Welcome Guest [Log In] [Register]
Welcome to Raven Project.


If you're already a member please log in to your account to access all of our features:

Username:   Password:
Add Reply
TWP #81; Rosa e Olindo chi?
Topic Started: Sep 26 2017, 04:01 (105 Views)
Il Cavaliere Nero
Member Avatar
AKA Pigmeo
[align=center]La puntata si apre nel locker room del Raven's Nest, al suo interno troviamo il solo Little Raven che si sta preparando al suo incontro, un rematch dello scontro tra lui e Omega avvenuto prima della fine della scorsa stagione del Total War Project.

LR: "Sono stato un gigantesco coglione, mi sono montato la testa! Da quando ho battuto Omega non ho fatto altro che sentire tutte le voci che dicevano "ma quanto è forte Little Raven!", "ogni volta porta a casa vittorie pesantissime!", "nessuno deve sottovalutarlo, è stato in grado di sconfiggere tutti i migliori lottatori del TWP!", e mi sono gasato, ho guadagnato l'ingresso numero 20 nel War is the Answer e ho creduto che fosse tutto fatto, che il mondo fosse ai miei piedi e che mi bastasse uno schiocco di dita per ottenere ciò che volevo."

LR: "Col cazzo. 3 minuti scarsi... E' quanto è durata la mia prestazione nel War is the Answer. 3 minuti scarsi prima di essere eliminato dalla Witch's Winch di Valtharius. 3 minuti scarsi prima di dire addio ai miei sogni di gloria. 3 minuti scarsi prima di rendermi conto che ero sempre il solito stronzo di sempre... Ho battuto Michael Berger, ok, ma ora? Che dovrei fare?"

???: "Quello che hai sempre fatto, Marko, tu che dici?"

Little Raven alza lo sguardo e guarda verso l'entrata del locker room... Sulla quale è appena comparso Red Revolution Raven! Il mentore del Nest si avvicina al suo allievo che però non sembra contento del suo arrivo.

LR: "Che ci fai qui?"

RRR: "Dove dovrei essere? Hai un match molto importante a breve e volevo parlare un po' con te prima... Cominciano a girare voci, sai? Ci sono degli stronzi che dicono che non sono un vero mentore..."

LR: "E' proprio questo che intendo... Ho un match importante, ma ce l'hai anche tu, e dovresti pensare a quello, anche a dispetto di quello che dicono gli altri..."

RRR: "Oh, come on! Dovrei davvero perdere più tempo a pensare al mio incontro contro Völkermord più di quanto non ho già fatto mentre cagavo sul cesso stamattina?"

LR: "E' il campione del TWP, non uno qualunque..."

RRR: "E io sono Red Revolution Raven, non uno qualunque."

Little Raven vorrebbe replicare ma RRR lo zittisce.

RRR: "Basta così, non è il momento di pensare a me. Dimmi, sei pronto?"

LR: "Credevo di esserlo, ma non ne sono più tanto sicuro."

RRR: "E perché mai?"

LR: "Ma dico, hai visto che figura di merda ho fatto al War is the Answer o no?"

RRR: "E quindi? Che cosa cambia rispetto a prima?"

LR: "Cambia che non sono più quel Little Raven, non sono più quello che batteva Omega, Völkermord e compagnia bella, e devo riconsiderare il mio ruolo all'interno del Nest e del TWP."

RRR: "Cazzate! Sì, cazzate! Ascoltami bene: togliti dalla testa l'idea che il percorso di un wrestler sia lineare... Togliti dalla testa l'idea che se un wrestler inanella una serie di vittorie allora poi non incapperà più in un passo falso. Succede a tutti, Marko, succede a Steven come a Franziska, ma succede a me, succedeva a Steed, a chiunque!
Hai scelto questa vita, hai scelto di inseguire questa passione, e devi sapere che andrai sempre incontro ad alti e bassi: vittorie e sconfitte, soddisfazioni senza eguali e cocenti delusioni, titoli vinti ma anche persi, that's it. E ricorda che non saranno mai quanti match di seguito riuscirai a vincere che faranno di te una leggenda, ma la costanza e l'impegno che metterai giorno dopo giorno su ogni ring sul quale salirai... E in quello, credimi, sei secondo a pochi altri qui dentro."

Little Raven è rimasto in silenzio ad ascoltare attentamente le parole del suo maestro.

LR: "E quindi... Cosa dovrei fare ora?"

RRR: "E' semplice... Dimentica il passo falso del War is the Answer, dimentica come Valtharius ti ha eliminato e tutto il resto. Torna indietro, torna all'ultimo tuo grande successo e riparti da lì."

LR: "Riparto da dove mi sono fermato. Da Omega."

Red Revolution Raven annuisce sorridendo. Little Raven non dice altro, si alza e raggiunge l'uscita della stanza.

LR: "Grazie."

E il giovane tedesco scompare così nei corridoi del backstage lasciando solamente RRR nel locker room. L'italiano tira fuori da una tasca uno smartphone e inizia a guardare un video riguardante l'inizio dell'ultima puntata del TWP con Genocide che mantiene ancora il mistero sulla sua decisione di competere per il King of War Title o per l'Anarchy Title. Intanto Raven parla tra sé e sé.

RRR: "Non mi spaventa la reincarnazione di Kierkegaard nel corpo di Lou Ferrigno: a dispetto di tutti i discorsi sulla guerra e sulla distruzione che fa, non è altro che una fottuta guardia del corpo, un cane da guardia a cui hanno tolto il guinzaglio per qualche minuto e che si sta godendo la sua ora d'aria prima di tornare a scodinzolare dal suo padrone. E i cani restano sempre cani anche se festeggiano sui corpi dei leoni...
Ma tu, pazzoide mascherato, tu mi spaventi... Sei imprevedibile, non riesco a capire chi tu sia né cosa hai davvero intenzione di fare. Ma se davvero hai intenzione di scegliere me, giuro su Dio che ti prenderò a calci in culo dalla sera alla mattina, perché quella chance che hai guadagnato al War is the Answer se la meritava Marko... E chiunque gliel'abbia impedito, non doveva infrangere i suoi sogni."

Raven chiude lo smartphone di colpo e si alza uscendo dal locker room. Le immagini vanno immediatamente in dissolvenza.


Posted Image

Louis Courtois e William Lionheart, i due membri della Militia protagonisti della disfatta con i Murdrum Brothers, si stanno dirigendo proprio dal loro grande capo per chiedere spiegazioni.
Nello spogliatoio di Chtulhu, però, i due non incontrano quest'ultimo.
Un enorme uomo dai tratti mediorientali si para di fronte a loro.
Si tratta di Abdullah Alhazred, l'"Arabo pazzo".
Lionheart sorride.

L: "Peccato non ci sia qui Barbarossa. Finalmente avrebbe qualche arabo tra le sue mani da poter affrontare..."

Courtois si sfrega le mani.

C: "Noi vorremmo andare contro tutti gli stereotipi a cui ci legate appena ascoltate la parola cavaliere, ma... Dinnanzi alla Militia Romana Sacra si para un arabo? Parbleu!"

Abdullah non risponde e allora è Louis che deve continuare il discorso.

C: "Noi Milites abbiamo fatto un patto. Abbiamo superato tutte le nostre differenze con il solo obiettivo di diffondere il nostro Verbo. Abbiamo sin dall'inizio combattuto seguendo un Codice di Valori, che ci ha procurato anche molte sconfitte, ma noi Milites ora abbiamo il sangue negli occhi dalla rabbia accumulata in corpo. Chiunque sia dietro questo vile attacco, abbia il coraggio di affrontarci faccia a faccia, lealmente!!!"

MA I MEMBRI DELLA MILITIA VENGONO COLPITI DA DELLE SEDIATE!

Sono gli stessi due lottatori che hanno interferito la scorsa settimana. Il mastodontico Abdullah rimane immobile ad osservare il massacro. L’uomo più smilzo con un fisico asciutto e palestrato si fa chiamare Amahl Farouk mentre l’alto, più alto e pesante, si fa chiamare Erich Zann aka Re Giallo. Abdullah intima ai suoi due uomini di smettere con Amahl che si interrompe immediatamente mente Zann sembra fregarsene e continua a colpire i membri della militia. Notiamo i tatuaggi decisamente inquietanti sul petto di Zann, tutti riferimenti al Re In Giallo e a Carcosa. Abdullah per fermare la follia di Zann deve spingerlo via e andarci faccia a faccia! Sembra che il Re Giallo non voglia stare agli ordini dell’Arabo Pazzo. Finita questa scena, Abdullah inizia a parlare.

AA: ”Io sono Abdullah Alhazred, fondatore della Dunwich e colui che ha creato anche la scuola dedicata a colui che ha visto per primo i grandi antichi. Io ho scritto il Necronomicon, il libro maledetto. Io sono l’unico che venera i Grandi Antichi e sarò colui che usufruirà del loro potere quando verranno sulla terra. Io non amo le parole, le strategie, i doppi giochi. Io amo il sangue, amo la violenza e amo il dolore.”

Abdullah mostra, fiero, le sue infinite cicatrici sparse su tutto il corpo soprattutto sulla fronte.

AA: ”Era ora che mi facessi vedere, ero stufo delle vostre patetiche sfide con Cthulhu e i Gemelli. Avete parlato, parlato e ancora parlato. Vi siete persino alleati. Cthulhu non ama rivelare subito il suo vero piano, lui calcola la strategia migliore. Io no. Sono qui anzi siamo qui per un solo scopo: SACRIFICARVI ai Grandi Antichi. Il sacrificio dovrebbe essere qualcosa di onorevole nel vostro mondo Medioevale giusto? Voi verrete sacrificati, il vostro sangue servirà al mio scopo."

I suoi due alleati si fanno avanti mentre i membri della Militia sono ancora doloranti a terra.

AA: ”Il tempo delle parole è finito, l’ARABO PAZZO vi ha messo nel mirino. Il sangue scorrerà a fiumi e tutti coloro che mi seguiranno potranno bere il sangue dei nostri nemici. Amahl Farouk è il mio personale pupillo, un uomo dai mille volti per così dire. Erich Zann è una forza incontrollabile, come avete visto. Lui è il frutto della follia, lui è il Re Giallo. La follia è entrata nelle nostre vite tantissimi anni fa, siete pronti per noi Militia Romana Sacra?”

William Lionheart sembra volersi dimostrare pronto e prova a rialzarsi sulle braccia...

MA SI BECCA ANCORA UNA, DUE, TRE SEDIATE DA AMAHL!!!

Stavolta non c'è nessuna reazione dei cavalieri della Militia, che vengono spostati di peso fuori dalla stanza di Abdullah e sulla chiusura della porta, la linea torna alla regia.


Posted Image

Fullerton: "Primo incontro in quella che si preannuncia come una grande serata per il TWP qui allo Staples Center di Los Angeles, la più iconica arena della nostra città, sulla strada per lo show del secondo anniversario, che come l'anno scorso si terrà nella 'casa' della nostra federazione!"

Cletus: "Mancano ormai poche settimane all'appuntamento con il Forum per il secondo show anniversario e stasera, per omaggiare questa storica arena si inizia subito con un rematch: il primo King of War del TWP Omega contro Little Raven... Parola a Xue!"

Xue: "Il primo incontro della serata, è un One on One Match!
Il primo a presentarsi, da Oberhausen Germania, con il peso di 154 libbre, dal Raven's Nest: Little Raven!!!"

Fullerton: "Classica buona accoglienza per Little Raven, che soddisfatto saluta i suoi sostenitori lungo le transenne, per poi salutare tutti gli altri ai quattro paletti una volta sul ring."

Cletus: "Dopo aver eliminato Omega negli All In Match del War is the Answer Match e non aver trionfato nonostante l'ingresso con il numero 20, l'allievo di RRR è deciso a ripartire da dove si era fermato: una grande vittoria come quella che l'ha qualificato per il Main Event conclusivo della scorsa stagione!"

Xue: "E il suo avversario, da località sconosciuta, con il peso di 170 libbre, in rappresentanza degli Shinsegumi, il primo King of War del TWP, il Bishamonten: Omega!!!"

Fullerton: "E anche per lui arriva l'ovazione dello Staples Center! Il Silent Assassin concede qualche saluto, concentrato sull'avversario sul quadrato, che già una volta l'ha beffato."

Cletus: "Stavolta tra loro non c'è niente in palio, salvo sorprese dell'ultima ora da Simon Steed, ma come Little Raven è determinato a ripartire con una vittoria contro Omega, il Bishamonten vuole vendicare quella subita in precedenza e riprendersi il ruolo di protagonista nella federazione che l'ha lanciato."

Fullerton: "E ora i due sono a centro ring, non c'è uno scambio di saluti, ma nemmeno parole di contrasto o provocazioni, entrambi si limitano a fissarsi molto concentrati e pronti a iniziare... Ed ecco il gong, il match ha inizio!"

One on One Match
Shinsegumi vs Raven's Nest
Omega vs Little Raven

Con una prova di forza a centro ring, Omega sembra riuscire a prevalere spingendo Little Raven fino alle corde... Dove lo colpisce con una Chop! A cui Little Raven risponde prontamente! Altra chop di Omega! E altra chop di Little Raven! I due si schiaffeggiano un altro paio di volte a vicenda... E poi Omega va per un Irish Whip dalla parte opposta del ring, no, Little Raven lo ribalta, contro le corde finisce Omega, Little prova una Clothesline sul rimbalzo, evitata! Omega rimbalza di nuovo e stavolta l'avversario va per un Back Body Drop! No! Omega gli passa sopra con una capriola e lo chiude in un pin con un Sunset Flip!

Uno... Due... No! Little Raven se lo toglie di dosso all'ultimo!

Omega però è ancora il primo a rialzarsi... E impedisce di fare lo stesso all'avversario con un Buzzsaw Kick! Sembra volerla chiudere rapidamente il Bishamonten, andando immediatamente a rialzare Little Raven... Per un Saito Suplex! Daisetzukan Oroshi!!! Altro schienamento!

Uno... Due... Trnooo! Ancora una spalla alzata per Little Raven!

Il Silent Assassin però ha appena cominciato e rimette in piedi l'avversario, ancora un paio di colpi al petto, poi lo lancia a un angolo, dove lo raggiunge in corsa... Per poi andare per un Monkey Flip! Noooo!!! Little Raven completa la rotazione e atterra in piedi, quindi raggiunge le corde mentre Omega si rialza... Ed è lui a stenderlo stavolta con un Running Bulldog! Omega si rialza subito... E Little Raven lo ferma con un Toe Kick, seguito da un Front Flip Piledriver!!! Noooo!!! Omega lo trattiene... E lo sbatte violentemente a terra con una Alabama Slam!!! Seguita da uno schienamento a ponte!

No! Il referee non inizia nemmeno il pin, Little Raven è abbastanza vicino alle corde e ne tiene già una!

Omega però non si perde d'animo e continua a voler tenere il ritmo infernale che i due hanno finora imposto alla contesa, rialza l'avversario e stavolta invece delle sberle si affida ai calci, che dispensa lateralmente a diverse altezze, per poi caricare Little Raven sulle spalle in una Fireman's Carry... Double Tomahawk in arrivo... Noooo!!! Little Raven si libera e blocca Omega schiantandolo a terra con una Sit Out Rear Mat Slam!!! E stavolta è lui a schienare il Bishamonten!!!

Uno... Due... Tno! Anche Omega alza una spalla in tempo!

Anche Little Raven però decide di forzare i tempi, si rialza e chiede l'aiuto del pubblico battendo prima le mani e poi una sola di queste contro il turnbuckle più alto, quindi sale sulla terza corda per una manovra aerea... Nooooo!!! Omega si rialza e si lancia a peso morto contro la Top Rope facendo cadere Little Raven seduto all'angolo e a questo punto Omega ha modo di raggiungerlo e bloccarlo dal collo per la sua Stoner Sunshine dalla corda più alta!!! Sollevamento per il Brainbuster!!! Noooo!!! Little Raven si tiene alle corde con tutte le sue forze... E poi riesce a liberarsi! Colpisce con un paio di manate Omega e lo spinge giù con un piede... Per poi rialzarsi sulla terza corda per una Top Rope Corkscrew Senton!!! Hawthorne Heights leggermente modificata per Little Raven che riprova lo schienamento!!!

Uno... Due... No! Omega kicks out!!!

E stavolta Little Raven non va sulla corda più alta! Niente Ride the Lightning, ma attende che l'avversario si rialzi, gli sta addirittura urlando di farlo... E appena Omega lo fa, lo raggiunge per la Story of the Year!!! Double Knee Facebreaker!!! Noooo!!! Omega lo spinge via! Little va a terra... E gli arriva dritto in faccia un colpo di suola!!! Big Boot sull'avversario a terra da parte di Omega, che poi scatta sulla corda più alta per un Double Stomp!!! Rashomon!!! E poi eccolo ad andare rapidamente sulla corda più alta... Per il suo 630° Senton!!! Bishamonteeeeennnnoooooo!!! Little Raven si sposta in tempo e Omega si schianta a terra!!! Noooo!!! Se ne accorge in tempo ed evita la brutta caduta atterrando in piedi, quindi si gira e Story of the Year di Little Raven!!! Stavolta il Double Knee Facebreaker va a segno!!! E c'è lo schienamento di Little Raven!

Uno... Due... Tre!!! Nooooo!!! Omega alza ancora una spalla!!!

E stavolta Little Raven va sulla corda più alta per la Ride The Lightning!!! Prende la mira e si lancia con il 450° Splash reso iconico dal suo maestro!!!

Andando sulle ginocchia di Omega!!!

I due restano a terra a rifiatare adesso, dopo aver spinto fortissimo per tutta la durata dell'incontro e aver tentato le proprie manovre migliori. Alla fine, cercano di strisciare fino alle corde per rimettersi in piedi, uno da una parte e uno dall'altra del ring, con il referee che conta per il doppio KO!!!

Uno... Due... Tre... Quattro... Sono entrambi al corde e stanno per rialzarsi...

Cinque... Sei...

DIECI!

SUONA LA CAMPANELLA E IL MATCH FINISCE QUI PER DOPPIO KO!!!

MA MANCAVANO ANCORA DIVERSI SECONDI AL DIECI!!!

Xue: "Il match si conclude in No Contest per Doppio KO in 8 minuti e 34 secondi!!!"

MA A CONTARE IL DIECI CON IL SUO MICROFONO NELLA MASCHERA E' STATO GENOCIDE!!!

Fullerton: "I due partecipanti e il referee restano perplessi, perché è stato il Quarto Genocide a interrompere il primo match della serata!!!"

Cletus: "Sembra che prima di andarsene abbia qualcosa da dire... E nessuno sembra volerlo interrompere perché si aspettano tutti la sua decisione sulla shot guadagnata vincendo il War is the Answer Match!"

Genocide: "Scusate se vi ho interrotto ragazzi, ma dopotutto... Questo match non conta niente..."

Con la solita voce distorta Genocide parla direttamente dagli altoparlanti dello Staples Center!!!

Genocide: "Tu Omega sei ormai l'ex King of War, il primo storico campione della federazione caduto ormai in disgrazia ridotto a cercare una vendetta contro questo insulso avversario che ti ha sconfitto in passato.
Un sola cosa dovevi fare e non sei stato in grado di portare a termine il compito: finirmi prima che tutto questo avvenisse!"

Risata malefica di Genocide.

Genocide: "Mentre tu Little Raven, non sei altro che la brutta copia dell'attuale Anarchy Champion e tuo maestro Red Revolution Raven, un uomo che presto potrei sfidare per il titolo!
Voi e i vostri compagni rappresentate il passato di questi due titoli... Mentre io, ne rappresento il futuro!"

Ancora la risata di Genocide.

Genocide: "Quindi, se proprio volete sapere chi affronterò... Se proverò a prendermi il King of War Title da Volkermord o l'Anarchy Title da Red Revolution Raven... Ve lo dirò..."

Omega e Little Raven sono finalmente in piedi e Genocide fa un breve pausa, oltre che per aumentare l'attesa, anche per mettere tra i due sul ring e se stesso diversi metri per la sicurezza, parlando ormai dalla rampa.

Genocide: "Ve lo dirò... In futuro!"

Fullerton: "Oh dio no! Se ne sta andando senza risposta!!!"

Cletus: "Anche stasera Genocide ha preferito non svelare le sue intenzioni, interrompendo il primo match in programma e annunciando che la sua scelta arriverà in futuro!"

Fullerton: "Ma restate sintonizzati, perché il tempo stringe e potrebbe farlo direttamente intervenendo nel Main Event tra i due possibili avversari per il suo match titolato!"

Posted Image

Ci troviamo nella sede del Gold Fist Club, il Gold Cube di Chicago, in Illinois.
Su uno dei tre ring, troviamo, ad allenarsi, i due Kadets: Boria e Izidor.
Campioni di coppia VDW per duecentocinquanta giorni di fila. Ormai, anche se ritirati dalla federazione inglese, senza una base fissa al di fuori del Gold Fist Club, i due rimangono, per la loro scuola, i Trainer principali.
Quello che vediamo sul ring è il massimo che si possa vedere da due che si conoscono a memoria, una serie di scambi reversati, uno dietro l'altro, senza che uno riesca a prendere il sopravvento sull'altro.


~ Qualche minuto dopo. / Spogliatoi
Ora siamo negli spogliatoi, i due, con degli accappatoi bianchi, sono appena usciti dalle docce.

Izidor: "E' il momento di puntare altre titoli! Gli ultimi li abbiamo persi, senza neanche esser schienati -commenta l'ucraino, che continua- il Total War Project è l'ultima federazione dove noi lottiamo. Siamo stati scelti dalla nostra scuola, da quel cazzone texano, forse, e da Steed ... per lottare per il titolo EWW. Abbiamo rifiutato una volta la chance, questa volta, non faremo lo stesso errore!"

Il russo, come risposta, semplicemente, sbuffa.

Boria: "Facile parlare, Izidor. Non vedo l'ora di tornare sul ring dopo qualche mese che non lottiamo, ma non sottovaluterò i miei avversari. So che sono dei lottatori pluripremiati in Grecia."

Izidor: "Ah! Ptuh! -sputa a terra- in Grecia? La Grecia non vale un cazzo, proprio come chi ci lotta. La Grecia, un paese fallito ed inutile.
Passano alcuni istanti di silenzio, prima che qualcuno parli nuovamente.

Boria: "Non è schernendo che si vincono titoli e match. E', dimostrandoci migliori, che vinceremo.
E noi, siamo assolutamente migliori di un crucco ed un ragazzino viziato, figlio d'arte. E' vero, non è la Grecia, è Los Angeles. Non combatte in casa."



~ Qualche ora dopo / Area interviste.
Dopo il dialogo tra i due, un intervistatore, li raggiunge.
Ci troviamo nell'area adibita alle interviste del EWM con i due Kadets, pronti a rilasciare qualche parola.

JHG: "Buonasera, volevo farvi qualche domanda per il match che avrete a breve, i titoli EWW sono vicini, questo è un match per le qualificazioni"

Izidor: "Noi non dovremmo lottare per qualificarci, dovremmo lottare per conquistare quel titolo, noi non abbiamo un cazzo da dimostrare."

JHG: "La Gougar's Army è una veterana del ..."

Izidor: "E con ciò? Può essere piena di campioni mondiali del cazzo, Weiler può essere quanto un carro armato ... ma hai visto Boria quanto è? Gli tiene tranquillamente testa, e si sa che i fottuti crucchi le prendono sempre dai russi."

Boria: "Ma Weiler, per quanto, probabilmente discenda da tedeschi ... è americano. -lo interrompe Boria- noi abbiamo il massimo dello spirito cameratesco con noi. Ci conosciamo a memoria, siamo sincronizzati, sappiamo quando uno non ce la fa più e quando la sconfitta per lui è molto vicina, così da correggere il tiro e prenderci il tag.
Dubito che Weiler e Axel Cougar abbiano lo stesso affiatamento, conoscendo quella stable di folli. Sono davvero curioso di affrontare Weiler, un po' meno Axel che sanno tutti che è l'anello debole, per quanto, credo, sia il leader."

Il russo, ben più pacato del collega Ucraino.

JHG: "Sembrate, beh, piuttosto sicuri della vittoria.

Boria: "Non c'è strada facile tra la luna e le stelle, ma noi siamo abituati a prendere le strade più dure. Lo sono anche Axel Cougar e Rod Weiler? O, come è più probabile, Axel caricherà tutto sulle spalle di Weiler che lo trascini alla vittoria.
Ecco perché siamo NOI, dei veri campioni di coppia. Questo match non sarà titolato ... ma ci avviciniamo, pericolosamente.

[Camera Fades]


Posted Image

Il riff iniziale di “Ölürüm Sana” si diffonde per lo Staples Center di Los Angeles.
Il pubblico rumoreggia, ed ecco spuntare sullo stage Safiye, in abiti civili, con la cintura FWF World Women's in bella vista. La Turkish Delight è reduce dalla conquista del titolo, avvenuta lo scorso 16 settembre a Mosca, in un match che in caso di sconfitta l'avrebbe costretta o ad entrare nel Vampire's Hollow, la stable di Lilith, o in alternativa a lasciare la THÈA.
La folla, nonostante il palese odio contro l'nTo che si respira in TWP, applaude la campionessa, che proprio adesso ha raggiunto in ring, ed appena la musica sfuma lei inizia a parlare.

Safiye: “Buonasera Los Angeles. Le mille ed una notte continuano per tutti voi. Ancora una volta una novella raccontata dalla principessa Sherazade si conclude con un lieto fine!”

Alza la cintura.

Safiye: “La storia era quella di una regina, anzi di un'imperatrice, che nonostante avesse ai suoi piedi un vasto impero – indica il ring – ed una bella corona sulla testa, non aveva gioielli da mostrare. Permettetemi di essere veniale... cosa è una monarca senza gioie da esibire? Una ben triste immagine.”

Pausa scenica.

Safiye: “Al termine di un lungo penare, il lieto fine è arrivato. Il prezioso monile è stato strappato dalle mani della strega Zoey, che lo teneva rinchiuso nel suo castello infestato, e per fare questo, la nostra imperatrice guerriera ha dovuto spazzare via altre due creature infernali. La signora delle tempeste Kat, ossessionata dal dover prendere il posto della megera Di Maggio, ma soprattutto la vampira, eterna 25enne, Lilith! Scacciata via dalla THÈA come meritava.”

La Turkish Delight sorride beffardamente.

Safiye: “Gioite quindi, o mio popolo, le tenebre sono state rischiarate dal luminoso Sole che nasce dal Vicino Oriente. E tutti vissero felici e contenti... no, questa non è una fiaba, non è nemmeno una storia conclusa. Perché nell'ombra c'era una piccola principessa guerriera, abituata a dominare solo su un piccolo regno, ma che per lei significava il mondo. Anche lei aveva un gioiello, magari meno prezioso di quello dell'imperatrice, un diamante ancora grezzo. Qualcosa che però, solo in mano all'Imperatrice, sarebbe diventato uno dei pezzi dei gioielli della corona.”

Ed improvvisamente ecco risuonare una nuova theme ad interrompere Safiye.
Le note degli Halestorm riecheggiano ed ecco che sullo stage compare Cassie Carter. Giacca di pelle addosso e cintura in spalla, la rossa solleva il Suicide Title con una mano prendendosi un “heat” dal pubblico.

Cassie: "Sister... - dice fissando Safiye - sono felice che questa principessa sia riuscita a risvegliare la tua attenzione, ci è voluta una stivalata in faccia, ma capisci, da queste parti la nostra categoria, a detta del capo, fa schifo. Quindi non sono abituata ad avere quel che voglio senza combattere. Perché quel che voglio ora è proprio su quel ring."

La Carter poggia il titolo in spalla ed indica il quadrato.

Cassie: “Eccoti là, gloriosa ed esaltata, felice ma sempre con i giusti modi di fare. Io invece sono sempre troppo focosa, che sia rabbia o entusiasmo mi riesce difficile trattenermi. Sai, sono stata sempre troppo così vicina ad avere una possibilità per quel titolo, sempre ad un passo, sempre all'ultimo qualcosa mi ha fermato. Sino ad oggi"

Cassie sposta il suo titolo e respira.

Cassie: "Quando ho saputo che saresti stata tu la sfidante al titolo Suicide, cazzo sis' come mi sono esaltata! Sia perché avrei avuto una vera sfidante e sia perché Steed sarebbe morto di rabbia a pensare che ha sputato tanto su questa categoria ed ora avrà un match migliore di quello per il titolo assoluto.”

(Cassie non ha mai nascosto l'astio per Steed, colpevole di non aver mai voluto apprezzare la categoria femminile)

Cassie si acquatta a terra.

Cassie: “E poi, quando sono salita sul ring per arbitrare ho pregato che a vincere fossi tu, ho davvero sperato e quando ho sollevato il tuo braccio ho pensato che la volta successiva saresti stata tu a farlo, alzando il mio in segno di rispetto per la tua avversaria che ti ha sconfitta. Ed ora eccoci qua, non so tu, ma io non vedo l'ora di affrontarti."

Safiye: “Io voglio risponderti dicendo che la pazienza è una virtù, una virtù che mi appartiene. Ho atteso tutti questi anni per ritornare campionessa FWF. Cosa vuoi che sia per me attendere qualche settimana per ottenere quella cintura – indica Cassie e il Suicide – alla quale ho promesso che un giorno sarà un gioiello della corona dell'Empress of Two Worlds? Non essere impaziente, il nostro primo scontro è stato interott...”

Safiye si ferma, il pubblico ha iniziato a rumoreggiare perché dalle retrovie sta giungendo qualcuno... È DARK VIPER!!!
La lottatrice mascherata corre di gran carriera verso il ring e ha tutta l'aria di voler attaccare Safiye! Ma la campionessa FWF non si fa sorprendere e evita l'attacco di Dark Viper per poi colpirla con un Toe Kick... UNSWEET LOKUM!!! A SEGNO!!! Incredibile dimostrazione di forza da parte di Safiye che ora torna a dare tutte le sue attenzioni a Cassie Carter.

Safiye: “Uff – si sistema il vestito – dicevamo?”

Cassie:"Sis' cazzo – ride sarcasticamente - però con tutte ste mosche che ti girano attorno, sarà dura riuscire ad avere un po' di intimità solo noi due no? Pensi di avere una serata libera per me o prima devi occuparti dei parassiti?"

*SBAM*

Prima ancora che Safiye possa rispondere a Cassie, qualcun'altra è entrata in scena, una figura è arrivata dal backstage colpendo la Carter alle spalle con una sediata. Ma è...

DARK VIPER?!?

Come diavolo è possibile?!? Stesa al centro del ring c'è una lottatrice con la maschera di Dark Viper, ma ora sullo stage, con un piede sopra Cassie c'è un'altra lottatrice con la stessa maschera... E allora chi è chi? Forse lo scopriremo presto perché si presenta anche... TOMMY KENT?!? È ufficiale, non ci stiamo capendo più nulla!

Kent: "Cosa vedono i miei occhi?! Due Dark Viper?! Questi occhi han visto tante cose, troppo forse, ma una cosa così mai!"

Sorride.

Kent: "È davvero divertente Safiye, vedere la tua espressione in questo momento. È un misto tra sorpresa, non sapere quello che accadrà a breve e, secondo me, anche il brivido di capire chi si nasconde dietro quella maschera."

Il mentore della NDW rimane un attimo in silenzio.

Kent: "Posso assicurarti, con totale franchezza che, nello stesso momento in cui si toglierà la maschera tutto questo sparirà e tu, mia cara, avrai solamente una paura fottuta."

Con un gesto della mano invita la nuova arrivata a parlare. La seconda Dark Viper ora prende parola.

DV: "Voi due... Voi due mi avete tolto tutto ciò che avevo: la gloria, la casa, le mie compagne... Voi due mi avete costretta a toccare il fondo, mi avete privato della mia stessa identità. Ma c'è una cosa che avete scordato di togliermi..."

Pausa scenica.

DV: "La vendetta! E presto ne subirete le funeste conseguenze!"

La lottatrice misteriosa si slaccia la maschera che le copre bocca e naso rivelando finalmente la sua identità.

OH MY GOODNESS!!!

È LILITH!!! LILITH È IN TWP!!!

Lilith: "Presto l'oscurità avvolgerà le vostre membra... E allora maledirete il momento in cui avete tentato di contrastare la potenza di Lilith!"

La serba scoppia a ridere sonoramente mentre Safiye e il pubblico rimangono ad osservare scioccati quanto accaduto in questi istanti.


Posted Image

Fullerton: "Secondo match della serata e siamo al momento della sfida che determinerà quale sarà il primo team a giocarsi i titoli di coppia EWW lasciati vacanti dai Los Malos Originales!"

Cletus: "Il team ex TWP ha detenuto i titoli dalla prima difesa, che era spettata alla Fellowship of the Ring, fino all'addio della Escuela al mondo del wrestling, senza mai essere sconfitti e ora sui titoli vacanti ci sono 4 team, tra cui i due coinvolti stasera... Xue, presentaceli pure!"

Xue: "Il prossimo è un Tag Team Match ed è valido per le qualificazioni all'EWW Tag Team Championship!
Il primo team a entrare, in rappresentanza della Wrestling Triumph Federation è quello composto da Axel Cougar e Rod Weiler: La Cougar's Army!!!"

Fullerton: "La loro fama li precede, scatenendo i fischi dello Staples Center!"

Cletus: "E probabilmente essere qui da ospiti contro un team TWP, aumenta la risposta negativa del pubblico nei loro confronti!"

Xue: "E i loro avversari, i prescelti dal Total War Project, sono Izidor Ghjerojenko e B.A.D. Boria, dal Gold Fist Club: The Kadets!!!"

Fullerton: "E per una volta il team del GFC viene applaudito, anche se in maniera non troppo convinta, dal pubblico!"

Cletus: "Come dicevamo, le sfide per i titoli EWW si basano sulla 'rivalità' tra diverse federazioni e salvo rari casi di lottatori che sono riusciti a guadagnarsi il rispetto ovunque, come De Curtis, normalmente quando sei ospite, ti ritrovi un clima ostile e di contro hai pieno supporto per i tuoi avversari"

Fullerton: "I quattro sono finalmente a centro ring, il referee ricorda loro le regole, chiedendo un solo uomo legale a centro ring per iniziare, per i Kadets partirà Ghjerojenko, mentre per l'Army il prescelto è Axel Cougar, quindi tutto è pronto e può suonare la campanella!"

EWW Tag Team Titles
Qualification Tag Team Match

TWP vs WTF
The Kadets (Izidor Ghjerojenko & B.A.D. Boria) vs Cougar's Army (Axel Cougar & Rod Weiler)

E si parte con una prova di forza a centro ring, che Ghjerojenko riesce a controllare con la sua stazza, l'Ucraino di Doneck spinge subito Axel Cougar alle corde... Dove il referee chiama il break... Axel prova una sortita di furbizia approfittandone, ma Izidor non glielo permette e nonostante il colpo subito agli occhi, blocca Cougar dal collo e lo lancia via con una Choke Toss verso l'angolo dei Kadets! Solo ora Ghjerojenko si passa una mano sugli occhi colpiti dall'avversario, che nel frattempo si rialza e prova a togliersi dalla brutta situazione in cui si trova.... Ma non fa in tempo! Ghjerojenko lo raggiunge in corsa e lo schiaccia contro l'angolo del suo team! Cambio preso con una pacca sulla spalla da B.A.D. Boria e poi i Kadets vanno ad agire in coppia su Axel con una lunga serie di calci e pugni, interrotta infine dal referee per il rope break e per il doppio uomo sul quadrato. B.A.D. Boria quindi porta via l'avversario dall'angolo e lo solleva su una spalla... Per una Running Powerslam! Poi lo risolleva nuovamente... Lancio alle corde e Discus Clothesline! No! Axel evita e riesce a tuffarsi per il cambio a Rod Weiler!

L'espertissimo membro della Cougar's Army entra nel ring e B.A.D. Boria gli fa segno di farsi avanti... Per una scazzottata a centro ring! Weiler riesce a prevalere dopo un lungo scambio e spinge l'avversario fino a un angolo vuoto, qui colpisce con diverse spallate all'addome, poi calci e pugni, quindi lo lancia con un Irish Whip dalla parte opposta del ring, brutto impatto di schiena sui turnbuckle per B.A.D. Boria e Clothesline di Weiler sul rimbalzo! Boria non ci sta e si rialza subito... E Weiler lo afferra da un braccio, lancio alle corde, rimbalzo e Back Body Drop! Quindi Rod Weiler va a prendere l'avversario dal collo e lo rimette in piedi tenendolo sotto un braccio, con la faccia rivolta all'impianto di illuminazione... E connette un Inverted DDT!!! Prova lo schienamento!

Uno... Due... B.A.D. Boria alza una spalla!

Weiler chiede ad Axel se è pronto ora e ricevuto un gesto di consenso va a dargli il cambio, i due quindi piazzano B.A.D. Boria al loro angolo e infieriscono in due su di lui come i Kadets avevano fatto in precedenza, quindi ancora cambio per Weiler per guadagnare qualche secondo e trascinano con loro l'avversario a centro ring, lancio contro le corde e Double Flapjack! Altro schienamento di Rod Weiler mentre Axel torna al suo angolo!

Uno... Due... No! B.A.D. Boria spinge ancora via Weiler!

Che senza arrendersi continua la sua opera di danneggiamento, serie di Stomp sul russo, poi lo rimette in piedi, nuovo cambio ad Axel, altro lancio alle corde... E stavolta lo aspettando in due per una Spinebuster... Noooo!!! B.A.D. Boria reagisce colpendo entrambi con dei pugni alla schiena e costringendoli a rimetterlo giù... Per poi stendere entrambi con una Double Clothesline! Prima di raggiungere rapidamente il suo angolo per il cambio a Izidor Ghjerojenko!

Il russo sceglie l'uomo legale Rod Weiler e lo blocca a un angolo colpendolo ripetutamente con calci e pugni, mentre l'ucraino prende l'illegale Axel Cougar... Ghjerojenko solleva Axel e va a connettere un Suplex-Lifted DDT into 180 Spin!!! Disastrous Fall durissima con cui Ghjerojenko mette KO Cougar, i due Kadets quindi si scambiano, Ghjerojenko va a tempestare di colpi Rod Weiler all'angolo!!! Pugni, gomitate, ginocchiate e stomp, che finalmente fanno cadere Rod a terra... per un Axe Kick che stende definitivamente anche lui!

B.A.D. Boria nel frattempo solleva da terra Axel Cougar... E lo finisce sbattendolo a terra con la Karelin Lift!!! B.A.D. Lift connessa!!! Per poi far rotolare l'avversario fuori dal ring... Boria torna al suo angolo accettando il richiamo arbitrale... Ma c'è immediatamente il nuovo cambio da Izidor Ghjerojenko e i due possono subito andare a chiudere su Rod Weiler! Back Suplex Lift di Boria, mentre Ghjerojenko si posiziona... E poi connettono insieme! Wheelbarrow Facebuster di Boria e Jumping Cutter di Izidor Ghjerojenko!!! Iron Curtain connessa... E non rischiano il ritorno dell'altro avversario per andare a sottomettere Weiler, ma vanno subito per il pin!!!

Uno... Due... Tre!!!

Più facilmente di quanto potessero aspettarsi, i Kadets hanno la meglio sulla Cougar's Army e si qualificano per il match che riassegnerà i titoli di EWW Tag Team Champions!!!

Xue: "I vincitori per schienamento con la Iron Curtain in 6 minuti e 13 secondi sono Izidor Ghjerojenko e B.A.D. Boria: The Kadets!!!"

Fullerton: “Che ricevono gli applausi del pubblico TWP per questa dimostrazione di potenza ed efficienza!”

Cletus: "Una vittoria su cui in pochi avrebbero anche solo scommesso, ma che è addirittura arrivata in maniera abbastanza semplice!"

Fullerton: "Difficile trovare una spiegazione alla brutta serata della Cougar's Army, visti gli ottimi risultati in 'casa' del team di Axel Cougar, che sia stato il jet-lag dalla Grecia alla California a fare brutti scherzi?"

Cletus: "O più semplicemente una questione di motivazioni e di preparazione, diverse in una sfida simile contro avversari non conosciuti e contro cui non ci sono particolari rivalità"

Posted Image

"Straigh Outta Compton" degli N.W.A. risuona nello Staples Center... prima volta con la nuova theme (quella personale, non della scuola) per l'astro nascente, il rookie della WTF, Jesus Butler. Al suo ingresso sono tanti i fischi per lui ma, seppur in maniera più isolata, anche qualche applauso... evidentemente Butler si è portato la sua claque, dal quartiere.

Pantaloni in acetato, t-shirt col logo della scuola, sneakers candide ai piedi, i capelli dal taglio quasi militare: Butler si presenta in maniera estremamente sobra, non in tenuta da gara (anche perchè non è previsto), ma comunque pronto a passare all'azione se la situazione lo richiedesse. Percorre la rampa senza interagire con la folla e, prima di entrare, si procura un microfono. Attende con pazienza che nell'arena si crei il silenzio assoluto, quindi comincia a parlare.

JB: "Per un ragazzo di L.A. e nello specifico, per un ragazzo di Compton, lo Staples è sempre il palcoscenico più importante a cui qualcuno ambisce e sogna di arrivare. Che tu giochi a basket, ad hockey, che tu ambisca a diventare una rockstar... o un lottatore di wrestling, se vieni da Compton è qui che sogni di arrivare."

Parte qualche modesto applauso, subito frenato dalla frase successiva di Butler.

JB: "Per me, questo è un punto di partenza."

Scattano i "BOOOS", Butler sorride.

JB: "Non cerco la vostra simpatia. Potrei farlo, definendomi figlio di questa città, mentre il mio avversario, il Rookie Champion, è un cazzone che viene da Berkeley, in pratica, semplicemente un altro fighetto che viene dalla Baia. La verità è che questa città ha quattro milioni di abitanti, se consideriamo tutta la contea arriviamo perfino ad undici, ed io NON SONO uguale a nessuno di loro; non ho nulla in comune con gli stronzi sfondati di soldi di Beverly Hills che anche stasera si sono conquistati i posti in prima fila allo Staples, non ho nulla in comunque con quelli di Compton... perchè io oggi sono arrivato qui, loro invece?

Non mi interessa il vostro affetto, non mi interessa la vostra approvazione, tanto meno il vostro riconoscimento. Sono qui stasera perchè i miei meriti me li sono conquistati sul campo. E siccome il preambolo è durato pure troppo, andiamo direttamente al punto del discorso."

Butler china per un istante il capo e si pizzica il mento.

JB: "La settimana scorsa ho battuto Logan Manson. Spalle a tappeto, uno-due-tre. Se nel wrestling-business esistesse una giustizia, un campione non affronterebbe mai dei matches senza titoli in palio. Ma nel wrestling-business la giustizia è un concetto molto relativo e pertanto Manson, anche se condannato dalla ring-bell... it's been saved by the Steed. Il nostro "amato" GM, dopo che la shot me la sono conquistata trionfando in un torneo, battendo tra l'altro lo stesso Logan Manson... well, Steed ha deciso che la nostra prima sfida, fosse semplicemente una gara per decidere la stipulazione dello scontro vero e proprio. In pratica, vincere un torneo non è bastato, dovrò anche essere l'unico Rookie Champion ha battere il detentore della cintura due volte di fila, anzichè una.

Well, poco male: ho sempre detto, e lo ripeto ancora oggi, che la Rookie Division non è la mia dimensione. I'm more than everyone. Logan Manson per il momento si è salvato... ma intanto ho già dimostrato ciò che pensavo: fuori dalle stipulazioni di merda, più adatte a junkies e derelitti umani, Logan non vale un cazzo. Non è un wrestler, simple and clean. Ed ho intenzione di dimostrare la sua pochezza al mondo intero... sfidandolo, stavolta con il titolo in palio in un... GREEK-ROMAN WRESTLING MATCH!"

LIMIT BREAK!

Immediato l’arrivo della theme song del Godai Dojo, che tra gli applausi annuncia l’ingresso del Rookie Champion!
Logan Manson, con indosso il suo judoji e – soprattutto – la sua cintura, percorre scuotendo la testa la rampa che conduce al quadrato, ed una volta salito su di esso senza smettere di muovere il capo si fa passare un microfono per rispondere al rivale.

Manson: “Nonostante l’ardore, anche troppo per i miei gusti, che hai messo nelle tue parole non posso fare a meno di scuotere la testa mio caro Jay-Bee. Pubblicizzi le tue vittorie come un venditore di auto usate della periferia di Detroit e cerchi anche di far passare l’andamento delle ultime settimane come la più grande delle ingiustizie ed il più becero dei favoritismi… ma nel concreto, di cosa stai realmente parlando?”

E infatti scuote nuovamente la testa

Manson: “Mi hai battuto durante il torneo che ti ha dato la shot? Sì, lo hai fatto.
Mi hai battuto nello scorso show? Sì, lo hai fatto.
E vuoi sapere che cosa hanno in comune queste due vittorie? Entrambe non sono tue vittorie, perché entrambe le volte ti sei dovuto affidare all’uscita dalle regole per vincere, dichiarando al mondo intero che è quello l’unico modo in cui potrai mai sperare di portare a casa un qualche risultato contro di me!
Per questo, e soltanto per questo, prima di poterti avvicinare davvero a questa cintura hai dovuto faticare più del previsto… perché i risultati, senza le prestazioni, valgono al massimo la metà, e questo significa che tu NON SEI CHAMPIONSHIP MATERIAL!”

Boato della folla mentre Logan alza al cielo la cintura

Manson: “Anzi, come dici tu stesso non sei neanche Rookie Division material, perché in questa categoria bisogna imparare a muoversi allo stesso modo degli esperti e con il tuo modo di vincere dimostri chiaramente di non averne le qualità.
Vuoi vedere le mie doti da wrestler puro perché pensi di umiliarmi davanti a tutti in un terreno che ritieni favorevole? Non c’è alcun problema Jay, io sono Campione perché sono REALMENTE il top della divisione, e a differenza tua ho i mezzi per trionfare in qualunque contesto!

CHALLENGE

ACCEPTED!”

Butler per qualche secondo resta in silenzio. Poi replica, faticando a trattenere un sorriso di scherno.

JB: "Un kimono? Shit, man... ti presenti con un kimono? Tre mesi in camera con il maestro Miyagi e credi di essere diventato Karate Kid, Logan-san? Well, lascia che renda chiaro un concetto, man: PRIMA eri un pagliaccio, adesso sei semplicemente RIDICOLO."

Butler si avvicina a Logan, una mano nella tasca dei pantaloni della tuta, con l'altra si porta il microfono a pochi centimetri dalla bocca.

JB: "E se tu sei ridicolo, le tue parole non possono che essere altrettanto. Vuoi farmi la morale, man? Sprechi il fiato, perchè della tua opinione non mi importa un cazzo. Così come non mi importa un cazzo di cosa pensi a riguardo delle mie qualità. Se tu fossi serio, PAGHERESTI ORO per essere ciò che sono io, Logan. Per avere il mio fisico, le mie doti naturali, le mie doti tecniche. Ma vivere in quel Dojo, in quella sorta di trasposizione live-action di un anime scadente, ti ha fuso il poco cervello che avevi già da prima. E... sai che c'è? Che alla fine della fiera, che tu creda di avere i mezzi per "trionfare in ogni contesto", non fa altro che giocare in mio favore."

Butler si ferma, tra lui e Logan c'è un lungo staring. Quindi l'afro-americano riprende.

JB: "Forse adesso dovrei colpirti, magari con un microfono. Far assaggiare al Campione ciò che lo attende a breve. Ma non lo farò, Logan. You're a dead man walking. Ed a me non va di infierire."

Il Campione scuote nuovamente la testa

Manson: "Jay, ti sei ridotto ad un trash talking ancora più infimo delle azioni che hai mostrato fino ad oggi: far leva sul come una persona si veste o sull'aspetto della Scuola da cui proviene dovrebbe essere vietato a chi ha un'età superiore ad otto anni.
Cercherò di infliggerti una sconfitta meno umiliante e dolorosa possibile, perché non vorrei si iniziasse a dire in giro che Logan Manson picchia i bambini...anzi, scommetto che nulla ti tratterrebbe dal mettere in giro una voce simile."

Logan alza la cintura

Manson: "Se prima ancora del match sei dovuto ricorrere a mezzi simili, questa rimarrà molto lontana da te ancora a lungo.
Magari quando sarai maggiorenne potrai iniziare a pensarci, per il momento non puoi che fare la voce grossa ed è ciò che ti mostrerò la prossima volta che ci incontreremo."

I due si fissano con disprezzo senza più proferire parola, ed il collegamento lentamente sfuma


Posted Image

La location ci è piuttosto familiare, abbiamo già visto segmenti di questo tipo tenersi negli angoli più bui e abbandonati delle arene e ogni volta il protagonista era l'uomo conosciuto come Valtharius. Anche stavolta la gigantesca figura si trova in ginocchio ed è evidente che sta parlando con qualcuno di cui però non riusciamo a distinguere l'identità.

???: "Ti ringrazio per essere venuto fin qui per conferire con me, Valtharius."

Valtharius: "Non dovete ringraziarmi, in alcun modo potrei mai esimermi dal rispondere alla vostra chiamata."

???: "Ti starai chiedendo per quale motivo ho chiesto di vederti con questa segretezza, ti starai chiedendo perché ho chiesto di parlare solo ed esclusivamente con te."

Valtharius: "Non nego che questa situazione mi lasci con un profondo senso di incertezza e di confusione, ma so anche che le vostre decisioni e le vostre scelte hanno sempre un senso."

???: "Dici bene, Valtharius. Ma non intendo perdere altro tempo, ciò che devo dirti è estremamente importante e necessito che tu mi ascolti attentamente."

L'interlocutore misterioso continua il suo discorso.

???: "La Scuola del Sapere Superiore, Morgan DeSade e tutti gli altri adepti che lo seguono... Non è più possibile fare affidamento su di loro, Valtharius. Hanno creduto di riavvicinarsi al Dolore ma in realtà continuano ad allontanarsene poiché non ne rispettano i precetti e, anzi, li contraddicono giorno dopo giorno. Le loro mani elargiscono ancora carezze, le loro parole sono ancora di pace: è violenza ciò che serve, è terrore ciò che serve, è sofferenza ciò che serve, e nessuno di loro è in grado di portarne ai nostri nemici."

???: "Ma tu, Valtharius, sei diverso da loro. So che posso fare affidamento sulle tue capacità e sulla tua dedizione. Ed è per questo che non c'è più alcuno spazio per te all'interno della Scuola del Sapere Superiore, dovrai seguire una nuova strada, completamente diversa."

Valtharius sembra davvero stupito da queste parole e prova, invano, a balbettare qualcosa.

???: "Sento che le mie parole hanno causato un forte turbamento in te."

Valtharius: "Non lo nego. Ma so che la vostra parola è verità. Che i vostri desideri sono ordini. Seguirò le vostre indicazioni."

???: "Molto bene, riceverai presto nuove istruzioni. Ora va, il nostro tempo è terminato."

Senza aggiungere altro, Valtharius si alza in piedi e si allontana nel backstage. Approfittando della sua assenza, la telecamera si avvicina al luogo in cui egli si trovava per scoprire chi è che parlava con lui.
Ciò che vediamo è un volto riflesso che sparisce in un attimo... Lo Specchio del Dolore.

CAMERA FADES


Posted Image

Fullerton: "Terzo match della serata ed eccoci al momento della Run the Gauntlet Challenge, la sfida dove chi sta 'sfidando' il Gauntlet è chiamato a superare diverse sfide per un premio finale!"

Cletus: "La settimana scorsa, Xenos Sommer ha vinto la chance di sfidare Hardaway, battendo Drew Dozer e avrà così modo di affrontare il Ty-Phoon che si era guadagnato l'accesso alla sfida con la sua vittoria su Jack Gallego a War is the Answer II, ma Xue è già pronta, a lei le presenzioni!"

Xue: "Il prossimo è un One on One Match ed è valido per la Run the Gauntlet Challenge!
Presentiamo per primo, da Berlino Germania, con il peso di 88 kg, per la Neue Deutsche Wrestling Xenos Sommer!!!"

Fullerton: "Che a ritmo di musica techno raggiunge il ring, ballando e mulinando colpi all'aria, scaldandosi per lo scontro imminente."

Cletus: "Di sicuro l'arrivo dell'Academy ha aiutato Xenos Sommer a guadagnarsi questa chance contro Drew Dozer, ma nel match entrambi avevano dimostrato grande resistenza e grande capacità di trovare diversi modi di danneggiare gli avversari"

Xue: "E il suo avversario, da New York USA, con il peso di 91 kg, dalla Man House, è the Ty-Phoon, the Ty-Rant: Tyson Hardaway!!!"

Fullerton: "Che anche qui non riceve l'ovazione che avrebbe raccolto fino a qualche mese fa, prima del suo repentino cambio di atteggiamento!"

Cletus: "Ty ha preso una decisione tempo fa, mettendo il successo prima di ogni altra cosa e ora sta facendo i conti con questa decisione, che finora anche se gli ha fatto perdere il supporto del pubblico, gli ha fatto comunque vincere un titolo di campione del mondo in WTF e ora questa chance di affrontare per primo la Run the Gauntlet Challenge"

Fullerton: "Il referee può finalmente ricordare che nonostante il premio in palio, le regole sono le solite, quindi la sfida può avere inizio!"

Run the Gauntlet Challenge
One on One Match

The Man House vs Neue Deutsche Wrestling
Tyson Hardaway vs Xenos Sommer

Con i due ad affrontarsi in uno scontro a suon di pugni, più grezzo Sommer mette giù la testa e prova a caricare come se fosse una rissa da strada, troppo esperto negli scontri di boxe Hardaway, per non approfittarne, schivare e colpire ripetutamente e così prendere il controllo delle operazioni andando poi a segno con una scarica di colpi di boxe: Jab, Cross, Hook, Uppercut! 1-2-3-4 Drill a segno e al momento del richiamo arbitrale per i pugni a mano chiusa, può subito spingere l'avversario al paletto, breve rincorsa e Running Clothesline! Poi sollevamento sulla corda più alta e Superplex! Schienamento lampo!!!

Uno... Due... Sommer alza una spalla!

Ma Hardaway non si scompone, lo colpisce con degli Stomp tenendolo a terra, poi lo blocca dal collo rialzandolo, un paio di ginocchiate all'addome per tenerlo a bada, quindi rincorsa contro le corde con l'avversario piegato in avanti e Scissor Kick! No! Sommer evita la Ty-Rant's Gratitude e afferra Hardaway alle spalle chiudendolo in una Full Nelsonnoooo! L'americano agita i gomiti e con dei Back Elbow alla cieca si libera! Ancora richiamo arbitrale, ulteriormente accentuato, quando Ty manda a segno una seconda combo pugilistica! Jab, Cross, Jab, Cross, Hook! Knockin' on Hell's Gate fulminea che stavolta ha quasi l'effetto da KO tecnico su Sommer che si appoggia alle corde stordito mentre il referee porta via Hardaway, avvisandolo che la sua prossima combinazione di colpi a pugno chiuso sarà punita con la squalifica come richiesto da tutto lo Staples Center.
Nel frattempo però, Ty ha nuovamente sotto controllo Xenos Sommer e può andare a staccarlo dalle corde, per poi riportarlo a centro ring e.... Subirne la reazione!!! Il tedesco finalmente reagisce e lo fa alla maniera del suo avversario, sorprendendolo con dei rapidi pugni, anche questi oltre il concesso dal regolamento! Sommer riesce così a prendere abbastanza spazio e poi colpisce e balla a tempo connettendo la sua Rave Party! Il richiamo arriva anche per lui e dopo un Toe Kick che piega l'avversario, c'è anche il Double Underhook Suplex!!! For Beer and Weed di Xenos Sommer che stende Hardaway e va per il pin!!!

Uno... Due... No! Ty alza una spalla in tempo!

Ma Sommer ora fa già segno di volersene sbarazzare, lo rimette in piedi e lo blocca per la sua Diamond Cutter!!! Berghainnnooooo!!! Hardaway spinge via Sommer... E quando si gira lo raggiunge per un Superman Punch!!! Hard Lessoooonnnoooooo!!! Sommer evita il pugno vincente dell'avversario e gli passa alle spalle... Per poi connettere la KRZBRG!!! High-angle Belly-to-Back Suplex!!! Xenos Sommer sorprende Tyson Hardaway con una delle sue manovre migliori e va per il pin!!!

Uno... Due... Trnoooo!!! Il Ty-Rant alza una spalla!!!

Ma Sommer non si dà per vinto, il pubblico ora cerca di spingerlo alla vittoria e lui va subito a rialzare l'avversario per una seconda KRZBRG! Hardaway però si difende e non si lascia sollevare, poi corre per liberarsi... E volontariamente o meno finisce per andare addosso al referee! L'arbitro viene spinto via nell'impatto e si gira per un solo attimo... Sufficiente per il Mule Kick di Hardaway che fa perdere il respiro e la presa a Sommer... Che poi il Ty-Rant porta a terra immediatamente con una Triangle Choke!!!

Afflic-Ty-On chiusa a centro ring!!! Xenos Sommer è ancora troppo sorpreso per reagire tempestivamente... E quando si risveglia dal colpo precedente, probabilmente non ha già più abbastanza ossigeno al cervello per organizzare una reazione per via della presa di sottomissione dell'avversario... Ed è costretto a cedere per evitare lo svenimento, il soffocamento o danni peggiori al collo!!!

Tyson Hardaway riesce così a sottomettere l'avversario e a portarsi a casa la vittoria che gli permette di continuare la Run the Gauntlet Challenge!!!

Xue: "Il vincitore per sottomissione con la Afflic-Ty-On in 7 minuti e 49 secondi e ANCORA Running the Gauntlet è Tyson Hardaway!!!"

Fullerton: “Che tra i fischi del pubblico per l'atteggiamento e per come ha portato a casa la vittoria, lascia che il referee gli sollevi una mano in segno di vittoria, per poi sorridere e chiedere un microfono mentre riparte All I Do Is Win!”

Hardaway: “Spegnete la musica... Steed... Io non ti insulterò come fa chiunque qui dentro da qualche tempo a questa parte... Ma tu come tutti quelli che stanno fischiando... Dovete rendervi conto che una vittoria è sempre una vittoria!"

Ogni tanto prende qualche pausa per regolarizzare il respiro.

Hardaway: "E se questo è tutto quello che hai in serbo per me con la tua Run the Gauntlet Challenge... Forse è meglio se la fai finita e mi dai subito il mio premio... perché non c'è modo che questi avversari possano riuscire a sconfiggermi!!!
Quindi... Se hai intenzione di tenermi sulle spine per mesi, evita e mandameli tutti contro subito... Due, tre, quattro, non c'è problema... Tutti loro sono NIENTE PARAGONATI A ME!!!"

Cletus: "Ty ha restituito il microfono ed è pronto ad andarsene trionfante... Ma ecco proprio Simon Steed uscire dal backstage!!! La risposta dell'uomo a capo del TWP non tarda e arriva prontamente!"

Steed: "Hardaway, hai ragione, non ha senso tenerti sulle spine... Quindi ti dirò subito che la tua prossima sfida valida per la Run the Gauntlet Challenge sarà nel prossimo show TWP #82!
E più o meno quando hai chiesto più avversari ci sei andato vicino... Recupera due dei tuoi compagni della Man House Ty... Perché dovrai vedertela in un Trios Match
CONTRO GLI HINOARASHI!!!"

Fullerton: "Il pubblico festeggia la scelta di Steed, mentre il padrone di casa torna nel backstage, ma come sempre sprezzante davanti alla sfida, Hardaway non mostra il fianco e resta tranquillo"

Cletus: "E noi abbiamo già un altro match annunciato per TWP #82: Run the Gauntlet Challenge: The Man House vs Hinoarashi!!!"

Posted Image
[/align]
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Il Cavaliere Nero
Member Avatar
AKA Pigmeo
[align=center]Di ritorno dopo un breve stacco pubblicitario che ci ricorda l'appuntamento con lo show del secondo anniversario TWP, le luci nello Staple Center si abbassano e quelle poche che restano accese virano sul rosso. In arena risuona Black Dragon dei Dissection e dal backstage arrivano i tre membri dell’Academy: Prince Atlas, Snowcrash e Tito Canales.

Oltre al wrestling, i tre hanno appreso da Black Dragon anche l’eleganza visto che si presentano in maniera impeccabile. Snowcrash e Canales portano un abito a due pezzi scuro con camicia chiara, Il Principe invece indossa un vestito lungo sul rosa che lascia scoperte le spalle. Una parrucca bionda gli innalza i capelli al cielo. Con calma i tre raggiungono il ring ed entrano facendo passare il Principe per primo.

Microfono in mano, la parola tocca proprio ad Atlas.

…o almeno in teoria. La folla fischia i tre vistosamente non permettendogli di parlare. Volano anche insulti sessisti ma ormai ci siamo abituati.

Atlas: “Com’era? Easy easy…”

BOOOOOO! Il pubblico alza la voce per farsi sentire e i tre nel ring se la ridono.

Atlas: “Oh avanti, come siete esagerati! Che vi aspettavate da noi? Un arrivo senza far casino?”

Snowcrash si fa avanti prendendo la parola.

Snowcrash: “Era ovvio no? Siamo arrivati in TWP con le idee chiare. Conquistare e demolire. Conquistare la federazione, demolire gli Heels4Hire. Per quelli che non ci conoscono noi siamo la Academy e nell’ultimo anno abbiamo dominato la Extreme Combat Federation fino all’arrivo degli Heels. Gli Heels, Sami e i suoi amici, spinti dal denaro hanno deciso di infastidire il team del secolo e hanno fatto di tutto per rovinarci a Montecarlo.”

Canales prende la parola

Canales: “I conigli sono scappati prima del tempo. Non mi hanno dato nessun tempo per vendicarmi. Vi diranno che è stata una situazione politica, che hanno litigato con gli owner…pura mierda! Sono scappati da noi con la coda tra le gambe!“

Youth Gone Wild degli Skid Row risuona dagli altoparlanti, sullo stage compaiono Sami Maeda e Drew Dozer, 2/3 degli Heel4Hire.

Maeda t-shirt dei Saxon, bandana, jeans rovinati e microfono alla mano, Drew in jeans e a petto nudo, ma con una sedia pieghevole in mano.
Maeda prende il microfono e apre bocca.

-EASY MAN-
Il pubblico anticipa il Rock 'n' Rolla, il quale sorride ma fa cenno di tranquillizzarsi al pubblico
:"Easy men,
easy,
i hear ya"

Maeda avanza verso il ring Drew è al suo fianco.

:"Quando vi hanno presentato ad inizio show precedente ho pensato dove avessi visto un simile rocky horror show di pena e disagio.
Atlas n furter, Snow Raff ed infine Titam, voi tre sembrate usciti da un brutto trip di Stephen King e Prince, we miss ya artist"

Maeda bacia il pugno e lo rivolge al cielo, sale sul ring:"Ma realmente non mi ricordavo chi foste, andiamo lo schedario con quelli che abbiamo pestato lo teniamo in ufficio, ho una segretaria apposta.
Holy smoke sembri la 7ma sorella Kardashian!"

Maeda alza gli occhiali guardando Atlas poi fissa gli altri due:"Te sembri Kane West del Wall Mart" indica Canales:"E tu, naa, con quello che sta per farti Drew ci manca solo che affondo la tua autostima.
Ho ricordato chi foste poco fa, ma non sono uno che ricorda troppo il passato, qua siamo in TWP e due cose dovete sapere, la prima è che faccio il cazzo che mi pare e scateno il caos da molto tempo e la seconda"

Maesa passa al volo il microfono a Drew, il quale fissa Snowcrash:"La seconda è che non dovete mai far incazzare Drew, mai"

Sami poggia la mano sul petto dell'amico:"Not here chomba, siamo alle battute iniziali, alle scaramucce, sentiamo cosa hanno da dirci prima"

Maeda fa un passo indietro e fa il gesto di proseguire.

Snowcrash e Canales compiono un passo in avanti pronti già alla rissa, ma è Prince Atlas che li ferma.

Atlas: “First of all, la famiglia Kardashian è favolosa! Sarei onorato di essere la settimana sorella, non mi offendi, mi fai un complimento Sami!”

Il pubblico fischia l’Exotico dell’Academy che ferma le parole cercando un appoggio del pubblico su quanta è favolosa Kim. Purtroppo non ottiene la reazione cercata.

Atlas: “Beh Sami, io pensavo ti ricordassi di noi. Che avessi un posticino nel tuo cuore per la tua Academy favorita, invece no. Non ci consideri, non hai memoria di noi…Evidentemente l’uccello non è la sola cosa corta che hai”

I due partner di Atlas se la ridono come se il Principe avesse fatto la battuta più divertente del secolo. Ridono di meno i due Heels4Hire.

Atlas: “In fondo sono contento. Sai perchè Sami? E tu lo sai perchè bel fustiacchione che deve fare ancora coming out? Perchè abbiamo l’occasione di incidere nella vostra memoria i nostri nomi. Fai quello che ti pare qui? Tu scateni il Caos? Baby…”

Il Principe si prende una pausa andando a scalciare via i tacchi che porta con un colpo della caviglia prima destra e poi sinistra.

Atlas: “…io sono il Caos!”

Le parole stanno a zero e Atlas si lancia subito contro Sami!

Big Boot di Atlas ai danni di Maeda che finisce a terra!!

Drew agita istantanemente la sedia verso Atlas che viene tirato indietro da Canales!

Drew Dozer è pronto a colpire e Maeda si rialza tenendosi dolorante la mascella, poggia la mano sulla spalla di Drew e i due arretrano, Sami compie il gesto della pistola verso l'Academy e sorride, i due lasciano poi il ring.


Posted Image

Nell'arena di TWP #81 parte una sirena da bombardamento con volume in crescendo, alla quale poco dopo si sovrappongono i crudi riff di "War is coming" dei Six Feet Under. Völkermord appare sullo stage con il suo classico ring attire e una t-shirt nera con il disegno di un fungo atomico sul front. Presenta, inoltre, la barba un po' più lunga e incolta del solito.
Il Berliner Annihilator attraversa la rampa e compie un giro intorno al ring, manifestando totale indifferenza ai fischi e ai cori ostili del pubblico. Dopo aver recuperato un microfono, dunque, l'Usterblich balza sull'apron, scavalca direttamente la third-rope e si guadagna il centro dello squared circle. Quando la sua entrance music viene interrotta il King of War avvicina lentamente il microfono verso la bocca.

Völkermord: "E così finalmente Steed si è deciso a mandarmi contro un VERO avversario."

Crowd: "BOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!"

Völkermord se la ride, poco dopo si ricompone e riprende la parola.

Völkermord: "Red Revolution Raven contro Völkermord, la tecnica e l'hi-flying contro la potenza bruta, un simbolo storico contro il simbolo della nuova era, ma soprattutto... L'anarchia contro l'emblema della guerra. Osservate attentamente e prendete nota, stolti, perchè questa notte verrà scritto un nuovo capitolo del pro-wrestling moderno."

Ancora fischi indirizzati alla mastodontica figura del King of War.

Völkermord: "Quando penso a Triple R la prima cosa che mi viene in mente è, oltre che la lunga striscia di successi che è riuscito ad ottenere in carriera, la versatilità che gli permette di affrontare qualunque tipologia di avversario, indipendentemente dallo stile di lotta e dalla categoria di peso. Parliamo di un veterano che ha maturato la sua esperienza combattendo su diversi terreni di scontro, contro centinaia di atleti diversi tra loro, nelle più disparate circostanze.
E tutto questo insinua nella mia mente un interrogativo..."

Il colosso di Berlino fissa per qualche istante lo sguardo verso terra, poi annuisce debolmente e torna a rivolgersi alla platea.

Völkermord: "Il cavaliere di Roma saprà anche questa volta cosa lo aspetta? Ha mai lottato contro un atleta come me?
Ogni wrestler, pur essendo unico nel complesso, è caratterizzato da un insieme di fattori che possono essere singolarmente emulati da chi possiede le giuste abilità per farlo. Leggende come Travis Pain, o Frank Thompson Walker, o lo stesso Red Revolution Raven, hanno avuto successo perchè tutti quei fattori sono confluiti nel modo giusto, nel punto giusto e con i tempi giusti, ma NESSUNO DI VOI è in grado di affermare che non esistono al mondo lottatori capaci di seguire le loro orme. E' il motivo per cui, negli anni, si sono visti in giro wrestler che hanno portato in scena degli stili direttamente influenzati da loro, a prescindere dagli esiti che questi tentativi hanno avuto.

...

Ma la domanda è... Vi è mai capitato di vedere sul ring un lottatore simile a Völkermord?!? La risposta è no, in primo luogo perchè per essere come Völkermord dovresti sperare nella genetica e nella benevolenza di madre natura, e in secondo luogo... Perchè, pur ponendo per assurdo che si abbiano le giuste carte in regola, per costruire Völkermord dovresti iniziare a lavorare sodo fin dalla più tenera età, con una costanza, un impegno e una determinazione che vanno al di là di qualsiasi immaginazione."

L'Unsterblich adesso esegue un poderoso Angry Stomp a vuoto sul mat, rimanendo subito dopo con la gamba piegata e mettendo - dunque - in risalto la sua muscolatura.

Völkermord: "Pensate che Red Revolution Raven abbia mai affrontato un atleta che, pur essendo una montagna che puoi pensare di contrastare solo con degli agili guizzi, possiede una muscolatura e una preparazione atletica tali da consentirgli ugualmente scatti agili ed improvvisi coadiuvati da un'immensa potenza, energia?
Io ne dubito fortemente, ed è la ragione per la quale sono convinto che OGGI l'ineguagliabile esperienza di Red Revolution Raven avrà la stessa voce in capitolo di un'arenicola innescata all'amo da pesca."

Il pubblico al momento rimane in silenzio, riflettendo sulle parole appena spese dal King of War. Il Berliner Annihilator intanto si ricompone ed indietreggia verso un corner, per poggiarvisi contro poco dopo.

Völkermord: "Oggi saremo solo due uomini, nudi e crudi, di fronte ad una nuda e cruda realtà. E credo che uno di noi - e io so chi - potrebbe rimpiangere il fatto che, nell'universo della lotta, il wrestling sia una delle pochissime discipline a consentire scontri tra lottatori appartenenti a diverse categorie."

Il wrestler tedesco adesso si avvicina al lato del ring rivolto verso lo stage e afferra con forza la terza corda con la mano libera.

Völkermord: "Triple R, tu in Total War Project rappresenti l'Anarchia, io la Guerra. Chiunque al posto tuo racconterebbe a questa gente che piantare il Seme dell'Anarchia può essere il primo passo per far marcire il regno di un Re, poichè ne minerebbe equilibrio e solidità. Ma io, A TE e a questa gente, voglio dire che LA MIA idea di Guerra non prevede morti e sopravvissuti, vincitori e vinti. Solo devastazione allo stato puro, al punto che qualunque suolo calchino i miei stivali divenga infertile, incapace di incubare semi di una nuova vita.
Non c'è Anarchia nel vuoto, non c'è Caos se le fiamme della WAR MACHINE cancellano ogni molecola di quel che è stato, di quel che non potrà più essere."

Adesso il King of War addirittura solleva la mano sinistra e punta l'indice proprio in direzione del backstage.

Völkermord: "La storia viene raccontata da chi vince, tu l'hai raccontata perchè hai vinto. Ma l'inchiostro della tua penna sta per terminare mentre il mio non si esaurisce mai. Perchè io, le pagine di storia, sono abituato a vergarle CON IL SANGUE di quelli come te. Immagino avrai visto che mi riesce piuttosto bene, ci ho preso la mano e non ho alcuna intenzione di fermarmi.
Parola di JLW World Champion e TWP King of War."

**STUD**

Völkermord getta il microfono a terra e, mentre parte nuovamente la sua theme music, si porta fuori dal ring. Il wrestler berlinese indirizza il passo verso il backstage, facendo oscillare le spalle con la sua classica camminata da powerman.

Camera fades.


Posted Image

Fullerton: "Ed eccoci al momento del Main Event della serata, dopo aver stabilito chi lotterà per i titoli di coppia EWW e chi continuerà la sua corsa nel Run the Gauntlet Challenge, è il momento della sfida dei campioni!"

Cletus: "Da una parte il King of War Volkermord, dall'altra l'Anarchy Champion Red Revolution Raven, entrambi con un solo obiettivo in mente: dimostrare di essere il campione più importante del TWP!
E allora, via alle presentazioni!"

Xue: "Il prossimo è il Main Event ed è un One on One Match!
Introduciamo per primo da Roma Italia, con il peso di 80 kg, il capo del Raven's Nest, l'Anarchy Champion: Red Revolution Raven!!!"

Fullerton: "Che si presenta accompagnato da una standing ovation dell'arena losangelina, sempre al suo fianco quando chiamata a scegliere chi sostenere."

Cletus: "Dopo aver già visto RRR in azione nell'avvio di show al fianco di Little Raven, stavolta è il suo turno di lottare e chiunque sugli spalti si aspetta un grande lavoro da lui sul quadrato."

Xue: "E il suo avversario, da Berlino Germania, con il peso di 165 kg, in rappresentanza della Jack Leone Wrestling, l'Unsterblich, il Berliner Annihilator, il King of War: Volkermord!!!"

Fullerton: "Accolto prontamente dalle bordate di fischi dello Staples Center!"

Cletus: "Che Volkermord ignora come sempre, andando a guadagnare il ring con passo deciso e senza degnare di attenzione gli insulti e i fischi che gli arrivano dagli spalti."

Fullerton: "Una volta sul ring i due si osservano, separati dal referee e dal peso e i centimetri che li separano, il King of War è praticamente il doppio del suo avversario, ma alzi la mano, chi non ha mai visto Red Revolution Raven prevalere anche contro questo tipo di avversario."

Cletus: "Le raccomandazioni arbitrali sono finite e non rimane niente da dire, che sia il ring a parlare, suona la campanella e il match ha inizio!!!"

MAIN EVENT
No Title Champ vs Champ
One on One Match

Jack Leone Wrestling vs Raven's Nest
Volkermord © vs Red Revolution Raven ©

Subito con RRR all'attacco! Serie di calci alle gambe dell'avversario e di colpi di avambraccio e pugni a cercarne il petto e il volto... Finché Volkermord non lo spinge via! Capriola per rialzarsi e prendere la spinta contro le corde per Raven, per la Clothesline del King of War! Evitata! Altro rimbalzo di Raven e altro tentativo di Volkermord, stavolta con un Big Boot! Ancora evitato! Altro rimbalzo e Low Dropkick dietro una gamba, piegando in avanti l'avversario, quindi ancora una rincorsa e gli salta al collo per un Tornado DDT!!! Noooo!!! Volkermord lo blocca in aria... E lo schianta a terra con una Side Slam! Per poi attaccare con una serie di Stomp! Noooo!!! Red Revolution Raven saggiamente rotola fuori dal ring, senza sfidare l'avversario a raggiungerlo o chiedendo break, semplicemente completando un mezzo giro attorno al quadrato, per poi risalire dalla parte opposta, con abbastanza spazio per rimettersi in piedi.

E stavolta è Volkermord ad attaccare con uno scatto! Raggiunge RRR rapidamente e lo solleva sbattendolo al paletto! E prendendolo di sorpresa può passare all'attacco con una serie di spallate e poi con una serie di pugni, il referee va a richiamarlo per il mancato rispetto del Rope Break, quindi torna alla carica... E Raven lo attende per tirarsi su con l'aiuto della terza corda e colpirlo con entrambi i piedi in faccia! Volkermord non ci sta e carica di nuovo... E stavolta RRR si sposta lateralmente, mandando a sbattere l'avversario contro il turnbuckle... Per poi colpirlo lateralmente con uno Springboard Dropkick appena prova a girarsi! Volkermord è all'angolo ora e Raven prende la rincorsa... Quindi lo raggiunge e... Viene bloccato!!! E sollevato in aria con una Military Press!!! Lo butterà fuori dal ring vista la vicinanza con le corde... No! Si gira verso il centro del quadrato e connette un Gutbuster!!! Sheet Divider di Volkermord!!! Pin!

Uno... Due... NO! Raven alza una spalla!

E allora Volkermord lo attende ancora, piazzandosi a qualche passo di distanza e prendendo la mira, contando quasi i passi per raggiungerlo... Raven si rialza, scatto di Volkermord e Spear di testa!!! Gut Crash!!! Nooooo!!! RRR lo salta evitandolo a gambe aperte! L'Unsterblich si gira mentre Raven salta sulla seconda corda... E va a segno con uno Springboard Roundhouse Kick!!! Volkermord barcolla, ma non cade, Raven prende ancora slancio contro le corde ed Heavy Rotation Running Crossbody!!!! Che stavolta porta il King of War a terra per il pin!

Uno... Due... Trnoooo!!! Volkermord alza una spalla e si salva...

E poi si rialza tenendo Raven in braccio!!! Ma non contento, lo solleva ancora più in alto passando a una posizione di Argentine Backbreaker per la sua Volkerstrasse!!! Noooo!!! Raven stavolta non ci sta e gli scende alle spalle... E va a segno ancora un Dropkick alla schiena! Volkermord spinto via torna alla carica mentre Raven si rialza e c'è il Discus Throw Lariat del King of War in rotazione!!! Nooooo!!! RRR riesce ad evitare che Volkermord gli stacchi la testa!!! E stavolta si lancia con tutto il suo peso su un ginocchio del KoW per un Leg Trip che costringe Volkermord in ginocchio... Per poi farlo diventare vittima di un Falling Neckbreaker!!! Volkermord è finalmente a terra e Raven ha trovato un modo per portare l'inerzia della sfida dalla sua parte, nonostante lo strapotere fisico dell'avversario, quindi raggiunge la corda più alta e si lancia con una Phoenix Swanton Bomb!!! Che colpisce in pieno Volkermord!!! Schienamento di Raven!

Uno... Due... Trnoooo!!! Volkermord lo spinge via all'ultimo!!!

Stavolta non lo solleva con sé e Raven può attaccare ancora, Volkermord prova a rialzarsi, ma prima che ci riesca, Raven lo raggiunge di corsa e lo blocca mentre si rimette in piedi... Per connettere un Running DDT! L'Unsterblich è ancora a terra e RRR non sembra avere intenzione di farlo rialzare, quindi torna sulla corda più alta... Ed è incredibile!!! Stavolta fa ruotare le mani, sopra la sua testa "chiamando" la RTL!!! E poi si lancia con il suo 450° Splash!!! Ride The Lightning!!! Boom! A segno su Volkermord!!! Red Revolution Raven schiena Volkermord con la Ride the Lightning!!!

Uno... Due... Tre!!! Noooo!!! Nessuno sta contando questo pin!!!

E' DI NUOVO GENOCIDE A INTERVENIRE COME NEL PRIMO MATCH DELLA SERATA!!!
E STAVOLTA LO FA PORTANDOSI VIA IL REFEREE IMPEDENDOGLI IL PIN!!!

Fullerton: “Clamoroso, signore e signori, Genocide ha evitato a Volkermord la sconfitta contro Raven. Il prossimo sfidante ha aiutato il campione King of War a non perdere.”

Cletus: “Sono commosso, tutto ciò è molto bello.”

Fullerton: “Cosa stai blaterando?”

Cletus: “Vuol dire che l'amore vince sempre, e va oltre la competizione. Geny e Volky Love Forever.”

Ma di amore, al momento, ce n'è davvero poco. RRR in versione cardinale con mignolo mozzato de “Il secondo tragico Fantozzi” insegue Serbelloni Mazzanti Viendalmare Genocide.

Fullerton: “Il campione Anarchy in cerca di vendetta...”

Cletus: “Perché non conosce il vero amore. Poverino!”

Fullerton: “Raven ha quasi raggiunto Genocide... Ma un attimo... che diavolo?!”

Proprio quando il romano stava per acciuffare il mascherato nei pressi dello stage, qualcuno spunta dai lati della rampa attaccando entrambi!!!

Fullerton: “LORO! ANCORA LORO!”

Cletus: “L'erba cattiva non muore mai.”

Fullerton: “DEI COMPONENTI DELL'NTO STANNO ATTACCANDO!!!”

Per la precisione si tratta di Mustafa, Ediz Gul e Milton Turco. Il trio è piombato su Raven e Genocide attaccando a sorpresa. Il membro della NDW riesce però a fuggire tra il pubblico, beccandosi però quello che noi puristi della lotta chiamiamo “calcio nel culo”.

Cletus: “MA SONO OVUNQUE!”

Fullerton: “SONO ANCHE QUI!!!”

I due commentatori hanno ragione, chissà da dove, sono arrivati a bordo ring anche Kemal, Ismail, MURAD, Hun Baldone e Ifrit. Gli ultimi tre... ASSALGONO IL TAVOLO DEL COMMENTO!!!

Fullerton: “COSA VOGLIONO DA NOI!!!”

Cletus: “LE CINTURE!!! GIÙ LE ZAMPE DALLE CINTURE!!!”

Il new Turkish order sta prendendo con la forza i titoli TWP King of War e Anarchy. Una rapina in piena regola.
Cletus, eroicamente, prova a difendere una cintura opponendosi con tutta la sua forza... ma non ci riesce.

Cletus: “Solo perché avevo le mani sudate!!!”

L'arbitro chiama ora il no contest!

Xue: "Il match si conclude in No Contest per Interferenza Esterna in 8 minuti e 24 secondi!!!"

Intanto dopo aver steso definitivamente Tripla R, anche il terzetto dello stage raggiunge l'area del quadrato. La situazione è quindi la seguente: attorno ci sono Kemal, Mustafa, MURAD, Hun Baldone, Ismail, Ifrit, Ediz e Milton in possesso delle cinture TWP, sopra c'è Volkermord, che adesso si ritrova circondato. Il pubblico sembra essere... divertito.

Cletus: “Sempre divertente vedere un figlio di buona donna finire tra le grinfie di altri figli di buona donna peggiori.”

Fullerton: “La situazione è alquanto interessante.”

Cletus: “RIDATECI I TITOLI LADRI!!!”

Volkermord non ha vie di fuga, l'nTo è sull'intero perimetro dell'apron, ed Ifrit è il primo ad entrare nel ring. Baldone si è impossessato di un microfono e prende la parola.

Hun: “Well, well, well... - passa tra le corde e il pubblico si zittisce – apri bene le orecchie, Scumbag, qui siamo tutti tra persone civili, non abbiamo nulla contro di te, tranne un sincero disprezzo per quello che rappresenti. Il mio birader Ifrit – che nel frattempo è giunto al centro del ring – non serba rancore. Semplicemente tu avevi qualcosa che ci interessava e lo abbiamo appena preso.”

Di fianco a Baldone, MURAD mostra il King of War.

Hun: “So, voglio darti una possibilità per abbandonare questo ring sulle tue gambe. Una sola, Jabremord – si toglie la bandana - Che ne dici di giocare come si fa a Bangkok?”

Il pubblico rumoreggia (un biondo 40enne immagina già donne thai con qualcosa in più).
Volkermord guardingo si avvicina ad Ifrit al centro del ring, Baldone è tra i due a distanza di sicurezza.

Hun: “Un solo colpo, big boyz, solo quando ha toccato per terra. Siete pronti.”

Baldy alza il braccio sventolando la bandana.

Hun: “Al mio via...”

Baldone lancia la bandana... PUM!!! VOLKEMORD COLPISCE BALDONE ALLO STOMACO... MA IMMEDITAMENTE È VITTIMA DI UN'OVERHEAD CHOP DI IFRIT IN PIENO CRANIO!!!
Il tedesco stramazza a terra steso dal colpo del colosso. Solo ora la bandana è a terra. Tutti corretti sti ragazzi. Baldone si ricompone ed urla al campione.

Hun: “NICE TRY SCUMMORD!!!”

Il pubblico esplode in un boato divertito, Hun lascia cadere il microfono per prendere un rabbioso slancio sulle corde... rimbalzo... ANATOLIC LEGDROP!!! Ouch!!! Buonanotte Volkermord, il resto dell'nTo entra nel ring.
Kemal si china recuperando il microfono.

Kemal: “Chi è abbastanza coraggioso o stupido da salire su questo ring? Nessuno? Neanche tu Raven?”

Inquadratura su Raven che si è rimesso su vicino alle transenne.

Kemal: “Veniamo al dunque, gente, abbiamo provato a giocare secondo le regole. Abbiamo vinto dei titoli regolarmente, ci siamo abbassati a firmare dei pezzi di carta per essere qui. E cosa ne abbiamo ottenuto? Nulla. Io sinceramente mi sono stufato, per questo ho deciso di prendere... in prestito, questa paccottiglia.”

MURAD e Mustafa alzano le due cinture al cielo. Pioggia di fischi.

Kemal: “Adesso io e miei compagni, usciremo fuori da questa arena, in compagnia dei giocattoli della TWP. E nessuno dovrà darci noie. Saranno al sicuro, non preoccupatevi.”

Non si sa da dove, adesso Ismail ha tra le braccia una valigetta metallica, dove vengono riposti i due allori.

Kemal: “Mr. Steed, hai tempo fino al prossimo show, TWP #82, per smuovere le acque, e fare in modo che il capo della NDW, Alexander Oturk, si presenti qui al cospetto del new Turkish order, altrimenti...”

Pausa scenica, mentre Ismail chiude i lucchetti.

Kemal: “Altrimenti le tue cinture finiranno nell'Oceano Pacifico – si alzano i fischi – bel modo di festeggiare due anni di attività, con dei campioni senza titolo!!!”

Furiosa reazione della platea. Ismail si ammanetta alla valigetta.

Kemal: “Alla prossima Mr. Steed, e se hai in mente di... licenziarci – sorride – beh, vorrà dire che i pesci avranno le tue cinture prima del previsto!!!”

E su queste parole, l'arena viene giù.

Cletus: “Carogne!!!”

Fullerton: “Clamoroso gentile pubblico, e adesso Steed cosa farà?”

Cletus: “Nulla! Simon non cedere, anzi, vado subito a fare un corso di immersioni, le cinte te riprendo io!!!”

E sulle immagini del nTo che si gode la sua ennesima malefatta, tra i fischi del pubblico, si chiude la puntata numero 81 del Total War Project!!![/align]
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Senblet

Leggo & Commento a caso, non pbp

- Io che sono un neofita della TWP mi faccio una domanda. I personaggi Little, crescono mai? Little Mondo ad esempio ad un certo punto della sua vita si è diplomato diventando Rory Gulak. Può succedere anche a Little Raven? Forse RRR deve andare in pensione prima!
- Militia Romana Sacra = Esposito? Sei tu expoo? Il Re Giallo è quello di Efrenis?
-
Quote:
 
Genocide: "Scusate se vi ho interrotto ragazzi, ma dopotutto... Questo match non conta niente..."
ahaha
- La THEA in TWP, ma manca la Princesa! O no? Mm
- Quanti heel ci sono? Leggo una valanga di pg fischiati.
- Solo io trovo molto strano un promo in ring prima di un match?
Quote:
 
Il new Turkish order sta prendendo con la forza i titoli TWP King of War e Anarchy. Una rapina in piena regola.

Oh, figo!
- Adoro quanto un team heel prende il comando. Come avrei voluto fare un hydra vs nTo :(
Quote:
 
"Burn baby Buuuuurn...disco infernooooo"

Canticchia felice Travis Pain.


2 Time
Posted Image

Primo FWE Champion [Bloody Roses 12/02/06 - Anthrax #14 - 28.04.2006]
FWE Cleavewind Champion [Forbidden 06 - Night of The Sighs 2006]
FWE Break It! Champion [Sunday Bloody Sunday 06 - Bloody Roses 06] Titolo Ritirato
SUM Undisputed Champion [American Psycho 24.02.2008 - Toxic 17.04.2008]
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
Commenti un po' random.

La Militia credo sia condannata a fare la figura dei coglioni per l'eternità, molto interessante l'introduzione del secondo leader della HPL invece.
Kadets al minimo sindacale ma più che sufficiente data l'assenza degli avversari. E lo dico sinceramente che mi dispiace per Cattaneo, un handler dal passato glorioso ma che ormai fuori dalla WTF vale poco più di zero.
Lilith in TWP: lascio i commenti ad altri, ma intanto spero che la Suicide Divison si ravvivi un pochettino con lei e Safiye, oltre ai pg già presenti.
Ottimo confronto tra Logan e Butler, un altro tassello importante di quello che a mio parere è uno dei migliori feud che vengono portati avanti attualmente in TWP. Però lasciatemelo dire: il match greco-romano è un po' una cagata, eh...
Amico come la merda, salta il promo e Hardaway continua la sua corsa (non credo che comunque sarebbe andata diversamente anche in presenza di un promo).
Niente male il confronto tra Academy e H4H, ho visto un Russo particolarmente ispirato e l'ho preferito nettamente a Maeda e soci.
PS: Martino merda, ti faceva schifo promare con Omega?
Storco un po' il naso sugli esiti dei miei due match: due No Contest causati da Genocide sono un po' troppi onestamente.
Il post-match con l'nTo mi ha fomentato.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Seifer
La "Concorrenza"
Pensieri random perchè a sto' giro non mi va manco a me di fare il pbp.

L'Academy per il momento non mi prende. Mi dispiace per Russo, forse devo solo metabolizzarla, si vedrà.
Lilith raggiunge Safiye nella Suicide Division: da un lato eleva, di botto, il valore della divisione femminile, dall'altro lato... il TWP è tipo la terza (quarta, se consideriamo pure la 2FH dove comunque ho sempre visto Safiye più che altro come guest) Federazione dove si rischia di riproporre la stessa rivalità. Prima volta novità, seconda volta consacrazione, terza volta in poi... ripetizione. Però, ripeto, le due prese singolarmente aiutano a crescere la divisione.
Così come l'nTo che ruba le cinture è un clichè già visto e, onestamente, non so manco quanto utile in questo momento particolare (specie perchè le cinture Trios erano già loro in maniera legittima, e Safiye avrebbe buone possibilità di vincere il titolo Suicide).
Altra cosa che critico: Genocide, in questo periodo, non ha un momentum tale da rendere davvero interessante la storia del dilemma che non sa cosa decidere, quindi farebbe meglio a rendere palesi i suoi piani (almeno circa la cintura al quale vuole concorrere) ed impiegare lo spazio negli show a fare build-up per il feud che verrà. Eccessivi due No Contest causati dal vincitore del WITA.
Mi intriga scoprire le nuove leve dell'HPL, peccato che feudino ancora con la Militia (anche se l'alchimia tra le parti c'è).
La vita è un varieté
e 'o cazz è cumm 'o rré
e io ca so' guaglione,
t'o ronco 'stu bastone sott' 'a luna
puttana comm'a ttè.

(O' tiempo se ne va - Squallor)
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
1 user reading this topic (1 Guest and 0 Anonymous)
ZetaBoards - Free Forum Hosting
ZetaBoards gives you all the tools to create a successful discussion community.
Learn More · Sign-up Now
« Previous Topic · Show · Next Topic »
Add Reply

Theme Designed by McKee91 and Lout of ZNR