Welcome Guest [Log In] [Register]
Welcome to Raven Project.


If you're already a member please log in to your account to access all of our features:

Username:   Password:
Add Reply
TWP #71; Non ve lo aspettavate 'puntuale' eh?
Topic Started: May 11 2017, 02:55 (86 Views)
Il Cavaliere Nero
Member Avatar
AKA Pigmeo
[align=center]LARISSA (Grecia) - THE FACILITY
2 giorni dopo lo show TWP#70

Jack Gallego sta tornando a "casa" dopo settimane d'assenza visto che, specie da che il TWP era diventato itinerante, gli era diventato pressochè impossibile dividersi tra Grecia e States, peraltro assolvendo i suoi doveri di campione quindi anche il promuovere negli show nelle varie location visitate, con incontri istituzionali.

Quando accompagnato da Ramsay Gordon, varca le porte della Facility... trova ad attenderlo gran parte del roster... che lo accoglie con un caloro applauso.
C'è Sage Meissechenbourough, grande amico dell'argentino, che applaude con entusiasmo, sorridendo. Ci sono gli Unmovable Objects, immensi, che annuiscono ed applaudono anche loro, sebbene con Gallego non siano mai andati troppo d'accordo.
Ci sono Benny, Christine Ever, Genny Cavastano che fa casino. C'è Johann Kolbjornssen, noto (poco) anche col ring-name di "Kyarr Bhurain" ma che da poco tempo ha lasciato l'attività agonistica attiva ed è stato assunto nello staff medico della WTF.

Gallego si ferma, e viene attorniato dai vari membri della Facility.

Gallego: "Ragazzi, io... davvero non so come ringraziarvi per quest'accoglienza. Non so neanche se me la merito, in fin dei conti ho perso il titolo e non posso davvero appellarmi a nulla. Volkermord è stato più forte."

Cavastano: "Uaaaaa... ma o'vero stai facenno?"

Sage (avvicinandosi e dando una pacca sulla spalla a Jack): "Non scherzare, gringo. Sei stato un vanto ed un'ispirazione per tutti noi qui. Non sempre abbiamo potuto seguirti dal vivo, ma qui a casa abbiamo sempre fatto il tifo per te. Hai perso la cintura? Poco importa, man... sei stato il più grande campione che il TWP abbia avuto!"

Gallego sorride, ma si schernisce subito.

Gallego: "Troppo buono Sage... ma non credo che Omega e Falisci siano stati inferiori a me. In modo diverso, ognuno di noi si è fatto valere."

Sage: "OK... allora sei stato il più grande campione che la WTF abbia avuto nel Total War Project, sei più contento così?"

Risata generale, il clima è di gran festa... ma degli applausi lenti, cadenzati ed ironici spezzano l'idillio. E' Jesus Butler ad applaudire e vicino a lui c'è Harry Po.

Butler: "Gran bella roba, davvero."

L'afro-americano arriva al cospetto di Gallego.

Butler: "Il "chico latino" torna a casa dopo aver perso, in maniera schiacciante, il titolo più importante della Federazione e voi tutti state a fargli le feste. Non c'è che dire gente, vi accontentate di poco. Siete quelli per il quale basta partecipare... dico bene Harry?"

Po annuisce ma non risponde. A differenza dello sfrontato Butler, sa che inimicarsi l'intera "scuola" non è un'idea saggia.

Gallego inarca un sopracciglio.

Gallego: "Hai qualche problema, Jess?"

Butler allarga le braccia.

Butler: "Il campeon si ricorda il mio nome, quale onore."

Gallego: "Certo che lo ricordo. Non ricordavo però fossì così stronzo."

Smorfia del losangelino.

Butler: "Yeah... man, vedila come vuoi. La gente cambia. Quelli bravi evolvono."

Gallego: "Tu ti saresti... evoluto?"

Jesus allarga di nuovo le braccia e gira su sè stesso.

Butler: "Look at me, man. Dal punto di vista biologico io sono già ADESSO il passo avanti dell'evoluzione. E sul ring, grazie ad un maestro d'eccezione..."

Gallego: "Già, bel maestro. Un figlio di puttana che ti ha insegnato soltanto che il risultato è l'unica cosa che conta."

Butler: "E non è così, Jack? Guardati. Sei stato in cima alla piramide per un bel po'. Hai potuto guardare tutti dall'alto in basso. Cosa succederà adesso?
Finirai nel dimenticatoio, come chi ti ha preceduto, perchè così funziona nel Project.
E tutto questo, soltanto perchè non hai imparato che non importa MAI il COME, ciò che conta è solo VINCERE."

Jesus si ferma, e fa un sorrisetto ironico verso l'argentino.

Butler: "Anche se devo dire che quando hai steso Volkermord, una settimana prima del match, ci avevo quasi sperato."

L'argentino inizialmente non risponde. Si passa una mano sulla nuca, quindi sgranchisce il collo.

Gallego: "Ascoltami, ragazzino. Ho diverse ore di volo alle spalle, sonno arretrato e parecchio jet-lag. Quindi non ho tanta voglia di stare a discuterne, ma se vuoi regolare le cose sul ring, abbiamo un'intera palestra a disposizione."

Butler sembra sul punto di accettare ma Po lo ferma, bloccandolo per un braccio. I due "ribelli" si guardano.

Butler: "Facile fare l'eroe con un esercito alle spalle, vero Jack?"

El Zurdo risponde con una scrollata di spalle.

Gallego: "Non è colpa mia se quelli come voi perdono i pezzi così facilmente. Il vostro amico mascherato è già sparito nel nulla?"

Effettivamente, il wrestler noto come Black Panther X non è a dar man forte a Jesus ed Harry Po. Quest'ultimo, sta adesso sussurrando qualcosa all'orecchio di Butler, che annuisce.

Butler: "Regoleremo le nostre... divergenze, in un altro momento, Gallego. Ho un match per il prossimo show e a differenza tua voglio vincerlo. Non ho paura di te, ma non voglio rischiare un infortunio prima di un incontro che potrebbe darmi una shot."

Ora è Gallego a sorridere.

Gallego: "Non ti facevo così delicato. E non pensavo che il titolo dei rookies ti interessasse..."

L'argentino si ferma di fronte a Butler, mettendogli una mano sulla spalla.

Gallego: "Facciamo così, kid. Dimostra prima che le stronzate che Dylan ti ha insegnato sono servite a qualcosa e vinci quel match. Così magari potrai venire da me a fare le tue sparate, sembrando un minimo più credibile."

Così dicendo, gli molla una sonora pacca sulla spalla e se ne va, avviandosi in direzione dei dormitori. La folla si disperde, lasciando soli Butler e Po, piuttosto lividi di rabbia.

CAMERA FADES


Posted Image

Davanti alla telecamera c'è una cintura, la targhetta toglie ogni dubbio sulla sua provenienza, è una delle due cinture dei FWF World Tag Team Champions...

"Guess who's back ?"

Voce camuffata, la cintura viene spostata e dietro troviamo il Quarto Genocide con la sua maschera antigas.

IV: "Credevate che Omega avesse finito l'opera con me?"

Solita risatina, resa agghiacciante dal camuffatore vocale sotto la maschera.

IV: "Non è bastato buttarmi da una balaustra per mettermi fuori gioco definitivamente... Dopotutto, se Omega avesse voluto davvero farlo avrebbe avuto ben altri modi per accertarsene.
Ma non sono qui per parlare di lui, la nostra 'storia' è finita, lui ha dimostrato di essere più del silenzioso eroe che tutti amavate, ma anche meno del pericoloso demone che covava dentro di sé.
Così, non mi ha smascherato, ma non mi ha nemmeno impedito di tornare.
Dopotutto, dietro questa maschera c'è un'ideale e gli ideali sono a prova di proiettile... E di voli pindarici."

Ancora una risata, sadica.

IV: "Ma chi voglio prendere in giro? Non c'è nessun ideale sotto questa maschera, ma solo un desiderio:
Das Extinction."

L'inquadratura si allarga, dietro Genocide c'è la sua versione XL, braccia incrociate e cintura in vita, il suo partner nei Das Extinction campioni di coppia.

IV: "Ho fallito l'assalto a queste cinture una volta, ma ora, con il mio nuovo partner siamo finalmente i campioni... Cosa significa questo per me?
Anni di lavoro? Impegno e dedizione? Storielle per bambini che i vostri beniamini possono raccontarvi quante volte vorranno.
Per noi queste significano solo che si faranno avanti a 2 a 2 per essere estinti e non più uno alla volta, ottimizzazione dei tempi."

Xl annuisce alle spalle del Quarto, che riprende.

IV: "A partire da oggi e dai Los Malos Originales.
I doppi campioni di coppia, EWW e JLW, che hanno nel mirino anche le nostre cinture, per completare un Triple Crown difficilmente ripetibile, ma comunque, per loro, irrealizzabile.
Noi non siamo Sixincher e Simond, né la Fellowship of the Ring o i Tough Boys e chiunque abbiano dovuto affrontare per avere quelle cinture.
Noi siamo i Das Extinction e non veniamo sul ring a sconfiggervi, ma per cancellarvi dalla faccia della terra... e vi conviene fidarvi di me, quando vi dico che l'unica alternativa che avete è nascondervi in qualche angolo sperduto e scampare il più a lungo possibile, nell'attesa che noi veniamo a reclamarvi per la vostra fine."

Contemporaneamente, i due sollevano la cintura e la adagiano su una spalla.

IV: "Fear the Vier."

XL: "And the XL."

E dopo che anche Genocide XL ha parlato, anche lui con voce camuffata e indistinguibile, non c'è altro da aggiungere e si interrompe il collegamento.


Posted Image

Siamo in una delle zone più importanti di ogni arena: l'area snack.
Davanti ai distributori automatici ci sono due ragazze, con le quali ormai il pubblico della TWP ha familiarità: Franziska D. James e Cymone Tavernier.

Tavernier: “Ci avrei scommesso, continua a risputarmi la banconota! Chi sarà stato a manomettere questo aggeggio?”

La Tavernier continua ad armeggiare vicino al distributore.

Franziska: “Ovvio che nun la prende, la stai a mette ar contrario!”

Tavernier: “Oh... era per questo allora... beh comunque importa poco, alla fine la vera truffa di queste macchinette è quello che c'è dentro, magari sono anche prodotti scaduti.”

Franziska: “Tiè – la D. James afferra lo snack caduto nel vano del distributore – magnate sta barretta e smettila di pensare sempre male.”

Tavernier: “Hai notato che Safiye e Nene non si fanno sentire da giorni? – addenta la barretta al cioccolato dopo averla guardata con sospetto – non voglio passare per quella che vede il marcio dietro ogni cosa, ma non ti sembra strano?”

Franziska: “Ma dai ce l'hanno detto che c'avevano da fa delle cose per l'nTo. Nun te scordà che prima de esse Kurofune loro so' due nTo.”

Tavernier: “Certo, il new Turkish order viene sempre prima di tutto, si comportano come delle dive, decidono tutto loro. E non ci proteggono neanche, se ne fregano altamente!”

Franziska: “Proteggere? Ma che stai a dì?”

Tavernier: “Certo, non l'hai capito? Dietro il new Turkish order c'è un complotto, qualcosa di grosso e noi, che siamo amiche di Nene e Safiye, potremmo essere nel raggio d'azione del nemico, anzi sicuramente finiremo per essere un danno collaterale!”

Franziska: “E mo basta! Stai proprio a esaggerà! Addirittura un complotto dietro l'nTo! Questo è davvero il massimo dell'assurdità.”

Tavernier: “Non essere ingenua, il nemico può nascondersi ovunque. Adesso te ne do una prova. Chi è la tua avversaria di stasera?”

Franziska: “Una certa Miyako.”

Tavernier: “Esatto, ed è giapponese. Le Kurofune hanno la loro base in Giappone mi segui? E se Safiye e Nene avessero pestato i piedi a qualche strano personaggio del Sol Levante, e Miyako fosse solo un sicario travestito da lottatrice?”

Franziska: “Addirittura, già j'hai costruito er film a Miyako, nun sappiamo niente di lei!”

Tavernier: “Appunto – sguardo soddisfatto – vedi che ho ragione? Chi è questa Miyako, da dove viene? Chi la manda? E soprattutto perché?”

Franziska sbuffa.

Franziska: “Falla finita co' ste lagne, Miyako è una normale lottatrice come ce ne sono tante, nun è un sicario, nun è na' rettiliana, nun è na' masona. Anzi, mi devo concentrare, o' sai che ci tengo a fare bella figura davanti a tutte le Kurofune, e soprattutto a Ravenuccio mio. Non importa se si tratta della più grande stella der pro-wrestling o dell'ultima arrivata, io ce devo mette impegno!”

Cymone fa spallucce.

Franziska: “E ancora là lo tieni quel coso? Perché nun te lo magni?”

Tavernier: “Ci sono alcuni ingredienti che non conosco, meglio non rischiare.”

Franziska allunga la mano e prende lo snack della Tavernier.

Franziska: “Me lo magno io, và! Comunque invece di pensare ai nemici immaginari, preferisco badà alle avversarie vere, e a' lista è lunga Cymone! Ci sono Lilith e le sue vampire, con quella Eretika che se permette de annà in giro a dire che so na' voltagabbana.”

Tavernier: “Odio le persone che ti parlano alle spalle!”

Franziska: “Poi ce stanno le Tutti Frutti Chicas de Don Umberto, sicuramente nun l'hanno ancora digerito il fatto che sono uscita dalla loro stable! E poi c'è Cassie Carter. Solo perchè c'ha il titolo Suicide intorno alla vita si crede di essere chissà chi, se mette a parlà faccia a faccia co' Simon Steed e non fa altro che lamentarsi che questa divisione sia scadente. Ma io je direi, a bella, vedi che tu hai scelto di debuttà qui, mica io! Io ho esordito in Rainbow Bridge, in Théa, altro che avversaria scarsa. Oh ma adesso vedrà, se dice che so tutte delle mezze calzette avrà pane per i suoi denti, perché io valgo pe' tutte le lottatrici della Suicide Academy messe insieme.”

Tavernier: “Caspita, certo che a far due conti ne hai di nemici!”

Franziska: “Manco il tempo di fare 20 anni, che già c'ho tutta sta gente contro, come Ravenuccio mio. Me devo difende da ognuna di loro.”

Tavernier: “Dev'essere tremendo, io almeno so che tutti i miei nemici fanno parte dello stesso unico complotto, ho fiuto per queste cose, tu invece sei così ingenua ed inesperta. Se dovesse servirti una mano conta su di me.”

Franziska: “Dai basta parlà di cavolate, mo' è tempo di combattere.”

La D. James getta la carta dello snack ormai finito nel cestino e si allontana, cerca la compagna con lo sguardo e la trova ancora vicino alla macchinetta.

Franziska: “A Cymone ancora la stai?”

Tavernier: “Devo recuperare l'involucro, non si buttano mai le confezioni di ciò che si mangia! Se poi ti senti male? Devi sapere quello che hai ingerito o no?”

Franziska guarda la sua compagna con aria preoccupata, poi scuote la testa e prosegue.


Posted Image

Suicide Division
Raven's Nest vs Suicide Academy
Franziska D. James vs Miyako

Il primo match della serata è uno dei consueti match di esordio delle ragazze della Suicide Academy e questa volta è il turno della giapponese Miyako impegnata contro la componente del Raven's Nest Franziska D. James.
La sfida si sviluppa coerentemente con le altre che hanno presentato le nuove lottatrici destinate alla Suicide Division, con la debuttante Miyako volenterosa di mettersi in mostra e decisa a lasciare il segno sin dalle prime battute, stendendo diverse volte Franziska senza però trovare il 3 vincente.
Dopo il suo buon avvio, è arrivato il consueto calo o la classica fase in cui le atlete più esperte prendono il sopravvento, con Franziska a salire in cattedra e a controllare la fase centrale della contesa sfruttando l'esterno del quadrato e qualche sediata, in particolare alla schiena.
Dopo un buon break poi Miyako era pronta a tentare una manovra aerea dal paletto, ma la D. James l'ha raggiunta sulla corda più alta per poi sbatterla al suolo con uno Straight Jacket Choke Superplex che non ha portato al 3 per un attimo, ma ha aperto la strada al tentativo di chiudere l'incontro per sottomissione con una Camel Clutch, da cui Miyako è riuscita ancora una volta a liberarsi, sollevando e sbattendo a terra di schiena Franziska, lasciandosi cadere al suolo. A questo punto, Miyako è finalmente riuscita a salire sul paletto e lanciarsi indisturbata... Andando però ugualmente a vuoto, a quel punto per Franziska è stato facile rialzare l'avversaria e connettere un Package Piledriver per il 3 vincente.

Xue: "La vincitrice per schienamento con la Rainbow in 9 minuti e 26 secondi è Franziska D. James"

Posted Image

"È una cazzata"

Le parole di Sami Maeda, poggiato al muro, canotta degli H4H, coda di cavallo e occhiali sul colletto.
Nella stanza in cui si trova c'è un tavolo, sul tavolo alcuni cestelli con del cibo, pollo fritto e altri alimenti.
Ai lati del tavolo ci sono numerose lattine di birra, seduti attorno al tavolo i fratelli Dozer.
Danny mangia, pollo fritto e pomodori verdi fritti a loro volta, camicia senza maniche a scacchi, pantaloni da lavoro.
Drew fissa il fratello mentre mangia del semplice riso, cappellino tipo camionista, gilet di jeans e pantaloni corti.

Drew: "Cosa?"

È proprio lui a rispondere.

Maeda: "Stai per fare una prova di resistenza con lui?"

Dozer mangia pollo fritto masticando in parte le ossa, dai rimasugli ha ingoiato il cast intero di angry birds.

Drew finisce il riso

Drew: "Si, in Alabama o la risolvevamo così o a pugni"

Dozer sputa un osso

Danny: "Mà ha detro che non dobbiamo menarci"

Sami li guarda entrambi e poi guarda Drew

Maeda: "Ma fai scegliere a lui direttamente no?"

Drew si gira il cappellino e prende una lattina, Danny fa lo stesso

Drew: "Mai tirarsi indietro e mangia riso prima di bere"

"Frescate" dice Danny

Maeda sospira ed esce, lasciandoli lì.

-dopo qualche tempo nello show-

Sami Maesa rientra nella stessa stanza di prima, i Dozer sono a terra, Danny dorme, Drew si alza barcollando, ha la camicia di Danny avvolta in testa.

Sami lo fissa:"Il riso?"

Drew barcolla e da un foglietto a Sami, poi arretra e finisce lungo disteso sul tavolo.

Sami legge il foglietto e fissa la camera:"A quanto pare abbiamo un esito alle selezioni per il match.
Il brainstorming tra i due geni ci ha dato un risultato.
A quanto pare Drew ha scelto un match che ottimizzi tutti e tre, ma in salsa estrema."

Maeda sorride:"Scala per me, ma avvolta di filo spinato, poco leggera la cosa.
Tavoli, ma coperti di mattoncini di Lego, il ragazzone qua ha l'animo del bimbo" indica Dozer.

Indossa il cappellino di Drew:"Infine per meglio rappresentare gli Heel 4 Hire ed il suo passato Drew vuole sedie con puntine da disegno incollate sopra.
Il match viene chiamato" Sami Maeda sorride:"Alabama TLC Match, nessuna squalifica, potete portare nunchaku, spade laser o qualsiasi cosa usiate contro gli invasori del pianeta Terra, noi porteremo la cosa più letale che esiste in TWP: noi!"

Sami Maeda fissa i due:"Sempre vi riprendiate coi due idioti...ma quanto cazze ne avete bevute?" Sami osserva decine di lattine schiacciate in giro.


Posted Image

LIMIT BREAK!

La theme song del Godai Dojo annuncia questa sera l’ingresso del Rookie della Scuola, Logan Manson!
Era un po’ che non vedevamo il californiano e sembra abbastanza cambiato: oltre ai capelli più corti ciò che salta all’occhio è il suo judoji grigio, vero segno di appartenenza al Dojo del Maestro Saito.
Sotto gli occhi curiosi degli spettatori Logan raggiunge il ring e si arma di microfono.

Manson: “Non salgo su questo ring da molto tempo e sì, devo dire che mi è mancato parecchio!
Tuttavia ogni giorno mi sono convinto che il tempo passato lontano da qui non era affatto tempo sprecato: anche una testa calda come me non può non capire che la preparazione e l’allenamento sono fondamentali, così come l’apprendere da chi può non soltanto insegnarci a combattere ma addirittura a vivere.”

Non sembra nemmeno più lui

Manson: “Il Maestro Saito mi ha fatto capire quanto sia importante seguire una strada fatta di integrità, risolutezza, crescita e fedeltà a sé stessi e all’Universo: lui la chiama Via del Guerriero, perché è così che si chiama chi possiede quelle virtù insieme ad altre molto importanti.
Come dice il nome stesso della mia categoria io sono un Rookie, per definizione ho la crescita come obiettivo: ciò passa sia attraverso gli insegnamenti del mio maestro e dei miei senpai, sia attraverso il confronto con quelli che possono essere definiti miei pari.
L’obiettivo non è semplicemente conquistare la cintura per vestirsi di un qualche metallo, ma per dimostrare chi tra noi ha appreso meglio i precetti della propria Scuola e li ha applicati meglio nel proprio percorso. E se lo dico io che sono l’Acciaio potete star sicuri che sia completamente vero.”

Dai, era carina questa

Manson: “Come ben sapete l’Acciaio non è di per sé presente in Natura, a differenza di molti altri Metalli o degli altri Elementi: è una creazione dell’Uomo, ma non per questo non è influenzato dall’Universo e dal Suo volere.
Anzi, se è stato creato la ragione risiede proprio lì: perché l’Uomo potesse far crescere sempre di più la propria specie ha ricevuto in dono dall’Universo la possibilità di creare anche l’Acciaio e di utilizzarlo nei modi ritenuti più opportuni.
Purtroppo molte delle strade prese con l’Acciaio non si sono rivelate compatibili con la volontà dell’Universo, si sono mascherate da Via del Guerriero ed ancora oggi la tengono nascosta agli occhi di molti. Ma come ben potete immaginare, l’Universo non può arrendersi ed utilizza noi Guerrieri per continuare a tracciare il proprio disegno.
Ognuno di noi riceve un’istruzione ben precisa su come percorrere la Via, associata al proprio Elemento e nucleo della propria essenza.”

Logan infila una mano in tasca…e nello stupore generale estrae il tirapugni!

Manson: “La mia è il Dolore.
Non un Dolore fine a sé stesso come quelli della Scuola del Sapere Superiore, l’Universo non si serve dei Valtharius, non vuole che il suo fine ultimo sia la semplice sofferenza altrui: non è con la Violenza che si combatte la Violenza, la crescita deve arrivare anche dal provocare il Dolore e non soltanto nel riceverlo.
Anche chi lo agisce deve usarlo come un mezzo per comprendere i limiti propri e dell’altro, ed utilizzarli per camminare in avanti verso la pienezza della propria Essenza.
Questa sera inizia ufficialmente il mio cammino.”

Il nuovo Logan lascia il microfono a terra e torna nello spogliatoio


Posted Image

09 Maggio 2017; Chicago, Illinois.

Siamo all'esterno del Gold Cube. La struttura a quattro piani che è la sede del Gold Fist Club.
Come sempre il direttore della scuola: L'inglese Wolfram Sutcliffe seguito dal suo assistente Marty
Dopo qualche istante vediamo arrivare anche un uomo sulla trentina con la barbetta bionda, vestito abbastanza casual: Jeans e giacca in cammello con sotto una camicia sbottonata al secondo bottone di colore azzurro.

Wolfram: "Ah buon giorno! Tu sei?"

???: "Scott, chiamami soltanto Scott"

Marty: "Ah siete il figlio di mr ..."

Scott: "Si, esattamente suo figlio. Mio padre è impegnato con un piccolo problema legale e fino alla fine del mese la vedo dura che possa lasciare Austin, figuriamoci venire fino a Detroit. Ma tanto io sono il vice direttore, e poi potete parlare con me anche per i contratti televisivi. Vi è andata meglio."

Da una pacca alla spalla di Marty e passa oltre i due.

Scott: "Allora? Questo fantomatico Cubo me lo fate visitare o ...?"

L'inglese sorride ed indica la porta.

Wolfram: "Da questa parte ... Scott."

Scott: "Ah perfetto!"

Il gruppo passa attraverso la porta e si trova subito nella palestra. L'ampio salone comprende oltre i tre ring, numerosissimi attrezzi.

Scott: "Qualche settimana fa avevo visto qua. Avevate collaborato con la palestra di mia sorella Dixie per uno show."

Marty: "Esatto. Sono esattamente quattro piani. Per ora possiamo farvi visitare solo i primi due per gli altri ci vuole l'autorizzazione della dirigenza."

Scott: "Dirigenza? Non è Sutcliffe il dirigente?"

Wolfram: "Io dirigo tutta la sezione che riguarda i lottatori. Il terzo piano è l'area alloggi dei lottatori mentre il quarto ospita solo uffici che in seguito visiteranno mister Simond e DeLaRoche. Fino ad allora ... Ci interessa mostrare solo i primi due piani.
Per quanto basterebbe solo il primo. Visto che sopra di noi ci stanno solo aree conferenze pubbliche."

Passa qualche istante di silenzio prima che Scott riprenda a parlare.

Scott: "Mah ... Beh allora fatemi visitare questo primo piano. Parliamo dei lottatori?"

Wolfram: "Assolutamente!"

L'inglese con il suo solito incedere zoppicante, supera Scott facendo loro strada seguito dal suono del suo bastone che batte sul pavimento.

Wolfram: "Marty, parla."

Marty: "Il Gold Fist Club ospita dieci lottatori ed allievi oltre che una quarantina di affiliati.
Oltre che una sessantina di dipendenti senza contare la scorta privata di Monsieur DeLaRoche.
I russi Bakunin, Ghjerojenko e Boria;
poi gli allievi più importanti, O'Malligan e Stones;
Oltre che altri lottatori come Hunter Pohlman ed il Maggiore Matthew Mitchell che più volte si sono affrontati negli show della vostra palestra.
Oltre loro c'è Pierre DeLeroy, Jean Baptiste Benoit e da poco i fratelli Hofensteiner."

Scott: "Mh! Non male. Naturalmente anche il loro contratto è contemplato nel passaggio."

Marty: "Quale contratto?"

Scott: "Quello con il Total War Project"

Marty: "Assolutamente si"

L'inglese di ferma di botto per poi voltarsi.

Wolfram: "Tranne Bakunin. Il russo attualmente potrebbe ritirarsi in Russia per alcuni mesi."

Scott: "È il vostro miglior fighter"

Wolfram: "Non è l'unico che abbiamo."

Scott: "Non lo metto in dubbio ma..."

Wolfram: "Ma col cazzo. Yuri Bakunin rimane solamente per chiudere i conti in sospeso e poi tornerà a concentrarsi sulla lotta che ama tanto i qualche bettola sperduta."

Scott: "... Allora ora conta Nove lottatori. Sarò curioso di vedere chi prenderà il suo posto.
Dovremmo lavorarci su."

Prima che la discussione proceda il collegamento si chiude.


Posted Image

È l’indomani di TWP 70 e dopo il ritorno in America di Vince Ross, è tempo di lavorare alla sede Man House di Dallas.
Sul ring ci sono Jeffrey Tucker e Takeshi Kodama, a dirigere dall’esterno l’head trainer della palestra, che con il fischietto dà il tempo al Rookie sul ring, che parte al suo fischio, tentativo di clinch a centro ring… Kodama si difende girandogli un braccio e andando a segno con un Side Kick in rotazione allo stomaco, prima di stenderlo con un One Hand Facecrusher.
Tucker si rialza, visibilmente frustrato.

Ross: “Again.”

Fischio, Jeffrey all’attacco, stavolta dritto alle gambe per un placcaggio... Ginocchiata dritto in faccia da Takeshi che stavolta non ha bisogno di un secondo colpo, troppo facile da prevedere e sfruttare la carica del rookie, che però non la prende bene e urla addosso allo sparring partner tenendosi il naso.

Tucker: “Ma che cazzo fai Take?!? Per poco non mi spacchi il naso!!!
Ci stiamo allenando sulle sottomissioni che cazzo ti passa per la testa a rispondere a calci e ginocchiate?!?!?”

Kodama: “Scusa Jeff-Kun… Ma faccio solo quello che mi ha chiesto Ross-San.”

Il giapponese indica l’head trainer e sbalordito Tucker si gira di scatto e con un gesto delle spalle chiede chiaramente spiegazioni a Ross, che può finalmente lanciare una delle sue paternali.

Ross: “Jeff… Stiamo ancora lavorando sulle sottomissioni e la prima cosa da fare per provarne una sul tuo avversario è immobilizzarlo.
Purtroppo, sul ring non abbiamo manichini o sparring partner, ma gente in carne e ossa che reagisce, proprio come faceva Takeshi, se non più duramente.”

Tucker scuote la testa sul ring, mentre Kodama fa spallucce, il classico ‘Te l’avevo detto’

Ross: “Dimmi un po’, pensi di bloccare Butler in un clinch per poi portarlo a terra o passargli alle spalle? Perché se non te ne sei accorto è il doppio di te e ti solleva senza problemi se gli vai addosso così.
E quel tackle frontale? Credi che non sia in grado da solo di posizionarti per una Powerbomb? Vuoi aiutarlo un po’ anche tu?”

Tucker: “Ma allora non ditemi che ci alleniamo sulle sottomissioni… mi prendete per il culo perché sono il rookie qui?”

Stavolta è Ross a scuotere la testa.

Ross: “Sai quante volte mi ha sottomesso in allenamento Tyson Hardaway?”

Tucker: “Zero. Lo so, lo sappiamo tutti, l’hai ripetuto 100 volte!”

Ross: “Esatto, in allenamento, forse, potrebbe riuscirci solo Takeshi… Ty no anche se è un campione del mondo, ma sai cosa? Se dovessimo lottare di nuovo, in un match senza distrazioni lo potrebbe fare facilmente e sai perché?
Perché per sottomettere l’avversario bisogna immobilizzarlo e per farlo bisogna danneggiarlo e per farlo bisogna tenere il ring per più di 5 secondi e stargli addosso costantemente.
Tu invece carichi a testa bassa, subito per la sottomissione, mi sembri uno di quei wrestler che vanno nelle MMA a farsi sottomettere in 30 secondi!!!” (Chi ha detto CM Punk? N.d.T)

Tucker: “Quindi cosa...”

Fischio di Vince Ross.
Ma stavolta Tucker resta fermo.

Tucker: “Aspetta, non ho capito cosa…”

Altro fischio, il rookie viene ancora alle corde per le spiegazioni.

Tucker: “Ma aspetta un secondo a fischiare, dimmi almeno come potrei…”

Fischio di Ross, condito dalle parole stavolta.

Ross: “Se non ti muovi ad attaccare, dico a Takeshi di farlo, così vediamo come ti spacca quella testa di legno!!!”

Stavolta Jeffrey parte alla carica, ancora un tackle altezza ginocchia, stesso attacco, stessa difesa, essendo un allenamento Kodama tiene giustamente in conto che la ‘memoria’ non dovrebbe esistere e parte con una ginocchiata frontale, stavolta Tucker stava fintando però, così evita lateralmente e blocca Kodama per poi connettere un German Suplex a ponte.

Finalmente ha capito la lezione, non c'è sottomissione senza il resto e….

Come non detto, gli arriva uno Stomp all’addome da Anónimo, che gli fa perdere la presa.

Tucker: “Ma che cazzo?!? Ma tu da dove sei sbucato fuori?!? Dico sei scemo? Potevo spaccarmi una spalla!”

Kodama si rialza con l’aiuto di Anónimo e si fa una risata.

Kodama: “Sempre istruzioni di Ross-San.”

A cui Tucker si rivolge dalle corde.

Tucker: “Ma ti ho fatto qualcosa di male? Ti sei svegliato con il piede storto magari?”

Ross: “Niente contro di te Jeff… Ma mi è appena arrivata la notizia, il tuo prossimo match nel TWP sarà un Fatal 4 Way, quindi è meglio che capisci come funziona e come comportarti.
Ci aiuterà anche Vinn... Anónimo… Immagina che lui abbia appena steso il quarto partecipante al match quando ti viene addosso, ok? Lavoriamo su questo.”

Tucker si va a rialzare alle corde e sbuffa, affaticato e pronto a ricominciare, mentre si interrompe il collegamento.


Posted Image

"Wild Boys" degli Atrocity risuona in tutti gli altoparlanti e pochi istanti dopo ecco apparire sullo stage otto personaggi. Qualche faccia si è già vista, sopratutto quella di colui che sta camminando davanti a tutti quanti: Tom Kent. Il wrestler di Detroit, diventato head-trainer della Neue Deutsche Wrestling. Quindi, a rigor di logica, gli altri sette sono i restanti componenti della scuola. Eccoci che arrivano a bordo ring e, uno alla volta, entrano sul quadrato. Si sistemano al centro dello stesso, mentre la theme song piano piano svanisce. Il microfono è solo in mano all'Extreme Boy.

Kent: "Settimana scorsa abbiamo avuto una presentazione sommaria, ma questa sera è giusto presentarvi tutti i membri di questa scuola. Visto che siamo gentiluomini, partiamo dalle signore."

Il wrestler indica una ragazza mascherata, dai capelli neri.

Kent: "Lei è Dark Viper. Nessuno sa niente di lei: né da dove viene, né la sua età. Nemmeno io so niente di lei, ma è davvero così importante sapere queste cose? No, direi di no. Basta sapere che avere una donna così al proprio fianco può salvare il culo più di una volta."

Sorride.

Kent: "Oturk è stato un attento selezionatore e non ha lasciato niente al caso e, infatti, è riuscito a portare tra le nostre fila due wrestler i cui nomi adesso non vi diranno niente ma, con il passare del tempo, vi entreranno nella testa e difficilmente ne usciranno. Sto parlando di Werther Götze e Siegfried Schäuble! Ho pronunciato bene i vostri nomi?"

I due, sorridendo annuiscono.

Kent: "Good, good. Chiaramente, non si può vivere solamente di ragazzini grezzi da forgiare ma bisogna avere anche gente pronta a combattere che non ha alcun bisogno di presentazioni. Per questo, Oturk ne ha scelti alcuni che conoscete sicuramente se siete amanti di questo business. Il primo che voglio presentarvi è uno su cui vorrei spendere qualche parolina. Xenos Sommer."

Qualcuno grida, qualcuno fischia. Sicuramente, è gente che segue la WTF.

Kent: "Forse non lo sapete, ma Xenos con una mossa del tutto scorretta e inaspettata mi ha fatto licenziare dalla WTF. Non solo me, ma tutti i suoi compagni che formavano la Knights Of Decay. Molti mi hanno intimato di darti una lezione, altri si sono detti sconvolti dal vedere i nostri nomi ancora insieme, ma la verità è una soltanto. Io so come funziona questo business, Xenos. Non ti biasimo come ti sei comportato, ma nemmeno ti giustifico. Questo però è il mio nuovo lavoro e non mi farò di certo condizionare dalla tua presenza qui."

A differenza degli altri, Sommer non sorride.

Kent: "Detto questo, è giusto presentare anche il gigante muto: Moses Zero. L'abbiamo potuto vedere all'opera in quella che era l'OBW e se avete una buona memoria saprete che non stiamo parlando a vanvera. Moses sarà un avversario ostico per qualsiasi avversario."

Silenzio.

Kent: "Rimaniamo, però, in tema OBW. Si perché tra le nostre fila abbiamo anche quello che fu l'Ubermensch Champion, l'ultimo per la precisione. Si, gentili signori, stiamo parlando proprio di Mads De Vos! Direi che non serve aggiungere altro, no? In fondo, tutti sappiamo quello che ha fatto il belga durante la sua avventura nella federazione berlinese e, detto tra noi, se Mads comincia a parlare non ne usciamo più."

Risata di entrambi.

Kent: "Per ultimo, però, mi sono tenuto l'uomo che è più vicino a colui che ha formato questa scuola. Yusuf Oturk. Anche lui con un grande passato in OBW, e non solo, anche lui con un bagaglio di esperienza notevolissimo che aiuterà tutti quanti."

Tutti annuiscono.

Kent: "Noi siamo la Neue Deutsche Wrestling. Un mix di gioventù ed esperienza, un ricordo lontano di quella che fu la OBW e non solo. Siamo una scuola che unisce stili e lotte diverse ma che batteranno tutte sotto un'unica bandiera."

Riparte la loro theme song, mentre le immagini svaniscono.


Posted Image

Xue: "Il prossimo incontro è un Fatal 4 Way Match ed è valido per una title shot al Rookie Title!!!
Introduciamo per primo, già nel ring, con il peso di 112 kg, dalla University of California di Los Angeles, per la Wrestling Training Facility: Jesus Butler!"

Fischi per lui, ai quali Butler risponde con una risata.

Xue: "Il secondo partecipante, con il peso di 103 kg, dalla California State University di Fullerton, in rappresentanza della Man House: Jeffrey Tucker!"

Che riceve un'accoglienza migliore, seppure il tutto si svolga in maniera rapida per passare agli altri due partecipanti.

Xue: "Il terzo warrior coinvolto, con il peso di 88 kg, da Stanford California, è un membro del Gold Fist Club: Robert Stones!"

Il MMArtist della categoria rookie alza un pugno al cielo, quindi dà qualche pugno all'aria, carico.

Xue: "E il quarto e ultimo, con il peso di 96 kg, dalla University of California di Berkeley, per il Godai Dojo, L'Acciaio: Logan Manson!"

L'ultimo allievo di Sora Saito toglie di dosso per la prima volta il judogi grigio del Godai Dojo e lo adagia a un paletto.
I quattro vengono quindi convocati a centro ring dal referee, che ricorda loro che solo al primo a schienare o sottomettere uno degli avversari, andrà la title shot al Rookie Title, valida per sfidare Trevor Masters ad Anarchy Day 2K17! C'è il gong quindi e il match può iniziare!

Rookie Title - Number One Contender
Fatal 4 Way Match

Wrestling Training Facility vs The Man House vs Godai Dojo vs Gold Fist Club
Jesus Butler vs Jeffrey Tucker vs Logan Manson vs Robert Stones

I quattro si osservano per qualche secondo, come per cercare di capire chi debba passare all'attacco per primo... E alla fine a farlo è Jeffrey Tucker, che si scaglia contro Jesus Butler e come se il suo attacco fosse uno sparo, Stones si fionda immediatamente con i suoi pugni all'attacco di Manson fino a portarlo a un angolo, Tucker invece è partito con un clinch, Butler è più potente però e riesce a difendersi e a spingere maggiormente Jeff... Che però sembrava aver calcolato il tutto, cambia la presa e blocca un braccio dell'allievo WTF con un Arm Wrench! Mentre Stones prosegue la sua offensiva, colpendo al costato in ogni modo Manson, Tucker costringe Butler in ginocchio girandogli il braccio e quando finalmente una delle ginocchia poggia a terra, rapido cambia ancora la presa, per stendere Butler con un One Arm DDT! Pin di Tucker!

Uno... Due... Stones molla Manson e gli va addosso con uno Stomp!

No! Tucker si sposta in tempo e lo Stomp di Stones va a colpire il petto di Jesus Butler! La disattenzione costa caro però a Stones, con Tucker che ha spazio per colpirlo a suon di Chop al petto, per poi lanciarlo all'angolo dove aveva posizionato Manson, che però si stacca dai turnbuckle quel tanto che basta per raccogliere l'assist di Jeffrey Tucker e sollevare Stones per un Flapjack contro la protezione più alta delle corde! Giusto il tempo di rialzarsi però per Logan, che Tucker, scatenato è addosso anche a lui, Toe Kick e Vertical Suplex... Dritto sul corpo di Jesus Butler!!! E dopo che è stato colpito da tutti in un modo o nell'altro, Jeff pensa che Butler possa essere schienato!

Uno... Due... No! Butler alza una spalla!

Fullerton: "Sembra che Jeff abbia fatto i compiti in questi giorni"

Cletus: "E' arrivato pronto alla sfida, il ritorno di Vince Ross l'ha sicuramente aiutato a lavorare sui suoi errori come abbiamo visto... E ora può provare a cogliere i frutti del suo impegno."

E Tucker ci prova rialzando ancora Jesus Butler... Ma viene sorpreso con uno European Uppercut! Sky Hook di JB, che fa barcollare all'indietro Jeffrey Tucker... Per poi colpirlo con un Superkick! Light My Fire che manda Tucker a un paletto libero... E poi rincorsa per la Imperial March!!! Stinger Splash a segno!!! Con una serie di trademark letali Butler prepara il gran finale su Tucker... Ma viene anticipato... Dal Tornado Kick di Robert Stones!!! Un solo colpo da KO in pieno stile arti marziali miste per il membro del Gold Fist Club!!! Schiena anche lui Jesus Butler!!!

Uno... Due... Noooo!!! Logan Manson interviene in tuffo!

Jesus Butler rotola fuori dal ring per evitare di ritrovarsi ad essere l'anello debole e, con Tucker ancora a terra, Manson ha strada libera per rimettere in piedi Stones e passare all'attacco senza timore di venire interrotto, quindi chiude l'avversario in un clinch... Per andare a colpirlo con una serie di Knee Strikes! Stones è pronto per questo tipo di attacchi però, quindi ben presto trova una guardia funzionante e spinge via con un piede Manson allontanandolo con un Push Kick... Seguito da qualche passo di rincorsa per un Running Calf Kick! Ottima combo di colpi per il rookie GFC, che prova il pin!

Uno... Due... Manson alza una spalla in tempo!

Stones però non perde tempo, lo gira pancia a terra e gli blocca le braccia... Per poi chiuderlo nella Graveyard!!! Bridging Double Chickenwing!!! Logan Manson è preda della miglior sottomissione di Robert Stones senza un'apparente via di fuga! Le corde sono lontane e liberarsi è ormai pressoché impossibile...
Ma arriva Jeffrey Tucker con un Punt Kick su Robert Stones!!! L'allievo della Man House mette KO quello del Gold Fist Club e va a schienarlo...

Uno... Due... Trnoooo!!! Butler lo trascina fuori dal ring dalle caviglie!!!

E poi lo sbatte contro una transenna violentemente!!! Rincorsa di Jesus Butler... E scatto verso Jeffrey Tucker... Per una Clothesline che fa volare entrambi oltre, nelle prime file di fans!!!

Fullerton: "Non deve aver gradito l'accanimento nei suoi confronti nelle prime fasi."

Cletus: "Inoltre ormai la rivalità tra le loro scuole si è spinta talmente tanto avanti da far passare in secondo piano il resto, manca poco alla sfida conclusiva, ma fino ad allora è normale che siano così presi da questa."

Nel ring restano quindi da soli Stones e Manson momentaneamente, entrambi vanno a rialzarsi dalle parti opposte del quadrato, il membro del Gold Fist Club sembra riuscirci prima dell'Acciaio e pare stia contando i passi, avvicinandosi o allontanandosi in base alla posizione dell'unico avversario rimasto sul ring... Per poi completare la distanza che li separa per il suo Tornado Kick!!! Noooo!!! Manson si abbassa in tempo ed evita, quindi si lancia di corsa contro le corde, rimbalzo che lo prepara per un Pendulum Lariat mentre Stones si gira... E Manson va a segno!!! Prova il pin rapidamente per evitare che intervenga qualcuno da fuori!

Uno... Uno sguardo agli altri lottatori...

Due... Si stanno scambiando numerosi pugni fuori dal 'recintato'

Tre!!! Tre avversari sconfitti per conquistare la shot!!!

Xue: "Il vincitore per schienamento con un Pendulum Lariat in 9 minuti e 36 secondi e Number One Contender al Rookie Title è Logan Manson!!!"

Fullerton: "Ed è così che un incontro che potenzialmente potrebbe durare moltissimo, si conclude rapidamente."

Cletus: "Hanno da subito provato tutti a chiudere con i loro colpi migliori, quindi la cosa non mi stupisce, un paio di centimetri di differenza e avrebbe potuto vincere chiunque, ma calcolare anche i rischi dei propri movimenti, è una cosa a cui arriveranno solo con l'esperienza!"

Fullerton: "E invece alla fine, la shot per Anarchy Day 2K17 va a Logan Manson! Riuscirà lui a strappare la cintura a Trevor Masters o sarà messo anche lui nel sacco come tutti gli altri prima di lui?"

Posted Image

Ci troviamo nei corridoi della TWP dove le telecamere inquadrano i Murdrum Brothers che quasi fanno da Bodyguard a Cthulhu. I tre si incrociano con gli Uomini della Militia ovvero William Lionheart, Louis Courtois e Alfonso Diaz de Vivar. A parlare per primi sono i Gemelli, John Doe e N.N.

Doe: ”Noi vogliamo aiutarvi, siamo la vostra ancora di salvezza. Io e mio fratello eravamo disagiati, disadattati, non voluti da nessuno. Nessuno ci capiva, nessuno ci guidava finchè non abbiamo incontrato Cthulhu. E’ bastato uno sguardo condite da poche parole per capire che avevamo trovato la nostra guida. Siamo rinasti, siamo stati salvati e siamo diventati dei wrestler professionisti. Pensa cosa può fare con voi, dovete lasciarvi guidare. Dovete seguirci nella nostra scuola.”

N.N: ”Se lo volete, ovviamente. Come Cthulhu non ci ha obbligato ai tempi, noi non abbiamo cattive intenzioni. Sappiamo soltanto che LUI sa cosa è meglio per voi. Avete bisogno di togliervi quell’aura da perdenti, avete bisogna di una guida, qualcuno che possa..

N.N non finisce il discorso che Cthulhu entra in scena, con uno sguardo che non sapremmo descrivere:

Posted Image

Chtulhu: ”Sapete perché IO sono il capo? Io non mento mai. Non l’ho mai fatto con i gemelli e non lo farei neanche con voi. Non le mentirei mai Lionheart. Non mentirei neanche a lei Courtois. Io sono trasparente, so cosa voglio e so quando voglio prendermelo. Voi avete un vuoto di potere e forse non lo volete ammettere ma state cercando qualcuno che colmi questo vuoto. Qualcuno che possa riportare alla gloria la vostra scuola, sempre nel rispetto delle vostre regole ovviamente. Non oserei mai intaccare i cardini della vostra scuola. Non è questo che faccio io, io stringo alleanze, mi faccio nuovi amici, traggo vantaggi in un senso o nell’altro.”

Cthulhu si sfrega le mani prima di continuare il suo discorso.

Chtulhu: ”Non vogliamo fare un’acquisizione ostile come fanno le grandi multinazionali tra loro. Noi veniamo in pace anche se la guerra è la nostra pace. E penso che voi la pensiate uguale a me, sono disposto a dimostrarvi la bontà delle mie parole anche in-ring. Non sono e non siamo solo chiacchiere, noi ci sappiamo fare. Ci siamo allenati per anni, porto il nome di un Dio-Polipo e questo riflette il mio stile in-ring. Qualunque avversario si opporrà a noi e quindi anche a voi verrà stritolato. Il tutto con il massimo rispetto, si intende.”

Chulthu dice quest’ultima frase abbozzando un sorriso creepy e sfregandosi nuovamente le mani.

Courtois: "Dovremmo combattere dalla vostra parte? Siete dei PAZZI!"

Louis Courtois si lancia subito in una risposta repentina, ma viene bloccato da Lionheart.

Lionheart: "Calma, Louis. Non ci hanno attaccato, non ci hanno fatto proposte indecenti. Non si tratta di nemici. O, perlomeno, non ancora. Sono venuti in pace e dobbiamo ascoltarli"

Courtois: "Ma cosa stai dicendo..."

Lionheart: "Ora basta, Louis. Abbiamo litigato fin troppo. E la Militia sta letteralmente crollando. Non abbiamo credibilità alcuna. L'ultima cosa da fare è crearci altri nemici. La Scuola del Sapere Superiore, mi duole ammetterlo, sembra troppo forte per noi. Dobbiamo rifarci le ossa. Dobbiamo fare fronte comune, stare uniti, e combatterli."

A questo punto l'ago della bilancia è rappresentato da Alfonso.
Che risponde appoggiando Lionheart.

Alfonso: "Mes amigos... Io sono nato e cresciuto per diventare un cavaliere! Ho sempre combattuto servendo il mio signore. Ma chi mi ha portato nella Militia mi ha abbandonato. Ora combatto solo per i miei valori, per me stesso. Noi siamo cavalieri erranti senza guida. Il nostro fine ultimo è molto più elevato di queste piccole beghe... Ma i nemici dei nostri nemici sono nostri amici. E anche se non adorerò mai Cthulhu, la sua offerta è da ascoltare... E da accettare."

Courtois non sembra essere tanto d'accordo.

Courtois: "Siete dei pazzi... DEI PAZZI! Soprattutto tu, Alfonso..."

Ma non è una novità.

Courtois: "Ma se questa... Tolleranza reciproca servirà alla nostra salvezza, a consentire che il nostro verbo possa ancora restare in piedi, a fare in modo che possiamo adempiere al nostro codice cavalleresco, allora che sia fatta la vostra volontà. Ma stiamo molto attenti, tutti..."

La diffidenza di Courtois è lampante, ma Cthulhu non poteva aspettarsi di meglio da una Militia che sicuramente non lo vorrebbe come alleato in condizioni migliori, ma che, in tale situazione, è costretta ad accettare la sua proposta.


Posted Image

Parte un video sul maxischermo, preceduto da qualche riga di presentazione
'TRATTO DA PROXIMA EVOLUCION DE LUCHA LIBRE #13 - ARENA NAUCALPAN'

'Mexicanos a grito de Guerra' dei C-Kan risuona nell’arena di Naucalpan. Il pubblico è tutto un fremo per il ritorno a casa degli 'eroi' del popolo. Ignacio Munoz, Sombra Maldita, i campioni di coppia della EWW e della JLW: Los Malos Originales! Il duo di luchadores scende le rampe dell’arena di Naucalpan, per loro solo cori pro LMO, accolti in casa loro come decorosi e trionfanti soldati, in ritorno da una guerra. Raggiunto il ring, il duo si microfona mentre le note della loro theme song vanno a dissolversi.

Ignacio: "Es bueno estar en casa!"

Con sole semplici parole, Ignacio riesce a far ricevere per lui e per Sombra Maldita una forte reazione positiva da parte del pubblico

Ignacio: "E’ bello essere a casa, è bello tornare e vedere le vostre brutte facce da pezzenti mentre guardate con ammirazione me e il mio amigo qui."

Nonostante le parole contro il pubblico, i cori non smettono… circa. Più bassi di prima lo sono

Ignacio: "Ad ogni modo, io e Sombra Maldita non siamo qui esta noche solo per farci ammirare da voi, ma come ben sapete, avremo una lucha de parejas per questi titoli di campioni *indica le JLW tag belt* che abbiamo vinto contro non una, ma ben due parejas della Jack Leone Wrestling, e difesi mentre difendevamo un altro titolo di campione, quelli di parejas de la EWW"

Sombra: "Quesssto recap è ssservito come pretesssto per due cossse, e la prima, è avvertire chiunque sssia la coppia di luchadoresss che sssi presssenterà esssta noche contro di noi: sssiamo tornati per dettare legge sssul territorio che ci appartiene. La AVLL essstà muerta! Quesssto è il tiempo de la Pròxima Lucha! Quindi venite sssul ring se pensssate di avere qualche posssibilità, ma la verità dei fatti, è che verrete rimandati nella fossa ossscura dal quale sssiete usssciti, a marcire asssieme alla vostra defunta federazione!"

Ignacio: "Il secondo messaggio, invece, è dedicato ai nostri futuri avversari per i titoli EWW. Non gli darò il privilegio di nominarli cosi che voi possiate googlarli mentre vi sto parlando, ma mi limito a dire questo: Los Malos Originales non temono niente e nessuno. Questi titoli di campioni sono nostri e tale rimarranno finché lo vorremo, e voi siete solo un altro duo di cabrones al quale dobbiamo insegnare una lezione di vita molto, molto importante: Que a Los Malos Originales se debe mostrar respeto!"

Il pubblico applaude alle parole di Ignacio, serie parole di minaccia da parte dei membro de Los Malos Originales

Ignacio: "Non basterà l’oceano che ci divide a salvarvi dal pestaggio che vi meritate. E quando tutto sarà finito e vi chiederete se ne è valsa la pena, ricordate che la risposta è 'NO!', perché io e Sombra Maldita termineremo le vostre inutili carriere da wrestler di infimo livello, facendo un favore al business mondiale."

Sombra: "Quesssto è quanto, cosssi è decissso. Il tempo ssscorre, la vossstra ora sssi avvicina sssempre più"

Sombra e Ignacio buttano a terra i microfoni, consegnando le cinture poi al direttore di gara intanto che aspettano i loro avversari per stasera


Posted Image

Sami Maesa rientra nella stessa stanza di prima, i Dozer sono a terra, Danny dorme, Drew si alza barcollando, ha la camicia di Danny avvolta in testa.
Sami lo fissa

Maeda: "Il riso?"

Drew barcolla e da un foglietto a Sami, poi arretra e finisce lungo disteso sul tavolo.

Sami legge il foglietto e fissa la camera

Maeda: "A quanto pare abbiamo un esito alle selezioni per il match.
Il brainstorming tra i due geni ci ha dato un risultato.
A quanto pare Drew ha scelto un match che ottimizzi tutti e tre, ma in salsa estrema."

Maeda sorride

Maeda: "Scala per me, ma avvolta di filo spinato, poco leggera la cosa.
Tavoli, ma coperti di mattoncini di Lego, il ragazzone qua ha l'animo del bimbo"

Indica Dozer poi indossa il cappellino di Drew

Maeda: "Infine per meglio rappresentare gli Heel 4 Hire ed il suo passato Drew vuole sedie con puntine da disegno incollate sopra.
Il match viene chiamato"

Sami Maeda sorride

Maeda: "Alabama TLC Match, nessuna squalifica, potete portare nunchaku, spade laser o qualsiasi cosa usiate contro gli invasori del pianeta Terra, noi porteremo la cosa più letale che esiste in TWP: noi!"

Sami Maeda fissa i due

Maeda: "Sempre vi riprendiate coi due idioti...ma quanto cazze ne avete bevute?"

Sami osserva decine di lattine schiacciate in giro.


Posted Image[/align]
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Il Cavaliere Nero
Member Avatar
AKA Pigmeo
[align=center]Xue: "Il prossimo match è un Tag Team ed è valido per i FWF World Tag Team Titles!!!
I primi warriors ad entrare, dalla Escuela de Lucha, sono i campioni di coppia JLW ed EWW! Ignacio Munoz e Sombra Maldita: Los Malos Originales!!!"

Mexicanos a Grito de Guerra risuona nel Boardwalk Hall e il duo messicano si presenta al pubblico di Atlantic City con una cintura per ogni spalla di ogni membro! I doppi campioni di coppia EWW e JLW avanzano decisi fino al ring, Sombra Maldita inscrutabile sotto la sua maschera, mentre Munoz è sorridente al limite dello sterno e quando la telecamera si avvicina ai due, il primo fa il simbolo LMO con le dita, mentre il secondo mostra chiaramente un tre, la precisa intenzione di aggiungere un'altra cintura.
Raggiunto il ring, i due mantengono i loro titoli mentre salutano su due angoli adiacenti, per poi prendere posto al proprio angolo, sempre senza abbandonare le cinture.

Xue: "E i loro avversari, da scuola sconosciuta, sono i campioni del mondo di coppia FWF, Genocide IV e Genocide XL: Das Extinction!!!"

Non parte nessuna musica parte per introdurli e passano diversi secondi senza che nessuno si presenti.
Vediamo però qualcuno apparire sullo stage. Agghindato con il suo completo di fattura italiana, vediamo qui per la prima volta: Alexander Oturk. L'ex proprietario della OBW prende immediatamente la parola.

Oturk: “Buonasera pubblico americano! Sono felice di essere qui.”

Pausa per il pubblico che sembra tutt'altro che entusiasta di questa apparizione.

Oturk: “Non intendo rubare altro prezioso tempo al ring, voglio solamente dire di essere onorato di essere qui nel TWP, dopo undici mesi respiro finalmente l'aria del grande pro-wrestling internazionale. E pensare che chi lavorava prima nella mia palestra non intendeva metterci piede qui dentro. Gente che non sa come funziona veramente il business.”

Qualcuno capisce la frecciatina a Hun Baldone e fischia.

Oturk: “Se prima ho lasciato l'onore e l'onere di introdurre la NDW a Tommy Kent, ho voluto lasciare a me la presentazione più importante, senza nulla togliere agli altri membri della mia scuola. Ma non è una cosa da tutti poter debuttare qui ed avere già tra le proprie fila gli attuali campioni mondiali di coppia FWF. Signore e signori ecco a voi... DAS EXTINCTION!”

E dopo la presentazione di Alexander Oturk, Genocide IV e Genocide XL spuntano dal backstage!!!
Da settembre a oggi Genocide è stato annunciato da scuola sconosciuta e finalmente oggi quei tre punti di domanda sono sostituiti da tre lettere: NDW!

Il duo chiamato a difendere le cinture supera Oturk, cinture ben salde in vita e raggiunge il quadrato, tra i fischi del pubblico, per poi raggiungere il centro del ring.
Nessun saluto, nessuna perdita di tempo, i quattro partecipanti al match si trovano a centro ring, il referee ricorda le regole e chiede un incontro pulito, l'annunciatrice ricorda che solo i titoli FWF saranno in palio, mentre per quanto riguarda le cinture EWW e JLW questo è un normale No Titles Match, a sfruttare maggiormente questo momento di attesa sono i Los Malos, che ancora con le doppie cinture in spalla indicano le cinture alla vita degli avversari, facendo poi segno di volerle attorno alle loro.
Finalmente ognuno ha finito la sua parte, il referee chiede solo gli uomini legali a centro ring e mentre da una parte prende posto Genocide XL dall'altra è Ignacio Munoz il prescelto, con Sombra Maldita che si occupa di portare fuori tutte e quattro le cinture di campioni di coppia dei Los Malos Originales, quindi suona il gong e il match ha inizio!

FWF World Tag Team Championship
Tag Team Match

Neue Deutsche Wrestling vs Escuela de Lucha
Das Extinction (Genocide IV & Genocide XL) © vs Los Malos Originales (Sombra Maldita & Ignacio Munoz)

Con Munoz all'attacco! Scarica di Forearm Smash alla maschera antigas di XL che non reagisce ai colpi, quindi Ignacio va a segno con un Toe Kick e una spinta che manda l'avversario contro le corde, rimbalzo di Genocide XL, Munoz si abbassa, il membro dei Das Extinction lo salta, altro rimbalzo e stavolta Munoz salta per evitare XL mentre si abbassa.... No! Genocide blocca al volo Ignacio Munoz e lo schianta a terra con una Spinebuster!!! Schienamento!

Uno... Due... No! Munoz alza una spalla in tempo!

Fullerton: "Per poco non finiva così, al primo tentativo! Sarebbe stato assurdo!"

Cletus: "Non sarebbe stata la cosa più assurda di questo incontro, la scoperta sulla scuola di provenienza dei Das Extinction la batterebbe comunque"

Fullerton: "Vedo che sei ancora senza parole dopo l'annuncio iniziale... Quindi lasciamo perdere."

XL nel frattempo ha rialzato Munoz e ora è lui ad attaccare, sberle al volto dell'avversario, poi un lancio alle corde, rincorsa e Corner Clothesline! No! Back Elbow Smash di incontro di Munoz, che anticipa e poi piazza l'avversario contro i turnbuckle, qui lo attacca con una lunga serie di Stomp e spallate all'addome, ignorando i richiami arbitrali fino e ben oltre il 4 per la squalifica causa Rope Break, quindi stacca l'avversario dall'angolo e lo manda a terra con uno Snapmare, seguito da un Low Dropkick alla nuca e dal cambio per Sombra Maldita! Che entra nel ring direttamente con uno Springboard Senton Splash! Pin di Sombra!

Uno... DueNo! Nemmeno due, XL lo spinge via!

Sombra Maldita però ha appena iniziato, colpisce con Stomp a tutto il corpo l'avversario, prima di chiuderlo in una Reverse Chin Lock dando le spalle all'angolo del suo team, questo consente a Munoz di prendersi il cambio con una pacca sulla schiena del compagno mascherato ed entrare a sua volta nel quadrato. Quindi Ignacio prende velocità sfruttando le corde... E connette un altro Low Dropkick ai danni dell'avversario, stavolta dritto in faccia! Sombra torna all'angolo, ma Munoz gli restituisce subito il cambio e stavolta l'Ombra Maledetta va direttamente sulla corda più alta, prende al meglio la mira e poi si lancia su XL con una Senton Bomb!!! Alta Caida a segno!!! E schienamento di Sombra Maldita!!!

Uno... Due... Tno! Genocide IV lo trascina via per un piede!

Fullerton: "La strategia dei Los Malos Originales, hanno scelto il membro del team avversario più potente, ma anche più vulnerabile e stanno stancando lui."

Cletus: "Così potranno averlo più stanco e danneggiato andando avanti, è vero... Ma ora il suo partner non sembra più avere voglia di permetterglielo!"

Sombra Maldita si rialza, ma il Quarto non gli molla il piede... E arriva puntuale l'Enziguiri! No! Genocide IV si abbassa in tempo e lascia che l'avversario cada a terra, per poi atterrargli sulla nuca con un Elbow Drop! Arriva puntuale il richiamo arbitrale però a ricaccia il IV al suo angolo, mentre XL cerca di riprendersi abbastanza per raggiungerlo, Sombra Maldita capisce che la cosa migliore da fare è raggiungere a sua volta Ignacio Munoz e quando lo fa... Arriva il cambio... Ma anche dalla parte opposta del ring tra Genocide IV e XL!
Munoz e Genocide IV diventano contemporaneamente uomini legali e si fiondano uno contro l'altro, Ignacio ha un secondo di vantaggio però, grazie al cambio anticipato da Sombra e anticipa l'avversario con una Running STO! Schienamento di Munoz!

Uno... Duneanche due! Il Quarto alza una spalla immediatamente!

Munoz lo rialza e lo lancia alle corde, rimbalzo di Genocide e Back Body Drop.... Noooo!!! Il membro della NDW gli gira attorno e lo intrappola con un Tilt-A-Whirl Headscissor Armbar!!! Tentativo di sottomissione da parte del IV! Ignacio si ritrova ben presto in ginocchio, le corde sono troppo lontane e ha comunque le braccia intrappolate! Munoz è apparentemente senza via di fuga... Se solo questo non fosse un tag team match!!! E infatti è Sombra Maldita a salvarlo, colpendo con un paio di violenti calci alla schiena di Genocide IV, che è così costretto a mollare la presa! Sottomissione interrotta!

I due uomini legali ora restano a terra, cercando di raggiungere nuovamente i rispettivi compagni, ci arrivano entrambi ed ecco ancora il doppio cambio! Stavolta il più veloce è stato Genocide e attaccando con un secondo o più di vantaggio sull'avversario, per XL è facile andare a segno con un Bicycle Kick che stende subito Sombra Maldita! Niente pin stavolta, XL lo rialza e connette un Backdrop Suplex! Poi lo rialza nuovamente, stavolta frontalmente... Per un Brainbuster!!! Ora c'è lo schienamento!

Uno... Due... Trnoooo!!! Sombra Maldita kicks out!

XL fa il gesto tipico del suo partner, indicando che questo match è finito però, ha intenzione di farlo ora in prima persona, attende che Sombra Maldita lentamente si rialzi e poi lo blocca per uNooooooo!!! Superkick! Dal nulla Sombra Maldita stende XL con la Oscuridad!!! E può andare per lo schienamento....

Noooo!!!

Prima che possa provarci gli arriva addosso come un treno il Quarto... Che lo prende dal collo e lo sbatte a terra con un Tornado DDT!!! Normalmente seguirebbe la Guillotine Choke che chiude la sua Zyklon B, ma il referee lo blocca subito e lo rispedisce al suo angolo! Sombra Maldita e Genocide XL sono quindi a terra e i loro compagni agli angoli aspettano e incitano per il cambio...

MA ?!?!?

Ignacio Munoz lascia perdere e scende dall'apron... Per andare al tavolo di commento, dove qualcuno sta trafficando con le cinture di campioni dei Los Malos Originales! Sono Justice Cedrics e Joachim Siemens! I Dragon Players sono qui ad Atlantic City! I due membri del team SFC hanno in mano le cinture di EWW Tag Team Champions che presto contenderanno ai Los Malos Originales e Munoz gli va subito addosso per riprendersele, ne esce fuori un battibecco che distrae Ignacio abbastanza...

DA FAR INTERVENIRE GENOCIDE IV CON UN SUICIDE SPINNING CORKSCREW LEG LARIAT !!!

I due franano a terra malamente e il referee va a sincerarsi delle loro condizioni, mentre i Dragon Players fanno qualche passo indietro per non essere coinvolti...

E SOPRATTUTTO MENTRE UN ALTRO GENOCIDE ESCE DA SOTTO AL RING!!!

Proprio come nella sfida che ha dato i titoli ai Das Extinction, anche stasera c'è un altro Genocide sotto il ring, ma stavolta è quello più alto e grosso, che ha messo KO Baldone e Ismail con un taser al quinto anniversario della RPro! Il nuovo Genocide prende XL e facendolo rotolare su un fianco lo porta fuori dal ring per nascondercelo sotto... E poi rotola nel quadrato al suo posto, poco prima che il referee ritorni e riprenda il conto per il doppio KO che secondo le regole FWF significherebbe titoli vacanti!!!

Il finto XL si rialza al sette, fingendosi stanchissimo e lo stesso fa Sombra Maldita, realmente malconcio, ma comunque deciso ad attaccare... Se non fosse che l'avversario è fresco come una rosa non avendo lottato finora... E lo anticipa con uno Strong-Arm Lariat!!! Sombra è distrutto al tappeto, ma Finto XL preferisce non rischiare, lo piazza tra le gambe... E poi connette una Crucifix Powerbomb!!! Genocide IV e Ignacio Munoz sono ancora a terra all'esterno del ring e Finto XL può procedere con il pin su Sombra Maldita!!!

Uno... Due... Tre!!!

Xue: "I vincitori per schienamento con una Crucifix Powerbomb in 12 minuti e 37 secondi e ANCORA FWF World Tag Team Champions sono i Das Extinction!!!"

Fullerton: "E con un inganno, proprio come li avevano vinti, i Das Extinction difendono i titoli per la prima volta sfruttando l'aiuto di uno dei due Genocide di riserva!"

Cletus: "Decisiva è stata però la distrazione portata nel match dai Dragon Players, prossimi avversari dei Los Malos Originales per i titoli di coppia EWW!"

Fullerton: "Non capisco però, sbaglio o la SFC è una federazione europea? Dovrebbe essere difficile per loro essere anche qui..."

Cletus: "Lo è Nick, ma in queste settimane sono in tour nella costa est degli States, poco distante da qui, quindi sarà facile vedere altri incroci prima del match per il titolo!"

Posted Image

Locker room del Raven's Nest. Siamo con Steven O'Brien che si sta preparando per il main event di questa sera sotto lo sguardo vigile di Red Revolution Raven.

RRR: "E' stata una scelta giusta, la tua..."

O'Brien: "In che senso?"

RRR: "Nell'unico senso possibile. Hai fatto la cosa giusta sfidando Estragos, hai fatto quello che mi aspettavo che uno tra te, Scott e Marko avrebbe fatto..."

O'Brien: "Ma scusa, perché non ce l'hai detto?"

RRR: "Perché voi non siete i miei soldati né i miei adepti, e questa non è la Scuola del Sapere Superiore né il Gold Fist Club. Qui siamo nel Nest, voi siete i miei allievi e io sono qui solo per insegnarvi a diventare dei wrestler vincenti: ma siete voi a scegliere la strada da percorrere per diventare ciò che volete essere."

O'Brien annuisce.

O'Brien: "Pensavo solo che fosse la cosa giusta da fare, insomma... Li hai visti, no? Hanno pianto e rotto il cazzo fino alla morte per avere la possibilità di sfidarti nuovamente perché non sopportavano come li avevi umiliati e poi pretendevano di mettere in scena quella porcata per ridare il titolo ad Annihilator... Semplicemente non lo potevo permettere, non era giusto e mi sono sentito in dovere di fermare tutto prima che fosse troppo tardi."

O'Brien fissa Raven.

O'Brien: "L'avresti fatto anche tu al posto mio, vero?"

RRR: "L'avrebbe fatto chiunque."

Attimo di silenzio, O'Brien continua a prepararsi.

O'Brien: "Sai una cosa? In questi ultimi giorni ho pensato a tante cose in merito a questo match, ma non riesco a pensare a come andrà a finire."

RRR: "In che senso?"

O'Brien: "Nell'unico senso possibile - O'Brien fa il verso a Raven che se la ride - Voglio dire, non sto pensando a se vincerò o se perderò, e la cosa mi interessa relativamente poco. Voglio vincere, sia chiaro, ma so anche che se perdessi avrebbe poca importanza, perché dopo di me verrebbe Scott oppure Little Raven e sfiderebbero anche loro Estragos e la Escuela e nessuno avrebbe più dato pace a quei bastardi e alle loro scorrettezze! Insomma, avrei comunque compiuto qualcosa di importante... Qualcosa di cui andare fiero."

Raven sta per rispondere al suo allievo quando si apre la porta del locker room ed entra Kevin Rushmore trafelato e ansimante.

RRR: "Che succede, Kevin?"

Rushmore: "Come che succede? Ma non avete visto?"

O'Brien: "Visto cosa?"

Rushmore: "Il match!"

RRR: "Quale match?"

Rushmore: "Quello per la contendership al titolo Rookie!"

O'Brien: "E allora?"

Rushmore sembra essere sul punto di impazzire.

Rushmore: "Ma siete ritardati? C'era la WTF, c'era la Man House, c'era il Godai Dojo, c'era il GFC... E NON C'ERO IO!"

RRR: "Ovvio che non c'eri tu, hai perso già contro Masters, cosa pretendi?"

Rushmore: "NO! Voi non capite... Questa è la conferma e io l'ho sempre saputo! Ora nessuno potrà negare la verità!"

O'Brien: "Ma sei impazzito, Kevin? Di cosa stai parlando?"

Rushmore: "Simon Steed ce l'ha con me! Simon Steed sta complottando ai miei danni e sta facendo di tutto per impedirmi di vincere il titolo Rookie! Ecco perché non ha sanzionato Masters che mi ha battuto illegalmente ed ecco perché non mi sta dando nuove chance di mostrare il mio valore! Lui non vuole che io abbia successo!"

O'Brien e Raven restano in silenzio a fissare Rushmore.

Rushmore: "Beh? Cosa fate lì impalati? Andiamo!"

RRR: "Andiamo dove?"

Rushmore: "Ma come dove? Da Steed! Andiamo a dirgli che abbiamo scoperto il suo losco piano, protestiamo, minacciamo, facciamo tutto quello che possiamo per impedire che continui questa discriminazione ai miei danni! Non gli daremo tregua finché non cambierà idea su di me!"

Ancora silenzio da parte di Raven e O'Brien.

Rushmore: "Allora?"

RRR: "Allora sei un coglione, Kevin! Ma vuoi crescere un po'? Tra poco Steven lotterà contro Estragos per vincere l'Anarchy Title e tu stai a pensare al fatto che non hai avuto un'altra chance per il Rookie Title?"

Rushmore: "Ma..."

RRR: "Ma un cazzo! Invece di inventarti stupidi complotti che non esistono, perché non vai ad allenarti e pensi a migliorarti? Forse in quel caso non avrai bisogno di stupide scuse per giustificare le tue sconfitte..."

Rushmore balbetta qualcos'altro, spiazzato dalla durezza delle parole di Red Revolution Raven che ora si rivolge a O'Brien.

RRR: "Andiamo, Steve... Usciamo da qui o questo idiota ti farà perdere la concentrazione."

O'Brien si alza e segue Raven già fuori dal locker room non prima di aver lanciato uno sguardo compassionevole al povero Rushmore che senza dire altro, si siede per terra e resta in silenzio a fissare il vuoto.

CAMERA FADES


Posted Image

Nell'arena di Atlantic City risuona a pieno volume "War is coming" dei Six Feet Under. Le prime note della theme song vengono sovrastate prima da un boato, subito dopo da una caterba di boos: sullo stage, poco dopo, appare il nuovo King of War della federazione, The War Machine, Volkermord.
L'atleta tedesco indossa jeans, sneakers nere, una t-shirt con il logo che abbiamo già visto nel corso delle settimane precedenti, con un bicipite in contrazione che allarga una corona, lesionandola. Intorno alla vita dell'Unsterblich, invece, troviamo il King of War Title.

Volkermord avanza lungo la rampa, con un sorriso appena accennato che dona ai suoi lineamenti marcati un'aria da perfetto spaccone, con un mix tra sicurezza di sè, arroganza e scherno nei riguardi di tutti coloro che avrebbero voluto vedere tornare trionfante, ancora una volta, l'ormai fomer King of War Jack Gallego.
Il tedesco, una volta raggiunto lo squared circle, si slaccia la cintura e la solleva in alto con le mani.

Crowd: "BOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!"

Poco dopo l'entrance music viene interrotta, il Berliner Annihilator poggia la title belt sulla spalla sinistra e si avvicina alle ring-ropes per richiedere un microfono. Dopo averlo ottenuto torna, a passo lento, verso il centro del mat.

Volkermord: "Non ve l'hanno mai detto che bisogna SEMPRE inginocchiarsi al cospetto di un RE?!?"

Crowd: "YOU SUCK! YOU SUCK! YOU SUCK! YOU SUCK! YOU SUCK!"

Il teutonico dai 208 cm per 165 chilogrammi si concede una breve risata, poi riprende a parlare.

Volkermord: "Si, lo so, avete ragione... Considerando le mie misure, beh, non è necessario. Siete perfettamente in grado di succhiarmelo rimanendo eretti in piedi!"

Sugli spalti si scatena il putiferio, ci manca poco che la folla inizi a gettare oggetti in direzione dello squared circle. Il tedesco agita il palmo di una mano chiedendo agli spettatori di placare le loro manifestazioni d'astio e di lasciarlo continuare.

Volkermord: "Credo che abbiate già ricevuto fin troppe attenzioni, è il momento di parlare d'altro. Di qualcosa di decisamente più rilevante, di ciò che conta davvero.
La scorsa settimana, a TWP #70, io e Jack Gallego abbiamo dato vita ad un match che verrà ricordato a lungo. Una sfida intensa, brutale, sfiancante, che ha sancito in maniera netta e chiara la fine di un'era e il principio di una nuova. Avete visto, con i vostri occhi, cos'è davvero il wrestling, cos'è la VERA lotta, il combattimento a 360 gradi."

...

Volkermord: "Quel regno, il più longevo nella storia del Total War Project, è stato tale perchè fino a qualche giorno fa nessuno è stato in grado di farsi carico del suo peso. Questa baracca stava aspettando l'uomo giusto, delle spalle larghe e robuste buone per sorreggere quel peso, quella responsabilità, quel prestigio. E concorderete con me se dico che non esistono nei paraggi spalle così grosse come le mie. Ero IO l'unico in grado di portare a termine quell'impresa, io l'unico possibile successore di Gallego, IO... L'unico che poteva osare e tagliare la testa al Re per prendersi la sua corona."

Il Berliner Annihilator abbassa lo sguardo verso terra ed inizia a passeggiare lungo la superficie del tappeto.

Volkermord: "Ora, cosa succede in genere subito dopo la nascita di un nuovo regno? Cosa fa ogni campione che si rispetti quando si presenta la prima occasione per parlare al pubblico, ai colleghi, ai dirigenti?
Manifesta il suo entusiasmo, delinea i suoi nuovi propositi, FESTEGGIA il suo risultato."

Il teutonico si ferma e rialza lo sguardo, indirizzandolo verso una sezione del palazzetto. E, se è vero che fino a questo momento lo abbiamo visto in vena di sarcasmo e propenso ad ostentare con forza ciò che ha ottenuto, adesso il suo sguardo è serio e glaciale, la sua espressione facciale rigida come quella di un uomo privo di emozioni.

Volkermord: "Peccato che io sia diverso dagli altri, non ho nulla a che fare con tutti i miei predecessori. Se vi aspettavate un party ad inviti, beh, sappiate che non vedrete cordiandoli, pyros, torte e pinguini dei piani alti pronti a stringere la mano del nuovo Re della Guerra...
Perchè da festeggiare, signori, non c'è nulla se non per me stesso. Nessuno al mondo potrebbe mai gioire di ciò che sta accadendo, IN QUESTO ISTANTE, mentre vi parlo e mentre ignorate del tutto la minaccia che incombe su questo business. NESSUNO condividerà questo momento con me, perchè nessuno è in grado di farlo."

...

Volkermord: "Questo nuovo regno da King of War ha appena aperto una nuova era che, al contrario delle altre, non si fonda sul prestigio, sulla competizione, sull'ambizione, sullo spettacolo. Questa nuova era è dedicata al MASSACRO, e il ruolo di ognuno di voi non è altro che quello della CARNE destinata al MACELLO. Il nuovo ciclo vedrà Volkermord fare a pezzi chiunque oserà salire sul ring e portarsi al suo cospetto; sarà un'epoca oscura fatta di timore, TERRORE, odio, FRUSTRAZIONE e DOLORE."

The War Machine piega il collo a destra e a manca, mettendo in risalto la sua poderosa muscolatura.

Volkermord: "E si sa, per ogni campione c'è sempre uno sfidante. Qualcuno, prima o poi, correrà all'impazzata verso il muro di Berlino e sentirà le sue ossa spezzarsi e scomporsi dopo il terrificante urto contro il cemento armato. Voglio rivolgermi proprio a costui..."

Il King of War adesso si volta, rivolgendosi verso lo stage come ad indirizzare le sue ultime parole proprio all'uomo che, idealmente, sarà il primo ad affrontarlo per il titolo.

Volkermord: "Chiunque tu sia, uomo, probabilmente sei già stato battuto da Jack Gallego. Lo dicono i numeri, le probabilità, le percentuali. Quando arriverà il tuo momento siediti sulla panca della Locker Room, rifletti su ciò che stai facendo e SOPRATTUTTO su quello che potrebbe accadere quando i tuoi piedi calcheranno il mio stesso ring.
Si raccontano tante leggende, come quella di Davide e Golia, frottole buone per non spegnere la speranza degli incapaci. Ma questo è IL MONDO REALE, fatto di materia nuda e cruda, un mondo che può schiacciarti e ucciderti con tutto il suo peso."

...

Volkermord: "Pensaci davvero e abbi il coraggio di rinunciare, sempre meglio un codardo vivo che un temerario defunto. Sii disposto a perdere la tua dignità, il tuo valore, per mantenere la tua integrità fisica e mentale. Perchè sul ring del Total War Project non ci sarà nessun David versus Goliath...
Solo CARNE DA MACELLO versus KING WAR MACHINE!"

***STUD***

E' il rumore del microfono lasciato cadere a terra da Volkermord... Ma anche quello del colpo che gli arriva subito dopo, dritto alla nuca!!!
Volkermord crolla a terra e alle sue spalle c'è un uomo, un braccio alzato e un'arma in mano...

L'ARMA E' UN TONFA!
E L'UOMO E' YURI BAKUNIN!

L'Anarchico russo è una furia, Volkermord prova a ripararsi come può, mentre Bakunin lo colpisce con il suo manganello alla schiena, costringendolo alla fuga fuori dal ring, trascinandosi dietro la cintura!
Una volta fuori dal quadrato, Volkermord si rimette in piedi, tenendosi un po' la testa e un po' la schiena, mentre nel ring Yuri Bakunin fa roteare la sua arma preferita, facendogli poi segno di farsi avanti...

Ma il King of War non ci sta e indietreggia verso il backstage, mentre sul ring, il russo del Gold Fist Club lascia cadere l'arma e con le mani libere può finalmente dedicarsi al gesto più eloquente nel wrestling: le mani davanti alla vita, il segno della cintura!


Posted Image

Genny Suicide nella zona interviste ci annuncia i suoi prossimi ospiti

Genny: "I miei prossimi ospiti sono… urgh…"

Schifata o seccata, non si capisce bene, Genny non riesce a finire di annunciare i suoi ospiti, che si presentano comunque ai fans della TWP quando le telecamere vanno ad inquadrarli: sono Senòr Jefe e il campione Anarchy del TWP, Estragos. Zio e nipote assieme alla Genny, con Jefe che si parla per primo, calmo e pacato

Jefe: "Cara Genny, stai serena: so bene come le due tigri ti hanno trattata la settimana scorsa quando li hai intervistati, e posso assicurarti che sono stati presi dei provvedimenti disciplinari per i nostri due Rookie. Ma ora, cara Genny, sei in presenza di Senòr Jefe e Estragos, so che hai domande da porre e quindi, chiedi pure, risponderemo al meglio che potremo"

Titubante la suicide girl, alla fine ci sta e inizia con la prima domanda

Genny: "Vorrei un parere o un pensiero riguardo quanto successo la settimana scorsa, con O’Brien che è venuto ad interrompere la vostra celebrazione e il 'passaggio di mano', se cosi vogliamo chiamarlo"

Jefe: "Genny cara, quello della settimana scorsa è stato forse il più scortese atto che abbia mai visto nel nostro business, ma del resto, da una scuola come il Raven Nest non potevo aspettarmi di meno. Voglio dire, hai sentito le parole di O’Brien? *volto schifato quello di Jefe, da quello si intravede da naso, occhi e bocca non coperti* Parolacce, insulti a caso e imprecazioni usate come intercalari *scuote il capo jefe* non è classe quella, non è materiale da campione.
E non importa che il titolo di campione si chiami 'Anarchy' o meno, non è un pretesto per essere dei pezzenti, rozzi e privi di intelletto. Intelletto, invece, che la Escuela de Lucha Libre mette al primo posto, ed è per questo motivo che il titolo Anarchy è ancora una volta nelle nostre mani e non nelle mani del Raven’s Nest, o nelle mani degli Shinsegumi, e tale rimarrà anche dopo stasera"

Estragos si fa avanti, prendendo parola al posto dello zio, con un tono tutt’altro che calmo e pacato

Estragos: "Yo soy el mejor luchador de todo el mundo, e lo proverò ancora, e ancora e ancora. Esta noche, Steven O’Brien capirà con le cattive come io sono sopravvissuto all’inferno e sono tornato indietro. Ce lo manderò io all’inferno, e non gli darò via di scampo. *Estragos si volta verso le telecamere* 'Steve-O' , non raggiungerai mai el Salón de la Fama, porque esta noche esta noche será tu última aqui en la TWP y en toda la Lucha Libre mùndial.
Se non hai capito una parola di tutto ciò, è un tuo problema, io la tua sorte l’ho già decisa. Goditi questi ultimi attimi di vita che ti restano, cabron"

Jefe, subito, riprende parola, ancora calmo al contrario del nipote

Jefe: "Avanti nipote, ho appena finito di dire che siamo diversi e migliori del Raven’s Nest, non far crollare cosi le parole del tuo zietto preferito"

Estragos non risponde, è Genny invece a riprendere parola adesso

Genny: "Però in tutto questo mi chiedo: dov’è la cintura di campione Anarchy?"

Estragos e Jefe si guardano, poi è solo l’impresario a tornare sulla Genny

Jefe: "Diciamo che è dove dovrebbe stare…"

Cosa intende con queste parole Jefe? Presto detto: alle spalle di Genny Suicide arriva l’ex campione Anarchy , Annihilator: il mastodontico luchador tiene sulla spalla il titolo Anarchy, tenuto stretto con la mano destra

Jefe: "… vi presento il nuovo 'custode' della cintura di campione Anarchy. Estragos sarà il campione, ma sarà Annihlator a custodire la cintura, salvo potenziali ladri con l’intenzione di rubarla, mentre mio nipote è nel ring che lotta con le unghie e con i denti per mantenerla. Credimi, cara Genny: il solo tenere quel titolo di campione sulla spalla di Annihilator fa si che tu possa continuare il tuo lavoro…"

Ancora criptiche parole di Jefe, seppur con un po’ di sforzo, è intuibile a cosa si riferisce

Estragos: "Ma non è su lui che dovranno concentrarsi i miei avversari, ne tanto meno O’Brien. Non ho bisogno di lui per sconfiggere i miei avversari, e lo dimostrerò, partendo da esta noche, quando metterò la parola 'FIN' a questa rivalità con una escuela inferiore!"

Estragos esce dalle immagini, a ruota viene seguito prima da Annihilator e poi da Jefe, con le telecamere che sfocano sul volto di Genny


Posted Image

Xue: "Il prossimo match è il Main Event ed è valido per l'Anarchy Title!
Il primo warrior a presentarsi sul ring, con il peso di 105 kg, da Dallas Texas, per il Raven's Nest è lo sfidante al titolo: Steven O'Brien!!!"

Che si presenta tra gli applausi del Boardwalk Hall, il membro del Nest percorre così la rampa salutando quanti più tifosi possibile, prima di raggiungere il quadrato e farsi qualche giro per sgranchirsi gambe e braccia prima della sfida titolata, ennesima di questa rivalità tra Nest ed Escuela

Xue: "E il suo avversario, con il peso di 95 kg, da Toluca Messico, dalla Escuela de Lucha è l'Anarchy Champion: Estragos!!!"

Che al contrario del suo avversario viene aspramente fischiato dal pubblico di Atlantic City! Il campione, privo della sua cintura, 'affidata alla custodia' del suo compagno di scuola Annihilator, fa il suo ingresso ignorando il pubblico alle transenne e andando direttamente sul ring, dove riceve ulteriori contestazioni andando a fare presente a chiunque, da un paletto, che il campione è lui!
Il referee convoca quindi i due a centro ring per ricordargli, come se ce ne fosse bisogno, che nel match vale tutto e che solo uno schienamento o una sottomissione sul ring o un KO sono metodi validi per ottenere la vittoria, quindi dà l'ok al timekeeper e il Main Event può avere inizio!

MAIN EVENT
Anarchy Championship
Hardcore Match

Escuela de Lucha vs Raven's Nest
Estragos © vs Steven O'Brien

Con una prova di forza a centro ring! Steven sembra riuscire a prevalere... Ma ecco che Estragos si ritrae e trasforma il tutto in una Head Lock, O'Brien non si lascia fermare da così poco e continua a spingere l'avversario però, fino alle corde, dove può prendere lo slancio per lanciarlo dalla parte opposta del ring, rimbalzo di Estragos e Clothesline immediata di O'Brien! No! Estragos evita abbassandosi e prosegue la sua corsa per un altro rimbalzo... No! Salta sulla seconda corda e connette subito uno Springboard Crossbody! Atterra perfettamente sullo sfidante!!! Sì e No! Perché O'Brien lo afferra al volo e connette una Snap Powerslam!!! Schienamento dello sfidante!

Uno... Due... No! Estragos alza una spalla!

O'Brien non vuole perdere tempo e lo colpisce subito con degli Stomp, quindi lo rimette in piedi e lo prende al collo... Per poi lanciarlo fuori dal ring oltre la terza corda! Brutto volo per il campione, che viene subito raggiunto da Steve, lo sfidante colpisce ancora l'avversario con dei calci, poi lo prende dal collo... E lo sbatte con la maschera contro il tavolo di commento! Una, due, tre volte! Estragos crolla a terra e O'Brien va subito a togliere il monitor di Nick Fullerton dal tavolo del team di commento!

Fullerton: "Ehi! Ma perché non ti prendi quello di Cletus?"

Cletus: "Aldilà di quale schermo usi, O'Brien ha deciso di non perdere tempo e andare subito sul suo campo forte, la Street Fight!"

Fullerton: "Sì, ma perché con il mio monitor?!?"

Lo sfidante prende la rincorsa mentre il campione si rimette in piedi con l'aiuto delle transenne e poi parte di corsa per un colpo di monitor dritto in faccia!!! No!!! Estragos evita il colpo e poi con un Dropkick alla schiena manda O'Brien contro una transenna! Brutto impatto con testa, collo e spalle sinistra per O'Brien, che viene poi raggiunto e colpito ancora numerose volte con degli Stomp da Estragos, che poi lo rimette finalmente in piedi... Ma solo per lanciarlo contro i gradoni d'acciaio!!! Ancora impatto con la spalla sinistra di O'Brien che 'spacca' in due i gradoni d'acciaio facendoli volare via, lontani di un paio di metri dal paletto a cui portavano inizialmente!
Estragos può così continuare la sua offensiva, rimette in piedi l'avversario, lo colpisce con delle headbutts, per poi lanciarlo contro il paletto che ora è scoperto!!! Noooo!!! O'Brien reversa... E contro il paletto ci finisce Estragos!!! Impatto violentissimo... E non è il peggio che possa capitare al campione, perché O'Brien lo afferra subito da dietro... Posizione di Inverted DDT?!?!? Noooo!!! E' la Die Daddy Die!!! Steve O connette immediatamente la sua Facebuster Slam sul campione!!! E ora deve solo rimandarlo sul ring per il pin, O'Brien solleva di peso Estragos e lo ributta sul ring facendolo passare sotto la bottom rope, quindi sale a sua volta sul quadrato... Ma il campione ha abbracciato le corde per essere sicuro di essere al riparo! O'Brien vuole attaccarlo comunque, ma facendo forza sulle corde Estragos si ributta fuori dal ring, al sicuro!

Qui il campione cerca di ritrovare le energie per riprendere il match... Ma spazientito l'avversario va subito sulla corda più alta!!! Posizione insolita per O'Brien che si lancia con un Diving Shoulder Block!!! Dall'interno all'esterno del ring!!! Nooooo!!! Estragos si lancia a terra in tempo, O'Brien lo supera con il suo volo... E si schianta dritto per dritto contro una transenna, andando a danneggiarsi da solo ancora una volta alla spalla già attaccata volontariamente dall'avversario! E ora i due sono entrambi a terra alla ricerca delle forze per riprendere con il massacro dell'avversario, mentre il pubblico incita a gran voce Steven O'Brien e dedica solo insulti all'Anarchy Champion Estragos.

Fullerton: "Trovo i fischi un po' impietosi per lui, ha sconfitto Red Revolution Raven e Omega dopotutto per guadagnarsi la cintura..."

Cletus: "Sì Nick, hai ragione, ma anche volendo sorvolare su come ha vinto... Il 'regalare' la sua cintura ad Annihilator è un atto imperdonabile per lui come per qualunque campione."

E intanto i due hanno iniziato a riprendersi, Estragos ha subito il colpo più lieve e più tempo fa e lo fa per primo, ma quando lo sente arrivare anche O'Brien fa di tutto per rialzarsi con l'aiuto di una transenna, solo la mano destra utile allo scopo, con il braccio sinistro ormai penzoloni lungo su un fianco.
Il campione riesce comunque ad attaccare per primo e andando a colpire dal lato scoperto, va sempre a segno con pugni e sberle! O'Brien capisce di non avere chance di parare colpi con quel braccio, quindi passa all'offensiva, con un Toe Kick per fermare l'avversario e poi con uno European Uppercut! Poi un altro! E un altro ancora! O'Brien sfrutta il suo braccio sano e respinge Estragos! Il campione non ci sta però e torna alla carica... Ma O'Brien lo afferra mentre gli corre incontro... E lo schianta a terra con una Spinebuster!!!

Steve O dovrebbe tornare al ring per il pin, ma stavolta sembra abbia deciso di finire prima il campione, fa qualche passo, claudicante, e recupera il monitor di cui si era armato a inizio incontro! Quindi aspetta appoggiato a una transenna che Estragos si rialzi e quando il campione lo fa, Steven O'Brien gli va incontro... E lo colpisce dritto alla maschera con il vetro dello schermo!!! Estragos crolla al tappeto e il sangue gli scorre sul collo sotto la maschera... O'Brien alza con il braccio ancora sano il monitor in segno di vittoria e incitato dal pubblico va a rialzare il campione, per riportarlo sul quadrato...

NOOOOOOOOOO!!!

SI BECCA UN COLPO DRITTO IN FACCIA CON LA CINTURA... DA ANNIHILATOR!!!

Il referee cerca di convincere l'intruso a fermarsi, ma non ci sono regole ad impedire l'intromissione di Annihilator, che dopo aver steso O'Brien con un colpo di cintura lo solleva di peso e lo porta con sè fino al tavolo di commento... Dove connette La Quebradora!!! Ma invece del ginocchio usa direttamente il tavolo di commento che si spacca nell'impatto!!! Urla disperate per O'Brien, il colpo alla schiena è stato durissimo e il referee va a sincerarsi delle sue condizioni... Ma Annihilator non lo risparmia nemmeno ora e anzi lo blocca nella Quebradora Final!!!
Dal backstage accorrono Scott Martin e Little Raven per aiutare il loro compagno... Proprio mentre l'arbitro lo dichiara non più in grado di combattere!!!

Xue: "Il vincitore per KO con La Quebradora in 13 minuti e 57 secondi e ANCORA Anarchy Champion è Estragos!!!"

Finito l'annuncio, i due atleti intervenuti dal Raven's Nest sono addosso ad Annihilator che risponde colpo su colpo spingendoli via, arriva in suo soccorso anche Estragos, nonostante tutti i colpi subiti... finché non accorre la sicurezza del Boardwalk Hall a sedare la rissa!!!
Le due fazioni vengono finalmente separate... Ma all'appello manca qualcosa, la cintura di Anarchy Champion è sparita, portata via dalla scena, quasi sicuramente da uno dei due commentatori, spariti dal luogo dello scontro, e quando Annihilator se ne accorge il suo urlo disperato per la perdita è l'immagine che chiude la puntata numero 71 del Total War Project, con l'appuntamento a settimana prossima!!![/align]
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Cith
Member Avatar
The Usual Suspects
Vorrei avere il tempo di commentare questo show e il precedente, ma mi sono infilato in marasma di writing da risolvere in tre giorni, perciò mi tocca essere celere e dire un paio di cose sugli ultimi due show.

- Per prima cosa complimenti a Hammer che ha vinto il King of War con Völkermord, quel pg è arrivato così tante volte a un passo dalla cintura massima JLW che finalmente sono contento di vederlo vincere un titolo adatto a lui. Certo, Gallego è stato un ottimo campione, nessun dispiacere se avesse mantenuto, ma il tedesco è ottimo. Adoro i suoi promo, mette grinta alla lettura.
Ovviamente apprezzo questo feud con Bakunin, sono due super uomini, per me possono dar vita a scenari molto interessanti come in questa puntata.

- Estragos mi ha convinto, ce lo vedo bene con la cintura e fa piacere vederlo combattere e difenderla. Non so se farà un regno lungo o breve, ma mi sembra funzionare.

- La nuova scuola è una bella sorpresa, che dire se non che riescono a coinvolgermi con tutta questa mitologia? Un po' di Lovecraft, un po' di ispirazione al cinema, non ho presente chi sia il gestore (qui sul forum Zandig) ma trovo che stia facendo un buon lavoro nel presentare personaggi e dar loro un certo fascino.

- Felice per la vittoria di Logan Manson, mi piace vedere un pg associato all'Acciaio, come dice nel promo non è un elemento naturale, ma allo stesso tempo 'lo è'. Si trova l'acciaio anche in alcune filosofie orientali, insomma, è perfetto per il Godai Dojo e penso che sarà un ottimo sfidante al Rookie Title.

- Non mi dispiace la costruzione della divisione Suicide, è vero che allo stato attuale non conosciamo quasi nessuna al punto da appassionarci, ma con la distribuzione nelle scuole avremo molte interazioni e questo è strettamente legato al TWP e ci ricorda perché siamo qui da 71 puntate.

- La storia attorno a Kent (così come con i Knights in WTF) è incredibilmente interessante, mi piace e dà nuova linfa al personaggio, non dico che ne avesse bisogno ma sicuramente può dar maggiore spazio. Poi c'è Moses Zero... un gigante muto è sempre divertente da vedere in azione.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
ShaneSimond
Member Avatar
SlasherShane
Sarò io ma le dimostrazioni di affetto di questo genere mi mette a disagio.
A che se è in forma scritta.
Soprattutto in forma scritta.
Menomale che c'è Butler che corregge il tiro.
Mah non male alla fine. M'è piaciuto. Ah nel Gold Fist Club anche io dovrei mettere più caratteri contrastanti anche se quella non è molto scuola. Ma comunque sto divagando.

Il prossimo Genocide si chiamerà"V" e non lotterà con la maschera anti gas ma con quella di Guy Fawkes.

Il promo del Gold Fist Club forse è un po' frettoloso forse. Mah per una volta preferivo evitare di mettere in mezzo una caratterizzazione eccessiva ma portare avanti questa cosa. Più che altro perché non voglio che diventi stantia come successe con la divisione interna.

È dannatamente spettacolare il promo della Man House. Poco da dire.

La scuola dei Crucchi di nuova generazione!
Ma io volevo i nazi!
Infame Steed che ce li ha levati perché erano troppo OP.

E niente. Sono un mongolo.
Mi ero segnato il promo del Club e mi son dimenticato il promo di Stones. Goddamn!

Dio Polipo! Sembra tanto una bestemmia da stranosessule.

Quote:
 
Simon Steed ce l'ha con me! Simon Steed sta complottando ai miei danni e sta facendo di tutto per impedirmi di vincere il titolo Rookie!

Fottutissimi poteri forti!
Questo promo è fantastico.

Volk e Yuri attualmente stanno ad un pareggio ed una vittoria per Yuri.
In caso vince Yuri poco da dire.
In caso contrario in futuro si farà una bella di quelle belle. Che gioco di parole.
Palmarès

-1 time NWR Tag Team Champion with Kevin Nash (In coppia con SCSA nei New Outsiders) [29gg]
-1 time NWR Tag Team Champion with Robert Conway (Con Sylvan Grenier nella Resistance) [98gg]
-1 time NWR USA Champio with Simon Dean (Regno Più longevo) [100gg]
-MITB 2014 winner NWR with Kevin Thorn
-1 time NWR Universal champion with Mordecai [91gg]
-1 time NWR Female Champion with Rosenrot Bluttal [7gg]
-1 time NWR Undisputed Womens Champion with Sirelda [180gg +/-]
-1 time ICF Tag Team Champion with Simon Dean (Con Matt Striker) [Albo non trovato]
-1 time REF Bellatrix Tag Team Champion with Sirelda (Con Daffney) [179gg]
-1 time REF World Champion with Big Van Vader [6gg]
-1 time REF Tag Team Champion with Ron Conway (Con Dolph Ziggler nei Beautiful Empire) [29gg]
-1 time PWA Champion with Kevin Nash [14gg]
-1 time PWA Champion with Ethan Simond [134gg]
-1 time ECF YoungBlood Champion with Yuri Bakunin [70gg]
-1 time TWP Anarchy Champion with Yuri Bakunin [132gg]
-1 time WBFF Tag Team Champion with Hog Family (Tag with Angel Obike Lowe) [7gg]
-2 time JLW Custom Champion with Ethan Joel Simond [27gg / 49 gg]
-Awersome Trophy JLW 2k16 with Ethan Joel Simond
-1 Time JLW World Champion with The Terrific Blue [27gg]
-1 Time VDW Tag Team Champion with The Kadets (Izidor & Boria) [250gg]
-1 Time IUW Xtreme Kombat Title with Saif Eddine Almandjur [180gg]
-1 Time CWS European Champion with Seamus O'Malligan [6 Mesi]
-1 Time WTF Starlette Tag Tean Champion with The Orthrus (Tanija & Zoe) [57gg]
-1 Time VDW Double-X Champion with Quinn Moore [84gg]
-Double Awersome Trophy 2k17 with Ethan Joel Simond e Jeff Houdson
-1 Time THÈA-PELL International Atómicos with THÈA Masked All-Star (Lady Hattori, Dark Viper with Elwira Waldo & Sly Liger) [??gg]
-1 Time WTF Tag Tean Champion with The Jotunns (Hallbjorn & Bjorn Ironside) [120gg]
-1 Time EWW Tag Team Champion with The Kadets (Izidor & Boria) [89gg]
-PWA Rise Hall of Famer class 2018 (Walter Simond)
-PWA Rise Hall of Famer class 2018 (Simon Dean)
-International Atómicos Title (Lilith, Elwira Waldo & Chanel Simond)
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
1 user reading this topic (1 Guest and 0 Anonymous)
DealsFor.me - The best sales, coupons, and discounts for you
« Previous Topic · Show · Next Topic »
Add Reply

Theme Designed by McKee91 and Lout of ZNR