suo sguardo a DeVoid.

BW: “Siamo ad un passo dal nostro obiettivo. Possiamo già sentire il suo odore, il suo fiato che si alza da sotto il velo. Lei sarà lì Jack, sarà con chi le ha dato asilo in questi mesi. Noi abbiamo bevuto il sangue di chi la protegge, della donna dai capelli rossi, noi sappiamo! Dal pazzo di Gerasa alla pazza di Habbot, il cerchio si chiude... un ultimo legame viene rescisso e Jack potrà cadere nel vuoto. Gioisci, uomo!”

L'inquietante essere china il capo per qualche istante, prima di “riaccendersi”.

BW: “Beati sarete voi – indica la piccola folla - quando vi insulteranno e vi perseguiteranno! E mentendo, diranno contro di voi ogni sorta di male!!! - respiro profondo ed affannoso - Rallegratevi e giubilate!!! Perché il vostro premio è grande nei cieli, poiché così hanno perseguitato i profeti che furono prima di voi!”

Jack si osserva le nocche dei propri pugni.

JD: "Con questo io divengo il vuoto, con questo io ascendo. Conflitto, che parola da stolti, con il conflitto mascheriamo le nostre paure, che lo temiamo o che lo affrontiamo allo stesso modo esso c'è ancora."

Jack si alza andando verso il palco, ci sale e si mette lui sul podio.

JD: "Ognuno di loro, ognuno dei nostri avversari vive tutto ciò come un conflitto, ognuno di loro porta una maschera al suo fianco come memoria o monito di ciò che è stato. Noi non ne abbiamo bisogno. Ognuno di noi ha camminato in una valle oscura per essere qua, ha danzato con la violenza e con il sangue senza fermarsi, ognuno di loro ha dovuto mutare e cambiare, non noi. Il volto, il nome, sono solo suppellettili, la realtà è che ognuno di noi è solo violenza, violenza e dolore. Esso non è un conflitto, è solo ciò che siamo. Mentre loro sfidano loro stessi noi ci rispecchiamo. In noi stessi noi camminiamo, in un mondo di dolore e gioia. Verso il vuoto."

La mano di Jack si tende in avanti, provocando un sibilo dalla folla, DeVoid si piazza poi la Lament Configuration sul volto, dando a Big Bad Wolf la maschera da lupo.

[align=center]Posted Image[/align]

La theme song che risuona all'interno della FWF Arena di Roma è quella ormai nota da lungo tempo qui in R-Pro: la nTo theme.
Solita reazione del pubblico, come da copione diviso tra i fischi dei detrattori e l'incitamento dei copiosi fan della stable turca. Sullo stage appare per primo l'uomo che, a quanto pare, sembra aver preso le redini del gruppo in questi mesi: Selim Arkin.
Non è solo, anzi, è seguito da una folta schiera di lottatori: Ifrit the Giant, suo compagno nella Me, My-Big-Self and World Tag League, Safiye, Nene Hatun, Ismail, “nTo Mega Power” Hun Baldone, Ediz Gul e un lottatore mascherato che sfoggia un vistoso costume.

[spoiler=Il misterioso mascherato]Posted Image[/spoiler]

Il new Turkish order si presenta quindi quasi al completo, mancano solo Princess Sehrazat ed ovviamente i Dev Adam (Kemal & Mustafa).
Arkin guida il gruppo muovendosi per la rampa. Raggiunge il ring e Ediz recupera un microfono e lo porge ad Hun Baldone, il quale però sorridente rifiuta. Con chiari gesti il Pure Turkish Steel invita El Profeta a prende la parola, e dopo qualche istante di tentennamento Gul inizia a parlare.

EG: "Signore e signori, stasera avete l'onore di avere davanti a voi la stable più dominante della storia del pro-wrestling – pausa per le reazioni - Non solo, avete l'onore di avere davanti a voi i vincitori del Me, My-Big-Self & World Tag League: Selim e Ifrit, i Galata nTowers. Non solo, avete l'onore di sentire le parole del miglior lottatore del panorama internazionale: lo Yavuz, il Sultano del new Turkish order... SELIM ARKIN!"

Il profeta dell'nTo, dopo aver eseguito la sua presentazione, passa il microfono a Selim.
Arkin si guarda intorno, osserva e scruta il pubblico. Poi guarda verso il microfono e lo porta alla bocca, per iniziare a parlare.

SA: "Ringrazio Ediz per la calorosa presentazione. Un salamelecco di un certo livello, c'è da dirlo. Un saluto che forse non vi meritate."

Poche parole, qualche frase e subito l'heat con il pubblico si alza.

SA: "Sta di fatto che in questi ultimi due mesi forse avete conosciuto un nuovo Selim Arkin, avete visto un'altra faccia della medaglia. Avete capito quanto possa essere pericoloso, per il resto del panorama, il fatto che il sottoscritto possa prendere coraggio, forza ed energia dai suoi birader per mettersi sulle spalle l'nTo e guidarlo, ancora per l'ennesima volta, a nuove vittorie. Vi siete resi conto di quanto voi siate dipendenti dal new Turkish order. E' bastato addormentarci, riposare un pochino, cercare di rimettere insieme tutte le idee per odorare la noia che si prova durante gli show della R-Pro quando l'nTo non c'è. A Revolution #38, questa battaglia del new Turkish order contro la noia si è tradotta nella sconfitta dei nostri avversari: Bohèmien non potrà più aprire bocca per annoiarci, perché è stato spazzato via dalle Galata nTowers. I decadenti sono decaduti. E per l'ennesima volta i vincenti per natura, l'nTo, hanno coinciso con i vincitori."

Pausa di Arkin.

SA: "E in sostanza abbiamo compreso una cosa: l'nTo per voi è una droga. Ne siete dipendenti, anche solo per fischiarci. Cosa fareste senza di noi? Stareste fermi a vedere un paio di scimmie che si ripetono sempre le stesse cose e vanno sul ring a dimostrare quale delle due sia la più stupida. Voi avete bisogno dell'nTo. La R-Pro ha bisogno dell'nTo. Ne ha sempre avuto bisogno. In fin dei conti, com'è possibile che un organo esterno a questa federazione, per più di una volta, ne sia stato proposto come il volto? The Dark Side of Raven Project. Siamo l'altra faccia di questa federazione, ma siamo quella che non può mancare. Senza Red Revolution Raven il Raven Project può continuare ad esistere, certo, si chiamerebbe in un altro modo ma continuerebbe ad andare avanti. Senza il new Turkish order, invece, cosa ne sarebbe di questa federazione? Il nulla. La noia. Siamo il sale della vostra vita e voi siete i nostri sudditi. Siamo la vostra droga e voi i nostri tossicodipendenti."

Arkin sorride. Il pubblico fischia. Sembriamo riconoscere l'Arkin che eravamo soliti vedere.

SA: "E siccome in questo momento l'nTo sta ripartendo, siccome l'nTo ha rimesso la quinta per correre veloce e siccome all'orizzonte sta arrivando il mese di Gennaio, ho avuto una bellissima idea. Il Simposio è uno showcase orribile, inutile e dannoso per il mondo del pro-wrestling. E' un evento che ha come unico scopo quello di celebrare quelli che, a torto, vengono considerati alcuni dei migliori lottatori del panorama. Eppure è solo una perdita di tempo. Eppure è tremendamente noioso. Ed è per questo motivo che il new Turkish order, conosciuto in tutto il mondo per la sua generosità, vuole allungare una mano al Raven Project trasformando il Simposio nell'unico evento che abbia ragione d'esistere ogni gennaio: quello che celebra il compleanno dell'nTo."

Annuncio succoso quello di Arkin. Selim sembra concentrato.

SA: "Oramai sono 8 anni di attività per la stable più dominante della storia del pro-wrestling. E' un evento che va festeggiato a dovere, curato in ogni minimo dettaglio. Siccome ora non c'è più Kemal ad organizzare queste ricorrenze, toccherà a me farlo. Ho pensato che, proprio per festeggiare l'ottavo compleanno del new Turkish order e per dare una mano alla R-Pro, l'nTo dovrà essere presente in ogni match chiave del prossimo show. Tutti, insieme, collaboreranno per raggiungere questi risultati e lo faranno come l'nTo ha sempre fatto: lottando e sudando per raggiungere i propri obiettivi, dimostrando di essere l'nTo dominando in lungo e in largo. E per procedere a piccoli passi, cominciando dai match di stasera, vi voglio parlare della Battle Royal per la contendership al titolo massimo FWF. Avrete notato una X vicino al membro del new Turkish order che parteciperà al match. Baldone lascio a te il compito."

Hun Baldone si fa avanti impossesandosi del microfono.

HB: “Well Kidz, prima ho preferito lasciare ad Ediz il compito di introdurre Sely Boy, anche solo per dimostrare che in questo gruppo tutti sono in grado di generare della magia... A kind of magic, one dream one soul one prize one goal, prendere a calci nelle natiche ogni jabroni sulla lista dei jabroni, una specie non ancora in via di estinzione, purtroppo birader. Well, nel precedente show vi avevamo portato sul ring un nuovo uomo in maschera, un esperimento che nonostante abbia funzionato alla perfezione non è riuscito a compiere la sua missione.”

Baldy si accarezza i baffi.

HB: “Mi riferisco a El Nieto de Halfmoon, e al suo High Kick che ha fatto sporcare il diaper a Mr. Tyson. Ma potevamo fare di meglio, potevamo fare di più, potevamo anche smetterla di prenderci gioco di Halfscum, o meglio di onorarlo con le nostre parodie. Ladies e gentleman, questo è il meglio, questo è il nostro di più. Io e miei Oompa Loompa ci siamo chiusi in laboratorio, abbiamo osservato il kid che era venuto da me per offrirsi come cavia. Ci siamo guardarti ed abbiamo detto... We can rebuild him, we have the technology!!!”

Hun indica il mascherato.

HB: “Abbiamo preso un pelo dai miei iconici baffi... perché guai a toccare i miei capelli... e lo abbiamo innestato nel suo corpo, lo abbiamo sottoposto alle radiazioni luminose del Pure Turkish Steel, ed ecco a voi l'essere perfetto, la creatura che rappresenterà il new Turkish order nella rissa per il Ticket to Symposium, l'uomo che strapperà quel biglietto ed andrà dritto a prendere a calci Reddy Raven. Ladies and Gentleman, Girls and Boys, are you ready for... THE TURKISH MACHISMO!!!”

Il mascherato agita le frange della sua giacca mentre il pubblico si fa sentire.
Baldy porge il microfono a Turkish Machismo.

HB: “Figliolo è il tuo turno...”

TM: "Crazy, crazy, crazy, this is just crazy birader..."

Una voce roca, forse già sentita.

TM: "È pazzesco, questo è quello che pensate sentendo le parole di Selin Arkin, pazzesco visto che non molto tempo fa era un peso per questa stable, poi se ne lamentava come una ragazzina farebbe con i genitori che le vietano di uscire con il maschione della scuola."

Alza la mano.

TM: "E fidatevi capisco la situazione, non avete idea quante finestre ho dovuto scavalcare per raggiungere tutte le ragazzine in questione, ma non esistono finestre abbastanza in alto per me e non esiste un punto abbastanza in basso dal quale rialzarsi per quest'uomo - indica Selim - molti dopo aver perso il King of Rome, aver fatto una pessima figuraccia contro Hardaway o Hardway si sarebbero ritirati o sarebbero andati in qualche federazione minore a fare i bullet'... ma non Selim Arkin, e questo mi ha portato qua tra di loro, questo ed il match di questa sera."

Turkish Machismo si fruga nella giacca.

TM: "Ma non è solo il match, non è solo il premio finale sopra ogni cosa sono coloro che vi partecipano. Non parlo di Kain De Roland ed il suo lagnoso pianto in cerca di partecipazione e la sua valigetta contenente i collant usati di una sciacquetta irlandese, ooooouh no, non parlo nemmeno di uno scarto come John Kratos o di Tito Canales... CHI DIAVOLO È TITO CANALES???"

TM guarda Baldone in cerca di una risposta.

HB: “Ho le mani occupate per cercalo su Wikipedia.”

TM: "Non importa, non parlo di un ciccione che fa il funanbolo o di un tizio che pensa di saper fare le MMA o di uno che non ho mai sentito prima. Noou, io non parlo di nessuna di voi barzellette provenienti da posti dove millantate di avere incredibili campioni che crollano come castelli di carta appena mettono il naso fuori. Io parlo proprio di lui, di Tyson Hardway o Hardaway, si è poi capito quale sia il suo nome?"

HB: “Per quanto mi riguarda, si chiama Tyson Jabroway.”

TM: "Non è importante, come non è importante il tuo title reign, che in ogni modo cerchi di portare oltre il regno di questo ragazzo - indica Selim - non sei nulla Tyson, non sei nulla poichè quando hai avuto l'opportunità di dare valore a quel titolo sei scappato alla prima occasione. Ma ora non puoi scappare e sai perchè?"

Turkish Machismo mostra cosa nascondeva nelle tasche: un vaschetta trasparente contenente döner kebab e un dispenser di salsa piccante.

TM: "Ognuno di voi, draghi, travestiti greci, ridicoli ciccioni, Tito e quell'altro tipo, ed infine tu Tyson, tutti voi siete come gli ingredienti di questo kebab. Ma io sono la salsa piccante del panino, AVETE CAPITO? LA SALSA PICCANTE!"

Machismo apre il coperchio ed inizia ad inodare il kebab con la salsa.

HB: “Hot Sauce! Hot Sauce Time!!!”

TM: "Ed é la salsa che rende davvero piccante il panino, che lo rende un prodotto per veri uomini ed è quella salsa che vi troverete negli occhi, sopratutto tu Tyson, che ostenti senza vergogna un titolo che non hai saputo difendere. Uuuuuuuhhh yeaaaaaaaaaaaaaaah!!!"

HB: “WHATCHA GONNA DO WHEN TURKISH MACHISMO RUNS WILD ON YOU, BIRADER?!!!”

Il pubblico si spacca in due come sempre. Baldone riconsegna il microfono a Selim e subito dopo stringe vigorosamente la mano a Turkish Machismo. Una stretta di mano così virile e potente che provoca la distruzione immediata di tre galassie.
Arkin riprende la parola.

SA: "Vedete, intendo proprio questo quando dico che l'nTo occuperà gli spot più importanti del Simposio. E' con questo spirito e con la collaborazione tra birader che raggiungeremo i nostri traguardi. E' con questo spirito che, stasera, Saladin The Great e Ifrit The Giant vinceranno la World Tag League. E' giunto il momento che tutti aspettavate: quello in cui parlo della carne da macello che salirà sul ring con le Galata nTowers."

Pausa di Arkin accompagnata da un sorriso/faccia da cazzo.

SA: "A partire da Jack DeVoid, Alpha Jack o come diavolo si voglia far chiamare e il suo mostriciattolo: il grande lupo cattivo. Conoscete meglio di me la storia di Cappuccetto Rosso, alla fine il lupo muore e a vincere è l'uomo. Perché l'uomo, a differenza dell'animale, sa usare il suo cervello e può essere sopraffatto solo quando qualcosa smette di farglielo usare. Io e Alpha Jack abbiamo avuto un passato meraviglioso, un passato che dimostra come io, l'uomo, sia stato capace di sconfiggerlo ogni volta che ho usato un minimo di cervello. E durante il King of Rome, quando pensavo ad altro ed ero cieco per colpa dell'ira, Jack mi ha sopraffatto. Ha avuto la meglio. Lo ammetto, sono stato più debole. Ma la storia, soprattutto la mia storia, racconta come gli errori mi siano sempre serviti per imparare qualcosa. Ho sbagliato lasciando soli i miei birader e ho rimediato prendendomi l'nTo sulle spalle. Ho sbagliato in passato, quando pensavo mi bastasse essere in questa stable per essere un vincente, e ho rimediato allenandomi duramente per diventare il miglior lottatore di questo business. Ho sbagliato non usando il cervello contro quell'animale di Alpha Jack e rimedierò stasera usandone quanto basta per sconfiggere lui e il lupo cattivo."

Pausa di Arkin.

SA: "Senza considerare un fatto di primaria importanza: ho odiato, odio e odierò sempre Alpha Jack. Lo rispetto per molte cose, ma di fatto lo odio. E questo odio mi porta solamente a voler fare una cosa: azzerarlo, annullarlo, renderlo polvere. Renderlo il nulla, in modo che possa finalmente chiamarsi Void con un motivo vero. E senza considerare che tutti sappiamo che razza di essere schifoso si nasconda dietro il personaggio di The Big Bad Wolf. Mi ricordo quando ha cercato di infastidire Safiye, è impresso nella mia memoria. E non crediate che Selim Arkin, per quanto possa essere cambiato, non rimanga sempre il crudele vendicativo. Specialmente ora che questo gruppo ha trovato armonia, specialmente ora che si è messo una pietra sul passato, voglio vendicare Safiye per quello che ha dovuto subire. E Ifrit sarà il miglior compagno per raggiungere questi obiettivi: un birader fedele, un birader in grado di sopprimere il lupo cattivo e di aiutarmi a far diventare Alpha Jack esattamente ciò che è: il nulla."

Arkin si è incattivito.

SA: "E poi, quando le Galata nTowers avranno raggiunto la finale di questo torneo, davanti a loro ci potranno essere due coppie profondamente diverse, ma il cui passato è comunque legato in un modo o nell'altro con l'nTo. A partire dal traditore Maximo Chavarro, galvanizzato da una vittoria, dopo un lungo periodo di digiuno, insieme a Milton Gordo. Maximo Chavarro è sempre stato profondamente furbo: ha cercato di guadagnare la gloria avvicinandosi all'nTo. E' stato per lungo tempo a contatto con il sottoscritto, abbiamo lottato insieme condividendo la stessa metà del quadrato quando io ero il ragazzino prodigio che non riusciva mai a vincere. Lo conosco bene, conosco quanta grettezza si nasconda dietro a quel sorrisino e quelle battute. E sarebbe un profondo piacere, per me, incontrarlo in finale e fargli capire una volta per tutte cosa succede a chi si permette di tradire il new Turkish order. Per farlo capire a lui e farlo capire ancora una volta a voi e agli altri wrestlers."

Pausa. Arkin è sempre più incattivito.

SA: "Oppure potrei incontrare un giovane di belle speranze che ha avuto, non si sa come, di vincere il titolo massimo FWF prima del sottoscritto: Child of Havoc. Vi confesso che ho provato invidia nei suoi confronti, per un millisecondo, poi mi sono reso conto che io sono il Sultano del pro-wrestling e che lui è un bambino. Mi sono reso conto che lui ha dovuto essere lo schiavetto di Zoey Di Maggio e ho capito che sbagliavo a provare invidia. Dovevo provare pena ed è esattamente ciò che ho fatto quando ho pensato al suo passato e quando penso al suo presente. Rischia di trovarsi contro Selim Arkin, proprio ora, nel momento in cui più di tutti ho voglia di salire su un ring a spaccare la faccia a qualcuno e a dimostrare la potenza dell'nTo. In passato ci siamo incrociati, ho visto più volte da vicino Havoc e ho capito che è un buon lottatore. E' un peccato che la sua carriera potrebbe finire già da stasera nel caso dovesse trovarsi davanti a me sul ring. E per quanto riguarda Great X cosa dovrei dire? Dovrei commentare quello che è semplicemente l'ennesimo animaletto da compagnia dei lottatori che hanno deciso di iscriversi a questa League?"

Arkin guarda verso il pubblico, poi si gira verso Ifrit.

SA: "Tutti voi dovete provare invidia. Invidia nei confronti della stable più dominante e vincente della storia del pro-wrestling. Invidia nei confronti di Selim Arkin, il Sultano del pro-wrestling. Invidia nel fatto che io, a differenza vostra, non lotto insieme ad uno scarto della società, insieme ad un fenomeno da baraccone trovato chissà come e all'ultimo minuto per iscrivervi a questo torneo e cercare di vincerlo. Io lotto con un mio birader, con un mio fratello e lo farò nel modo più efficace possibile. Voi siete coppie composti da due individui, noi siamo due individui che insieme formano un tag team. E non potete far altro che inginocchiarvi, come hanno fatto tanti prima di voi e come faranno tanti dopo di voi. Potete solo piegarvi e ammirare i dominatori del pro-wrestling. Potrete soltanto vedere una cosa quando sarete a terra, sconfitti e senza più energie..."

Pausa scenica.

SA: "JUST ORDER!"
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
Ed eccoci alla seconda semifinale, dove gli Underbed Monsters affronteranno i Galata nTowers.

Sulle note di Giant Press sono proprio questi ultimi due ad entrare, Ifrit nella sua versione ibrida e Selim Arkin come Saladin the Great, braccia al cielo per entrambi, buona risposta dai supporters nTo; alle spalle del duo ci sono le nTo Amazonlar, Safiye e Nene non sono però ne in compagnia di Berenike e ne, sopratutto, di Sehrazat.
Il volto delle ragazze è teso ma il quartetto si avvia verso il ring.

Unsetting Difference chiama ora i mostri, Legion e DeVoid Jack compaiono sullo stage, entrambi mascherati non sollevano alcuna simpatia ma tutt'altro.
Legion continua a muovere a scatti la testa mentre DeVoid non compie nessun cenno al di fuori della lenta camminata.
Anche loro sul ring e tempo di togliersi le maschere e... Legion attacca!

2nd Match - Me, My-Big-Self & World Tag League - Semifinale:
Jack DeVoid & The Big Bad Wolf vs. Saladin The Great & Ifrit The Giant


Big boot a Selin che finisce sull'apron, Ifrit è su di lui con una serie di chop ma lascia il fianco scoperto per Jack che lo colpisce con una ginocchiata al fianco, serie di pugni alla figura finchè Ifrit non lo spinge via contro l'angolo, Legion scatta ma il gigante Turco lo centra con un big boot al viso, Legion di risposta va con un big boot anche lui spingendolo alle corde vhe, abbassate da Jack, fanno finire il gigante fuori dal ring.

Ma c'è il ritorno di SELIM CON UNO SPRINGBOARD DROPKICK CHE CENTRA ALLA NUCA LEGION MANDANDOLO FUORI!!!!

Jack corre contro Selim il quale scatta a sua volta e schiva il lariat, nuovo rimbalzo e ora Jack schiva il braccio teso e stereo Jack esegue il Flyng Nightmare su Ifrit e Selim un suicide dive su Legion!!!!!

Grandi spot a pochi minuti dall'inizio, entrambi si devono riprendere ma è Jack il primo e solleva Ifrit lanciandolo contro il paletto esterno, l'impatto fa tremare il ring.
Jack prende la rincorsa e si getta sull'avversario che si sposta lasciando spazio a Selim che colpisce Jack con un superkick!!!

Jack barcolla Ifrit lo solleva e caricatoselo sulle spalle prende la rincorsa scagliandolo di faccia sul paletto esterno!
Selim vede che Legion sta rientrando e fa cenno ad Ifrit che si arrampica sul ring, Arkin lo segue e colpisce Legion con una ginocchiata in corsa, per poi dare una sorta di tag ufficiale a Ifrit che recupera l'avversario con un brain chop.

Legion viene sollevato e portato all'angolo, nuova serie di chop e poi cambio a Selim, il quale salta dalle corde sulla seconda interna e si da lo slancio per un calcio alto al viso, vediamo che Jack si è arrampicato nella sua posizione e sta sanguinando da dove Ifrit lo ha fatto impattare, Legion fa scattare la testa in alto ridendo.

"Dov'è?"

Le parole del Lupo inquietano per un secondo Selim che risponde con delle violente gomitate al viso, cambio di nuovo per Ifrit e Selim scatta alle corde vhe Ifrit che entra e tiene fermo l'avversario permettendo al giovane di centrarlo con un dropkick, Legion cade ma si issa sulle braccia guardando le Amazonlar.

"No no non andate bene, dov'è?"

Nene mostra il dito medio mentre Ifrit rialza Legion il quale connette però con un troath trust velocissimo, per proseguire con una ginocchiata e un ddt.

Legion di appende alle corde "qui micina micina, qui..." Legion fissa il vuoto, porta poi Ifrit sulla seconda corda e gliela piazza dentro la bocca spingendo "qui micinaAAAA!!!"

TAG!

Jack si prende il tag e dall'apron connette con la Bullet in the Head su Ifrit rispedendolo dentro, Legion sembra in una sorta di trance e Jack non se ne cura entrando e colpendo Ifrit con altre ginocchiate, attimi di tensione per l'arbitro che pare avere difficoltà a spiegare a Legion che deve uscire, questi lo comprende ma continua a guardarsi in giro.

Jack entra nel ring, corsa alle corde e nuova ginocchiata al cranio del gigante, Jack va di pin ma non si arriva nemmeno a 1, Ifrit si alza con Jack che connette con due forearm smash alla schiena, lo solleva e Ifrit scatta chiudendo la mano sul collo di DeVoid, Jack stringe i denti, Ifrit si sposta tirando Jack e da il tag a Selim, il quale si prepara al salto ma Jack si libera con un colpo, Selim è ancora fermo, Jack arretra e gli fa segno di entrare.

Salto di Selin che entra sul ring, clintch tra i due ma Selim scivola alle spalle, gomitata di Jack che centra in pieno Selim, il quale barcolla, corsa di DeVoid alle corde ma di ritorno ai becca una hurricanrana, Selim prende la mira e parte con un'altra hurricanrana ma Jack tiene e va di powerbomb!
Non molla e deadlift powerbomb, non milla di nuovo e powerbomb con rilascio contro l'angolo, Killgore in azione!!!

Jack tira un colpo a Ifrit e cambia con Legion, indicandogli di chiudere Selim in una full nelson, vogliono già ripetere il finale del loro ultimo match???

Legion prende Selim e gli blocca ambo le braccia, lo solleva in alto mentre Jack prepara la presa ma ENORME GESTO ATLETICO DI SELIM CHE ESCE DALLA PRESA E CONNETTE SU JACK CON UNA HURRICANRANA MANDANDOLO DI TESTA CONTRO LEGION!!!

Il giganre barcolla, dropkick di Selim alla schiena di Jack che così finisce di spalla contro lo stomaco di Legion, il quale si piega ovviamente in avanti, ddt di Selim che cambia con Ifrit, il gigante del deserto entra e centra Jack con il big boot mandandolo di nuovo fuori.

Legion viene preso e centrato con dei chop, una ginocchiata al petto e spinto all'angolo, body press di Ifrit, il gigante porta indietro Legion e si avvicina a Selim, ma Legion tiene, colpi alla schiena di Ifrit che solleva Legion pronto a lanciarlo ma Legion tiene di nuovo e connette con un lariat che fa finire in ginocchio Ifrit, poi una seconda ginocchiata e Ifrit cade, Legion soffia rabbioso, solleva Ifrit e da il cambio a Jack, entra DeVoid e colpisce con dei violenti pugni Ifrit, Jack ora chiude l'avversario nella Sin Eater!!
Jack non vuole perdere tempo in questo match, Ifrit stringe i denti e cerca di alzarsi, Selim chiama il pubblico, scena abbastanza incredibile ma con l'incitazione del pubblico Arkin vuole incitare Ifrit, il quale sembra rispondere e riesce a piazzarsi in ginocchio e tirare quasi sino al tag, anzi riesce ad alzarsi in piedi!!!

Jack molla la presa e cinge alla vita Ifrit, che allungando la mano da il cambio a Selim!!

Ma Jack riesce nell'impresa di connettere con un sovraumano backdrop!!!!!

Il ring quasi collassa, Jack si getta su Ifrit ma Selin ne approfitta, salta dalle corde con un front flip leg drop alla testa di Jack!!!
Poi lo risolleva e lo carica sulle spalle ed è Dead Valley Driver versione nTo!!!
Pin !!

1
2
No!!!

Selim sale sull'angolo Legion si muove verso di lui ma Ifrit connette con una gomitata per fermarlo.

1517!!!

NOOOOOOO!!!

Jack si sposta ma Selim atterra in piedi!

Jack si alza e si becca un backflip kick e va all'angolo, Selim lo segue e lo porta sull'apron, cosa succede?

Arrivato lì Selin vuole eseguire lo Yavuz Special da li!!!

Jack tiene però, tiene e si alza, lentamente ma si alza, con Selim sulle spalle, lo fa ruotare in posizione rack, vuole usare la IntoDeVoid dal ring all'apron!!!!
Selim con una capriola atterra in piedi, salta sulle corde e connette con una reverse sto dall'apron all'esterno!!!
Botta per tutti e due tremenda!
Safiye si avvicina a vedere come stia Selim e non nota la enorme figura che le arriva alle spalle.
Legion la tira per i capelli!!!
La ragazza urla ma arriva Nene che colpisce con un calcio il braccio di Legion e tira a se la compagna di tag.

Legion le guarda esaltato"Lei...lei...lei" Ifrit gli piomba ADDOSSO DAL RING!!!
MANOVRA RARISSIMA DI IFRIT CHE VIENE RIPRESENTATA CON EFFETTI DEVASTANTI!!!

Legion finisce sulla balaustra piegandola, Ifrir si regge la gamba dolorante, intanto sia Selim che Jack si rialzano.
Jack fissa Safiye e Nene, poi sale sul ring, Selim controlla Ifrit e sale a sua volta.
Axehandle smash di Jack, Selin viene sollevato ma risponde subito con delle gomitate al viso, chop di Jack, pugno di Selim, testata di Jack, lancio alle corde Selim esegue un handspring moonsault su Jack, ora lo solleva e lo riblocca nella Yavuz Special, ma di nuovo Jack lo proietta indietro, di nuovo Selim cade in piedi, Jack si volta e parte il superkick ma DeVoid schiva e fa partire un Lariat, Selim schiva ma così facendo viene centrato il refree!!!

Attacco di Selim ma Jack schiva e blocca gamba e braccio, parte il Murder Drop!!!
No!
Selim rotola avanti e chiude in un pin, si libera subito e parte con lo Shining Wizard!!!
Selim ora sale sul paletto, riceve ottimi consensi e solleva le mani al cielo!

I gradoni di metallo del ring impattano sulla sua gamba e Selim cade in modo rovinoso sul ring!!!

Legion ha lanciato i gradoni, ora sale sul ring e scuote la testa, prende i gradoni e li sbatte sulla schiena di Selim!
Ora li piazza in piedi e prende Selim, lo solleva sopra la testa, vuole eseguire la Knightfall sui gradoni!!!

Un secondo, un secondo!
Sehrazath!
La principessa corre sul ring, si piazza davanti a Legion e trema di paura.
Legion mette giù Selim, la ragazza prende la propria maschera e se la toglie.

Allyson!!!
La principessa Seharazat è sempre stata Allyson!!!
Il pubblico è sconvolto da questa piega inaspettata degli eventi!
Allyson sorride in lacrime.
"Eccomi"

Legion ride e tende le mani verso Allyson.

Safiye e Nene!!!
Le Amazonlar saltano sul ring Safiye si arrampica sul collo di Legion e chiude una choke e Nene cinge la vita.

"SCAPPA SEHRAZAT!!!" Safiye urla fuori dai polmoni.
"Muoviti idiota!"dice stringendo i denti Nene.

Legion si stacca Safiye dal collo e tira su per il collo Nene, scagliando entrambe contro i gradoni!!!
Va verso entrambe ma Allyson si piazza davanti ad entrambe a braccia spalancate, dopodichè le unisce e porge i polsi verso Legion.

"No, non fate male a loro, per favore...eccomi"

Legion prende con una mano ambo i polsi di Allyson ma compare Ifrit.
Il gigante zoppica e prende per il collo Legion, il quale con la mano libera fa lo stesso, i due si stanno strangolando a vicenda!

Ma Ifrit non può vedere DeVoid Jack, non lo vede scendere dal ring, prendere una sedia e risalire, no lo vede preparare il colpo.
Allyson stringe i gli occhi e il colpo di taglio va giù.

L'arena ammutolisce.

La sedia centra Legion in testa.

Ifrit sembra stupito, seconda sediata sul braccio che Legion ha sul collo di Ifrit.

L'arena inizia un brusio sempre più forte.

Brain chop di Ifrit, seconda brain chop, sediata alla schiena di Jack che la piazza poi dietro Legion e scatta alle corde, Legion lascia dopo un secondo e Jack centra Legion con il suo MDK!!!

URLA DALL'ARENA!!!ALPHA JACK HA APPENA ABBATTUTO IL SUO COMPAGNO DI TAG!!!

Dopo il colpo scivola fuori, Ifrit si piazza all'angolo, Selim sembra stupito, era vicino alle ragazze del nTo ma non si perde d'animo e sale sul paletto, poi sulle spalle di Ifrit ed è 1517 dai 2 metri di altezza di Ifrit!!!
Pin, l'arbitro si è ripreso e batte.

1
2
3

I Galata nTowers passano il turno!!!
Ifrit è in ginocchio dolorante, Selim si regge il petto.
Allyson.
Allyson piange, si inginocchia e sfiora le mani di Safiye e Nene.
"grazie"

Ifrit The Giant & Saladin the Great b. Alpha Jack & Big Bad Wolf (15:03) con la 1517.

Allyson rotola sull'apron e balza fuori, Jack la prende al volo e la abbraccia!!!
Il letale duo si è riunito!!!
Jack cammina senza staccarsi di dosso Allyson e lasciano velocemente l'arena.

Un gesto leggero e Allyson lascia un saluto verso il ring.

[align=center]Posted Image[/align]

Le immagini ci portano nel backstage e due figure femminili avanzano lungo il corridoio illuminato: La donna bionda sfoggia un completo color panna con una gonna piuttosto castigata, si sistema sul naso un paio di occhiali dalla montatura sottile e guardandosi attorno sospira.

Erica: "Forza."

Estraendo un fazzolettino di carta dalla tasca avvicina la mano alla sua interlocutrice, una ragazza dai capelli rossi che mastica sguaiatamente una gomma alla fragola.

Cray: "Come vuoi."

Crystal con estrema attenzione evita il tessuto a fiorellini depositanto il Big Babol sul palmo della mano della sua assistente che storcendo il naso si limita a gettarlo a terra con un gesto di stizza.

Erica: "Ok, fai pure a fare i capricci adesso... Basta che in pubblico tu riesca a mantenere un comportamento ALMENO civile.
Niente parolacce, niente dito medio, niente prese per i fondelli: Non lasciarti trascinare in provocazioni e modera il linguaggio."

Cray: "Tu uccidi la mia creatività."

Le due si guardano in silenzio per qualche secondo.

Erica: "Guarda che non stò scherzando, questa è una buona opportunità.
Farà bene alla tua immagine e scommetto che moltissime tue sost..."

Cray: "Questa storia dei match al femminile è una stronzata."

Erica: "Ecco, proprio questo intendevo."

Cray: "Tutti sanno come la penso, non c'è nulla di nuovo."

Erica: "Tu non pensi che magari potrebbe essere un buon inizio per tante ragazze? Un posto dove inizare e prendere confidenza con le proprie capacità e con questo sport: Non tutte muoiono dalla voglia di farsi prendere a calci da enormi bestioni."

Crystal ride sistemandosi una ciocca di capelli dietro le orecchie.

Cray: "Grazie per la fiducia ma... Ogni tanto capita anche a me di prenderli a calci nel culo questi bestioni, il Survival è tornato tra le mie mani se non erro."

Erica: "Titolo che tu hai saggiamente accettato di mettere in palio in una Last Man Standing...Crystal, ti prego."

Miss Congeniality si stringe nella spalle facendo una smorfia, si ferma di fronte ad una locandina osservando distrattamente le sue avversarie.

Cray: "Amelia è una brava ragazza ma ha iniziato da poco, manca di tecnica e la sua emm... corporatura non le consente una buona resa sul ring.
Lilith non sò chi cazzo sia di preciso, ma le gimmick idiote come la sua non mi permettono di prenderla particolarmente sul serio: Insomma, l'ennesima ragazzina arrabbiata che finge di evocare roba strana? O la punkettona di turno che vuole dimostrarci quanto è cattiva? Credo che 'Lilith' ormai sia sinonimo di stereotipo, ho perso il conto delle lottatrici che utilizzano questo pseudonimo! Viva l'originalità."

Erica sembra stranamente d'accordo e si aggiusta gli occhiali sulla punta del naso.

Erica: "Forse, ma è meglio se tieni queste considerazioni per te."

Cray alza gli occhia la cielo.

Cray: "Nona vevo dubbi, ora possiamo andare a mangiare qualcosa? Muoio di fame."

La bionda annuisce e le due spariscono lentamente mentre le immagini sfumano.

[align=center]Posted Image[/align]

"Miseria Cantare" degli AFI risuona nella FWF Arena. Lilith is here! Fischi e insulti come di consueto per la bella serba che raggiunge il ring con un sorriso sprezzante dipinto sul volto. Una volta nel ring, Lilith inizia subito a parlare.

"Un po' di silenzio, per favore... Passano i giorni, le settimane, i mesi, e nonostante tutto ancora non riesco a capire quale sollievo possiate provare nello sfogare le frustrazioni delle vostre misere vite, solo e soltanto su una singola persona, la sottoscritta nella fattispecie. Quando tornerete a casa vostra moglie sarà più bello? Il vostro lavoro sarà più esaltante o magari maggiormente retribuito? Guardandovi allo specchio vedrete una persona migliore? No, non si verificherà nulla di tutto ciò, quindi, come ho detto poc'anzi, un po' di silenzio... Lasciate che a parlare sia qualcuno che sa davvero cosa deve dire."

I fischi e gli insulti ovviamente continuano ma fanno sorridere Lilith che riprende il discorso.

"Vi racconterò un breve aneddoto per stemperare un po' la tensione... Poche ore fa ero sul letto del mio albergo, sfogliavo una rivista, mi stavo rilassando e pensavo a come avrei potuto impegnare il mio tempo in maniera maggiormente proficua. Pensavo che avrei potuto girare per Roma, passare la serata in un buon ristorante, visitare qualche museo o monumento che finora è sfuggito alla mia attenzione, e tante altre cose. Ma sapete qual è l'unica cosa a cui non ho pensato?"

"Essere qui stasera. E stranamente non lo dico per la vostra fastidiosa presenza di cui farei volentieri a meno, ma piuttosto per quanto riguarda il dover affrontare le mie avversarie."

Piccola pausa di Lilith.

"Non si tratta di paura, non siate sciocchi. Parlo di noia. Tedio. Quale interesse potrei mai provare nell'affrontare Amelia e Crystal? Che stimolo potrei mai trovare nel confrontarmi con due individualità come le loro? Nessuno. Preferirei distruggere in pochi secondi Kaytlin Faith Moore piuttosto che loro, preferirei riavere Safiye o Katheryn Hudson sul mio cammino piuttosto che loro! Amelia è il nulla, Crystal probabilmente non sa nemmeno il motivo per il quale si trova qui, e io devo perdere il mio tempo con loro. Assurdo!"

"C'è solo un motivo che può spingermi a lottare il mio match. Ad Amelia non devo dimostrare nulla, ma sarà sicuramente divertente vedere come Crystal tornerà in WBFF con la coda tra le gambe... Sarà divertente vedere come pretenderà di continuare a lottare contro gli uomini, colei che è stata umiliata da una semplice donna!"

"E ovviamente vedervi ribollire dalla frustrazione per vedermi ancora campionessa sarà la ciliegina sulla torta!"

Lilith scoppia a ridere e lascia cadere il microfono a terra. Riparte "Miseria Cantare" e la serba torna nel backstage tra i fischi e gli insulti della FWF Arena.

[align=center]Posted Image[/align]

Amelia Citriniti è nel Backstage, pronta alla battaglia.
La mastodontica wrestler originaria del Sud Italia sta ultimando i preparativi che la porteranno a fronteggiare Lilith e Crystal Houghton.

"So cosa pensate di me...Amelia è grossa, lenta, impacciata...ebbene, questa sera dimostrerò a tutti quanti che colei la quale è più grossa delle altre non fa solo più rumore quando cade a terra, ma fa estremamente più male a colei che verrà schiacciata sotto la mole di codesto corpicino!"

Amelia mostra il suo fisico in tutto il suo NON splendore.

"Sono giunte moltissime critiche alla fine del match che ha qualificato la sottoscritta e Crystal all'incontro che si terrà questa sera contro Lilith. La campionessa parte con i favori del pronostico, e con l'opinione del pubblico dalla sua parte, a prescindere dall'essere buona o cattiva...parliamo di meriti conquistati sul ring, credibilità, tutto ciò che conta davvero in questa disciplina.
A me, di tutto questo, non me ne frega un c***o!"

Amelia mostra il dito medio alla telecamera.

"Quello che è stato conta meno di zero, se errori ci sono stati essi non si ripeteranno nel match di stasera, perchè non sarebbe giusto e corretto prendere quel che di male è stato e trasportarlo nel presente! Quello che conta, oggi, è prenderci a calci nel culo a vicenda, provare a schiantare al tappeto le nostre rivali, portare a casa la vittoria! Mai come oggi mi sono sentita così...così...viva!"

Amelia rotea il collo e rilassa i muscoli.

"Se una tra Lilith e Crystal sarà in grado di mettermi con il sedere a terra, e l'arbitro conterà l'1...2...3 risolutivo, tanto di cappello! Colei che avrà vinto avrà meritato la vittoria! Ma, per buttare giù un bisonte infuriato non bastano dei semplici colpi, manovre ortodosse...serve qualcosa di più!
Quest'oggi, dovrete sedarmi prima di vedermi andare al tappeto! Una donna grossa, forte ed incazzata nera...fa paura, ragazzi! Anche io, talvolta, mi spavento di me stessa!"

Sorriso di Amelia.

"...ed oggi ho paura di me stessa!"

[align=center]Posted Image[/align]

Prima theme song e primo ingresso nell’arena! Si tratta di Crystal Houghton, non fischiata dal pubblico ma nemmeno accolta calorosamente! Diciamo che, per quanto positiva, la reazione nei suoi confronti è freddina! La Houghton percorre la rampa abbastanza velocemente e raggiunge il ring!

Intanto parte la seconda theme song e a fare il suo ingresso sullo stage è l’italiana Amelia Citriniti! Amelia invece riceve un’accoglienza discretamente più calda della Houghton! Percorre la rampa, dando anche il cinque a qualche fan e poi raggiunge anch’essa il quadrato, lanciando uno sguardo a Crystal.

Infine, il pubblico fischia al punto tale che della terza theme song, quella della campionessa, sentiamo giusto le note iniziali! La reazione per Lilith è decisamente più definita! La serba non si cura del pubblico, alza la cintura in faccia a tutti e sale sul ring! L’arbitro fa i controlli di rito e alza al cielo il titolo, ufficializzando il match.

DIN DIN DIN!!!

3rd Match - FWF World Women's Title & 2FH Diamonds Title - 3WAY Elimination Match:
Lilith © vs. Crystal Houghton vs. Amelia Citriniti


Amelia lancia uno sguardo d’intesa a Crystal… E le due partono all’attacco di Lilith! Violento pestaggio ai danni della campionessa che viene poi buttata fuori ring! Amelia se la ride… Ma si distrae e viene colpita alle spalle da Crystal! La Houghton vuole subito portarsi in vantaggio e atterra Amelia per poi riempirla di Stomp! Quindi la risolleva… DDT! Subito tentativo di pin! 1… 2 NO!!! Amelia resiste! Crystal però non si scompone, solleva la Citriniti e la whippa all’angolo per poi seguirla subito con una Corner Clothesline! NO! AMELIA SI SPOSTA! La Houghton però riesce a colpirla con un kick in faccia e a farla crollare! Pin! 1… 2… NO!

La Houghton non si dispera, solleva Amelia… E VA PER UNA DDT!!! NO!!! Amelia non permette a Crystal di connettere la mossa e la ribalta stendendo Crystal con una Wheelbarrow Facebuster! La Houghton prova a rialzarsi ma Amelia si dà lo slancio alle corde e lo colpisce con un Low Dropkick in pieno volto, quindi la risolleva all’istante… TIGER SUPLEX!!! CON PONTE! 1… 2… NO!!! Crystal riesce a uscire dal pin, ma Amelia non ha pietà, infierisce su di lei con una serie di Stomp e poi sale sulla terza corda… DIVING DOUBLE STOMP!!! CHE IMPATTO DEVASTANTE!!! Crystal rimane a terra tenendosi il petto dolorante e Amelia ne approfitta per il pin!

1!!!
2!!!
3NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!

Solo conto di due! Crystal si salva! Interviene Lilith che inizia a colpire Amelia con una furiosa serie di pugni, quindi la whippa alle corde… NO!!! Amelia reversa! Ma sul ritorno Lilith le salta addosso intrappolandola in una Sleeper Hold! Amelia urla come una pazza ma non cede in nessun modo e alla fine è Lilith a mollare la presa… Ma solo per colpire l’italiana con un Toe Kick e andare a segno con una Snap DDT! Lilith sale sulla terza corda… 450° SPLASH!!! A SEGNO!!! La campionessa resta sull’avversaria e l’arbitro conta il pin! 1…2…3NO!!! All’ ultimo istante Amelia alza una spalla! La Citriniti non viene eliminata!

Lilith vuole continuare la sua offensiva e va sull‘apron! Ma arriva Crystal! Forearm Smash su Lilith! Ma la campionessa non cade! Crystal infierisce ma Lilith riesce sempre a mantenersi alle corde… E allora Crystal ne approfitta per connettere con un Suplex da fuori a dentro il ring! La Houghton non lascia spazio a Lilith e la stende con un Facebreaker Knee Smash! MA C’E’ AMELIA SUL PALETTO!!! SI STA PER LANCIARE NO!!! Crystal corre verso di lei e strattona le corde facendogli perdere l’equilibrio… OUCH! Brutta botta per la cicciabaffa di Amelia! Crystal si dirige verso Amelia… CHOKESLAM DAL PALETTO DI AMELIA CITRINITI!

Crystal viene affondata nel mat! E‘ già tanto che il ring non si sia squarciato in due per la forza usata da Amelia nel connettere questa mossa! Intanto anche Lilith è a terra e Amelia ci pensa bene… SALE SULLE CORDE!! E‘ PRONTA PER LA BABOOM SU ENTRAMBE LE AVVERSARIE… SI LANCIA! Lilith si sposta all’ultimo secondo disponibile e Amelia sfonda solamente Crystal! Arriva il pin!

1!!
2!!
3!!

1st Elimination: Amelia b. Crystal (5:04) con il Baboom.

Crystal Houghton ci abbandona! Le due lottatrici rimaste tornano in piedi e si guardano, pronte per continuare il match! Via, Lilith attacca frontalmente con un DROPKICK... che non va a segno. La campionessa si rialza ed attacca nuovamente l’italiana, affonda un paio di gomitate, corre poi verso le corde, rimbalzo... Amelia prova a rispondere con un Lariat, ma Lilith lo evita abbassandosi e contrattacca con una sberla! Il pubblico fischia, Lilith allora prende una nuova rincorsa, e Amelia prende letteralmente la situazione di petto, spintonando l'avversaria con il petto.

La Citriniti afferra Lilith per i capelli strattonandola a terra, schiacciandola poi con i piedi all'angolo. Nuova rialzata, Front Headlock di Amelia con pugno dietro alla schiena a stendere ancora Lilith. Stomp della Citriniti, che sta prendendo confidenza, e che ancora rialza Lilith per i capelli, l'appoggia contro le corde e la colpisce con una CHOP! Pausa per le acclamazioni, la campionessa prende fiato all'angolo, Amelia scappa... CORNER PRESS!!! Ouch!

La serba avanza dolorante, Amelia l'afferra ancora... Irish Whip contro il paletto con rincorsa a seguire, ancora CORNER SPLASH!!! Sarà anche “morbida”, ma questa Citriniti fa male presa in velocità. L'azione della sfidante continua, attacco alle spalle, SLEEPER HOLD! La mossa dura qualche istante prima di essere chiusa. Nuovamente Lilith in balia di Amelia che la rialza per i capelli... SHORT-RANGE CLOTHESLINE!!!!!

Il massacro continua, nuovo Irish Whip contro l'angolo, nuova corsa furiosa di Amelia... CORNER SPL... No! Lilith si scansa facendo andare la sfidante contro le protezioni!!!! Ahia!!! L’italiana si volta, la serba la tempesta di gomitate, Amelia si allontana barcollando, Lilith sale sul paletto... CROSSBODY... No!!! Reina ribalta in una AVALACHE HOLD!!!! Pin...

1...
2... No!

La campionessa si libera dallo schienamento, Amelia cerca l'appoggio del. Ancora presa per i capelli, l‘italiana carica un BACKFIST... a vuoto! Lilith evita abbassandosi e scattando poi contro le corde. La serba corre incontro alla sfidante al titolo... FRONT CRADLE... No! Amelia resiste e si lascia cadere indietro per schiacciare Lilith con il suo “culetto”... NO! Lilith rotola di lato e le chiappe di Amelia conoscono l'impatto con il ring. Nuovo rimbalzo della campionessa... DROPKICK in pieno volto su Amelia seduta. Pin...

1...
2... No!!!!

Amelia si salva! Lilith prova a rialzarla! L’italiana la spinge via, Lilith finisce contro il paletto e… CORNER SPLASH DI AMELIA! NO!! Lilith si sposta, Amelia sbatte la faccia contro il turnbuckle e… INSIDE CRADLE DI LILITH!

1!!

2!!!

3!!!!

2nd Elimination: Lilith b. Amelia (4:37) con un'Inside Cradle.

E‘ finita! Lilith riesce, nonostante qualche difficoltà, ad eliminare la sua avversaria e a mantenere il titolo FWF!

Lilith b. Crystal Houghton e Amelia Citriniti (9:41) difendendo il titolo.

Nulla da fare né per una volenterosa Amelia Citriniti e nemmeno per la distratta Crystal Houghton! Lilith rimane campionessa!

[align=center]Posted Image[/align]

HAIL HYDRA!
HAIL HYDRA!
HAIL HYDRA!

Piovono fischi a Roma. L’immagine di Black Dragon che spegne la ECF è ancora vivida nella mente dei fan di wrestling che sapevano della presenza di Tito Canales nella battle royal, ma…di certo non si aspettavano il Grande Leader dell’Hydra Black Dragon!

Black Dragon si presenta vestito di tutto punto e armato di microfono. Alla cintura la cintura di campione Hydra. Sotto i fischi incessanti il lottatore americano si muove verso il ring con lentezza. Sembra dolorante in alcuni punti e ed entra nello squared circle con lentezza. Una volta li si fa passare un microfono da un addetto e deve attendere alcuni minuti prima che il pubblico gli conceda il permesso di parlare.

“My name is Christopher Warren Lee, but you all know me as Black Dragon, leader of Hydra…and I am the killer of the E-C-F!”

Vabbe dai Blackie. Vuoi che il pubblico ti aspetti fuori dall’arena per menarti?
Il leader dell’Hydra si gode i fischi. Ride di gusto.

“Montecarlo è stata conquistata finalmente e ora è arrivato il momento di concentrarsi su un altea preda…Roma! Perché non iniziare dalla R-Pro?”

Ancora fischi su fischi.

“La conquista della R-Pro avverrà per mano di un mio alfiere. Il mio allievo prediletto…l’ultimo Young Blood Champion della ECF…TITO CANALES!“

Snow di Los Dug Dug's risuona nell’arena e dal backstage fa la sua comparsa “Tito” Hector Canales reggendo in spalla il titolo da Young Blood Champion. Anche per lui piovono fischi mentre si dirige verso il ring. Dragon allarga le corde al Cileno che entra passando tra la seconda e la middle rope e va subito ad abbracciare il mentore. Dragon gli passa il microfono e Canales è pronto a parlare.

“Lo scopo di questa sera è chiaro. Conquistare Roma! Quanti sono i bastardi che devo lanciare fuori dal ring? Dieci? Dodici? Mandatemi cinquanta persone ad affrontarmi e io le stenderò tutte e cinquanta con questo braccio”

…e mostra il bicipite destro.

“Il mio Decapitator non lascia scampo, e se qualcuno dovesse rialzarsi ho una Chokebreaker pronta ad attenderlo!”

Risuona di nuovo la theme dell’Hydra e i due si muovono verso il backstage sotto i fischi del pubblico.

[align=center]Posted Image[/align]

Parcheggio della federazione, da una macchina, con borsone in spalla, scende l’uomo capace di lamentarsi di ogni cosa, Kain De Roland. Il panciuto franco-scozzese sbuffa visibilmente scocciato nel vedere la telecamera avvicinarsi a lui.

KdR: “Neanche il tempo di arrivare e già voi mi siete con il fiato sul collo, pronti a sentire quanta merda ho da spalare? Che c’è? Siete degli aspiranti coprofagi che devono per forza di cose nutrirsi dalle fonti di verità come il sottoscritto? Perché è questo quello che dico, la sacrosanta verità. Che lo vogliate o no.”

Sbuffa De Roland, per poi continuare.

KdR: “Devo riconoscere la situazione però. Ho già avuto la mia occasione qui dentro, sono in una battle royal per la first contendership al titolo mondiale. Credete che ciò mi soddisfi? Si e no. Perché non posso mai essere completamente felice, non può accadere. Eccovi, già vi vedo, intenti a screditarmi perché pensate che avrei desiderato un’occasione titolata senza alcun percorso formativo. Tzè, non sono così montato, a dire il vero non lo sono per niente. L’essere il migliore non è una mia caratteristica innata, mi sono formato così come sono, i miei risultati li ho sempre ottenuti con il sudore e la fatica. E ciò ci riporta al discorso della mia non completa felicità.”

Con una pedata Kain apre la porta che conduce alla zona degli spogliatoi.

KdR: “Io so da dove vengo. So cosa ho fatto. Sono stato l’ultimo 2FH Intercontinental Champion… non sono stato. SONO. Così come SONO il detentore della collana OTSS. Tra le mani avevo il mondo e non ho potuto sfruttare i frutti dei miei sacrifici come avrei desiderato, ma adesso sono qui ed invece di avere riconoscimenti per il mio passato vengo deriso perché sparo pretese assurde. La gente sul web è pronta a chiedersi chi cazzo io sia, ma scommetto che idolatrerebbe qualunque altro degli altri partecipanti alla battle royal senza farselo ripetere neanche mezza volta. La gente dice che pensare al passato sia sbagliato? Che non si può vivere di glorie trascorse? Benissimo! Allora che la cosa valga anche per gli altri mentecatti. La dirigenza ha deciso di metterci tutti sullo stesso, fottuto, piano. Siamo alla pari e voi non potete farci nulla, cari sostenitori da casa e qui presenti.”

Un sorriso sornione si dipinge sul volto dell’atleta panciuto.

KdR: “Che vi piaccia o no, io che ho decantato il mio passato, farò mio il presente ed il futuro. Farò mia questa battle royal perché voi possiate comprendere che sono un Prize Fighter. Un guerriero sempre pronto a combattere e a dimostrare quanto vale, perché ogni cosa non la faccio per voi. Non sono un beniamino. Non sono un idolo capace di impressionare in una 2 Worlds 1 Cup che, grazie alla sua discreta prestazione, ha permesso alla Grecia di dimenticare per un attimo quanto fosse fottuta economicamente. Non sono un inserimento a sorpresa di una stable turca che dovrebbe pensare ad insegnare l’emancipazione alla propria cultura. No. Sono un uomo che deve badare alla sua famiglia. Che deve pensare ai due nipoti che il destino gli ha ‘donato’ e… no. Questo non è un fottuto discorso strappalacrime. Sono qui per la mia famiglia e ciò che farò non vi piacerà, non ho un codice etico morale che possa combaciare con il vostro. Schiaccerò le vostre speranze e toglierò quell’uccello rivoluzionario del cazzo da dove si trova.”

Finalmente Kain è arrivato alla sua zona personale.

KdR: “Sono qui perché voglio dare ai miei nipoti il meglio. Diventerò la star più pagata di tutto il Raven Project. Prenderò ogni cosa che mi capiterà a tiro e lo farò con le mie sole mani. Voi, pubblico, siete meno utili di un preservativo bucato durante un’orgia. E quando prenderò la vittoria sarà ancora più soddisfacente. Dunque additatemi. Insultatemi. Kain de Roland sta per iniziare la sua scalata e voi rimarrete lì dove siete, in fondo, diventerete sempre più piccoli, insignificanti, superflui. Proprio come i miei rivali di stasera.”

Con una risata si conclude questo segmento.

[align=center]Posted Image[/align]

Siamo all'interno di una camera adibita a spogliatoio, quasi totalmente spoglia.
Mal illuminata da un vecchio neon rovinato che proietta la sua luce biancastra sulle pareti in cemento, una fila di armadietti in acciaio, due panche in legno vecchie e logore e poco altro.
A Sistemarsi, seduto su una delle due panche in legno intento a stringere i lacci degli anfibi, l'Anarchico Russo Yuri Bakunin che notando la presenza del cameraman alza lo sguardo, osserva la telecamera per qualche istante, quindi lo riabbassa e torna a sistemarsi gli stivali mostrando un certo disinteresse per l'uomo ... passa qualche momento di silenzio prima che finalmente il Russo decida di parlare.

Bakunin: "Raven Project, Symposium, FWF Heavyweight Championship ... sinceramente me no interessa uno cazzo di tutto ciò. Io neanche sapeva di esistenza di questa federazione fino di poche settimane fa.
Poi Steed parla quando io va là per reclama furto di mio Anarchy Title... Ed io no può recuperare fino di fine di regno di mio nemico, neanche ha possibilità di vendetta.
Io mi rifarà in questa Battle Royal, contro ... rivali che conosce solo in parte. Ma ha avuto tempo per osservare e guardare alcuni di loro, anche se a me poco interessa chi sono, ma solo cosa è capaci di fare su di ring.
Per questo Yuti no vede ora di combattere in battaglia totale, senza alleati, senza niente. Solo contro nuovi rivali mai visti."

Passa qualche attimo di silenzio durante le quali il russo si sistema i pantaloni mimetici e si alza.

Bakunin: "Qualcuno no sa chi è io, e me no interessa dire voi chi è ... Basta dire che Io è ex campione YangBlad di ECF, io è ex campione Anarchy di TWP, mia parete di trofei in Monaco-Ville testimonia mio essere inarrestabile con enorme collezione di souvenir di ogni mio avversario. Volkermord, Suta Koku, Genocide e tanti altri è mio trofeo di caccia.
Io no mi arrende mai e accetta sempre quando qualcuno propone me sfida.
Battleroyal di Raven project è vera sfida... Sfida importante ... no per titolo, titolo me no importa uno cazzo, me importa trionfo di battaglia, mette in prova me stesso contro nemici di calibro superiore di media che io conosce poco e che per questo no potrò preparare completamente. No avrà una tattica per ogniuno di loro, ma solo ed unico obiettivo, quello di superare altri ...
Ma tra rappresentanti di altre federazioni come Jack Leone Wrestling che conosce ... io ancora ricorda quando noi di Gold Fist Club ha distrutto scuola di vecchio NewYorkese idiota che deciso di mandare in questa Rumble altro gigante, proprio come fece Me contro Volkermord...
Io già devastato Volkermord, altro manichino senza faccia no fa nessuno problema per Bakunin."

Qualche attimo di silenzio per Yuri, quindi riprende la Parola

Bakunin: "Una di principali ragioni perché Bakunin deciso di andare a lotta è stato anche sapere che sarebbe stato presente vincitore di coppa di due mondi, John Kratos. Possibilità di devastare lottatore virtualmente più forte è opportunità che io no può perdere. Quella di mette mani su Greco che è riuscito fare quello che io è rimasto fermo in primo turno contro Skyblue. Buttare fuori di ring Kratos permette me dimostra che io è meglio di lui."

Il cameraman notiamo essere accompagnato da un giornalista che comunque sembra non voler far domande, ma chiede degli altri lottatori.

Bakunin: "Altri Lottatori? Io no conosce X di nTo, no so neanche suo aspetto, solo solo che nTo è una grande stable che continua a diffondere sua puzza di muffa dopo anni di esistenza e niente altro.
Proprio come io no conosce Kain di cui io sa solo storia di cui personalmente me no importa uno cazzo se sorella di mangia grasso scozzese è morta ... Ma conosce bene Tito Canales ... Cileno altrettanto obeso che fa pensare me che in questa battleroyal solo Steed ha avuto palle di chiedere vero lottatore e no Ciccione idiota difficile do butta giù.
Tito Canales è lottatore di coppia, di solo no è capace di fare cazzo."

Il Red Snowman finalmente si alza iniziando alcuni movimenti di riscaldamento.
Intanto riusciamo a capire il giornalista ricordare che non è il solo "non big Man" del gruppo ... C'è Hardaway e Drago.

Bakunin: "Negri è bravi di fa poche cose, rubare, stuprare e combattere. Tyson io sa che è stupratore e buono lottatore. Questa è sfida che me piace. Tutti qua di Battle Royal è lottatori sopra di media, proprio come Bakunin.
Tyson è lottatore e campione affermato in WTF io sa, come di altre federazioni. Cosa che meno è Drago. Cechi è popolo di barbari e idioti, alcuni di popoli che no merita loro storia in Unione Sovietica. Popolo di deboli che ormai no ricorda più nessuno, Drago ha stessa carriera di sua nazione... Anonimo e anonimo rimarrà."

Detto questo sembra esser pronto a lasciare il camerino. Il giornalista capiamo chiedergli delle ultime riflessioni.

Bakunin: "Questa è enorme opportunità di dimostra chi è Bakunin, io rischia diventa ripetitivo ma me no interessa uno cazzo di chi pensa questo.
Io parla quanto cazzo vuole proprio come su di ring io combatterà contro di chiunque.
Buttare Terrific Blue di peso fuori mostra che io è forza di natura.
Buttare fuori John Kratos dimostra che io è meglio di campione di due mondi.
Butta fuori Hardaway io dimostra che è superiore di lottatori WTF.
Io Butta fuori Drago e dimostra che cechi è popolo inferiore.
...
Altri no da me interesse abbastanza. Loro eliminazione no da me nulla se no dimostrazione di forza. Ma no per questo io non butterà fuori anche loro."

Detto questo il russo si allontana ed il collegamento si chiude.

[align=center]Posted Image[/align]

Buio ... si sente una musichetta da circo suonata da un Organetto di Barberia.
Quindi Trombe ...
Le Luci si accendono!
Siamo su un enorme carro di legno tutto rattoppato,
alto due piani pieno di Clown Mal vestiti che suonano numerosi attrezzi con totale disarmonia riuscendo comunque a formare una melodia ben definita che segue quella suonata dall'Organo di barberia che Saddest Joy Romano sta suonando in prima fila. In cima all'enorme struttura trainata da una decina di cavalli le cui redini sono tenute da LUI!
Agust Jerome Philippe Georghy Antonio Christopher Lo Von De La Mountain Rouge ... altre sì detto, Il Nano!
...

"Avanti!"

E' l'ordine del Nano in un chiarissimo italiano, essendo diventato dopo anni di tour in giro per il mondo un Poliglotta.
Siamo per le strade di Roma. E' Notte e il Carro che avanza lentamente scricchiolando è circondato da numerosi uomini mascherati da clown ed altre figure tipiche circensi.
Il Nano ... proprio sul tetto del carroccio tiene in mano un vecchio microfono a nastro collegato ad un unico altoparlante ai suoi piedi.

"Signore e Signori!!!!
Il Mad Circus del Nano è arrivato In Italia!!!
Io che sono il solo ed Unico Nano,
ho il piacere di mostrarvi per cosa siamo qua.
Qualcosa di indimenticabile
E totalmente Intrascurabile!!!
...
Cittadini Romani, Ecco a Voi ...
Il Solo ed unico, The Terrific Blue!!!!!!!!!!!!"

A queste parole ecco comparire al piano inferiore l'enorme omone di blu vestito. Rimane in silenzio, non vediamo nessun espressione, dopotutto la maschera non lo permette. La sua imperturbabilità è totale.

"Tenetevi pronti per uno spettacolo Gladiatorio
Che son sicuro un paese così Contraddittorio
... Apprezzerà.
Per il passato di questo paese sarà qualcosa di Evocatorio.
...
Noi veniamo dalla Jack leone Wrestling!!!
La Rappresentiamo
Ma di nessun comando esterno noi risentiamo."

Il carro avanza lentamente lungo la strada che porta alla FWF Arena

"Non ci interessa sapere chi sono i nostri avversari
Per raggiungere la vittoria faremo tutti gli Sforzi necessari
Non c'è nessuno che possa contrastarci tra questi mercenari
...
Raven Project!! Stai per diventare la prossima conquista di questo Gigante.
Del MIO Gigante.
Una vera forza Devastante.
Ma non temente se tutto ciò vi pare Inquietante
Il Nano sta per offrirvi lo spettacolo migliore della vostra vita!!!
Qualcosa di indimenticabile fino a partita finita
... ed oltre.
Perché L'One Man Circus è qua per andare diritto a quella cintura e chiunque gli si parerà d'innanzi verrà asfaltato
e poi ben presto dimenticato.
Che sia il vincitore della Coppa dei due Mondi
O uomini provenienti dalla Russia ed i suoi Bassifondi.
Che siano Fighter o qualsiasi altra cosa!!!"

Siamo ormai a pochi isolati dall'arena ed Il Nano continua a parlare accompagnato dalla disarmonica armonia dell'orchestra di clown.

"In questa battaglia reale
Il Terrific è Ideale.
Chi mai potrà su di lui trionfare?
Il piccolo nero della Monica amante?
O Drago di cui la vittoria è così irreale.
Quel Russo Criminale?
La sconfitta per il mio assistito sarà davvero brutale!"

I Figuranti iniziano ad applaudire con ritmo scordinato.

"LO so!! E' Fantastico!!!!!
Dopo aver vinto il titolo in JLW
Stiamo per andare alla conquista di un altro!!!
Perché il Mad Circus è il vero nuovo Ordine mondiale
Qualcosa di mai visto.
Quanti Clown e circhi folli girano?
Tanti!!!
Quanti fanno strada???
Nessuno!
Noi Si! Noi Siamo Speciali!
Andiamo! Il Simposio ci aspetta.
E tutti noi abbiamo fretta."

Il Collegamento si chiude sul Nano che indica l'arena con il dito.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
Liberec.
Abitazione di Petr Vesely, noto al grande pubblico come European Drago, o più semplicemente Drago.
Il fighter di Liberec (soprannome che si porta sin dagli esordi in WBFF) è reduce da una devastante batosta subita per mano del Tribal Warrior, Sheenan, ad Extreme Rumble.
Tuttavia, un alone di mistero aleggia attorno alla figura del fighter, il quale non si è sentito bene nel corso dei giorni antecedenti alla Rumble, ed ha perso forze ed energie durante l'incontro con Sheenan che lo stava vedendo prevalere, salvo poi trovarsi d'un tratto senza più risorse fisiche alle quali aggrapparsi. Una situazione stranissima per lui, abituato a reggere incontri massacranti ed a non mollare mai.
Jana Mirjakova, meglio nota come Artemis, ex lottatrice WBFF e compagna di Drago, è seduta accanto a lui.
Le telecamere R-Pro hanno avuto il permesso di avvicinarsi a Drago solo nella sua abitazione, in quanto il fighter (solitamente cordiale e gioviale) non ha concesso dichiarazioni al di fuori della sua Liberec, ove si è rintanato una volta concluso il ppv WBFF.

Drago: "C'è qualcosa che non va... assolutamente...c'è qualcosa che non va. Non è normale che io mi sia sentito male durante l'incontro con Sheenan, non è mai successa una cosa del genere. Ho sempre creduto che il sovrannaturale fosse un'invenzione, che nessuno possa avere poteri paranormali in grado di mutare la psiche degli individui, eppure ad oggi non ne sono più così sicuro.
Ho fatto del realismo e del tangibile il mio modus operandi, ho sempre e comunque cercato una soluzione concreta ad ogni problema che mi si poneva di fronte, tentando di razionalizzare anche l'irrazionale. Era uno scontro tra culture differenti, tra due filosofie di vita diametralmente opposte...l'estremo e noioso realismo del sottoscritto contro l'esoterismo spinto del mio rivale, colui che ruba le anime, che si ciba delle paure altrui.
Ed a vincere è stato lui, ancor prima che sul ring...ha vinto corrodendo le mie convinzioni, penetrandomi nel cervello, minando le mie certezze!"

Artemis: §Petr, a loro non interessa tutto ciò. Loro non sono la WBFF, non esiste solo la WBFF. Non ti riconosco più, tira fuori la grinta, cazzo...scusatemi!§

Drago: "Grinta? Quale grinta? Quella che mi ha portato a fallire ogni occasione importante nel corso degli ultimi mesi? Oppure quella che mi pone qua di fronte alle telecamere, a casa mia, come un uomo fragile, bisognoso di certezze che non riesce a trovare neanche confidandosi con la sua compagna, la quale continua a pigiare il tasto sull'acceleratore, tentando di farmi rilassare e riuscendo soltanto a generare maggior fastidio? Io non sto bene, Jana! Non sto bene! E fino a dieci giorni fa stavo benissimo!"

Artemis scuote la testa, Drago volge lo sguardo alla telecamera.

Drago: "Io ci sarò il 13 dicembre a Eyes Without a Face! Ci sarò, e darò il massimo pur di riuscire a prevalere in quella che si preannuncia una Battle Royal di tutto rispetto! Passando in rassegna quelli che saranno i miei rivali, John Kratos è colui con il quale ho un rapporto, diciamo, lavorativo più consolidato nel tempo. Ci siamo affrontati nel 2W1C e mi ha sconfitto al termine di una cruenta battaglia, mentre ad Eyes Without a Face non sarà una questione tra noi due...ci saranno Terrific Blue, del quale ho sentito parlare molto bene, Tyson Hardaway che ho avuto modo di seguire talvolta in WTF, il pubblico lo apprezza molto e sinceramente incontra anche il mio gradimento per il tipo di personaggio che porta sullo schermo.
Yuri Bakunin è quanto di più simile al sottoscritto esista nel panorama internazionale, anche se il modo di porci di fronte alla telecamera non è esattamente lo stesso, quello che coviamo dentro è la stessa rabbia e voglia di emergere.
Non conosco Kain de Roland e Tito Canales, ma non dubito che siano rivali di tutto rispetto, così come la scelta misteriosa dell'nTo...basti pensare a cosa rappresenta l'nTo al giorno d'oggi..."

Artemis sorride, il suo compagno sembra finalmente focalizzato sull'evento.

Drago: "Non posso garantire quale sarà il massimo che potrò dare. La situazione è quella che è, la voglia di vincere anche al di fuori delle mura WBFF è grande, gli stimoli non mancano. Quel che manca, attualmente, è...è..."

Artemis: §Non ti manca nulla, Petr.§

Drago: "Forse hai ragione tu..."

Drago sorride in direzione di Artemis, ma il suo non è un sorriso solare, sincero. Lo sguardo malinconico del fighter di Liberec viene catturato inesorabilmente dalle telecamere della R-Pro, mentre le immagini lentamente sfumano.

[align=center]Posted Image[/align]

Risuona la versione dei Five Finger Death Punch di Mama Said Knock You Out e Tyson Hardaway fa il suo ingresso nell'arena, ancora una volta, con il titolo di Cruiserweight Champion legato in vita. Arrivato al ring, passa tra seconda e terza corda e va immediatamente a un paletto, sulla seconda corda, per poi aprire le braccia e mostrare all'arena il suo titolo. Una volta ripetuta la procedura ai quattro angoli, torna a centro ring e si fa consegnare un microfono.

Hardaway: "Duecento-ottantotto-giorni! And...
Counting!!!"

Ty ricorda al pubblico il suo record di possesso della cintura e ci batte una mano sopra.

Hardaway: "Meno di una settimana e avrò superato Selim Arkin, diventando il più grande World Cruiserweight Champion della storia del Raven Project!
Sulla mia strada ho sconfitto i due precedenti campioni più longevi: Selim Arkin e Zane, suo fratello Estragos, Xenos Sommer, Sami Maeda, El Rey Cazador e tutti gli altri, nessuno compreso in questa categoria di peso è riuscito a sconfiggermi con questa cintura in palio... Presto sarà record, duecento-novantaquattro-giorni! And...
COUNTING!!!"

Il Ty-Phoon ripete la frase precedente, stavolta con un nuovo conteggio.

Hardaway: "Oggi però non siamo qui per parlare di questa cintura, ma di Symposium, lo show più importante dell'anno, per la Raven Project e per il mondo del wrestling...
E in palio questa sera c'è un posto nel Main Event di quello show, con il World Heavyweight Title on the line. You know... Non ho alcun dubbio sul fatto che Red Revolution Raven possa sconfiggere Bohémien stasera... E a Symposium sono certo che sarà lui a difendere quella cintura."

Il Cruiserweight Champion si concede una camminata per il ring, pensando.

Hardaway: "Questa sera, avrete i miei sette avversari qui sul ring o nel backstage, a descrivere ognuno dei partecipanti a questo match con qualcosa da ridire l'uno sugli altri, potrei farlo anche io, li conosco e ho condiviso backstage, match e show con diversi di loro, sono persone che nelle loro federazioni di provenienza hanno conquistato titoli e sostenuto grandi battaglie, partecipato a numerosi tornei in tutto il mondo, veterani esperti, giovani affamati e anche un'incognita del new Turkish order... ognuno di loro ha i suoi punti di forza e i suoi punti deboli di cui tutti sanno più o meno tutto...
Ma io non ho intenzione di dire più di questo su di loro. Non ho niente di personale contro nessuno dei miei sette avversari e combatto solo per me stesso, per la shot in palio, per l'occasione di una vita.
Symposium arriverà come sempre nei primi giorni del nuovo anno e per allora io avrò accumulato all'incirca un'altra ventina di giorni da Cruiserweight Champion.
Sapete... Il più longevo regno mai visto in Raven Project, appartenente a Simon Steed è durato ben trecento-dieci-giorni e aggiungendo i giorni che mi mancano al Simposio, il mio regno raggiungerà su per giù la durata di... trecento-dieci-giorni and...."

COUNTING!!!

I sostenitori dell'atleta di Harlem sembrano aver capito al volo dove voleva andare a parare e stavolta completano la frase al suo posto, mentre Ty fa un paio di passi e si ferma a centro ring.

Hardaway: "Quel giorno, al Simposio del Pro-Wrestling io sfiderò Red Revolution Raven per il World Heavyweight Title e, se il board e il suo nuovo direttore lo vorranno, lo farò con in palio anche il mio Cruiserweight Title! Perché Red Revolution Raven è nella mia categoria di peso e cosa ben più importante nella mia categoria assoluta!"

Il pubblico è già elettrizzato da una possibile sfida con entrambe le cinture in palio e lo fa sentire.

Hardaway: "E a quel punto, parlare di Heavyweight o Cruiserweight non avrà più senso, le categorie di peso saranno superate, semplici limitazioni al talento dei contender... Perché nel Main Event dello show dell'anno si affronteranno due dei più grandi lottatori del mondo e chi ne uscirà vincitore sarà semplicemente THE Champion!"

Ty gasato, stacca la cintura dalla vita e la solleva, ma essendosi messo contro RRR, ora il pubblico è un po' più contenuto nel sostenerlo.

Hardaway: "Per questo, senza voler mancare di rispetto a nessuno stasera, io non posso pensare troppo ai miei sette avversari. Il premio è troppo alto per preoccuparsi degli ostacoli sul cammino, presto avrò la mia chance di diventare il campione più duraturo del Raven Project e il primo a detenere contemporaneamente le cinture di campione di entrambe le categorie di peso, quindi l'unica cosa che conta è superarli: Just Do It!"

Finito il discorso, il Cruiserweight Champion piazza la cintura su una spalla e fa un paio di giri su se stesso a braccia aperte, mimando il Ty-Phoon, per poi riconsegnare il microfono a bordo ring e tornare nel backstage.

[align=center]Posted Image[/align]

<< Gli Spartani non chiedono quanti siano i nemici, ma dove essi siano. >> (Motto del comune della contemporanea città di Sparta.)

Sabbia nella vasta distesa desolata, il freddo autunnale tiene lontani i turisti da un luogo d’attrazione, l’Acropoli di Sparta, le ormai ‘rovine’ su cui giaceva la vecchia città. Un uomo calca il terreno con un’armatura antica da oplita spartano. Una guardia locale scruta gli occhi finché non riconosce la figura che varca quel territorio, è un habitué fra i visitatori, ormai tutti lo conoscono e c’è chi gli porta rispetto per aver risvegliato la passione della gente verso Sparta, secoli dopo la sua caduta. I locali gli sono grati, non è l’unico a sentire proprio quel territorio.
L’uomo dal fisico possente si china di fronte al tempio di Atena, sono rimaste poche colonne, tutto il resto è stato distrutto. Riusciamo a riconoscerne i tratti, non ci è difficile comprendere che l’uomo lì presente è il ‘Greek Warrior’ John Kratos, un lottatore che si batte per l’onore di Sparta, ovunque lui vada mostra una veemenza selvaggia accompagnata da una sua filosofia personale.

“Dieci anni fa ero in questo luogo a contemplare il mio destino. Ero sicuro che nel gesto della preghiera sarei arrivato a comunicare i miei pensieri a una divinità, ero anche conosciuto come il messaggero degli dei, una nomea che al giorno d’oggi provocherebbe derisione. Già, la fede è come la fortuna, quando la perdi non credi più di averne bisogno. E in tutto questo trovo appropriato che la dimora della dea della saggezza non sia altro che un tempio distrutto.
Atena, non sei altro che una reliquia del passato, ironico se pronunciato da me che continuo a esaltare la gloria di una nazione caduta, immaginando attorno al mio corpo tutte le persone che hanno calcato questo terreno, sentendo la loro forza, il loro istinto nel proteggere Sparta. I fantasmi, così come gli dei, non esistono, è tutto nella mia testa, ma mi dona la forza necessaria per continuare questa battaglia personale.”

Il Bald Basterd, l’uomo la cui testa pelata è diventata un simbolo di vigore invece che una debolezza da schernire, sorride con uno sberleffo sarcastico, nel corso della sua carriera si è umanizzato, e questo lo ha reso un mostro ancora peggiore quando ricorre all’uso della violenza.

“Ho 39 anni e invece di preoccuparmi del decadimento del mio fisico mi sento meglio di quando ero un ragazzo che cercava avversari forti per sentirsi vivo. Un uomo va incontro alla sua evoluzione, la vita è fatta di tappe e la mia storia riflette quella di ogni altra persona, l’esperienza rende saggi, mentre imparare dai propri errori porta al rischio della ricorsione degli eventi, è facile sbagliare una volta, è ancora più facile commettere di nuovo un errore. Come ad esempio essere qui e rivolgermi a una creatura fittizia creata dall’uomo.
Atena, giochiamo a carte scoperte. Io sono reale, tu sei finzione, come Cthulhu, come Freddy Krueger, come lo strafottuto Babbo Natale, ma sei entrata nell’immaginario della gente come una figura la cui saggezza è encomiabile. Tante belle cose, però inveisco sulla tua non esistenza. Perciò, ascoltami, freddo tempio abbandonato che non sei altro, senti cosa ho da dire, quale traguardo l’ultimo guerriero di Sparta è intenzionato a compiere.”

Non arrivano risposte, quel guscio di un santuario è il volto stesso della decadenza, di ciò che si può solo restaurare ma rimane un tempio abbandonato.

“Prenderò parte a una Battle Royale, ancora una volta sarò parte in un confronto fra uomini che vogliono dimostrare la propria superiorità sugli altri, è il tipo di battaglia che preferisco perché è uno scontro dove tutti sono nemici e ogni alleanza è irrisoria. Si può collaborare per eliminare qualcuno, ma allo stesso tempo sai che chiunque potrebbe attaccarti, e non si tratta di pugnalare alle spalle, fa parte del gioco. Non richiede strategia, non richiede astuzia, e non serve la classe di un uomo come Bohèmien che si basa sulla propria mentalità vincente, lui che ha guidato il Parnaso alla fama e ha sorpreso tante persone con i suoi discorsi nichilisti.
Chi invece punta tutto sul suo essere un ‘badass’, un duro, ha un vantaggio maggiore, perché la fisicità farà la differenza. Ho rispetto per un mio storico avversario, Drago, Petr Vasely, il fighter di Liberec, ma i precedenti sono a mio favore. Spero di essere io a buttarlo giù, lui che domenica ha perso contro la mia nemesi Sheenan, lui che crede che contino solo i fatti e non le parole. Ma il linguaggio è parte della nostra evoluzione, e quell’uomo ha problemi a mantenere una relazione perché quella è la sua debolezza, non crede nel valore delle parole, e questo potrebbe portarlo a perdere ciò che ha di più caro al mondo.
Fra i partecipanti ci sarà Kain de Roland, è da tempo che speravo di salire sul ring con il Prize Fighter, chissà se l’aria di Glasgow lo ha reso duro come uno scozzese. Quello è il tipo di avversario che prediligo, uno con cui non ho bisogno di parlarci assieme tante volte prima di assaporare il piacere di una battaglia. I suoi pugni contro i miei, ma lui è un mercenario, io sono un fiero nazionalista e griderò l’onore di Sparta in battaglia finché non avrò la meglio su di lui.”

Il Bald Basterd sembra interrompere la sua disamina, volge lo sguardo verso l’alto, verso qualcosa che non esiste. Le ‘parole di saggezza’ non vengono pronunciate, non c’è più un oracolo a intercedere per la dea Atena. Lì esiste un solo dio, e quello è John Kratos, che può inveire a piacimento.

“Non sono l’unico a rappresentare un’idea, o qualcosa che non esiste più in maniera concreta, Yuri Bakunin è un fiero sovietico, un comunista militante, il cui fisico unito a una mente forte gli ha permesso di ottenere traguardi, sia in ECF che nel Total War Project. Quel dannato può rappresentare una minaccia per i ragazzi che tempro all’interno delle scuole che rappresento. Il suo sangue giovane è forte, e sono certo che lui possa reggere il confronto con me, perché nasconderlo? Bakunin è un grande picchiatore, e io sono abile a incassare, può riempirmi di colpi quanto lo desidera, non farà altro che provocare la mia collera, il mio istinto combattivo che mi permette di continuare il mio massacro. Ecco chi è Bakunin, un degno avversario, e allo stesso tempo un uomo il cui ideale va combattuto, questa rivoluzione rossa non mi piace. L’unico comunismo accettabile è quello dato dal Caos, la genesi di tutto ciò che ha forma e che ci rende tutti uguali.
Tyson Hardaway è un avversario di valore, non smetterò mai di apprezzare le mie lotte contro di lui, quel negro ne ha di carisma innato quando non pensa a scoparsi la figlia del suo datore di lavoro. Ma io so di poterlo buttare giù dalla terza corda, perché la sua fama mi ha sempre causato fastidio, suvvia, è un grande ma io sono un titano. E se la mitologia ci ricorda della disfatta dei titani, io dico che si fotta la religione, quando il Ty-Phoon cadrà con il culo a terra io sarò ancora in piedi.
Ma la vera minaccia è Terrific Blue, lo conosco bene, in JLW mi ha massacrato con un attacco a sorpresa, causandomi una fra le peggiori nottate in infermeria. Se penso che quell’uomo non ha ancora subito l’amaro sapore di una disfatta, desidero essere io a fargli provare questa sensazione. C’è una prima volta per tutto e anche il One Man Circus conoscerà il terrore della caduta, lui è un abile funambolo ma le corde non reggeranno la mia ira quando si abbatterà su di lui.
Ho anche altri due avversari da affrontare, un membro del new Turkish order, gruppo che è nemico naturale di me che sono greco e vedo nel territorio che rappresentano una parte di ciò che dovremmo recuperare, e Tito Canales, ma in realtà non sono altro che avversari da buttare fuori dal ring, il risultato sarà sempre lo stesso.”

Kratos si rialza nella postura, appoggia una mano sulla colonna del tempio distrutto.

“Perché ti racconto questo, falsa dea? Io sono l’uomo che rimarrà fino in fondo, mentre tu come i miei avversari non sei altro che il simbolo della decadenza di ciò che sta cadendo. Spero di veder crollare le tue colonne nel tempo, che l’usura cancelli la tua presenza dalla mente dei greci, che ci si ricordi di Sparta per la fierezza del suo popolo e non per la fede negli dei. Ecco perché sono qui, un ultimo saluto con la mia ‘vecchia amante’, ma non avremo più nulla da dirci. Sei tu a danzar con la morte, io preferisco ballare nella vita al ritmo dei tamburi di guerra.
Sarò io a vincere la Battle Royale, o dea caduta!”

In una rara occasione, il Greek Warrior lascia un proclamo di rilievo, ambisce alla vittoria, non si accontenta del fascino di una battaglia con avversari di valore. Stavolta punta al massimo premio, punta al trionfo totale. Lo Spartano si allontana da quel tempio che ha dissacrato con la sua totale blasfemia nei confronti delle divinità dell’antica Grecia. Il lottatore torna a calcare il terreno polveroso, la guardia lo saluta con il gesto della mano, ma si fa coraggio e gli urla “VAI!” Il grido di battaglia spinge lo Spartano a voltarsi verso di lui e reagire con un sorriso. Nei confronti del ‘suo’ popolo è in grado di mostrare solidarietà, solo con i nemici non ha pietà. Il guerriero si allontana fino a sparire nel freddo di dicembre.

[align=center]Posted Image[/align]

Siamo pronti per la Battle Royale che darà al vincitore la possibilità di sfidare l’FWF World Heavyweight Champion in quel di SYMPOSIUM, il Grandaddy of Them All del Raven Project. Andiamo subito a vedere gli ingressi degli atleti! Risuona “Mama Said Knock You Out” dei Five Finger Death Punch ed è l’R-Pro Cruiserweight Champion, Tyson Hardaway, il primo a entrare acclamato dal pubblico di Roma! Hi-five per tutti da parte del lottatore di Harlem che salta subito all’interno del quadrato. Quindi parte “Man with no fear” di Rob Zombie! Kain de Roland is here! Fischi per il lottatore originario di Parigi che raggiunge il ring senza lesinare gestacci e insulti ai suoi detrattori! Ora è il turno di “Against the grain” dei Pro-Pain! Yuri Bakunin compare sullo stage e incute timore a tutti gli spettatori delle prime file mentre percorre la rampa verso il ring! Ma ora parte “Serenata Immortale”! John Kratos è qui! Il Greek Warrior raggiunge il ring con fare fiero e resta a osservare i suoi avversari mentre la sua theme scema… E parte “Circus of Terror”! Terrific Blue lentamente raggiunge il ring col Nano al seguito e il pubblico ammutolisce osservando il gigante che sale all’interno del quadrato. Ma ora tocca a “Can’t Hold Us” nella versione dei Pentatonix! Drago is here! Il fighter di Liberec è accolto da un’ovazione e sorridendo raggiunge il ring scambiando hi-five coi suoi fan! Il penultimo ingresso arriva sulle note di “Smog” dei Los Dug Dug’s! Tito Canales, l’alfiere dell’Hydra, raggiunge il ring tra i fischi del pubblico e ora siamo davvero tutti… Il match può avere inizio! Manca solo un ingresso ed eccolo arrivare sulle note della nTo Theme! Il misterioso Turkish Machismo prende parte alla contesa e raggiunge il ring velocemente! Ora è davvero tutto pronto e il match può avere inizio!

DIN DIN DIN!!!

4th Match - A Ticket to Symposium - FWF World Heavyweight Title Contendership Battle Royal:
Kain de Roland vs. John Kratos vs. Terrific Blue vs. Tito Canales vs. Tyson Hardaway vs. Drago vs. Yuri Bakunin vs. Turkish Machismo


Fase di stallo iniziale, nessuno sa cosa fare né chi attaccare ma dopo poco gli sguardi di tutti i presenti si spostano su Terrific Blue, l’atleta più pesante e sicuramente più temibile di questo match… E ALLORA TUTTI PARTONO ALL’ATTACCO CONTRO DI LUI! Sette contro uno e Terrific Blue non riesce a resistere venendo soverchiato dalla furia dei suoi avversari!

MA CHE SUCCEDE…?!?

Con uno scatto Terrific Blue si ribella e manda gambe all’aria tutti gli altri wrestler che lo stavano colpendo! ASSURDO! I più lesti si rialzano subito e provano a tornare all’assalto, ma prima Drago poi Turkish Machismo e infine Tyson Hardaway vengono stesi dalle Clothesline del gigante mascherato! Quindi tocca a Yuri Bakunin che viene sollevato con la Extraordinary Fall e la stessa sorte tocca a John Kratos! Interviene Kain de Roland che colpisce Blue con dei pugni alle spalle ma il gigante blocca i suoi colpi e lo whippa all’angolo dove lo segue con la Blue Avalanche! OUCH! Ma c’è Tito Canales! Anche il cileno inizia a colpire Blue alle spalle ma anche lui non riesce a prevalere sull’avversario e anzi è Blue che ora lo intrappola nella Blue Bear Hug! Canales soffre moltissimo ma non cede…

E ALLA FINE INTERVIENE TYSON HARDAWAY!

HARD LESSON!!! HARD LESSON SU TERRIFIC BLU! Nonostante la potenza del colpo, Blue barcolla semplicemente mollando la presa su Canales ma Hardaway non demorde e torna all’assalto con la 1-2-3-4 Drill! L’R-Pro Cruiserweight Champion sta mettendo seriamente in difficoltà Blue e dopo averlo colpito con un Toe Kick riesce a mandarlo a terra con l’X-Kick! Incredibile azione di Hardaway che ora sale sulla terza corda… E CHIAMA A GRAN VOCE LA BLACK PANTHER BITE!

NO! Hardaway viene raggiunto sulla terza corda da Turkish Machismo! Tra i due inizia una breve colluttazione vinta proprio dal wrestler mascherato… CHE ORA VA A SEGNO CON UN SUPERPLEX! OH MY! Terribile impatto per Hardaway che resta a terra mentre Blue ha l’occasione di tornare a seminare distruzione sul ring… Vediamo Canales che ha preso in consegna Drago e l’ha steso con un terribile Backdrop Driver! Drago viene subito sollevato e Tito lo lancia all’angolo… E si prepara a raggiungerlo con un Running Big Boot! MA VIENE INTERCETTATO DA TERRIFIC BLUE! Clothesline del gigante… Tito resta a terra mentre Blue gli cammina attorno… E il Nano suona il fischietto! Blue crolla di colpo su di lui! BLUEOUT! Sembra che per il cileno ormai sia notte fonda e infatti Terrific Blue lo solleva e lo lancia direttamente fuori dal ring!

TITO CANALES HAS BEEN ELIMINATED

Blue decide ora di concentrarsi proprio su John Kratos che si stava rialzando e tra i due inizia un violento scontro che viene vinto proprio dal gigante mascherato! Intanto Kain de Roland ha approfittato dei colpi subiti da Drago da parte di Tito Canales per passare in vantaggio sul lottatore ceco… Il lottatore originario di Parigi infierisce con degli Stomp sull’avversario quindi lo risolleva e connette con un Sidewinder Suplex! Ottimo colpo messo a segno seguito da un pin! 1…2…NO! Drago c’è ma Kain non demorde e lo solleva subito per lanciarlo in aria… PAIN KAIN! NO! SVLECI OUT OF NOWHERE! Drago sfrutta l’inerzia del sollevamento per colpire Kain de Roland con un terribile pugni al volto che manda Kain KO! E ORA LO CHIUDE NELLA LAMENI RAMENO! Si mette male per Kain che soffre tantissimo intrappolato nella submission risolutiva di Drago…

Sfortuna vuole che in quell’istante Terrific Blue si trovi nelle vicinanze e che il Nano usi il fischietto… Blueout sui due avversari a terra e Drago interrompe la presa! Intanto Turkish Machismo continua a infierire su Tyson Hardaway! Il wrestler mascherato sembra avere una particolare predilezione per Hardaway e lo colpisce con una violenta serie di pugni quindi lo whippa alle corde… Ma sul ritorno non c’è nulla perché Hardaway si aggrappa alle corde! Machismo lo attacca ma Hardaway si abbassa… E MACHISMO FINISCE OLTRE LA TERZA CORDA! NO! Il wrestler mascherato riesce a rimanere sull’apron ma Hardaway torna all’assalto… E si becca un High Kick alla tempia! Il lottatore di colore barcolla all’indietro mentre Turkish Machismo salta sulla terza corda… SPRINGBOARD DOUBLE KNEE PRESS CHE SCHIACCIA HARDAWAY A TAPPETO! Pin di Turkish Machismo! 1…2…3NO!

Niente da fare ma Turkish Machismo non demorde e solleva ancora Hardaway, gli passa alle spalle e… Double Knee Backbreaker! OUCH! Altro brutto colpo per Tyson che viene sollevato ancora una volta da Machismo che tenta… NULLA! Perché entrambi gli atleti vengono stesi da una Doppia Clothesline di Yuri Bakunin! Il russo si era stancato di restare a guardare ed è entrato in azione ai danni di di Hardaway e Machismo! Proprio quest’ultimo viene risollevato per subire un Kawada Driver devastante! Ma anche Hardaway non la passa liscia e si becca un Cobra Clutch Suplex seguito da un tentativo di pin! 1…2…NO! Tyson resiste! Bakunin è una furia e solleva nuovamente l’R-Pro Cruiserweight Champion, lo stordisce co dei pugni al volto e poi lo whippa all’angolo dove lo segue con una Corner Clothesline! Hardaway barcolla in avanti… E Bakunin lo spedisce con un’altra Irish Whip direttamente addosso a Turkish Machismo che si stava rialzando! Che impatto! I due atleti restano a terra mentre Bakunin stavolta va a riprendere il wrestler mascherato dell’nTo… SQUATTER A SEGNO! CHE COLPO! E c’è subito il pin! 1…2…NO! Machismo kicks out!

Bakunin tuttavia è pronto a chiudere la questione e solleva Machismo per caricare la Bakunin Hammerhand! NO! Machismo si abbassa e evita, intanto da dietro arriva Hardaway: Spinning Leg Sweep e Spinning Wheel Kick in combinazione dei due! Bakunin finisce a terra, Hardaway connette con un Falling Legdrop e Machismo in contemporanea con uno Standing Moonsault! E Bakunin va KO! I due atleti hanno collaborato nonostante gli attriti, Hardaway si volta e annuisce verso Machismo che annuisce a sua volta… E dal nulla va per un Lariat! NO! Hardaway evita! INSIDE CRADLE!!!

1!!!
2!!!
3!!!

OH MY GOODNESS!!!

TURKISH MACHISMO HAS BEEN ELIMINATED

Machismo non ci crede e sbraita contro tutti ma l’arbitro dentro il ring e quelli fuori gli fanno segno che il conto di tre è irrevocabile e il wrestler mascherato è costretto ad abbandonare il ring. Intanto Drago se la sta vedendo con John Kratos e i due si sono appena chiusi in un Clinch! Kratos fa indietreggiare Drago alle corde e poi lo whippa verso il lato opposto… Back Body Drop sul ritorno! Kratos solleva Drago di peso… Fallaway Slam! Il lottatore di Liberec finisce a bordo ring e Kratos fa per andarlo a riprendere… Ma sulla sua strada si frappone ancora Terrific Blue! Kratos non indietreggia di un istante e i due cominciano a darsele nuovamente di santa ragione, ma anche stavolta è Kratos ad avere la peggio sotto i colpi del wrestler mascherato che ora addirittura lo solleva… WORLD’S FATTEST SLAM!

NO!!!

Interviene Yuri Bakunin che colpisce Blue da dietro facendogli mollare la presa su Kratos… Blue arranca mentre Bakunin chiede a Kratos di unire le forze contro il gigante e il Greek Warrior non può che accettare! I due lottatori più forti di questo match si dirigono su Terrific Blue e iniziano a colpirlo ma Blue è davvero una forza della natura e colpisce Bakunin al volto con una Headbutt che lo fa crollare a terra! BAKUNIN SANGUINA! Un taglio si è aperto sulla sua fronte! Kratos invece non demorde e continua a battagliare contro Blue che ha sicuramente perso un po’ di energie e ora subisce maggiormente l’offensiva dello spartano! SPARTA KICK OUT OF NOWHERE! Blue indietreggia un po’… STO DI KRATOS!

Il gigante prova subito a rialzarsi ma Kratos non si ferma un solo istante e Bakunin ora torna a dargli manforte… Blue è alle corde e allora Kratos inizia a sollevarlo… NON CI RIESCE! Bakunin lo aiuta…

ED E’ INCREDIBILE!!! TERRIFIC BLUE E’ STATO SOLLEVATO SOPRA LE SPALLE DI KRATOS E BAKUNIN… E I DUE ORA LO FANNO CADERE FUORI DAL RING!!!

OH MY!!!

TERRIFIC BLUE HAS BEEN ELIMINATED

Kratos e Bakunin si accasciano per lo sforzo cercando di recuperare energie… E si espongono all’offensiva di Kain de Roland! Il lottatore di Glasgow riempie entrambi gli avversari di Stomp e poi si concentra su John Kratos che viene risollevato e lanciato all’angolo! NO! Kratos reversa ed è Kain de Roland a impattare contro i sostegni del dolore! Ma l’irlandese incurante del dolore riparte subito all’attacco e colpisce Kratos con un High Kick! Che colpo! Il Greek Warrior barcolla e allora Kain lo abbranca… SPINE BREAKER!!! A SEGNO!!! COLPO INCREDIBILE MESSO A SEGNO DA PARTE DI KAIN CHE ORA VA PER IL PIN!!!

1!!!
2!!!
3NOOOOOOOOOOOOOO!!! KICKOUT DI KRATOS!!!

Intanto dall’altra parte del ring, Yuri Bakunin si è ripreso e ha trovato Drago sulla sua strada… Il fighter di Liberec prova l’assalto con una veloce sequenza di calci e pugni ma Bakunin è abile a pararne la maggior parte e passa all’attacco con la Dopros! Drago subisce l’offensiva del russo e si becca persino un Capture Suplex! E ora lo intrappola in una Crossface Chickenwing! Drago soffre terribilmente ma per fortuna le corde sono vicine e basta strisciare appena un po’ per toccarle con la punta del piede! Bakunin nonostante ciò tiene la presa ancora un po’ ma alla fine la molla e si allontana da Drago attendendo che si rialzi… E POI LO CARICA! STRIKING SPEAR A SEGNO!!! DRAGO E’ STATO LETTERALMENTE TRANCIATO IN DUE DA BAKUNIN! And here’s the pin! 1…2…3NO!!! All’ultimo istante Drago alza una spalla!

Questo però non ferma l’azione di Bakunin che solleva Drago… Che reagisce con un Toe Kick! E SVLECI! SVLECI OUT OF NOWHERE!!! NO!!! Bakunin evita e passa alle spalle di Drago… E lo schianta a terra con uno Sky High Suplex! CHE COLPO!!! E ora nessuno può fermare Bakunin… Il russo attende ancora che Drago si rialzi… E PARTE ALLA CARICA CON LA BAKUNIN HAMMERHAND!!!

NO!!! ALTRO COLPO DAL NULLA DI DRAGO!!! KOLENO SKOK!!! E ora Drago intrappola Yuri nella LAMANI RAMENO!!! Il russo cerca di raggiungere le corde ma non ci riesce! La sua resistenza non può continuare all’infinito! E ALLORA CEDE!!! YURI BAKUNIN CEDE!!!

YURI BAKUNIN HAS BEEN ELIMINATED

Drago si rialza sorridente dopo aver eliminato un avversario molto ostico… Il pubblico intona a gran voce il suo nome! Drago potrebbe tornare sul tetto del mondo, questa volta in R-Pro, e soltanto altri due avversari lo separano dal tagliare questo traguardo… MA CHE SUCCEDE?!?

Drago ha un mancamento?!? Il fighter di Liberec si accascia e si tiene la testa, quindi si stropiccia gli occhi come se avesse la vista annebbiata… Che cosa gli sta succedendo?!? Non riusciamo a capirlo ma qualcuno sembra volerne approfittare! E’ Kain de Roland che senza troppi scrupoli afferra Drago da dietro e lo lancia oltre la terza corda!

DRAGO HAS BEEN ELIMINATED

Tutta la FWF Arena si scaglia contro l’irlandese e la sua scorrettezza, Drago fuori dal ring viene intanto soccorso dai paramedici presenti, e ora sono rimasti solo in tre. Kain ora fronteggia Tyson Hardaway… E’ Clinch tra i due ma Kain colpisce subito Ty con una ginocchiata al basso ventre quindi lo riempie di pugni al volto e conclude il tutto caricandos Hardaway in spalla… SITOUT SCOOP SLAM PILEDRIVER!!! CHE BOTTA!!! Ty resta a terra KO mentre Kain prova il pin! 1…2…NO!!! Ma l’irlandese non si dispesa e sale fin sulla terza corda…

OH MY!!! KAIN DE ROLAND VOLA PER UN MOONSAULT!!!

NOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!

HARDAWAY SI SPOSTA!!! Terribile impatto di Kain contro il mat!

Ty si rialza lentamente ma anche Kain sta facendo lo stesso… E si becca subito la Globetrotter del Cruiserweight Champion! La testa di Hardaway si pianta a terra e ora è Hardaway che sale sulla terza corda…

BLACK PANTHER BITE!!! A SEGNO!!!

Hardaway è davvero su di giri, sembra essere inarrestabile ed eccolo caricare la Hard Lesson! MA QUALCUNO STA TORNADO SUL RING!

TURKISH MACHISMO!!! Il wrestler mascherato entra nel ring e va subito faccia a faccia con Hardaway! Il wrestler di colore gli fa segno di andarsene ma Machismo resta in piedi davanti a lui senza dire nulla… E POI CONNETTE CON UN LEFT HIGH KICK DAL NULLA!!! Hardaway crolla a terra KO e solo ora il wrestler mascherato abbandona il ring tra i fischi del pubblico… Kain de Roland intanto si riprende e vede soltanto Hardaway steso di fronte a lui! E non ci pensa due volte prima di tentare il pin! L’arbitro conta!

1!!!
2!!!
3!!!

TYSON HARDAWAY HAS BEEN ELIMINATED

Restano solo in due, Kain de Roland e John Kratos. Chi sfiderà l’FWF World Heavyweight Champion a SYMPOSIUM? I due atleti si chiudono in un Clinch e stavolta è Kratos ad avere la meglio spingendo Kain contro le corde, dopodiché lo stordisce con alcuni pugni al volto e lo whippa verso il lato opposto… E sul ritorno lo abbranca per la gola e lo schianta a terra con la Termopili! Gran colpo di Kratos che risolleva subito l’avversario… E connette con un Belly to Belly Suplex! Tentativo di pin! One, two and NO! Kain kicks out! Kratos non si dispera e solleva ancora una volta de Roland, lo stordisce ancora con qualche colpo al volto e poi lo lancia con un’altra Irish Whip stavolta all’angolo! Body Avalanche a seguire! de Roland barcolla in avanti e Kratos connette prima con la Creeping Chaos e poi con lo Sparta Kick che manda Kain KO!

Il Greek Warrior vede la possibilità di chiudere il match e si carica Kain sulle spalle… FEEL THE PAIN! NO!!! Kain colpisce Kratos con delle gomitate al volto costringendolo a mollare la presa… Kain scivola alle spalle di Kratos… E connette con un Double Knee Backbreaker! Ottimo colpo messo a segno dall’irlandese che ora riempi Kratos di Stomp dopodiché sale sulla terza corda… E STAVOLTA IL SUO MOONSAULT VA A SEGNO!!! Subito pin!

1!!!
2!!!
3!!!

NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!! KRATOS ALZA UNA SPALLA PRIMA DEL TRE! INCREDIBILE!!!

Sono tutti increduli, Kain de Roland in primis, per il kickout di Kratos! Il match continua e l’irlandese sfoga tutta la sua frustrazione riempiendo Kratos di pugni, quindi attende che il Greek Warrior si rialzi… Enziguri Kick che fa barcollare Kratos seguito da un Sidewinder Suplex magistralmente eseguito! Kain ora vuole chiudere il match, solleva Kratos ancora una volta… E SE LO CARICA SULLE SPALLE!!! SFORZO INCREDIBILE DI KAIN DE ROLAND CHE ORA SCHIANTA KRATOS ALL’ANGOLO CON UNA TURNBUCKLE POWERBOMB!!!

E’ LA EQUALIZER!!!

Kain rialza ancora Kratos per concludere con la Fallaway Powerbomb… Ma non ce la fa! Lo sforzo per la prima Powerbomb è stato eccessivo e ora Kain non riesce a caricarsi ancora Kratos sulle spalle… E allora è il Greek Warrior che va a segno con un Back Body Drop! Kain prova subito a rialzarsi ma Kratos lo anticipa con la Last Breath! L’irlandese resta senza fiato per qualche secondo e questo permette a Kratos di caricarsi Kain sulle spalle…

FEEL THE PAIN!!!

A SEGNO!!!

E Kratos va per il pin!

1!!!
2!!!
3!!!

KAIN DE ROLAND HAS BEEN ELIMINATED

John Kratos vince la Battle Royal (19:22) eliminando Kain De Roland.

IT’S OVER!!! John Kratos vince la Battle Royale eliminando uno stoico Kain de Roland e si guadagna la chance di andare a SYMPOSIUM per combattere direttamente contro l’FWF World Heavwyeight Champion. Occhi puntati sugli schermi… Stasera sapremo se sarà ancora Red Revolution Raven oppure Bohèmien!

[align=center]Posted Image[/align]

"Charlie Big Potato" risuona nella FWF Arena e il pubblico scatta in piedi per applaudire la leggenda del Raven Project, nonché attuale FWF World Heavyweight Champion: Red Revolution Raven! L'italiano percorre la rampa verso il ring scambiando hi-five con i suoi fan e salta subito all'interno del quadrato dove, dopo essersi fatto passare un microfono.

"Forse non ci crederete ma quella di questa sera è una sfida che mi mette molta più ansia rispetto a tutte quelle che ho affrontato finora. E non parlo del fatto che ho paura che Bohèmien bissi dopo avermi sconfitto nella Me, My-Big-Self and World Tag League... Il motivo risale a molto, molto più tempo prima. Era il 2011, io ero, tanto per cambiare, sulla vetta della WBFF e nessuno, dico nessuno, poteva fermarmi. Shanek Brastias, James McFist, Cody Knox, tutti gli atleti più quotati dell'epoca, tutti loro erano caduti sotto la mia Ride The Lightning. E poi è arrivato lui... Quasi due metri di rottura di coglioni! Discorsi soporiferi, modo di fare da figlio di puttana che vorresti spaccargli la faccia appena apre bocca. Ma sul ring quanto picchiava duro... Lo so bene, perché è stato lui a togliermi quel Undisputed Heavyweight Title che nessuno sembrava in grado di strapparmi."

Raven resta un secondo in silenzio e riflette.

"Mi chiedo se anche stavolta sarà così... Se dopo avermi gettato in una fossa e avermi tolto il titolo massimo della WBFF, se dopo avermi sbattuto fuori malamente dall'ultimo torneo, Bohèmien si confermerà la mia bestia nera e mi toglierà questa."

Raven guarda la FWF World Heavyweight Belt sulla sua spalla sinistra.

"Ciò che ora ho di più prezioso al mondo."

RRR alza lo sguardo.

"Ma ehi, poi mi ricordo chi sono io. Poi mi ricordo qual è il mio nome. Poi mi ricordo cosa ho fatto sui ring di mezzo mondo. E dico che sì, Bohèmien sarà anche riuscito a ottenere risultati fondamentali ai miei danni. Ma Bohèmien è anche il pagliaccio che è andato a coprirsi di ridicolo nell'ultima ASW, Bohèmien è anche il coglione che si è fatto fregare come nulla fosse da Mehmet Arkin prima che la WBFF chiudesse. Io invece sono Red Revolution Raven, e per una sconfitta cocente che ottengo, ci sono vittorie, titoli e riconoscimento che bilanciano immediatamente la questione. E allora perché devo avere paura di Bohèmien?"

"Perché devo farmi fregare da questa subdola trappola? Non credo alle coincidenze, non credo alla scaramanzia, sono tutte cazzate per perdenti che vogliono giustificare sconfitte e delusioni. Listen to me, Boe: se pensi che non ci sia due senza tre, questa sera il ring ti darà la dimostrazione che ti sbagli. E che dopo le due sconfitte che ho subito da parte tua ci sarà soltanto il tre che conterà l'arbitro dopo che ti avrò schienato dopo la mia Ride The Lightning!"

"Prepara i tuoi discorsi ammorbanti, prepara le tue entrate solenni, prepara tutte le tecniche che conosci e che finora hanno saputo mettermi in difficoltà. Nulla di tutto ciò ti impedirà di cavalacare il fulmine stasera, stronzo!"

Raven lascia cadere il microfono a terra mentre riparte "Charlie Big Potato" che lo accompagna nuovamente nel backstage tra gli applausi del pubblico.

[align=center]Posted Image[/align]

E siamo giunti al Main Event! Dopo aver sconfitto il team di Red Revolution Raven e Kumo no Kyojin, Bohèmien si è guadagnato la possibilità di sfidare l'FWF World Heavyweight Champion ed eccolo raggiungere il ring sulle note di "Atom Heart Mother" dei Pink Floyd! I fischi del pubblico accompagnano il suo lento incedere verso il ring, ma ecco che parte "Charlie Big Potato" degli Skunk Anansie! Red Revolution Raven is here!!! L'FWF Arena esplode in un boato per accogliere l'idolo di casa che corre velocemente verso il ring scambiando hi-five e va subito faccia a faccia tra i due lottatori. La sfida è molto sentita dai due lottatori e la tensione è altissima! L'arbitro non ci pensa su due volte e dà subito inizio al match!

DING DING

5th Match - FWF World Heavyweight Title:
Red Revolution Raven © vs. Bohémien (w/Jan de Stoute)


Presa di clinch a centro ring, con Bohemien che riesce ad avere la meglio su Raven spingendolo fuori dal ring. Jan De Stoute osserva il tutto mentre sorseggia una buona birra per i caxxi suoi, con Raven che ritorna sul quadrato in un istante.
Bohemien prova una CLOTHESLINE, ma Raven si abbassa ed evita la manovra del rivale, dandosi slancio alle corde…tuttavia, Bohemien era pronto ad attenderlo ed abbranca RRR alla gola, schiantandolo al tappeto con una CHOKESLAM e provando il conteggio!

1…
2…

Kick Out di Raven, che viene imprigionato in una FUJIWARA ARMBAR dal suo rivale che sembra in controllo della contesa! RRR è ancora in difficoltà ed il pubblico di Roma inneggia ovviamente al suo beniamino, il quale riesce a divincolarsi dalla morsa dell’avversario ed a liberarsi definitivamente dalla presa, rimettendosi in piedi e lanciandosi alle corde, finendo addosso a Bohemien con una HEAVY ROTATION…ma Bohemien con una capriola che denota anche una discreta agilità mantiene la presa su RRR e lo schianta a terra con una sorta di BODYSLAM, al quale segue ancora uno schienamento!

1…
2…

RRR alza una spalla!
Bohemien rialza il rivale, il quale reagisce con una gomitata all’addome ed una al volto, facendo piegare Bohemien su se stesso. Raven intravede uno spiraglio e con un KEVIN STEEN RULEZ mostra anche una discreta potenza! RRR sale sulla terza corda…il pubblico lo acclama…
BOY’S DON’T CRY!!! FROG SPLASH DI RAVEN…ma Bohemien alza le ginocchia e RRR impatta su di esse, facendosi anche discretamente male!
RRR rantola per il dolore a terra, e Bohemien gli si avvicina…MA RAVEN LO COGLIE DI SORPRESA CON UNA INSIDE CRADLE!

1…
2…

Kick Out, ma Raven subito colpisce con un DROPKICK il rivale, e senza dargli tregua…STANDING MOONSAULT A SEGNO!!!! Altro tentativo di pin!

1…
2…

Altro Kick-Out!
Jan De Stoute da fuori tenta di dare consigli a Bohemien, il quale tuttavia è presissimo nel suo personale scontro con RRR che ora rialza il rivale e lo lancia all’angolo…RRR prova ancora una HEAVY ROTATION, ma Bohemien si sposta all’ultimo istante e manda Raven contro il paletto di sostegno!
RRR barcolla all’indietro per il contraccolpo ricevuto, Bohemien si carica RRR sulle spalle, OVER THE HEAD BELLY TO BELLY SUPLEX! Raven vola abbastanza lontano, e Bohemien nuovamente lo rialza…SECONDA OVER THE HEAD BELLY TO BELLY SUPLEX!
RRR è a terra, in difficoltà,e Bohemien tenta di approfittarne provando a schienarlo!

1…
2…

Kick Out! Raven c’è ed il pubblico esulta!
Nuovamente, Bohemien prova ad applicare una FUJIWARA ARMBAR per debilitare la resistenza del braccio del rivale, il quale tuttavia impedisce che la manovra venga chiusa rimettendosi in piedi in un istante!
NECKBREAKER di RRR su Bohemien, e RRR sale ancora una volta sulla terza corda…
210° SPLASH!
E QUESTA VOLTA LA MANOVRA DAL PALETTO VA A SEGNO!
PIN!!!!

1…
2…

NO!!!! Bohemien alza ancora la spalla! Vengono inquadrati alcuni tifosi di Raven che si portano le mani nei capelli, Raven osserva in ginocchio il rivale…e lo rimette in piedi, colpendolo con una serie di pugni e portandolo all’angolo…MA BOHEMIEN SPINTONA VIA RAVEN, il quale una volta in piedi subisce un BIG BOOT improvviso da parte dell’avversario che lo stordisce! Bohemien va a chiudere Raven!

1…
2…

RAVEN ROVESCIA IL TUTTO IN UNA INSIDE CRADLE!!!

1…
2…

Kick Out di Bohemien…
…il quale però non fa neanche in tempo a capire cosa stia succedendo…
TORNADO DDT DI RAVEN!
Che non perde neanche un istante…
…sale sulla terza corda…

RIDE THE LIGHTNING!!!
Che va a vuoto…Bohemien si sposta all’ultimo istante…MA RAVEN RIESCE CON UNA CAPRIOLA A RIMETTERSI SUBITO IN PIEDI E SENZA FERMARSI SI DA’ SLANCIO ALLE CORDE!
Bohemien è in piedi, ma non si avvede che Raven gli è già addosso con una HEAVY ROTATION!!!
Bohemien finisce ancora al tappeto, e Raven, nuovamente senza neanche perdere un secondo, è già sulla terza corda…



RIDE THE LIGHTNING!
AGAIN!
MA QUESTA VOLTA VA A SEGNO!
RAVEN CONNETTE LA SUA MANOVRA RISOLUTIVA!
BOHEMIEN E’ A TERRA, RAVEN VA PER IL PIN!

1…
2…
3!!!!!

Red Revolution Raven b. Bohémien (15:01) con la Ride The Lightning difendendo il titolo.

Arriva il conto di tre, dopo una bellissima contesa Raven si conferma campione sconfiggendo Bohemien! Mani nei capelli fuori dal ring per Jan De Stoute, ma Red Revolution Raven si conferma campione!

[align=center]Posted Image[/align]

Atto finale della Me, My-Big-Self & World Tag League 2016.
Questa edizione numero cinque del torneo di coppia R-Pro, quest'anno eccezionalmente andato in scena in formato “XXL”, sta per concludersi con la finalissima tra i Chaotic Duality e i Galata nTowers.
Un filmato introduttivo (giusto per allungare il brodino) ci riassume quanto accaduto nelle precedenti finali della competizione:

- 22/12/2012, Castiel Caliburn & Therakiel b. Max Cougar & Unabomber (15:13) con la Rise & Fall su Cougar.

I Rise & Fall sconfiggono i Duabomber conquistando i vacanti titoli FWF World Tag Team.

- 21/11/2013, Rocky & V b. Kemal & Trooper (12:11) quando Rocky usa la Little Italy su Trooper.

I Biggest Little Underdogs sconfiggono i Dev Troopers.

- 01/12/2014, Mustafa & Trooper b. Castiel Caliburn & Therakiel (14:53) quando Mustafa schiena Castiel dopo la Dev Adam Press.

I Dev Troopers sconfiggono i Rise & Fall conquistando i vacanti titoli FWF World Tag Team e 2FH World Tag Team.

- 08/12/2015, David Barriage & Slythered b. Denny Leone & Denny Locker (11:49) quando Slythered schiena Locker.

I Green-Red Lightspire sconfiggono Denny'n'Denny.

Ed oggi?

Risuona “I hope you Suffer”, brano che accompagna Child of Havoc & Great X.
L'ex-campione FWF World Heavyweight e il suo alter ego “XXL” (ispirato alla gimmick originale di Havoc, Damo X, utilizzata al debutto in OBW) sono giunti in finale dopo aver eliminato Danny Leone & Danny "Denny" Locker al primo round, e questa sera in semifinale Maximo Chavarro & Milton Gordo. Accoglienza sostanzialmente positiva, i due sono piaciuti al pubblico e si sente.

Adesso è tempo di “Giant Press”, è il turno di Saladin The Great & Ifrit The Giant.
L'unico team ad avere il “piccoletto” ad interpretare l'alter ego (Saladin era il primo ring name di Ifrit) ha raggiunto il match decisivo alle spese di Bohèmien & Bulldozzer Machine, e ad inizio evento sono riusciti a spuntarla su Jack DeVoid & The Big Bad Wolf.
Pubblico spaccato in due, gli nTo-Maniacs si fanno sentire come sempre, così come gli “nTo-haters”.

Le due coppie sono sul ring, con Johnny Neri che ci ricorda il premio per i vincitori: una title shot ai titoli FWF World Tag Team, in alternativa i due vincitori potranno sfidarsi tra di loro per decidere chi dei due ha diritto ad una shot per il titolo FWF World Heavyweight.
Saladin si toglie la maschera di ferro mostrandoci il suo vero volto: Selim Arkin con un po' di trucco sugli occhi (che maschiaccia la Selimma). La finale può iniziare con i due giganti sul ring.

DIN! DIN! DIN!

6th Match – Me, My-Big-Self & World Tag League – Finale:
Child of Havoc & Great X vs. Saladin The Great & Ifrit The Giant


Fase di stallo iniziale: Great X resta al suo angolo, tenendosi alle corde, Ifrit resta braccia conserte al centro del ring.
Finalmente i due si vengono incontro, parte una fase di studio, tentativo di clinch, no il “djinn” attacca per primo con una chop, arrivano poi gli spintoni a pressare contro il paletto. Colpo d'anca del turco, Great si trova all'angolo, Ifrit affonda... OVERHEAD CHOP!!!
Manata sulla zucca mascherata di X, il colosso nTo può quindi allontanarsi per una piccola rincorsa ed attaccare ancora... BIG BOOT!!!
Il mascherato si lascia cadere al tappeto per poi rotolare fuori dal ring. Ifrit lo raggiunge con un guizzo di velocità, inconsueto per una persona della sua stazza. Il “djinn” continua la sua azione di tambureggiamento: con una mano blocca Great e con l'altra affonda chop, centrando testa, spalle e petto.
Reazione di X, gomitate ad allontanare il gigante turco, il quale però prova a contrattaccare ma senza successo, visto che il mascherato risponde con un TOE KICK! Il tag partner di Havoc può quindi allontanarsi e ritornare sul ring.
Anche Ifrit fa il suo ritorno sul quadrato e ricomincia ad attaccare pressando. X è nuovamente all'angolo, Ifrit mette le mani sulla corda e il piede alla gola dell'avversario. L'alto membro (sembra una cosa brutta...) soffoca Great X, ma ecco che l'arbitro interviene a dividere i due.
Il direttore di gara fatica un po', ma riesce a riportare l'ordine.
Great X è stufo di subire, quindi attacca frontalmente l'avversario. Parte uno scambio di colpi, chop, chop, chop, Ifrit affonda una capocciata!!! Great X fa lo stesso!!! Ifrit incassa e replica con una craniata pazzesca!!! Questi due sanno usare sicuramente la testa.
Il “jinn” è lesto a prendere il tempo all'avversario e a chiudere un BEAR HUG!!!
Ifrit tenero coccolone stringe l'amichetto X in una morsa letale. La “versione XXL” di Damo X ha comunque la forza per arretrare verso le corde in cerca di un rope break. Ifrit fa resistenza, Great riesce ad allentare la presa quanto basta per tirare un pugno in faccia all'avversario e liberarsi. Great X allontana l'avversario e carica un delle sue mosse migliori... DAMO RYU SEI KEN!!!
Superman Punch a segno, Ifrit finisce sulle corde, il tag partner di Havoc attacca ancora, ginocchiata e poi Irish Whip... Ifrit finisce contro le corde e lì rimane, ma ecco che Great X arriva... LARIAT!!! GREAT TRAVOLGE IFRIT ED ENTRAMBI CADONO FUORI DAL RING!!!
Boato di stupore della FWF Arena. I due lottatori sono entrambi sul pavimento doloranti, l'arbitro conta per il ring out...

1...
2...
3...
4...
5...
6... i due ritornano sul ring.

Doppio cambio, Havoc e Saladin sono nel ring.
Fase di studio, i due si studiano per un po' prima di affondare il primo clinch. Stallo, le due forze sembrano equivalersi, però Havoc gioca sporco sgambettando Selim e portandolo a terra. STOMP in pieno petto ai danni di Saladin!!! Havoc non va di certo per il sottile, anzi rincara la dose e poi chiude una SLEEPER HOLD! Arkin però si libera quasi subito con una serie di colpi dati all'indietro. Selim prova a rialzarsi, ma Havoc ha già preso uno slancio sulle corde per colpirlo con un RUNNING LOWKICK!!! Ouch.
Havoc continua a controllare la situazione, rialza Saladin per lanciarlo contro le corde... rimbalzo... attacco di Havoc... DISCUS FOREARM SMASH!!! Selim viene falciato dal colpo, Havoc va per il pin...

1...
2... No!

Arkin scolla la spalla da terra. Havoc però è rapace e continua l'assalto a base di pugni. Irish Whip contro l'angolo, Selim impatta sulle protezioni, Havoc prende la rincorsa per schiacciare... NO! Saladin si scansa (anzi, si Scanzi, mettendosi a ballare), e Child finisce contro le protezioni. Selim può finalmente contrattaccare... SUPERKICK!!! Calcione a sorpresa che stordisce l'ex-campione FWF.
Arkin riordina le idee prima di ricominciare l'offensiva. Lancio contro il paletto opposto, Havoc impatta, Selim corre per affondare un colpo... RUNNING FRONT DROPKICK!!! Ouch. Il turco si solleva e allarga le braccia, ricevendo i fischi degli anti-nTo e il sostegno degli nTo-Maniacs! Saladin rialza l'avversario e lo porta verso il centro del ring, nuova Irish Whip... no, Havoc ribalta in suo favore ed è Selim ad andare contro le corde. Havoc pronto ad affondare un LARIAT... NO!!! Selim si abbassa e finisce alle spalle di Havoc chiudendo una FULL-NELSON LOCK... che dopo un po' diventa un FULL-NELSON SLAM!!! Pin...

1...
2... NO!!

Nulla da fare per Saladin, il match continua. Reazione si Havoc che da terra sgambetta Selim, portandolo a terra e chiudendolo poi in una CROSSFACE!!! Saladin resiste e prova a liberarsi a colpi di gomito, e ci riesce. I due rialzano, ed è Havoc a spare per primo (come Ian Solo... o no?), con un DROPKICK!!! Il Child prende poi lo slancio per sorprendere l'avversario che si rialza... LARIAT!!! Saladin ancora a terra, Havoc attende ancora che si rialzi per colpire ancora... ENZUIGIRI KICK!!! Havoc ha steso l'avversario definitivamente, e lo rialza per pressarlo a colpi di chop all'angolo. Havoc sale sulle corde per chiudere un... FRANKENSTEINER... NO!!! SELIM RIBALTA IN UNA FALLING POWERBOMB... INTO JACKKNIFE HOLD!!!

1...
2...
2,9999NOOOO!!!

Nulla, nulla da fare, per pochissimo! Entrambi i lottatori decidono di dare il cambio ai rispettivi tag partner.
Great X parte all'assalto, travolge Ifrit pressandolo contro le corde. I due rischiano quasi di cadere fuori dal ring, l'arbitro non riesce a dividere i due giganti stretti (stretti nell'estasi d'amor) in una morsa letale.
Ifrit riesce però ad arpionare un braccio di X e a storcerlo. Come già accaduto in passato, il gigante nTo mostra una propensione alle submission move tecniche, infatti pressa l'avversario portandolo a terra... KIMURA LOCK!!!
Il “djinn” applica la mossa di sottomissione con la quale Masahiko Kimura sconfigge Helio Gracie (un po' di storia), Ifrit serra la mossa quasi al centro del ring... HAVOC INTERVIENE!!! Missile Dropkick di Havoc a liberare il compagno.
L'azione si ferma, i due giganti si rialzano, Great X molla una chop, Ifrit incassa, Great prende uno slancio sulle corde, spallata, Ifrit incassa, Great prende un nuovo slancio, Ifrit carica un Lariat... a vuoto! Great prende ancora uno slancio... ROARING ELBOW!!!
Ifrit barcolla, X è galvanizzato, afferra l'avversario alle spalle... MOLLY MAL... NOOOO!!! Troppo pesante, Ifrit è troppo pesante da sollevare, si libera e quindi può attaccare. Gomitata al petto di Great e subito dopo una possente capoccita, Selim appena vede cosa sta accadendo balza dentro il ring per scagliarsi contro Havoc e spintonarlo giù dal ring. Ifrit alza da terra Great... 3rd WISH!!! A segno, Back Suplex Chokeslam into Pin...

1...
2...
3!!!

Il match è finito, abbiamo i vincitori della Me, My-Big-Self & World Tag League 2016!

Saladin The Great & Ifrit The Giant b. Child of Havoc & Great X (18:02) con la 3rd Wish vincendo il torneo.

Boato di pubblico, i Galata nTowers hanno vinto la competizione. Selim Arkin è il primo wrestler ad aver trionfato in entrambi i tornei annuali della R-Pro, avendo già conquistato nel 2015 l'8th King of Rome Tournament.
Il resto del new Turkish order raggiunge il ring per celebrare la vittoria di Saladin The Great & Ifrit The Giant. Dopo mesi e mesi di relativa sordina, la stable turca ritorna a fare la voce grossa in R-Pro. Adesso vedremo come intenderà sfruttare il premio, se puntare ai titoli di coppia o a quella cintura World Heavyweight che manca ormai da oltre 3 anni.

[align=center]Posted Image[/align]
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
wordlife85

Allora, commentiamo questo show che, di fatto, aveva moltissimi match che mi interessavano da vicino per un motivo o per l'altro (il torneo è stato giudicato anche da me, il match femminile e il torneo che decretava lo sfidante al titolo vedevano miei personaggi protagonisti sul ring, Raven vs Bohemien l'ho scritto io :D...insomma, c'era di tutto un pò).

Partiamo dal torneo.
L'esito non è sconvolgente a mio avviso, è un risultato che ci sta.
Ero indeciso leggendo i promo se favorire i turchi (il promo a mio avviso è stato migliore nel complesso rispetto a quello di Havoc e compagno), ma alla fine ho optato proprio per premiare quest'ultimo.
La scelta è stata fatta in base alla 'non presenza' di Ifrit nel promo, anche se è un personaggio che non parla avrei preferito un maggior coinvolgimento anche emotivo di quest'ultimo nel promo stesso. Tuttavia, leggendo ora il promo di apertura dello show, si vede che Ifrit ha proprio questo tipo di carattere, questo modo di porsi che anche in una situazione come quella della dipartita di Sehrazad, lui non tradisce emozioni bensì pone la mano sulla spalla di una disperata Safiye. Il tutto si rifà, di fatto, al promo stesso anche come tipologia di gestione, quindi comprendo chi ha mosso un'osservazione dicendo che da Ifrit non bisognava aspettarsi un qualcosa di diverso, pena lo snaturare il personaggio.
Alla fine, comunque, il mio voto non è stato decisivo in quanto la vittoria non è andata comunque al team di Child of Havoc ma proprio a quello dei turchi, quindi poco male.
Il promo di Milton e Maximo nella fase iniziale non mi ha convinto. Io sono favorevole al tipo di promo nel quale si prende spunto a quanto commentato e detto negli show, significa tenerci e cercare di fare uno step, ma quando si mischia smart a mark, quando si parla di una sorta di scelta (anche se in maniera comedy e con un retromarcia) la sensazione che mi lascia il promo è di un qualcosa di artefatto. Si può discutere sul fatto che comunque non ci si debba fermare li, che bisogna analizzarlo per l'appunto come un riferimento comedy, ma sono le piccole cose che fanno differenza per me e leggendo la prima parte il resto del promo diventava un plus, sicuramente migliore rispetto al promo del primo turno (per me) ma non tanto da meritare un piazzamento migliore rispetto a coloro che si sono giocati la finale.

Sono estremamente sorpreso dalla vittoria di Kratos, dico la verità pensavo potesse vincere chiunque ma Kratos davvero non lo immaginavo. Anzi, rettifico, pensavo che potesse vincere chiunque tranne Drago, ma non perchè non pensassi di avere delle chance, bensì perchè SO che cosa avviene con Drago, SO che il match lo scriveva Diggia, ed il fatto che Diggia avesse apprezzato il mio promo e sapesse cosa farne mi aveva fatto intuire che fossimo sulla stessa lunghezza d'onda. Lunghezza d'onda effettivamente uguale considerando che la gestione di Drago nel match l'ho letteralmente adorata, così doveva andare e così è andata. Continuum con quanto accade in WBFF.

Lilith vince, non avevo moltissimi dubbi in merito considerando anche il responso del primo turno dove c'era stata un pò di discussione sui lavori di Amelia e Cray e sul match stesso (spero che con Amelia e con il match di RRR mi sia 'tirato su' di livello :D idem con il promo di Drago), Crystal effettivamente risulta ridondante con la sua non voglia di competere con le donne, il che rende, diciamo, la presenza della WBFF che ha solo Cray e Sophitia appena tornata come esponenti femminili abbastanza superflua in tema Thea. Si potrebbe anche fare una riflessione e sperare che qualcuno gestisca più pg femminili, ma queste sono cose extra R-Pro e mi sto dilungando troppo.

Retrogusto amaro per la mancanza del promo di Bohemien, con Raven che di fatto avrebbe meritato una difesa più semplice in termini di durata del match e resistenza del rivale, ma tant'è ormai il match era già scritto. Certo che...quando una cosa accade spesso, diventa abbastanza fastidioso a mio avviso.

In tutto questo...Allyson era Princess Sehrazath? WOW! Ecco perchè non doveva essere valutato il primo turno di questo match, c'era qualcosa sotto quando ho letto la card, immaginavo overbooking ma sicuramente non di questo tipo, sono rimasto piacevolmente sorpreso nel constatare che la più grossa emozione della serata l'abbia data un match che, di fatto, sapevo già come sarebbe andato a finire (intendo come esito).

Show che mi ha divertito molto, esiti che mi trovano concorde praticamente in tutto (avrei solo invertito vincitori e vinti del torneo, ma come commentato privatamente lo scarto era davvero minimo e per motivi che, leggendo altri lavori dei turchi, diventano meno importanti) e nient'altro da aggiungere.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
The Special Uan
Member Avatar
The Good
[utube]https://www.youtube.com/watch?v=7Wg2bNxgxRo[/utube]
ME DOVEDE DA LI SORDI, QUELLI GROSSI, BIG MONEY I BIG MONEY, I WANT BIG MONEY
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Il Cavaliere Nero
Member Avatar
AKA Pigmeo
12 punti - Havoc & X
Un buon promo, bello e decisamente di impatto il confronto tra i due su luce e oscurità e tra l'essere una specie di yin e Yang, con ognuno una parte dell'altro in se. Purtroppo, hanno parlato praticamente solo del primo team rivale e la cosa mi ha fatto pensare molto primo di dare un giudizio.

6 punti - Selim e Ifrit
buon promo, a tratti leggendolo mi è sembrato di perdermi un po' tra le parole di Selim, quando si dilungava maggiormente, ma comunque i punti toccati sono stati corretti e ben analizzati.
Qui c'è un corretto approccio a tutto il torneo, tranne un piccolo punto... Ifrit è come se non ci fosse. Ok è un pg 'muto', ma qualcosa potrebbe pure fare, una reazione, un riferimento a lui come membro del team... dopotutto è Selim che dovrebbe interpretare un vecchio Ifrit (anche se questa componente è stata parecchio snaturata)...
In definitiva mi sembra che il punto focale del discorso di Selim "noi siamo un team e non uno che ha trovato uno grosso con cui partecipare" sfumi quando in realtà questo è esattamente quello che si vede nel promo.

3 punti - Maximo Sabor
Saprete che mi va automaticamente in modalità genocidio il cervello quando si va oltre 'la parete' e partire subito parlando di giudici, meriti e lamentele, quando in realtà non c'è stato niente di tutto questo On Screen, mi ha spiazzato e deluso.
Per il resto ho visto stavolta analizzati meglio gli avversari, ma anche lo stile 'leggero' ne ha risentito...
Tra l'altro, le immagini iniziali non avevano alcuno scopo ai fini del promo e in gran parte (anche se divertenti) erano inutili

Mi spiace non poter valutare anche i lupi... ma vabbe, così è la vita.


Dopo aver copincollato i miei giudizi sul MMBS&WTL, passo al resto, partendo dalla Shot at Symposium. Guardando i nomi in ballo prima del match, ho subito pensato: vince Kratos.
A prescindere dai lavori messi in campo, dato che non credo ci fosse giuria anche per questa decisione, trovo sia giusto concedere a lui "l'onore" di vedersela con RRR a Simposium e il perché è presto detto... Come dice il nome quello show dovrebbe racchiudere un po' "il meglio" che le varie federazioni che aderiscono al Raven Project hanno da offrire e dubito si potesse trovare una sfida migliore di quella tra i vincitori dei due principali tornei interfed del 2016 (2W1C e KoR)
Sempre card alla mano, come alternativa a Kratos avrei dato Hardaway, la possibilità di cui ho parlato nel promo sarebbe stata comunque suggestiva, anche se sono di parte a riguardo, e in ogni caso da mesi quel nigga continua a dire che "c'è un peso leggero che avrebbe senso affrontare per la sua cintura" e la concomitanza con il possibile record dei record poteva essere l'occasione per rendere la sfida più grande di quel che non sarebbe stata 2 o 3 mesi fa.
Questa chance è sfumata nelle mie previsioni, quando ho saputo che il signor XXX del nTo sarebbe stato lo stesso che ha "eliminato" Hardaway nel suo tag team match dello show precedente... Appartenenza e stile, nonché precedenti tra i due sembrerebbero suggerire un nome su chi stia attualmente vestendo i panni di Turkish Machismo, ma non si può mai sapere, anche perché c'è un grosso particolare che si scontra con questa possibilità (ne parlerò nel pressoché certo scontro che avranno a breve visto come è andato il match).

Riguardo Bohémien... Per chi se lo chiedesse...
Sì, chi riesce a farlo promare ogni settimana gli scrive due o tre volte di farlo prima e no, non basta metterlo in card e aspettare che il miracolo accada.
Credo che insulti a parte, siano cose che possono capitare, io personalmente vivo nel terrore di dimenticare qualcosa e chiedo continuamente recap di deadline e impegni vari, in modo da fare sempre in tempo tutto all'ultimo minuto.

Lilith vince, ma vabbè, vince sempre... capirai.
Questo era la mia quota Diggia Ka$ta per l'evento odierno.

MVP dello show, senza dubbio Selim Arkin, a cui a questo punto restano due strade:
1) Competere per i Tag Team Titles con Ifrit
2) Ottenere in un match farsa contro Ifrit la shot al World Heavyweight Title
nell'attesa che si crei una terza strada per essere in disaccordo con la mia previsione, attendo la loro scelta con molto interesse.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Psykomarty

Show notevole, sopratutto per la partecipazione e i promo.

Lilith vs Amelia vs Crystal.
Unico punto dolente il promo di Crystal, a me pare palese, visto anche il precedent fail, che a Crystal fotta sega di lottare in R-Pro, a che pro farlo quindi?
Amelia ci crede e io ci credevo con lei, finalmente convinta e decisa, Lilith vince ma a filo, con una cradle al posto della solita sottomissione.
Interessante per il futuro.

RRR vs Boe.
Fango di merda, anni fa predilirono te a me per affrontare Raven e batterlo e manco il promo fai stronzo.
Nulla da dire, mi spiace per Raven.

Battle Royal.
L'unico scarso è stato Tito Canales, più che altro perchè l'unico importante del promo è stato Dragon, spero che le sue parole abbiano un seguito.
Bakunin inizia non male, malissimo con sto discorso di merda del "non so chi siate e dove sono" ma poi migliora con un buonissimo promo.
Bello il ciccione, bello proprio, mi è piaciuto.
Drago interessante, tantissimo, mi piace si mantenga una storia anche qua.
Kratos strano, abbastanza, troppo volgare per come lo immaginavo, ma giustamente vince lui, il più portato ad uno scontro con RRR.
Meglio Roland oggi, ma aspetto.
HardAway buonissimo, falla logica nel suo discorso ma ne parlero poi.
Turkish Machismo, solo <3

E veniamo al punto importante.

Milton mi è piaciuto, molto, ma cazzo l'inizio da Cougar no, no no, troppo, ripreso poi con troppa insistenza.
Peccato perchè ha voluto far leva su qualcosa di cui non avrebbe mai avuto bisogno.
Havoc ed X, buonissimi entrambi, davvero, però è anche vero che han parlato tanto e non dei loro avversari, cosa che a mio parere avrebbero dovuto fare di più; peccato davvero.
E finalmente vedo il Selim che mi piace in questi promo, non più piatto come nei promo che ha sempre fatto dai pentatitoli in poi, Selin ha smesso di credersi "il futuro nTo" per essere "uno che vince forte" e la cosa era noiosa, invece c'è stata evoluzione e crescita, tutta in questi promo sopratutto nel finale.

E finisco con me, si, Allyson era Sehrazat, si Jack è tornato da lei.
E ora?
Legion come la prenderà?
Ma sopratutto, FTW?
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
The DeepTrout
Member Avatar
The Young
Colpevole di non aver commentato lo scorso show, anche per evitare di inserirmi nel flame considerato che avevo poca voglia di discutere, lascio un commento a questo show che conclude il torneo del me, myself. Non farò un vero e proprio pbp, ma una serie di commenti generali.

Sul torneo cosa si può dire? Non capisco i pareri contrastanti su Selim, non mi sembra di vedere vie di mezzo. Poi per carità, mi fa enorme piacere vedere che Martino, uno di quelli che ha seguito Selim in tutto il suo sviluppo dalla 2FH ad oggi, mi abbia fatto questi complimenti, però non ho compreso le altre critiche. Per carità, le accetto, però non le comprendo. Unica cosa che non accetto è il commento sul fatto che Ifrit non parli, stiamo scherzando? :D E non credo che scrivere "Ifrit fa di sì con la testa" aumenti di molto la sua presenza all'interno del promo. Le Galata si basavano interamente su Selim ed è normale che in lui ci fosse tutto il duo. Ciò detto, sono felice di aver vinto il torneo sebbene non era il mio obiettivo principale: ho visto il torneo come l'occasione giusta per dare la svolta che Selim doveva avere. Mi stavo ammosciando nel momento sbagliato della gestione di Selippo e il torneo mi ha dato la spinta giusta per farlo tornare sulla cresta dell'onda. Ringrazio chi mi ha fatto vincere, in ogni caso, sperando che il lavoro fatto vi sia piaciuto. Contento anche di aver avuto come avversario, in finale, Havoc. Credo che sia uno di quei personaggi che potrà avere ancora molti intrecci con Selim, sia per il passato tra i due, sia per gli obiettivi comuni. A me il promo dei Maximo è piaciuto, ma sarà perché a me piace la rottura della quarta parete a differenza di altri, così come mi piace il comedy quando ben fatto e Ivan è capace di farlo. Riguardo ad Alpha e Legion, la loro presenza mi spiace sia stata legata quasi unicamente a scelte di Storyline. Sarà che il fatto che Sehrazat fosse Allyson mi sembrava abbastanza scontato, però la più grande sorpresa è il ritorno da Alpha, per fortuna direi. Mi incuriosisce molto il possibile sviluppo della storyline.

Lilith mantiene, giusto, sacrosanto, dobbiamo aggiungere altro? Sì, aggiungo che sarebbe bello vedere un'avversaria degna per Lilith. Mi stuzzicherebbe molto vedere un 3 way tra Lilith, Safiye e Nene, sarebbe molto interessante anche per sviluppi interni all'nTo.

Onestamente inaspettata la vittoria di Kratos, ma considerato che Turkish Machismo (best pg evah) e Hardaway andranno a collidere al Simposio, molto probabilmente, per il titolo Cruiser, forse era proprio Kratos quello che meritava di più la vittoria della contendership. Sono curioso di vedere come sfrutterà la sua occasione per affrontare Raven.

Il match tra RRR e Bohémien era scontato ancora prima di sapere che Expo ha letto la card alle 23:30 del giorno di uscita dello show, figurarsi dopo. Per carità, può capitare, ma mettiamo una pietra su questa situazione. Certo, è un'occasione sprecata e penso che sarà difficile riaverne un'altra a questo punto, ma la bontà del Conte d'Arancia e del Duca di Taranto può fare grandi cose. O grosse stronzate come dare un'altra chance a Expo. :3

In sostanza un buono show, con alcune note dolenti certo, ma un buonissimo show. Il torneo mi sembra, nonostante i casi di gombloddismo creati, sia stato giustamente onorato e sono felice di averlo vinto con Selim anche perché posso fregiarmi del record di unico lottatore ad aver vinto entrambi i tornei della R-Pro. Interessante anche la situazione legata al premio: il titolo tag per dimostrare che Selim non è un leader ma un perno attorno a cui l'nTo può girare e soprattutto titolo simbolo dei Dev Adam, oppure il titolo massimo simbolo di Mimmo e che manca da 3 anni e mezzo all'nTo per dimostrare che Selim invece, per quanto affermi il contrario, è il leader dell'nTo in questo momento? Eh, sticazzi, tanto scelgo io il mio premio, quindi dovrete solo attendere la mia scelta. :D
E-fed Career Highlights:
With Selim Arkin

5 Crown Sultan (PWGP International Champion, TurkWA Heavyweight Champion, 2FH Deranged Heavyweight Champion, OBW I-Jr. Tag Team Champion, R-Pro World Cruiserweight Champion)

WTF
2 Times WTF Tag Team Champions

R-Pro/AVLL/OBW/TurkWA
Winner of 2015 King of Rome
1 Time TürkWA Heavyweight Champion
1 Time PWGP International Champion
1 Time R-Project 6-Man Tag Team Champion (w/Ediz Gul & Hijo de Halfmoon)
1 Time R-Project World Cruiserweight Champion
2 Times AVLL I-Jr. Heavyweight Tag Team Champion (w/ Ediz Gul, w/ Maximo Chavarro)
1 Time OBW I-Jr. Tag Team Champion (w/Ediz Gul)

2FH
1 Time ZERO-Safety Champion (as Raged V)
1 Time 2FH Deranged Heavyweight Champion (vinto come Raged V, Selim si smaschera subito dopo)

With Emily Lazer
1 time WTF Starlette Champion

With Brian Donnelly
2 times WFS FTR Champion

With Afrikaan Freeky Ravers
1 time WTF Tag Team Champions

With Michael Roses
1 time WTF Rising Star Champion

With David Kelevra:
2 times GWF World Heavyweight Champion
2 times GWF International Champion
2 times GWF Television Champion
1 time BWF Tag Team Champion (with F "The Boss" - Lone Wolves)
1 time BWF Hardcore Champion
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Il Cavaliere Nero
Member Avatar
AKA Pigmeo
The DeepTrout,15 December 2016
12:01
considerato che Turkish Machismo (best pg evah) e Hardaway andranno a collidere al Simposio

Sperém de no :lol:
Se permette....
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Beppe

Sincero: non mi aspettavo di arrivare negli ultimi due sopravvissuti della Battle Royal, ma la cosa mi fa molto piacere. Il greco ha meritato la vittoria ed il suo promo mi è garbato parecchio, è uno di quei pg che voglio approfondire e con cui, magari in futuro, mi farebbe piacere interagire. Menzione speciale anche per Drago ed un Bakunin che aveva iniziato un discorso alla 'fregacazzi', ma che nel complesso sforna un bel promo.

RRR vince e convince, così come Lilith. Diggia oramai pare un carrarmato. Devo dire però che ora voglio vedere come se la caverà con il greco. Parliamo poi di due cose che mi han colpito positivamente.

La prima: Arkim. Essendo stato in 2FH ho avuto modo di vedere il buon Selim nel suo periodo migliore al tempo, Deranged World Champion e con l'nTo in quasi totale controllo di RAMPAGE. Adesso me lo ritrovo qui e devo dire che il pg continua a fare bene e convincere. Mi sarò sicuramente perso qualche pezzo per strada, ma mi pare maggiormente convinto. Lontano da quel leader-a-tutti-i-costi wannabe come poteva essere il fratello Mehmet (si scrive così? :D ). Rimane stratega, ma più convincente. Non saprei come altro descrivere.

La seconda: Allyson. Sinceramente, le faccende di Nene & Co. non le ho seguite, vuoi per un motivo, vuoi per un altro. Ma dopo questa voglio sapere dove andrà a finire per il semplice fatto che sono sempre stato appassionato della story Allyson-Jack. Di come i due convivono e di come i due 'tirano avanti a campare'. Martino ha sempre dato molto peso alle sue scelte di storia per quanto riguarda i suoi pg e sono contento di vedere "la saga" continuare.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Psykomarty

Il Cavaliere Nero,15 December 2016
16:31
The DeepTrout,15 December 2016
12:01
considerato che Turkish Machismo (best pg evah) e Hardaway andranno a collidere al Simposio

Sperém de no :lol:
Se permette....

Di cosa hai paura?
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Il Cavaliere Nero
Member Avatar
AKA Pigmeo
Ma che paura e paura...
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Psykomarty

Il Cavaliere Nero,16 December 2016
00:40

Posted Image
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Il Cavaliere Nero
Member Avatar
AKA Pigmeo
Malefico ha rubato il "volto" di Salsa Bravo.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Cross Wizard
Member Avatar
Grazie Gianni, GIAOOOO!
Non è Curryman, ma Fuego (CMLL).
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
1 user reading this topic (1 Guest and 0 Anonymous)
ZetaBoards - Free Forum Hosting
Enjoy forums? Start your own community for free.
Learn More · Register Now
Go to Next Page
« Previous Topic · Show · Next Topic »
Add Reply
  • Pages:
  • 1

Theme Designed by McKee91 and Lout of ZNR