Welcome Guest [Log In] [Register]
Welcome to Raven Project.


If you're already a member please log in to your account to access all of our features:

Username:   Password:
Add Reply
TWP #78; La risposta l'abbiamo capita...
Topic Started: Jul 27 2017, 02:59 (131 Views)
Il Cavaliere Nero
Member Avatar
AKA Pigmeo
[align=center]La puntata si apre, direttamente sul ring, niente musiche o presentazioni ad annunciarlo, ma Simon Steed è già sul quadrato, munito di microfono e pronto a parlare!

Steed: "Ladies and gentlemen, come sapete stasera avremo la firma dei contratti per il King of War Title Match tra l'attuale Re e Ifrit, in programma a War is the Answer II!
Quindi, senza perdere altro tempo, dalla Germania, l'Unsterblich, il Berliner Annihilator, il King of War: Völkermord!!!"

Parte War is Coming ed ecco il King of War presentarsi con la cintura in bella mostra e raggiungere Simon Steed sul ring, dove il padrone di casa riprende subito.

Steed: "Come tutti voi potete vedere, non abbiamo il tavolo e i contratti per la firma e ti ho chiamato qui per spiegarti il motivo...
Vedi, Ifrit nonostante non avesse il diritto di partecipare al match che la assegnava, ha vinto una shot al tuo titolo, ma la questione è più complicata del previsto dal momento che lui e tutto il new Turkish order non fanno parte del Total War Project e quindi non possono firmare nessun contratto per questo match!"

A questo punto il King of War in carica prende la parola, interrompendo il padrone di casa. Volkermord scuote il capo con la fronte corrucciata, con un'espressione interrogativa stampata in faccia.

Volkermord: "Davvero non capisco... Con tutto il rispetto, Mr. Steed, credo che le carte e la burocrazia debbano rimanere negli uffici. Quello che hanno bisogno di sapere questi falliti che popolano gli spalti di quest'arena è..."

Crowd: "BOOOOOOOOOOOOOOOOO! YOU SUCK! YOU SUCK! YOU SUCK! YOU SUCK! YOU SUCK!"

Non appena i cori ostili indirizzati all'Unsterblich di placano, questi riprende il discorso da dove l'aveva interrotto.

Volkermord: "Dicevo, è... Sapere se vedranno o meno un match tra il Re della Guerra e Ifrit. Per quanto mi riguarda si può fare in modo che questo match prenda forma concreta, permettendomi di spargere su questo ring i brandelli di carne di una delle leggende del pro-wrestling. E lo si può fare aggirando gli ostacoli che sono incorsi... Con un bel UNSANCTIONED MATCH!"

La proposta di Volkermord genera del mormorio tra il pubblico. The Stuntman fa per rispondere al King of War.

Steed: "Vedi... Ricordo ancora come è andata l'ultima volta che hai lottato un Unsanctioned Match, sai, Bakunin, Genocide e non è qualcosa che voglio si ripeta.
Inoltre... Non sono così stupido da mettere uno dei membri del new Turkish order in un match non sanzionato... So meglio di chiunque altro i rischi che questo comporta."

Il californiano si passa un dito sulle vertebre cervicali e di conseguenza sulle placche metalliche ottenute in regalo dal NTO.

Volkermord: "Sono tutte stronzate, Steed! Volere è potere!"

Il Berliner Annihilator sembra aver perso la pazienza e il controllo, inizia a contrarre i muscoli e a camminare nervosamente davanti a Simon.

Volkermord: "Quanto peso stai dando a questa stable... Credi davvero che il New Turkish Order sia più pericoloso di VOLKERMORD?!? Io sono un uomo nato come War Machine in WBFF, divenuto WAR - Cavaliere della Guerra - nell'Apocalisse che imperversa in JLW, sono diventato KING OF WAR in Total War Project. Ogni poro della mia fottuta pelle trasuda confronto fisico, strategia, adrenalina, voglia di disintegrare il nemico e VINCERE."

Il tedesco adesso si ferma e torna a fissare Steed dritto negli occhi, puntando il pollice della mano libera contro il proprio petto.

Volkermord: "IO, io sono il tuo uomo Steed, e se c'è qualcosa di cui aver davvero paura è solo l'idea che io possa, con uno sputo e senza alzare un solo dito, sgretolare l'aura di successo e potere che questi turchi hanno costruito e si sono ritagliati minuziosamente negli anni."

Steed: "Calma, ok... Non ho finito."

Simon si fa consegnare una cartellina dall'esterno del ring.

Steed: "Più tardi parlerò con Ifrit e gli altri del new Turkish order e magari riusciremo a trovare un accordo, nel frattempo tu inizia a firmare questo contratto.
Avremo un match regolare a War is the Answer II o non avremo nessun match, te lo garantisco!"

Volkermord fa aderire la cartellina sopra il suo possente avambraccio sinistro, usando il suo arto superiore come appoggio. Poi con la destra afferra la penna e senza neanche pensarci su un attimo... FIRMA IL CONTRATTO! Il King of War ha firmato alla cieca, dimostrando piena fiducia nelle sue capacità e possibilità.

Volkermord: "Se vuoi rendere unico il tuo evento sai di cos'hai bisogno.
...
WAR! WAR IS THE ANSWER!
E si da il caso che sia io quello che, più di chiunque altro qui dentro, incarna lo Spirito della Guerra."

Volkermord getta a terra sia il mic che la cartellina con il contratto, per poi abbandonare lo squared circle accompagnato dalle note della sua theme song.

Camera fades


Posted Image

Siamo nel camerino della Man House e questa sera la squadra è al completo!
Ci sono Vince Ross e Jeffrey Tucker impegnati nella finale del Master & Apprentice Tournament, c'è Takeshi Kodama impegnato nel tag team match che assegna i posti dal 17 al 20 del War is the Answer Match, c'è Anónimo anche se non ci è dato sapere perché e infine c'è Tyson Hardaway chiamato a dare delle risposte a Jack Gallego dopo averlo estromesso dal War is the Answer Match e al suo fianco, anche Lemmy Crews!
A parlare per una volta non è Vince Ross, perché con la Man House c'è anche Genny Suicide ed è lei a prendere parola.

Genny: "Da dove iniziamo? Vince?

Ross: "Ciao Genny, ben ritrovata, questa sera ci giochiamo tanto io e i ragazzi.
Io e Jeff lotteremo per la possibilità di dargli una shot al Rookie Title e lo faremo ancora una volta contro la WTF... Vincendo inoltre saremmo certi di tenere lontano Dylan McZax dal mio titolo."

Genny: "McZax però aveva dichiarato che il vostro Ultimate Submission sarebbe stato l'ultimo match, no?"

Ross: "E chi si fida della parola di Dylan o della famiglia McZax in generale, Genny?
Io no di certo... Se saranno loro a vincere, potrebbe benissimo ripensarci e volersi vendicare di quella sconfitta che oltre a bruciargli, ha portato via una cintura alla sua federazione, ti pare?"

Genny: "In effetti... Quanto a te Jeff, ti senti pronto?

Tucker: "Lavoro da mesi con Mr. Ross ormai, non stiamo lasciando niente al caso e sì, sono pronto.
Butler pensa di essere superiore a tutta la Rookie Division, di essere anche meglio di lottatori già affermati qui nel Total War Project, ma sai che c'è? L'ho battuto una volta e posso rifarlo.
Certo quella volta è intervenuto Ty - alza il mento verso Hardaway - ma dopo tutto il tempo che è passato, sono pronto a farlo di nuovo e con le mie sole forze, non ho dubbi."

Genny: "Veniamo ora a te Takeshi, ok?"

Qualcuno tossisce.
E' stato Anónimo.

Genny: "Sì Anónimo? Vuoi dire qualcosa tu? A proposito, come mai qui stasera?"

Anónimo: "La PELL ha chiuso, dove dovrei stare?"

Genny: "Niente altro?"

Anónimo: "Mi ha convocato Steed, per pescare il numero."

Genny: "E come è andata?"

Anónimo: "Devo ancora andarci."

Genny: "Emozionato? Avrai anche tu la chance di vincere una shot all'Anarchy o al King of War Title e poi con una buona pescata, tipo la 15 o la 16 si è solo a un'eliminazione da chi si è giocato tutto negli All In Match, che sensazioni hai?"

Anónimo si limita a un'alzata di spalle. Delusa Genny prosegue.

Genny: "Stiamo parlando degli ultimi quattro posti, quindi Takeshi, stasera farai coppia con Sami Maeda contro Valtharius e Little Raven e nonostante i vostri problemi passati, senza fare gioco di squadra con lui sarà dura, non trovi?"

Kodama: "Sarebbe dura comunque, ma non sarà impossibile nè in un modo nè nell'altro."

Genny: "Niente seppellimento dell'ascia di guerra?"

Kodama: "Non andrò da Maeda a fare finta che non sia successo niente e chiedergli la sua amicizia. Non aveva il diritto di mettermi in mezzo a quella storiaccia con la Scuola del Sapere Superiore e il Godai Dojo e io non ho intenzione di passarci sopra.
Vedremo sul ring come si comporterà, quel che darà, riceverà, per quanto mi riguarda."

Genny: "E lei Mr. Ross? Non ha intenzione di convincerlo?"

Vince Ross si fa una risata.

Ross: "La carriera e la testa sono le sue... Se le vuole mettere in gioco contro Valtharius chi sono io per fermarlo? E poi è l'uomo dei miracoli, no? Lasciamolo fare e vediamo come va.
Sink or Swim giusto? E' ora di buttare questi ragazzi in mare aperto e vedere come se la cavano."

Genny: "E ora veniamo a te Ty, stasera sei qui per dare la tua risposta a Gallego, qualcosa da anticipare?"

Tyson Hardaway è appoggiato al muro con le braccia incrociate, disinteressato.

Hardaway: "Non parlo con i giornalisti e gli intervistatori Genny.
Nel Dark Reign si parla sul ring, faccia a faccia con il diretto interessato e dato che sei troppo bella per essere anche solo accostata a Jackie..."

Niente da fare insomma e a Genny non resta che una persona da intervistare... Lemmy Crews.

Genny: "E tu Lemmy? Non ti si vedeva qui nel Total War Project da tantissimo, come mai qui?"

Crews: "Ho un solo messaggio per tutti voi all'ascolto gente, chiaro e semplice.
Poco più di 5 mesi e avrete la possibilità di votare per i partecipanti alla terza edizione del Two Worlds One Cup:
Vote for Crews #Ohio2018"

Genny: "Qui per candidarti?"

Crews: "Ti va di uscire con me?"

L'intervistatrice resta in silenzio, alquanto imbarazzata.

Crews: "Poi mi fai sapere, intanto inizia a votare per Lemmy Crews per Ohio 2018 pupa, fine della pubblicità!"


Posted Image

LOCKER-ROOM

"Dannazione!"

La voce è quella di un nervoso Jesus Butler, che lancia contro una parete, il suo borsone da palestra. Il wrestler proveniente dalla UCLA è già in tenuta da gara, così come colui che combatterà al suo fianco stasera, Dylan McZax. Che, con fare fermo, prova a calmarlo.

McZax: "Hai finito, Jess? E' passata più di una settimana, direi che è ora di piantarla."

Butler scuote la testa.

Butler: "Potevo essere il primo, cazzo. Il primo "rookie" a vincere qualcosa di importante. Invece mi sono fatto fregare..."

McZax: "E stasera puoi già riscattarti..."

Butler però lo interrompe subito.

Butler: "No Dylan, non è la stessa cosa. Stasera io e te possiamo vincere... ma poi? Tutto ciò che ottengo, è una shot per andare contro quel coglione di Logan Manson. Magari lo batto, e divento Rookie Champion. Si OK... è una cintura ma... damn, tu lo sai che valgo più, molto di più di quella fottuta rookie division! Gli altri universitari sono dei coglioncelli, io sono un fottuto leader!"

Il tono di Dylan diventa più aspro. Punta l'indice contro il petto del suo allievo.

McZax: "Se pensi di essere un fottuto leader, impara a farti carico delle TUE sconfitte, senza piangerti addosso, perchè se avete perso contro gli Hinoharashi, vuol dire che come leader non hai saputo portare il tuo team alla vittoria."

Butler resta stupito della reazione accusatoria di Dylan e resta in silenzio, mentre l'Albionic Panther pare non aver ancora finito.

McZax: "Tra l'altro, vedila così: potevate vincere contro gli Hinoharasi, ma i Dev Adam hanno messo gli occhi sui titoli trios. E quei turchi sono... pane troppo duro per i vostri denti da latte. Avresti avuto un regno effimero... vuoi farti ricordare solo per essere il primo Rookie a vincere qualcosa di diverso dal Rookie Championship? Cazzo Jess, mira a farti ricordare per essere il primo, tra loro, a dimostrare di valere davvero qualcosa!"

Butler china il capo. Dylan ammorbidisce il tono.

McZax: "Stasera saremo contro un team che abbiamo già dimostrato di poter battere. Il più grande pericolo, quindi... è proprio questo: prendere il match sotto gamba. E con te che pensi ancora ad un incontro ormai perso... beh, siamo spacciati. O vai avanti, o abbiamo già perso."

Butler si siede sulla panca, Dylan si accovaccia, per stare alla sua altezza. Il tono resta calmo, ma anche velatamente minaccioso.

McZax: "Ed io non voglio perdere, Jess. Non stasera. Non contro quel maledetto Vince Ross."

Il wrestler della Legacy si alza. Fissa Butler dall'alto verso il basso, ma il losangelino non solleva il capo.

McZax: "Ho scommesso molto su di te, Butler. Stasera mi aspetto che ti dimostri all'altezza delle mie aspettative. Perchè se dovessi scoprire che in realtà sei solo una zavorra, non avrei problemi a... rettificare le mie analisi."

Detto ciò, Dylan si allontana ed esce dalla stanza. Butler deglutisce, poi resta seduto a pensare.

CAMERA FADES


Posted Image

Master & Apprentice Tournament - Final Round
Tag Team Match

Wrestling Training Facility vs The Man House
Dylan McZax & Jesus Butler vs Vince Ross & Jeffrey Tucker

Finale del torneo Master & Apprentice! In palio una shot, a scelta tra il TWP Rookie Title e l'ex WTF Silver Title, dovesse essere la Man House a vincere questa diventerebbe chiaramente una chance per il Rookie Title di Logan Manson, mentre in caso di vittoria del team WTF ci sarà da scegliere quale titolo inseguire!
Dopo gli ingressi, con classica accoglienza positiva per il team Man House e con altrettanto classica accoglienza negativa per il team WTF è il momento di scegliere gli uomini legali, a partire sono i due rookie.

Prova di forza a centro ring, Butler prova a spingere Tucker verso le corde, Jeff glielo permette per qualche passo, poi però lo chiude in una Head Lock! Butler lo trascina alle corde per liberarsi, da lì parte la spinta dalla parte opposta, rimbalzo di Tucker e Clothesline di Butler evitata e seguita da un Backslide Pin! Solo 2!
Tucker rialza l'avversario, serie di Chop, poi lo lancia all'angolo del suo team, dove Butler attacca Ross! No! The Man lo ferma e poi risponde con una manata al volto del rookie avversario, mentre arriva Tucker e lo schiaccia con tutto il suo peso contro le protezioni! Poi lo solleva sulla corda più alta, cambio per Vince Ross e Top Rope Release German Suplex!!! Quindi libera il paletto e ci sale Vince Ross per il suo Perfect Stylin' Flying Forearm!!! Schienamento! 1...2... Dylan porta via da un piede Ross!

The Man scatta in piedi e va subito a spingere l'Albionic Panther, i due continuano a mantenere le vecchie abitudini, volano le solite parole grosse e anche qualche spintone... Finché Ross non viene preso alle spalle da Jesus Butler che prova a schienarlo con uno School Boy! 1...2... No! Ross scalcia in tempo e si salva!
Butler però non lo molla, lo rimette in piedi e sfrutta il suo atletismo per attaccare per primo con lo Sky Hook European Uppercut! Classica combinazione, Ross barcolla e Butler attacca con il Light My Fire Superkick!!! Noooo!!! Ross ha studiato gli avversari come sempre, evita il Superkick e blocca l'avversario dal collo per una STO!!! C'è il pin... Ma si ferma al 2!

E allora Vince Ross va a chiudere Jesus Butler nella sua manovra di sottomissione più efficace!!! E' la sua Sasorigatame!!! Ultimate di Vince Ross su Jesus Butler!!! Che cerca di resistere quanto basta... Per dare modo di aiutarlo a Dylan McZax che interviene con un Big Boot ben assestato al volto di Vince Ross! Ed eco che arriva prontamente a vendicarlo Jeffrey Tucker! Double Axe alla schiena di Dylan McZax... E poi Backdrop Suplex! Per poi andare a proseguire l'opera del suo mentore!!! Sasorigatame di Jeffrey Tucker su Jesus Butler!!! Che cede!!! JB cede!!!

Ma il referee non può convalidare la sottomissione, perché l'uomo legale è Vince Ross!!! E a fermare Tucker è Dylan McZax ancora una volta!!! Calcione che spezza la sottomissione e poi blocca l'avversario per la Signature!!! Ma non fa in tempo a godersi il momento, perché c'è il ritorno di Vince Ross con il suo Sitout Facebuster! Be The Man a segno!!! Dylan è fuori dai giochi, così come Tucker... E Butler ha appena ceduto al secondo tentativo di Sasorigatame... Perciò Ross decide di infierire e torna su Jesus... Per un'altra Ultimate!!!

NOOOOOOOO!!!

Mentre Ross andava a bloccarlo Jesus Butler ha reagito con un Uppercut dritto al mento del Silver Champion!!! Ross è sorpreso e stordito e JB si rialza per poi connettere la U.K.L.A.!!! Butler mette KO Vince Ross!!! E procede per un incredibile pin!!!

1... Tucker prova a riprendersi per fermarlo!
2... Eccolo pronto a lanciarsi...
3!!! E Jeffrey Tucker interrompe il pin!!!

NOOOOOOOOOOO!!!

Jeffrey Tucker steso dalla Signature non riesce ad intervenire per salvare Vince Ross dalla U.K.L.A. e a sorpresa, con un incredibile pin dall'Apprentice al Master, la vittoria finale va a Jesus Butler!!!

Xue: "I vincitori per schienamento con la U.K.L.A. in 9 minuti e 53 secondie VINCITORI del Master & Apprentice Tournament sono Dylan McZax & Jesus Butler!!!"

Fullerton: "E alla fine saranno loro a scegliere quale shot sfruttare e se lotteranno per il Rookie Title o per il titolo attualmente di proprietà di Vince Ross!"

Cletus: "Sulla strada per vincere il torneo, Dylan e Jesus hanno battuto sia il Rookie Champion Logan Manson che il team di Vince Ross e ora dovranno solo scegliere chi sfidare e ripetersi per il titolo!"

Posted Image

Una ripresa da camera a mano, Billy Stone sorride

Billy: "Welcome to Brò tv gente, purtroppo non sono stato abbastanza presente l'ultima volta; è proprio vero che anche un hotdog diventa uno schifo se la carne non è buona"

Billy schiva un paio di persone

Billy: "Ma in mia assenza il ruolo di buffone è stato riempito pienamente, Brò, pienamente è dire poco, riempito abbondantemente, mr Dog Chow, favolo Brò, favoloso, un pagliaccio ridicolo come te, utile solo a mascherare quanto quei due scarti di dieta siano penosi che fa un discorso completo senza squitii e urletti.
Fantastico!"

Billy recupera da bere e lo poggia poi da un'altra parte

Billy: "Brò ne so qualcosa di sballarsi, ma a te ha fatto un effetto mai visto, sembrava quasi che le parole non fossero manco tue ma che te le stessero dettando.
Ma poi mi sono detto, andiamo Billy, è ridicolo, queste sono solo le parole di un omino penoso, non l'opinione diretta di un direttivo legato ad una scuola, se così si può chiamare.
Anche perchè non è possibile che ancora gli roda perchè il Team Katana gli ha dato il ben servito, dovrebbero avercela anche con altri 20 o 30 tizi, visto in quanti li hanno silurati.
E per intenderci, queste sono le parole che disse tempo fa Sami, quando ancora non faceva l'idiota in giro e non sconfiggeva uno degli unici lottatori famosi della WTF indossando una maschera"

Stone riprende il ring che sta per essere montato

Blly: "Magico Brò, momenti fantastici questi, pieni di vita e di poesia.
Come il punto focale dei tuoi discorsi, il dar contro ai Kongorikishi, agli Shinsegumi e tutto il resto.
Bro...
Io posso capire che per te il Giappone sia una favola, dopotutto non tutti possono andarci a lottare, so che per uno come te li significa solo hentai e scolarette, ma da quelle parti sul ring tengono ad una cosa che dalle tue parti manca: il saper lottare.
E uno come te, che fa da manager a quei due idioti, di tutti voi si salva solo Gallego e guarda caso a lui voi fate schifo.
Si Bro, siamo una scuola, esistono scuole di quarto grado, dalle quali escono soggetti come voi, considerati così pessimi che l'nTo ha deciso che per colpire la TWP doveva dare a voi i titoli.
Poi ci sono scuole dalle quali escono campioni, la differenza è chi fa da insegnante e chi sono gli allievi.
Ma temo tu non capisca ora, la coca avrà finito il suo effetto e sarai tornato ad essere il ridicolo esserino che cerca di far ridere per non far notare che razza di sfigati tu abbia al tuo fianco"

Billy apre una porta di spalle e nella stanza c'è Falisci, che fa dei pesi

Billy: "Yo Ricky, è un video per i nostri fan e per dog Chow, hai qualcosa da dire"

Falisci lascia il peso, sudato ed ansimante

Falisci: "No, o per meglio dire, si.
Non spiegherò ad uno come te il mio nome, Chow, Nobunaga e Shoa, no, non siete degni io vi dia corda.
Ma vi dirò una cosa: volevate fossi motivato a riempirvi di dolore?
Ci siete riusciti"

Billy riprende la parola

Billy: "Ed eccoci al punto Chow, puoi dire mille cose e cazzate, qualsiasi stupidata ti venga in mente a te e chiunque sia li con te, abbiamo così tanti premi e riconoscimenti come scuola che nemmeno potreste rivolgerci la parola.
Ma avete un oro e l'arroganza di credervi importanti e qua per quelli come voi abbiamo gomitate e montanti a sufficenza"

Gomito verso la camera e braccio sollevato di Falisci.


Posted Image

Risuona “California Love” e fa ancora il suo ingresso Simon Steed! Stavolta, a differenza della precedente, sul ring sono presenti il tavolo e le sedie tipici delle firme dei contratti per i match validi per il King of War Title! Senza troppi indugi, il padrone di casa raggiunge il quadrato e riceve un microfono, iniziando a parlare.

Steed: "Come avete visto prima, Volkermord ha accettato di difendere il suo King of War Title, indipendentemente dalla presenza o meno di Ifrit e del nTo... e come potete vedere ora, il suo contratto è già sul tavolo."

Sul tavolo però, non c'è solo un contratto, ma... tre?!?

Steed: "E potete vedere che non è il solo ad accettare la sfida del new Turkish order! Gli altri due contratti sul tavolo sono infatti firmati dalla Suicide Champion Cassie Carter, per la sfida di stasera contro Safiye e l'ultimo dagli Hinoarashi, Minami, Shimizu e Kita per una difesa dei Trios Titles!"

Il pubblico applaude le decisioni dei campioni.

Steed: "Abbiamo le firme dei campioni... A questo punto direi che mancano quelle degli sfidanti... Se volete farci questo favore e presentarvi, quindi..."

Un brano risuona nel Valley View Casino Center di San Diego, si tratta di “Wild Thing” delle Runaways.
La theme che accompagna “nTo Mega Power” Hun Baldone, ed infatti è lui il primo ad apparire sullo stage, ma questa sera non è solo, con lui infatti ci sono in ordine: Safiye, Kemal, Mustafa, Ifrit the Giant e MURAD.
Look impeccabile per i sei membri del new Turkish order, tutti elegantemente vestiti, l'unica “trasgressione” alla formalità è la mazza da baseball che Baldone agita verso il pubblico.
Il drappello raggiunge il ring, MURAD allarga le corde per aiutare l'ingresso dei compagni; la prima ad entrare è Safiye, seguita dagli altri, l'ultimo è Ifrit che scavalca le corde come ogni gigante che si rispetti.
Il new Turkish order sembra essere rilassato, anzi quasi divertito dalla situazione, ed il primo a prendere la parola è Big Daddy Baldy, che senza chiedere il permesso a nessuno si impossessa di un microfono sul tavolo.

Hun: “Well... buonasera signore e signori, adesso è il momento più atteso da tutti, da grandi e piccini. Quello in cui Simon Steed sta zitto, ed incassa la dose di insulti che merita!”

Fischi del pubblico e Baldone passa il microfono a Kemal.

Kemal: “Nel profondo del mio cuore ho sempre sperato di essere introdotto da Mr. Stuntman. Sai hai un futuro come ring announcer, un futuro glorioso, più di quanto lo sia stato il tuo passato come mediocre cascatore.”

Prima pausa per dare sfogo all'odio e al disappunto della gente.

Kemal: “Sento tutto il vostro amore, San Diego... ma saremo brevi. Firmeremo queste scartoffie e vi priveremo della nostra luce. Però, prima di iniziare, vorrei chiederti scusa, Steed, scusa da parte di Mehmet. Non è potuto essere qui questa sera, so che speri di rivederlo da vicino dopo così tanto tempo. Comunque, credo che MURAD abbia qualcosa da dirti...”

Il mascherato prende il microfono.

MURAD: "Simon ti porto i saluti di Mehmet ma anche di Selim e dovrai accontentarti di questo perché non sarà di certo questo il ring che rivedrà gli Arkin ritornare ad un business che deve solo ringraziare giorno dopo giorno quanto fatto da questo gruppo. Dovresti inginocchiarti pure tu Simon - MURAD rivolge il dito verso i piedi di Kemal - Dovresti ringraziare quest'uomo e la sua stable per aver innalzato il livello delle puntate del tuo stupido teatrino. Pure io che vengo considerato dalla ignobile stampa del settore come un attore secondario, ho più carisma del vostro campione massimo. Vuoi delle firme Simon? Uno scarabocchio in cambio del miglior match della storia della tua federazione? Allora firmiamo questo contratto per questo match."

Baldone tira fuori dal taschino interno della giacca quattro penne stilografiche e le distribuisce ai compagni. L'aria è divertita e il gesto è ovviamente canzonatorio.

Steed: "Wait! Un momento..."

Simon alza una mano e ferma i membri dell'nTo, poi va verso il tavolo di commento e allunga un mano facendosi consegnare un altro contratto dal timekeeper.

Steed: "Ho detto che i campioni hanno accettato di difendere contro di voi le loro cinture... non che io lo permetterò."

WHAT?!?!

Steed: "Questo è il quarto contratto che dovrete firmare, non so chi ne abbia il potere ora, per me potete sottoscriverlo anche tutti insieme o farci una passata di bomboletta... ma se il new Turkish order non firmerà un contratto con il Total War Project, potete scordarvi le shot e andarvene a fare in culo fuori dai nostri ring e dalle nostre arene."

Lo sgomento, misto a sorpresa, serpeggia tra gli nTo, così come l'attesa e la curiosità divora il pubblico pagante. Attimo di silenzio, Kemal prende la parola.

Kemal: “Cosa hai detto? Ho sentito bene?”

Sorriso sarcastico di Kemal... che diventa subito una smorfia di rabbia.

Kemal: “Hun! Passami l'altra penna, immediatamente.”

Il Dev Adam si impossessa della mazza da baseball di Baldone.

Kemal: “Vuoi che ti lasci un autografo con questa? Sul tuo cranio bacato, Mr. Stuntman? Cosa mi rappresenta questa pagliacciata? A quale gioco speri di giocare, americano?”

Il turco batte con l'oggetto contundente sulla scrivania.

Kemal: “Cosa vuoi che ci interessi dei tuoi titoli? IO VOGLIO OTURK! TU NON PUOI CHIEDERMI NULLA! ALTRIMENTI TI FICCO QUESTA NEL SEDERE E TI SVENTOLO COME UNA BANDIERA!!!”

Il Dev Adam è un filino irritato dalla proposta di Steed. Safiye prova a calmarlo tirandolo a sé, mentre Baldone intercetta il microfono per dire la sua allo Stuntman.

Hun: “Vuoi giocare sporco Simon? Hai paura? Cosa c'è vuoi difendere i tuoi campioni dall'nTo? Vuoi difendere il tuo King of Nothing, uscito dal Rocky Leone Horror Show? Caccia fuori Oturk, per quanto ancora vorrai proteggerlo? E vorrai proteggere anche quel teppista dissociato di Kent?”

Kemal torna alla riscossa.

Kemal: “Ma non perdiamo tempo a parlare con questo pallone gonfiato. IFRIT PRENDILO PER IL COLLO!!!”

Il gigante è pronto a scattare, mentre Mustafa stizzito molla un calcio al tavolo delle firme.

Safiye: “NOOOO! - strilla la Turkish Delight - FERMI TUTTI!!!”

La rossa prende il microfono.

Safiye: “Non è questo il modo in cui il new Turkish order si riprende quello che gli appartiene. Non siamo come tutti gli altri, non passiamo dalla parte del torto. Pubblico mi dispiace per questo momento, siamo stati umiliati, portati allo stremo della sopportazione, è vero, ma non vi offriremo mai come spettacolo – sguardo tagliente verso Kemal – una rissa da strada!”

Ed ecco che l'unico uomo che non ha perso la calma, il mascherato MURAD, prende la parola.

MURAD: "Steed devi ringraziare che un cataclisma come il new Turkish order ha anche una coscienza come la combattiva Safiye. Ma non pensare che questo suo gesto di magnanimità sia un segno di debolezza. Anzi è un segno di forza e pietà nei confronti del tuo teatrino - MURAD si volta verso Safiye e inchina il capo in segno di rispetto - Birader, Simon vuole solo la sua dose di new Turkish order. È come un drogato che non può fare a meno della sua dose. Avrà passato notti intere a sognare di poter ricalcare il ring contro qualcuno di noi e ora ha la possibilità di avere un po' di nTo per la sua federazione piena di stronzi senza prospettive."

MURAD fa una pausa sistemandosi la giacca che fa contrasto con la maschera variopinta.

MURAD: "La stable più dominante degli ultimi 8 anni fa gola ad uno chef abituato a cucinare ogni settimana piatti a base di ingredienti scadenti che sanno di merda. Ma Simon non ricorda una cosa, non si ricorda che l'nTo è il veleno più potente del business quindi la cura alle sue disgrazie sarà più dolorosa della malattia stessa. Però sarà una morte epica Simon. Come altri hanno avuto il piacere di vivere prima di te."

Steed: "Yeah yeah yeah... Sappiamo bene questa storia, l'avrò sentita 100 volte come minimo... ma sappiamo anche che non avete un contratto di lavoro, che non avete più i vostri show nTo auto prodotti e da quanto vi affannate alla ricerca degli Oturk... Probabilmente non avete più nemmeno un centesimo, sbaglio? Veleno o non veleno, se volete prendere parte agli show del Total War Project, sarete una delle 'scuole' del Total War Project."

Kemal torna a parlare, sembra essersi calmato un pochetto.

Kemal: “Volevi una scuola in più? Una volta Baldone ne aveva una, con tanto di rookie, di certo più promettenti di quelli prodotti dalla tua baracca. Sai perché non esiste più questa palestra? Per colpa del tuo amico a capo della NDW, caro Mr. WFS per due anni consecutivi... che anni tremendi...”

Il Dev Adam fa un lungo respiro.

Kemal: “Il new Turkish order non firma con nessuno. Ricordi quel figlio di puttana di Rex McZax? Voleva farci firmare per la WFS, ed hai visto cosa gli abbiamo fatto? Certo che lo sai, gli abbiamo dato la lezione che tu e i tuoi compari di Manchester non eravate in grado di dargli. Lo abbiamo preso a calci proprio... proprio in una situazione come questa... che sensazione di déjà-vu. Ma forse è questo quello che vuoi?”

Kemal si volta verso i compagni.

Kemal: “Mustafa, è questo che quello che vuole questo figlio di buona donna? Hun questo Jabroni vuole il suo martirio in diretta tv? Ifrit, per te picchiare lui o la copia noiosa dello Uber-Macho cambia qualcosa? Safiye, e tu ci tieni davvero così tanto a quel match? MURAD, il tuo grande match di debutto...”

Steed: "Credi forse di spaventarmi con tutte queste chiacchiere, Kemal? Ho sempre avuto l'antidoto al vostro veleno e ho provato a convincere chiunque ad unirsi a me per utilizzarlo, United We Stand, Divided We Fall, ricordi?
Siete stati in grado di avvelenare ovunque, ma non ci riuscirete qui... perché qui non troverete un gruppo di lottatori disunito pronto a venire spazzato via da voi, ma 10 gruppi o più, compatti, coesi e in alcuni casi decisamente arrabbiati con voi, pronti a debellarvi. Io non ho più bisogno di un antidoto per l'nTo, perché semplicemente IL TOTAL WAR PROJECT E' IMMUNE!!!
E ora, firmate, prima che ci ripensi e vi faccia cacciare dall'arena."

Kemal osserva Steed come un quadro di Osvaldo Paniccia (Never Forget).

Kemal: “Mr. Stuntman, credi di avere il coltello dalla parte del manico? - sorrisetto – Senza accorgertene ti ritroverai con la lama ficcata nella pancia. Baldone, firma quel foglio.”

Hun: “What? Birader, cosa stai dic...”

Stupore generale, sul ring, sugli spalti, a casa, nei nostro cuori.

Kemal: “Sei tu l'head trainer della Baldhaus o sbaglio? Avanti metti la tua firma su quel foglio. Mi sono già abbastanza annoiato.”

Hun: “Birader, dici sul serio?”

Kemal: “Se questo signore vuole autorizzarci a mettere a ferro e fuoco la sua federazione, chi siamo noi per impedirglielo? I suoi amici finanziatori dovranno pure pagarci per questo.”

Hun: “Come desideri – punta lo sguardo verso Steed – rimpiangerai questo momento, Jabreed.”

Baldone si avvicina al tavolo, ormai un po' spostato dal calcio di Mustafa. Senza nessun particolare preambolo... firma. Boato nell'arena di San Diego.

Steed: "Ladies and Gentlemen, il new Turkish order è ufficialmente parte del Total War Project... e ora, se non vi spiace, ci sarebbe uno show da continuare, quindi firmate gli altri contratti e levatevi di mezzo!"

Senza ulteriori indugi, gli altri si avvicinano al tavolo, e siglano le sfide titolate. Steed osserva come una sfinge.
Manca un'ultima firma, quella di MURAD, che si avvicina per ultimo al tavolo, afferra la penna e prende la parola.

MURAD: "Dieci gruppi coesi dicevi? Ne sei così certo? Nessun problema comunque 1, 10, 100 nessuno è stato e sarà mai capace di affrontare il new Turkish order - fissa il foglio - Questa sia per te Simon, che per chi decide di prendermi sotto gamba, non è solo una firma...ma è un'INIEZIONE LETALE!"

Penna sul foglio, rapida firma (ha il nome corto). MURAD alza lo sguardo verso Steed, lascia cadere la penna.

Steed: "E sono altrettanto ufficiali il match di questa sera tra la Suicide Champion Cassie Carter e Safiye... E i due contratti per War is the Answer: Hinoarashi vs Dev Adam & MURAD per i Trios Titles... E Volkermord vs Ifrit per il King of War Tit..."

Una nube nera sul volto di Steed... POISON MIST!!! MURAD HA SPUTATO DEL POSION MIST!!! ATTACCO A TRADIMENTO DEL MASCHERATO AI DANNI DI SIMON STEED!!!

Accecato, lo Stuntman rotola a terra abbandonando il ring. La reazione del pubblico è rabbiosa, il new Turkish order non si smentisce, e Mustafa si prende la soddisfazione di ribaltare il tavolo delle firme.
Steed è con il volto annerito (quindi come il suo handler) dalla “nebbiolina”, mentre la stable lo osserva con fare di sfida.


Posted Image

Un minivan, dall'assetto fortemente ribassato, si ferma davanti all'entrata "staff only" del Valley View Casino Center.

Si apre la porta sul retro, e quando i passeggeri cominciano a scendere, notiamo che le sospensioni del pullmino, si "sollevano" di qualche centimetro. Ma quante persone ospitava?

La risposta ci arriva subito: solo due... ma molto, molto grosse. Sono gli Unmovable Objects che escono dal van in tuta, con borsoni e le cinture dei FWF World Tag-Team Championship poggiate sulle rispettive spalle. Dall'uscita al fianco del lato guidatore, esce invece Mr. Chow, che indossa un'orribile giacca viola fluo con spalline enormi che fanno tantissimo anni'80, lenti a specchio, pantaloni attillati bianchi, stivali in pelle di serpente ed una camicia di seta aperta fino allo sterno.

L'intervistatrice del TWP, presente all'entrata dell'edificio, va prontamente incontro al manager che però la dirotta.

Chow: "No oggi, dolcezza. Chow ha già parlato tanto una settimana fa, ed oggi ha ancora una certa secchezza delle fauci. Se vuoi chiedere qualcosa, chiedila ai miei panzoni."

Genny annuisce, e mentre Chow la supera, immettendosi nell'edificio, Genny si disponde innanzi a Robbie Nobunaga e The Big Shoa.


Genny: "Ladies e Gentlemen... ho qui con me i World Tag-Team Champions che stasera affronteranno la loro prima difesa. Siete emozionati?"

Solo grugniti vari da parte di Big Shoa e Nobunaga. Genny sembra un po' in imbarazzo.

Genny: "Robbie, dopo la vostra vittoria, per la seconda volta consecutiva, questi titoli FWF saranno combattuti da due tag-team appartenenti, in maniera quasi esclusiva, al TWP. Non credi che sia emozionante questa cosa? Il TWP sta proponendo i migliori tag-team sulla scena mondiale in questo momento?"

Nobunaga: "Se parli di noi, certamente. I nostri avversari invece... bah. I Lock & Shock sono solo due scappati di casa, che hanno frignato abbastanza a lungo da farsi regalare questa chance. Non sono neanche un vero tag-team, quanti match hanno combattuto insieme prima di oggi? Ed arrivano già ad una shot titolata? Sarebbe stato più allettante sfidare, della loro stessa scuola, i Kongorikishi: almeno avremo potuto dire di aver battuto un vero tag-team."

Genny si volge verso The Big Shoa.

Genny: "La pensi così anche tu? Vi sentite già la vittoria in tasca?"

Big Shoa: "Mettila così, Genny: questa sera non si tratta di vincere o perdere. Questa sera, quei due rami secchi di Falisci e Stone sono due vittime designate che stanno camminando sull'asfalto fresco mentre due caterpillar avanzano verso di loro. Quindi, si tratta soltanto di... salvarsi. Se riescono a sopravvivere a questo match, sarà già un buon risultato per quei due."

Genny: "Ti faccio una domanda personale, Noah: Falisci ti ha attaccato, verbalmente, dicendo che "sfrutti", nella maniera sbagliata, una grande tragedia che ha toccato il tuo "popolo", lo scorso secolo. Ti ha ferito?"

Big Shoa: "No. Falisci può dire quello che gli pare... resta il discendente di una famiglia nobile italiana... e non mi pare che la nobiltà italiana fosse antifascista, no? Con le sue parole può tentare di far presa su una massa ignorante quale è il pubblico a stelle e strisce, ma di certo non mi tocca personalmente. Da parte mia, so di aver dato una grande gioia alla mia gente vincendo queste cinture contro due fottuti naziskin, stasera le difenderò menando un coglione fascista. Questo è l'unico "revisionismo storico" che conosco."

L'intervistatrice si volta poi, nuovamente, verso Nobunaga.

Genny: "Prima hai detto che ti ha sorpreso che i Lock&Shock siano stati nominati, così presto, vostri First Contenders. Vuoi dire che ti aspettavi altro?"

Nobunaga: "Beh, mi sembrava che gli ex-campioni volessero un rematch. Ad ogni modo, poco importa: come ha detto Chow, la scorsa settimana, tutto ciò che devono fare i team che vogliono queste cinture [lo dice, battendo una mano sulla belt che mantiene sulla spalla] è mettersi in fila. Presto o tardi, arriverà anche il loro turno e sarà contro di NOI. Abbiamo intenzione di mantenerle a lungo."

Genny: "Per me è tutto, io ringrazio gli Unmovable Objects... linea alla regia!"

E mentre i Tag-Team Champions superano l'intervistatrice, recandosi all'entrata dell'arena, il collegamento viene staccato.


Posted Image

Ci troviamo nell’ufficio di Steed, al tavolo delle estrazioni. Il former Rookie Champion Trevor Masters si avvicina a Simon Steed, sembra come al solito pieno di sé.

Masters: “Ehi, boss, lo conosci il detto che la fortuna bacia gli audaci?”

The Stuntman non ha bisogno di rispondere alla domanda.

Masters: “Prenderò un numero così alto che ti farò sbiancare dallo stupore… e non ti farebbe poi così male!”

Trevor infila la mano nella cesta, estraendo il biglietto per War is the Answer.

Steed: “Allora, è un buon numero?”

Masters: “Deve esserci un errore!”

Ora è Steed a sorridere.

Masters: “Ho preso il numero 5. Ehi, il numero 5. Ah, ah, ah, è fantastico!
Pensa a Kevin Rushmore, che ha avuto il numero 1. Dovrà affrontare tre avversari… e poi arriverò io a buttarlo fuori. Sarà un gioco da ragazzi, visto? La fortuna bacia gli audaci, ma si china al cospetto di chi le è superiore.
Io vincerò il match, la guerra è la risposta, è la mia risposta!”

L’autoproclamato hardcorista si allontana soddisfatto con il numero 5 in suo possesso.


Posted Image

FWF World Tag Team Championship
Tag Tea Match

Wrestling Training Facility vs Shinsegumi
Unmovable Objects (Robbie Nobunaga & The Big Shoa) © vs Lock & Shock (Ricky Falisci & Billy Stone)

Entrano prima gli sfidanti ricevendo la buona accoglienza che come sempre viene tributata agli Shinsegumi, dopo di loro i campioni accompagnati dal loro manager Mr.Chow e dai fischi del pubblico.
A questo punto è il momento di scegliere gli uomini legali e dopo le ultime uscite, Big Shoa e Ricky Falisci non pensano minimamente a lasciare il quadrato ed è così chiaro che saranno loro a iniziare!

Falisci attacca subito con i suoi classici Uppercut, con cui non riesce però a fare breccia sull'avversario, troppo alto, così The Big Shoa riesce a rispondere con una Chop che spedisce indietro di un paio di passi l'avversario! Falisci non si arrende e torna alla carica, con pugni e Forearm Smash, ma Big Shoa è ancora difficile da scalfire in questo modo, spinge Falisci alle corde, ma Ricky non ci pensa minimamente a scansare la brutta situazione che sta per presentarsi, resta aggrappato alle corde e lascia che Big Shoa faccia il suo gioco, con un paio di Chop rumorosissime che zittiscono l'arena! E dopo le quali Falisci attacca di nuovo con i suoi Uppercut!!! Stavolta Big Shoa perde la pazienza e solleva l'italiano per una Body Slam! Ma non è finita, lo rialza di nuovo e stavolta connette una Side Slam! Schienamento... Che si ferma al 2! E poi arriva il cambio a Nobunaga!

Il lottatore di origine giapponese e quello di origine israeliana rialzano insieme Falisci e lo sollevano per un Vertical Suplex che tengono per svariati secondi.... E poi connettono a centro ring! Pin di Big Shoa! Falisci alza una spalla al 2! Altro cambio tra gli Unmovable Objects e altra corsa, Gorilla Press di Big Shoa... Che poi passa l'avversario alle spalle di Nobunaga per una Gorilla Press Drop chiusa in Samoan Drop!!! Schienamento di Big Shoa... E ancora 2!!! Purtroppo la tortura per Falisci però non è ancora finita, altro cambio tra Big Shoa e Nobunaga, rialzano ancora l'italiano e lo lanciano contro le corde... Rimbalzo... No! Falisci si aggrappa alle corde, lo raggiunge Nobunaga... Ma troppo lentamente! Anticipo in European Uppercut di Falisci! Che poi dà il cambio a Billy Stone! Big Shoa li raggiunge cercando di fermarli, ma Stone è più rapido, sale sulla corda più alta e si lancia... per un Missile Dropkick!!!

Big Shoa viene fatto rotolare fuori dal ring, gli uomini legali si rialzano e Stone attacca subito Nobunaga, serie di Forearm Smash, poi lancio contro le corde che per poco non cedono... Rimbalzo del giapponese e abbraccio in Belly to Belly da parte di Billy Stone! Che non riesce però a sollevare il pachiderma del team avversario! E alla fine è Nobunaga a caricare Billy sulle spalle!!! Noooo!!! Stone scende alle spalle dell'avversario e connette un Neckbreaker! Ecco il pin! Solo 2! Nobunaga risolleva di peso l'avversario e si rimette in piedi tenendolo... Per poi connettere una Front Slam!!! L'enorme peso di Nobunaga si abbatte sul rookie degli Shinsegumi e c'è lo schienamento!!! 1...2...Nooo!!! Falisci rinviene e lo ferma in tuffo!

Il referee rimette Falisci al suo posto e così Nobunaga porta Billy Stone a un angolo libero, quindi sale sulla seconda corda, la usa come 'trampolino' e poi si lancia per il suo Banzai Drop!!! Noooo!!! Billy Stone si sposta in tempo! E poi sfrutta la posizione di caduta dell'avversario per una Rear Naked Choke!!! Nobunaga perde rapidamente l'ossigeno di cui ha bisogno per tutta la sua massa e sta perdendo i sensi! Ma in suo soccorso arriva Big Shoa!!! Noooo!!! Gli arriva ancora addosso Ricky Falisci, che con la sua forza riesce a prendere dalle gambe il gigante ebraico e a buttarlo a terra per poi montarlo e iniziare a colpire con una scarica di pugni!!! La strada è aperta per Billy Stone ora, che può continuare ad addormentare Nobunaga fino allo svenimento per le cinture!!!

Il referee fa cadere la mano una volta!
Poi la fa cadere la seconda volta!
Quindi la fa cadere anche la terza volta.... Noooo!!!

L'arbitro si ferma e va a spezzare la manovra di Billy Stone perché Nobunaga ha un piede sulla bottom rope!
E fuori dal ring a ridersela di gusto è Mr.Chow facilmente colpevole dell'accaduto! Falisci capisce quanto accaduto e lascia perdere Big Shoa per andare a inseguire e vendicarsi del manager avversario, mentre dalle corde Billy Stone gli rivolge insulti e minacce... Chow riesce comunque a dividersi tra la fuga da Falisci e le risposte a Stone, tenendo occupati entrambi i Lock & Shock... Finché non è Big Shoa ad aiutarlo! Il colosso ebraico è sull'apron e quando Falisci gira l'angolo gli salta addosso con una Diving Clothesline!!!
All'interno del ring però la situazione è controllata ancora dai Lock & Shock, con Billy Stone che risponde alla nuova risata di Mr.Chow con un dito medio e poi va a chiudere su Nobunaga! Che però lo anticipa! Savate Kick di Nobunaga a Billy Stone!!! Seguito immediatamente dall'Airongake Running Splash!!! Ed ecco il pin di Nobunaga!!! Uno... Due...Tre!!!

Xue: "I vincitori per schienamento con la Airongake in 13 minuti e 19 secondi e ANCORA FWF World Tag Team Champions sono Robbie Nobunaga e The Big Shoa gli Unmovable Objects!!!"

Fullerton: "Ed ecco la festa del trio WTF! Mr. Chow si unisce agli Unmovable Objects per i festeggiamenti e gli rinconsegna le cinture di campioni!"

Cletus: "La loro prima difesa ha avuto successo e a differenza del passato, con la giusta motivazione, i campioni hanno tirato fuori anche un'ottima prestazione!!!"

Fullerton: "E nonostante questo hanno vinto solo per l'imbroglio di Chow... Se ci pensi."

Cletus: "Questo resta solo un motivo di rammarico per i Lock & Shock, per i campioni resta solo un'ulteriore conferma della forza della coppia quando affiancata dal suo manager!"

Posted Image

Backstage del Valley View Casino Center, siamo per i corridoi.
Safiye è in tenuta da combattimento, pronta per salire sul ring, ma anche per affrontare le domande di Genny, che si sta aggirando nei paraggi avida di dichiarazioni. La Turkish Delight non è sola, con lei c'è il silente Ifrit, che la osserva piegando la testa di lato.

Safiye: “... smettila di guardarmi a quel modo, sto bene.”

Il gigante alza un sopracciglio ed emette un brontolio.

Safiye: “E va bene, hai ragione! Sono tesa, non ci voleva quella storia del contratto di Steed, non ci voleva, e io adesso sono anche nervosa e non so se riuscirò a dare il meglio contro Cassie Carter. Ecco vedi a me non piacciono i colpi di scena, le mazze da baseball e la violenza gratuita – parla molto velocemente, tipico di chi è agitato – oh, adesso mi parlerai della Unsweet Lokum fatta su Cassie Carter, sì hai ragione... io so da che parte dovrei stare ma non so da che parte sto, capisci?”

Ifrit piega nuovamente la testa con fare dubbioso.

Safiye: “Te lo spiego – tira un sospiro – ho già detto di non essere d'accordo con cose tipo Young lanciato dal parapetto, poteva farsi molto male, e questa sera mi aspettavo una brutta fine per Steed. Siamo pieni di rabbia e siamo stati portati allo stremo, e mi faccio paura da sola ma anche io avrei voglia di... - stringe un pugno – di violenza! Ma...”

Il gigante si avvicina e le pone una possente mano sulla spalla.

Safiye: “Almeno tu mi sai ascoltare.”

Sorriso imbarazzato del gigante, poi un mugugno interrogativo.

Safiye: “Oh la firma del contratto, esattamente. Proprio di questo volevo parlarti, ecco non so se il tuo tono fosse una specie di domanda riferita a quello, ma sappi che mi ha provocato sentimenti contrastanti. Da una parte vedere Kemal firmare è stato come assistere alla caduta degli dei, dall'altra parte questa è una guerra.”

Attimo di silenzio.

Safiye: “Le dichiarazioni di guerra si firmano, giusto? E spesso quello che conta è la furbizia, lo sfruttare le situazioni a nostro vantaggio, fare di necessità virtù...”

La rossa fa tremendi giri di parole per trovare un senso al gesto di Kemal.

Safiye: “Allora, l'orgoglio va messo da parte, e Kemal ha fatto bene. Cioè, mi ha fatto uno strano effetto vederlo firmare... ma so che in questa guerra ogni mossa è lecita.”

Altra pausa, distoglie lo sguardo da Ifrit.

Safiye: “Un tempo sentivo il peso del new Turkish Order sulle spalle, e ora che Kemal è tornato e sta riportando l'ordine, sento di aver perso un po' il mio ruolo. Ma che dico, il mio ruolo è sempre lo stesso, vincere sul ring e conquistare titoli. ”

Ifrit alza lo sguardo, Safiye si rende conto che qualcuno sta arrivando.

Safiye: “Eccola sta arrivando. Non preoccuparti – il tono è allegro – parlerò io per te.”

Le telecamere si accendono, Genny inizia a parlare.

Genny: “Eccomi qui, signore e signori. Sono con Safiye e Ifrit the Giant. Rispettivamente la sfidante al titolo Suicide, e il primo contendente al cintura King of War.”

Safiye: “Buonasera a te Genny, e buonasera a voi pubblico.”

Ifrit incrocia le braccia.

Genny: “Beh, che dirvi per iniziare... benvenuti nel TWP.”

Safiye: “Benvenuti nel TWP? – alza le sopracciglia – Benvenuti a voi nell'Impero dell'nTo, e nello specifico benvenute a voi nel mio regno da Empress of Europe.”

Genny: “Wow... ehm.”

Safiye: “Non ti aspettavi questa risposta?”

Genny: “Veramente no, cioè conosco voi dell'nTo. Diciamo che di inaspettato è già successo qualcosa, prima con Steed.”

Safiye: “Se per voi questo è un momento storico, allora aspettate la fine dello show, perché presto sarà il momento di un altro avvenimento notevole. Il titolo Suicide che finisce qui – indica il suo addome con il gesto della cintura – a decorare l'Empress of Europe.”

Genny: “Mi sembri molto motivata a vincere questo titolo.”

Safiye: “Sono motivata come sempre. Certo vincere il titolo della federazione di Steed, quello che diceva che i match femminili erano utili solo per la pausa bagno... ha un suo gusto differente.”

Genny: “Ancora questa storia, accusare Steed di non credere nel pro-wrestling femminile. Questo è un cavallo di battaglia di Cassie Carter.”

Safiye: “Effettivamente se Steed ha fatto carte false anche per avere me, oltre che l'intero nTo, qualcosa in più per la categoria intende farlo. Comprendo la frustrazione di Cassie, quella di essere la regina di un scatola di sabbia, ma questa desolazione è appena giunta al termine. Adesso sono curiosa di vedere quanto il castello di sabbia di Cassie resisterà a questa mareggiata.”

Genny: “Ma cosa spinge una wrestler come te, una Empress of Europe, a puntare ad un titolo relativamente nuovo, e da quello che dici, mi sembra capire che tu non ne abbia poi così tanta considerazione.”

Safiye: “Forse è l'orgoglio che mi spinge a voler conquistare questa cintura. L'orgoglio di non tirarmi indietro davanti a delle nuova sfide. L'orgoglio di confermare una tradizione, quella che mi ha visto in questi anni vincere ovunque io sia stata. L'orgoglio personale di dimostrare a Mrs. Tanaka quanto sia assurdo escludermi dalle competizioni titolate. L'orgoglio delle Kurofune da riscattare, dopo che Cassie ha sconfitto Franziska e Cymone.”

Genny: “Orgoglio o rivalsa?”

Safiye: “Orgoglio o rivalsa? Vittoria o vendetta? Che importa! Alla fine non importa cosa mi guidi, voglio solo raggiungere l'obiettivo. E per raggiungerlo dovrò affrontare qualcuna di estremamente motivata, che non ha paura delle grandi sfide. Che ha una punta di arroganza, che io avrò il piacere comunque di lavare via.”

Genny: “Bene! E tu – si rivolge ad Ifrit – Vuoi rilasciare qualche dichiarazione per la tua sfida?”

Ifrit poggia lo sguarda su Genny, che immediatamente si intimorisce.

Safiye: “Ifrit... Ifrit farà sapere il suo pensiero al più presto. E poi questa è la mia intervista o sbaglio? Andiamo incontro al mio match – sorride divertita - è il mio momento di gloria!”

Genny: “Oh si certo... io...”

Safiye: “Bene, grazie Genny, alla prossima!”

Genny: “Grazie a te... ed anche a lui...”

I due nTo si allontanano lasciando Genny da sola.


Posted Image

Cassie Carter è assieme a Genny, Cassie si sfrega il polso e pare nervosa.

Genny: "Cassie, stasera dovrai difendere il tuo titolo contro una nemica tutt'altro che inesperta o novizia, Safiye è una avversaria temibile, e la volta scorsa..."

Cassie solleva l'indice

Cassie: "La scorsa volta, si sai, intendi quando sono stata colpita al termine di una stretta di mano?
Ero a terra Genny e mentre fissavo le luci del soffitto dopo uno dei match più belli della mia carriera non potevo fare a meno di farmi una domanda: perchè?
Perchè Safiye mi ha attaccata?
Ovvio è stato un gesto diciamo dovuto, fa parte di quel gioco dove si deve attaccare l'avversaria prima di un match per alzare la posta in gioco"

Cassie si prende il mento pensierosa

Cassie: "Eppure sembravi un pò rabbiosa, ed è sensato, molte cose ti gireranno per la testa"

Cassie fa girare le dita attorno alle tempie

Cassie: "Vinci l'Empress ma non puoi andare per il titolo a causa delle vampire, che giocano contro di voi ogni volta, l'nTo è stato allo sfacelo per mesi e mesi ed ora vieni portata qua a dover affrontare una categoria che lo stesso proprietario definisce scadente.
Forse eri rabbiosa per questo, perchè io andrò per il titolo FWF che tu desideri e la tua banda ti porta qua a dover affrontare un titolo poco più che sufficiente"

Cassie sorride

Cassie: "Certo, non c'è una gran categoria qua, ma purtroppo per te il titolo è nelle mie mani e questo è tutto fuorchè una passeggiata.
Paura?
Forse ho confuso la rabbia con la paura, cavolo ero a terra, stordita e rintronata sai mi potrei essere confusa.
Paura Safiye, perchè sai bene che puoi aver vinto di tutto ed essere la migliore al mondo, ma sai anche che esiste qualcosa che non puoi battere"

Cassie solleva il polso sinistro e ci picchia sopra con le dita

Cassie: "Il tempo Safiye, sai bene che presto arriverà un momento in cui dovrai tirarti indietro, e sei forse spaventata proprio dal fatto che possa esserci già qualcuna in grado di prendere il tuo posto"

Cassie sorride

Cassie: "Ero onorata di essere invitata nello show delle Kurofune, onorata di essere presa in considerazione da gente come voi.
Ora?
Ora sono incazzosa, abbastanza incazzosa, sempre felice di salire sul ring contro una leggenda come te, la seconda nel giro di meno di un mese.
Ma molto incazzosa per essermi trovata culo a terra dopo un match come quello contro Sara.
Quindi, Delizia, spero tu ti sia goduta di avermi spedita a terra in quel modo l'ultima volta, perchè un fulmine non cade mai due volte nello stesso punto"

Cassie lascia la scena


Posted Image[/align]
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Il Cavaliere Nero
Member Avatar
AKA Pigmeo
[align=center]Backstage del Valley View Casino Center. La telecamera inquadra Paul DeSade che cammina con passo deciso verso una meta al momento a noi sconosciuto: la rabbia traspare con evidenza dall'espressione facciale del giovane lottatore della Scuola del Sapere Superiore finché questi non arriva di fronte al suo obiettivo: il camerino della HPL Wrestling!!!

Tra lui e il suo traguardo però si frappone qualcuno... Sono i Murdrum Brothers! N.N e John Doe bloccano la strada a Paul DeSade che li fissa con disappunto.

DeSade: "Liberate il passaggio, non sono qui per voi."

Il silenzio dei Murdrum Brothers equivale ad un NO assordante. Paul abbassa lo sguardo.

DeSade: "Non mi lasciate altra scelta, dunque."

DOPPIA CLOTHESLINE OUT OF NOWHERE! N.N. sbatte violentemente contro il muro per il rimbalzo perdendo i sensi, mentre John Doe è ancora in piedi seppur barcollante... E SI BECCA LA AFTER LIFE RESTRAINT CHE LO MANDA DIRETTAMENTE NEL MONDO DEI SOGNI CON SUO FRATELLO! I due Murdrum Brothers sono KO! Paul sorride sadicamente.

DeSade: "Mi auguro che Chtulhu sia ben preparato a ricevere gli ossequi di Paul DeSade."

Senza aggiungere altro, il lottatore del Maryland apre la porta... E l'espressione soddisfatta svanisce dal suo volto, lasciando lo spazio ad una più interdetta e sbigottita...

Perché di fronte a lui non c'è il solo Chtulhu ad attenderlo, ma anche tutta la Militia Romana Sacra al completo!

Cthulhu è seduto, con un sorriso che è tutto un programma, con accanto i 5 membri della Militia. Il membro della Cerchia Interna della HPL Wrestling non perde tempo:

Cthulhu: ”Avanti De Sade, consuma la tua vendetta. Io sono qui, sono anzi siamo pronti per la tua furia. Ti stai facendo stritolare da me, state lentamente soffocando tu e la tua scuola. Porto fede al mio nome, porto fede al Dio Cthulhu e a ciò che rappresenta: un grosso polipo che stritola il mondo e in questo mondo la tua scuola è il MONDO che sto puntando a stritolare. Sono sempre dieci passi avanti a te, davanti a voi. Non avete ancora vinto un singolo confronto da quando noi e la Militia ci siamo alleati. Quando abbandonerete? Lo so che non lo farete, siete troppo orgogliosi e per questo…cadrete.”

DeSade rimane impassibile anche se colmo di rabbia.

Cthulhu: ”E ora DeSade, riceverai un’altra lezione. Ora mi rivolgo a voi, fratelli della Militia, attaccate e sfogatevi su uno dei capi della Scuola Del Sapere Superiore. Non vi risparmiate, voglio vedere sangue..ORA.”

Cthulhu lo chiede con una voce gentile ma si capisce che il suo è un ordine diretto alla Militia che però non attacca.
Jan de Stoute, proprio il più vicino alla masnada di Chtulhu, motiva le ragioni dello stop.

Jan: “Calma, calma, calma! Non ci sarà alcuna rissa ora. Noi milites siamo certamente alleati di Chtulhu… Ma non saremo mai i suoi schiavi. Siamo qui per una missione superiore, comune a noi e a Chtulhu, ma entrambi siamo sullo stesso livello. Per cui decidiamo noi quando e dove attaccare”.

Mentre Chtulhu sembra innervosirsi, Paul De Sade tira un sospiro di sollievo. Ma non per molto tempo.

Jan: “Ma aspettate, miei amici. Questo non significa che noi non abbiamo rabbia in corpo. Le nostre mani prudono e la tua vista, De Sade, ci dà mooolto fastidio…”

De Sade si blocca.

Jan: “Non siamo docili e mansueti. Non pensare, De Sade, che abbiamo deciso di risparmiarti per un tempo indefinito. La tua azione di oggi è da pazzi, e noi milites mettiamo subito a posto le insubordinazioni…”

Gli altri milites annuiscono, mentre la tensione sale.

Jan: “La tua aura mistica può far paura a chi viene imbrogliato dal tuo aspetto e dai tuoi trucchi. Ma per noi sei un essere vile, che non ha alcun valore. Non esiteremo un momento a massacrarti quando sarà il momento.”

Quindi non ora?

Jan: “…Ma… La vendetta è un piatto che va servito freddo. E qualsiasi missione superiore voluta dall’Alto richiede la sua atmosfera… Non può essere mica questo il campo di battaglia per lo Scontro Finale, eh, De Sade? Vuoi davvero lasciarci le penne in questa squallida location? C’è bisogno del centro dell’arena, di spettatori paganti che possano ammirare da vicino la vista del sangue di un essere come te… Lasciamoli aspettare. L’attesa aumenterà il nostro desiderio e il sapore del tuo, del vostro sangue sarà molto più dolce… Dico bene, Chtulhu?”

Cthulhu non si aspettava una risposta del genere da parte dei membri della Militia e si alza in piedi avvicinandosi a De Sade che non indietreggia di un passo e anzi va quasi faccia a faccia con il membro della HPL Wrestling. Cthulhu gli sorride per poi girarsi verso la Militia.

Cthulhu: ”Loro non hanno mai avuto pietà, loro non hanno MAI aspettato di avere spettatori o di avere un ring, loro vi hanno torturato in tutti i modi. Hanno rapito alcuni di voi e voi ora avete la possibilità di lanciare un avvertimento prima dello scontro. Lui è stato ingenuo e stupido a venire fin qua e questa sua insolenza DEVE e ripeto DEVE essere ripagata con il sangue.”

Cthulhu apre la braccia preso da un delirio di onnipotenza.

Cthulhu: ”E’ questo che avrei fatto io ed è questo che dovreste fare voi. La nostra alleanza ha portato solo vittorie e solo sconfitte per il Culto ma non abbiamo mai potuto provocare del DOLORE vero. E ora abbiamo un occasione d’oro, De Sade è troppo orgoglioso per scappare, lui lotterà ma cadrà. Prendeteli un tributo di sangue e fate vedere non solo a loro ma al MONDO intero che con voi non si deve scherzare.”

Cthulhu lo dice quasi come se fosse un ordine e con il solito sorriso agghiacciante.

Ma ora è Lionheart a prendere la parola.

Lionheart: “Il mio amico Jan si avventerebbe in qualunque momento su una preda succulenta come De Sade ma… Noi sappiamo aspettare. Un’imboscata non ci renderà onore. Noi siamo cavalieri LEALI!!! Combattiamo seguendo le regole del nostro Codice. Non lasciamo alcuna pietà al nostro nemico ma… Gli permettiamo di combattere in campo aperto, faccia a faccia, perché NOI non abbiamo bisogno di alcun trucchetto.”

Ancora una risposta “contro” Chtulhu. Per questo Lionheart, subito dopo, si rivolge a De Sade.

Lionheart: “Questa, però, è soltanto una tregua. Hai osato invadere il nostro territorio. Ci hai lanciato un atto di sfida e noi non possiamo trascurarlo. Hai pensato che potessi prenderti gioco di noi in ogni occasione solo per via della tua grande fama che ti precede. Ma NOI non abbiamo paura di nulla. Non temiamo la morte, perché abbiamo vissuto di peggio! Quindi, De Sade, porta il tuo culo fuori da qui, o i Milites ti faranno assaggiare il tuo stesso sangue…”

DeSade fa qualche passo indietro raggiungendo la porta del locker room ma questo non gli impedisce di ringhiare nei confronti dei suoi avversari.

DeSade: "Stolti! Avreste dovuto distruggermi ora che ne avevate la possibilità come giustamente vi ordinava il vostro burattinaio! Avete preferito invece lasciare spazio alle parole altisonanti e alle ingiurie, voi che solo pochi mesi or sono imploravate il mio intervento per far sì che il vostro Louis Courtois vincesse qualche incontro, voi che siete stati resi schiavi dal Regno di Michael Roses e poi liberati solo perché troppo inutili per i suoi scopi. Pagherete a caro prezzo la vostra tracotanza e la vostra sfrontatezza, riceverete ciò che spetta al cane che osa abbaiare contro il suo padrone... E finalmente potrete godere del Dolore nella sua forma più pura e violenta."

DeSade: "Il palcoscenico che tanto anelate per mettere in atto la nostra resa dei conti sarà l'Inferno in cui marciranno le vostre anime torturate!"

Senza aggiungere altro Paul esce dal locker room in un baleno e lascia Chtulhu solo con la Militia Romana Sacra. I cavalieri avranno fatto la scelta giusta, risparmiando il proprio avversario?


Posted Image

"Ok, è il tuo turno di pescare..... Vin... Tu, insomma."

La voce è la solita, quella di Simon Steed, davanti a sé l'urna con i numeri di ingresso nel War is the Answer Match e dalla parte opposta del tavolo, Anónimo, pronto all'estrazione.
Nemmeno una parola dal lottatore mascherato, ma sicuramente sotto la maschera di Guy Fawkes con i colori della bandiera del Messico non sarà stato contento della svista del boss del TWP.
In ogni caso, senza ulteriori indugi, infila la mano ed estrae il suo numero, per poi consegnarlo senza nemmeno controllarlo a Simon Steed.

Steed: "Se tu non vuoi nemmeno vederlo... Ci penso io."

Un attimo per aprire il biglietto.

Steed: "Sarai il numero 4... Mi spiace, sei stato abbastanza sfortunato, anche se mai quanto Kevin Rushmore."

Anónimo fa spallucce.

Steed: "Per cosa stava quello? Per un 'tanto elimino tutti comunque'?"

Anónimo: "No... Ma un numero è solo un numero e qualunque sia il numero, lotterò con tutto me stesso per arrivare più avanti possibile e se dio lo vorrà e questo è il suo nuovo piano per me, arriverò fino alla fine.
Ricorda, un numero è solo un numero, come un nome è solo un nome."

E qui si conclude il collegamento con l'ufficio e i sorteggi.


Posted Image

Suicide Championship
Suicide Match

Shinsegumi vs new Turkish order
Cassie Carter © vs Safiye

Ed ecco il terzo match della serata! La sfida per il Suicide Title! La prima lottatrice a fare il suo ingresso è la sfidante, la rappresentante nTo Safiye! E poco dopo il suo arrivo sul ring, ecco anche la campionessa chiamata a difendere la cintura, solo applausi e incitamento per l'arrivo di Cassie Carter, con in spalla la cintura di Suicide Champion! Le due si trovano così una di fronte all'altra e vengono subito a contatto, con il referee costretto a mettersi in mezzo, mentre vengono ricordate le regole, vince chi schiena o sottomette l'avversaria nel ring, ma in un match che non prevede squalifiche o armi bandite.

Ed ecco che il match ha inizio! Le due si tengono da collo e capelli e iniziano a colpirsi a ripetizione con dei Forearm Smash! Nessuna delle due sembra poter prevalere sull'altra in questo modo, quindi ecco che si sganciano! E ad attaccare per prima è Cassie! Serie di Chop all'avversaria che stavolta sorprendono Safiye, poi un lancio all'angolo, rincorsa e... Back Elbow Smash di Safiye che mette contro le protezioni la campionessa e inizia a colpirla con delle spallate all'addome! Poi le piazza uno stivale sotto la gola e prova a strozzarla, tra i fischi dell'arena di San Diego, quindi Safiye molla la presa ed è lei a prendere la rincorsa, scatto verso Cassie e... Big Boot della campionessa! Che poi sale sulla seconda corda e da lì si lancia per afferrare dal collo la sfidante e connettere un Tornado DDT!!! Pin di Cassie... nemmeno 2!

Cassie Carter rialza Safiye e la colpisce con dei calci alti al petto, poi la lancia contro le corde, rimbalzo di Safiye e... No! Si aggrappa alla Top Rope! Cassie le corre incontro per un secondo attacco... Ma Safiye la solleva oltre la corda più alta buttandola fuori dal ring! No! Cassie si aggrappa alla corda più alta e atterra sull'apron, quindi colpisce la sfidante con dei Forearm Smash! Safiye indietreggia e Cassie va a sfruttare la corda per un attacco in Springboard... Ma si becca un Superkick da Safiye prima di provarci! Cassie resta appesa alle corde e non va giù, quindi Safiye la blocca dal collo per un Suplex!!! Nooooo!!! Cassie si ancora alle corde e gira la manovra ed è lei a connettere un Vertical Suplex dall'interno all'esterno del ring!!! Noooo!!! Safiye come fatto in precedenza dalla campionessa si aggrappa alla corda più alta e atterra sull'apron! Dove Cassie però la colpisce con un Back Elbow! Poi un altro! E un terzo per buttarla giù! No! Safiye la blocca e reagisce con una manata tra petto e collo! E poi con un Running Knee Smash che manda giù Cassie dall'apron fuori dal ring!!! La Suicide Champion non si arrende così facilmente e va subito a rialzarsi... Ma Cassie Carter salta dall'apron alla seconda corda e così all'esterno del ring!!! Con uno Springboard Moonsault Press all'esterno del ring!!!

Il pubblico celebra lo scambio appena concluso con i suoi Holy Shit e finalmente le due si prendono un attimo di tregua.
Dopo il quale Safiye rialza la campionessa e la lancia di schiena contro una transenna! Qui la colpisce con dei calci, poi la prende da un braccio e la lancia con un Irish Whip contro i gradoni di acciaio! Brutto impatto per Cassie dopo il quale Safiye la ributta sul quadrato, non torna nemmeno nel quadrato Safiye, ma sale direttamente sulla corda più alta... Per poi lanciarsi con una Frog Splash!!! Che trova solo le ginocchia di Cassie!!! E poi una Triangle Choke!!! La campionessa va a sorprendere la sfidante con una combo letale di contrattacco e sottomissione!!! Ma Safiye non le lascia chiudere correttamente la presa... E riesce anche a sfruttare la posizione per uno schienamento a ponte!!! Uno... Due... No! Cassie kicks out!

Ma Safiye la blocca dal collo e la rimette in piedi! Sta per chiudere con la sua Uranage!!! Unsweet Lokum!!! Nooo!!! Cassie reagisce con una serie di gomitate per liberarsi! Poi passa a delle Chop, Safiye indietreggia e Cassie connette uno Spinning Back Kick... E poi un Roundhouse Kick!!! Baroom Brawl di Cassie Carter!!! Safiye prova a rialzarsi per evitare altri colpi, ma Cassie la anticipa e la raggiunge in corsa per la sua Dreamcatcher Headspike Hurricanrana!!! Stavolta prova lo schienamento!!! Uno... Due... Safiye si salva!

E stavolta è lei ad andare a prendersi il paletto! Cassie incitata dai suoi sostenitori va sulla corda più alta e dopo aver preso la mira si lancia!!! Front Flip Senton!!! Noooo!!! Safiye si sposta in tempo e Cassie si schianta sul mat con la sua Butterfly Dive!!!

E ora restano entrambe a terra a cercare di rimettersi dai numerosi impatti subiti finora... Lentamente iniziano a rimettersi in piedi, ma in realtà si fermano quando sono ancora in ginocchio...

PERCHE' VENGONO COLPITE ENTRAMBE!!!

UNA SEDIATA A SAFIYE!
UNA SEDIATA A CASSIE!

E' STATA DARK VIPER A COLPIRE ENTRAMBE LE CONTENDENTI!!!

E il referee non può fare altro che sospendere l'incontro, chiamando il no contest!!!

Xue: "Il match si conclude in No Contest in 10 minuti e 41 secondi per Outside Interference!!!"

Il pubblico fischia pesantemente Dark Viper per aver interrotto la sfida tra le due, ma nonostante tutte le proteste, è lei ad avere avuto l'ultima parola e ora alza la sedia al cielo in segno di vittoria.

Fullerton: "Il titolo dovrebbe restare a Cassie, visto che è stato dichiarato il No Contest e Dark Viper ha attaccato entrambe... Safiye per i soliti problemi tra nTo ed NDW, mentre Cassie..."

Cletus: "Cassie sarebbe giustificata dal fatto che la componente della NDW è la candidata al titolo Suicide da parte del suo team nel Gauntlet Match annunciato in collaborazione con la THEA che avrà luogo a War is the Answer II!!!"

Posted Image

La scena a cui stiamo assistiamo in questo momento è piuttosto singolare: Little Raven, senza facepaint e con addosso una camicia e un paio di jeans, si aggira con una lanterna in mano per i corridoi di un'abitazione in stile ottocentesco: la fioca illuminazione data da alcuni candelabri appesi ai muri ci permette di vedere solo alcuni dettagli dei quadri e degli arazzi appesi ai muri, comunque sufficienti a capire che ci troviamo nella sede della Scuola del Sapere Superiore. Il giovane tedesco continua intanto a camminare guardandosi attorno con circospezione.

"Scheiße! Ma chi me l'ha fatto fare di venire qui in questo posto?!? E poi quello che mi chiedo è: perché ogni volta sono gli altri che vanno a trovare questi pazzoidi e mai loro che vanno da qualcuno?"

???: "Dovresti ringraziare piuttosto di aver avuto l'onore di essere ricevuto dalla Scuola del Sapere Superiore nella loro dimora!"

Dalla penombra emerge la gigantesca figura di Valtharius che fa sobbalzare Little Raven!

Little: "WOAH! Cazzo, amico, non farlo mai più! Mi hai fatto scoppiare il cuore dalla paura!"

Valtharius ride divertito.

Valtharius: "Non era mia intenzione spaventarti, giovane corvo. Seguimi..."

Valtharius apre una porta dietro di lui e fa accomodare Little Raven in quello che ha tutta l'aria di essere una sala per gli ospiti: un divano e una poltrona gigantesca, evidentemente fatta su misura per accogliere le terga di Valtharius, sono, assieme ad un tavolino su cui sono posate bottiglie e calici di vetro, l'arredamento principale della stanza. Valtharius si siede sulla poltrona e Little Raven fa altrettanto sul divano.

Valtharius: "Sarai curioso di conoscere il motivo della tua convocazione, immagino..."

Little: "Neanche troppo... Voglio dire, dobbiamo parlare del match in cui dovremo lottare insieme, no?"

Valtharius annuisce.

Valtharius: "Molto perspicace, giovane corvo. Ti confesso che trovo singolare che io e te dovremo condividere lo stesso angolo del quadrato, ma allo stesso tempo devo ammettere che mi sento onorato da ciò. A dispetto di quanto possa trasparire dalle mie azioni, ammiro la tenacia e la determinazione che ti ha portato a guadagnarti la luce dei riflettori e credo fermamente che tu sia un validissimo combattente."

Little Raven gongola per i complimenti ricevuti ma Valtharius ha altro da dire.

Valtharius: "Tuttavia ciò non basta."

Il tedesco inizia a stranirsi.

Little: "Cosa vuoi dire?"

Valtharius: "Intendo dire che tutto ciò non implica che tu possa ambire ad entrare nel War is the Answer con l'ultimo numero disponibile. Quello spetta a me e confido nel fatto che non ci sarà alcuna interferenza da parte tua in tal senso."

Little: "E perché mai?"

Valtharius: "Perché lo dico io. Perché il Dolore ha deciso ciò. Perché questo è l'ordine degli eventi che in alcun modo può essere modificato. E' chiaro?"

Senza mostrare paura alcuna, Little Raven piazza l'indice sotto il naso di Valtharius e glielo agita da sinistra a destra come un metronomo.

Little: "Non credo proprio, ragazzone, e se mi hai fatto venire fin qui solo per dirmi queste quattro stronzate sul destino e il Dolore, mi spiace ma hai sprecato tempo che potevi usare pensando a qualche cura dimagrante... So che hai una certa età, quindi dovresti stare attento a come il peso eccessivo influisce sul tuo cuore, sai?"

Valtharius ringhia ma Little Raven continua a parlare come se nulla fosse.

Little: "You see, credo che io e te insieme possiamo fare grandi cose, anzi ne sono sicuro! Sono sicuro che quando saliremo sul ring insieme distruggeremo sia Sami Maeda che Takeshi Kodama, ma..."

Il tedesco tiene ancora il dito indice puntato verso Valtharius con fare da maestrino.

Little: "Non sta scritto da nessuna parte che sarai tu a eseguire il pin vincente e a conquistare il numero 20. Quello spetta al migliore di noi due, e non sarei così sicuro che tu lo sia..."

Little Raven ridacchia divertito e non si accorge che la rabbia di Valtharius sta esplodendo con la tutta la sua violenza.

Valtharius: "COME OSI???"

Il gigante si alza di scatto e serra una mano attorno alla gola del giovane tedesco che annaspa.

Valtharius: "Potrei toglierti la vita in questo stesso istante. Potrei schiacciarti e lasciare di te solo il triste ricordo della pallida imitazione che hai sempre tentato di fare del tuo maestro. Potrei consegnare il tuo nome alla schiera di anime che il Culto del Dolore ha consacrato al suo unico Signore. Come osi contestare le mie decisioni? Come osi negare le rivendicazioni di qualcuno che è di gran lunga più forte di te? Stai mettendo a repentaglio la tua stessa vita pur di non acconsentire a eseguire le mie indicazioni, te ne rendi conto?"

A Little Raven manca sempre più l'ossigeno ma riesce comunque a rivolgersi a Valtharius.

Little: "Se... Tu mi uccidi... Ora... Come farai... Da solo... Contro Maeda e Kodama?"

Valtharius riflette e lentamente lascia la presa attorno alla gola di Little Raven che può nuovamente respirare aria a pieni polmoni, quindi si rivolge nuovamente a Valtharius.

Little: "Hai ragione, potresti uccidermi con estrema facilità, soprattutto ora che sono nella tana del lupo... Ma poi non avresti alcun compagno di lotta e per quanto Maeda e Kodama non siano un grosso ostacolo, dubito che da solo riusciresti a sconfiggerli. Per questo hai bisogno di me, tanto quanto ne ho io di te. E per questo stesso motivo non sei in alcun modo nella posizione di impormi alcunché. E' chiaro?"

Valtharius resta ancora pensieroso, poi dal nulla scoppia a ridere inquietando parecchio Little Raven.

Valtharius: "La tua astuzia è notevole, giovane corvo! E sia! Voglio stare al tuo gioco e vedere se davvero ciò che dici avrà riscontro nella realtà dei fatti... Risparmierò la tua vita. E attenderò con ansia di scoprire chi tra me e te sarà davvero... Il migliore!"

Valtharius porge la mano a Little Raven che, seppur esitando un po', gliela stringe e poi si alza raggiungendo la porta della stanza.

Little: "E' meglio che me ne vada prima che le cose si mettano male, addio pazzoide!"

Valtharius: "A presto, mio giovane amico!"

Raven esce dalla stanza, Valtharius versa del vino rosso in un bicchiere e solleva la sua maschera per scoprire la bocca e iniziare a bere, ma non fa in tempo nemmeno a fare il primo sorso che qualcuno bussa alla porta! Valtharius si volta e sulla soglia c'è nuovamente Little Raven! Ma che diavolo...?!?

Little: "Credo di essermi perso... Non è che mi accompagneresti all'uscita?"

CAMERA FADES


Posted Image

Risuona TNT, la musica della Man House e stavolta, dopo Vince Ross e Jeffrey Tucker nel primo match della serata, è il momento di Tyson Hardaway di raggiungere il ring!
Il Ty-Phoon non sembra contento, ma d'altronde ultimamente non lo è praticamente mai, l'accoglienza di San Francisco è più o meno uno schifo come nel resto del mondo e Hardaway senza rispondere agli insulti che gli arrivano guadagna il ring, dove si fa consegnare un microfono.

Hardaway: "La settimana scorsa, un uomo che una volta era mio amico è venuto sul ring a parlare di Tyson Hardaway... A chiedere spiegazioni per il mio comportamento, a lamentarsi del trattamento subito...
Durante il match contro Kodama, mi sono presentato è vero, ma non ho toccato nemmeno con un dito Gallego, sono semplicemente andato da lui e gli ho detto in faccia cosa pensavo e cioè che ultimamente parlava un po' troppo di Tyson Hardaway."

Il pubblico ricorda l'esempio e fischia pesantemente l'atleta di New York che è costato il posto nel War is the Answer Match al vincitore della prima edizione.

Hardaway: "La sua risposta a tutto questo... E' stato continuare a farlo, rincarando la dose, ma come chi mi segue in WTF sa, il tempo delle mezze parole e dei sottintesi è finito, siamo nel mio Dark Reign ora e funziona così: Jack Gallego, se hai qualcosa da dire o da chiedere a Tyson Hardaway, vieni qui e lo fai faccia a faccia sul ring!"

Senza farsi attendere troppo, ecco che parte "Kings Never Die"... e Jack Gallego, in tuta, compare in scena. Per qualche secondo fissa Tyson Hardaway dall'entrance-stage poi, supportato dal pubblico, si avvia senza perdere tempo verso il ring. Prima di entrare, si fa passare un microfono. Una volta sul quadrato, resta a qualche passo di distanza.

Comincia a parlare, sorridendo sarcasticamente.

Gallego: "E' buffo che sia tu a chiamarmi sul ring, dovresti sapere bene che ti sto aspettando... da oltre una settimana, Tyson. Ma non importa, hermano... tu sei la STAR, no? La fottuta stella della compagnia... anzi, di varie promotion. Quindi è lecito che ti fai attendere... io sono solo Jack Gallego, mi hai chiamato... ed eccomi qui."

Gallego si avvicina di un passo ad Hardaway.

Gallego: "Mi sarei aspettato però che il tempo che c'hai messo a presentarti, il tempo che hai impiegato per concretizzare questo face-to-face venisse usato meglio. Sul serio Tyson... sono tutte qui le tue motivazioni? Hai fatto quel che hai fatto perchè parlavo di te?"

Gallego allarga le braccia e sorride, allontanando il microfono dalla bocca, ma il labiale è abbastanza comprensibile: "raccontane una migliore".

Gallego: "Non mi hai attaccato, contro Kodama, è vero. Ma sai benissimo anche che è una scusa del cazzo. Lo sai bene perchè... quante volte, simili "distrazioni" sono costate un match anche a te?
Sai Ty, potrei replicare alle tue argomentazioni... smontarle pezzo per pezzo, perchè sono CAZZATE. Cazzate campate in aria. Ma io non sono un "avvocato", così come non lo sei tu. Mi hai chiamato sul ring, e sono venuto... funziona così adesso col tuo "DARK REIGN" giusto?
Ma non mi hai chiamato per parlare.
Tu hai sbagliato con me, Tyson... hai sbagliato con un amico che non ti aveva mai voltato le spalle.
Sai benissimo che IO non ho proprio nulla per cui chiedere ammenda... per questo, mi ripeto... ho capito che noi non siamo qui per parlare.
Pertanto, per quanto non sia affatto felice di arrivare a questo; resta una sola domanda da fare: quando?"

Gallego fa un altro passo verso Hardaway, adesso i due sono praticamente faccia a faccia.

Gallego: "Quando comincerà la nostra battaglia? Preferisci cominciare subito o vuoi controllare prima la tua agenda?"

Tyson alza le mani facendo segno di stare calmo a Gallego.

Hardaway: "Aspetta, aspetta... Non c'è fretta.
Hai detto che ho voltato le spalle a un amico Jackie e allora parliamo prima un po' di questa amicizia, ti va? Così magari le mie ragioni ti sembreranno più comprensibile, ok?
Io e te eravamo amici a Larissa. Quando Tyson Hardaway non contava un cazzo e Jack Gallego contava ancora meno e sai perché? Perché non avevamo niente da invidiarci.
Poi le cose sono cambiate, Tyson Hardaway è diventato il campione amato e ammirato in tutto il mondo... E tu hai iniziato a ribollire dentro di te, 'io mi allenavo con lui', 'io lo conosco meglio di chiunque', 'io so i suoi punti deboli e potrei sconfiggerlo'... Chissà quante volte hai pensato queste cose mentre ti rintanavi nella tua topaia la notte."

Immancabili i fischi di Hardaway, per la mancanza di rispetto nei confronti di Gallego.

Hardaway: "Ed eccoti qui, nel Total War Project, una chance per aspiranti campioni e gente che cerca di riprendersi dai fallimenti di una vita, il posto giusto per uno come te. Qui ti prendi qualche soddisfazione e subito alzi la cresta, no? 'se solo ora avessi la mia chance di dimostrare quanto valgo', 'se solo ci fosse un modo per farlo vedere a tutto il mondo'... Sono certo che pensavi questo un anno fa, prima del primo War is the Answer Match.
E poi l'occasione arriva, sei nel ring con altri tre avversari, punti sul fattore sorpresa, come al solito, puoi scegliere il bersaglio da eliminare e scegli... Tyson Hardaway.
Parlami di amicizia quanto ti pare Jackie, ma tu hai colpito per primo. E non ti sei fermato.
Hai colpito una volta, ma sai che non sarebbe bastata, non ti è mai bastata con me, quindi hai colpito di nuovo. Forse due potevano bastare, ma hai preferito esserne certo, tre... TRE dei tuoi pugni da KO al tuo amico Jackie, questa è stata la tua dimostrazione di affetto nei miei confronti."

Ty alza al cielo tre dita, sottolineando la durezza dell'attacco subito da Gallego nel primo War is the Answer Match.

Hardaway: "Poi quel match lo vinci, ti prendi la shot, ti prendi il King of War Title e io sono contento per te, perché tu sei mio amico Jackie. Ci metto persino la faccia quando difendi la cintura a casa mia a New York, perché tu sei mio amico Jackie.
Poi però, inizi a parlare di cose che non ti competono, inizi a viaggiare con i jet privati di McZax e forse ti scatta qualcosa nel cervello, pensi di essere diventato qualcuno che abbia il diritto di parlare di Tyson Hardaway, di come sono cambiato, delle mie scelte, delle mie azioni... Stai parlando troppo della persona sbagliata, te l'ho detto durante il match con Kodama."

Solo a ricordarlo, ripartono i fischi per Hardaway.

Hardaway: "Ci siamo arrivati, ok? Eccoci.
Perché dopo un anno, torna il War is the Answer Match e Simon Steed si dimentica di inserirmi nella lista dei 20 partecipanti e sai... Cosa più importante, da a te la chance di essere negli ultimi quattro, perché lo sei stato l'anno scorso... Mentre io sono fuori, totalmente, perché tu con tre avversari a disposizione hai deciso di accanirti su di me, 'amigo'.
E allora si chiude il cerchio. Non hai scelto me perché bisognava fare fuori tutti, non hai scelto me perché potevi sorprendermi in quanto tuo amico, no... Tu hai scelto me, perché per ogni giorno degli ultimi anni, prima che la tua carriera iniziasse ad avere un senso, hai voluto il mio posto, avreti voluto togliermi di mezzo e prendertelo e quando hai potuto farlo... Semplicemente lo hai fatto.
E ora mi parli di amicizia Jackie?!?!?
TU ERI COME UN FRATELLO PER ME!!!
TU MI HAI TRADITO, NON IO!!!"

El Zurdo scuote la testa, per niente convinto dalle argomentazioni di Hardaway.

Hardaway: "E adesso vuoi sapere quando e come regoleremo i conti? Vuoi sapere se ti ho chiamato qui per darti subito la tua Hard Lesson o se dovrai aspettare un vero match per averla?
E' inutile cazzeggiare Jackie, sappiamo entrambi qual è la risposta:
WAR IS THE ANSWER!!!"

Cala il silenzio dopo le ultime parole di Hardaway. Gallego lo fissa. Scuote la testa ancora un po' poi.. si ficca un indice in un orecchio, come volesse sturarselo. Tyson fa una smorfia di disgusto.

Gallego: "Io davanti a me vedo Tyson Hardaway. Sento Tyson Hardaway. Ma non riconosco Tyson Hardaway... tutta questa marea di cazzate non può venire dal VERO Tyson Hardaway."

L'argentino si indica.

Gallego: "Io ti avrei tradito hermano? Per cosa? Perchè ho fatto quel che ci siamo sempre detti?
Ty, io e te abbiamo sempre affermato che se ci fossimo incontrati sul ring, nessuno avrebbe avuto trattamenti di favore verso l'altro. Ed è solo questo che ho fatto. Tra l'altro... non puoi certo dire che io ti sia venuto a cercare. Sei stato più volte campione in WTF, amico. Sei stato il più grande campione dei pesi leggeri del Raven Project. Avessi voluto pestarti i piedi, avessi voluto vivere... della tua luce riflessa... ti sarei venuto a cercare lì, non ti pare? Invece... cazzo, di cosa mi accusi? Di aver fatto tutto ciò che era LECITO, tutto ciò che era AMMISSIBILE e GIUSTO per vincere il WAR IS THE ANSWER Match, qui nel TWP?
Cosa volevi? Che rinunciassi ai miei sogni, perchè tu volevi un nuovo terreno di caccia? Bene hermano, allora, prima cosa: vedi bene che non sono stato IO a cercare TE, ma sei TU che sei venuto a confrontarti QUI, nel Total War Project, in una promotion dove ho sputato anima e sangue per ottenere tutto ciò che ho ottenuto. Non mi sento in colpa per averti eliminato in quell'occasione, perchè non ho fatto un cazzo di male. Non mi sento in colpa per le tre "Mano Izquierda de Dios"... perchè sei un fottuto duro Tyson, lo pensavo e lo penso ancora. Una non sarebbe mai stata sufficiente. Tu non mi hai regalato nulla, e non dovevi farlo. Ma se per te, essere "fratelli" voleva dire sottomettersi alla tua volontà... allora non cercavi un fratello, cercavi uno schiavo."

Gallego segna un "due" con indice e medio della mano destra.

Gallego: "Poi, mi hai accusato di essere stato, da sempre, invidioso del tuo successo. E questo, mi fa capire che hai talmente tanta merda nel cervello ormai, da non riconoscere più neanche la stima e l'ammirazione. Perchè... cazzo, io sono stato il primo a gioire dei tuoi successi, quando te li sei guadagnati... proprio perchè ero consapevole del sudore che c'era dietro quei successi. Dici bene, Ty... io ho fatto di tutto, per essere come te... non per invidia: ma perchè ti ammiravo. L'ho già detto prima: non mi è mai sfiorata l'idea di venire a "pestarti i piedi", laddove avevi già tanti nemici e rivali, io non volevo essere uno più. Ho cercato, ho tentato, di guadagnarmi QUI il mio posto, in questo posto che con le tue parole dimostri solo di disprezzare. Ho provato ad essere COME Tyson Hardaway laddove Hardaway non c'era. Sei più giovane di me, e pure ciò che eri riuscito a fare, i tuoi miglioramenti, i tuoi progressi... sono stati il mio ESEMPIO, ciò su cui ho tentato di modellarmi. Mi accusi di questo Ty? Potevi accusarmi anche quando l'opinione pubblica cercava di gettarti merda addosso ed io, ti ho SEMPRE difeso."

Jack alza anche un terzo dito, l'anulare, mostrando un tre.

Gallego: "Infine... mi accusi... di cosa? Di aver viaggiato con Dylan McZax... sai Ty, questo è davvero assurdo. Lo è non solo, perchè più di ogni altro tu dovresti sapere che Dylan è, semplicemente, il Direttatore della Facility, di cui faccio parte. Ma lo è, in maniera particolare, perchè TU, più di ogni altra persona al mondo, dovresti sapere cosa vuol dire far parte della WTF e, nello stesso tempo, NON VENDERSI... nè a Dylan, nè alla Legacy, nè ad Underwood.
Ci sono stati altri che se ne sono andati. Tu, Tyson Hardaway... sei rimasto. Sei rimasto per dimostrare che la WTF NON ERANO LORO, che la Federazione è di chi sul ring lascia lacrime, sudore e sangue... non di chi detiene una maggioranza azionaria. Sei rimasto, ed eri diventato un idolo a Larissa, perchè hai dimostrato che si può vincere comunque, anche se chi detiene il Potere disegna un grosso bersaglio sulla tua schiena. Non accetto il tuo biasimo solo perchè viaggio sul jet privato della mia SCUOLA... cazzo, tu forse ora potrai permettertene uno personale, ma io no. Non accetto che tu mi ACCOMUNI ad uno come Dylan McZax, soltanto perchè tu sei diventato qualcosa di molto simile a lui ed una parte di te, per fortuna, non vuole ancora accettarlo.
Non accetto che tu mi faccia la morale per averti fermato quando volevi intervenire nel match di Vince contro Dylan: il signor Ross quel match l'ha vinto lo stesso, e se ha vinto, oltre perchè lo meritava, è anche perchè io NON AVEVO ALCUN INTERESSE A FARLO PERDERE. Io non ho aiutato Dylan, io ho fermato te dal compiere l'ennesima cazzata. Tutto ciò che dici, come vedi, non ha senso... tranne una cosa."

Gallego resta con un solo dito sollevato, l'indice, che poi punta verso Hardaway.

Gallego: "War is the Answer. E, grazie a te, quando si terrà la seconda edizione di quel match... beh, io non ho più impegni per quella serata."

Hardaway: "Direi che almeno su qualcosa siamo d'accordo."

Ty fa qualche passo per il ring. E' teso, probabilmente vorrebbe lottare subito, senza aspettare la notte di War is the Answer.

Hardaway: "La tua bocca dice qualcosa, ma le tue azioni ti tradiscono Jackie e io non ho intenzione di seguirti in questo gioco... La risolveremo a War is the Answer II, quando saremo uno contro l'altro!
Finalmente quello che volevamo, ma stavolta non ci sarà nessuno di mezzo, nessun altro partecipante e nessun altro a interferire, ti voglio chiuso in una gabbia con me Jackie."

Uno Steel Cage Match?!? Avremo Hardaway vs Gallego in uno Steel Cage Match?!?
No, Ty fa segno di no con l'indice bene in vista.

Hardaway: "Non ti voglio con me in una gabbia dove tu possa fuggire scavalcando o forzando la porta, non ti voglio in un gabbia in cui con una brutta caduta uno dei due possa perdere il match in un secondo e soprattutto... Non ti voglio con me in una gabbia in cui uno dei due possa vincere con uno schienamento illegale.
No Jackie, lotteremo in una gabbia, ma con le nostre regole da allenamento, le ricordi?
Guanti e piedi nudi, niente colpi sporchi o alle parti basse, nessun arbitro che conta, ma solo a far rispettare le regole... E a levarmi dal tuo corpo quando sarai KO.
Tyson Hardaway vs Jack Gallego, in un MMA Match a War is the Answer II!"

Nessuna risposta stavolta da Jack Gallego, El Zurdo si limite a osservare Hardaway e ad annuire, non serve altro per dichiarare la sfida accettata!!!


Posted Image

Zona interviste, Sami Maeda è da solo, microfono alla mano.

"Veeeery well, guarda un pò, a quanto pare mi trovo di nuovo in un main event e questa volta per un posto di tutto rispetto nella War is the Answer.
Volevo fare un bel promo con il mio amico Takeshi, ne abbiamo passate tante assieme, ma Takeshi non è presente e quindi the Real Rock 'n' Rolla dovrà fare tutto da solo, point that on THIS MONEY MAKER!!!"

Maeda si indica il viso

"Valtharius e Little Raven, big V ed io ci conosciamo bene, scatenato, incazzoso e mascherato, penso tu avessi voglia ancora di qualche pezzo di mr Maeda vero?
Dopotutto mammina te ne avrà parlato così bene che ti sarà venuta fame, e tu Little Raven.
Oooh Little Raven, Little Raven, hai messo a terra a 1, 2 e 3 niente meno che mr Omega, ed io conosco bene Omega, quel tipo è un vero diavolo e chissà tu come ti sentirai forte, cazzo ti sentirai migliore del tuo mentore vero?
Voi due siete on fire, totalmente incazzosi ed in tiro, uno che tortura ragazzine medievali da settimane e l'altro con la migliore vittoria di tutta la sua carriera.
Sarete entrambi infuocati ed emozionati e purtroppo per voi sulla vostra strada c'è qualcosa di ben più speziato ed elettrico di ogni cosa potrete mai incrociare sulla vostra strada.
Non servirà a nulla essere il più folle pazzo di un gruppo di folli e pazzi, non servirà a nulla essere riuscito a ad alzarsi in volo di qualche centimetro in più del tuo maestro"

Maeda alza gli occhiali da sole

"Qualsiasi cosa abbiate pensato per questa sera, qualsiasi numero abbiate pensato per il War non ha alcun significato, non ha alcuna importanza.
Perchè stasera sul ring non avrete nulla di quello che pensate, avrete solo ed esclusivamente questo piede pronto a darvi un bacio come nemmeno le vostre mammine hanno mai fatto!
Quindi dite quel che volete, dite preghiere e mangiate ogni maledetta vitamina che volete, ma alla fine della serata preparatevi solo a starvene seduti nei sedili di coda di questo match.
Chicks"

Maeda si cala gli occhiali e se ne va.


Posted Image

MAIN EVENT
War is the Answer - #17-20 Spot
Tag Team Match

Scuola del Sapere Superiore & Raven's Nest vs Shinsegumi & The Man House
Valtharius & Little Raven vs Sami Maeda & Takeshi Kodama

Ed eccoci al Main Event della serata! Tutti sul ring quattro dei primi cinque ad entrare nel primo War is the Answer Match, dopo aver eliminato quattro degli ultimi cinque superstiti nella prima edizione. Altra particolarità della sfida, furono proprio Valtharius, Little Raven e Takeshi Kodama con un attacco congiunto ad eliminare Sami Maeda! Solite raccomandazioni arbitrali dopo gli ingressi, poi la scelta degli uomini legali e il primo screzio tra Maeda e Kodama, dalla parte opposta c'è Valtharius ed entrambi vorrebbero iniziare per primi contro di lui, alla fine a spuntarla è Kodama, con Maeda che alza le braccia in segno di resa e si può partire.

Con Valtharius ad attaccare e Kodama a schivare e colpire con dei Jab e dei calci alle gambe per tenere a distanza il colosso, che però, colpo dopo colpo, invece di indietreggiare stringe sempre più il giapponese fino a un paletto, dove finalmente lo schiaccia... No! Kodama evita passando tra le corde, per andare sull'apron, qui colpisce con dei Forearm Smash alla maschera di Valtharius facendolo indietreggiare, poi salta sulla top rope e connette uno Springboard Missile Dropkick! Valtharius barcolla, ma non va al tappeto, Kodama si rialza prima che il Folle possa reagire e lo attacca con uno Spinning Kick! Bloccato... E trasformato in un Pendulum Backbreaker da Valtharius! Schienamento? No! Il lottatore della Scuola del Sapere Superiore mette le mani al collo a Kodama e lo rialza per poi lanciarlo via con una Choke Toss! Ma non ha finito, lo riprende e lo lancia di nuovo allo stesso modo! E non è ancora abbastanza, lo rialza per la terza volta e per la terza volta lo lancia via con una Choke Toss! Ma stavolta lo lancia all'angolo presidiato da... Sami Maeda?!? Valtharius urla a Maeda di prendersi il cambio da Kodama e lo indica minaccioso!

Cambio preso da Maeda che fa segno a Valtharius di farsi avanti, senza il minimo timore, il Folle senza farselo ripetere scatta in avanti e attacca con una Clothesline! Evitata! Maeda passa alle spalle e colpisce duro su un ginocchio! Valtharius si inginocchia e Sami lo colpisce con un Enziguiri, ma alla nuca invece che in faccia e finalmente il Folle va a terra! Qui Maeda continua ad attaccare con Stomp e ginocchiate per tenere l'avversario a terra, ma nonostante tutto Valtharius si rialza e lo attacca! Serie di pugni al costato, poi lo lancia fino all'angolo del suo team, rincorsa di Valtharius e schiaccia Maeda contro il paletto! Nooo! Sami si sposta in tempo e Valtharius impatta contro le protezioni... Mentre Little Raven si prende il cambio! Maeda attacca subito con il suo Heelstrike Superkick Valtharius! Ma nel frattempo Little è sul paletto e si lancia su Maeda con un Flying Crossbody! Sono già a terra per il pin! Solo 2!

Little Raven rialza Maeda e colpisce con dei ceffoni al volto, poi con un calcio e uno Snap Suplex! E poi uno Standing Moonsault! Altro pin di Little Raven! Maeda alza una spalla ancora prima del 3! E stavolta Little Raven prova a chiudere con una sottomissione, chiudendo l'avversario in una Dragon Sleeper! Sta provando a chiudere con la Bite to Break Skin! Ma Maeda non ci sta! Non cede e si trascina verso il suo angolo, Little Raven insiste con la sottomissione, ma Sami non cede ancora e raggiunge il suo angolo, allunga la mano... E Kodama accetta il cambio! Little Raven molla la presa e prova a rialzarsi in tempo per difendersi, ma Takeshi si lancia dal paletto prima che possa farlo... E lo colpisce con il suo Waterfall Corkscrew Roundhouse Kick!!! Schienamento di Kodama... Solo 2! Little Raven alza una spalla! Il giapponese però non ha finito e vuole sfruttare il momento, porta Little Raven a un angolo vuoto e lo solleva sulla corda più alta, lo alza in cielo e connette lo Sparrow Flight Top Rope Brainbuster!!! Altro tentativo di pin! 1...2... No! Arriva a fermarlo Valtharius con un Elbow Drop! Ma Kodama se ne accorge e si sposta in tempo e il Folle schiaccia il suo partner!!! Giusto il tempo di rialzarsi per Valtharius, che Kodama fa lo stesso e lo colpisce con un 540° Crescent Giro Kick! Ancora una volta Valtharius barcolla solamente e Kodama completa l'opera con l'Exploding Vermillion Attack!!! Il Folle finalmente al tappeto e campo libero per il pin su Little Raven! 1...2...Nooo! E' passato troppo tempo e Little Raven si salva!

Kodama però prende la rincorsa per chiudere il match, aspetta che Little Raven si rialzi e poi scatta per il suo Taekwondo 900° Fujin Kick!!! Nooooo!!! Prima che possa saltare addosso all'avversario lo blocca Valtharius con un Gladiator Heartpunch!!! Gli ha praticamente fracassato le costole!!!
Il referee richiama duramente Valtharius impedendogli di continuare il suo assalto... Finché a fermare il loro litigio non arriva Sami Maeda... Che stavolta colpisce in pieno Valtharius con il suo Sick Kick!!! Il Folle finisce fuori dal quadrato e Maeda dall'interno del ring ha ancora qualcosa da dirgli per poi girarsi verso Little Raven... Che lo sorprende con un Double Knee Facebreaker!!! Story of the Year su Sami Maeda!!! E poi va all'angolo per il 450° Splash!!! Ride The Lightning su Takeshi Kodama!!! Ed ecco lo schienamento!!!

1...2...3! Nessun miracolo per Kodama! L'incontro finisce qui!!!

Xue: "I vincitori per schienamento con la Ride the Lightning in 12 minuti e 24 secondi sono Little Raven & Valtharius!!!"

Fullerton: "E Little Raven sarà l'ultimo ad entrare nel War is the Answer Match!!!"

Cletus: "Ancora una volta, contro ogni pronostico la vittoria è sua, che con questo schienamento però ora non potrà più nascondersi, sarà il numero 20 e stavolta il favorito sarà lui!"

Fullerton: "Si va quindi a definire meglio il quadro degli ingressi, che possiamo vedere sul maxischermo!"

1 - Kevin Rushmore
2 - ?
3 - ?
4 - Anónimo
5 - Trevor Masters
6 - John Doe
7 - ?
8 - ?
9 - N. N
10 - ?
11 - ?
12 - ?
13 - ?
14 - ?
15 - ?
16 - ?
17 - Takeshi Kodama
18 - Sami Maeda
19 - Valtharius
20 - Little Raven


Cletus: "E sul poster dell'evento, con il quale il TWP saluta Paint, si chiude l'ultima puntata prima di War is the Answer II!!!"

Posted Image[/align]
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Seifer
La "Concorrenza"
- Promo iniziale che, più che altro, apparecchia la tavola per ciò che sarà dopo. Ben costruito, ma nulla per cui spellarsi le mani.

- Promo di gruppo della Man House, spero davvero che Lemmy riesca a raccogliere i voti sufficienti per partecipare al prossimo 2W1C... :D

- Sono felice che il writing sia tornato ai livelli delle volte scorse. Il match è rapido, veloce ma godibile. Mi ha emozionato il finale, non credevo che Butler riuscisse a chiudere su Ross. Adesso, se non ho capito male, dovrei scegliere se mandare Butler per il titolo Rookie o Dylan per quello Silver/Mentor o come lo si vuole chiamare adesso, no?

- Il promo cazzuto di risposta che mi aspettavo da Martino. Ben fatto.

- Lunghissimo promo a seguire, sicuramente il più importante della serata. Il new Turkish order entra quindi a far parte, ufficialmente, del TWP. Poco da dire, una grandissima aggiunta che sicuramente darà un qualcosa in più alla Fed, ancor più di quanto non stia già facendo attualmente.

- Allora, ho letto qualcosa in chat... ma a me il match è piaciuto. Davvero scritto bene. Gli UO vengono descritti per ciò che sono, ossia due enormi big men difficili da mandar giù (ma allo stesso tempo, di quei big men che se vanno giù, dopo è altrettanto difficile che si rialzino). I Lock&Shock non fanno certo la parte delle comparse, ed il fatto che per batterli debba comunque agire anche Chow, credo riesca comunque a difendere gli sfidanti... e ci sta, perchè comunque Chow, aldilà di tutto, vuole proprio essere quel tipo di manager degli anni '80-'90 alla Heenan o Mr. Fuji, che aiutavano "attivamente" i propri clienti, durante i match. Non so cosa sia previsto ora, ma se il feud continuasse, non mi dispiacerebbe.

- E' quasi un peccato che sia arrivata Genny Suicide ad interrompere il promo tra la principessa Leia e Chewbacca. Scherzi a parte, Safiye è come spesso accade il personaggio più "umano" dell'nTo, quello più inclassificabile nel classico schema buono/cattivo. L'unica cosa che posso dire (ma allo stesso tempo: avercene di personaggi di questo spessore) è che in alcuni casi, mi sembra un po' "cristallizata" come se non evolvesse mai ed avesse OGGI gli stessi dubbi e le stesse paturnie di 3 anni fa. Forse è ciò che la rende un bel personaggio, allo stesso tempo è come se mi desse l'impressione di una ragazza che non diventa mai donna.

- Unico appunto che posso fare al promo di Cassie è: perchè "incazzosa"? Perchè non "incazzata"?
Per il resto: bel promo. Cassie, non so se sia voluto o meno, è un personaggio acido. Quando la sua acidità diventa una vera e propria rabbia agonistica, tra l'altro perfettamente motivata, riesce a creare molta più empatia verso di sè. Ovviamente... my humble opinion.

- Decisamente bello il segmento Paul/Militia/HPL (cioè Chtulu, visto che i Bros a stò giro fanno solo le comparse). Bella storia, ottimamente narrata. Resto curioso di capirne le evoluzioni.

- La pescata di Anonimo mi ricorda quanto è gramo il WitA quest'anno. :(

- Condivido il booking, scelta cheap ma era giusto non dare già un esito a quello che può essere il feud femminile di rilievo della seconda metà del 2017 (per le fed di questo forum, intendo). L'inserimento di Dark Viper ha duplice senso sia per il Gauntlet che sarà, sia per la storyline nTo vs NDW.

- Simpatico il promo tra Raven e Valtharius. Un po' esagerato nei toni ("potrei ucciderti" etc...) ma vabbè, peccatucci veniali.

- Ovviamente, non sarebbe stato Maeda se non pronunciava le ultime parole famose.

- Ci sta l'esito del match, forse il più deludente come writing (mi sarei aspettato qualcosa di più). Semplicemente abbastanza annunciato, visto che il writing ha rispettato i promo: Valtharius e Raven hanno fatto più team di quanto non abbiano fatto Kodama e Maeda. Se devo essere sincero, non vedo nomi di papabili vincitori tra quelli annunciati finora per il WitA... spero che il resto della lista aumenti un po' lo star-power di un match che, nella prima edizione, aveva tra i protagonisti Omega, Kratos, Paul De Sade e Tyson Hardaway, tanto per citarne 4 che sicuramente a stò giro non ci saranno.
La vita è un varieté
e 'o cazz è cumm 'o rré
e io ca so' guaglione,
t'o ronco 'stu bastone sott' 'a luna
puttana comm'a ttè.

(O' tiempo se ne va - Squallor)
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
Alcune opinioni non richieste.

Per quanto mi riguarda l'interesse verso il regno di Volky è già scemato da un po', sarà che il pg ha perso quell'aurea di interesse che poteva avere prima il character di un culturista filosofo, sarà che non ha avuto sfide che esaltassero e che lo mettessero sotto una luce migliore, non ultima la scelta di mandargli contro Ifrit, fatto sta che comincia a sembrarmi il momento di un cambio titolato ai vertici della fed.

Era abbastanza ovvia la vittoria della WTF contro la Man House, sembra un po' pareggiare la situazione dopo che Ross aveva battuto Dylan: fossi in Danilo, punterei su Butler per il titolo rookie nonostante quanto dichiarato da Jesus.

La sfida è tra Shinsegumi e WTF secondo me è stata affrettata, con qualche settimana in più di build up poteva venirne fuori un feud di gran lunga più esaltante di quanto è stato (comunque non male, imho).

L'nTo firma con il TWP e questo è sicuramente qualcosa di clamoroso per la fed, ora vediamo come si muoveranno Kemal e soci all'interno di questo nuovo ambiente.

L'intervento di Dark Viper ha il pregio di evitare a Cassie quella che con buone probabilità sarebbe stata una sconfitta piuttosto netta e di prolungare una faida che ha tutte le potenzialità per dare maggiore risalto e visibilità alla Suicide Division che onestamente da quando è stata istituita non ha mai brillato particolarmente. Ora resta da vedere come si evolveranno le questioni.

La faida tra MRS, SSS e HPL è bella, potete giurarci.

Su Gallego vs Hardaway rinnovo i giudizi positivi già espressi: Gallego è una garanzia per questa fed, mentre di Hardaway mi piace come rappresenti un pg estremamente controverso e contemporaneamente molto, molto realistico.

Ravenuccio vince il numero 20, porterà a casa anche la vittoria? Chi può dirlo... :D
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Cross Wizard
Member Avatar
Grazie Gianni, GIAOOOO!
Non sono solito rispondere a determinate osservazioni, sull'evoluzione dei miei personaggi, in quanto credo che se un messaggio non è passato evidentemente non sono stato io bravo a veicolarlo.
al di la di questo, il carattere di Safiye è stato scolpito nel corso degli anni, e per quanto alcune peculiarità siano quelle (visto che non parliamo di una schizofrenica), ho sempre voluto rappresentare un'evoluzione.
Escludendo la parentesi iniziale in WBFF, praticamente nulla, visto che il personaggio possiamo dirlo era solamente abbozzato ed è durato forse circa due mesi lì, il personaggio Safiye è nato in WTF. Il punto di svolta, come per quasi tutti i miei personaggi, è stato la creazione della Sins che ha provocato un'onda lunga capace di generare una "tridimensionalizzazione". Safiye del 2012 era un personaggio senza dubbi, pienamente convinta della missione del suo gruppo, dove fino a quel momento lei era in un certo senso l'anello debole. Con l'entrata in scena di Selim ha iniziato a mostrarsi più umana, in quanto dispiaciuta della pressione che il giovane Arkin subiva dal resto del gruppo. Parliamo di una ventenne, quindi ancora acerba e molto idealista, impregnata di un'arroganza tipica di chi è estremamente convinta di ciò che fa, che iniziava a stemperarsi in quel di Larissa. Con l'avvicinamento di Safiye alla Sins, nel 2013, abbiamo avuto essenzialmente due fasi. Quella iniziale in cui ricordo che nei commenti la gente la definiva come una bambina capricciosa, e quella terminale in cui lei ha sì fatto tesoro degli insegnamenti della Generalessa ma li ha integrati comunque nella propria personalità. Per farla breve, la Sins ha insegnato a Safiye due cose: disillusione nei confronti del mondo, il porsi criticamente nei confronti di qualunque ideale, e allo stesso tempo avere fiducia in se stessa e nei propri mezzi. nel 2014, quindi 3 anni fa, con la latitanza di Kemal e Mustafa si è avuta la prima sostanziale trasformazione di Safiye, capace di restare al mondo da sola con le proprie forze, sebbene soffrendo per raggiungere un equilibrio.
In seguito il rapporto con Nene Hatun ha dimostrato come ella stessa sia stata in grado di cambiare qualcuno, rompendo la corazza della soldatessa, che comunque ha mantenuto grosso modo la sua personalità non essendo neanche lei affetta da schizofrenia.
La rivalità con Emily Lazer e i suoi Loyalist Trooper hanno mostrato un altro aspetto, quello inedito della gelosia, della violenza e della perdita di controllo, ricordiamo il falò dei vestiti, cosa che adesso Safiye non farebbe assolutamente.
In seguito con la lunga vacanza di Kemal ha sofferto sia l'assenza sia il dovere di portare avanti il gruppo da sola, ma soprattutto la paura di essere schiava della fame di potere. A mitigare questa sua deriva c'è stata Princess Sehrazat, che è stata essenzialmente un artificio narrativo per mettere a confronto la Safiye insicura dell'epoca pre-Sins,con la Safiye bramosa di potere. In quel frangente è stata lei una guida, dopo essere stata per anni una guidata.
Ed arriviamo al segmento di questo show. Cosa ha detto ad Ifrit? Ha detto che con il ritorno di Kemal si sente da una parte sollevata dal peso del gruppo, dall'altra si trova a vivere una situazione di normalità, perché sono ritornati degli ordini che lei credeva ormai lontani, persone che lei credeva ormai perdute, la cosa quindi la sgomenta. Crede di essere priva del ruolo che le era stato imposto, ma a questo punto ragiona su e si rende conto che l'unico ruolo che può avere è il suo, ovvero di essere una lottatrice ormai affermata che non può fare altro che continuare su questa via.
Mi sembra poi chiaro che ci sia una differenza nel modo di comportarsi con le persone che conosce e con gli avversari. Safiye attacca Cassie Carter perché sa perfettamente che deve intimorire l'avversaria, ed ha fiducia dei suoi mezzi. Per farla breve Safiye ha le sue paturnie, ha le sue paure, ma non sono mai le stesse, banalmente oggi la sua paura più grande è l'ansia di voler dimostrare alla propria avversaria di non essere finita (discorso che vedo sempre paradossale). Sono chiaramente le paturnie che non poteva avere tre anni fa quando non era quasi nessuno.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Seifer
La "Concorrenza"
Probabilmente, anzi... sicuramente, hai ragione tu.
Il mio discorso era più legato alle impressioni. Che sono, per forza di cose, personali.

In pratica nulla da obiettare su tutto quello che hai detto ma mi resta come l'impressione che i contesti, le problematiche, intorno a Safiye cambiano (e probabilmente evolvono), ma che sovente la reazione finale sia... sempre abbastanza simile, fino a restare la stessa.

Come se Safiye fosse sempre un passo indietro rispetto all'evolvere delle circostanze.
Comunque vabbè, ripeto... visione mia, da lettore (e probabilmente unica voce in tal senso).
La vita è un varieté
e 'o cazz è cumm 'o rré
e io ca so' guaglione,
t'o ronco 'stu bastone sott' 'a luna
puttana comm'a ttè.

(O' tiempo se ne va - Squallor)
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
1 user reading this topic (1 Guest and 0 Anonymous)
ZetaBoards - Free Forum Hosting
Fully Featured & Customizable Free Forums
Learn More · Register for Free
« Previous Topic · Show · Next Topic »
Add Reply

Theme Designed by McKee91 and Lout of ZNR