Welcome Guest [Log In] [Register]
Welcome to Raven Project.


If you're already a member please log in to your account to access all of our features:

Username:   Password:
Add Reply
TWP #70; TWP & Friends
Topic Started: May 5 2017, 02:59 (117 Views)
Il Cavaliere Nero
Member Avatar
AKA Pigmeo
[align=center]DUNWICH

Viene mandato in onda sul Titantron un Video: il luogo è sconosciuto, notiamo soltanto un tavolo di forma rotonda, luce bassa e soffusa. Tre persone sono sedute intorno al tavolo, al centro di quest’ultimo vediamo un libro: il Necronomicon. Le telecamere indugiano su una delle tre persone sedute e la inquadra in primo piano: Si tratta di un uomo sulla quarantina con un sorriso davvero inquietante che inizia a parlare

Cthulhu: ”Non mi dimenticherò mai quella notte. La notte del richiamo, la notte in cui Cthulhu mi contattò nel sonno per mostrarmi il mio destino. Lei crede nel destino? Lei crede nei Grandi Antichi? Lei crede in colui che dorme e attende di essere svegliato?”

L’uomo porge queste domande alla telecamera riferendosi probabilmente al Mondo in generale o forse più nello specifico alla TWP.

Cthulhu: ”Vede, io so cosa serve al mondo. So cosa serve al Total War Project più nello specifico. Voi avete bisogno di credere, di credere in qualcosa di più grande. Avete bisogno di essere rassicurati, di essere convinti che tutto stia andando bene. Dovete stare dalla nostra parte, TUTTE le scuole devono sottomettersi alla nostra per poi essere sacrificate nel nome dei Grandi Antichi. Dovete soltanto seguire le mie parole, ascoltarle attentamente. Vi guideranno, vi eviteranno ogni pensiero. Dovete soltanto eseguire un ordine e fare il vostro lavoro. Ne sarete capaci tutti, perché io non sbaglio mai. Non assegno mai un compito a qualcuno che non è capace di portarlo a termine. Chiunque sarà scelto per primo, se farà ciò che dico verrà salvato.”

Cthulhu sorride in modo sempre più creepy e alle sue spalle appaiono due fratelli gemelli in piedi dietro di lui.

Cthulhu: ”Loro sono i Murdrum Brothers ovvero John Doe e N.N. Non parlano molto, non sono socievoli. Sono al mio servizio, sono stato l’unico qua dentro che è riuscito a controllarli. Se non ascolterete loro potranno aiutarvi, aiutarvi a trovare la strada. Potranno portarvi da me, tra le mie braccia. Sarete avvolti nella mia presa, dovrete fare silenzio e ascoltare. Poi tutto si farà buio e la verità vi verrà rivelata. Io sono Cthulhu, un membro della Cerchia Interna e sto arrivando.”

Cthulhu torna nella penombra, la telecamere si sposta verso un altro membro della Cerchia Interna. Sembra che la HPL Wrestling si stia ufficialmente presentando. A chi toccherà ora? Un uomo di enormi dimensioni si fa avanti, ha la fronte completamente distrutta da cicatrici.

Abdul: ”Ero conosciuto come Abdullah The Butcher, molto tempo fa. Prima che, durante uno dei miei viaggi, trovai quel libro.”

Il mastodontico lottatore si alza per prendere con sé il Necronomicon.

Abdul: ”Il Necronomicon, il libro dei morti. Questo libro mi ha indicato la via, mi ha aperto gli occhi. Mi ha fatto capire che dovevo rinascere. Mi ha fatto capire che Abdullah The Butcher era morto. IO ho fondato la Dunwich e io ho creato la HPL Wrestling. Il tutto leggendo un libro che solo IO posso capire. Mi chiamo Abdul Alhazred ma potete chiamarmi “Arabo Pazzo”. Non ho pietà, non sono razionale, non ho una strategia. Io sono la parte violenta dei Grandi Antichi. Io agisco e se entri nel mio mirino verrai DISTRUTTO. Adoro prendermi il tuo sangue come trofeo. Non sono solo, sono riuscito a convertire alla mia causa una persona descritta da tutti come Pazza”

Abdullah si gira e nella penombra vediamo arrivare colui che si fa chiama Amahl Farouk o Shadow King a seconda di quale personalità prende il sopravvento. In questo momento lo vediamo metà in versione normale e metà con un facepaint ispirato a Venom.

Abdul: ”In questo momento Amahl è in fase di conflitto, non sa se far uscire la sua parte normale o la sua parte demoniaca. Amahl o Shadow King? Lo scoprirete quando entrerò in battaglia e appena succederà ve ne accorgerete: il sangue scorrerà a fiumi.”

In tutto questo la telecamera si sposta in un angolo della stanza dove un lottatore decisamente possente se ne sta in disparte a costruire delle specie di trappole per uccelli e non bada minimamente a quello che sta succedendo nella stanza.
L a telecamera torna sulla tavola rotonda. Due membri su tre della cerchia si sono presentati, la telecamera indugia sull’ultimo membro che va a prendersi la telecamera inquadrandosi in primo piano. Notiamo l’enorme cicatrice a forma di sorriso sul suo volto deturpato, i capelli verde e lo sguardo assolutamente folle.

Azathot: ”Perché la gente ha paura del Caos? Me lo sono sempre chiesto. Perché il caos è equo. Dà ad ognuno ciò che si merita ed ecco perché le persone ne hanno paura. Ognuno mostrerebbe il proprio volto, ognuno avrebbe ciò che si merita e quante persone conoscete che sono in posizioni migliori rispetto a quelle che si meritano? Quante persone nel Total War Project hanno più di ciò che si meritano? Tante, troppe..forse TUTTE. Ecco perché è meglio etichettare come pazzi coloro che cercano di portare il caos.
AH-AH-AH-AH-AH.”

Risata assolutamente creepy quello di colui conosciuto come Azathot che non sembra aver finito.

Azathot: ”Quando arriverò, tutti avranno ciò che meritano. Io mi ergerò a capo di questo folle mondo, di questa folle dimora. Ma prima, prima di affrontare me, prima di vedere la follia più pura dovete farmi una sonora…
RISATA.”

???: ”AHAHAHAHAHAHAHAHA”

Un lottatore, giovane e dai capelli rossi, appare alle spalle di Azathot e inizia a ridere in modo sguaiato senza fermarsi. Lo stesso Azathot, che tiene la telecamera, inquadra un altro suo adepto probabilmente. Non si muove, sentiamo soltanto il ticchettio di un orologio. L’uomo ha un cappello a cilindro, un completo sgargiante e un orologio che tiene in mano. Il ticchettio è l’unica cosa che sentiamo.

Azathot: ”Loro sono i miei Araldi Del Caos: Mycroft Carnage e Herbert West. Noi siamo la Dunwich e stiamo arrivando. Non arriveremo tutti insieme, per distruggere un posto come il TWP ci vuole un certo ordine nel caos. Uno di noi arriverà per primo, seguito da un altro e un altro. Ma ricordatevi: se ci vedrete tutti e tre insieme sarà la FINE.”

Una risata conclude questo inquietante segmento. La HPL Wrestling si è presentata, i loro capi si sono fatti avanti. Loro stanno arrivando, chi saranno i loro primi bersagli?


Posted Image

Passano alcuni spezzoni del precedente show.
Vediamo le Kurofune a far Karaoke, gli HinoHarashi ed il loro intervento, la MRS e lo scontro con Valtharius, poi la firma del contratto ed infine le dichiarazioni prima di Steed e poi di Raven.

Risuona Something for You, ormai il pop che si sente è un ibrido tra odio e chi apprezza coloro che compaiono sulla rampa.
Drew Dozer, Danny Dozer ed infine Sami Maeda.
Il Rock 'n' Rolla ha come al solito il microfono, i tre si fermano sulla rampa iniziale, Dozer sta mangiando da un cartone una pizza intera.

Maeda: "Easy men, i hear ya.
Si vi ho udito, vi ho udito molto bene tutti, prima di tutto VOI"

indica il pubblico

Maeda: "Oh si, che arena spenta che ho visto, vi siamo mancato vero?
Senza di noi non ve la siete passata benissimo, si qualche ottimo match, ma anche molte e molte delusioni"

Maeda fa una smorfia

Maeda: "Strano perchè mi pare che qualcuno abbia starnazzato che le sua sublime presenza con una cintura abbia tolto ogni riflettore da quello che gli Heel 4 Hire stanno facendo dalla loro comparsa, ossia dettar legge.
Qualcuno convinto di essere lui il motivo per cui tutti siamo qua e probabilmente il motivo per il nome del prossimo grande show"

Maeda si gratta il mento

Maeda: "Eppure a me invece pare R..."

Drew copre il microfono di Sami e se lo prende

Drew: "Sei pazzo amico?
Sai che se lo nomini poi quel tizio viene ad agitarsi sul ring per rispetto verso il proprio onore?"

Sorride

Maeda: "E la cosa ti spaventa Rawhide?"

Ed ora sorride Drew

Drew: "Direi di no visto che a quanto pare perde sempre se si trova davanti uno con meno esperienza di lui"

Maeda riprende la parola

Maeda: "Quindi, Red Revolution Raven, bella la tua arringa difensiva ma respinta, hai fatto pena quando hai scavalcato i tuoi allievi ed hai fatto ancor più pena perdendo il titolo a quanto?
Prima o seconda difesa?
Il mio amico Valty ha deciso che dopo il trauma subito lui e la Scuola delle ragadi anali dovevano puntare su qualcuno di sicuro più fallito di loro, ottima scelta Morgan, complimenti, impossibile scazzare ora"

Maeda si sposta verso il pubblico

Maeda: "Un pò di bla bla, Cassie ha fatto il culo anche a queste avversarie, un patetico contract sign con un coglione gonfiato che le ha prese per l'ennesima volta ed un campione che sta iniziando a puzzare di vecchio ma arriviamo al punto.
A quanto pare l'universo ci ha concesso un match, un match per il titolo contro gli Hinoarashi"

Maeda sorride e si toglie gli occhiali, chiamando a se la camera

Maeda: "Point that on THIS money maker booy"

Punta verso di se.

Maeda: "Voi non avete deciso un cazzo, avete preso atto dell'ovvio, ossia che non esistevano altre opzioni oltre a darci il match che ci spetta.
Abbiamo guadagnato ogni singolo minuto su quel ring contro di voi, a differenza vostra che per ora avete solo dimostrato che l'universo si caga in mano finchè non lo metti con le spalle al muro"

Maeda spinge indietro la camera e si siede

Maeda: "Un match dove il vincitore deciderà la stipulazione finale, sai, vorrei lasciarti vincere, seriamente no Danny non scherzo!"

Maeda si rivolge a Dozer che ha la pizza ferma a mezz'aria sconvolto.

Maeda: "Vorrei davvero vedere cosa si inventerebbero, tipo un match con tutti i loro giocattoli come armi oppure con le esplosioni tipo i telefilm dei power rangers; potrei sdraiarmi e lasciarti vincere"

Maeda si sdraia

Maeda: "Ma ci sono due questioni, la prima è questa"

Il microfono vola e Drew lo prende al volo

Drew: "Il problema è che se vince lui saremo io o Danny a decidere la stipulazione, e lo faremo alla vecchia maniera, chi beve più pinte e resta in piedi.
E quando vincerò io oh oh oh, sarà giorno di maxi saldi al walmart del dolore"

Danny se la ride, Sami riprende il microfono mentre si alza

Maeda: "Sfida di bevute con lui? Ma sei serio? Cazzo sfidalo a chi fa più scale"

Danny diventa serio, poi si fissa la pancia e riprende a mangiare.

Maeda: "La seconda questione, tolto l'hell in a beer che ci sarà tra Drew e Danny, è che tu mio piccolo soldatino pieno di onore e cazzate non ti sei mai fatto avanti a difendere l'universo dicendo -yo Sami, non sento alcuna soddisfazione ad averti sconfitto a quel modo, voglio vincere da solo e con l'onore che il mio senpai-hentai mi ha insegnato- oh no, sei stato zitto zitto.
Ma ora è tempo di urlare amico, è tempo che l'universo intero ti senta chiedere pietà.
E dopo vi insegneremo che l'unica legge che vale è quella del più forte"

Maeda si alza in piedi sorridendo, assieme ai suoi soci si allontana.


Posted Image

Godai Dojo.
In una stanza vediamo Hayate Kita, che pur non facendo niente di particolare ha un’aria estremamente concentrata.
Tutt’a un tratto, però, è costretto a spostare la propria attenzione su altro, per la precisione su una scena che abbiamo già visto.

Le torce si spengono.
Buio.

Kita: “Ma che…?”

???: “Sei pronto ad affrontare il Buio, Hayate?”

Voce femminile

Kita: “Chi sei?”

???: “Il Buio e la Notte non sono la stessa cosa.
La Notte si alterna al Giorno contribuendo alla Vita, è in armonia con l’Universo e con la Natura.
Il Buio invece agisce con il solo intento di distruggerla: è aggressivo, violento, subdolo, non vuole lasciare agli altri nulla che non sia Privazione e Disperazione.
Sami Maeda è il buio, e tu devi essere pronto: non è nemico da sottovalutare, già una volta ne hai avuto prova e l’Universo ha dovuto mettere in mezzo Valtharius perché fosse fatto il proprio volere.”

Kita: “Stai cercando di farmi paura? Ti ha forse inviato qui Sami Maeda?”

???: “Sono qui perché anch’io sono capace di leggere i segni dell’Universo, e proprio essi dovrebbero metterti in guardia.
O sbaglio?”

Qualche attimo di silenzio

Kita: “Conosco Sami Maeda, donna. E ricordo molto bene che il mio precedente scontro con lui è stato pieno di difficoltà, ma non devi commettere l’errore nel quale invece sei caduta fin sopra i capelli.
Non devi mai dimenticare che cosa sia il Vento.”

Hayate sembra davvero risoluto

Kita: “Il Vento non è soltanto quella brezza che ti provoca tanto piacere in riva al mare, o quella forza inarrestabile in grado di spazzare via tutto ciò che incontra.
Il Vento è libertà, crescita ed espansione: non soltanto fisici, ma anche e soprattutto mentali.
Lo scontro avuto tempo fa con Sami Maeda mi ha messo davanti alla necessità di crescere, mi ha ricordato che non devo mai dimenticare di cercare quali aspetti di me stesso migliorare in modo da camminare con passo sempre più stabile e sicuro sulla Via del Guerriero.
Il Buio potrà anche risucchiare ed annullare la Luce, ma di certo non può impedire all’Aria di muoversi, né alla mente di espandersi.“

Nuovamente un lungo silenzio.

???: “Non posso darti completamente ragione, Hayate.
Ciò che dici può sembrare giusto, ma solo perché non hai ancora conosciuto cosa sia realmente il Buio.
Non posso che ripeterti di stare in guardia.”

Pochi attimi dopo le torce si riaccendono, ed uno stupito Hayate si accorge di essere rimasto solo.


Posted Image

Xue: "Il primo match della serata è un One on One Match e da al vincitore la possibilità di far scegliere al suo team la stipulazione del match valido per i FWF World Trios Titles!
Il primo warrior a fare il suo ingresso, con il peso di 98kg, dalle Hawaii USA, per gli Heel 4 Hire: Sami Maeda!"

Che sebbene nelle ultime settimane non abbia avuto grandi accoglienze dal pubblico, riesce comunque a mantenere una parte di sostenitori, fedeli a lui e al suo nuovo stile. Non sapremo mai se la mano all'orecchio dell'Heel 4 Hire è per loro o per i suoi detrattori, ma quel che conta è che con un pubblico abbastanza diviso, Maeda raggiunge il ring e va su un paletto a togliere gli occhiali da sole e lanciarli tra le prime file.

Xue: "E il suo avversario, da Sagamihara Giappone, con il peso di 88kg, dal Godai Dojo in rappresentanza degli Hinoarashi FWF World Trios Champions, è L'Aria: Hayate Kita!"

Che senza ricevere picchi elevati come quelli del suo avversario odierno, riceve comunque un'accoglienza più costante, applausi per lui e per la sua scuola, oltre che per il suo team attualmente campione trios.
Con la sua cintura in spalla, Hayate percorre tutta la rampa senza staccare gli occhi dal suo avversario e una volta sul ring, niente altro sembra contare per lui, la cintura va al referee, senza una provocazione per Maeda, né una smorfia mentre l'arbitro ricorda le regole ai due e dà il via all'incontro!

Winner Choose the Stipulation
One on One Match

Godai Dojo vs Heel 4 Hire
Hayate Kita vs Sami Maeda

Con una prova di forza a centro ring... Immediatamente spezzata da Sami Maeda, che piazza le dita in faccia all'avversario, cercando occhi e naso e al referee che cerca di mettersi tra i due partecipanti, risponde anticipando tutti con una sonora Chop al petto del giapponese! Che resta sorpreso al primo colpo, ma non al secondo, al quale risponde puntuale, iniziando così uno scambio a centro quadrato! Il primo a stancarsi, dopo qualche manata sul petto di troppo è proprio Kita, che evita il colpo di Maeda e ne sfrutta la carica per un Judo Arm Throw, seguito da un Low Dropkick! No! Subito dopo la proiezione a terra, Sami con un'altra capriola si è allontanato abbastanza e messo al sicuro. Kita va a vuoto e si rialza subito dopo la caduta, con Maeda a sorridergli e salutarlo con una mano da qualche metro di distanza.

Fullerton: "Come sappiamo, questo è un rematch tra loro, nella prima occasione, Valtharius intervenne costando a Maeda e agli Heel 4 Hire la chance di sfidare la Scuola del Sapere Superiore per i titoli..."

Cletus: "E l'ironia della sorte ha voluto che proprio così gli Hinoarashi hanno conquistato la chance di strappare le cinture ai compagni di Valtharius, quindi ecco il rematch stasera, sperando che tutto fili liscio stavolta."

Ed ecco i due a buttarsi di nuovo l'uno contro l'altro, colpo in corsa di Kita, Maeda evita e risponde con delle ginocchiate all'addome del giapponese appena si gira, quindi un lancio contro le corde, rimbalzo di Kita e Clothesline di Maeda! No! L'Aria gli vola attorno e blocca l'hawaiano per un DDT! Nooo! Maeda con un Leg Sweep ne esce ancora bene, stende Kita e poi lo schiaccia con un Leg Drop! Noooo! Hayate risponde come in precedenza Sami Maeda, appena arrivato a terra si rimette con una capriola all'indietro e ad andare al tappeto è solo l'Heel 4 Hire... Che poi si becca un violentissimo Buzzsaw Kick da Kita! Prova il pin!

Uno... Due... No! Maeda alza una spalla!

E subito dopo essersi rialzato, stavolta è Kita a sfidare l'avversario a farsi avanti, per poi battere le mani chiedendo al pubblico di farsi sentire.
Maeda si rialza, come sempre con il suo sorrisetto in faccia e Kita percorre i pochi passi che li separano per colpirlo con un calcio... No! Maeda afferra la gamba del rivale e si rimette in piedi, Kita cerca la coordinazione per un nuovo attacco... Ma trova solo un Lariat violentissimo di Maeda che lo rispedisce al tappeto! Ora è l'hawaiano a ridersela, ma senza accontentarsi, Maeda va all'angolo e dopo aver raggiunto la corda più alta si lancia con un Diving Elbow Drop... A segno! Drop the Sauce connessa e pin di Maeda!

Uno... Due... Trno! Kita kicks out!

Stavolta però Maeda non vuole perdere tempo, si rialza e prende subito la rincorsa alle corde mentre Kita si rialza, rotazione dell'H4H e Spinning Lariat!!! Nooo! Kita evita la Sushi Torpedo abbassandosi e scatta in avanti, Maeda riprende la corsa e va contro le corde con un Handspring... I due si ricongiungono a centro quadrato e Crazy Diamond di Sami Maeda!!! Nooo!!! Kita lo blocca durante l'esecuzione del suo Cutter... E lo schianta a terra con un Back Suplex! Ancora schienamento di Kita!

Uno... Due... No! Maeda ne esce ancora alzando il braccio destro...

E Hayate Kita glielo blocca per un Fujiwara Armbar!!! L'Aria va a chiudere Sami Maeda in una presa di sottomissione al braccio... Ma anche prendendolo di sorpresa, gli insegnamenti della scuola di Wildcore restano nel profondo del background di Maeda, che impedisce all'avversario di chiudere al meglio la manovra e riesce a trascinarsi alle corde, in salvo!
Qui il referee chiede ad Hayate Kita di mollare la presa, il giapponese si rialza a centro ring e Maeda fa lo stesso con l'aiuto delle corde, così l'Aria può tornare addosso all'avversario, prenderlo per un braccio e lanciarlo dalla parte opposta del quadrato, no! Maeda reversa, contro le corde finisce Kita e dopo il rimbalzo arriva il Japanese Arm Drag... Non è un'ottima idea, Hayate blocca l'attacco dell'avversario e trattenendolo gli passa alle spalle per una Octopus Stretch... Noooo Kita va ad attaccare una gamba di Maeda variando la presa in una Calf Killer!!! Stavolta riesce a portare l'avversario a terra con l'intenzione di farlo cedere!
Il tentativo si protrae per quasi un minuto a centro ring, ma come in precedenza, gli anni di insegnamenti si fanno sentire e Maeda trova le forze per resistere e poi per trascinarsi fino alle corde sui gomiti e mettersi nuovamente in salvo!

Fullerton: "Kita sembra non accontentarsi di sconfiggere Maeda, ma sta ricorrendo alle sue sottomissioni per farlo"

Cletus: "Vuole una resa incondizionata, probabilmente, un risultato che possa caricare i suoi compagni e frustrare gli avversari in vista dello scontro finale per i titoli!"

Se non altro Kita sembra essere riuscito a danneggiare Maeda e quando i due si rimettono in piedi, l'hawaiano zoppica leggermente, così il giapponese ha modo di attaccare più velocemente, per primo, con una serie di Forearm Smash, poi un lancio alle corde, rimbalzo di Maeda e Superkick di Hayate Kita! Noooo!!! Sami evita e appena Kita si gira... E' lui ad andare a segno con un Superkick! Heelstrike di Maeda, che senza perdere tempo prova una combo di colpi, rincorsa alle corde, capriola e Rolling Thunder! Quindi si rialza e connette una Moonsault Press!!! Here Comes the Pin completata! And... Here Comes the Pin!!!

Uno... Due... Tre!!! Noooo!!! Kita alza ancora una spalla!!!

E stavolta è Sami Maeda a provare la sottomissione su Kita!!! Lo gira e gli blocca le gambe... in una Inverted Cloverleaf!!! Chainsaw Shark-Tooth!!! Riuscirà a chiuderla..... Sì, è chiusa!!! Sami Maeda chiude alla perfezione l'avversario, le distanze dalle corde sono perfette e Hayate Kita è immobilizzato a terra in una presa che lascia in una posizione comoda Maeda!
Il giapponese non ha intenzione di cedere e prova a muoversi sulle braccia fino alle corde... Ma Sami Maeda non molla la presa!!! Finalmente Kita riesce a trascinarsi fino alla corda più bassa... Ma l'Heel 4 Hire lascia la presa con una gamba per un solo istante, per poi riportarlo a centro quadrato... E richiudere nuovamente la Chainsaw Shark-Tooth!!! Secondo tentativo di Sami Maeda e stavolta Hayate Kita non ha più le forze per trascinarsi alle corde, mette le mani in testa cercando di resistere il più possibile... E poi è costretto a cedere per evitare danni peggiori!!! Hayate Kita batte la mano sul tappeto debolmente per un paio di volte e si arrende!!!

Xue: "Il vincitore per sottomissione con la Chainsaw Shark-Tooth in 11 minuti e 46 secondi è Sami Maeda!!!"

Fullerton: "E quindi saranno gli Heel 4 Hire a scegliere quale sarà la stipulazione del Title Match di TWP #72!"

Cletus: "Questa è una brutta notizia per gli Hinoarashi, proprio stasera infatti, Hayate Kita ha capito cosa significa sfidare Maeda e i suoi nel loro campo!"

Soddisfatto e festante, Maeda lascia il ring e sembra pregustare il massacro che decideranno di mettere in scena i due Dozer nel match titolato di TWP #72, mentre Kita resta nel ring a guardarlo allontanarsi, con la sua espressione che è un mix di rabbia e dolore.

Posted Image

"Untamable Beast" risuona nell’arena e sullo stage ecco arrivare sullo stage Senòr Jefe e l’ex campione Anarchy Annihilator! Il duo viene fischiato dal pubblico di New York mentre percorre la rampa fino ad arrivare al ring, dove Annihilator sale per primo, saltando sull’apron ring ed entrando poi passando per la seconda e terza corda. Jefe entra subito dopo essersi armato di microfono, posizionandosi a centro ring assieme al suo allievo. La musica si interrompe e Jefe prende parola

Jefe: "Oggi è un giorno di festa e gratitudine, amici miei. Oggi noi festeggiamo e rendiamo grazie ad un uomo in particolare, che ha placato l’ira di un mostro che cammina tra gli uomini, che da qualche settimana a questa parte aveva la testa annebbiata dal desiderio di vendetta verso una certa ‘’leyenda’’ di questo business"

Abbastanza chiaro a chi si riferisca Jefe con le proprie parole, tanto che il pubblico Newyorkese richiama ora il nome di Red Revolution Raven. A zittirli è sempre Jefe, che riprende parola

Jefe: "Quell’uomo, colui che ha placato l’ira del mostro, non è un uomo qualunque come potreste esserlo voi, no no, lui è un luchador! Un luchador che discende da una grande stirpe di guerreros, la mia, e non c’era il minimo dubbio che potesse adempiere al suo compito in modo più che eccellente.
Questo luchador ha compiuto un gesto che verrà ricordato negli annali della TWP, sconfiggere in una sola noche un ex Rey de la Guerra e un pluricampione di molteplici federazioni mondiali, rendendo fieri i suoi antenati, i suoi parenti anche quelli che non meritano di discendere dalla nostra stirpe. Vi chiederei di accoglierlo bene ma so che è impossibile per voi riconoscere la grandezza e la magnificenza di qualcuno del calibro di mio nipote.
E’ quindi con grande gaudio e gioia che annuncio a voi pezzenti il nuovo campione Anarchy, mio nipote: Estragos!"

'Ave Satanus' risuona nell’arena. Le tetre sinfonie e il canto in lingua Latina accompagna l’ingresso del neo campione Anarchy della TWP: Estragos! L’angelo caduto arriva sullo stage, titolo Anarchy alla vita, cammina lento la rampa e arriva al ring, salendo prima sull’apron e poi sul paletto, strappando la cintura dalla propria vita e alzandola al cielo con la mano sinistra. Scende dal corner Estragos, andando vicino allo zio e al compagno di Escuela, che non toglie gli occhi dalla cintura di campione Anarchy.
Jefe porge la mano al proprio nipote, Estragos glie la stringe; la stretta di mano dura qualche attimo, poi Jefe prende a parlare

Jefe: "Nipotino mio, vederti con quel titolo alla vita mi riempie di gioia: vedo in te tutto il mio lavoro, il mio tempo e il mio sudore ripagato nel vederti diventare un rispettabilissimo luchador con una carriera davanti, piena di riconoscimenti, trofei e titoli di campione, cominciando da quello che già hai conquistato sette giorni fa e che tieni ora sulla tua spalla.
Sono fiero di te, Estragos… ma adesso, devo chiederti di rispettare la seconda parte del nostro piano…"

Jefe si fa da parte, mettendo Annihilator sulla traiettoria di Estragos e il gigante con la maschera da teschio pare molto, molto impaziente

Jefe: "…dai ad Annihilator la title shot e restituisci lui il suo titolo di campione"

Conclude cosi Jefe, con Estragos che temporeggia passeggiando per il ring, girando attorno ad Annihilator e poi tornando davanti a lui. Si è armato di microfono che tiene ora nella mano sinistra, mentre la destra regge il titolo Anarchy sulla spalla

Estragos: "Zio, io ti ringrazio per tutto quello che hai fatto per me in questo ultimo anno: grazie a te sono uscito dall’ombra di mi padre y di mi hermano. Ti devo molto, è vero… ma sai, in questi sette giorni ho pensato molto…"

Attimi di panico: Jefe si pietrifica, Annihilator è sulla via di esplodere e fare una strage

Estragos: "…come hai detto, io in una notte sola ho battuto due dei più grandi nomi di questo business, una leyenda y un rey de la guerra riportando il titolo Anarchy da noi nella nostra amata Escuela, ma hai dimenticato di menzionare quante botte io abbia subito da parte della leyenda e del rey della guerra, di come quei due abbiano usato mille ed uno modi creativi di colpirmi con oggetti contundenti, mettendo a rischio la mia carriera. E quindi mi sono chiesto 'por què?' Perché andare all’inferno e tornare indietro solo per dare questo titolo a lui: un bruto senza cervello, i quali unici pensieri sono mangiare, spezzare ossa e riposare…"

Annihilator non sembra gradire questa breve descrizione da parte di Estragos. A fermarlo dal aggredire Estragos è Jefe, che visibilmente preoccupato in volto, mette un braccio contro l’addome di Annihilator, segno di rimanere li dov’è. Tensione fitta, cosi tanto, che si può tagliare solo con l’ausilio di una motosega

Estragos: "…ma poi la risposta è arrivata da se: un bruto senza cervello, i quali unici pensieri sono mangiare, spezzare ossa e riposare. L’ultima cosa di cui ha bisogno la Escuela, è che quel monstruo vada in giro a crearci guai, a te zio, a Sombra e Ignacio in giro per il mondo, e soprattutto, alla mia carriera."

Respiro profondo di Estragos che trattiene per qualche secondo

Estragos: "Per questo motivo accetto le condizioni originali: concedo ad Annihilator una title shot al mio titolo, oggi, aqui e adesso… *fischi del pubblico, Jefe torna sereno e Annihilator calmo* … ma sapendo a cosa vado incontro mettendo piede su questo ring, contro uno come lui, in una lucha vale tudo *scuote la testa Estragos, togliendo la cintura dalla propria spalla e allungandola verso Jefe e Annihilator* preferisco vivere para luchar oltro dia. Rinuncio al titolo e lo consegno ufficialmente ad Annihilator, rendendolo il nuovo campione Anarchy della TWP"

Pazzesco! Estragos decide di consegnare il titolo senza difenderlo! Sotto i fischi del pubblico avviene il passaggio di mano tra zio e nipote... MA ECCO RISUONARE "HALL OF FAME" DEI THE SCRIPT! STEVEN O'BRIEN COMPARE SULLO STAGE!!!

O'Brien: "Not so fast, you dickheads!"

Il lottatore del Nest si dirige con passo deciso verso il ring ma si ferma a metà della rampa mentre il pubblico lo applaude e lo incita.

O'Brien: "Di cose gay non è che se ne vedono molte in Texas da me, ma da quando sto girando in tour con il TWP sto allargando un po' i miei orizzonti, ho visto la West Coast che sembra essere decisamente tollerante... Ma cazzo! Questa è la roba più da froci che esista!"

Il pubblico se la ride mentre O'Brien continua.

O'Brien: "Mi perdonerete se non sono propriamente politically correct, ma cosa dovrei dire di questa scena pietosa? Oh God... Estragos, sei stato bravo a vincere quel titolo: insomma, non è da tutti riuscire a battere Red Revolution Raven, per giunta in un match in cui era presente anche Omega! Certo, non si può dire che che la tua condotta sia stata proprio encomiabile ma si trattava pur sempre di un match hardcore, quindi chi se ne frega delle regole, scritte o non scritte che siano! E a differenza di quel vecchio stronzo che ti comanda a bacchetta non vedrai mai il mio mentore salire su quel ring o andare da Simon Steed a lamentarsi e a chiedere un rematch! Fuck no!
Ma questo però... Quello che state facendo adesso tu e quel vecchio di merda non lo possiamo accettare! Nessuno di noi può accettarlo, né noi del Nest, né nessun'altro lottatore di nessun'altra scuola e soprattutto nessuno dei presenti in questa arena! Per questo, Estragos, prima che tu possa aprire le chiappe e fartelo buttare dentro con vigore da Annihilator, sono io, Steven O'Brien, a sfidarti per l'Anarchy Title! E farai meglio ad accettare la mia sfida, o credetemi... Saranno cazzi molto amari per tutta la Escuela!"

Attimi di attesa, Jefe ed Estragos parlano tra loro sul ring, mentre O'Brien gli fa segno di farsi sotto dall'inizio della rampa, come successo con Estragos e Omega, ci sono di nuovo due sfidanti al titolo Anarchy, quindi nel caso il campione dovesse dare forfait, saranno O'Brien ed Annihilator a giocarsi la cintura...

MA ECCO SUONARE CALIFORNIA LOVE!!!

E al fianco di Steven O'Brien è Simon Steed! Il proprietario del Total War Project si presenta salutando con una mano il pubblico di New York e allungando una mano, fa segno a Steve-O di consegnargli il microfono.
L'allievo del Nest esegue e finalmente è il momento della decisione definitiva!

Steed: "Senor Jefe, devo ringraziarti... Nel prevedere un titolo senza regole e con sfide aperte per la mia federazione, non avevo pensato all'eventualità di regalarsi la cintura da un membro all'altro della stessa scuola."

Espressione da 'my fault' dell'ex Stuntman.

Steed: "Ma ora che si presenta l'occasione, annuncio ufficialmente che non sarà mai ammesso sfidare un membro della propria scuola per l'Anarchy Title, quindi... Respingo la candidatura di Annihilator e la cintura resta a Estragos!"

Insulti lontano dal microfono dai messicani sul ring, ma appena Jefe riporta il microfono alle labbra, Steed riparte.

Steed: "Ma non disperatevi troppo... Estragos, il nuovo campione Anarchy, in grado di sconfiggere nella stessa sera Red Revolution Raven e Omega, non rimarrà senza sfidante:
Perché la sfida lanciata da Steven O'Brien è valida e l'incontro tra lui ed Estragos per l'Anarchy Title andrà in scena la settimana prossima ad Atlantic City nel Main Event di TWP #71!!!"

Il pubblico di New York festeggia la decisione, ma il più contento di tutti è Steven O'Brien, che a stento si contiene dal saltare addosso al boss del TWP, per poi sorridere all'indirizzo del trio messicano sul quadrato e fargli il segno della cintura in vita, mentre Jefe ed Estragos rispondono a suon di insulti non microfonati e Annihilator si sporge oltre la terza corda spingendola verso il basso, furioso e la linea torna alla regia.


Posted Image

Backstage.
Il “TWP Rookie Champion” Trevor Masters è accompagnato dalla fitness trainer Marika Eiliff.

Marika: “Hai fatto un buon allenamento, ragazzo, sono soddisfatta di te. Ti sei allenato ogni singolo giorno, è come se ti fossi finalmente sbloccato.”

L’auto-proclamato ‘hardcorista’ scrolla le spalle, disinteressato.

Trevor: “Semplice, ho capito qual era il peso di cui dovevo liberarmi.”

Marika: “L’energia negativa? L’inattività fisica? L’atrofizzazione dei muscoli secondari delle gambe?”

Trevor: “No, il mio peso era l’uomo che ha guidato ogni mia azione finora, John Kratos. Mi sono liberato di una figura pressante, che credeva di sapere cosa fosse meglio per me, cosa fosse giusto fare. Ero arrabbiato con te perché mi sei stata dietro a tutti questi allenamenti, ma solo perché ce l’avevo con lui. Kratos è la causa di ogni mio male, di ogni mia agonia. Si considerava la persona che mi ha portato alla cintura di Rookie Champion, ma quella l’ho vinta e difesa per merito personale. Tutto ciò che ho fatto è stato di credere in me stesso.”

La 40 years girl appare perplessa per le parole del lottatore del JLW Dojo.

Marika: “Kratos ha sempre creduto in te. Mi ha detto di starti accanto, di seguire la tua evoluzione personale. E tu lo hai… attaccato?!? Addirittura al termine di un match del JLW Dojo. Come hai potuto far quello al tuo mentore, all’uomo che più di tutti ha creduto in te e ti ha voluto lì dentro?”

Masters sorride, rievocare il ricordo dell’aver assalito John Kratos a tradimento lo rinforza, gli dona nuova linfa vitale.

Trevor: “Ho abbattuto un guerriero avido di ambizioni. Lui è ancora il vincitore del Two Worlds One Cup, lui è il Total Champion della Wrestling Triumph Federation. E ora è pure il Dojo Black Belt Champion. Ha preso per sé una cintura creata per noi lottatori, lui che ha provato a mescolarsi nel dojo più volte sotto falsa identità. E ora ha svelato il suo vero obiettivo. Voleva la cintura, voleva la gloria, è un quarantenne che vuole competere con ventenni, che non vuole accettare di essere già parte della storia.
Vedi? Simon Steed si è ritirato, e non è l’unico. Tanti grandi lottatori hanno lasciato il Wrestling prima di diventare anziani. Ma lui non vuole saperne di mollare.
Odio John Kratos perché lui ama troppo se stesso, è lui il vero bullo, e tutto questo sotto la nomea di ‘guerriero’. Certo, come se i guerrieri pensassero ad ornarsi d’oro. Quelle sono tutte cazzate filosofiche, la verità è semplice, Kratos ha cercato di impedire il mio progresso personale, altro che aiutarmi.”

Marika: “Ma tu sei ancora campione, e finora hai sempre seguito i suoi insegnamenti. Ogni tua singola battaglia nel Total War Project è arrivata sotto la sua supervisione.”

Trevor: “Senti, so bene che c’è del tenero fra te e il Bald Basterd, ma questa è la mia vita, e la mia carriera. Se non ho permesso a mio padre di giudicarmi, figurati se lo permetto a un perfetto sconosciuto come Kratos.
Stasera osserva bene la mia sfida, anche tu avrai qualcosa da imparare da me.
Tigre Blanca? Davvero? Questi lottatori mascherati stanno veramente finendo le idee e trovano dei nomi sempre più scadenti.
Ho un messaggio per te, Tigre Blanca. El Trevor Maestro esta llegando por ti!”

Il lottatore esibisce i suoi muscoli davanti alla fitness trainer, mostrando di non aver abbandonato anche il suo allenamento principale.

Marika: “Quello che posso dirti è che come tua addestratrice di fitness osserverò la sfida in modo neutrale.”

Trevor: “Ho intenzione di umiliare Tigre Blanca, di fargli capire cosa significa mettersi contro di me. Sarà il giusto match in attesa di vedermela direttamente contro il Greek Warrior. Io voglio sottomettere Kratos a JLW Musclevania, voglio fargli provare vergogna per le sue azioni, e prendermi la cintura di Black Belt Champion, perché è giusto che sia io a possederla.”

Masters si allontana da Marika rischiando quasi di darle una spallata. Appare concentrato sulla sfida contro Tigre Blanca.


Posted Image

Zona interviste della TWP con Genny Suicide, che annuncia i suoi ospiti

Genny: "Date il benvenuto ai due Rookies della Escuela de Lucha Libre: Tigre Blanca e Tigre Oscura!"

Ed ecco arrivare le due tigri, inquadrate dalle immagini che vanno ad allargarsi cosi da centrare meglio loro due più l’intervistatrice

Genny: "Tigre Blanca, questa sera affronterai –"

Genny non riesce a concludere, Tigre Oscura mette mano sul microfono

Tigre Oscura: "Una delle tante lezioni preziose che ci sono state insegnate alla Escuela è di non lasciar parlare gli intervistatori che non sanno fare il loro lavoro. Tieni alto il microfono e ascolta bene le parole che ha da dirti Tigre Blanca"

Tigre Blanca si fa ora avanti al microfono, riprendendo dalla frase di Genny

Tigre Blanca: "Affronterò Trevor Masters per il titolo della categoria Rookie? No. Non ci sarà alcuno scontro, solo un altro pasto per le tigri della Escuela. Trevor Masters non sarà campione dopo che avrò finito con lui: lo ridurrò a brandelli, non avrà la forza di rialzarsi quando avrò finito con lui"

Ringhia la tigre bianca, mostrando in denti stretti, visibilmente arrabbiato in volto

Tigre Blanca: "Ancora una volta, la Escuela e la Jack Leone Wrestling si sfideranno per la supremazia, e come la storia ha dimostrato, la Jack Leone Wrestling non è all’altezza di resistere alla potenza della Escuela, e questa sera dimostreremo che queste parole non sono solo teorie, ma la pura verità!"

Tigre Oscura: "La Jack Leone Wrestling può schierare sul campo di battaglia tutti i leoni che vuole, la Escuela ha mandato le sue tigri, e molto presto, il Leone verrà spodestato dal trono, la sua corona di Re della Giungla gli verrà strappata e le tigri prenderanno il posto che gli spetta di diritto come Re della categoria Rookie"

Anche Tigre Oscura ringhia contro Genny, congedandosi poco dopo assieme a Tigre Blanca, con la Suicide Girl che rimane di sasso, facendo spallucce e lasciando perdere


Posted Image

Parte un filmato...

“Salve a tutti.”

Il sorriso di un non-ancora bel 40enne ci accoglie illuminando lo schermo.

“Sono Alexander Oturk, qualcuno di voi mi ricorderà per la Ost-Berlin Wrestling, altri per aver co-prodotto con la THÉA lo show “Eastern Jewel 2”. E chi non mi conosce?”

Cambio di immagine. Alexander passeggia per un corridoio.

“Beh... avremo presto il piacere di fare conoscenza!”

Oturk è adesso in un vasta camera, una palestra. I macchinari sono però coperti da teloni, infatti è in atto una ristrutturazione, a giudicare dagli operai che circondano Alexander.

“Benvenuti a Berlino, benvenuti nella mia palestra.”

Alex allarga le braccia, inquadratura rapida della struttura. Adesso Oturk ha alle spalle un ring, pieno di gente, in tuta da ginnastica, ci sembra di scorgere anche qualche volto noto. Uno di loro è inconfondibile: Tommy Kent!

Kent: "Buonasera a tutti quanti. Sono davvero felice di essere stato scelto come headtrainer di questa scuola. Quando Oturk mi ha contattato, non ho potuto rifiutare il suo invito. Insieme, abbiamo scelto gli elementi che comporranno questa nuova visione del wrestling. Copriremo ogni singolo modo di concepire il wrestling e questo business."

Sorride.

Kent: "Stiamo arrivando."

Alexander si congeda dal pubblico.

Oturk: “Signore e signori, questa è la Neue Deutsche Wrestling! Prossimamente, su questi schermi!”

Il maxischermo si spegne, dopo la seconda presentazione odierna!


Posted Image

Xue: "Il prossimo match è un One on One Match ed è valido per il Rookie Title!
Il primo rookie a fare il suo ingresso, con il peso di 90 kg, dalla Escuela de Lucha, accompagnato da Tigre Oscura è lo sfidante al titolo: Tigre Blanca!"

Ed ecco le tigri della Escuela di Senor Jefe fare il loro ingresso, uno accanto all'altro, quasi uguali fisicamente ad eccezione delle maschere guadagnano il ring, dove nonostante uno solo dei due abbia un match da combattere, entrambi vanno sui paletti a fare il segno della cintura che Tigre Blanca spera di avere presto in vita.

Xue: "E il suo avversario, dalla California State University di Los Angeles, con il peso di 95 kg, dalla Jack Leone Wrestling, è il Rookie Champion: Trevor Masters!!!"

E il pubblico sembra indeciso su chi fischiare di più, da una parte uno sfidante che ha conquistato una shot in quello che è stato praticamente un handicap match e si presenta con il suo aiutante in quella sfida, dall'altra un campione che ha vinto il titolo in maniera 'furba' e l'ha difeso di volta in volta trovando un nuovo trucco per prevalere scorrettamente sui suoi rivali.
Alla fine è sotto i fischi che Masters raggiunge il quadrato e va su un paletto a mostrare la sua cintura, sprezzante, per poi alzarla in direzione di Tigre Blanca, con fare provocatorio.
I due vengono quindi chiamati a centro quadrato dal referee, che riceve la cintura e chiede un match pulito, spiegando a Tigre Blanca, come le interferenza di Tigre Oscura potrebbero portare a una sua squalifica.
Quindi è tutto pronto, l'arbitro può dare l'ok al timekeeper e il match ha inizio!

Rookie Championship
One on One Match

Jack Leone Wrestling vs Escuela de Lucha
Trevor Masters © vs Tigre Blanca (w/Tigre Oscura)

Con Masters che parte in IV (May B with U)! Serie di sberle alla maschera dell'avversario, seguite da un Toe Kick, poi uno European Uppercut! Ancora un Toe Kick e un Suplex! No! Tigre Blanca arpiona una gamba di Masters e lo porta a terra per uno Small Package!!!

Uno... Due... Tnooo!!! Masters kicks out!!!

Tigre Blanca vicinissimo alla vittoria dopo pochi secondi in cui Masters si è lanciato all'attacco a testa bassa!
I due si rialzano ora, ma il pericolo appena corso ha rallentato il campione e Blanca gli è subito addosso, serie di Forearm Smash, poi lancio a un paletto, rincorsa e Monkey Flip! Nooo!!! Masters trattiene l'avversario e lo porta a centro ring con una buona prova di forza... Per poi schiantarlo a terra con una Spinebuster! Schienamento di Masters!

Uno... Due... No! Tigre Blanca kicks out!

Ed ecco il campione all'attacco con una serie di Stomp a mani e piedi, dolorante Blanca viene rimesso in piedi... E chiuso in una Sleeper Hold! Masters prova a rallentare lo sfidante, portandolo a terra... Tigre Oscura però, dall'esterno del ring lamenta qualche irregolarità nell'applicazione della sottomissione, il referee va subito a chiedergli di non intromettersi nell'arbitraggio... E Tigre Blanca approfitta della distrazione arbitrale per trovare a tentoni gli occhi di Masters e liberarsi con un Eye Rake! Trevor molla la presa e Tigre Blanca lo spinge alle corde, rimbalzo del campione e Blanca gli salta al collo... Rotazione, rotazione, rotazione e... Head Scissor di Tigre Blanca! Masters si rialza subito... E Calf Kick dello sfidante! Masters va a finire alle corde per sorreggersi e Tigre Blanca lo afferra dalle braccia da dietro... Per un Tiger Suplex!!! Schienamento di Tigre Blanca!

Uno... Due... Masters alza una spalla!

Fullerton: "La superiorità numerica delle tigri si è già rivelata un problema difficile da gestire per Masters, cosa deve fare in un caso simile un campione per uscire incolume dalla difesa?"

Cletus: "Difficile dirlo, ma di sicuro tra tutte la migliore è approfittare a proprio favore dello scompiglio che la presenza di un uomo a bordo ring porta nella contesa."

Ma per Masters sembra non essere questa la necessità più impellente al momento, perché Tigre Blanca è sul paletto, sta prendendo la mira... E si lancia! 450° Splash!!! Ma non succede niente! Il campione alza le ginocchia e il volo dell'avversario termina con un brutto impatto per lo sfidante, che si tiene l'addome dolorante... E arriva il pin di Masters!

No!

Tigre Oscura distrae il referee, contestando irregolarità che nessuno all'infuori di lui sembra aver visto nella manovra di Masters, che rabbioso si rialza e va a protestare alle corde, dividendosi tra le proteste nei confronti dell'arbitro che si è perso il suo schienamento e le minacce a Tigre Oscura, che prende tempo polemizzando inutilmente, mentre Tigre Blanca si riprende nel ring... E va a chiudere Trevor Masters in uno School Boy!

Uno... Due... Tre!!!

C'è il 3!!! Tigre Blanca è il nuovo Rookie Champion!!!

Noooo!!! Il referee ha visto la scorrettezza di Tigre Blanca, che aveva spinto con entrambe le gambe sulla terza corda per aumentare la pressione dello schienamento!
Ora è Tigre Blanca a protestare e Trevor Masters ad approfittarne... Colpendolo con un paio di colpi ai reni! E poi bloccandolo in una Pumphandle!!! Ambition Slam in arrivo... Sìììì!!! E ora è Masters a ritentare il pin!

Uno... Due... TreNooooo!!!

Tigre Oscura tira fuori dal ring il referee per le caviglie impedendogli di portare a termine lo schienamento! Stavolta la lamentela del compagno di Tigre Blanca è per il colpo troppo duro in una zona sensibile da parte di Masters e finalmente il referee si decide a rispondere per le rime a Tigre Oscura, mostrandogli la sua giacchetta e facendogli capire che non serve un altro arbitro, facendogli cenno di stare alla larga del quadrato e minacciandolo di estromissione in caso di ulteriore interferenza!

Mentre la polemica tra i due continua, però, Trevor Masters rotolando per non farsi vedere è sceso dal ring ed è andato alla postazione del timekeeper per recuperare il suo Rookie Title!!! Cintura in mano, Masters torna sul ring e va a rialzare Tigre Blanca, posizionandosi in modo da avere l'arbitro dietro la schiena... Quindi rialza Blanca e va per la chiusura... Noooooo!!!

Masters crolla a terra svenuto come se avesse subito un colpo da KO!!!

Il referee sentendo lo schianto della sua caduta finalmente torna a concentrarsi sull'incontro e non può fare a meno di constatare che Masters non risponde alle sue richieste e non è più in grado di combattere...

E CHE TIGRE BLANCA HA IN MANO LA CINTURA DI ROOKIE CHAMPION!!!

1+1 è un facilissimo 2 per l'arbitro... Che chiama la squalifica di Tigre Blanca!!!

Xue: "Il vincitore per squalifica per Belt Shot in 7 minuti e 52 secondi e ANCORA Rookie Champion è Trevor Masters!!!"

Tigre Blanca butta via la cintura facendo segno all'arbitro che non è andata come potrebbe sembrare e alle sue proteste si uniscono ancora una volta quelle di Tigre Oscura, che cerca di spiegare al referee, che in realtà non c'è stato alcun colpo di cintura ai danni di Masters, ma che è tutta una simulazione da parte del campione!
I due chiedono a gran voce e con ampi gesti che l'arbitro riguardi l'accaduto al replay... Ma stufo delle lamentele dei due rookie della Escuela, li allontana dal ring e va a ridare la cintura a Masters, che distrutto e tenendosi a malapena sulle sue gambe riceve la cintura e non ha nemmeno le forze per sollevarla al cielo per festeggiare, ricadendo subito a terra, con il referee che chiama l'aiuto dei paramedici!!!

Fullerton: "Colpo di cintura o finzione di Masters?"

Cletus: "Solo il replay potrebbe chiarire l'accaduto, quel che è certo è che l'arbitro ha assegnato la vittoria a Trevor, quindi il campione è ancora lui!"

Fullerton: "Ma la cintura era tra le sue mani, non in quelle di Tigre Blanca... E ci saremmo accorti se gliel'avesse strappata di mano per poi colpirlo."

Cletus: "Nel caso sia come dici, sappiamo che chi ha i video trova sempre un modo per riparare, quindi non vorrei essere nei panni del campione, se si dovesse scoprire che il tutto era solo una simulazione"

Posted Image

Quartier generale della Militia.
Una nenia con accento spagnolo si sente nella stanza.

"Tres pequeni indiani..."

Lionheart: "BASTA, ALFONSO!"

Lionheart interrompe la filastrocco dello spagnolo.
Sono rimasti in tre, dopo che la scure della Scuola del Sapere Superiore si è abbattuta improvvisamente sulla Militia.
Con Barbarigo e de Stoute KO, sono gli unici rimasti a combattere per difendere quel poco di onore che è rimasto alla Militia.

Courtois: "Ottima strategia, William! Continuamo così e non ci sarà bisogno di tenere unita la Militia, perchè saremo tutti insieme all'ospedale!"

L'inglese è ancora più infastidito da Courtois.
Si ritrova praticamente solo insieme ai due membri della Militia più in disaccordo col suo agire.

Courtois: "Non abbiamo preso l'iniziativa noi, prima, e ora sono gli altri a prenderla. Siamo le prede di un nemico giunto all'improvviso. Non ci siamo organizzati, abbiamo atteso che dall'alto Iddio onnipotente o chi per lui ci desse un segnale. E ci ha mandato Valtharius a massacrarci tutti. Ora è finalmente giunto il momento di alzare la testa o dobbiamo aspettare altro?"

Lionheart: "Non è questo l'atteggiamento giusto per..."

Courtois: "Qual è l'atteggiamento giusto, William? Cosa vuoi dirmi? Che dobbiamo stare uniti? A che serve? Dobbiamo attendere la Pulzella d'Orleans per salvarci? Oh, no, monsieur Lionheart, non accade così. Dobbiamo essere noi a muoverci, ma non a chiacchiere, coi fatti. Sei sempre stato un tipo di poche parole. Appena Carafa e Barbarossa sono scomparsi hai iniziato a prendere il loro posto. E stai conducendo la Militia verso il baratro."

Lionheart: "IO non sto conducendo la Militia da nessuna parte perchè non sono io la Militia, lo siamo tutti! Io non mi sono mai arreso, non ho mai rinunciato a combattere, invece di te, Louis, sempre pronto a lamentarsi, sempre pronto a ribadire la sua ossessione con gli ideali. Ma nei fatti? Anche tu non hai combinato nulla."

Alfonso: "Tres pequeni indiani..."

"ZITTO, ALFONSO!!!"

L'inglese e il francese si trovano concordi solo nello zittire lo spagnolo, che in alcuni momenti sembra del tutto spaesato, in un altro mondo.

Alfonso: "Hey, amigos, cos'è questa rabbia? Avete dimenticato la lezione di Carafa? Dovete privarvi dell'ira e della superbia che alberga nei vostri cuori..."

Courtois: "Non abbiamo bisogno del tuo sermone, grazie."

Alfonso: "E di cosa avete bisogno? Noi necessitiamo solo di una cosa: essere cavalieri... Esserlo del tutto! Combattere contro i nostri nemici, in maniera indomita, col cuore puro, senza fermarsi mai davanti a nulla! Parlare non serve a niente, perchè non ci ha portato alcuna vittoria... Solo sconfitte, solo teste sbattute contro il muro! Quando ci decideremo ad imparare a combattere sul serio, forse inizieremo a vincere... Ma, hey, amigos, quel giorno forse è ancora lontano, eh?"

Incredibilmente Alfonso riesce a zittire gli altri due che, mesti, guardano a terra con sguardo perso.
Questa sera troveranno la vittoria, dopo tanto tempo, o sarà l'ennesima caduta?
Psicologicamente distrutti, sembrano avviati verso il baratro, ma riusciranno a ribaltare i pronostici?


Posted Image

01/05/2017, sede del Gold Fist Club di Chicago, Illinois.
Ci troviamo in una camera con un modellino del club sistemato su di un tavolo, i soli presenti invece, sono Wolfram ed il suo assistente Marty.

Wolfram: "Il Club giorno dopo giorno acquista notorietà, elencami le federazioni ed i titoli."

Marty: "ECF, VDW, CWS, SWF, TWP ...
titoli, ECF YoungBlood, VDW Tag Team, CWS European, TWP Anarchy.
Per non contare tutte le shot titolate."

Wolfram: "Ed ora anche Hunter è in una federazione a portare avanti il nome della federazione.
Mentre Seamus si è portato via il titolo CWS in SWF, lui lavorerà per prendersi l'altro titolo."

Marty: "Quello che ti ha fatto saltare il ginocchio anni fa?"

Wolfram: "Quel cane mi ha rovinato la carriera, ma ora sono qua, con un tutore d'acciaio, un bastone ed una casa blindata all'ultimo piano di questo enorme cubo fortificato. Non è andato male per nulla! Poi non avrei potuto lottare a lungo, sono quasi cieco tra poco."

Marty: "E sai che quello che state progettando cosa significa?"

Wolfram: "Non ci vedo, non sono scemo, non sono un ebreo ma in questo campo io so cosa fare avremo nuovi lottatori, ed anche lottatrici per la Suicide."

Marty: "E ... con loro?
Il Chairman è peggio di chiunque altro abbia mai visto, sua moglie ha l'età di sua figlia quasi."

Wolfram: "Mhhh, e allora?"

Alza lo sguardo ben oltre la testa del più minuto assistente, cercando di guardarlo con la vista periferica.

Wolfram: "Ci ho pensato attentamente, ora toccherà alle teste d'uovo che ci mettono i soldi, a pensarci su.
Noi rimaniamo qua a guardare."

Il collegamento si chiude subito dopo.


Posted Image[/align]
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Il Cavaliere Nero
Member Avatar
AKA Pigmeo
[align=center]Siamo nel backstage del Madison Square Garden e anche stavolta è il minaccioso volto mascherato di Valtharius a occupare l'inquadratura, ma questa volta il Folle non è da solo perché dietro di lui scorgiamo le figure di Xomb e di Harrison Hell! Il gigantesco lottatore ghigna in favore di telecamera.

Valtharius: "Sembrerebbe che il vostro stupore non abbia mai fine! Credevate che la mia opera fosse l'azione di un singolo folle? Credevate che stessi agendo in maniera del tutto sconsiderata? Credevate che sarei stato sopraffatto dalla rozza moltitudine indistinta della Militia Romana Sacra?"

Valtharius scoppia in una risata roca e gutturale.

Valtharius: "La vostra ingenuità è per me fonte di immensa ilarità! Un divertimento tale pari solamente alla gioia che provo nello svelarvi progressivamente piccoli pezzi della verità assoluta! Ora, lentamente, i nemici del Dolore stanno acquisendo sempre maggiore conoscenza di cosa sta accadendo..."

Valtharius alza di colpo la voce.

Valtharius: "Ebbene che sia noto a tutti! Che nessuno resti più all'oscuro! Valtharius non è più solo, poiché i suoi fratelli l'hanno raggiunto e si sono uniti a lui in questa battaglia!"

Valtharius allarga le braccia ridendo mentre Xomb e Hell compiono un passo avanti.

Xomb: "Il NoStRo FrAtEllO VaLtHaRiUs NoN è Più SoLo! D'OrA iN aVaNtI aNcHe Io E HaRrIsOn SaReMo Al SuO fIaNcO pOiChé AbBiAmO fInAlMeNtE vIsTo La LuCe! AbBiAmO fInAlMeNtE aPeRtO gLi OcChI e AbBiAmO gIuRaTo ChE nOn Li RiChIuDeReMo MaI pIù!"

Xomb ridacchia mentre anche Hell dice la sua.

Hell: "Aiuteremo Valtharius nella sua missione e faremo tutto ciò che è necessario affinché egli possa esperire il glorioso compito di portare la parola del Dolore ovunque essa sia richiesta. Manca ancora molto poco prima di poter avere definitivamente ragione della Militia Romana Sacra: Niccolò Barbarigo ha subito la prima esecuzione della volontà del Dolore, quindi è toccato a Jan de Stoute: ora è il turno dei tre rimanenti, William Lionheart, Louis Courtois e Alfonso Diaz de Vivar... Ciascuno di loro soffrirà e urlerà per la disperazione, ciascuno di loro piangerà lacrime di sangue e pregherà il proprio Dio affinché egli ponga fine alle loro sofferenze!"

Valtharius: "Stolti! Non sanno che il loro Dio è morto e che non può ascoltare le loro ignobili suppliche! Non sanno che solo il Dolore governa le nostre vite ed Egli soltanto segna i nostri destini! E' per questo che puniremo la loro infedeltà... E' per questo che commineremo la giusta sanzione per la loro bieca ignoranza... Schiacceremo la Militia sotto la suola delle nostre scarpe finché dei suoi guerrieri non rimarranno solamente le spoglie logore e sanguinanti! Esporremo i loro cadaveri come il vincitore fa con il vinto a mo' di monito per chiunque altro. Il nostro messaggio raggiungerà dapprima gli occhi e le orecchie, quindi i cuori e gli animi e nessuno potrà più dirsi al sicuro."

Xomb: "NeSsUnO pOtRà Più DiRsI sAlVo..."

Hell: "Nessuno potrà più dirsi incolume..."

Valtharius: "Soffrirete tutti."

CAMERA FADES


Posted Image

Ufficio di Steed il quale ha ospiti.
In piedi c'è Billy Stone, braccia conserte mentre osserva le foto appese al muro, davanti a lui, seduta a mani incrociate e coi piedi sulla scrivania, sorridendo e con il titolo Suicide poggiato sulle gambe c'è Cassie Carter.

Steed: "È qua da 5 minuti, c'è un motivo per cui siete venuti?"

Cassie sorride, Billy apre le braccia

Cassie: "Io sono qua Brò solo perchè Wildcore mi ha detto che devo evitare ti salti alla gola"

Cassie si guarda il titolo

Cassie: "Cerco di capirti un pochino di più sai?
Ti sei accorto che la Suicide Division è scarsa, davvero?
Le gemelle che nemmeno Ross sapeva di avere, una quarantenne sfigata e...come si chiama la bionda che ho polverizzato?"

Steed: "La Underwood?"

Cassie indica Billy

Cassie: "Quella, non capisco Simon perchè ti sei buttato in questa storia?
Se non hai di base talenti a parte me e Franziska perchè hai deciso di iniziare tutto ciò?"

Un mezzo sorriso dell'ex Stuntman, che poi indica Billy Stone, dietro la donna a capo degli Shinsegumi

Steed: "Sei venuta qui con il vostro rookie... Dovresti sapere come funziona.
Se non si costruisce il futuro si è destinati all'estinzione. Le ragazze della Suicide Academy, sono esattamente quello che erano gli studenti universitari un anno fa, esordienti pieni di speranze e lacune.
Ci vuole tempo e ci vogliono le giuste guide... E chi meglio delle migliori scuole di wrestling al mondo?
Hai visto i rookie perdere in pochi minuti agli esordi... E avrai sicuramente visto il ragazzo qui contendere il titolo di King of War più che degnamente, quindi... La Suicide Academy sarà 'scarsina' ora, ma dai loro tempo e le giuste guide e vedrai che qualche nuova avversaria di livello salterà fuori."

La ragazza fa una smorfia

Cassie: "Scelta tua, comunque, hai visto che gran match alla fine dello scorso show no?
Portato avanti da tutti ma più che altro da Raven ed Omega direi, magari è solo un punto di vista però"

Steed: "Un ottimo match senza dubbio, dovrei fare i complimenti a chi ha deciso di fissarlo."

Cassie indica Steed

Cassie: "Esattamente.
Ora, il finale è stato abbastanza scadente no?
Non solo un semplice school boy ma pure con un pin scadente e palesemente contato male.
Le tue regole sono chiare e le conosciamo tutti, niente rematch bla bla, ma come si chiama il prossimo show?
Anarchy.
Quindi perché non dai al tuo pubblico un campione che sia realmente tale in un match realmente combattuto?"

Steed: "Intendi un'altra shot a Omega?"

L'uomo a capo del TWP sembra pensarci qualche secondo.

Steed: "Ho appena ufficializzato Estragos contro O'Brien per settimana prossima e non credo sia il caso di inserire come terzo incomodo Omega, ancora una volta, sinceramente...
Ma magari per il futuro, se questa è una candidatura seria e non un pour-parler, ci potrei pensare..."

Cassie si alza portando il titolo sulla spalla

Cassie: "Pensaci, pensaci bene, uno show che per te è importante che per tutti è importante e vuoi tenerci fuori il tuo miglior lottatore?
Non sarebbe una gran dimostrazione di bravura organizzativa, nel caso sai dove trovarci"

Cassie e Billy stanno per lasciare l'ufficio, ma Steed li ferma con una classica frase sospesa utile solo ad attirare l'attenzione.

Steed: "Ah Cassie... Già che sei qui."

Gli Shinsegumi si girano verso il californiano, che non aspetta altro per riprendere a parlare.

Steed: "Ad Anarchy Day 2k17, indipendentemente dalla presenza di Omega, tu ci sarai come sai... Ed è il momento di dirti in che incontro difenderai il titolo."

I due continuano a guardarsi per qualche secondo, poi non ricevendo reazione Steed sbuffa.

Steed: "Eddai... Niente di niente? Ok te lo dico comunque.
Tutte contro tutte, una dopo l'altra, senza esclusione di colpi... Ricordi il War is the Answer Match?
Ecco.... Ma con le armi.
Tu, Jane, Victoria, Marika, Chanel, Sara Jean e chiunque della Suicide Academy esordisca entro TWP #72 darete via al primo Mass Suicide Match!
E chissà che tutte insieme, quelle esordienti disperate non siano troppo persino per te... Campionessa!"

Nessuna risposta, se non un sorrisetto da parte di Cassie, che abbandona la stanza insieme a Billy senza altre parole.


Posted Image

Xue: "Il prossimo è un trios match, tra la Scuola del Sapere Superiore e la Militia Romana Sacra!
Introduciamo per primi, già nel ring per la Scuola di Morgan DeSade: Valtharius, Hell & Xomb!"

Gi uomini della Scuola del Sapere Superiore restano fermi al loro angolo, senza salutare il pubblico o cercarne il consenso, che comunque non ci sarebbe, visto che arrivano quasi esclusivamente fischi per loro.

Xue: "E i loro avversari, alla mia sinistra, per la Militia Romana Sacra: Lionheart, Courtois & Diaz de Vivar!"

Che a differenza degli avversari hanno almeno in Alfonso un membro intento a guadagnarsi qualche applauso in più dal pubblico salutando da un paletto, mentre Lionheart e Courtois restano furiosi al loro angolo a fissare con occhi di fuoco Valtharius.
Il referee convoca quindi i sei uomini a centro ring e chiede che solo i due legali restino nel quadrato, ora come durante l'incontro.
Le scelte dei due team ricadono su Xomb da una parte e Lionheart dall'altra, quindi l'incontro può avere inizio!

Trios Match
Scuola del Sapere Superiore vs Militia Romana Sacra
Valtharius, Harrison Hell & Xomb vs William Lionheart, Louis Courtois & Alfonso Diaz de Vivar

Con Lionheart scatenato! Scarica di pugni rapidi e violenti a Xomb che non può fare altro che indietreggiare fino a un paletto libero, qui Lionheart lo colpisce con delle spallate all'addome, poi ancora calci e pugni a schiacciare Xomb ai turnbuckle, un'autentica furia quella dell'inglese, che si ferma solo per un istante, necessario a prendere la rincorsa... Per una Stinger Splash! Dopo la quale Xomb barcolla verso il centro del ring e viene bloccato dall'avversario sulle spalle... per un Samoan Drop! Partenza lampo di Lionheart che stende Xomb, ma non procede con il pin, si rialza e rimette in piedi Xomb, Irish Whip all'angolo... Della Scuola del Sapere Superiore?!? Lionheart 'rende' Xomb ai suoi compagni e fa segno a Valtharius di volere lui sul ring subito!

Fullerton: "Erano 7 inizialmente giusto? Due li abbiamo persi chissà dove, uno non si è nemmeno accorto di quello che gli succedeva e un altro ha quanto meno lottato con valore... Sono rimasti solo loro 3, perché salutarci così in fretta?"

Cletus: "Sembra che tutta la Militia Romana Sacra non veda l'ora di essere fatta a pezzi da Valtharius, che siano loro in realtà ad aver trovato il vero significato corretto dell'adorazione del Dolore?"

Il momento di tensione a distanza tra i due dura diversi secondi, al termine dei quali Valtharius prende finalmente il cambio con una pacca sulla spalla a Xomb! E poi parte come un razzo all'attacco di Lionheart! Serie di pugni fitti tra i due, con William che prova a difendersi dall'offensiva a testa bassa del Folle, che però non ha eguali in fatto di potenza e trascina Lionheart fino alle corde, qui lo lancia dalla parte opposta del ring, rimbalzo e... Big Boot!!! Noooo!!! Cuordileone evita e passa alle spalle dell'avversario per un German Suplex!!! Noooo!!! Vatharius sgomita all'indietro senza nemmeno guardare e manda a segno un paio di colpi, sufficienti per liberarsi e stavolta andare a segno con un Big Boot! Pin di Valtharius!

Uno... Due... No! Ferma tutto con uno Stomp Alfonso Diaz de Vivar!

Che però non si accontenta di un pestone e prosegue il suo attacco finché il referee non lo ferma fisicamente! In questo modo il cavaliere spagnolo ha dato modo di riprendersi a Lionheart, che appena Valtharius prova a rialzarlo, lo placca e lo spinge fino al suo angolo, per il cambio preso da Courtois!
Il francese entra nel ring e va alla carica del folle a suon di Stomp al paletto appena Lionheart si sposta, quindi colpisce con una serie di pugni riportando l'avversario a centro ring... dove lo afferra per un Belly to Belly Suplex!!! Noooooo!!! E' Valtharius a sollevare lui... E a schiantarlo a terra con una BodySlam! Prova lo schienamento anche su Courtois!

Uno... Due... E interviene nuovamente Alfonso!

Stavolta però, Valtharius si rialza subito e mentre de Vivar torna al suo angolo su indicazione dell'arbitro, lo raggiunge e lo colpisce con un Double Axe alle spalle!!! Alfonso cade alle corde, ma il Folle non gli lascia un attimo di tregua, lo blocca in una Pumphandle... E connette una Scoop Powerslam!!! Ha praticamente demolito da solo tutto il team avversario e ora con dei calci butta fuori dal ring Alfonso Diaz de Vivar!

Fullerton: "Valtharius è una furia, una forza della natura assolutamente irrefrenabile!"

Cletus: "Resta pur sempre solo un uomo, grosso, forte, pazzo, ma... In effetti hai ragione."

Missione completata, Valtharius fa piazza pulita della Militia e quando Alfonso va a terra fuori dal ring, il Folle si concede un urlo di celebrazione del momento... Ma viene sollevato alle spalle! Seppure di pochi centimetri, Courtois solleva Valtharius e lo schianta a terra con una Olympic Slam!!! E prova il pin!!!

Uno... Due... Nooooo!!! Valtharius lo spinge via!

Il francese si rialza prima del Folle però e va subito a dare il cambio a Lionheart, insieme i due si ripresentano a centro ring e colpiscono senza sosta Valtharius con calci e pugni, finché l'atleta della Scuola del Sapere Superiore non si rialza spingendoli via alla cieca in cerca di una scappatoia, ma viene nuovamente bloccato con un doppio Toe Kick simultaneo... E poi un sollevamento assistito... Per un Vertical Suplex!!! Courtois lascia il ring non essendo l'uomo legale e Lionheart prova il pin!

Uno... Due... Nooo! Ancora non basta, Valtharius spinge via anche lui!

Ora però il Folle avrebbe bisogno di un cambio e la mano protesa di Harrison Hell è quello che fa al caso suo, prova ad allungarsi per raggiungerla, ma Lionheart è ancora lì e con degli Elbow Drop lo tiene a bada, mentre Courtois va a soccorrere Alfonso Diaz de Vivar e i due riprendono posto al loro angolo... E finalmente Lionheart rialza Valtharius, per poi lanciarlo all'angolo del suo team... Nooooo!!! Valtharius gira il Whip ed è l'inglese a finire all'angolo della Scuola del Sapere Superiore... Dove Valtharius lo raggiunge come un treno che nessuno può fermare!!! Corner Clothesline che appiattisce Lionheart contro i turnbuckle... Ed ecco il cambio preso da Xomb e poi girato a Harrison Hell!
Valtharius nel frattempo solleva Lionheart sulla corda più alta, ma solo per facilitare il lavoro ai suoi compagni, perché appena lascia il quadrato, Xomb salta al collo dell'inglese della Militia e con un Super Hurricanrana lo manda verso il centro del ring... Dove Harrison Hell lo blocca al volo e lo schianta a terra con una Powerbomb!!! Trattiene la posizione per il pin!!!

Uno... Due... Tre!!!

NOOOOOOO!!!

Arriva Louis Courtois che solleva di peso Harrison Hell interrompendo il pin... e poi lo schianta a terra con un Gutwrench Suplex!

Nemmeno il tempo di rialzarsi però per il francese... Che arriva Xomb a reclamarlo, con una Swinging Neckbreaker in corsa!!!

Xomb resta a fissare qualche secondo la sua ultima vittima... E gli arriva una Spear!!! Molinos di Alfonso Diaz de Vivar!!!

Ma manca ancora qualcuno all'appello!!!

Valtharius entra a sua volta e si carica Alfonso sulle spalle!!! Backbreaker Rack di Valtharius su de Vivar, classico preludio della Witch's Winch!!! Un paio di passi per lo slancio che precede la caduta e...

VALTHARIUS VIENE FERMATO!!!

Doppio Toe Kick che gli fa perdere la presa su Alfonso... E Total Elimination!!!

ED ECCO LA CAMPANA PER LA SQUALIFICA!!!

Xue: "I vincitori per squalifica via Outside Interference in 10 minuti e 27 secondi sono Valtharius, Harrison Hell & Xomb!!!"

Fullerton: "Non capisco, due sconosciuti si sono presentati e hanno picchiato Valtharius?"

Cletus: "Sconosciuti non direi, li abbiamo visti a inizio serata, sono i Murdrum Brothers e li abbiamo visti a inizio serata con il loro capo Chtulhu!"

Fullerton: "Quindi senza motivo questi due ragazzi arrivano con la loro nuova scuola e decidono di farsi nemico proprio lui?"

Cletus: "Forse più che avere lui come nemico, è altro a interessargli..."

E sembra proprio così! John Doe e Non Nominato lasciano subito il ring, ignorando Valtharius, Hell & Xomb, per aiutare Lionheart, Courtois e De Vivar a lasciare il quadrato e soccorrerli dopo i duri colpi subiti nel finale di match per poi scortarli fino al backstage, dove arrivano proprio nel momento in cui si rialza Valtharius con le peggiori intenzioni già scritte nello sguardo omicida che punta sui Murdrum Brothers... Che esordio nel Total War Project per loro!

Posted Image

Parte un filmato registrato la sera precedente a Total War Project #70: ci troviamo in cima all'Empire State Building, uno dei punti più alti della Grande Mela. Una skyline mozzafiato mostra agli spettatori la miriade di luci che riempie la notte di New York City, fino a quando essa non diviene background scenico alla comparsa del Berliner Annihilator, Völkermord.
Il wrestler tedesco indossa jeans, stivali neri, una t-shirt attillata che mette in risalto le forme della sua possente muscolatura, e un berretto con il suo logo personale. L'Unsterblich si piazza davanti alla telecamera ed inizia a parlare.

Völkermord: "Last week, a Buffalo, io e Jack Gallego abbiamo posto la nostra firma su un contratto, quello che ha sancito il nostro match di domani. Una sfida all'ultimo sangue valevole per il titolo di King of War.
Tutti voi avete assistito, in quell'occasione, ad una sfida da Strong Man tra me e lui, culminata in una beffa improvvisa di cui io ho pagato le conseguenze."

Il teutonico annuisce ripetutamente, ma con l'aria di chi non riesce ad accettare l'affronto che ha subito.

Völkermord: "Ne ho sentite tante da quel giorno. Ho letto alcuni dei vostri commenti. Sembra che quell'episodio abbia, in qualche modo, posto Gallego ad una quota perfino più alta rispetto a quella di cui già godeva precedentemente. E me, invece, sul piano del gigante senza cervello da massacrare per potenziare ai massimi livelli lo status del Re.
Ma sapete, non c'è cosa più gradevole della soggettività a questo mondo, e credo che la mia potrebbe stupirvi o forse - addirittura - ILLUMINARVI. Perché io ho un'interpretazione totalmente diversa da quelle che hanno generato, negli ultimi giorni, una corrente da seguire in massa. Una corrente della collettività."

Völkermord sorride appena, e ciò nonostante sembra quasi non farlo affatto per via dei suoi lineamenti squadrati, troppo marcati. Poi il tedesco piega il collo a destra e a manca, forse per scacciare la tensione, quindi riprende la parola.

Völkermord: "Io credo che Jack, più semplicemente, abbia dato vita ad un implicito passaggio delle consegne. Ha scelto colui che sarà il suo erede, assicurandosi che sappia fare altrettanto bene o addirittura DI MEGLIO. Ha capito che il suo momento è finito, ha avvertito nell'aria odore di cambiamento e ha scelto di farsene primo protagonista, gettando nel calderone qualcosa che possa dare alla federazione un altro degno Re e, al contempo, mantenere alto il suo prestigio.
So che tutto questo può sembrare strano, lontano dalla realtà, ma pensateci..."

Il Berliner Annihilator avanza di un passo e assottiglia il suo gelido sguardo verso l'obiettivo della telecamera.

Völkermord: "Una prova di forza, una sfida da Strong Man... Non poteva far altro che mettere in risalto qualità di me che lui, ahimè, non è in grado di eguagliare. Ha posto l'accento su un fattore che potrebbe diversificare un mio eventuale regno, dandovi qualcosa che con il suo non avete ancora visto. La potenza distruttiva, l'impeto inarrestabile, lo stupore generato da una prodezza atletica difficile se non impossibile da eguagliare, il timore reverenziale scolpito nei massacri precedenti. Perché mai avrebbe dovuto permettermi di porre in evidenza tutto questo, perché mai avrebbe dovuto tirarsi la zappa sui piedi?"

L'Unsterblich inizia a respirare con più affanno, gonfiando ripetutamente la massa del petto e sollevando, ad intervalli, anche la quota delle spalle.

Völkermord: "Lo so, vi sembrerà una sciocchezza considerando quanto accaduto in seguito. Magari pensate ancora che abbia solo voluto assicurarsi di tenermi buono in funzione del successivo attacco, per assicurarsi di andare a segno a colpo sicuro. Ma anche questo secondo fattore fortifica l'opinione, l'idea che mi sono fatto.
Jack Gallego ha solo voluto scatenare la mia ira, farmi perdere le staffe, irritarmi, affinché io salissi sul ring di TWP #70 per dare il meglio di me stesso, sfoggiando dalla prima all'ultima tutte le qualità di cui sono dotato. Non vuole un match, vuole IL MATCH, il Völkermord più agguerrito e temibile che si sia mai visto."

...

Völkermord: "Vuole il MEGLIO da me, affinché il suo glorioso regno abbia la fine che merita, un finale dignitoso, un finale che lasci tutti quanti a bocca aperta. E in ciò è contenuta anche una valida scusante per coprire la sua disfatta, che risulterebbe pienamente giustificata dal livello del combattimento e dall'intensità d'azione che si è avuta. Qualcosa che ci porti all'estremo e allo stremo, una situazione in cui viene eliminato il divario, quella in cui a fare la differenza è il colpo o la reversal in più rispetto all'avversario che di fatto pone - a livello di immagine - entrambi sullo stesso piano."

Völkermord adesso poggia la mano sinistra sul corrispettivo fianco, la destra invece viene sollevata ed indirizzata avanti, con l'indice proteso verso la telecamera.

Völkermord: "Jack Gallego sa che un RE CHE SI RISPETTI non cede MAI la corona e il trono ad un successore o sostituto, SA che un vero Re smette di esserlo solo da morto. Il prossimo Re deve uccidere il Re, per diventare Re. Non devo salire su quel ring per vincere, per batterlo, ma per annientarlo.
I have to slay the King, to be the King."

Il tedesco adesso distoglie lo sguardo dalla telecamera e si guarda intorno, ripetutamente.

Völkermord: "E se sono qui, questa sera, è per avere il tempo di abituarmi adeguatamente a cosa si prova... Quando si raggiunge il punto più alto, la vetta del mondo.
Get ready to hail... THE KING WAR MACHINE!"

Camera fades.


Posted Image

NEW YORK - UN GIORNO PRIMA DELL'EVENTO

Siamo al TITLE Boxing Club, sulla 37ma.
La zona è quella di Hell's Kitchen, ma scordiamoci le atmosfere alla "Daredevil". Il quartiere è, da diversi anni, in piena riqualificazione e la palestra riflette il cambiamento: i toni, i colori, sono luminosi, solari. L'ambiente è allegro, e soprattutto, affollato da ogni tipo di "boxeur": quelli alle prime armi, così come i pugili più esperti.

Isolato dalla folla, c'è anche un... non-pugile ad allenarsi. Il suo volto però è abbastanza noto, visto che è il King of War del Total War Project, Jack Gallego. L'argentino pesta un sacco con violenza, anche se ogni tanto (per fortuna sporadicamente) viene interrotto da qualcuno che gli chiede un selfie. Gallego non si sottrae, ha un sorriso per tutti e scatta volentieri una foto con chi gliela chiede, anche se questo toglie il ritmo al suo allenamento.

Una figura gli si avvicina. Jeans scuri, camicia bianca, avanza con le mani nelle tasche. Il volto è disteso, e rilassato. Gallego si ferma, pensando all'ennesima richiesta di un fan... ma stavolta non è così.

Gallego: "Ah. Sei tu."

L'interlocutore corruccia la fronte per l'accoglienza piuttosto fredda. Quando inizia a parlare, la cadenza meridionale tipica del Somerset ci fa capire subito che si tratta di Ramsay Gordon, il DOO della WTF.

Gordon: "Cazzo di accoglienza, Jack. Anche chi non ti conosce, capirebbe che hai pepe al culo."

Gallego sospira. L'ex General Manager della primissima WTF è piuttosto noto per andare dritto al punto, ed anche in questo caso non fa eccezione. Visto che Gallego comunque non gli risponde, Gordon gli va vicino.

Gordon: "Guardati. Ti stai sfiancando. Ti ricordo che il match è domani, non tra un mese. Continua così ed arriverai spompato. Non sei un cazzo di ragazzino!"

Gallego ferma il sacco. Effettivamente appare stanco e sudato.

Gallego: "Mi hai visto una settimana fa, Ramsay?"

Gordon annuisce. Gallego continua, col fiatone.

Gallego: "Ho detto tante cose, hombre. Ho parlato di tattica, strategia. Cazzo, mi sono atteggiato manco fossi Sun Tzu."

Gordon: "Beh, per fortuna non l'hai citato. Man, quel cazzo di Sun Tzu... appare perfino nei miei incubi. Eve lo citava continuamente, prima di... rendermi disoccupato."

Gallego riserva un'occhiata storta a Gordon, che alza le mani.

Gordon: "Sorry, ti ho interrotto, continua pure."

Gallego sospira.

Gallego: "Well.. la verità, Ramsay? Non ho idea di cosa cazzo fare contro Volkermord. Nessuna, fottuta, strategia in mente. Si, una settimana fa l'ho preso di sorpresa e mi è andata bene. Un piano ben studiato ma forse... forse così l'ho fatto solo incazzare di più. E' per questo che sono qui."

Gordon: "Perchè vuoi suicidarti prima di arrivare al match?"

Gallego mostra il pugno a Gordon. A furia di dare colpi, le bende sulle nocche stanno dando segni di sfaldamento.

Gallego: "No, perchè non c'è nessuna cazzo di tattica che tenga. Se voglio battere Volkermord devo mandarlo giù. E se voglio mandarlo giù, devo colpire duro."

Così dicendo, Gallego sferra un altro montante sinistro al sacco.
Gordon fa un passo indietro.

Gordon: "Sai che si dice, Jack? Che la goccia scava la pietra. E' un detto latino, pensa un po'. Vuol dire che una cosa enorme, come una roccia, può essere... colpita, scheggiata, consumata da qualcosa di insignificante, come una goccia... beh, non una soltanto magari. Da tante gocce. Finchè la moltitudine non erode la pietra."

Gallego: "Ho un match a disposizione, non un secolo di vita."

Gallego sferra un altro pugno, stavolta, quando il sacco torna indietro, è Gordon a bloccarlo.

Gordon: "You said right, Jack. Hai un match, cazzo. Non un singolo colpo. Non una sola occasione. Hai un intero match."

Gallego si ferma e fissa il suo DOO.

Gordon: "Tutto quello che devi fare è colpirlo. Più e più volte. Sfiancarlo. Devi durare più di lui finchè non avrai modo di finirlo. Tu a volte di affidi solo alla tua Mano Izquierda... ma credi sia davvero solo quello a farti vincere? Il centesimo colpo fa cadere la quercia Jack, ma i novantanove precedenti sono altrettanto importanti."

Gallego adesso pare capire. Gordon continua.

Gordon: "E come speri di arrivare più in forma di lui, se ti sfianchi così il giorno prima? Jack, il "blitzkrieg"... è esattamente ciò che spera Volkermord. Se il match durerà poco... sarà solo perchè avrà vinto lui. Tu non puoi sperare di metterlo giù subito.
Devi prepararti ad una maratona, una cazzo di maratona dove tu puoi sperare di arrivare con più fiato di lui al traguardo finale."

Gallego si allontana... e si siede su una sedia, poco distante. Inizia ad asciugarsi fronte e spalle con un asciugamano.

Gallego: "Insomma, devo non farmi prendere dal nostro Volky e... scappare, finchè non è stanco. Non offenderti hombre, ma non è esattamente l'illuminazione che cercavo."

Gordon: "Resistere non è scappare, Jack."

Gordon fa un passo verso Gallego, seduto. Gli poggia una mano sulla spalla destra.

Gordon: "You're the fuckin' King of War! Se c'è qualcuno che può fermare un tank umano che si fa chiamare 'Genocidio' quello è il Re della Guerra."

Gallego alza gli occhi verso Gordon... e pare avere l'illuminazione. Lentamente alza il pugno destro... lo fa al rallenty ma Gordon fa un passo all'indietro.

Gordon: "Ehy, che cazzo fai???"

Gallego scuote la testa.

Gallego: "Non ci crederai, Ramsay. Ma forse mi hai appena dato l'idea di come battere Volkermord."

CAMERA FADES


Posted Image

Manca ormai solo l'attacco della prima theme song all'inizio del Main Event, ma prima del match, si accende il maxischermo e a spuntare nel Madison Square Garden è il volto di Tyson Hardaway!
L'atleta della Man House e attuale campione del mondo WTF si presenta al pubblico di New York, ricevendo una buona accoglienza. Nonostante il suo recente cambio di atteggiamento, Ty è comunque nato e cresciuto a New York e qui ha aperto una succursale della Man House, dove vengono allenati gratuitamente i ragazzi che crescono in situazioni di disagio familiare.

Hardaway: "New York... E' bello essere di nuovo a casa... più o meno, dato che stasera non sarò lì con voi al Garden!
Sapete i miei impegni europei a Roma e in Grecia, mi impediscono di venire a presenziare a uno show in cui non ho incontri, ma Simon Steed ha chiesto Tyson Hardaway qui stasera e Tyson Hardaway non può che rispondere presente per la sua città!"

E i suoi concittadini gradiscono, applaudendo il wrestler di casa.

Hardaway: "Lo so, sarebbe stato grandioso avere il sottoscritto nel match per il titolo questa sera, ma dovrete accontentarvi di avermi a presentare il Main Event!
Il match per il King of War Title tra il campione Jack Gallego e lo sfidante Volkermord è il prossimo, come saprete ed è inutile dirvi per chi farò il tifo."

Ty punta un indice verso la telecamera.

Hardaway: "Io e Jack Gallego ci siamo allenati a lungo insieme a Larissa e nonostante lui mi abbia eliminato violentemente dal primo War is the Answer Match, nonostante tutti i problemi che le nostre scuole hanno avuto tra loro nell'ultimo periodo e potranno avere in futuro, il mio sostegno andrà a lui!
Jackie è un vero lottatore, un tipo tosto, se non avesse giurato fedeltà alla WTF sarebbe perfetto anche per la Man House e farei di tutto per portarlo qui a New York nella mia palestra di Harlem per averlo nelle nostre fila... Mentre Volkermord..."

Espressione schifata di Hardaway.

Hardaway: "Un uomo che inneggia al più grande scempio mai ideato dall'uomo, partendo dal suo nome e passando per ogni sua azione... Non può esistere nessun rispetto per un uomo simile, quindi... Ladies and gentlemen, popolo di New York, miei amati concittadini, sostenete insieme a me il King of War Jack Gallego!"

Lo schermo sta per spegnarsi, ma con un gesto Hardaway richiama l'attenzione.

Hardaway: "Ah... Dimenticavo...
Let's get ready.... to RUUUUUUUUUUUUUUMBLEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!"

Replicando il classico annuncio che precede gli incontri di pugilato al Madison Square Garden, Tyson Hardaway conclude il suo video messaggio e la linea va finalmente sul ring a Xue.


Posted Image

Xue: "Il prossimo match della serata è il Main Event ed è valido per il King of War Title!
Il primo warrior a fare il suo ingresso da Berlino Germania, con il peso di 165 kg, è il number one contender al King of War Title, dalla Jack Leone Wrestling, l'Unsterblich, il Berliner Annihilator: Völkermord!!!"

Ed ecco i fischi per il tedesco, che fa il suo ingresso e lentamente guadagna il ring del Madison Square Garden, fisicamente tirato a lucido, concentrato al punto da ignorare totalmente qualunque insulto gli arrivi, Völkermord salta a piè pari sull'apron accompagnato da un'esplosione dai quattro paletti, per poi guadagnare il centro del quadrato, dove alza le braccia al cielo in segno di vittoria e poi le abbassa davanti al petto, pompando pettorali, deltoidi e trapezi, mettendo in mostra tutta la sua massa muscolare.

Xue: "E il suo avversario, con il peso di 91 kg, da Buenos Aires Argentina, è il Total War Project King of War, dalla Wrestling Training Facility, El Zurdo: Jack Gallego!!!"

Kings Never Die dagli amplificatori del Madison Square Garden per l'ingresso del campione, che fa saltare in piedi il Garden di New York per il suo ingresso. A differenza del suo avversario, Jack sembra volersi godere ogni momento e si ferma subito sullo stage, dove sgancia la cintura di campione e lentamente la alza al cielo, accompagnato da una mitragliata di petardi, per poi mantenerla alta, bene in vista mentre percorre la rampa fino al ring, in cui entra tra seconda e terza corda, per poi sollevare nuovamente la cintura, in faccia al suo sfidante, costringendo il referee a mettersi subito fra i due per evitare che vengano alle mani.
Placati gli animi per qualche secondo, il referee può recuperare la cintura e ricordare le regole ai partecipanti prima di alzarla al cielo, il King of War Title è in palio e i partecipanti sono pronti, c'è il segnale al timekeeper e suona la campanella, il Main Event ha inizio!!!

Main Event
King of War Championship
One on One Match

Wrestling Training Facility vs Jack Leone Wrestling
Jack Gallego © vs Völkermord

Con Völkermord che fa segno a Jack Gallego di farsi avanti e il re della guerra a cercare il momento e il varco giusto per farlo... E poi partire con dei Jab! Uno, due, tre, quattro colpi in rapida successione, poi blocca Völkermord da un braccio e lo lancia... No! Non riesce a spostarlo e lo sfidante lo tira verso di sé, per poi colpirlo con una spallata alla spalla sinistra! Poi una seconda! E una terza! Quindi lancia Gallego a un paletto e lo raggiunge in corsa! No! L'attacco a valanga va a vuoto con il campione che evita e colpisce lo sfidante con una serie di Back Elbow Smash a petto e addome, Völkermord prova a girarsi per reagire, ma Gallego è già pronto e lo colpisce con una serie di pugni al costato, poi lo solleva sulla corda più alta e... No! Arriva solo alla seconda corda, poi Völkermord lo spinge via spingendolo al petto con una suola, quindi è lui ad alzarsi in piedi di sua spontanea iniziativa e lanciarsi dalla seconda corda... Per un Double Axe in caduta! Ha inizio il massacro?!? No... Jack Gallego rotola via, scendendo dal quadrato e andando a meditare sui suoi errori mentre fa una passeggiata all'esterno del quadrato, con Völkermord a indicarlo e deriderlo dall'interno del ring, facendogli segno di tornare dentro!

Fullerton: "Un inizio difficile per il King of War, ha provato a imporre il suo ritmo serrato, ma Völkermord l'ha subito rimesso a posto con la sua superiorità fisica..."

Cletus: "L'ultima scelta di Jackie però è stata giusta, prendere tempo, ragionare di più, non può superare l'avversario in potenza, ma può far funzionare il cervello abbastanza e cercare un modo di resistere"

Non c'è modo di riprendere a lottare però senza tornare nel ring, quindi Gallego sceglie un lato e ci si lancia dentro passando sotto la corda più bassa a tutta velocità... Ma non basta per farla franca! Völkermord gli è subito addosso con una serie di Stomp, quindi lo solleva di peso e con facilità lo schianta a terra con una Bodyslam! Poi piazza un piede sull'addome del Re della Guerra... E ci cammina sopra con tutto il suo peso! Völkermord si vanta ancora con il pubblico, indicando l'avversario a terra, schiacciando la corda superiore, mentre Gallego rotola ancora verso l'esterno del ring... No! Si ferma alle corde e si rimette in piedi, Völkermord finalmente si gira verso di lui torna alla carica... Running Bicycle Kick! No! Gallego si sposta in tempo e lo sfidante al suo titolo resta appeso alla corda più alta... Che Jack va a scuotere con forza togliendo il fiato a Völkermord... Per poi buttarlo fuori dal ring con un Lariat mancino! Boato del pubblico e ora è Jack Gallego a galvanizzarsi e a scuotere la corda superiore per festeggiare, arrivando addirittura a sedersi sulla seconda corda e alzare la terza con una mano, facendo segno allo sfidante con l'altra che se vuole tornare dentro è pronto a fargli posto personalmente!

Cletus: "Questa è la chiave! Jack deve essere cauto, ma non spaventato! Calmo, ma non passivo!"

Fullerton: " Völkermord è più grande e più forte di lui, ma ognuno ha le sue carte e per vincere conta come vengono giocate e la spinta che sta ricevendo dal Garden, potrebbe essere un asso da non sottovalutare!"

Völkermord rifiuta di tornare nel ring dallo spazio suggeritogli da Gallego e dopo un mezzo giro attorno al ring, sale sull'apron, il campione si avvicina, ma Völkermord si attacca alla corda più alta e fa valere le sue ragioni chiedendo al referee di tenere a bada il suo avversario, così facendo, mentre l'arbitro contiene lo slancio di Gallego, il tedesco ha modo di passare sopra la terza corda e rientrare nel ring, dove finalmente Gallego può lanciarsi all'attacco scatenato! Serie di colpi al petto e al volto, poi degli European Uppercut che trattengono Völkermord alle corde, quindi lancio dalla parte opposta del ring e scatto, doppio rimbalzo per i due e arrivati a centro ring Völkermord si blocca per una Shoulder Block al campione! Noooo!!! Gallego si ferma un passo prima di lui! I due restano immobili a centro ring, senza che nessun impatto sia andato in scena!!!

Jack si picchietta un dito sul lato della fronte, facendo segno di avere un cervello funzionante sotto, Völkermord non la prende bene però e lo colpisce con un pugno! Noooo!!! Troppo lento e prevedibile per un ex pugile come Gallego, che dopo aver approfittato inizia a lavorarsi l'avversario, calci al lato del ginocchio, alternati a pugni ai fianchi! Gallego cerca di spezzare il fiato allo sfidante, che però lo spinge via con due mani al petto! El Zurdo va all'indietro fino alle corde e dopo il rimbalzo arriva una Clothesline! Noooo!!! Gallego evita ancora e corre dall'altra parte, per poi saltare sulla seconda corda... E connettere uno Springboard Forearm Smash! Che però non stende l'avversario! Völkermord si limita a barcollare e Gallego si rimette in piedi, per tornare alla carica, spinta che manda l'avversario verso le corde... E subito scatto a rincorrerlo, per una Clothesline che manda nuovamente il tedesco fuori dal ring oltre la terza corda!!! Il pubblico di New York festeggia nuovamente l'uscita dal ring dello sfidante e stavolta Gallego punta un indice a terra, verso il mat, facendo segno a un furibondo Völkermord che questo ring è suo!

Fullerton: "Sta provando a giocare con la mente di Völkermord, per farlo innervosire e scoprire e... potrebbe anche funzionare."

Cletus: "La parte più difficile rimane danneggiare l'avversario e mandarlo al tappeto però, non dimentichiamolo."

Perché Völkermord sta tornando nel ring e.... come se servisse Cletus a ricordarglielo, ecco la scelta successiva di Gallego per danneggiare l'avversario, il King of War gli va incontro e mentre Völkermord sale sull'apron, il campione scende dal ring sotto la corda più bassa, per poi prendere l'avversario dalle caviglie e fargli uno sgambetto che fa sbattere Völkermord proprio sull'apron dove aveva i piedi finora! Intontito l'atleta di Berlino barcolla alla ricerca dell'equilibrio all'esterno del ring... E tutto quello che trova è Jack Gallego che lo prende dal costume e lo sbatte contro una transenna, che per poco non ammazza qualcuno in prima fila spostata dal peso del colosso della JLW!!!
Ed è qui che Gallego vuole fare i danni che gli servono per abbattere il Berlin Wall! Serie di Stomp che schiacciano Völkermord alla transenna metallica, poi lo va a rimettere in piedi e lo lancia contro i gradoni d'acciaio!!! Noooooo!!! C'è la reazione del tedesco che reversa e manda Gallego contro i gradoni!!! Nooooo!!! Lo riporta verso di sé e lo solleva con una Military Press!!! La situazione per il King of War è la peggiore immaginabile... E Völkermord completa l'opera lasciandolo cadere con l'addome contro la transenna!!! Sheet Divider su una transenna da parte di Völkermord e Gallego si ribalta fra il pubblico! Il tedesco ora ha l'occasione per fare seriamente male al campione... Ma il count out del referee è al sette e lo costringe a tornare velocemente sul ring... Il count out prosegue per Gallego... Ma Völkermord realizza che una vittoria per count out non gli darebbe la cintura! Quindi torna nuovamente fuori dal quadrato passando sopra la terza corda e saltando giù dall'apron interrompe il count out di Gallego al nove!

Fullerton: "Le regole tradizionali vogliono che il campione non perda la cintura in caso di squalifica o count out, che questa possa essere una via d'uscita per Gallego?"

Cletus: "Sì e no... Il regolamento del TWP non è molto chiaro a riguardo, ma agli albori della federazione Steed ha precisato che una squalifica o un count out che lui giudichi volontario non solo darebbero la vittoria allo sfidante, ma anche la cintura!"

In ogni caso, non è c'è da preoccuparsene, perché Völkermord sta tornando alla transenna per recuperare Gallego, arrivato ai separatori metallici però, l'Unsterblich non si limita a scavalcarli e gettarsi tra la folla... Ma ne stacca due ed entra tranquillamente nella zona riservata ai tifosi passando tra questi! Qui finalmente può rimettere le mani addosso a Gallego e dopo aver fatto segno ai paganti di spostarsi, lo lancia con un Irish Whip contro le loro sedie! Il richiamo dell'arbitro e il nuovo Count Out però, convincono finalmente il Berliner Annihilator a riportare Gallego al quadrato, quindi lo rimette in piedi e con tutta la sua forza, lo lancia con un altro Irish Whip che fa superare al campione tutte le prime file di pubblico, poi il buco tra le transenne, fino ad arrivare all'apron ring... Dove riesce a fermarsi in tempo per evitare l'impatto! Ma ecco che dietro di lui arriva Völkermord per un Lariat alla nuca!!! Nooooo!!! Gallego sente l'avversario arrivare e si sposta in tempo! Per poi andare sull'apron ring e lanciarsi su Völkermord mettendolo a terra con una Diving Clothesline!!! E poi con un grande sforzo lo rimanda sul ring sotto la corda più bassa, lo raggiunge rotolando e prova il pin!!!

Uno... Due... No! Völkermord alza una spalla!!!

Il primo tentativo di pin dell'incontro non va a buon fine, ma Gallego non si perde d'animo, colpisce Völkermord a tutto il corpo girandogli attorno con degli Stomp, quindi lo trascina a un angolo e lo mette a sedere appoggiato al turnbuckle più basso, rincorsa del King of War e.... Baseball Slide!!! Dritto in faccia all'avversario! Lo riporta abbastanza lontano dalle corde per lo schienamento!

Uno... Due... No! Ancora Völkermord a girarsi su un lato!

Gallego non si dispera però e va a chiedere l'aiuto del pubblico piazzandosi a un angolo! Alza il pugno sinistro al cielo e con la mano destra batte sul turnbuckle più alto, scandendo il ritmo che vuole che i suoi sostenitori tengano battendo le mani! Nel frattempo Völkermord si sta rialzando a centro ring e Jack Gallego percorre la distanza che li separano, per poi andare a segno... Con La Mano Izquierda de Dioooos!!! Nooooooo!!! Senza nemmeno rimettersi in piedi completamente, Völkermord gli va incontro e lo colpisce con una Gut Crash!!! Spear con impatto di testa per Völkermord che va a colpire nuovamente allo stomaco Gallego, prima di provare il pin!!!

Uno... Due... Tnoooo!!! El Zurdo alza il suo pugno migliore!

Völkermord però è finalmente nel suo regno, si rimette in piedi e appoggiandosi alle corde sembra ritrovare l'aria per ossigenare cervello e cellule, dopo una lunga fase senza respiro, ora è Gallego a rialzarsi a fatica al centro del quadrato e lo sfidante a farsi incontro, girando su se stesso per un Discus Throw Lariat!!! Noooo! Gallego capisce le intenzioni dell'avversario e si abbassa in tempo passandogli alle spalle... Per bloccarlo dal collo e andare a connettere un Neckbreaker!!! Si lascia cadere sul corpo del rivale!

Uno... Due... Trnoooo!!! Völkermord alza ancora un braccio!

Fullerton: "Dopo una lunga fase in cui hanno solo cercato di farsi male, ora provano entrambi lo schienamento ad ogni possibilità"

Cletus: "Sentono di aver fatto abbastanza per portare a casa il tre... Ma soprattutto non vedono l'ora di farla finita e ora ogni colpo potrebbe essere quello buono!"

E il King of War, Jack Gallego, spera che sia proprio il suo, perché alza nuovamente il suo pugno sinistro al cielo, ricevendo l'immancabile boato dal pubblico, Völkermord si rialza nuovamente... E Gallego ci riprova! Noooo!!! Viene ancora sorpreso e fatto volare per aria fino all'inevitabile schianto frontale sul mat! Back Body Boom di Völkermord e schienamento!

Uno... Due... Tnoooo!!! Gallego alza ancora una spalla in tempo!

E ora è Völkermord a dare segnali di fastidio, andando a protestare animatamente con il referee per un conto che secondo lui era di tre, mentre il Madison Square Garden cerca di sostenere come può il campione, cantandone il nome nella speranza che questo basti per farlo riprendere... E sembra funzioni davvero, Völkermord se ne accorge e smette di protestare, per andare a chiudere l'incontro, raggiunge con qualche passo di corsa Gallego mentre si rialza... E va a segno con la Eternal RetuuuurNooooo!!!

Gallego evita la Fame Asser di Völkermord... E quando l'Unsterblich si gira ecco che arriva La MaNooooo!!!

Völkermord evita il gancio di Gallego e lo lancia in aria con una High Lift... VölkerbusteeeeNoooo!!! In caduta, Jack Gallego trova la coordinazione per anticipare la Powerslam 'volante' dell'avversario che stavolta non può far niente per evitare che La Mano Izquierda de Dios si abbatta su di lui dall'alto!!! Völkermord finalmente va al tappeto dopo l'ultimo colpo di Gallego, che esausto si lascia cadere sullo sfidante per lo schienamento vincente!!!

Uno... Due... Tre!!!

NOOOOOOO!!!

Völkermord è abbastanza vicino alle corde da afferrarle con la mano sinistra!!! I numerosi capovolgimenti di fronte hanno portato in salvo lo sfidante, non ancora KO, nemmeno dopo il colpo migliore del King of War!!! Gallego alza una mano in segno di vittoria, ma il referee gli fa chiaramente capire che il pin è stato interrotto per Rope Break e quindi è la disperazione a prendere il posto della gioia per lui e per tutti i suoi sostenitori, che lo incitano però, ancora una volta, a fare finta che non sia successo niente e riprovare.

Fullerton: "Jack Gallego ha fatto i compiti ed è arrivato alla sfida pronto per ogni tecnica risolutiva dell'avversario, ma nessuno dei due sembra avere più le forze per continuare ormai"

Cletus: "Come spesso accade, tutte le tattiche e le strategie si riducono a questo! Chi avrà più energia dentro di sé per l'ultimo colpo, quello del KO definitivo avrà la meglio!"

Fullerton: "E l'arena ce la sta mettendo tutta per far sì che a riuscirci sia il King of War!"

Avendo dato l'ultimo colpo, incitato dalla folla Jack Gallego si rialza ancora per primo! Una nuova rincorsa potrebbe essergli fatale, come accaduto finora, quindi rinuncia a piazzarsi a un angolo e decide di dare a Völkermord lo stesso trattamento con cui nel War is the Answer Match che gli ha dato la chance di diventare campione si sbarazzò di Tyson Hardaway, si avvicina all'avversario mentre questi cerca di rialzarsi... E senza troppi preamboli, va a segno con il suo colpo da KO! La Mano Izquierda de Dios! A segno!!! Völkermord crolla al tappeto e...

WHAT?!?!?

VOLKERMORD NON E' CROLLATO AL TAPPETO!!!

L'Unsterblich si limita a barcollare fino alle corde, riuscendo a utilizzarle per non andare giù, se non con un ginocchio! Gallego è sbalordito e Völkermord gli rivolge un sorriso beffardo! Quindi El Zurdo torna alla carica... Noooo!!!

L'avversario è alle corde e il referee blocca l'attacco del campione, minacciandolo di squalifica!

Nel frattempo Völkermord si stacca dalle corde barcollante, Gallego se ne accorge e ci riprova....

NOOOOOOOOO!!!

Völkermord lo anticipa con un Toe Kick! E poi lo piazza tra le gambe... Per una Powerbomb! Il Garden trattiene il fiato per un lungo attimo... Prima del sollevamento in posizione di Crucifix Powerbomb... Mani davanti alla bocca per tutti... E caduta in Sit-Out Piledriver!!!

VOLKERMORD CONNETTE LA SCATTERBRAINER!!!
SCATTERBRAINER DI VOLKERMORD SU JACK GALLEGO!!!

E deve solo sollevargli una gamba per il pin!!!

Uno...

Due...

Tre!!!

QUESTA VOLTA C'E' IL TRE CONCLUSIVO!!!

Xue: "Il vincitore per schienamento con la Scatterbrainer in 23 minuti e 17 secondi e NUOVO King of War è Völkermord!!!"

Che sebbene venga pesantemente fischiato dal pubblico di NY, non si può dire che abbia rubato niente e con un finale da autentico mostro del quadrato qual è, si è sbarazzato una volta per tutte del più longevo King of War della storia del TWP diventando il nuovo detentore del titolo!
Finalmente il referee gli consegna la cintura, ma Völkermord riesce a malapena a sollevarla con entrambe le mani sopra la testa, prima di avere bisogno delle corde, per aiutarsi a stare in piedi e quindi lasciare il quadrato, ridendo dei fischi e degli insulti di chi l'avrebbe voluto sconfitto... E a cui non resta altro da fare in questo momento, se non applaudire il campione uscente, la serata a New York e TWP #70 si chiudono così, con Gallego a terra senza più la sua cintura e solo i cori dall'arena per lui in sottofondo.[/align]
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
Interessante esordio per la nuova scuola, sono un fan di Lovecraft e apprezzo molto alcuni riferimenti ma altri imho non vanno bene: come ad esempio che Abdul venga fatto passare per Abdullah the Butcher (spero che non sia quello vero) e come Azathot che non ha solo Joker come prestavolto ma parla esattamente come lui in Dark Knight mentre secondo me sarebbe più opportuno che il pg si discostasse dal suo punto di riferimento cinematografico.

Maeda ha due problemi: il primo è che non vuole che sia considerato heel ma viene gestito esattamente da heel, il secondo è che non ha preso ancora sufficienti schiaffoni da Raven e dalla SSS. Interessante promo del Godai: un'interlocutrice misteriosa approccia Hayate... Che sia una nuova Suicide?
Ad ogni modo, sarà Maeda a scegliere la stipulazione dell'incontro tra i due, sono curioso di sapere cosa escogiterà Martino.

Nuovo capitolo della faida tra Nest e Escuela, non commento. Intanto Masters resiste con l'astuzia all'assalto di Tigre Blanca: la dimensione che sta prendendo il Rookie Champ mi piace molto, infido e bastardo, Max lo sta caratterizzando molto bene, ma non mi piace che metta in mezzo i risultati positivi che Max stesso si sta dando in JLW. Tigre Blanca è positiva: per una scuola come quella di Davide va benissimo che i pg siano fortemente stereotipati, quindi ottimo lavoro.


Posted Image

Questo sono io dopo l'annuncio della Neue Deutsche Wrestling.

Altro nuovo capitolo invece della faida tra SSS e MRS: la Militia continua a portare avanti questa storia di fratture interne che annoia dopo un po' ma tanto tra poco finirà perché Valtharius li ammazzerà tutti. Si inserisce anche la HPL e vediamo cosa ne verrà fuori.

Main Event: Volkermord aveva tutte le credenziali per sconfiggere Gallego e infatti così è stato, credo che come tempistiche ci siamo. Dei promo bene Gallego, un po' meno Volky che inizia in maniera piuttosto pesante, però conclude con buone argomentazioni.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Seifer
La "Concorrenza"
- Non sono un fan di Lovecraft, mi astengo dal giudicare, nel profondo, questo promo del quale non posso cogliere tutti gli aspetti. La scrittura dell'handler è buona, voglio sperare che Abdullah the Butcher sia solo un caso di omonimia (altrimenti... catechizzate l'handler).

- Anche secondo me Maeda dovrebbe semplicemente abbracciare il suo "dark side". Perchè è un buon personaggio ma ispira la stessa simpatia che ispirerebbe una visita proctologica quindi è inutile tentare di fare il "cool", se i commenti valgono qualcosa, lui non sarà mai l'Austin del 2017 ma visto che non lascia neanche indifferenti visto che ha una superba capacità di stare sulle palle pressochè a chiunque, diventa quasi stupido non sfruttare quest'aspetto.

- Bel promo quello del Dojo, ma se la Notte della scuola giapponese è una ninja femmina, farò causa per plagio a Simone. :P

- Opening match per niente male. Un finale netto ma che ci sta tutto. Non so cosa sceglierà Martino come stipulazione, ma poteva andare peggio, poteva doverla scegliere Cith. :D

- Mi piace molto la situazione intorno all'Anarky. Purtroppo vedo O'Brien un po' come vittima sacrificale in questo momento... ma chissà, la sconfitta di RRR ci ha insegnato che everything can happen, quindi ci credo.

- Nella sua semplicità, Masters è uno dei migliori personaggi di Max al momento. Lo metto nella Top3 delle sue produzioni attuali.

- Le Tigri, ahimè, non mi prendono molto per ora.

- So che in questi lidi frega poco, ma considerando com'è stato trattato dal suo ultimo allievo tedesco, fa abbastanza strano che Kent accetti un ruolo da head-trainer in una palestra tedesca, almeno per me.

- Un match che mi è sembrato più lungo del minutaggio espresso, non so se sia un bene o un male visto che non posso dire fosse brutto, ma neanche chissà che. Intelligente il finale.

- In effetti, le continue tensioni interne della Militia hanno un po' stufato, anche perchè tanto si sia già che jobberanno.

- Interessante promo a 360° del GFC.

- Per me bastava anche solo Valtharius in un 1 vs 5 contro la Militia, almeno c'era incertezza sul risultato. :D

- Nel promo di Cassie/Stone/Steed credo che il primo degli Shinsegumi a parlare sia Stone, e non Cassie come erroneamente scritto. Detto questo... come giudicare questo promo? Gli Shinsegumi dovrebbero essere una scuola con un'attitudine face. Steed è chiaramente un authority face (nei limiti del possibile, senza diventare un deux-ex-machina, ha sempre ostacolato chi usava mezzi illeciti). Non dico che debbano andare a braccetto, ma il gelo artico che c'è tra le posizioni, a mio avviso, stona un casino.

- Alla fine, seppur per intereferenza, la Militia ha perso comunque. :D Sicuramente l'introduzione di una nuova scuola potrebbe giovare al feud.... che però IMHO sarebbe perfino meglio, a questo punto, senza Militia (anche se sarebbe un peccato vederla sparire nel nulla).

- Hammer non si scopre oggi. A me Volky è piaciuto un sacco. Personalmente non condivido l'aspetto sulla prolissità del personaggio, che vedo anzi come un tratto distintivo del PERSONAGGIO stesso e non un difetto dell'handler (che con characters come Sheenan o McFist ha uno stile del tutto diverso, a dimostrazione di essere davvero VARIO nelle soluzioni narrative).

- Roba mia.

- Grazie Ty, sono commosso. :°

- Ho apprezzato moltissimo il match, ed il finale. Alla fine, Jack ha avuto un regno lungo, anche oltre le prospettive iniziali. Era il momento giusto per un passaggio di consegne, contro un avversario ben definito e, secondo me, pronto per la cintura. Il fatto di un finale incontrovertibile, aiuta senz'altro Volky ad iniziare il regno sotto i migliori auspici quindi ben venga il tutto. Lieto comunque di essere, almeno per il momento, tra i record-men della Federazione. :)
La vita è un varieté
e 'o cazz è cumm 'o rré
e io ca so' guaglione,
t'o ronco 'stu bastone sott' 'a luna
puttana comm'a ttè.

(O' tiempo se ne va - Squallor)
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
zanding/STEWIE01
Member Avatar

Sono soddisfatto dell'esordio della mia scuola. Non vedo l'ora di vedere l'evoluzione del feud e iniziare a prendere confidenza con i personaggi. Presentarli quasi tutti insieme in un solo promo non è stato facile.

Un paio di risposte in generale:

L'idea per Abdul è che sia un ex wrestler per quello ho fatto riferimento ad Abdullah (dato che ha anche il suo prestavolto), avrei potuto semplicemente mettere un altro nome inventato dicendo che si trattava di uno dei lottatori più sanguinari. Era per avere un riferimento e dare l'idea di che tipo di pg fosse.

Su Azathot: in poche righe ho dovuto descrivere la sua filosofia principale. L'ispirazione al Joker penso che la terrò sempre (quando e se esordirà) cercando ovviamente di distaccarmi il più possibile.

Il finale del match che ha visto l'intervento dei due gemelli della mia scuola mi piace molto, quel soccorso nei confronti della Milita fa presagire belle robe.

Un pg che si chiama Volkemord si può solo amare. Man mano i miei commenti diventeranno più lunghi.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Psykomarty

Ovviamente commento perché chiamato in causa :3

-Dunwitch...bella idea, molto bella, potenzialemente geniale ma anchr catastrofica, se la si getta in cafoneria avremo il primo caso.
Mi piaccipno tutti, molto belli i gemelli di the Following!
Sono però tantini, davvero tanti secondo me.

-perchè mi piace Trevor Masters?
Perché cith non cerca di infarcirlo di ridicolaggini come fa spesso, cercando quasi di mettere le mani avanti "interpreto il _____ ma non voglio far troppo sul serio" invece con Trevor niente cazzate e gli viene benissimo

-La Scuola si affianca giustamente a Valtharius, la Militia continua a crollare ma Dunwitch si hetta in mezzo, ottimo per le due scuole oscure, la Militia rischia l'oblio totale però.
Cosa che reputo inevitabile visto che era già stata eliminata dai giochi ai tempi del precedente feud

-Non per il personaggio ma meno vedo Sora e più apprezzo i membri del Godai, che si definiscono sempre di più ad ogni apparizione.
Quasi volubile come il vento Hayate e la presenza di questa Ombra è solo oro, sopra ogni cosa per la categoria Suicide

-A riguardo la.questipne Cassie è face; nessuno potrà mai negate gli Shinsegumi siano face del tutto, ma sono umani, odio che il fantomatico schieramento heel/face sia un limite al personaggio.
Steed non ha MAI dato prova di rispettare ne Cassie ne la categoria femminile di wrestling, quindi Cassie non ha mai un buon atteggiamento verso di lui, mi pare ovvia la cosa

-giusto promo del GFC, mi pare di dover essere in attesa di qualcosa da loro che ancora tarda ad arrivare.

-bellissimo il promo della Esquela, mi aspettavo il colpone invece i piani crollano con l'arrivo di O'Brien, che temo a mia volta sia una vittima sacrificale.

-Volkemort fa un pochino troppo i viaggi sul contract sign, le ha prese ed ha fatto una pessima figura, punto.
Anche io apprezzo la caratterizzazione ma continuo a trovare che troppe volte sia essgerata per i risultati ottenuti.

-Gallego perde, penso sia stato il miglior campione TWP sino ad ora, gran personaggio il cui unico difetto è stato avere attorno una scuola scialba dal mio punto di vista, ma Gallego mi è piaciuto molto.
P.S. Hardaway porta più sfiga di un gatto che rompe uno specchio sotto una scala di venerdì 13

-ed arriviamo alla questione Maeda:
Maeda è un heel?
No, nemmeno un face.
È un persomaggio che può sembrare piatto ma in realtà ha una storia molto caratterizzata, lunga e piena di cambiamenti e crescita, wuel che è ora è la sua evoluzioje finale.
Non vuole stare sul cazzo ne simpatico, segue una sua filosofia di vita, ben chiara da ogni suo promo, come venga visto da chi legge i suoi promo é in linea con il personaggio, nessuno schiaffo o mazzata gli fará mai abbassare lo sguardo, lo ha dovuto fare quando credeva in qualcosa e da allora non si permette di più di farsi mettere sotto.
È padrone del suo destino e lo dimostra muovendosi fuori da ogni schema, come ha fatto con tutta la questione SSS/Godai e Man's ,House ( che é svanita dal feud iniziale) a me sta bene anche che sollevi quslche dubbio, ma viene gestito solo ed unicamente nel modo che ho costruito negli anni.
La frase che disse a Cassie, Kaze ni nare, non è a caso, Maeda non è solo sbruffone ed arrogante ma tiene molto di più in se, nel caso verrà fuori al momento opportuno.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
S!mon

Seifer,5 May 2017
13:59
- Bel promo quello del Dojo, ma se la Notte della scuola giapponese è una ninja femmina, farò causa per plagio a Simone. :P

*tossisce*
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
1 user reading this topic (1 Guest and 0 Anonymous)
« Previous Topic · Show · Next Topic »
Add Reply

Theme Designed by McKee91 and Lout of ZNR