Welcome Guest [Log In] [Register]
Welcome to Raven Project.


If you're already a member please log in to your account to access all of our features:

Username:   Password:
Add Reply
  • Pages:
  • 1
R-Pro/TWP "HALLOWEEN CROSSOVER³" 31/10/2017; Me, Myself & World Tag League 2017
Topic Started: Oct 31 2017, 19:57 (331 Views)
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
Lontano dalle telecamere. Siamo già stati qui spesso, la stanza è la solita, così come la scrivania e il laptop appoggiato su di essa.
L'uomo misterioso è ancora intento a redigere le sue 'Cronache della Rinascita', ma probabilmente siamo arrivati alla fine. Queste sono le ultime righe che batte, anche se non ci è dato di sapere il resto del testo.

"...E così, di fronte a tutto il Nuovo Ordine Turco e a Simon Steed, impotenti, Yusuf ha completato la cessione delle proprietà Oturk. Rendendo vani gli sforzi del nTo e segnando la rinascita dell'impero e il ritorno del Kommando."

Qualcuno poi bussa alla porta, l'uomo misterioso chiude il laptop e si alza, mostrandosi finalmente al mondo, nel caso ci fossero ulteriori dubbi, è Heinz Lieder, Der Kaiser a gridare verso la porta di farsi avanti, mentre lui si sistema su una poltrona, più comoda della sedia da lavoro.

Ad entrare e presentarsi davanti a lui, sono due figure che avevamo già visto in passato al suo cospetto, Werther Götze e Siegfried Schäuble, il Kaiser fa loro segno di accomodarsi e poi inizia a parlare.

Lieder: "Ben ritrovati. E grazie per il vostro contributo alla causa."

I due ex allievi della Baldhaus restano in silenzio, in attesa.

Lieder: "Vi ho convocati per chiarirvi meglio quanto accadrà da adesso in poi, ammesso che vogliate restare al mio fianco anche ora che sono venuto allo scoperto..."

Le sedie dove i due sono seduti diventano di colpo scomodissime, ma nessuno dei due si alza per andarsene o si azzarda a protestare.

Lieder: "Vi avevo detto che per restare ad allenarvi nelle vecchie strutture Baldhaus e per avere un futuro nel wrestling, dovevate vestire i panni dei finti Genocide IV e Genocide XL e così avete fatto finora, contribuendo alla vittoria del King of War Title del TWP di uno dei vostri originali, nella sfida contro l'altro.
E il Kaiser Heinz Lieder non è uomo da scordare le proprie promesse.
La scomparsa della Neue Deutsche Wrestling e la sua acquisizione da parte del Kommando non cambieranno niente, avete sempre lavorato per me e continuerete a farlo, sotto un nome o l'altro non fa differenza."

I due annuiscono, leggermente sollevati dalla notizia, anche se sapere qualcosa dei loro prossimi incarichi li tranquillizzerebbe ancora di più.

Lieder: "Il Quarto Genocide è il campione ora, proprio come volevo e voi dovrete continuare a proteggerlo, a partire dalla prossima sfida. I Dev Adam e MURAD non vedono l'ora di danneggiarci e lo faranno cercando di colpire il campione che abbiamo costruito. Voi siete gli unici ostacoli sul loro percorso."

Schäuble: "Noi e l'altro Genocide XL..."

A parlare è il primo finto Genocide XL, riferendosi al secondo finto Genocide XL intervenuto nel secondo anniversario del TWP, colui che ha portato l'attacco finale e la vittoria a Genocide.

Lieder: "Oh Siegfried, non temere.
L'altro XL non è uomo da avere bisogno di sapere cosa voglio da lui. Noi due siamo in perfetta sintonia, quel che io penso lui esegue, non ha bisogno di parole."

Götze: "Ci aiuterà di nuovo contro i Dev Adam e MURAD? Dobbiamo fare qualcosa per distrarli e farlo intervenire?"

Lo sguardo di Lieder si fa glaciale, serra la mascella e trafigge Götze con la sua risposta.

Lieder: "A nessuno di voi venga MAI PIU' in mente di pensare un piano o di credere di potermi dare un'idea.
Voi dovete eseguire i miei ordini. Senza discuterli. E senza pensare ad alternative sconclusionate.
Credetemi, non c'è alcuna possibilità che voi possiate pensare a qualcosa che io non ho già pensato ed escluso."

I due giovani finti Genocide si paralizzano.

Lieder: "Non possiamo più usare un altro finto XL.
La prima volta è passata, perché Steed credeva di avere la situazione Oturk sotto controllo e perché l'avversario era Völkermord., ma ora la musica cambierà. Le sue regole saranno più ferree e l'attenzione del nTo maggiore.
Non rischieremo mai più una mossa avventata come quella, quindi spetta a voi dimostrare quel che valete.
Siete stati cresciuti da Hun Baldone per essere il futuro della loro divisione di coppia. Voi due sareste dovuti essere i nuovi Dev Adam.
E ora voglio vedervi schiacciarli, dimostrate di poterli rimpiazzare. Il futuro è vostro, io ho deciso di non precludervelo, ma siete voi che dovete andare a prendervelo."

[align=center]Posted Image[/align]

Steinberg Wellness Center di New York, esterno serale.
Questa è la notte di Halloween, possiamo vedere già ragazzini ed adulti in costume, ma qualcuno entra nell'inquadratura.

“Bella fratè!”

Anche la Grande Mela conosce il miglior intervistatore di sempre: Massimo Marino.

Marino: “Laive from New York City, Massimo Marino e – indica la camera – il sempre mitico Enzo. Dieci giorni fa eravamo a Los Angles, ora semo qui. Marino Coast to Coaste, mazza che viaggio per gli USA. Comunque, Enzo, che stamo a fare qui? A pettina le bambole? A dà le caramelle a li pischelli? Certo che no, te piacerebbe cazzeggia' a New Yorke, Enzo?!”

Sorrisone di Marino.

Marino: “Semo qui in attesa dell'arrivo del new Turkish order, capito? Speriamo che sta volta nun mi pijano a pizze in faccia. C'abbiamo tante domande da fa dopo quello che è successo all'anniversario TWP...”

Massimo si ferma, perché in scena è arrivato qualcuno... un bambino in maschera?!

Marino: “E che voji tu? Er bello della diretta...”

???: “Trick or treat?”

Marino: “Che?”

Il ragazzino porge un sacchetto all'intervistatore.

Marino: “Ah, vole e caramelle... e che teniamo? Bello mio, io nun c'ho mica le chicche, le scioccolate, ar massimo te posso da du mentine per l'alito.”

Ma proprio mentre Massimo sta parlando con il piccolo, ecco che arriva un furgone, un GMC Vandura.
La livrea del mezzo non lascia dubbi su chi siano i proprietari.

Marino: “Chi è arrivato? Che il ragazzetto se è incazzato ed ha chiamato l'A-Team? Ah, no so loro, presto Enzo, seguiamoli!”

Sul furgone campeggiano due loghi: quello del new Turkish order e della Baldhaus.

Marino: “Li turchi, so arrivati li turchi.”

Il mezzo si è fermato, gli sportelloni si aprono, ed il primo che vediamo è Kemal.

Marino: “Bella birader!”

Kemal alza lo sguardo verso Massimo.

Marino: “Signore e signori, eccoce qui con il new Turkish order.”

Kemal: “Ci mancava solo questo idiota. Ismail dovevi prenderlo sotto.”

Il turco fa un gesto come a dire ai compagni di non lasciare il mezzo.

Marino: “Mazza che simpatia, iniziamo bene! Kemalle, io so felice de rivederte dopo tanto tempo, per favore, famme lavorà, la gente vuole sapè.”

Kemal: “Cosa vuole sapere? Chi ti manda? Quanto tempo intendi farci perdere?”

Marino: “Oh, oh, che so tutte ste domande? Che me rubi er lavoro? - sorride – so io l'intervistatore, te possino. Allora, sentime, er Kommando, so tornati.”

Kemal: “Nessuno sentiva la loro mancanza.”

Marino: “Gli Oturk gli hanno ceduto tutto er cucuzzaro. Che mi significa sta storia dei diritti nTo?”

Kemal: “Il signor Lieder ha acquistato un unico grande diritto... il diritto di essere pestato, massacrato, umiliato dal new Turkish order. Lui e i suoi fanatici leccapiedi, hanno tra le mani questo, una condanna firmata delle loro stesse mani.”

Marino: “Ma li mortè, stanno carichi, Enzo.”

Kemal: “Evita di fare il pagliaccio quando parli con me, chiaro? Lieder, ascolta, tu credi di aver avuto una benedizione, ma in realtà saremo la tua peggiore maledizione. Saremo una spada di Damocle che continuerà a cadere sulle vostre zucche vuote, fino a quando non resterà più nulla da schiacciare.”

Marino: “Ma sta storia come ce la spiegate? Cioè i diritti li avevano gli Oturke...”

Kemal: “Non intendo perdere altro tempo, Andiamo via.”

Kemal prova a chiudere la portiera, ma Massimo quasi si immola per impedirlo.

Marino: “E nun fa così, te prego... e poi chi ci sta lì dentro? A Safiye! Bella mia, convincili tu!”

Ma un altra voce risponde dal mezzo.

???: “Well, birader Massimo...”

Lo sportello si apre maggiormente e “nTo Mega Power” Hun Baldone fa capolino.

Marino: “Bella Hun...”

Hun: “Vuoi una dichiarazione ufficiale? Diritti, Oturk Jabruk, siamo qui per parlare di good old rassling o di materiale per white collars?”

Marino: “De quello che vuoi parlà tu, basta che ce spiegate qualcosa.”

Hun: “Gli Oturk hanno prodotto dei discutibili DVD sul lavoro dei miei birader e mio. Well, evidentemente Heinz Arschloch intende fare lo stesso, diventando il contenuto principale della collana... nTo beats KommASSO vol. 1, 2 e 3, special features Heinz che piange nel backstage dopo che THE PURE TURKISH STEEL si è abbattuto selvaggio sul suo teutonico culo ariano!”

Marino: “Gasatissimo! Ma quindi, la Baldhaus non te la danno più?”

Hun: “La Baldhaus non è un palestra, IT'S A STATE OF MIND! Non ho bisogno di una patinata palestra a Berlino per continuare la mia missione, professare tra i Kids the Art of Rassling. Io e miei birader abbiamo trovato il posto giusto dove ospitare la Baldone Beating Jabroni University.”

Marino: “E la TWP? In tutto questo che ruolo c'avesse?”

Risponde Kemal spazientito.

Kemal: “Di teatro inerme di una battaglia senza regole. Steed – guarda la camera – attento a quello che farai, questa è la mia caccia, stai lontano o rischi di farti male. Adesso andiamo via, Ismail sgomma.”

Marino: “No, che, aspettate. Sempre de fretta. Mustafa, dicce qualcosa pure tu.”

Ed anche Mustafa si “allunga” verso l'esterno.

Mustafa: “Lieder... German Guy... Small Dick...”

E il portellone si chiude, il furgone sgomma.

Marino: “Enzo! Altro che dolcetti, qui so cazzi amari pe' tutti! Namosene va...”

[align=center]Posted Image[/align]

SIGLA!

[align=center][utube]https://www.youtube.com/watch?v=THNEolxBmso[/utube][/align]

[align=center]Posted Image[/align]

Siamo nell'arena R-Pro (manco le card sapete leggere, NdVinci), sentiamo partire uno scroscio di tintinni cadenti, quindi la theme music “Diamond Sea” dei Sonic Youth,da sotto il titantron migliaia di pyros colorati accecano gli spettatori delle prime file!
È giunto il momento dell'ingresso di Diamante, il nuovo Cruiserweight Champion!
Il nostro come al solito si presenta con una cintura di fattura sconosciuta piena di patacche e brillantini sulla vita, mentre in spalla ha la sua nuova cintura da campione!
Indossa inoltre una maglietta con su scritto “You haven't unlocked this character yet”!
Batte il cinque a numerosi tifosi delle prime file, quindi con una slide sale sul ring e dal centro di questo si prende la sua ovazione!
Ad onor del vero, va detto che escluse alcune frange piuttosto calorose del pubblico, i props in suo favore sono piuttosto tiepidi, tuttavia il nostro non si scoraggia e si fa passare un microfono da un addetto a bordo ring, sentiamo cosa ha da dire!

-Allora New York, innanzitutto voglio ringraziarvi perché invece di andare a vedere Porzingis che spezza le reni ai Nuggets, avete scelto di seguire me questa sera, perciò: grazie di cuore!

Diamante si inchina, il pubblico di casa lo applaude, ma vediamo che il nostro è pronto a proseguire.

-Per me è un onore essere il nuovo proprietario di una cintura gloriosa come questa: Nandapal Klose, Selim Arkin, Tyson Hardaway sono solo alcuni dei grandi nomi che prima di me l'hanno posseduta... e vi garantisco, New York, come posso garantire a tutta l'America ed a tutto il mondo, che il mio sarà il più grande regno che la storia di questa federazione possa ricordare! Magari non posso garantire che sarà il più lungo, ma sicuramente il più grande!

WOOOOOOOOOOOOOOOOOO!

-Non temo nessuno, e per quel che mi riguarda, posso anche difendere tale cintura in qualsivoglia open challenge: d'altronde, vivo in una casa con 3 donne, e se riesco a sopravvivere a mia moglie e alle mie figlie, figuratevi se posso temere qualcun altro più di loro...

Diamante sorride, anche il pubblico si lascia andare ad una risata, partono anche vari applausi, e stavolta il wrestler mascherato è costretto a fermarsi e lasciar sfogare il pubblico prima di procedere.

-Dopotutto, già stasera qualcuno vuole banchettare al mio capezzale, sperando di farsi Condor e trovarmi carogna, ma come molti altri prima di lui, ha fatto i conti senza l'oste. O meglio, senza Il Diamante. Costui mi ha copiato il nome, mi ha copiato l'identità, e stasera non so cos'abbia in testa, forse si tratta di qualche fanatico che vuole moralizzarmi ponendosi “a specchio” nei miei confronti, nel wrestling di matti se ne incontrano tanti... Ma se così fosse, perlomeno mi fa piacere che abbia già capito tutto schierandosi dalla parte del nero, dei cattivi, in quanto si sa che il bene vince smpre, e Diamante è il più grande bene che il wrestling business abbia mai conosciuto!

Improvvisamente, prima che Diamante possa proseguire, viene interrotto interrotto dal rumore di un tuono.
Si accende il titantron, trasmettendo le seguenti immagini.


Un uomo siede su uno sgabello illuminato da un occhio di bue.
Intorno è il buio.
Due occhi socchiuse e due labbra sottili sono i soli dati riconoscibili del suo volto.
Il resto del capo è coperto da una maschera scura.

“Voi credete di conoscere ogni cosa?
Credete che tutto sia così come appaia?”

Fa cenno di ‘no’ col dito

“Nu nu nu… Errate.
Anche la luna mostra sempre una sola faccia, l’altra la tiene ben nascosta.
Niente è come sembra. Anche la cosa che potreste ritenere la più pura di questo mondo sottende sfumature che non vi sono note.
Tutti hanno degli scheletri nell’armadio…
…tutti.”

La telecamera ruota rapidamente attorno all’uomo con un effetto velocizzato, per poi rallentare di scatto quando siamo di fronte al suo volto.

“Io sono ‘aquì’ con un solo scopo. Smascherare il mascherato.
Non voglio concretamente privarlo del copricapo che indossa: io voglio spogliarlo solo della sua apparente purezza.
Diamante, parlo con te.
Vorresti avere angoli perfetti, vorresti brillare della luce delle stelle, vorresti essere impeccabile, ma sei grezzo. I diamanti non sono che carbonio che ha avuto la fortuna di non diventare Grafite.”

Solleva il capo mentre si leva in piedi.

“Il mio nome è Diamente Nero e sono qui col solo scopo di vendicarmi.
Io SO cosa hai fatto. Io conosco il tuo male, Diamante.
Io conosco i tuoi scheletri.
IO SO COS’HAI FATTO LA SCORSA ESTATE!”

Un rumore sordo di un piede che batte sul pavimento a rimprovero, per riportare sui giusti binari il discorso può essere udito fuori dall’inquadratura e Diamante Nero ghigna alzando l’indice al cielo.

“Diamante, il tuo regno di purezza è terminato.
Ti spoglierò dell’affetto dei tifosi.
Ti spoglierò della tua aura.
E infine ti spoglierò del tuo titolo.
Noi due siamo simili… eppure diversi.
Io non mi professo puro. Io sono un Diamante Nero.
Io sono il lato oscuro della Luna.
Io sono lo scheletro nell’armadio.
Ma io ora sono alla luce del sole.
E tu non puoi farci niente.
Stronzo”

Buio.
Il titantron si spegne, l'attenzione da parte del pubblico ritorna tutta su Diamante, presente sul ring.

-Come previsto, questo Diamante Nero deve essere proprio un cattivone... beh, non c'è cosa che mi piace di più che fare il culo ai cattivi, perciò come on, vieni a smascherarmi, right here, right now! Ma ricorda: se vuoi la mia maschera, dovrai prenderti anche il mio scalpo!

Diamante si spoglia delle cinture e della maglietta, lanciandola ad un fortunato fan della prima fila, è già pronto per lottare!

E allora ecco entrare il “diamante nero”, il contendente al titolo. Notiamo che il suo costume, la sua maschera e tutto il resto, sono esattamente uguali a quelli del campione, solo di color nero. La reazione del pubblico è... quasi indifferente. Si sa ancora troppo poco su di lui per schierarsi pro o contro. Ma ecco il colpo di genio... RUBA I DOLCETTI A DEI RAGAZZINI!!! Diamante Negro ha sgraffignato delle caramelle a dei bambini vestiti da Halloween, che carogna! I fischi arrivano.

Operazioni di rito, e lo scontro tra diamanti può iniziare.

DIN! DIN! DIN!

1st Match - R-Pro World Cruiserweight Title:
Diamante Azul © vs. Diamante Negro


I due lottatori si studiano gironzolando attorno al centro del ring. Affondo e clinch, e D. Negro riesce a mettere l'avversario all'angolo, ma D. Azul inverte le posizioni, lanciandolo successivamente all'angolo opposto.
D. Azul lo segue, provando a colpirlo, ma D. Negro evita l'impatto salendo sulle corde e... MOONSAULT!!! Salto mortale all'indietro, D. Negro si proietta alle spalle dell'avversario.
D. Azul si volta subito dopo, ma il suo “doppione” è andato sulle corde per prendere lo slancio. L'azzurro prova a colpire il nero con un Lariat, però fallisce.
D. Negro va quindi alle corde opposte, provando a sua volta a colpire l'avversario, ma D. Azul lo prende per il braccio, portandolo al tappeto e chiudendolo in un'ARMLOCK! D. Azul tiene l'avversario al tappeto, ma D. Negro riesce eseguendo una rotazione in avanti a liberarsi dalla presa... e ribaltare in un pin!

1...
2... stop!

L'azzurro esce dal pin, il nero lo rialza spingendolo alle corde e andando a segno con un DROPKICK!
Lo sfidante si rialza subito dopo, il campione reagisce, lo prende per il braccio, lanciandolo subito dopo alle corde, prova un Superkick, ma D. Negro si abbassa! Poi si sposta alle spalle dell'avversario... per cinturarlo... GERMAN SUPLEX HOLD!!!

1...
2... No!

Solo conto di due, e D. Azul rotola all'angolo. D. Negro non gli da scampo, lo attacca con una serie di calci a terra. Il nero rialza l'azzurro all'angolo, serie di colpi al busto, e poi indietreggia per prendere la rincorsa e colpire... ma D. Azul alza la gamba... BIG BOOT!!!
Lo sfidante indietreggia toccandosi il volto mentre il campione sale sulla seconda corda. Si posiziona in piedi e... D. NEGRO AFFONDA UN SUPERKICK! D. AZUL CADE CLAMOROSAMENTE FUORI DAL QUADRATO!!!
Il campione casca fuori dal ring, rimettendosi in piedi nonostante il colpo. Nel frattempo però l'avversario sale sulla terza corda, si prepara per un salto fuori dal ring... MA GUIZZO DI AZUL! CON UN BALZO SMUOVE LE CORDE! D. Negro perde l'equilibrio e cade sull'apron, D. Azul ne approfitta e prendendolo per la gamba lo tira fuori dal quadrato. D. Azul rotola successivamente all'interno del quadrato, dove si allontana per attendere che l'avversario si rimetta su... scatto... TOPE SUICIDA!!! Volo tra le corde verso l'esterno!!!
Il pubblico impazzisce per D. Azul, che si rimette su e spinge D. Negro nel ring, schienandolo subito dopo.

1...
2... No!

Niente da fare, lo sfidante si salva.
Il mascherato azzurro si rimette in piedi, ma il mascherato nero ha una reazione rabbiosa e a furia di colpi lo pressa contro l'angolo più vicino. D. Negro continua la sua azione, sale sulla seconda corda ed inizia a colpire alla testa D. Azul... serie di pugni... 1... 2... 3... 4... 5... stop!
Il campione in carica reagisce colpendo con una serie di gomitate. D. Negro perde l'equilibrio, D. Azul quindi lo spinge via, facendolo cadere dall'angolo! Sale poi sulla terza corda, lanciandosi verso l'avversario, ELBOW DR... No! A vuoto!!! D. Negro evita e scatta successivamente alle corde, ma D. Azul prova a sorprenderlo con un Lariat... a vuoto! Il campione attende il ritorno dello sfidante, che si è lanciato alle corde opposte... E D. AZUL VA A SEGNO CON UN ENZUIGIRI KICK!! PRESO IN PIENO! D. Negro barcolla e D. Azul scatta poi verso le corde... MA D. NEGRO LO COLPISCE CON UN TOE KICK! E POI LO AVVILUPPA IN UNA MANOVRA... GORY SPECIAL!!! PIN!!

1...
2...
2,9NO!

Per pochissimo, D. Negro sfiora la vittoria.
D. Azul rimane al tappeto, mentre l'avversario se la prende con l'arbitro.
D. Negro rialza poi l'avversario, Irish Whip.... MA D. AZUL CONTRATTACCA AL RIMBALZO... DIAMOND CUTTER!!! Ace Cutter dal nulla!!! Il campione si rialza, spinge l'avversario contro l'angolo, “fissandolo” ulteriormente con uno SHORT-RANGE KNEESTRIKE! L'azzurro porta il nero al centro del ring... reazione dello sfidante, ancora un Toe Kick e poi... SHORT-RANGE LARIAT!!!
D. Azul crolla falciato al tappeto, e lo sfidante si dirige velocemente sulla terza corda!
LIONSAULT DI D. NEGRO... NO! D. AZUL ROTOLA VIA!!! D. Negro va a vuoto, ma cade in piedi, ma è inutile... D. Azul lo attacca chiudendo una EMERALD FLOWSION!!! Mossa a segno, ma ancora niente pin, D. Azul si rialza, sistema D. Negro... L'uomo diamante si accarezza la gomitiera destra, come a lucidare il diamante che vi è sopra, quindi inizia ad attaccare... DIAMOND CASCADE!!! Pioggia di gomitate e pin...

1...
2...
3!!!

Il match si è concluso!

Diamante Azul b. Diamante Negro (9:55) con la Diamond Cascade difendendo il titolo.

Il Diamante originale ha sconfitto la sua “copia oscura”, e può quindi festeggiare. Qualcuno dello staff gli passa un cestino, e il campione può quindi distribuire caramelle al pubblico.

[align=center]Posted Image[/align]

[utube]https://youtu.be/ssB5kpI6aoo[/utube]

Sullo schermo parte la seguente canzone, l'arena viene avvolta dal buio allo spegnersi delle luci.
Il maxischermo si accende, un ambiente in bianco e nero, l'interno di quella che pare essere una stanza ospedaliera.

Seduta su una sedia a rotelle la Fanciulla con la Maschera Felice la fa ruotare su se stessa, tenendo una mano in fuori e facendola danzare.

Un uomo seduto su un lettino gioca con un cubo di rubik mentre fuma una sigaretta, in piedi mentre si avvicina alla telecamera c'è Alpha Jack.
Lo Stray Dog si avvicina all'obbiettivo sorridendo.
Ha in mano una tazzina da thè sbeccata.
Ci beve e poi la getta via:"Bentrovati piccoli miei, avete sentito la mancanza dello zio Jack?
Oh oh oh, lo zio Jack ha sentito la vostra mancanza, tantissimo, sono andato via, siamo andati via e pensavamo di avervi lasciati in buone mani.
Noi ne eravamo convinti, volevamo fare in modo non sentiste troppo la nostra mancanza e invece..."

L'uomo con il cubo, Castiel ovviamente, si alza e va verso la ragazza sulla sedia:"Siamo dovuti andarcene" dice il Magnum Mage:"Spesso è necessario cadere e spezzarsi perché le ossa si rinsaldino più forti.
Esistono numerosi riti che impongono a chi vi partecipa di soffrire e crollare" tende la mano alla ragazza che la prende e si alza in piedi, danzando con lui:"Solo che come soffrire per gente come noi?
Come cadere?
Come spezzi chi cammina nel dolore e respira nella sofferenza?"

Jack si passa la mano sulla testa rasata:"Abbiamo vissuto come una famigliola felice, abbiamo abitato in una piccola fattoria" Jack fa il segno di un tetto con le dita:"La torta di mele, il Superbowl, la spesa al supermercato oh quanto siamo stati Americani!"

Castiel lascia la ragazza che compie un giro su se stessa e poi si siede sulle proprie ginocchia in modo scomposto:"Abbiamo sofferto molto ma...ma non siamo qua per questo, oh no, volevamo solo darvi un saluto e quindi ci siamo sentiti obbligati a farlo.
Ma ora dobbiamp parlare di altro"
Castiel solleva il cubo di rubik e lo sbatte contro l'obbiettivo.

Le luci si riaccendono, parte Unsetting Difference, Castiel Caliburn e Alpha Jack sono sulla rampa e scendono verso il ring, il secondo ha la maschera sul viso ma arrivato sul ring se la toglie sorridendo verso il pubblico, Castiel si piazza prima sul paletto e poi osservando il pubblico scende e si avvicina a Jack.

:"Questa è arte signori avete visto?
Musica di altri tempi, filtro in bianco e nero, al Sundance si staranno già masturbando per una roba così" Jack spalanca un braccio dopo aver parlato chiamando a se l'heat e come sempre la ottiene.

:"Vi emozionate all'idea che sia tornato vero?
Purtroppo siamo finiti in secondo piano rispetto alla collezione di cazzoni iguainati che abbiamo.
Questo feticismo di merda coi draghi poi è quasi imbarazzante.
E stasera, almeno, non ci troviamo contro i più imbarazzanti"

Castiel si fa girare delle carte tra le mani.

:"Oh lo so, potrei ridere di una coppia di tizi che per farsi notare usano canzoni del cazzo e personaggi falliti.
Ah cazzo" Jack si appoggia alle corde:"E non scherzo, pensateci bene, non sono realmente il peggio che c'è qua stasera.
Tra le puttane portate apposta qua dentro per il feticismo del corvetto e uno dei campioni più ridicoli mai visti...oh no, andiamo, ne abbiamo avuto almeno uno peggiore.
Insomma tra tutti i partecipanti a me e Cass è andata anche bene.
Allora, chissà che figata essere gli scarti dell'nTo eh!?
Un intera carriera ad essere trattati come le ruote di scorta della più grande stable del mondo ed ora per riuscire ad avere il rispetto e l'affetto di mamma e papà vi siete fatti mettere delle buffe maschere come i bimbi con il vestitino della domenica e siete qua.
Maximo Chavarro ed Eddy El Profeta, non avete fatto molta strada, quante volte l'nTo stesso vi ha trattati come merde?
Cazzo ricordo male o uno di voi due è stato preso a sprangate proprio dalla vostra famigliola felice?
E pensate un pò"

Jack indica la camera che gli si avvicina:"Non è il peggio che accadrà grazie all'nTo.
Siamo stati a nanna troppo tempo e ora siamo qua per divertirci e purtroppo potremmo esagerare un pochino, manderemo a Kemal e Safiye un kebab di scuse"

Castiel mette via le carte e si avvicina a sua volta:"Ogni storia inizia da un primo capitolo, non distraetevi, potreste non capire l'epilogo"

I due escono dal ring e si allontanano, Jack reindossa la maschera nel farlo.

[align=center]Posted Image[/align]

Siamo davanti ad una facciata di un palazzo fatiscente. Sopra una porticina si vede un'insegna luminosa che alterna le luci accese e spente sul nome del locale: Dungeons & Dragons.

Dall'interno del locale arriva una forte musica:

[align=center][utube]https://www.youtube.com/watch?v=lrRmgbchiGY[/utube][/align]

La telecamera fa il suo ingresso. Luci rosse e strani rumori che diventano sempre più chiari. Delle frustate e delle urla di piacere. Un paio di donne vestite con stivali di latex passano davanti alla telecamera che finalmente raggiunge i protagonisti di questo promo.

???: Ho capito in che tipo di Dungeon siamo capitati. Ma I draghi?

???: Vanno di moda

Ediz Gul o meglio, Milton Vanilli sembra essere sempre più perplesso del luogo in cui è stato portato da Milton Turco, il fu Maximo. Sul tavolino due drink e le cinture Intercontinental Jr.

Vanilli: non capisco ancora perché tu mi abbia portato qui...

Turco: dobbiamo entrare in clima, conoscere i nostri avversari. Dobbiamo abbandonare i frizzi e i lazzi anni 80 e toccare l'oscuro...

Vanilli: non ne sei convinto nemmeno tu?

Turco: ...no, nella mia mente sto cantando 99 Red Ballons per tirarmi su il morale. Sinceramente...speravo nei Salseros. Sarà che li abbiamo già battuti, sarà che avevo già contattato una valletta per mostrare che abbiamo materiale migliore del loro...

Vanilli: oddio stai diventando un depresso...sembri...sembri Caliburn

Turco: OH NO! No no no, dobbiamo rimanere noi stessi...ma sono stufo di essere preso come un pagliaccio. Siamo gli Intercontinental Jr Champ, meritiamo rispetto. Solo perché mi nascondo sotto una maschera e sono così "particolare" non merito di essere sottovalutato. Non vedo perché solo chi parla di dolore, strazio, sofferenza debba essere preso sul serio...siamo la Jr Force del nTo per Dio!

Ediz è evidentemente sorpreso da questo Milton Turco

Vanilli: hai già dimostrato in passato di battere due avversari temibili...non ti ricordi la scorsa Tag League?

Turco: hai ragione, ma non voglio fermarmi al primo turno...voglio arrivari in finale!

Vanilli: e allora abbiamo solo una cosa da fare. Dobbiamo battere Caliburn e Therakiel. Dobbiamo dimostrare che siamo due High Flyer migliori di loro. Dobbiamo cacciare la preda grossa, i primi vincitori del Me, Myself and World Tag League così inizieranno a prenderci sul serio! Usciamo da questo posto che mi viene la depressione...

Turco: Si Ediz! Hai ragione...usciamo...mmm però non vuoi nemmeno due frustate?

Vanilli: NO!

Turco: Ok! Andiamocene da qua, non facciamoci cambiare dai nostri avversari. Rimaniamo noi stessi, Siamo gli International Jr Champ, siamo la Milton Jr Force! Andiamo, c'è una serata revival con Samatha Fox e Sabrina Salerno come ospiti qua vicino...

Milton Turco afferra la cintura e un borsone che aveva li vicino a lui. Milton Vanilli sembra incuriosito non avendo notato prima il borsone.

Vanilli: Scusami Milton, ma li dentro cosa c'è?

Turco: Il mio myself, la mia controparte...il mio Therakiel!

Vanilli sembra non capire. Milton Turco apre il borsone tirando fuori...

Turco: Ti presento Miguel!

Milton Turco afferra un pupazzo rosa peloso con un paio di evidenti baffi posticci sul muso. Turco in un'immagine che ricorda qualche film molto hardcore infila la mano nella fessura del pupazzo.

Ediz osserva il pupazzo e poi osserva Milton Turco...e tira un sospiro di sollievo.

Vanilli: Meno male...mi stavo preoccupando ed invece fortunatamente...sei sempre te stesso.

Milton Turco, Milton "Ediz" Vanilli e Miguel escono dal Dungeons & Dragons mentre di sottofondo le frustate e il rumore dei tacchi continua a mixarsi con la colonna sonora.

[align=center]Posted Image[/align]

Dopo un gustosissimo opening, inizia finalmente l’edizione 2017 della Me, Myself & World Tag League! Il primo round vedrà scontrarsi la Milton Jr. Force contro i temibili Rise of the Fallen! Risuona “Girl You Know It’s True” di Milli Vanilli ed è il primo team composto da Milton Turco e Milton Vanilli a farsi strada verso il ring: applausi per i due lottatori che hanno divertito e fatto ridere i fan di tutte le età e che ora raggiungono il ring di gran carriera per poi attendere i loro avversari… Che non tardano ad arrivare! Risuona “God’s Gonna Cut You Down” di Johnny Cash e sono i due Rise of the Fallen a comparire sullo stage: da un lato Castiel Caliburn, dall’altro il non più misterioso Therakiel, rivelatosi essere proprio quell’Alpha Jack che ha sancito il suo ritorno in R-Pro attaccando Kain de Roland durante l’ultimo show del Total War Project e che ora intende portare avanti la sua particolare opera di pulizia della federazione. Ma ora è tempo di lottare e sul ring restano Castiel e Milton Turco… Il match ha inizio!

2nd Match - Me, Myself & World Tag League 2017 - Round 1:
Milton Jr. Force (Milton Turco & Milton Vanilli) vs. Rise of the Fallen (Castiel Caliburn & Therakiel)


Castiel propone subito un Clinch a Milton che però gli fa segno di no col dito e inizia a girargli attorno… Castiel lo segue con lo sguardo, i due si studiano… E poi è Milton che propone un Clinch a Castiel! Caliburn sembra piuttosto contrariato dall’atteggiamento di Turco ma alla fine accetta… E si fa fregare da Milton che invece lo colpisce con un Toe Kick che lo fa piegare in due! Milton inizia subito a colpire Castiel con una serie di colpi al volto e poi lo lancia alle corde con un’Irish Whip, ma Castiel reversa e stende subito Milton con una Short Arm Clothesline! OUCH! Milton cade a terra mentre Castiel si dà lo slancio alle corde e colpisce poi l’avversario con uno Shining Wizard mentre questi si stava rialzando! Subito tentativo di pin! One, two and NO! Milton kicks out!

Castiel non si dispera e solleva nuovamente l’avversario, serie di pugni al volto per stordirlo e poi Irish Whip, questa volta all’angolo! Castiel attende un paio di istanti e poi si lancia su di lui con uno Shooting Star Pelè Kick! ECCELLENTE! Milton barcolla in avanti, Castiel lo afferra… RITUAL SACRIFICE! E adesso c’è ancora il pin! 1…2…NO! Nulla da fare! E allora Castiel va a dare il cambio a Therakiel che lentamente entra nel ring e attende che Milton Turco si rialzi… E poi lo colpisce con un violentissimo Lariat! E un altro! E un altro ancora! L’ultimo colpo ha quasi decapitato Milton che resta a terra incapace di reagire e allora Therakiel lo solleva… URANAGE BACKBREAKER! DOG BITE A SEGNO! E ora c’è nuovamente il pin! 1…2…NO! Interviene Milton Vanilli a salvare il suo tag team partner interrompendo il pin! E ora infierisce su Therakiel con una lunga serie di Stomp!

Ora anche Castiel entra nel ring ma Vanilli fugge via e si lascia inseguire da Caliburn mentre sul ring Milton Turco può recuperare energie… Ma anche Therakiel si sta rialzando e va a risollevare Milton Turco… Che lo colpisce con un Eye Poke! Therakiel molla la presa e Milton ne approfitta per colpirlo con un Dropkick! Therakiel barcolla ma non cade e allora Turco va a segno con un altro Dropkick! E poi un altro ancora! Finalmente Jack cade a terra e allora Milton Turco va al suo angolo dove è tornato anche Milton Vanilli e gli dà il cambio! I due decidono però di agire in coppia, vanno a risollevare Alpha Jack… Double Toe Kick e Double DDT a segno! E ora Vanilli prova il pin mentre Turco torna al suo angolo!

1!!!
2!!!
3NO! Nulla da fare!

Therakiel alza una spalla ma Milton Vanilli non demorde e si sbriga a salire sulla terza corda attendendo che Jack si rialzi… E POI VOLA SU DI LUI CON UN MISSILE DROPKICK! Jack colpito e affondato! E ancora pin a seguire! 1…2…3NO!!! Ancora kickout da parte di Therakiel che però ora è decisamente in difficoltà e Milton Vanilli se ne accorge decidendo di salire ancora una volta sulla terza corda… LEAP TO FAITH! FROG SPLASH!

NO!

Jack ha alzato le ginocchia e l’impatto per lo stomaco di Milton Vanilli è devastante! Il lottatore della Milton Jr. Force rotola dolorante per il ring mentre Therakiel lentamente si porta in piedi… E si lancia per un Running Knee Strike su Milton che si stava rialzando! BULLET IN THE HEAD! Che colpo! Milton crolla nuovamente a terra e Therakiel tenta il pin!

1!!!
2!!!
NO!!! Ediz Gul resiste!

Therakiel allora torna al suo angolo e dà il cambio a Castiel che stavolta sale direttamente sulla terza corda dando le spalle a Ediz a terra… E VOLA PER LA BLIND FAITH! CHE MOSSA!!! Castiel atterra di schiena su Milton Vanilli e resta lì per il pin!

1!!!
2!!!
3NO!!! Vanilli alza una spalla!

Ma Castiel vuole chiudere la contesa, attende che Milton si rialzi e poi connette con la Hollow Point! NO! Vanilli si abbassa all’ultimo istante e manda a vuoto Castiel, quindi si rialza e… BK BOMB OUT OF NOWHERE! Castiel è a terra e Vanilli corre al suo angolo per dare il cambio a Milton Turco! Quest’ultimo si lancia nel quadrato e va a prendere in consegna Castiel… DRAGON SUPLEX A SEGNO!!! Milton vuole però essere sicuro che Castiel non sia in grado di reagire e allora lo solleva ancora una volta… Snap DDT! E stavolta Castiel non ne ha davvero più… Milton lo solleva e se lo carica in spalla… LA SALAMANDA IN ARRIVO!

NO!

Castiel si riprende e inizia a scalciare finché non riesce a scivolare alle spalle di Milton Turco, lo spinge via e prova a raggiungere il suo angolo ma Milton lo blocca afferrandolo per una gamba… MA CASTIEL USA LA GAMBA LIBERA PER COLPIRE MILTON TURCO CON LA BARAKIEL SPIN! Milton crolla a terra e Caliburn può finalmente dare il cambio a Therakiel! Jack entra di corsa nel ring e stende subito Milton Turco con una Clothesline! E poi un’altra! E un’altra ancora! Interviene anche Milton Vanilli! MA THERAKIEL LO ANTICIPA CON UN DISCUS STRONG STYLE LARIAT! MDK A SEGNO!!! Vanilli è stato messo totalmente KO e allora Therakiel può concentrarsi su Milton Turco che è ancora KO al centro del ring… Solo dopo qualche istante il membro della Milton Jr. Force dà segni di vita e inizia a rialzarsi…

MA COSA STA SUCCEDENDO FUORI DAL RING?!?

Un fan ha scavalcato le transenne e sta salendo nel ring armato di sedia! Non possiamo capire chi sia perché per l’occasione di Halloween si è travestito e indossa un costume con tanto di maschera che lo fa sembrare uno scheletro in tutto e per tutto, ma possiamo solo vedere che ha un accenno di pancia piuttosto prominente!

Posted Image

Il fan misterioso resta qualche istante in mezzo tra Milton Turco e Therakiel!

E POI COLPISCE MILTON TURCO CON UN CHAIRSHOT AL VOLTO! Milton crolla a terra e l’arbitro non ha altra scelta… Chiama la squalifica per i Rise of the Fallen! Jack capisce tutto e si lancia verso l’uomo misterioso che però rotola prima di subito fuori dal ring e inizia ad allontanarsi velocemente verso il backstage mentre Jack gli intima di tornare indietro… E ora si toglie la maschera!

E’ KAIN DE ROLAND!!! KAIN DE ROLAND E’ COSTATO LA SQUALIFICA A JACK E CASTIEL E LI HA FATTI ELIMINARE DAL TORNEO!

Milton Jr. Force b. Rise of the Fallen (9:23) per squalifica.

Kain non è rimasto a guardare ed è passato al contrattacco dopo che Jack gli ha dichiarato guerra! La Milton Jr. Force passano fortunosamente il primo round del torneo, mentre per Alpha Jack si apre uno scenario inaspettato e la resa dei conti tra lui e Kain de Roland è sempre più vicina!

[align=center]Posted Image[/align]

Una conferenza stampa è stata organizzata di tutta fretta nel backstage. Un piccolo leggio è stato montato con microfono e un piccolo gruppo di "giornalisti" si è riunito per ascoltare.

Non è chiaro chi abbia richiesto la conferenza o perché. Andiamo a vedere.

Passano alcuni minuti e i presunti giornalisti iniziano ad annoiarsi. Una porta si apre poco più in là e ne escono i tre dell'Academy vestiti da dottori.

Un addetto li introduce:

"Signori e signore, Dottor Snow, Dottor Cile e Dottor... Dottoressa? Dottor?"

"Atlas!" Taglia corto l'exotico che prende posto presso il leggio.

"Buonasera" inizia il Principe "ecco il referto medico di Danny Dozer"

Si schiarisce la voce con un colpo di tosse prima di continuare.

"Danny ha subito gravi contusioni nel nostro ultimo scontro. È stato ricoverato e posto sotto osservazione. La prognosi non è delle migliori purtroppo..."

Atlas scuote la testa.

"Purtroppo Danny soffre di un grave caso di...di... scusate, non riesco a continuare... Dottor Cile?"

Tito Canales si fa avanti dando una pacca sulla spalla del Principe.

"Danny Dozer soffre di un grave caso di... ESSERE UNA NULLITÀ! E SIAMO TUTTI FELICI CHE SIA ALL'OSPEDALE!"

-clap clap-

Un applauso lento dal fondo della sala.
Ad eseguirlo è Sami Maeda, il Rock 'n' Rolla tiene i piedi su una sedia davanti a lui, chiodo oltre al solito abbigliamento, i sempiterni occhiali da sole e la bandana in testa.

Maeda si alza, tiene l'indice alzato e da una sedia a fianco prende un microfono:"Sapete, c'é una cosa divertente ed una meno.
La prima è che tutto questo è esattamente quello che ci si può aspettare da una ragazzina con problemi di pubertà e da Prince Atlas.
Tu non ho ancora capito chi sei"

Sami indica Snowcrash:"È divertente perchè tutto questo ha un aroma di disperazione e timore che quasi ti entra nello stomaco.
Avete colpito duramente gli Heel 4 Hire, e lo avete capito.
Nessuno ci colpisce duramente perché nessuno è alla nostra altezza, mai.
E lo sanno, ogni volta che ci sputano addosso il loro disprezzo lo fanno perché sono infastidi da questo" indica il viso:"Questo sorriso capace di emozionare le loro donne e irritargli il culo al pensiero di non essere noi.
E voi tre, i tre Marmittoni del ridicolo, ci avete colpito.
Avete colpito uno di noi tanto da toglierlo dal ring chissà per quanto, e ora siete qua a sembrare la Suck Dinasty mentre vi vantate di un colpo di fortuna.
La differenza tra dei falliti come voi e gente con i controcazzi come noi."

Maeda alza la mano prima che l'Accademy si faccia avanti:"Una cosa meno divertente ricordate?
Ecco la cosa meno divertente è che solo per questa sera sono qua a parlare, dalla prossima volta ci sarà anche Drew e penso che infilerà la testa di ognuno di voi nel culo dell'altro.
Sarete un perfetto Human Centipede di falliti.
E allora diverrete interessanti da vedere, stronzetti"

Maeda fa ruotare il microfono e sorride, prendendosi i flash dei fotografi :"Comunque ora che siete 3 contro due forse riuscirete a durare più di un opener forse"

Tito Canales ha uno scatto d’ira. Scalcia di lato il leggio che cade in terra. È quasi pronto a lanciarsi dal palchetto verso il pubblico ma la security e gli stessi membri dell’Academy lo fermano. Senza microfono Atlas urla la risposta a Maeda.

“Ridi Sami, ridi! Voglio vederti ridere quando elimineremo anche Drew e resterai solo. Resterai solo SAMI! SOLO!”

La security costringe i tre dell’academy nel backstage mentre Sami se la ride.

[align=center]Posted Image[/align]

Siamo nel backstage, nello spazio dedicato ai Twin Dragons. Appoggiato al muro, con le braccia incrociate sul petto e la testa leggermente china c'è DarKhaos mentre DK ha una posa più rilassata, ma sempre all'erta. I due sguardi s'incrociano.

DK: "La maschera del Fallen Dragon.
Che vicenda paradossale. Una maschera leggendaria fa il suo ritorno sulla scena contro due maschere spaventosamente insignificanti. Li definirei risibili, se solo non li trovassi patetici. Due ballerini che insudiciano il ring con la loro mera presenza, il motivo per cui questa disciplina non viene presa sul serio. I lottatori sul ring, i pagliacci nel circo,i ballerini in fondo al fiume: questo è l'ordine naturale delle cose. E questa sera noi ristabiliamo l'ordine, riportiamo la disciplina rendendo questo palcoscenico più simile a quello che dovrebbe veramente essere.
Mi duole che ciò non avvenga più in Giappone, quella terra di estremi. Da un lato sono gli adorabili folli che hanno dato al mondo match contro pupazzi e uomini invisibili, ma sono anche quelli che prendono più sul serio la lotta, il combattimento. E questo piccolo microcosmo di oggi avrebbe riproposto in piccolo il macrocosmo nipponico: da un lato, il ridicolo, il patetico e noi dall'altro, una storia che il pubblico nipponico avrebbe adorato. Ma questo non è un manga sportivo. Non ci saranno power-up per dei ballerini. Questa è la realtà. E la realtà è che qui ci sono due guerrieri che hanno speso anni e anni della loro vita ad affinare le loro capacità. Si, se questo fosse un manga di un mangaka di terz'ordine, loro avrebbero una speranza. Ma la natura c'insegna che l'esperienza, la tecnica, la forza e il talento non si battono con una risata. E come disse Feynman, la natura non può essere imbrogliata. E da Tokyo finiamo infatti a New York. La città in cui DarKhaos e Rocky da soli registrarono un tutto esaurito al Madison Square Garden con niente se non il carisma e l'abilità. Ed oggi siamo ancora qui. La città che accolse i due è pronta ad accoglierci ancora una volta, privando i Los Salseros della loro ultima arma, del supporto del pubblico.
E i ballerini saliranno sul ring, come agnelli condotti all'altare per essere sacrificati alla nostra grandezza davanti a un pubblico adorante.
...
La maschera del Fallen Dragon ti dona, amico mio."

Darkhaos si gratta il mento e si mira allo specchio. Deve essere una sensazione nuova quella che prova.

Darkhaos:“ Prima di iniziare questo percorso, questo torneo che cosi bene conosco, devo ringraziarti. Se non fosse stato per te probabilmente non avrei mai più calcato queste scene e devo dire mi andava anche bene così. Ma tu sai cosa voglia dire essere un guerriero, e quel fuoco, quella fiamma che noi abbiamo dentro, non ha interruttore ed alla fine rischia di bruciare noi stessi se non viene sfogata, avevo bisogno di dar sfogo ancora una volta al guerriero, al drago dentro di me, e grazie a te, grazie al nostro allenamento, grazie a questa maschera ho ritrovato una via, una nuova via.”

Darkhaos ora si volta verso Dk

Darkhaos:“ Quanto a loro, il fatto che la loro entry sia una canzone di Ricky Martin, tralasciando l’ orrido gusto musicale, mi sdegna, il nostro ritorno sul ring contro due macchiette del ring, contro due rane saltellanti, qualunque cosa che stasera non sia un nostro squash ai loro danni, sappi lo vivrei come un affronto personale. C'è un tempo per ogni cosa. C'è un tempo per ridere, un tempo per ballare e un tempo per combattere. E stasera non siamo qui né per ridere né per ballare.
Ognuno di noi ha, singolarmente, più esperienza dei nostri avversari messi insieme. E quello che per loro sarà nuovo, per noi è solo storia già vissuta. Quanti ne abbiamo visti come loro? Quanti ne abbiamo affrontati E sconfitti? Avrebbero potuto avere una speranza se noi fossimo stati un team creato a caso, frutto della presunzione e dell'ingordigia di titoli. Due singoli che lottano insieme, ma non una squadra
E noi ci siamo conquistati sul ring, la nostra alchimia, battaglia dopo battaglia, guerra dopo guerra. E andremo in guerra, ma non lasceremo vittime. Non ci sarà alcuna indulgenza, non in quel ring, non in quel palazzetto. Non a casa mia. Saremo al Colosseo, saremo i leoni e loro saranno le vittime e spinti dalle urla dei fans, dai nostri, dai miei fans, vedremo i loro pollici in basso e li finiremo. Uno dopo l’ altro, io e te, come squadra. Come un unico guerriero, un unico drago .”

Dk annuisce

DK: "Ma noi siamo stati una squadra molto prima di formalizzare il tutto. Non ci sono sorprese tra Dk e DarKhaos, non ci sono screzi, non c'è invidia, non c'è instabilità. Due facce della stessa medaglia che si fondono per generare qualcosa di più grande e inarrivabile.
Ammiro chi vive per qualcosa. Vivere per la danza, essere soddisfatti nel suscitare il riso altrui è una scelta di vita che, a modo suo, merita rispetto. Ma oggi chi vive per la danza e il riso affronta chi vive per la lotta; costoro portano un coltello da burro in uno scontro a fuoco dove noi abbiamo una batteria anticarro.

Darkhaos “ L’ unica loro cosa buona è quella meretrice si portano dietro, piacevole per gli occhi almeno, e semmai avessi qualche scrupolo in caso di suo inserimento nel match…. Pensa che sia Angel.”

Dk:” Di lei allora non rimarrà un solo capello. Niente deve mettersi in mezzo. La storia è semplice: ci siamo noi e ci sono le cinture di coppie. Tutto il resto sono note a pie' di pagina, incidenti di percorso.”

I due hanno un ghigno che non promette nulla di buono. Si fissano, battono reciprocamente il loro pugno come a caricarsi.

Darkhaos:” Ricorda. Stasera per loro, dovessimo andarli a cercare sino nell’ Ade non ci sarà.. Nessuna fuga, nessuna resa…”

DK:” nessuna pietà.”

[align=center]Posted Image[/align]

Luce soffusa rossa nella stanza, emanata da diverse candele disposte in cerchio sul pavimento, con il fumo a salire dalle candele e creare una leggera nebbia illuminata, ideale per un'atmosfera mistica.
In sottofondo, una musica tribale, rudimentali strumenti a percussione e a fiato, il ritmo molto cadenzato e costante, dona a tutto il quadretto epicità, sembra si stia per partecipare a un rito voodoo in una giungla, ma dai colori caldi invece di quelli tipici.

Nell'inquadratura, finalmente viene ripreso un uomo, seduto su uno sgabello, impossibile riconoscerne le fattezze, celate da una maschera degli stessi colori della nube che lo circonda, il giallo e il rosso ridondanti nella stanza. Oltre alla maschera, l'uomo indossa un mantello, che si gonfia e gli ricade sulla schiena quando si alza in piedi, ma solo per poi piegarsi nuovamente, nella classica posa del Pensatore, pugno chiuso sotto il meno e schiena curva, riflettendo evidentemente sulla sfida che lo attende.

Poi, sullo sfondo, compare un altro uomo, anche lui vestito degli stessi colori del precedente, questi arriva da un'altra stanza e muove lentamente la testa da una parte all'altra per visualizzare al meglio l'intero scenario, prima di avvicinarsi al Pensatore e allo sgabello

Pensatore: "Maestro... Siete voi... Sono finalmente pronto..."

Il Pensatore si rivolge con reverenza al suo Maestro e il tono della sua voce è greve, il Maestro a questo punto si appoggia con una mano allo sgabello, prima di prenderlo con entrambe...

E SPACCARLO SULLA SCHIENA DEL PENSATORE CHE STRAMAZZA A TERRA!!!

Maestro: "CABRON!!! QUANTE VOLTE TI HO DETTO DI NON FUMARE QUI DENTRO?!?!?
ACCENDI QUELLA MALEDETTA LUCE RICA!!!"

Nella stanza entra una terza persona, una splendida visione, che ci regalano le luci appena accese nella stanza.

Posted Image

E al suo fianco, ora possiamo riconoscerlo in tutta la sua collerica espressività, mani chiuse a pugno sui fianchi, mascara già indossata, è il solo e unico, l'originale e primo: Salsa Bravo (detto Uno)!!!

Uno: "COSA FAI Lì A TERRA ORA? IDIOTA!"

Il Pensatore, che con la luce è facilmente identificabile come Salsa Bravo Dos, l'erede della mascara di Salsa Bravo Uno, resta a terra immobile, ma risponde alla richiesta.

Dos: "Mi avete colpito con uno sgabello! Potrei essermi rotto qualche osso! Potrei rimanere paralizzato se mi muovessi!!!"

Uno: "Non dire scemenze, è Crash Glass! Da scenografia! Come quello dei flim!!!"

Dos: "Non è di legno?"

Uno: "No!"

Dos: "Non rimarrò paralizzato a vita?"

Uno: "NO! Rica tiralo su subito!!!"

La prosperosa assistente di Salsa Bravo Uno aiuta Salsa Bravo Dos a rimettersi in piedi, regalando un'inquadratura mozzafiato sulla sua scollatura al prontissimo cameraman e così, alla fine, i due Salseros sono in piedi.

Uno: "Fumavi per rilassarti?"

Dos: "Non stavo fumando Maestro, sono solo candele, ma ho una brutta notizia..."

Salsa Bravo fissa il suo allievo.

Dos: "Ci hanno preso in giro per anni... Tutti quegli sgabelli, non sono mai stati lignei quindi. Quante ore di meditazione, quante carismatiche ore di spettacolo, quante menzogne, quante..."

Uno: "Falla finita! Ho capito il senso di tutta questa messa in scena, tu sei preoccupato per il match contro i Twin Dragons!!!"

Salsa Bravo Dos fa segno di no chiaramente con le mani e la cosa si ripete per tutto lo scambio che segue, venendo sempre interrotto dall'originale, che non lo ascolta e parte a ruota libera, ignorandolo.

Dos: "Non è vero Maestro, quelli sono i tipici dramm..."

Uno: "Ma non aver paura! Ricordati le tue origini! Di quando, come e perché sei diventato ciò che ora sei!"

Dos: "...mi allievo-maestro tipici del Total Wa...."

Uno: "Me lo ricordo ancora quel giorno! Sei venuto da me perso, senza un posto nel mondo dove andare! Senza una strada da seguire!"

Dos: "Ma ero già un lottatore afferm..."

Uno: "Avevi solo una cosa a tenerti in vita e a fermarti dal compiere l'insano gesto! La passione per El Baile!"

Dos: "Ma a me il Latino-Americano faceva sch..."

Uno: "MA! La Salsa era nel tuo destino!!! Tu eri nato per essere Saaaaaalsa Braaaaaavooooo!!!"

Dos: "Quella che mi ci ha trascinato aveva la sesta di tet...."

Uno: "E come te, anche io ho girato in lungo e in largo il Messico e i mari dei Caraibi, alla ricerca delle mie origini e del mio destino! Era importante per me nei miei esordi da luchador.
Avevo bisogno di sentirmi legato ai miei predecessori, ai guerrieri aztechi e maya che avevano lottato prima di me in quelle terre! Per questo ho iniziato il mio viaggio spirituale!"

Finalmente Dos capisce che è inutile opporsi e piuttosto asseconda i racconti del suo maestro (di ballo).

Dos: "E ci siete riuscito?"

Uno: "Ho vagato per anni, allenandomi e spostandomi di continuo, prima di capire che dovevo andare nei posti che furono sacri per i nostri antenati!"

Dos: "Siete andato in un tempio?"

Uno: "IN TUTTI I TEMPLI!!! Li ho visitati TUTTI!!! E per ultimo, ho scalato la Piramide di Kukulkan, dove una volta in cima, ho incontrato gli Dei!!!"

Dos: "Letteralmente?"

L'allievo sembra sbalordito.

Uno: "Ay. E tra loro, nel più maestoso dei templi a lui dedicato, uno dei più importanti tra loro si è presentato a me: Quetzalcoatl!!!"

Dos: "Avete visto il vero Quetzalcoatl Maestro? Sicuro non fosse il wrestler WT..."

Uno: "PROPRIO COSì! IL SOLO E UNICO QUETZALCOATL!!!"

Dos: "Maestro, devo saperlo! Cosa vi ha detto riguardo il vostro passato e futuro?!? E' stato lui quindi ad affidarvi la vostra missione?!?"

L'allievo è sospettoso, ma Salsa Rica pende dalle labbra del primo Salsa Bravo, rapita dal racconto.

Uno: "Vorrei saperlo Dos."

Il Maestro scuote la testa, deluso.

Uno: "Ma Quetzalcoatl è un serpente y non si capisce un cavolo quando parla!!!"

Facepalm di Salsa Bravo Dos!

Dos: "Mi prendete in giro vero? E' un modo per stemperare la tensione, forse?"

Uno: "No Cabron! L'ho visto davvero!!! Giuro su..."

Salsa Bravo pensa a qualcosa su cui giurare senza conseguenze, Dos continua a fissarlo.

Uno: "Y con solo il doppio del peyote che usavo di solito a quei tempi!!!"

Dos: "Ma allora non avete trovato la risposta!!!"

Quasi manda a quel paese il suo Maestro.

Uno: "E invece sì, ma non nelle parole... O nei sibili di Quetzalcoatl!
Ho trovato la risposta per le strade del Messico y nelle isole dei Caraibi! La risposta è sempre stata con me, Dos. Non mi ha mai abbandonato nemmeno per un attimo!
L'ho sentita nelle case che mi hanno ospitato, nelle auto che mi hanno accompagnato, nelle feste in piazza y nei rituali antichi a cui ho assistito. OVUNQUE!"

Dos: "Devo saperlo Maestro... Qual è la risposta?"

Uno: "LA MUSICA.
E' sempre stata la Musica la risposta figliolo. Y lei è sempre con noi.
Proteggila. Onorala. Portala con te nel mondo. Affidati a lei y lei ti mostrerà la via: LA VIA DEL SALSERO!!!"

Salsa Bravo Dos guarda in alto e poi tutto attorno a sé, come se cercasse di vedere qualcosa che però va solo sentito e lasciato entrare dentro.

Dos: "Sììììì... La sento Maestro!!! La sento anche io ora!!! SENTO LA MUSICA!!!"

Uno: "Molto bene, molto bene. E cosa ti dice? Quale messaggio ha per te?!?"

Dos: "Oooooh... La sento, ma il messaggio non è per me, ma per DarKhaos e Dk!!!"

Uno: "Allora è la stessa che sento Yo."

Salsa Bravo Uno prende sottomano Salsa Rica, per poi farla roteare sul posto rapidamente.

Uno: "Dice UN, DOS, TRES!"

La ragazza viene quindi spinta dolcemente verso l'allievo, che la prende in consegna con una mano attorno ai fianchi, per poi esibirsi in uno spettacolare casque, fermato perfettamente, come un atleta olimpico che atterra dagli anelli, senza nessun movimento scomposto o fuori asse, nemmeno di un millimetro.
Salsa Bravo Dos e Salsa Rica restano qualche secondo immobili, regalando un altro momento ormonale importante al pubblico, con il petto di lei che si alza e si abbassa per l'affanno, poi Dos solleva la testa, per il primo piano sulla sua maschera.

Dos: "UN, DOS, TRES!
LA MUSICA E' CON NOI.
I TWIN DRAGONS SONO SPACCIATI!"

E dopo aver ripreso il team della loro canzone di ingresso, Los Salseros hanno finito e la linea torna alla regia.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
Secondo match della Me, Myself & World Tag League 2017, e finalmente la “dragosità” ci avvolge come miele.

Le note di “Warrior” dei Disturbed accolgono l'ingresso dei Twin Dragons. Il pubblico newyorkese accoglie con calore i due volti di Ian Francis, con tutto il rispetto e l'entusiasmo che si deve ad un membro di una Hall of Fame.
Il primo ad apparire è Dk, ovvero l'originale wrestler affermatosi in BWF, seguito poi da DarKhaos, la gimmick mascherata utilizzata dal lottatore per gran parte della sua carriera. La maschera fu perduta, dopo un match nell'evento GWF “Destiny XI”, contro Rocky, nome noto al pubblico della R-Pro in quanto vincitore con Red Scream della Me, Myself & World Tag League 2013.

Cambiamo genere, parte “Maria” (senza Tommaso) di Ricky Martin, ed ecco a voi: Salsa Bravo Uno, Salsa Bravo Dos... ma soprattutto Salsa Rika!!!
Los Salseros scatenano la simpatia dell'arena con i loro balletti, ma soprattutto con le forme della loro accompagnatrice. Parliamo di un sodalizio nato di recente, tra i due interpreti di una gimmick nata in AVLL ed in seguito attiva anche in PELL. Uno ha sfiorato la conquista del titolo R-Pro Cruiser, nel 2014 contro Zane, mentre Dos, solo qualche mese fa, ha sfiorato il PELL World Title, perdendo nella finale del torneo d'assegnazione.

Le due coppie sono sul ring, ad iniziare saranno Uno e DarKhaos...

DIN! DIN! DIN!

3rd Match - Me, Myself & World Tag League 2017 - Round 1:
Twin Dragons (Dk & DarKhaos) vs. Los Salseros (Salsa Bravo Uno & Salsa Bravo Dos)


Breve fase di studio... anzi di balletto! Uno inizia a deliziare il pubblico con alcuni passi di danza... ma DarKhaos non apprezza e molla un rabbioso Toe Kick. Afferrando poi il mascherato per lanciarlo contro le corde. Irish Whip, rimbalzo, DarKhaos intercetta con un potente LARIAT!
Immediatamente DarKhaos rialza il messicano, ginocchiata all'addome e poi lo trascina al proprio angolo, DK si prende il cambio. DarKhaos effettua un BODYSLAM su Salsa Uno, mentre DK sale sulla seconda corda del paletto, da dove adesso si lancia per colpire... KNEEDROP!!! Ginocchiata in caduta sul povero salseros, e DK rialza immediatamente l'avversario, e parte una serie di colpi... ART OF WAR!!!
Uno è nuovamente a terra e questa volta arriva il primo pin...

1...
2stop!

Salsa si libera, DarKhaos continua a controllare... Salsa reagisce rialzandosi immediatamente, chop al petto, il luchador insiste con un Toe Kick allo stomaco, DarKhaos si allontana barcollando, Salsa colpisce... PATADA! Rotating Superkick a segno, e il salseros può andare per il pin...

1...
2stop!

DarKhaos scolla rabbioso la spalla da terra. I due lottatori si rialzano e decidono di dare il cambio ai rispettivi tag partner. Salsa Bravo Dos e DK sono nel ring, ed è subito Clinch... anzi no, Toe Kick del “gemello” drago che subito dopo inizia a colpire con chirurgica violenza il ballerino. Irish Whip, rimbalzo e KNEESTRIKE!!! Il messicano è a terra, DK lo schiaccia con un ELBOW DROP!!! Dos prova a rotolare via a viene prima preso a pestoni e poi schienato.

1…NO!

Il salseros esce subito dallo schienamento, ma l'avversario continua con la sua offensiva a base di pedate, prima di rialzarlo. DK volta Dos, lo afferra alle spalle... GERMAN SUPLEX... mantiene la presa, si rimette su... DRAGON SUPLEX! Ancora su e nuova proiezione... TIGER SUPLEX HOLD!!! Pin...

1…
2…NO!!!

Ancora nulla da fare, DK sfoga la sua frustrazione su Dos colpendolo ancora ed ancora.
Il “drago gemello” porta il salseros al proprio angolo e da il cambio a al compagno. DarKhaos colpisce Dos con una scarica di pugni all’addome e poi con un Monkey Flip lo catapulta a terra. Il mascherato si lascia cadere con una LEGDROP!!! Nuovamente il pin su Dos...

1…
2NO!!!

Il salseros non si arrende. DarKhaos però non demorde, rialza Dos e lo lancia contro le corde... No! Salsa Bravo Dos ribalta in suo favore, il “drago gemello” viene lanciato contro le corde... il messicano si piega per provare un Backbody Drop... NO! Toe Kick di DarKhaos, e subito dopo avviluppa l'avversario... DARKHAOS DEADLY DRIVER!!! Vertebreaker a segno, e pin...

1!!!
2!!!
2,9NO!!!

Dos solleva una spalla all’ultimo istante, DarKhaos scuote la testa deluso, preferendo poi da il cambio a DK.
Il nuovo arrivato va a recuperare Dos e lo lancia all’angolo con un’Irish Whip per poi seguirlo con un LARIAT a pressare. Dos sembra sfinito, DK lo fa salire fin sulla terza corda… SUPERPLEX!!! NO!!! Dos si ribella e spinge via DK che cade a centro ring… E ORA IL SALSEROS VOLA CON UN MISSILE DROPKICK!!! A SEGNO!!! Ecco il pin!!!

1…
2…
NOOOOOOOOOOOO!!!

DK scolla la spalla da terra. Dos inizia allora a trascinarsi verso il proprio angolo per dare il cambio a Uno, e finalmente ci mostrano Rica intenta ad incorraggiare il suo assistente.
Quando sembra che Dosa stia per farcela... ecco che DK l’ha afferrato per una gamba… reazione di Dos... GOLPE COLITA!!! Dragon Whip a segno, e viene dato il cambio a Uno.
L'originale Salsa Bravo entra nel ring saltando sopra la terza corda e lanciandosi contro DK… che risponde con un LARI... NO!!! Uno si abbassa evitando, finendo poi per andare addosso a DarKhaos con un Forearm Smash, spintonandolo giù dall'apron. Quindi torna su DK… PATADA! Rotating Superkick a segno, e non è finita perché ora Uno sale direttamente sul paletto... BOOOMBA! 630° Senton a segno, e pin...

1!!!
2!!!
2,9NOOOOOOOOOOO!!!

Per poco, pochissimo!!! DK si libera dal pin, delusione generale, soprattutto di Rica che si dispera agitando tutto l'agitabile in fascia protetta. I due lottatori rotolano verso i rispettivi angoli e doppio cambio.
DarKhaos scatta come una saetta e sorprende Dos al centro del ring con una CROSSBODY!!! Il “drago gemello” di rialza immediatamente ed avvinghia il salseros nella sua morsa. Lo solleva, se lo carica sulle spalle... DRAKON ANNIHILATOR IN ARRIVO!!! NO!!! UNO INTERVIENE DALL'ALTO CON UN MISSILE KICK!!! COLPISCE DARKHAOS E DOS ACCOMPAGNA LA CADUTA TRASFORMANDOLA IN UN CRUCIFIX PIN!!!
Che contromossa coordinata! Pin...

1...
2... DK prova a intervenire ma viene intercettato da Uno!
3!!!

Oh My God!!! Clamoroso!!!

Los Salseros b. Twin Dragons (13:16) con un Crucifix Pin.

Salsa Bravo Uno & Dos hanno superato il turno!!! Con un pizzico di fortuna, e tanta maestria, i due messicani hanno portato un risultato inaspettato. Dk & DarKhaos sembrano non realizzare quanto accaduto, la vittoria è sfuggita loro di mano quando sembra essere ormai conquistata. I salseros, con Rica, abbandonano subito il quadrato, ed una volta a distanza di sicurezza... iniziano a ballare!!!

[align=center]Posted Image[/align]

AREA INTERVISTE DELLO STEINBERG WELLNESS CENTER

Una pimpante Genny Suicide, seguita dal solito cameraman stalker muto, si avvia verso la zona, ma il suo entusiasmo sembra spegnersi improvvisamente.

GS: "Ah."

Non è facile capire il perchè di questo repentino cambio d'umore, ma siamo convinti che un intervistatore uomo sarebbe stato invece piuttosto contento di giungere in zona... per trovarci Sara Jean Underwood, simpaticamente vestita da Wonder Woman per onorare la serata, sia di Halloween, sia del torneo "mezzo mascherato" del Raven Project.

Posted Image

La Underwood, gomiti sui fianchi, volge i palmi delle mani verso Genny.

SJU: "Beh? Cos'è questa faccia?"

GS: "Niente... è che quando mi hanno detto che c'era qualcuno in zona interviste della WTF... semplicemente credevo fosse qualcun altro, qualcuno..."

SJU: "Di più importante?"

Il tono della Underwood è abbastanza piccato.

GS: "Non volevo dire questo, però..."

SJU: "Però dovresti star zitta e limitarti a fare il tuo lavoro, che è quello di reggere il microfono ed ascoltare quello che ho da dire! Sono una componente della Facility a tutti gli effetti, sai?"

GS: "Certo Sarah, certo..."

La Suicide si aggiusta i capelli, voltandosi quanto basta per sbuffare, senza farsi vedere dalla Underwood.

GS: "Cosa volevi condividere con il mondo, stasera?"

SJU: "Volevo fare una precisazione!"

GS: "Cioè?"

SJU: "Io non ho mai detto che Safiye potrebbe DISTRUGGERE la divisione Suicide. Quella stupida extracomunitaria, mi mette in bocca parole che non ho mai detto. Io ho detto che gente come Safiye e Lilith rischiano di ROVINARE la divisione Suicide, che è ben diverso. Per "distruggere" qualcosa, devi essere forte perchè la distruzione è un atto di forza. Per rovinare, per far marcire una categoria... beh, basta essere solo come lei. Anzi come loro. Andiamo, volete davvero farmi credere che, nel 2017, c'è ancora qualcuno interessato a vedere Safiye contro Lilith? Ma fatemi il piacere. Un confronto tra due scialbe donnicciole, che credono che il wrestling sia solo tirare calci e torcere braccia. Il wrestling è altro, il wrestling è regalare emozioni al pubblico!"

GS: "E tu sai cosa vuole il pubblico, giusto Sarah?"

La Underwood si aggiusta il corpetto... portandosi le zinne verso l'alto.

SJU: "Il pubblico vuole di più!"

Occhi al cielo per Genny, ma la Underwood continua.

SJU: "E per la cronaca: siamo negli States, Safiye. Se le tue tette non sono passate tra le mani di almeno un chirurgo, non sei nessuno. E le mie le ha modellate il migliore chirurgo plastico della California."

GS: "Discorsi d'alta classe. Ma mi duole farti notare che, volente o nolente, dovrai sopportare Safiye nella categoria Suicide... visto che battendo Cassie, ne è diventata la campionessa."

SJU: "Mpf... Cassie Carter. C'era da aspettarselo. Cassie avrebbe dovuto rappresentare la categoria Suicide, ma si è sempre sentita superiore, ed ha preferito denigrarla, costantemente. Non ha mai degnato di stima "noi", sue colleghe, ma ha sempre chinato il capo verso le lottatrici della Thèa. Beh, che andasse a combattere lì, se le piace tanto. Per il momento, ha solo dimostrato che essere servili ha spianato la strada, verso quella cintura, ad una pallosissima mediorientale."

GS: "La Turchia non sta in Medio Oriente e Safiye è nata in Germ..."

SJU: "A nessuno interessa dove è nata o di che colore sia il suo burqa preferito! Io penso che il Total War Project è innovazione, e l'innovazione mal si sposa col fatto che la Suicide Division sia rappresentata da un vecchio arnese come Safiye. C'è bisogno di spodestare una regina illeggittima, e meglio ancora se a spodestarla sarà un'americana... perchè noi americane... we do it better! And we'll make America, great again!!!"

Completa la frase, facendo roteare il lazo con fare festoso, anche se è un altro movimento, ondulatorio e sussultorio, ad ipnotizzare maggiormente il cameraman.

GS: "Sai, la cosa peggiore è che qualcuno probabilmente si troverà perfino d'accordo con te..."

La Underwood sgrana gli occhi, come se cadesse dal pero.

SJU: "In che senso?"

GS: "Lascia perdere. Senti, visto che ci siamo, vuoi dire due parole anche a Nene Hatun?"

SJU: "Chi?"

GS: "Nene. Hatun."

La Underwood sembra sinceramente ignara di chi stia parlando Genny Suicide.

GS: "Turca anche lei, grande e grossa. Ed una settimana fa, ha detto che sei la degna figlia di tuo padre..."

L'illuminazione coglie finalmente anche Sarah Jean.

SJU: "Ah si, la gorilla di Safiye!"

GS: "Non è mai stata la sua... "gorilla", al più la sua partner sul ring."

SJU: "Whatever. Vedi, non sono abituata a degnare di troppa attenzione le "scagnozze", le lottatrici di serie B. E mi pare che sia questo Nene, no? Voglio dire... so che è stata Starlette Champion in WTF. Il che non è comunque una grande indicazione. So che in WTF ha avuto parecchia considerazione perchè per tanto tempo ha detenuto un record, ma questo record è ormai stato superato, quindi credo che tra poco anche il ricordo di questa Hatun sfumerà del tutto. Per il resto... cosa ha fatto questa Nene?"

GS: "Ha vinto diversi titoli e tornei. In Tag-Team, in trio, di squadra..."

SJU: "Appunto, era una "della squadra". Una gregaria di Safiye. Per quanto non stimi manco la stessa Safiye, credo che migliorarsi voglia dire confrontarsi con chi DAVVERO conta qualcosa... ed in questo caso, con la Campionessa Suicide. Se a questa Nene Hatun prude ancora il culo peloso da mediorientale, per aver perso con una lottatrice di tutt'altra pasta, come Jennifer Belle... beh, in tal caso ho due consigli: il primo è una bella ceretta delle parti intime, anche se so che certe popolazioni così retrograde non hanno le nostre stesse usanze, forse perchè non hanno neanche le stesse esigenze. Il secondo consiglio è... andare avanti. E' ormai tanto tempo che questa Nene è finita nel dimenticatoio, capisco che voglia rivangare quel periodo in cui magari il suo nome contava qualcosa, ma la WTF è andata avanti, il wrestling-business è andato avanti... i momenti "nostalgia" hanno decisamente stufato, la gente vuole il nuovo, preferisce il NUOVO, se Nene vuole parlare di me, la punta di diamante delle NUOVE lottatrici del panorama mondiale, allora provi a rendersi più interessante e meno nostalgica. Anche se non sono così avvezza a scendere di categoria per darle spago."

Genny Suicide scuote la testa, sconsolata.

GS: "Io... non so cos'altro aggiungere, davvero."

SJU: "Posso chiudere io l'intervista allora?"

Genny allarga le mani e le molla il microfono, allontanandosi.

SJU: "New is Better! Ricordatelo sempre! Kiss Kiss a tutti!"

E sul volto sorridente della Underwood, la regia, finalmente (o forse no), stacca.

[align=center]Posted Image[/align]

Viene mandato in onda un video pre-registrato di qualche giorno fa. Ci troviamo nella sede della Dunwich,vicino al tavolo rotondo dove i membri della Cerchia Interna di solito si riuniscono. Oggi vediamo Cthulhu seduto su una delle quattro sedie con alle sue spalle l’ENORME John Kramer colui che ha attaccato Valtharius durante il War Is The Answer Match. John Kramer viene alla luce rivelando le sue cicatrici che probabilmente si è auto inflitto.. Cthulhu sforna il solito, sadico, sorriso prima di iniziare il suo discorso..

Cthulhu:”C’è qualcosa di più poetico di un match combattuto in un acquario per colui che rappresenta il Dio Polipo? Un match senza regole, l’ambiente perfetto per Kramer. Avete visto le sue ferite? Sono auto inflitte, tutto questo perché non aveva più avversari da massacrare o da infortunare qui alla Dunwich ma non poteva ancora apparire, non era ancora arrivato il suo momento. Per questo si è sfogato su ste stesso. John Kramer è cambiato tantissimi anni fa, diventando completamente fedele a me. E’ razionale: ricordati che non puoi schienare Valtharius finchè non avrai eseguito tutte e tre le Powerbomb di fila.”

Si sta riferendo alle Three Degrees Of Pain, la mossa finale di Kramer. Cthulhu ha stabilito che deve eseguire le tre Powerbomb di fila mantenendo la presa altrimenti non può schienare l’avversario. Data la quasi lobotomia che Cthulhu e i suoi hanno eseguito su Kramer, il Godzilla non muove un muscolo e anzi continua a fissare la telecamere con un’aria feroce.

Cthulhu:”Tutto questo Valtharius, perché sei tu. Sei importante, non voglio ammazzarti. Altrimenti non darei limiti a Kramer. Voglio che tu venga dalla mia parte,la Militia è stata stupida. Loro erano deboli, troppo legati alle loro conoscenze, alla loro religione. Tu sei uguale, ma sei più intelligente. La religione, il Culto del Dolore, non la senti più tua ormai. Le religioni sono ESTINTE ma nessuno se ne è ancora accorto. Ognuno vuole soltanto essere se stesso ormai e da noi troverai esattamente quello. Non abbiamo limiti, non abbiamo problemi con nessun tipo di perversione, Valtharius. Vogliamo liberare il vero IO di ogni persona. Da noi sarai libero, non dovrai fare riferimento a nessuno. Potrai essere un membro della Cerchia se sarai abbastanza influente. Altrimenti sarai un cane sciolto, non abbiamo mai frenato nessuno. Ma non metterti contro di noi, non continuare a rifiutarci per seguire i tuoi antichi precetti. Noi siamo il futuro, IO sono il futuro.”

John Kramer in questo momento viene davanti alla telecamera..

Kramer:”Io sono il tuo futuro Valtharius The Mad. Ho un compito: farti passare dalla nostra parte usando la violenza. Ti annegherò se servirà a farti dimenticare il Culto Del Dolore. Sai perché sono completamente fedele a loro? Ho provato un tale dolore durante la Lobotomia a cui sono stato sottoposto che ne sono diventato ossessionato. Chiunque ha fatto una tale oscenità su di me doveva avere uno scopo più grande, quasi divino. Sto arrivando, Valtharius.”

John se la ride, mentre Cthulhu sfoggia il sorriso sadico quasi eccitato per le parole dette da Kramer. Come finirà L’Horror Trench?

[align=center]Posted Image[/align]

Non siamo nello Steinberg Wellness Center di New York. Ci troviamo in un locker room creato appositamente per la Scuola del Sapere Superiore all'interno dell'acquario in cui Valtharius e John Kramer della HPL Wrestling lotteranno in un Horror Trench Match e proprio all'interno della stanza troviamo Valtharius insieme al solo Karachell: mentre il gigante si prepara l'ex manager di Morgan DeSade quando questi lottava ancora con costanza gli rivolge alcune osservazioni.

Karachell: "Horror Trench Match... Sembra che l'immaginazione di Simon Steed ultimamente sia particolarmente fervida: un incontro in un acquario... Vorrei capire il motivo per cui siamo costretti a prendere parte a queste sceneggiate..."

Valtharius non risponde e continua a prepararsi dando modo a Karachell di continuare a parlare.

Karachell: "Ad ogni modo, conta davvero ben poco dove debba tenersi il tuo incontro, Valtharius: dovunque esso sia, saprai rendere giustizia alla Scuola del Sapere Superiore e al Culto del Dolore, lavando col sangue l'onta che la HPL Wrestling ci ha recato intromettendosi in continuazione nei nostri affari."

Ancora silenzio da parte di Valtharius, Karachell comincia a dubitare di essere ascoltato ma nonostante ciò va avanti col suo discorso.

Karachell: "John Kramer è solamente un burattino nelle mani di Cthulhu, un pupazzo senz'anima e senza intelligenza, pura forza bruta ma nessun raziocinio."

Valtharius: "Non siamo forse tutti burattini nelle mani di qualcun'altro?"

La domanda a bruciapelo di Valtharius blocca Karachell che rimane qualche istante in silenzio prima di rivolgersi nuovamente a lui.

Karachell: "Cosa intendi dire?"

Valtharius: "Hai parlato di burattini senza raziocinio... Non era forse ciò che ero anche io, non è la situazione che ho vissuto per anni ai tuoi ordini prima che tu decidessi di liberarti di me?"

Karachell: "Credevo avessimo superato questa fase, Valtharius..."

Valtharius: "Ed infatti io non intendo rivangare un passato scomodo per entrambi. Ma la mia domanda resta, Karachell: non siamo forse tutti dei burattini manovrati dalla volontà di qualcun altro? Io, te, il resto della Scuola... Siamo tutti indirizzati su un cammino che il Dolore stesso ha scelto per noi. Ma domani il Dolore potrebbe mutare opinione su di noi e sul nostro operato, domani il Dolore potrebbe cambiare idea su quella che è la nostra missione e predisporre nuovi sentieri su cui muovere le nostre membra. Come ti comporteresti in quel caso, Karachell?"

Karachell sembra stupito dalla domanda per lui così banale.

Karachell: "Non esiterei un solo istante a seguire i nuovi ordini del mio Signore. Sono nato per questo e morirò per questo."

Valtharius: "Faresti ogni cosa?"

Karachell: "Ogni cosa."

Valtharius: "Allora non puoi capire cosa tormenta il mio animo."

Dopo queste enigmatiche parole Valtharius si alza in piedi e raggiunge l'uscita del locker room ma Karachell lo blocca.

Karachell: "Fermo Valtharius. I tuoi comportamenti stanno diventando fin troppo strani e le tue parole me ne danno ulteriore conferma. Forse dovremmo parlare."

Valtharius: "Non dobbiamo parlare, Karachell. Dobbiamo agire... Ed io sto andando a compiere il mio dovere."

Valtharius esce dalla stanza lasciando il solo Karachell a rimuginare su quanto detto da lui.

CAMERA FADES

[align=center]Posted Image[/align]

Fullerton: "Ed eccoci al primo match esclusivo del Total War Project in programma per questa sera!"

Cletus: "Una battaglia che si preannuncia a dir poco cruenta, tra quelli che possiamo tranquillamente considerare due autentici mostri!"

Fullerton: "Ed ecco gli ingredienti, un enorme acquario, in parte all'aperto e in parte al chiuso, con diverse vasche, dall'enorme delfinario da cui inizierà la contesa a quelle più piccole, nelle numerose salette interne."

Cletus: "E ovunque, pronte per l'utilizzo, svariate armi e oggetti contundenti, con un solo rammarico per tutti noi qui allo Steinberg Wellness Center... Dovremo assistere a questa sfida dal maxischermo e non potremo essere direttamente in loco per questa battaglia!

Ed ecco che si accende il maxischermo nell'arena di New York e la linea va al ring ricavato al centro del delfinario, dove però attualmente non ci sono esemplari, quasi tutte le vasche sono state svuotate infatti per l'occasione.
E i due warriors sono già sul ring, da una parte, per la Scuola del Sapere Superiore, Valtharius The Mad, una delle più grandi forze della natura presenti nel Total War Project, un autentico concentrato di potenza e pazzia e dall'altra per la HPL Wrestling e nello specifico dai sottoposti di Cthulhu John Kramer, violenza e nessun timore reverenziale nei confronti dell'avversario a cui è costato il War is the Answer Match.
Per entrambi più di 2 metri d'altezza e almeno 200 kg di peso e solo 2 modi per vincere: schienare o sottomettere l'avversario. Nessun KO e ogni posto a loro disposizione sarà valido per ottenere la vittoria.
E dopo le dovute presentazioni della sfida, suona il gong nell'arena all'aperto e l'Horror Trench Match ha inizio, sul ring posto al centro della vasca più grande dell'acquario!!!

3rd Match - Horror Trench Match:
Valtharius vs. John Kramer


E si parte con Valtharius all'attacco! Serie di pugni del Folle, che attacca Kramer fino a costringerlo alle corde, quindi lo lancia dalla parte opposta del ring, rimbalzo di Kramer e Running Big Boot di Valtharius! Kramer si rialza subito e The Mad gli torna addosso con un calcio allo stomaco, quindi lo afferra da un braccio e lo lancia a un paletto... Per poi raggiungerlo con una Corner Avalanche! No! Kramer si sposta in tempo! Valtharius evita di finire contro il paletto, si ferma in tempo e si gira verso l'avversario, che nel frattempo ha preso slancio contro le corde per un Running Shoulder Block! Ora è Kramer a rialzare Valtharius e poi a colpirlo con dei colpi di avambraccio alla maschera, quindi un lancio contro le corde... No! Valtharius reversa e contro le corde ci finisce John Kramer... Per poi subire la Snap Powerslam di Valtharius sul rimbalzo!!! Schienamento del folle!

Uno... Dno! Nemmeno due, Kramer lo spinge via!

Valtharius non ci bada troppo e inizia a colpirlo con degli Stomp, quindi lo trascina per un braccio nei pressi di un paletto ed esce dal quadrato, lo prende ancora dal braccio e lo tira ancora un po' verso l'esterno, per poi prendere il braccio... E sbatterlo contro il paletto! Ancora! E ancora! Valtharius prova a spezzare il braccio a Kramer, che cerca di rifugiarsi all'esterno del ring, rotolando fuori, Valtharius però lo raggiunge subito, lo tiene a bada con dei Club to Back e poi lo prende dal collo per sbatterlo di faccia contro l'apron ring! Una, due, tre volte! E poi una quarta... No! Kramer stavolta si ferma con le mani! E poi colpisce con delle gomitate Valtharius liberandosi, per poi sbattere a sua volta il Folle contro l'apron per tre volte... Quindi lo prende da un braccio e dalla schiena... E lo lancia violentemente contro i gradoni d'acciaio!!! I due pezzi che li compongono si staccano l'uno dall'altro nell'impatto e John Kramer non perde tempo per approfittarne, sistema al meglio la parte più grande dei gradoni e rimette in piedi Valtharius per una Bodyslam sul gradone!!! Quindi lo tira giù, per metterlo spalle a terra! Schienamento!

Uno... DueNo! Quasi due! Valtharius alza una spalla!

Uno sguardo lungo la rampa e poi Kramer prende la sua decisione, rimette in piedi Valtharius e tenendolo sotto controllo con dei pugni alla schiena lo porta con sé verso la rampa da cui sono entrati! John Kramer vuole lasciare il ring esterno ed entrare nella parte interna dell'acquario!!! Trascina Valtharius fino alla zona dove la rampa è delimitata dalle transenne... E lancia il Folle proprio contro il metallo che separa lottatori e pubblico! Quindi lo riprende ancora sotto braccio, in una Head Lock e lo trascina per il resto della rampa, alternando lanci contro i divisori a pugni alla schiena, fino ad arrivare all'ingresso del delfinario, sotto il maxischermo da cui il pubblico presente in questa arena esterna ha guardato il resto dello show... Per sollevare Valtharius e connettere un Vertical Suplex!!! Nooooo!!! Il Folle finalmente si libera e scende alle spalle dell'avversario... Per poi bloccarlo e lanciarlo con un Release German Suplex contro la scenografia dell'evento sotto il maxischermo! Bruttissimo impatto per Kramer!!! La scenografia non si distrugge e Valtharius può gattonare fino all'avversario, spostarlo dal muro contro cui l'ha lanciato... E schienarlo!

Uno... Due... No! Kramer alza una spalla in tempo!

Valtharius ora può riprendere ad attaccare, guarda gli spalti attorno al ring esterno... E poi condivide la decisione di Kramer, lo prende dal collo e lo rimette in piedi... Lo sbatte un paio di volte contro la scenografia e poi rientra nel backstage, spostando lo scontro nelle parti interne dell'acquario!!!

Qui Valtharius continua il suo attacco, sbattendo da una parte e dall'altra John Kramer contro le pareti e colpendolo ripetutamente alla schiena, finché i due non arrivano nella prima sala interna dell'acquario, una sala circolare, circondata da pareti a vetro, aldilà delle quali si trova ovviamente acqua, molto acqua e migliaia di esemplari che nuotano attorno ai due, incuranti della loro battaglia.
Ed è qui che Valtharius si ferma e smette di sbattere a destra e a sinistra Kramer, per sollevarlo e schiantarlo sul pavimento con una Pumphandle Scoop Powerslam!!! I due vengono raggiunti dal referee e c'è il pin!

Uno... Due... No! Kramer alza ancora una spalla!

E stavolta Valtharius fa segno di volerla fare finita, passa alle spalle di John Kramer e lo afferra dalle spalle... Chiudendolo in una Full Nelson! Tutto pronto per la Judas Cradle!!! Full Nelson Booooomb!!! Nooooo!!! Kramer non può liberarsi dalla Full Nelson, ma è abbastanza forte da spingersi verso la parete più vicino, trascinandosi il peso di Valtharius... E sbattercelo contro!!! Finalmente i pesci all'interno si accorgono dei due, scappando, spaventati dall'impatto che fa vibrare l'intera struttura, senza però collassare! Valtharius non molla la presa e Kramer insiste! E continua ad andare contro la parete di vetro infrangibile, finché Valtharius non molla la presa... E a questo punto si gira e lo afferra dal collo... Per una Double Arm DDT che manda Valtharius contro il pavimento di testa!!! Schienamento di John Kramer!!!

Uno... Due... Trnoooo!!! Right Shoulder Up per Valtharius!!!

I due finalmente si prendono un attimo di tregua, dopo il durissimo scontro andato in scena finora, il referee si sincera delle loro condizioni, ma anche se non potessero proseguire, non potrebbe chiamare il KO, quindi si va avanti!
Il primo a rialzarsi è John Kramer, che si appoggia a una teca cercando di riprendere fiato e di "riattivare" le braccia, mentre Qui Valtharius continua il suo attacco, sbattendo da una parte e dall'altra John Kramer contro le pareti e colpendolo ripetutamente alla schiena, finché i due non arrivano nella prima sala interna dell'acquario, una sala circolare, circondata da pareti a vetro, aldilà delle quali si trova ovviamente acqua, molto acqua e migliaia di esemplari che nuotano attorno ai due, incuranti della loro battaglia.
Ed è qui che Valtharius si ferma e smette di sbattere a destra e a sinistra Kramer, per sollevarlo e schiantarlo sul pavimento con una Pumphandle Scoop Powerslam!!! I due vengono raggiunti dal referee e c'è il pin!

Uno... Due... No! Kramer alza ancora una spalla!

E stavolta Valtharius fa segno di volerla fare finita, passa alle spalle di John Kramer e lo afferra dalle spalle... Chiudendolo in una Full Nelson! Tutto pronto per la Judas Cradle!!! Full Nelson Booooomb!!! Nooooo!!! Kramer non può liberarsi dalla Full Nelson, ma è abbastanza forte da spingersi verso la parete più vicino, trascinandosi il peso di Valtharius... E sbattercelo contro!!! Finalmente i pesci all'interno si accorgono dei due, scappando, spaventati dall'impatto che fa vibrare l'intera struttura, senza però collassare! Valtharius non molla la presa e Kramer insiste! E continua ad andare contro la parete di vetro infrangibile, finché Valtharius non molla la presa... E a questo punto si gira e lo afferra dal collo... Per una Double Arm DDT che manda Valtharius contro il pavimento di testa!!! Schienamento di John Kramer!!!

Uno... Due... Trnoooo!!! Right Shoulder Up per Valtharius!!!

I due finalmente si prendono un attimo di tregua, dopo il durissimo scontro andato in scena finora, il referee si sincera delle loro condizioni, ma anche se non potessero proseguire, non potrebbe chiamare il KO, quindi si va avanti!
Il primo a rialzarsi è John Kramer, che si appoggia a una teca cercando di rifiatare e di "riattivare" le braccia, mentre Valtharius gattona cercando qualcosa che possa aiutarlo a rimettersi in piedi, alla fine riesce ad arrivare a un corrimano… Ma appena si rialza gli piomba addosso John Kramer colpendolo alla schiena con un bidone dei rifiuti! Un paio di passi dolorante e poi Valtharius crolla sulle ginocchia, con Kramer che non gli dà tregua e lo colpisce ancora lanciando il bidone separando la distanza che li separa!
Valtharius crolla a terra e Kramer lo raggiunge seguito dall’arbitro pronto per il conteggio, ci troviamo ora in uno stretto corridoio circondato da una vasca, che fa in pratica sia da pareti che da soffitto ed è qui John Kramer sembra voler chiudere l’incontro, sistema meglio il bidone a terra e piazza Valtharius tra le gambe!!! Sollevamento di Kramer per una Powerbomb… Che connette sul bidone!!! Ma Kramer non ha intenzione di fermarsi! E’ la sua serie di 3 Powerbomb, la Three Degrees of Pain!!! Solleva nuovamente Valtharius e stavolta lo schianta contro una parete del corridoio!!! Anche qui il vetro vibra, ma non si distrugge… E ora Kramer è pronto per la terza e ultima Powerbomb… Noooo!!! Valtharius finalmente reagisce!!! Serie di pugni che impedisce all’avversario di sbatterlo a terra… E alla fine lo fa cadere a terra! Kramer crolla e Valtharius rimette i piedi sul pavimento… Per poi andare prontamente ad afferrare l’avversario dalle caviglie e farlo roteare sul posto per una Giant Swing che conclude la corsa di Kramer contro la parete di vetro del corridoio!!! Nuremberg Plate!!! Dimostrazione di forza mostruosa di Valtharius che procede con il pin!

Uno… Due… Tre!!! Nooooo!!! Kramer non ne ha ancora abbastanza!!!

E i due restano ancora a terra distrutti, cercando le energie per terminare la sfida! Stavolta il primo a rialzarsi è Valtharius, che prende dalla testa Kramer e prosegue per il corridoio, alla ricerca di altro con cui mettere la parola fine allo scontro, alla fine del corridoio c’è un’altra sala come quella precedente o una scala… E Valtharius opta per le scale che portano a un piano superiore! Kramer prova a reagire timidamente, ma il Folle è pronto a fermarlo, sbattendo la testa dell’avversario contro il corrimano d’acciaio! E alla fine riesce a farlo rotolare a terra su una terrazza che affaccia su una vasca, probabilmente solitamente dedicata a qualcosa di molto grosso, a Valtharius il posto sembra andare bene per chiudere la sfida e carica Kramer sulle spalle… Per la sua Sitout Backbreaker Rack Drop!!! Witch’s Winch!!! Noooooooo!!! Prima di schiantare a terra l’avversario, Valtharius si blocca come paralizzato!!!

DALLA VASCA SOTTOSTANTE STA USCENDO UN POLIPO GIGANTE!!!

HA LA CLASSICA TESTA CON CUI VIENE RAFFIGURATO CTHULHU!!! MA STAVOLTA E’ UN MOSTRO IN TUTTO E PER TUTTO E STA USCENDO DALL’ACQUA!!!

Il Folle molla la presa su John Kramer e resta a fissare il mostro che sembra andare verso di lui…

E JOHN KRAMER NE APPROFITTA PER COLPIRLO CON UN ESTINTORE IN TESTA E BUTTARLO DI SOTTO!!!

VOLO DI DIVERSI PIANI PER VALTHARIUS CHE FINISCE DRITTO IN ACQUA, DOVE LO ATTENDE A FAUCI SPALANCATE IL MOSTRO… CHE PERO’ AL CONTATTO DI VALTHARIUS CON LA VASCA SVANISCE!!!

E’ stata un’illusione ottica, probabilmente preparata da Cthulhu, a distrarre Valtharius e ora John Kramer scende le scale andando incontro all’avversario, mentre il Folle è ancora disperso nell’acqua che si tinge lentamente di rosso, probabilmente per il sangue che Valtharius starà perdendo dalla nuca!
E una volta a bordo piscina Kramer si lancia in acqua!!!
Il referee si porta a bordo vasca senza sapere cosa fare… E dopo quasi un minuto, John Kramer torna fuori dall’acqua, trascinandosi dietro Valtharius!!! Ributta il Folle a bordo vasca e poi lo raggiunge... Ma ha una missione nono ancora finita da portare avanti! Blocca Valtharius tra le gambe… E riparte con la Three Degrees of Pain!!! Prima Powerbomb connessa!!! E finalmente il Folle si risveglia e inizia a tossire… Kramer lo solleva nuovamente… E connette una seconda Powerbomb!!! Ora Valtharius sembra fuori pericolo di vita, sputando fuori acqua e continuando a tossire, riprendendo a respirare… Ma fuori pericolo di vita non significa che Kramer abbia finito con lui… Terzo sollevamento e terza Powerbomb!!! Three Degrees of Pain completata e finalmente John Kramer si lascia cadere sul Folle per lo schienamento!!!

Uno… Due… Tre!!!

Ed ecco la voce fuoricampo di Xue a decretare ufficialmente la fine dell’incontro!!!

John Karmer b. Valtharius (22:44) con la Three Degrees of Pain.

Fullerton: “Che finale assurdo!!! Con un ‘colpo di teatro’ Cthulhu ha salvato John Kramer da Valtharius... E poi Kramer stesso ha salvato Il Folle, ma solo per finirlo!!!”

Cletus: “I compiti dati da Cthulhu erano chiari e Kramer li ha seguiti alla perfezione: dimostra a Valtharius la nostra potenza, ma senza ucciderlo. E alla fine di una battaglia cruenta, senza molto spettacolo, ma molto, molto dolorosa, la vittoria e la dimostrazione di potenza è sua!”

Fullerton: “Cthulhu è riuscito a entrare nella mente di Valtharius e Kramer è riuscito, per la seconda volta, a distruggerlo fisicamente!”


[align=center]Posted Image[/align]

Le note di “Olurum Sana” di Tarkan si diffondono per lo Steinberg Wellness Center di New York.
Questo significa una cosa sola: che il pop turco anni '90 è sempre attuale, ma anche che Safiye sta per fare la sua apparizione. Ed eccola, infatti, apparire dal backstage, la Turkish Delight, abiti civili, titolo FWF World Women's alla cinta, e alloro TWP Suicide sulla spalla destra.
La ragazza dell'nTo non è però sola, distanziata da lei di diversi passi c'è Nene Hatun, la possente amazzone del gruppo, roba che neanche la malanima di Gheddafi aveva.
La bi-campionessa sorride al pubblico, ai bambini in maschera e agli adulti barbuti che parlano come Adriano Celentano. Nene invece è la solita simpaticona, non degna nessuno di uno sguardo.
Le due nTo Amazonlar hanno raggiunto il ring, la musica sfuma, Safiye prende la parola.

Safiye: “Buonasera New York! Una fantastica metropoli, che emozione!”

Reazione positiva del pubblico della Grande Mela.

Safiye: “La città più europea delle Americhe, sicuramente il luogo più adatto ad ospitare me, l'Empress of Europe, anzi, l'imperatrice dei due Mondi. Finalmente, anche questo regno, è sotto la mia protezione.”

Tocca la cintura Suicide.

Safiye: “Sono soddisfatta al massimo. Battere Cassie Carter non è stato facile, assolutamente, ma forse per questo è stato bello. Il gusto di battere un'avversaria leale, uno scontro ad armi pari nel segno del rispetto e dell'onore. Ha un gusto tutto diverso, diverso dal prendere a calci delle vipere come Lilith. Grazie Cassie, grazie per esserti scontrata con me.”

Nuovo pop positivo della Turkish Delight.

Safiye: “Come vorrei ringraziare lei – indica Nene – per la sua presenza, che mi stimola sempre a dare il mio meglio. Grazie Nene.”

La Hatun, seccata, replica.

Nene: “Cosa vuoi che risponda? Detesto i sentimentalismi.”

Safiye: “Su, non serve fare la dura, sappiamo tutti di che pasta sei fatta, non devi per forza dimostrarlo sempre e comunque, vero pubblico?”

La platea si fa sentire.

Nene: “Non mi interessa il parere di questi ruffiani. Oggi ti acclamano perché sei vincitrice.”

Fischi per l'ex-soldatessa, Safiye chiede tregua al pubblico.

Safiye: “Perdonatela... è Nene. Comunque, torniamo a noi. Da oggi mi impegno a mantenere la mia promessa, rendere grande questa cintura, che ora è in ottima compagnia – indica il titolo FWF – di solito come seconda campionessa porto fortuna alle cinture. Sono stata la seconda in WTF e in 2FH, caro Suicide Title c'è speranza anche per te.”

Sorride in camera.

Safiye: “Mi sto godendo questo nuovo record, sono la prima ad aver vinto titoli in 2FH, WTF, THÉA e TWP... sperando che questo primato duri un po' di più rispetto ai precedenti. Anche se adesso... non vedo né Zoey Di Maggio né Lilith in agguato – risatina sarcastica – come va Lilith? Mi dispiace per il tuo ricollocamento tra i nazisti. ma conoscendoti preferirai andartene via... ma ormai è una forza superiore a noi due a volerci divise. Qualcuno lassù si è stancato di vederci contro! Poco male, vorrà dire che mi divertirò anche per te tra THÉA e TWP!”

La Turkish Delight si gode il suo momento di gloria... quando ad un tratto il pubblico rumoreggia... e cosa succede!!! PUM! QUALCUNO HA STESO NENE HATUN!!!

Una donna (molto poco donna) è salita sul ring ed ha colpito di soppiatto la Hatun alle spalle.
Safiye si accorge di quanto accaduto, ma l'assalitrice è rapida a sfruttare l'effetto sorpresa... TOE KICK!!! SAFIYE VIENE COLPITA E FINISCE CONTRO LE CORDE, SUBITO DOPO L'ASSALITRICE L'AFFERRA E CHIUDE UN SIDEWALK SLAM!!!

Il pubblico fischia, la donna prende il microfono da terra. Le telecamere la inquadrano meglio, e riconosciamo che si tratta di Arianne, il nuovo acquisto del Kommando. Il gruppo di Heinz Lieder è ufficialmente ritornato in TWP. La bionda muscolosa prende la parola.

Arianne: "Safiye! Credi di avere qualche diritto a farti definire l'imperatrice dei due mondi? Credi di poter fare il bello e il cattivo tempo, solo per l'assenza di rivali? Ti sbagli!!! Qui c'è spazio per un solo imperatore, il solo e unico Kaiser HEINZ LIEDER! E se finora hai spadroneggiato, primeggiando tra tutte le donne... Spero tu se la sia spassata, perché la festa è finita! Da oggi questo è il mio ring! Da oggi qui ci sono io!!! E la tua leggenda presto sarà cancellata!!!"

La Wunderfrau quindi lancia via il microfono e fa segno a Safiye di rialzarsi, evidentemente vuole chiudere l'opera con un altro attacco... però non si è resa conto che qualcuno è ritornata sulle sue gambe, ed è adirata (più del solito)... NENE SI SCAGLIA SU ARIANNE... BICYLE KICK!!! IN PIENO VOLTO!!!

La soldatessa colpisce Arianne, la qual subito dopo il colpo rotola giù dal ring battendo in ritirata.
La Hatun aiuta Safiye a rialzarsi, la sfida del Kommando all'nTo è iniziata da qui.

[align=center]Posted Image[/align]

“Questa è un offesa bella e buona!“

A gridare, in quella che sembra una SPA, è Jessica Waltman-Lee, moglie del Artist formerly known as Black Dragon. La diva sta urlando ad una giovane intervistatrice che ha avuto l’ardore di entrare nel camerino privato della Dragon Family interrompendo il loro momento pre match. Nel background della scena vediamo l’originale Black Dragon su un lettino da massaggio che si sta godendo il tocco di un professionista. Al lato, mascherato, Black Dragon II anche lui intento a godersi un massaggio sciogli muscoli.

“Ma tu sai chi sono io? Ma tu sai dove ti trovi?!”

La povera ragazza è entrata senza bussare e con tanto di cameraman che sta filmando la cosa. La ragazzetta prova a difendersi, ma la donna la fa da padrona.

“E non dirmi che ti hanno mandato! È una scusa bella e buona. Io facevo il tuo lavoro, io so come funziona! Sai cosa? Dammi! DAMMI!”

La Waltman le strappa il microfono e la caccia via. Il cameraman fa per abbassare la camera ma la donna lo ferma.

“No! Ora riprendermi! Babe, vieni qui!“

The artist formerly known as Black Dragon alza lo sguardo verso la donna e scende dal lettino. Asciugamano avvolto al bacino a coprire le nudità.

“La bimba voleva chiederti un parere su i tuoi avversari”

Blackie ispira profondamente prima di rispondere

“Non ho un parere su quei due. Dovrei? Drago & più Drago. Non hanno nulla in comune, sono due persone messe insieme con lo stesso nome. Non sono come noi, noi siamo una famiglia. Nelle mie vene e nelle sue…”

Indica con il pollice Black Dragon II che non si muove dal lettino

“…scorre il sangue dei vincenti. Scorre il sangue di chi è partito da zero nella sua vita e si è conquistato tutto. Ricchezza e potere. Che avete fatto voi due? Nulla. Nelle vostre vene scorre un sangue vecchio. La vecchia europa operaia che nasce e muore nello stesso posto senza mai ottenere nulla dalla vita”.

“Noi qui a prepararci per il match con un massaggio da 600 dollari all’ora per sciogliere i muscoli. Voi? Perdenti a bere birra per caricarvi. Questo siete voi. Perdenti.”

“Via ora! Via! Sció!” La Waltman scaccia il cameraman che interrompe il video.

[align=center]Posted Image[/align]

Drago Zombie: "...Black Dragon...Black...Black...Black Dragon II...Dragon...Drago? Io sono Drago? Io sono?!?!"
Drago: "Rilassati. Tu sei me, non vedi la somiglianza? Oddio, sei un po' più muscoloso del sottoscritto, l'altezza invece e' quella. Deve essere semplice interpretare la parte del sottoscritto senza freni inibitori, o sbaglio? Ti e' andata abbastanza bene!"

Robbie O'Leary lancia un grido disperato, mentre Drago, quello originale, scoppia a ridere.

Drago: "E' divertente tutto questo. E' divertente come molti atleti di questa competizione si prendano sul serio, non rendendosi conto che la propria controparte, nella maggior parte dei casi, non sia altro che un'invenzione, un espediente per poter partecipare a questo torneo. In fondo, e' anche questo il mio caso...O'Leary interpreta un ruolo, ruolo nel quale si e' calato alla perfezione, ma io sono la trasposizione reale di ciò che Robbie cerca di scimmiottare imitando il mio recente passato."
Drago Zombie: "Robbie...non esiste...io sono Drago, tu sei Drago...stronzo!"

Drago Zombie si lancia contro Drago nel tentativo di colpirlo, ma l'originale si sposta e manda a vuoto lo Zombie, che finisce contro il muro nello slancio e si accascia al suolo.

Drago: "Finiscila di fare il coglione. Piuttosto, tu lo conosci Black Dragon, anzi...colui che tempo fa era conosciuto come Black Dragon? Dimmi qualcosa di lui che già non so..."

Drago Zombie si rialza, scuote la testa come a scrollarsi di dosso i residui del colpo appena subito, e inveisce contro Drago.

Drago Zombie: "Io...Drago!! DRAGO...lui Black Dragon...tutti odiano Black Dragon...ECF...Black Dragon raccomandato...ricco figlio di puttana...IO UCCIDO!"
Drago: "Interessante...un paio di palle! Non sei utile per niente, forse era meglio se avessi continuato io ad interpretare la parte dello zombie, e tu nei panni del sottoscritto attuale forse saresti risultato più utile. Comunque, tanto per farti rincoglionire ancora un po'...si sa ben poco della figura che si cela dietro la maschera di Black Dragon II, sappiamo solo che il nome che si porta appresso e' identico a quello del partner."
Drago Zombie: "Io...UCCIDO Black Dragon...UCCIDO Black Dragon II..."

Drago sorride sornione.

Drago: "Mi fai ridere...quando ero sotto l'effetto del 'pooooteeeeere di Sheenan' (Drago enfatizza la frase scimmiottando le capacità del Tribal Warrior) ho mostrato al pubblico che si può diventare ciò che si vuole e cambiare radicalmente da un giorno all'altro, giustificando il tutto con stronzate mistiche e spiegazioni irrazionali che la gente si beve manco fosse acqua potabile. Rivedere il Drago grottesco di qualche tempo fa mi esalta, sei tanto bravo e simpatico quanto inutile a livello pratico. Cerca di farmi vincere questo torneo."
Drago Zombie: "Inutile...inutile...INUTILE?!?!"

Drago Zombie tenta nuovamente di attaccare Drago, il quale reagisce con una Koleno Skok (ginocchiata al volo) mettendo nuovamente a tacere il suo folle compagno. Il quale si rialza immediatamente, suscitando la gioia dell'originale.

Drago: "E pensa...se passiamo il turno ci sono anche i Twin Dragons nel torneo...possiamo ripetere questa pantomima del cazzo!"
Drago Zombie: "Twin Dragons...Black...Black Dragon...Black Dragon II...originale Drago...Drago Zombie io?!?!"
Drago: "Si, cucciolo, si..."

Drago elargisce una amichevole pacca sulla nuca del suo compagno, che si affloscia lentamente al suolo e simile ad un felino che fa le fusa si addormenta lamentando nel sonno voglia di uccidere e dilaniare.

Drago: "Eh si...ci sarà proprio da divertirsi!"

Drago si allontana, lasciando la scena allo Zombie che ronfa con un sorriso stampato sul volto.

Drago Zombie: "Ronf...uccidere...Black...Twins....ronf...stronzi..."

Le immagini sfumano.

[align=center]Posted Image[/align]

IT’S DRAGON TIME! Old Drago, Same Drago, vs The Dragon Family, sarà difficile distinguerli ma in qualche modo ce la faremo. Già dall’inizio sappiamo che il vincitore sarà un drago!
Ma mettiamo da parte le facili battute e andiamo con il match. Quattro draghi in campo che si alterneranno in team da due. Iniziano Black Dragon II e Zombie Drago!

5th Match - Me, Myself & World Tag League 2017 - Round 1:
Old Drago, Same Drago (Drago & Zombie) vs. The Dragon Family (TAFKBD & Black Dragon II)


Il drago zombie e il drago nero, seconda versione, sono quindi uno di fronte all’altro in questa dragonsfida. Per fortuna del commentatore almeno gli stili di lotta si differenziano: Zombie Drago va sul brawler, da tipico sbevazzone irlandese qual è, mentre il suo avversario, Black Dragon II, è un tradizionale high-flyer. Da ora, per semplificare, il Drago Zombie sarà semplicemente Zombie. Lo Zombie è decisamente più possente di Black Dragon II che ovviamente vuole evitare qualsivoglia presa di clinch, mentre lo Zombie non pensa ad altri modi per iniziare il match (beh, è zombie, non ha cervello, che dovrebbe pensare?). Sembra quasi il gioco della sedia, con Black Dragon II che gira intorno allo Zombie cercando il momento per attaccarlo... E lo Zombie lo insegue dando il via ad una scena abbastanza risibile... Fino a quando Black Dragon II non stende l’avversario con un Enzeguiri Kick.

Lo Zombie cade a peso morto (ovviamente) colto di sorpresa da Black Dragon II il quale va subito per il primo tentativo di schienamento: 1...soltanto uno. Lo Zombie è ancora vivo e vegeto per questa battaglia. Si rialza e Black Dragon II non vuole dargli tregua grazie alla sua velocità superiore con una serie di calci alle leve inferiori che indeboliscono lo Zombie. Salto sulla corda da parte di Black Dragon II ed è SPRINGBOARD DRAGONRANA! Ovviamente una Dragonrana da parte di Black Dragon II... Che tenta lo schienamento: 1...2...PIEDE SULLE CORDE DELLO ZOMBIE! Che partenza sprint per i draghi neri! Black Dragon II rialza l’avversario, lo lancia contro le corde... E subito corsa verso lo Zombie per una Frankenstein! 1...2...Ancora soltanto due! Certo Black Dragon II ha impresso un grande sprint all’incontro, ma lo Zombie resiste a qualsiasi colpo!!!

Black Dragon II sembra quindi essersi annoiato della contesa e decide di dare il touch all’Artista precedentemente chiamato Black Dragon (ma l’Artista non era un altro?), qualche chiletto in più, uno stile di lotta da striker, più egomaniaco, chissà se anche più efficace. C’è qualche chilo e si vede perché Black Dragon può connettere sul suo avversario la sua CASH BUSTER! Fisherman Buster! 1...2...ancora no! Questo Zombie ha davvero più vite a disposizione di un gatto... Questo ibrido tra Lex Luger e Ted DiBiase che è Black Dragon prova ora con un semplice Fisherman Suplex... Ma è sempre e soltanto conto di due. Uno Zombie immortale! Lo Zombie, però, è ancora a terra... DRAGON STRETCH! DRAGON STRETCH! Dato l’affollamento di draghi, occorre specificare che è una presa di sottomissione a terra applicata da Black Dragon allo Zombie...

Ma mentre finiamo di puntualizzare Drago interrompe la presa! E con Drago intendiamo il compagno tag dello Zombie... Drago sembra essersi stufato di rimanere sempre fuori ring e vuole entrare nell’azione, seppur coi tempi sbagliati perché l’arbitro gli intima di tornare a posto. Drago sembra fregarsene e continua ad attaccare Black Dragon con una serie di calci... Fino a quando Black Dragon II lo atterra con uno Springboard Legdrop! Caciara sul ring, tutti i draghi sono sul quadrato fino a quando l’arbitro mette in ordine le cose. Black Dragon da una parte e lo Zombie dall’altra... Che dà il touch a Drago! Drago vs Black Dragon, sono ora loro i due uomini legali. E ora sono mazzate in stile MMA con l’ingresso di Drago, che esordisce con un High Running Elbow sull’avversario. Black Dragon è di nuovo a terra. Tentativo di pin: 1...2...soltanto due! Tecnicissimi pugni ai danni di Black Dragon a terra...

L’assalto di Drago sull’avversario prosegue con un Legdrop! 1...2...no! Drago rialza l’avversario, lo lancia contro le corde... YAKUZA KICK IN CORSA DA PARTE DI BLACK DRAGON! Break da parte dell’Artista precedentemente chiamato etc. che rialza l’avversario... BANKRUPTCY! URANAGE BACKBREAKER su Drago! 1...2...no! Stava per andare a segno un grande upset! Drago ha subito ben poco in questo incontro per cui si rimette presto in piedi... CALCIO allo stomaco da parte di Black Dragon ai danni di Drago e via con la sua TANK U VERY MUCH!!! 1...2...NOOO! Piede sulle corde da parte di Drago! Black Dragon è disperato e quasi si “arrende”, preferendo l’ingresso di un più fresco Black Dragon II. Quest’ultimo, ovviamente, accetta la sfida a suo modo, vale a dire seguendo uno stile da high-flyer. Sale sul paletto più alto... PHOENIX SPLASH!!!

Incredibile mossa, che sarebbe stata anche molto efficace se avrebbe colpito l’avversario. Peccato che Drago si sia spostato all’ultimo secondo. Black Dragon II ha subito il colpo, ma è comunque entrato da poco e può rialzarsi con velocità... Ma anche Drago, non avendo subito il colpo, può rialzarsi presto... Entrambi sono in piedi... Black Dragon II tenta la STANDING SPANISH FLY! Drago non è tanto d’accordo e prende a gomitate Black Dragon II... Drago mette l’avversario in posizione di DDT... Ora è Black Dragon II a colpire l’avversario con delle gomitate... Riesce a divincolarsi... Ora Black Dragon II va con una serie di calci alle leve basse... DRAGO BLOCCA LA GAMBA DELL’AVVERSARIO E LO FA CADERE A TERRA APPLICANDOGLI LA LAMANI RAMENO!!! Una terrificante presa di sottomissione che fa soffrire tantissimo Black Dragon II... E il suo compagno di tag non ha neanche il tempo di intervenire che Black Dragon II cede!!! VINCONO I DRAGHI (ovviamente)!!!

Old Drago, Same Drago b. The Dragon Family (9:41) con la Lamani Rameno.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
I Milites al completo si affacciano sullo stage.
Ormai il gruppo sembra aver ritrovato la sua unità.
Lionheart come sempre è in testa, nuova guida non ufficiale di un gruppo che sembra definitivamente privato delle figure di Barbarossa e Carafa.
Microfono in mano, Lionheart, colui che meno ama parlare di tutti, inizia a parlare.

Lionheart: “Fatti. Non parole”.

E subito finisce di parlare.
I Milites rimangono in silenzio.
Poi De Stoute si fa avanti.
Si fa passare il microfono.
Nell’altra mano un pugnale.
Lo porta alla bocca leccandolo in una scena disgustosa sotto diversi livelli.
Poi inizia a parlare.

Jan: “Abdullah! Che bel nome! Come Abdullah The Butcher, quel pazzo che amava il sangue e la violenza… Proprio come me, amico!”

E continua con la sua raccapricciante leccata.

Jan: “Abdullah the Butcher amava colpire i suoi avversari con le forchette e, credimi, amico, quando sento il suo nome ho una gran voglia di emulare le sue gesta!”

De Stoute sempre più in versione hardcore e bestia unleashed, solo apparentemente contro gli ideali “cristiani” di pseudocavalieri medievali.

Jan: “Se ci sfida un presunto re di chissà che paese lontano e vuole minacciare il nostro Credo, NOI LO ABBATTIAMO! Noi siamo Milites, siamo CAVALIERI, e se questo Re Giallo pensa di far paura a chi ha ricevuto continue bottigliate di vetro in testa nei peggiori pub del Nord Europa, beh, non ha ancora capito con chi ha a che fare!”

Ora De Stoute passa dal pazzoide al determinato, beccandosi qualche pop.

Jan: “Ci siamo stufati di subire sempre! Ora è arrivato il momento di prenderci il nostro premio, di ottenere la nostra GLORIA! L’Apocalisse è arrivata, gli ultimi stanno per prendere ciò che gli spetta! Io, Jan De Stoute, sono sempre stato denigrato, messo da parte nella mia vita! Ora ho uno scopo e quello scopo è sfogare tutta l’ira che ho in corpo verso di voi, come già ho mostrato…”

Ora passa al sadico.

Jan: “Noi siamo qui per dire che non abbiamo paura e che io, in realtà, ho mooolta sete di sangue, mio caro Re Giallo…”

E chiamato in ballo ecco presentarsi l’Arabo Pazzo in compagnia di Amahl Farouk ma senza Erich Zann. Che ci sia qualche crepa nella Cerchia di Abdullah? Abdullah non perde tempo e punta subito il dito contro De Stoute, parlando mentre percorre la rampa.

Abdullah: ”Una guerra è semplicemente la somma di tante piccole guerre personali. Amahl è stato sconfitto nella sua forma normale, il Re Giallo ha eseguito i miei ordini e si è trovato steso da Jan De Stoute. Io sono Pazzo, si, ma sono anche un capo democratico. So che Erich Zann, il Re Giallo, sta dalla mia parte soltanto perché rappresento la follia ma NESSUNO conosce cosa succede dentro la testa di Erich. In questo momento si trova a Carcosa, un luogo che lui definisce magico e che lo aiuta a sentire i propri pensieri i propri demoni. Ma Erich non ha dimenticato Jan De Stoute ed è per questo che voglio che voi due combattiate, il prima possibile. Amahl si è fatto trovare impreparato, Il Re Giallo non farà lo stesso.”

Abdullah si rivolge ad Amahl che gli passa qualcosa che Abdullah mostra al resto della Militia e poi “dona” a De Stoute..

Posted Image

Una trappola per uccelli? Che diavolo significa?

Abdullah: ”Il Re Giallo è ossessionato da questa costruzione, Carcosa è pieno di tutto questo. Sono simboli per lui, simboli di qualcosa di troppo oscuro forse persino per me. Io voglio solo Erich Zann e Jan De Stoute nel ring per un gustosissimo preludio al VERO massacro nel quale io guiderò la mia Cerchia e in quella guerra voi non avrete scampo perché incontrerete le peggiori versione nostre. Per ora De Stoute preparati a guardare la FOLLIA negli occhi.”

Abdullah lascia la trappola per uccelli nelle mani di De Stoute e se ne va seguito da Amahl che non ha mosso un muscolo. Abdullah ha sguinzagliato Erich Zann aka il Re Giallo in questa guerra, come finirà?

[align=center]Posted Image[/align]

New York - Il giorno prima dello show

Siamo al Plaza Hotel di New York, sulla Quinta Avenue, una location resa celebre da capolavori della cinematografia come "Home Alone 2".
Più precisamente siamo nel salottino della Carnegie Park Suite, al 19mo piano dell'hotel: seduto comodamente su un divano grigio, con le braccia spalancate sulla spalliera e le gambe accavallate c'è Daniel Stuart. Barba "sfatta ma con stile", cardigan grigio scuro, jeans di Armani e sneakers... lo scozzese, in un look insolitamente casual per i suoi standard, osserva divertito la persona dinnanzì a se.

Ossia, Pedro Da Reis, in piedi davanti ad uno specchio, che indossa degli stretti tights neri, stivali da wrestling, ed una larga camicia bianca, con più merleti di un arazzo. Al suo fianco, un maggiordomo in livrea che gli regge gli indumenti che Da Reis si è appena cambiato.

PDR: "Vuoi la verità, Daniel? Mi sento davvero un idiota!"

Il Nobleman esplode in una franca risata.

DS: "Come darti torto, amico mio..."

Da Reis si gira, e non sembra condividere l'umore allegro del compare di stable.

PDR: "Io non capisco perchè dobbiamo sottostare a questa farsa. Siamo la Legacy, cazzo! E' già un onore averci in gara, specie se vedi il resto dei partecipanti a questo torneo, nulla di più di un gruppo di scappati di casa. Anche se ci fossimo presentati come Stuart e Da Reis avrebbero dovuto sentirsi onorati ad accettare la nostra iscrizione."

Stuart si alza, e si fa più serio.

DS: "Non credo, sai? Le regole sono regole, amico mio. A modo suo, il "Me, Myself & World Tag League" è diventato una tradizione del circuito R-Pro. E la sua regola basilare è che il tag-team deve essere composto da un lottatore ed un teammate che interpreta un "alias" passato del compagno. Per tua sfortuna, tu sei stato sempre e solo Pedro Da Reis; mentre io... beh, agli esordi, in ASW, ero semplicemente The Nobleman, ed uscivo in scena così. Un'idea del promoter dell'epoca... durata poco per fortuna. Tutti siamo stati rookie, dopo tutto."

La spiegazione non sembra convincere più di tanto Da Reis, Stuart gli si avvicina e gli aggiusta la camicia barocca.

DS: "Consolati comunque. Questa non dovrai tenerla mentre combatti, potrai stare a torso nudo, come al solito. Forse i tights sono un po' più scomodi rispetto ai trunks che sei abituato ad indossare, ma sono certo che ci farai il callo."

PDR: "Se mi avessi detto che avrei dovuto combattere in camicia, forse ti avrei ucciso."

Stuart sorride, poi si allontana, avviandosi verso la finestra dell'enorme suite, che affaccia direttamente su Central Park.

PDR: "Hai idea di chi possano essere i nostri rivali? Voglio dire... il tag-team mate di Enigma."

Stuart alza le spalle, senza girarsi.

DS: "Non ne ho la più pallida idea."

PDR: "Shane Hero?"

DS: "Ne dubito. Solitamente questo torneo non è intergender."

La battuta di spirito di Stuart, sembra migliorare l'umore di Pedro, che esplode in una grassa risata. Daniel si volta, sorride anche lui, beffardo.

DS: "Enigma ha tanti nemici, ma conosce anche tanta gente di questo business. Chiunque egli abbia convinto, potrà essere un avversario pericoloso. E può essere davvero chiunque: un wrestler della GWF, un wrestler della DownUnder... diamine, per quel che ne so, potrebbe perfino essere riuscito a convincere Joey Di Maggio a tornare sul ring. La qual cosa non mi dispiacerebbe, uno dei pochi rimpianti che ho, è non aver avuto modo di sfidarlo, quando entrambi lottavamo in 2FH."

Pedro annuisce.

PDR: "Beh, ad ogni modo, chiunque chiami... sicuramente noi siamo più forti."

Stuart non sembra concordare.

DS: "Come on, Pedro... va bene la fiducia in sè, ma queste sono cazzate che lasciano il tempo che trovano. Il nostro vero vantaggio è che chiunque sia il suo partner, io e te siamo una squadra... anzi, una famiglia. Enigma invece non ha nessuno del quale possa fidarsi così ciecamente, forse solo Angel del quale, per un bizzarro gioco di rovesciamento dei ruoli, Enigma è sempre stato la puttanella.

La verità è che noi abbiamo l'onore, e la difficoltà, di sfidare l'attuale FWF World Heavyweight Champion, che potrebbe avere un compagno di squadra alla sua altezza... ma è anche vero che proprio perchè Enigma è l'attuale FWF World Heavyweight Champion, ciò lo rende un bersaglio. Tanto per noi, quanto per chi... dovrà lottare al suo fianco."

Pedro sorride.

PDR: "Quindi, ciò che andrà fatto... sarà solo indicare al suo partner qual'è il bersaglio giusto."

DS: "Può essere una tattica. Inoltre c'è anche un altro vantaggio.. o quanto meno un livellatore: noi no sappiamo chi sarà il suo partner, ma cosa sa Enigma di noi? Quel piccolo e borioso idiota, ha sempre vissuto nella sua bolla di irrealtà, e non si è mai curato di ciò che accadesse fuori da quella bolla. Si preparerà sommariamente per non arrivare totalmente impreparato, ma alla fine della fiera... Enigma sa con CHI ha a che fare, esattamente quanto noi sappiamo del suo partner."

PDR: "Cioè, un cazzo."

Smorfia di Stuart.

DS: "La trivialità gratuita lasciala a chi non ha argomenti migliori, Pedro."

Lo scozzese si volta di nuovo verso la finestra... il sole comincia a tramontare su New York.

DS: "Ad ogni modo, domani avremo le nostre risposte. Il match non è da sottovalutare, ma superarlo equivarrebbe ad avere una ragionevole certezza di poter dire la nostra, fino alla fine... perchè, tutto sommato, team migliori dei nostri odierni avversari, non ne vedo... e lo dico pur conoscendo solo il 50% del team avversario."

Pedro si sfila la camicia, e recupera la t-shirt di Alexander McQueen che il maggiordomo, silenzioso e paziente, gli porge subito.

PDR: "Sai che ti dico, Daniel? Amo New York. Ma sono anche molto curioso di scoprire dove ci porterà il passaggio al secondo turno."

Il portoghese recupera anche i jeans, ma ha la decenza di avviarsi in un'altra stanza per cambiarsi.

PDR: "Ad maiora, meu amigo."

Stuart ribatte, senza staccare gli occhi dalla visione di Central Park che crepuscola col calar del sole.

DS: "Ad maiora."

Poi tutto sfuma nel buio.

[align=center]Posted Image[/align]

Steinberg Wellness Center, New York.
31 ottobre 2017.

Le telecamere inquadrano una cintura luccicante, posta su un tavolino spartano ed illuminata malamente da una fioca luce che dà "vita" all'intera scena, ambientata in un piccolo e spartano camerino dell'arena. La dicitura su tale alloro, "FWF World Heavyweight Championship", fuga ogni dubbio sull'identità del suo proprietario, il quale viene inquadrato qualche istante dopo. Già in attire da ring, il Profeta dell'Illusione si sporge dalla finestra della sua stanza, mentre il fumo di una sigaretta si mischia col vento di una fredda notte d'autunno. Spenta la sigaretta, Enigma si volta, osservando la sua cintura di campione lasciata lì, quasi dimenticata.

Non se ne sente ancora padrone, Enigma.
Ed il pareggio contro Shane Hero ha rafforzato i suoi dubbi.

Per cercar di placare tali pensieri, l'italiano raggiunge il piccolo lavandino di cui tale stanza è dotata. Si sciacqua il volto,
si rinfresca il capo. Poi, ad un tratto, il suo sguardo muta radicalmente, divenendo aggressivo, nervoso. Osserva il suo volto riflesso nello specchio, alla ricerca di qualcosa. Dei passi attraggono la sua attenzione.

EN: "Who sent you here?"

Una risata, greve ed irrisoria come risposta.

??: "Someone who cares about you, Enigma."

Solo allora la telecamera ci mostra tale figura, così misteriosa.
Un uomo muscoloso, ben più alto e massiccio di Enigma. Un lungo mantello a coprire le spalle, un ring attire a tinte cupe. Dei lunghi capelli neri. Ma ancor di più di ciò, a destare interesse è ciò che l'uomo porta al volto.
Una... maschera.

...


Quella maschera.
La maschera del vincitore del King of Rome Tournament, Godot.


EN: "Tu non sei Godot.
E non ho motivo di fidarmi di qualcuno che finge di essere qualcosa che non è."

Godot: "Ricordi la prima volta che... egli prese il controllo?
In quel momento ti rendesti conto di cosa realmente è Godot. Di cosa ti ha permesso di vincere quel torneo. Lui... lui era diverso. Non era una persona fisica, che prova dolore, fatica, sofferenza. Godot non ha punti deboli perché... Godot è un'idea.

Godot è pensare, non essere.
Io sono quel pensiero, Enigma.

In... un nuovo corpo, questo è assodato. Ma... fa alcuna differenza, forse?
Se io sono qui è per un motivo ben preciso. Non ho... scelto, di essere qui. Non sono qui per appropriarmi di qualcosa che non mi appartiene. Se io esisto... è perché tu hai ancora bisogno di Godot.

Yes, someone who cares about you sent me here.
But... It was your remorse who brought me back."


Enigma trasale.
Sa benissimo che quella persona non è Godot. Godot... Godot era lui, non è forse così? Ne è... ne è ancora così sicuro? L'uomo che indossava quella maschera, durante il King of Rome, era lui, senza alcun dubbio. Ma... Godot non è forse la summa delle sue frustrazioni, del suo odio, del suo scoramento? Si, è così. Ed allora... quell'uomo non può essere realmente Godot, anche se in un corpo diverso da quello che era un tempo?

EN "..."

Riflette, Enigma.
Se quello che "Godot" dice è corretto, c'è qualcosa che ancora gli danna l'anima. Deve comprendere cosa, per poterlo cancellare. Ed in un attimo, la mente va al momento esatto in cui l'idea di Godot si è resa nuovamente necessaria.

EN: "...Shane Hero."

Godot: "Shane Hero.
Un solo incontro incontro può cambiare completamente la vita di un uomo. In realtà, basta molto meno.
Sai meglio di me quanto l'effimera gloria sia un'illusione, e quanto possa far male il ritorno alla realtà.
Shane Hero rappresenta la realtà che ha distrutto la tua illusione di poter andare avanti senza Godot.
Pensavi che vincere un semplice torneo avrebbe cancellato anni ed anni di sofferenze? Pensavi che vincere quella cintura sarebbe stato sufficiente? Guardati, non riesci nemmeno ad indossarla. Senti che non ti appartiene, perché è a Godot che appartiene.
Come pensavi che sarebbe andata, Enigma?"

Una risata sadica proviene dalla maschera.

Godot: ''Pensavi che vincere ripudiando la maschera che ha tirato fuori chi sei veramente e ti ci ha messo a confronto potesse elevarti, renderti libero, ma non è così.
Solo la presenza di Godot può renderti libero di essere te stesso.
Così hai battuto El Villano, ma andando da solo non sei stato capace di sconfiggere Shane Hero...se Godot non fuoriesce, la rabbia, la frustrazione che hai dentro ti saboteranno sempre e il tuo talento resterà imprigionato, nascosto, sepolto.

Ma ancor di più... la tua folle autocommiserazione.
Hai sempre voluto essere qualcuno. Hai sempre voluto nobilitare te stesso. Ed è per questo che hai visto in Shane Hero un avversario da battere. Tu, un profeta. Lui... un Heroic Messiah.
Non è un caso che l'unico momento in cui sei riuscito ad essergli superiore sia quello in cui lui era l'ombra di sé stesso e tu... Nessuno.

Wake you up, Enigma.
You need Godot. You... need me.

Basta lottare contro i mulini al vento.
Abbraccia la parte più vera di te, e lasciati guidare da essa ancora una volta.''

Godot fa qualche passo verso Enigma, sorridendo.

Godot: ''Come pensi di affrontare un paroliere come Stuart senza essere in totale equilibrio? La parola è arma tagliente, e basterebbe una parola di troppo sul tuo passato per accecare i tuoi occhi.
Oppure... basterebbe fare un semplice nome. E non credere che uno come lui se lo risparmi.

Non è curioso, il suo soprannome?
Nobleman.

Tutto accade per una ragione, Enigma. Se tu mi riconoscerai, riuscirai a superare il pensiero della illusoria nobiltà, e riuscirai finalmente a sentirti un vero campione, viceversa...sentirai gli avversari deriderti.
Perché uno come Pedro Da Reis punta solo a quello, e tu cosa farai?
Glielo permetterai, Enigma?

Quelli come Pedro Da Reis e Daniel Stuart sono atleti che dovresti superare senza sforzo.
Eppure, dentro di te hai paura per via di quanto occorso con Shane Hero.

So che vuoi cacciare via la paura, Enigma, e solo io posso aiutarti a farlo.
Fai la scelta giusta.''

Un breve silenzio.
Enigma fissa il vuoto riflesso nello specchio che ha di fronte. Un sorriso amaro compare sul suo volto.

EN: "Tu non sei Godot.
Godot è un'idea, è vero. Un pensiero. Un... MIO, pensiero.
Un uomo con la sua stessa maschera non sarà mai Godot.

Eppure...
Sembri conoscermi bene.

E le tue parole, per quanto non siano quelle di Godot, sono oltremodo interessanti. Se egli è la mia anima, tu sei lo specchio che ora sto fissando. Non sei la realtà, eppure la riproduci quasi fedelmente."


Enigma si volta.
Il suo sguardo inespressivo incrocia per la prima volta quello di "Godot".

EN: "La nobiltà. Un concetto così curioso.
Gli uomini amano agghindare il proprio essere con parole altisonanti, come fossero guglie di una cattedrale. Li rendono più... importanti, questo è certo. Re, nobiluomo, imperatore... il pensiero di essere al cospetto di tali figure crea una sorta di soggezione. Un senso di inferiorità.
Ma, così come la guglia più elegante non rende una cattedrale una reggia, così un titolo onorifico non nobilita l'animo di un uomo, né lo rende di per sé più importante. Ed in un mondo come questo, una gabbia di squali in cui l'odore del sangue attira i predatori, perdere tempo con futili parole è un segno di debolezza.
Ma Daniel Stuart e Pedro Da Reis non hanno bisogno di me per saperlo. "

Enigma osserva la sua cintura di campione ancora lì, dimenticata, su quel tavolino.

EN: "Ciò che non sanno è cosa può fare un uomo quando non ha più parole da dire.
Quando, nel silenzio più totale, sente il vuoto della sua anima rimbombare, come un terremoto che scuote l'ego fino alle fondamenta.

Loro sono qui per nobilitarsi. Per dare un seguito alle loro parole.
Io sono in questo torneo per completare quello che ho iniziato al King of Rome.

E' l'odore del mio stesso sangue, delle ferite che porto sul mio corpo da anni oramai, a muovermi impetuoso, frenetico. E questo è solo il primo passo. Con un torneo ho cancellato i miei rimorsi, le mie frustrazioni. Ed è con un torneo che metterò fine a tutto questo. All'oscurità del mio cuore. Alla tenebre che attanagliano il mio animo.

Affinché tutto non quello che ho passato non sia stato... nothing more than an Illusion."

Godot: "And I'm here to make you wait... until Godot's here."

Enigma raggiunge il tavolino.
Per la prima volta da quando osserviamo la scena, prende la sua cintura con sé. La sua cintura di campione del mondo FWF. Il primo titolo mondiale, dopo cinque lunghi anni di carriera.

EN: "Starò al gioco...Godot.
Il nostro obiettivo, in fin dei conti, è lo stesso. Ma c'è una domanda a cui devi darmi risposta, se vuoi veramente che io creda alle tue parole.
Devo conoscere. Devo conoscere... il nome di chi ti ha permesso di essere qui, stasera."

Godot sorride.
Un sorriso calmo. Pacato. Quasi in contrasto con l'ambiente circostante, con l'animo cupo e tormentato di Enigma.
Bastano poche parole per rispondergli.

...

Poche parole, per gelargli il sangue nelle vene.

Godot: "The... Muse of Folie send her regards, Enigma."

Il match è prossimo.

[align=center]Posted Image[/align]

Ultimo round di questo primo turno del Me, Myself & World Tag League 2017 e sarà uno degli scontri più attesi di questo show! Da una parte l’FWF World Heavyweight Champion, Enigma, assieme al misterioso Godot contro due lottatori che hanno fatto la storia della R-Pro, vincendo quasi tutti i suoi titoli: Daniel Stuart e Pedro Da Reis nei panni di O Nobreiro! E allora andiamo subito a vedere le entrate: la prima theme che ascoltiamo è “Shout” dei Tears for Fears e sono gli Heritage a fare il loro ingresso nello Steinberg Wellness Center! Fischi e insulti per i due che non sono mai stati dimenticati dal pubblico della R-Pro, anche se qui non siamo a Roma: Pedro e Daniel non se ne curano più di tanto e raggiungono velocemente il ring mentre le note cambiano diventando quella di “A Rose for Epona” degli Eluvetie e annunciando quindi l’ingresso di Enigma e Godot! Buon riscontro per i due che raggiungono lentamente il ring: Enigma sta un po’ distante da Godot che invece tiene gli occhi fissi su di lui mentre sale sul ring e ora è davvero tutto pronto per iniziare la contesa: Enigma si prende l’onere di iniziare per primo mentre dall’altra parte sarà invece Pedro Da Reis l’uomo legale… E allora il match può avere inizio!

6th Match - Me, Myself & World Tag League 2017 - Round 1:
The Heritage (Daniel Stuart & O Nobreiro) vs. W4G (Enigma & Godot)


I due lottatori si girano attorno per qualche istante prima di chiudersi in un Clinch! Prova di forza al centro del ring: Pedro sfrutta la sua maggiore forza fisica per far indietreggiare Enigma fino alle corde ma una volta lì il campione FWF è abile a scivolare alle spalle di Pedro e a colpirlo con un Dropkick alla schiena! Pedro rimbalza alle corde e Enigma ne approfitta per un Roll Up istantaneo! 1…2…NO! Nonostante l’effetto sorpresa Pedro esce dal pin e anzi ora riesce a colpire Enigma con un violento calcio al volto che lo manda KO! Pedro prova subito il pin! 1…2…NO! Non va! Enigma c’è ancora ma il portoghese va dritto al sodo e lo intrappola nella sua Camel Clutch!

Si mette male per Enigma ma per sua fortuna le corde sono sufficientemente vicine e non è difficile per lui toccarle con la punta del piede! Pedro molla subito la presa ma solo per infierire su di lui con una lunga serie di Stomp… Ma Enigma cosa fa?!? Riesce a bloccare il piede di Pedro! E con una Dragon Whip lo proietta a terra! Il campione FWF si porta in piedi con un Kip Up ma anche Pedro è in piedi e lo carica! NO! Arm Drag di Enigma su Pedro! E un altro! E un altro ancora! O Nobreiro si alza piuttosto stordito e Enigma ha l’opportunità di connettere con un Sitout Jawbreaker! Manovra eccellente! Prima che il campione FWF possa però tentare il pin, Pedro è già rotolato al suo angolo dove dà subito il cambio a Daniel Stuart!

Daniel entra subito nel ring mentre Enigma si prepara ad accoglierlo. Anche stavolta i due lottatori si girano attorno per qualche istante in fase di studio poi è lo stesso Stuart che propone un Clinch al Prophet of Illusion che, seppur riluttante, accetta… E prima che possa incrociare le sue dita con quella di Stuart si becca un Toe Kick che gli spezza il fiato! Stuart infierisce sull’avversario con alcuni pugni al volto e poi lo whippa alle corde… Back Body Drop sul ritorno! Enigma prova a rialzarsi ma si becca un altro Toe Kick seguito da un’altra Irish Whip stavolta però all’angolo! Stuart prende la rincorsa e connette con una Corner Clothesline su Enigma che barcolla in avanti e allora il Nobleman ne approfitta per connettere con un ottimo Fisherman Suplex! Tentativo di pin a seguire! 1…2…NO!

Enigma resiste ma Stuart ha già qualcosa in mente e trascina subito il suo avversario all’angolo dove dà nuovamente il cambio a O Nobreiro e i due agiscono in coppia: prima tempestano Enigma di calci e pugni all’angolo poi lo trascinano al centro ring dove connettono con un ottimo Double Suplex dopo il quale Pedro va per il pin! 1…2…E ancora niente da fare! Enigma alza una spalla! Pedro non ha la pazienza di Stuart e si vede perché riprende ancora una volta a colpire l’avversario con una lunga serie di Stomp, dopo la quale rialza un Enigma ormai più morto che vivo… E VA PER LA PDR! NO! Enigma afferra le gambe di Pedro e lo fa sbattere schiena a terra, quindi le tira e va a segno con un Rocket Launcher che manda Pedro direttamente contro l’angolo! OUCH! Il portoghese barcolla all’indietro e Enigma ne approfitta per colpirlo con un Enziguri Kick alle spalle prima di lanciarsi al suo angolo dove può finalmente dare il cambio a Godot!

Il lottatore misterioso che appare ben più grosso del Godot originale interpretato da Enigma carica subito Pedro che si stava rialzando con una Clothesline! E poi un’altra! E un’altra ancora! Pedro sembra completamente in balia del suo avversario che infatti ora lo solleva e, dopo averlo stordito ancora con dei pugni, lo whippa alle corde: Spinebuster sul ritorno! Tremendo impatto per la schiena di Pedro che ora subisce il pin! 1…2…NO! Kickout di Pedro che però non riesce a reagire a Godot che lo solleva ancora una volta… E SE LO CARICA SULLE SPALLE… OH MY!

LAST RIDE POWERBOMB!!!

DEVASTANTE!!! Pedro sembra completamente KO e Godot va ancora una volta per il pin!

1!!!
2!!!
3NOOOOOOOOOOOOOOOO!!! DANIEL STUART MAKES THE SAVE!

Il wrestler scozzese interviene appena in tempo salvando il partner da sconfitta quasi certa… Godot prova a reagire ma Stuart riesce ad anticiparlo con un Eye Rake e dà modo a Pedro di tornare all’angolo per farsi dare il cambio… Ora è Daniel Stuart l’uomo legale ma per Godot non cambia molto e carica anche lui con una Clothesline! Grosso errore, Stuart è astuto e anticipa Godot con un Drop Toe Hold Takedown, dopodiché si dà lo slancio alle corde e connette con un Low Dropkick direttamente al volto dell’avversario! OUCH! Godot rotola per il ring tenendosi il volto dolorante ma Stuart non gli dà scampo e atterra su di lui con uno Knee Drop, dopodiché lo solleva e… SOLD OUT! A SEGNO!!!

Ma per Stuart c’è ancora altro da fare e infatti sale fin sulla terza corda… E VOLA CON LA NOBLESSE OBLIGE!!!

NO!!! GODOT SI SPOSTA! Brutto impatto per Stuart che resta a terra dolorante mentre l’alter-ego di Enigma si alza lentamente recuperando energie… Godot va a risollevare Stuart, lo stordisce con dei pugni al volto e poi lo lancia all’angolo con una Strong Irish Whip! Stuart barcolla in avanti e si becca uno Snap Suplex! Stuart a terra, Godot si dà lo slancio alle corde e atterra su di lui con un Elbow Drop! E poi un altro! E un altro ancora! Stuart sembra incapace di reagire e allora Godot lo risolleva e carica anche lui sulle sue spalle… LAST RIDE POWER… NO! Stuart colpisce Godot con dei pugni al volto facendogli mollare la presa, quindi prova a raggiungere l’angolo per dare il cambio a Da Reis ma Godot lo blocca e lo lancia alle corde con un’Irish Whip… Ma sul ritorno Daniel riesce a connettere col Danieldrop! Godot va a tappeto e Stuart può dare il cambio a Pedro!

O Nobreiro non si lascia scappare l’opportunità di essere in vantaggio e infierisce su Godot con una lunga serie di Stomp… E poi cosa fa?!? Si lancia all’angolo di Enigma colpendolo al volto e facendolo crollare fuori dal ring! Mossa scorrettissima di Pedro che gli vale i fischi e gli insulti di tutto lo Steinberg Wellness Center ma a Pedro interessa ben poco e attende all’angolo che Godot si rialzi… PER LANCIARSI SU DI LUI CON LA BUYOUT CLAUSE!!!

NO!!! GODOT LO ANTICIPA! CON UNA SPEAR DEVASTANTE!!! E adesso può raggiungere il suo angolo per dare il cambio a… Nessuno! Enigma è ancora dolorante fuori dal ring e allora Godot si rialza e si sporge dal ring per esortarlo a riprendersi ma invano… E intanto O Nobreiro si riprende e coglie Godot di sorpresa alle spalle con un Double Knee Backbreaker devastante! E allora Pedro può chiudere il match… Solleva Godot… ED E’ MORDIDA DO DRAGAO! A SEGNO!!! E c’è subito il pin!

1!!!
2!!!
3!!!
NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!! STAVOLTA ENIGMA C’E’ ED E’ STATO IN GRADO DI INTERROMPERE IL PIN PRIMA DEL TRE!

Pedro è furioso e attacca Enigma che però lo anticipa e lo lancia direttamente fuori dal ring! Interviene anche Stuart che però viene anticipato da una One Armed Sleeper Slam di Enigma! L’FWF World Heavyweight Champion ha fatto piazza pulita! Stuart rotola fuori dal ring e raggiunge Pedro, i due si aiutano a rialzarsi e allora Enigma non indugia più di un secondo… Si dà lo slancio verso il lato opposto… E VOLA SU ENTRAMBI CON UNA SUICIDE DIVE!!! ASSURDO!!!

HOLY SHIT!!!
HOLY SHIT!!!
HOLY SHIT!!!

La situazione ora è piuttosto statica, tutti e tre i lottatori fuori dal ring sono a terra stremati mentre Godot è ancora a tappeto… Ma ecco che Enigma si riprende e dopo aver risollevato Pedro lo lancia nel ring e va a prendersi il pin del suo tag team partner! Enigma torna nuovamente sul portoghese, lo solleva e lo stordisce con dei pugni al volto, per poi whipparlo alle corde… NO! Pedro reversa e si prepara ad un Back Body Drop sul ritorno! NO! Enigma lo salta con un Sunset Flip! Anzi! Salta proprio sulla schiena del portoghese e va direttamente a segno con un Double Foot Stomp sulla sua nuca! CHE COLPO! Pedro stramazza al suolo e Enigma prova subito il pin!

1!!!
2!!!
3NO!!! Pedro alza una spalla ma Enigma vuole chiudere il match!

E allora eccolo salire sulla terza corda… E’ TUTTO PRONTO PER LA SWANTON BOMB! NO! Pedro si rialza e raggiunge Enigma sul paletto… Breve colluttazione tra i due… Vinta proprio da O Nobreiro… CHE VA A SEGNO CON UN SUPERPLEX!!! DEVASTANTE IMPATTO PER ENTRAMBI GLI ATLETI AL CENTRO DEL RING!!! I due sono a terra KO ma fanno appello alle ultime energie rimaste per raggiungere i propri tag team partner che nel frattempo sono tornati ai rispetti angoli… Here it is! Doppio cambio! Entrano Godot e Daniel Stuart! Godot avanza inesorabile verso Stuart il quale prova a scivolargli alle spalle, ma stavolta l’alter ego di Enigma non si lascia cogliere impreparato e colpisce lo scozzese con un Back Kick ad altezza stomaco… Stuart perde l’attimo e si becca anche un High Boot a seguire che lo manda direttamente a terra!

Godot risolleva subito l’avversario, non lasciandogli respiro, e lo lancia all’angolo dopo averlo colpito con alcuni pugni al volto, quindi lo segue a ruota con una Body Avalanche! Brutto impatto per Stuart che barcolla in avanti ma Godot gli passa alle spalle… E con un Release German Suplex lo lancia brutalmente contro i sostegni del turnbuckle al quale si trova Enigma! BRUTTISSIMA BOTTA PER STUART CHE SI ACCASCIA MALAMENTE A TAPPETO! Intanto il Prophet of Illusion incita Godot a chiudere la contesa… E il misterioso wrestler mascherato non se lo fa ripetere due volte… E APPENA STUART SI RIALZA LO CHIUDE IN UNA FULL NELSON! NO! Stuart esegue un’abile movimento in avanti prima che Godot possa chiudere del tutto la presa su di lui e così facendo fa capitombolare Godot direttamente addosso a Enigma che ancora una volta cade sul concrete!

Godot prova subito a riprendersi ma Stuart è già in posizione…

DEEP VANITY! ISTANTANEA!!!

Godot crolla a terra e Stuart lo trascina al centro del ring, Pedro si premura di presidiare la zona ma Enigma si sta rialzando troppo lentamente mentre l’arbitro conta il pin!

1!!!
2!!!
3!!!

IT’S OVER!!!

Heritage b. Waiting 4 Godot (14:58) con la Deep Vanity.

E con la vittoria non certo semplice di Daniel Stuart e di O Nobreiro si conclude il primo round della Me, Myself & World Tag League 2017. Presto conosceremo gli accoppiamenti delle semifinali, ma intanto Daniel Stuart e Pedro da Reis possono festeggiare il passaggio del turno mentre Enigma e Godot si ricongiungono fuori dal ring masticando amaro per una sconfitta che non si aspettavano.

[align=center]Posted Image[/align]

Celebration of the Fourth risuona nello Steinberg Wellness Center e una pioggia di fischi assordanti ricade sul nuovo King of War Genocide prima ancora che faccia il suo ingresso!!!
Qualche secondo di attesa prima del suo ingresso, che fa leggermente scemare l'intensità dei fischi, poi finalmente il Quarto indossatore della maschera antigas più famosa del wrestling business fa il suo ingresso e il pubblico si scatena nuovamente per dimostrargli il suo dispresso.
Senza salutare nessuno, senza farsi consegnare microfoni e senza reagire in alcun modo agli insulti che riceve, Genocide raggiunge il quadrato, dove finalmente sgancia la cintura dalla vita e va a metterla in mostra su un paletto, attirando ancora di più l'astio degli spettatori.
A questo punto, si limita a piazzare la cintura di King of War sulla spalla e a sedersi sul paletto, un click alla maschera ed è come sempre collegato agli altoparlanti, riuscendo così a sovrastare facilmente il rumore degli spalti.

Genocide: "Gentile pubblico di New York, del Total War Project e della Raven Project... Vi presento il vostro nuovo King of War!"

Il pubblico vorrebbe farsi sentire, ma quel che arriva è solo la risata malefica di Genocide.

Genocide: "Fate pure, non me la prenderò. Dopotutto vi capisco, nella vostra inutilità pensate che uno come me non dovrebbe trovarsi dove si trova. Lo capisco perché lo pensavo anche io.
E' troppo forte. Troppo alto. Troppo pesante. Troppo resistente. Troppo esperto.
Pensieri che mi limitavano come limitano tutti voi. Che mi impedivano di compiere questi passi e che vi impediscono di gioirne insieme a me."

Ansimo distorto per Genocide, che poi picchietta sulla maschera.

Genocide: "Ma poi, questa ha cambiato tutto.
Una maschera non serve solo a celare il proprio volto agli altri, ma anche il vero Io a se stessi, se necessario. E come i tre Genocide che mi hanno preceduto, io stesso avevo bisogno di dimenticare chi fossi. Dimenticare i miei limiti, ergermi al di sopra di ciò che ero e trionfare.
E la tradizione vuole che dopo il giorno del trionfo, arrivi il momento in cui Genocide togliela maschera e mostra al mondo chi si cela sotto questa identità."

Armeggia con la maschera...

STIAMO PER SCOPRIRE CHI E' IL QUARTO GENOCIDE!!!

Genocide: "Ma io non sono come i tre che mi hanno preceduto. Io non sono mai stato un perdente. Io sono nato per la Grandezza!
Per questo non toglierò questa maschera, non fino a che non avrò raggiunto il mio obiettivo.
E oggi tocca ai Dev Adam e a MURAD farne le spese, perché io voglio OGNI cintura difesa nel TWP! A partire dai titoli Trios!!!"

Risata malefica, ancora una volta.

Genocide: "I Dev Adam sono un team leggendario, eppure anche loro hanno indossato una maschera in passato, per convenienza e per sfruttare un'occasione. Quanto a MURAD, cosa sappiamo davvero di lui? Cosa ci dice che non sia solo un altro fallito che si finge diverso da ciò che è?"

Ansimo, mentre scende dal paletto e va al centro del ring.

Genocide: "Per loro è una questione personale, lo era con gli Oturk e la NDW, lo è con Lieder e il Kommando ora.
A me non interessa di questa loro guerra, degli Oturk, del Kommando o di chiunque stia tirando i fili delle loro carriere. Il Kaiser, come ama farsi chiamare, sta investendo sul Quarto Genocide, perché io sono il cavallo vincente, il treno in corsa verso il dominio che nessuno può fermare. E se il Kommando vuole aiutarmi, lo faccia pure, sono uno che si adatta alle situazioni e ne trae il massimo vantaggio."

Il Quarto accetta l'alleanza del Kommando senza farne parte e il pubblico lo fischia pesantemente.

Genocide: "E se per i nostri avversari questo rende la sfida personale anche contro di me, sappiano che per noi è lo stesso.
Questa sera li metteremo a nudo, giù la maschera delle leggende imbattibili, giù la maschera del nuovo che avanza.
Solo una maschera trionferà questa notte e in tutte quelle a venire e ancora una volta..."

Arriva il primo piano sulla maschera di Genocide.

Genocide: "SARA' QUELLA DI GENOCIDE!!!"

Riparte Celebration of the Fourth e con un click Genocide stacca il collegamento audio con la sua maschera, la linea torna alla regia.

[align=center]Posted Image[/align]

Backstage dello Steinberg Wellness Center di New York.
Ci avventuriamo per i corridoi fino ad incontrare un reduce del primo match della Me, Myself & World Tag League 2017. Milton Turco è seduto su una panca, e si poggia sulla testa mascherata un busta di ghiaccio istantaneo. I colpi dei Rise of the Fallen, ma soprattutto la sediata di Kain De Roland, si fanno sentire. Milton guarda il titolo Jr. Tag Team al suo fianco.

Milton: "Io mi chiedo perché mai la gente ce l'ha con la mia testa. Ogni volta finisco per subire dei tremendi colpi proprio li. Non bastavano i Rise of the Fallen... pure quella busta di inutilità di Kain De Roland. I cazzi suoi no?"

Ma ecco che qualcuno arriva alla destra di Milton.
Un altro mascherato dell'nTo, un altro campione: il misterioso (e poco silente) MURAD.

MURAD: "Smettila di lamentarti. Non è successo nulla."

Milton: "Facile far finta che non sia successo nulla... poi quello che prende le botte sono sempre io."

MURAD: "Per il new Turkish order si soffre in silenzio. Si subiscono certi colpi pensando già a quello che verrà. E quello che verrà in futuro non piacerà nemmeno a Kain."

Milton: "Hai ragione MURAD... ma lo sai come sono. Sono drammatico e passionale, come Eduardo Paolomo in Corazón Salvaje. Anzi ora che ci penso potrei rinominare una mia mossa in questo modo..."

MURAD: "Se non te la senti più, molla quella cintura e ci lotto io con Ediz. Posso sostenere l'impegno di due o più cinture contemporaneamente senza problemi."

Milton: "Non esagerare MURAD. Stavo scherzando - simulando una risata - Comunque mi piace la tua determinazione, ma conviene che la risparmi per i Genocide."

Una terza voce, nettamente più dolce, entra in scena.

???: “Ha ragione Milton. Non c'è motivo di essere così duri tra di noi.”

Safiye, la Turkish Delight, anche la bi-campionessa FWF-TWP arriva a chiudere un trittico titolato.

Safiye: “MURAD... - volta poi lo sguardo a Milton – tutto ok? Bel match tu ed Ediz.”

Milton: "Se fosse bello solo un quarto di quanto sei bella tu cara Safiye, allora vorrebbe dire che ho combattuto il miglior match della mia vita."

Safiye: “Esagerato come al solito – occhi bassi – Alpha Jack... mi chiedo se Allyson stia bene.”

MURAD: "Maschere senza vita quelle dei Genocide. Una moda, un'inutile moda. Lontane anni luce dal senso che avevano i Troopers. Lontane anni luce dal senso degli stessi Genocide originali. La mia maschera ha un onore, ha una vita, la loro è solo masturbazione per nostalgici. Copie cinesi di un giocattolo che un tempo funzionava."

Safiye: “Sono tre questa volta... considerando che XL non è Volkemord, potrebbe...”

MURAD: “Essere Yusuf Oturk?”

Safiye: “Ismail ed Hun hanno sempre avuto questo sospetto.”

MURAD: "Lo spero. Così potrò posare le mie mani sul suo collo..."

Milton: "Ahaha i Genocide. Mi ricordo ancora lo scorso Me & Myself... che sconfitta. Penso che a qualcuno gli bruci ancora come io... cioè come il GRANDISSIMO Maximo Chavarro e Milton Gordo riuscirono a sconfiggere quei due palloni gonfiati. Non se lo aspettava nessuno."

Safiye: “MURAD, state attenti, ormai siamo al centro di un dedalo di inganni. Già la presenza dei Genocide mi da fastidio, la NDW è stata sconfitta, loro non dovrebbero essere qui. Per non parlare poi di quelli del Kommado... mi ricordo perfettamente di quei fanatici tedeschi... ero sola contro loro.”

Safiye sta ricordando R-Pro "R³volution #37: POWER TO THE PEOPLE 4", quando lei, Nene Hatun e Princess Sehrazat furono massacrate da Frank Steiner, Christian Muller & Markus Muller.

MURAD: "Anche quell'affronto sarà lavato via. Milton, so che ti fa male la testa ma ho bisogno di un po' di pratica per riscaldarmi prima del match. Andiamo di la."

I due uomini si allontanano dalla donna.

[align=center]Posted Image[/align]

Siamo arrivati al main event di questo show di Halloween. Abbiamo aperto e chiuderemo la serata con match titolati R-Pro, dopo il Cruiserweight Title è il momento delle cinture World Trios.

I primi ad entrare sono gli sfidanti, il team del TWP King of War Genocide IV, con Genocide D (Doppelganger) e Genocide XL (Extra Large), in due parole Das Extinction.
Per rimanere in tema Halloween e Me, Myself & World Tag League, ecco presentarsi il King of War seguito dalla sua copia D e dalla copia del suo ex-partner nella scorsa edizione di questo torneo, il nuovo XL, che ha rimpiazzato Völkermord, visto il tradimento ai suoi danni da parte del quarto Genocide.
I tre “acquisti” del Kommando, tramite l'acquisizione diretta della NDW raggiungono il ring tra i fischi, mentre IV e D si presentano sui paletti XL si piazza in mezzo abbassando con forza le corde e quindi arriva il momento dei loro avversari.

Adesso tocca ai campioni, per il New Turkish Order, i Dev Adam Kemal, Mustafa e MURAD.
E dopo qualche attimo di attesa, ecco presentarsi il primo atleta del nTo... e gli abiti sono quelli di Saladin the Great, l'identità usata lo scorso anno dal nTo per partecipare e vincere il torneo appena iniziato. L'uomo si toglie la sovra-maschera, ed ecco MURAD in tutta la sua silente magnificenza. Il mascherato si ferma all'ingresso in attesa dei compagni...
Parte il “Bolero” di Ravel... boato di pubblico... che sfuma però in “The Trooper” degli Iron Maiden. Che orribile mix! Ed ecco apparire... Trooper #1 & Trooper #2!!! Anche i Dev Adam sono in maschera, ed anche loro celebrano una vittoria nTo nella Me, Myself & World Tag League, quella del 2014, vinta proprio dai due.

Finalmente anche il trio campione raggiunge il ring e consegna le cinture, che saranno in palio, al referee, che può quindi mostrarle all'arena per poi andare a ricordare le regole mentre vengono posizionate fuori dal ring. Un solo uomo legale sul ring alla volta, vittoria valida per pin o schienamento solo all'interno del quadrato e KO, squalifica o count out!
E finalmente è tutto pronto, al centro del ring con l'arbitro restano solo MURAD e Genocide D, suona il gong e il Main Event ha inizio!!!

7th Match - R-Pro World Trios Title:
nTo (Kemal, Mustafa & MURAD) © vs. Das Extinction (Genocide IV, Genocide XL & Genocide D)


Con D si porta subito all'attacco! Serie di Forearm Smash ai danni di MURAD che viene trascinato fino alle corde, qui D lo lancia dalla parte opposta del ring, rimbalzo di MURAD e Clothesline di D! No! MURAD evita e continua a correre fino alle corde dalla parte opposta... Per uno Springboard Moonsault Press! Genocide D prova a rialzarsi subito per reagire, ma MURAD lo blocca immediatamente con un Toe Kick... E poi uno Snap DDT! Schienamento di MURAD... No! Si abbassa vicino a Genocide D, ma solo per spingerlo al suo angolo... E poi fare segno al Quarto Genocide di volere lui sul ring!!! D alza una mano pronto a ricedere il tag, ancora un po' stordito e arriva il touch per il cambio... Ma l'ha preso Genocide XL!
Che entra nel ring e va subito all'attacco di MURAD, l'atleta turco prova a difendersi, rispondendo ai primi colpi che arrivano, ma ben presto deve inchinarsi alla stazza e ai pugni sulla schiena e al collo da parte di XL che riesce a piegarlo in avanti e a bloccarlo dalla vita... Per un Gutwrench Suplex!!! Pin di XL!

Uno... Due... MURAD alza una spalla!

Altro pin di XL! Non inizia nemmeno, che MURAD si libera con un kick out!
Genocide XL allora riprende l'attacco, serie di Stomp, poi rimette in piedi MURAD e Bodyslam! Ma non è ancora abbastanza, lo rialza nuovamente e stavolta lo spinge all'angolo del suo team, rincorsa di XL e... Va a vuoto! MURAD si sposta e XL finisce con lo spedire giù dall'apron Genocide D! Il Flying Assassin se ne torna compiaciuto a centro ring, pronto per un attacco in corsa... Ma non ha visto che Genocide IV ha preso il cambio da XL... E gli salta addosso con uno Springboard Missile Dropkick!!!
Restituzione del cambio da Genocide IV a Genocide XL e i due vanno a operare insieme, Irish Whip di XL, che viene poi superato per l'effetto sorpresa dal Quarto, Back Body Drop laterale... NO! XL blocca l'avversario in aria, prima che cada... E lo schianta a terra violentemente con una Powerbomb!!! Pin di XL!

Uno... Interviene in corsa Mustafa!
Due... Ma Genocide lo intercetta con un Superkick!!!

Tnoooo!!! Da un altro lato arriva Kemal, che interrompe il pin!

Il primo Trooper colpisce alla schiena XL e prima che possa venire alle mani con il Quarto Genocide, l'arbitro si mette di mezzo ed esclude tutti dal ring, ad eccezione di XL e MURAD, che prova a raggiungere Kemal all'angolo prima che XL lo fermi... Ma non ce la fa! XL blocca da una caviglia MURAD, che a questo punto prova a rialzarsi e lanciarsi verso il cambio!!! Noooo! XL lo trattiene da una gamba... E allora MURAD non ha alternativa, saltella sul posto per un paio di secondi... E poi connette un Enziguiri Kick!!!

Stavolta non prova lo schienamento, ma rotola fino all'angolo dei suoi e prende il cambio di Kemal! Il primo Trooper raggiunge subito l'uomo legale avversario e lo blocca da dietro mentre XL provava a raggiungere il suo angolo, quindi lo rimette in piedi e... Lo tiene bloccato indietreggiando fino al suo angolo... Dove è appena tornato Mustafa! Pacca sulla schiena da Mustafa a Kemal, Mustafa va sul paletto, mentre Kemal riporta verso centro ring XL... E connette una Olimpic Slam!!! Seguita dal tuffo di Mustafa: Diving Headbutt!!! Ed ecco lo schienamento di Mustafa xu XL!

Uno... Due... Tnoooo!!! Genocide IV interviene in tempo!

E Mustafa scatta in piedi per andare alla rissa con lui! Schiaffone del turco al lottatore in maschera... Che gli risponde a tono con uno schiaffone a sua volta! Mustafa la prende malissimo e schiaffeggia il King of War, per poi prendere la mira e connettere il suo Left High Kick!!! Nooooo!!! Genocide IV anticipa il colpo dell'avversario, lo blocca dalla gamba.... E connette un Exploder Suplex!!! Il referee finalmente lo allontana dal ring, ma ormai ha dato il tempo a XL di riprendersi, quindi si rialza e colpisce ripetutamente finché è al suolo l'avversario e dà il cambio a Genocide IV!
Il Quarto va sul paletto, mentre XL prepara Mustafa per una Pumphandle!!! Sollevamento e... Roundhouse Kick di MURAD!!! Chuck Fears Arkin connessa!!! XL cadendo finisce contro le corde... E Genocide IV ci rimane appeso!!! Quindi MURAD lo raggiunge sulla corda più alta... E connette una Frankensteiner!!! MURAD non è l'uomo legale e non può schienare, quindi torna al suo angolo, mentre Mustafa prova a raggiungerlo! IV fa lo stesso, mentre XL prende posto al suo angolo... Cambio di Mustafa a MURAD e cambio di IV a XL!!! Nooooo!!! XL viene portato via prima.... Da Kemal!!! Che lo blocca in vita sull'apron, dopo aver fatto il giro del ring... E connette un German Suplex!!! Che rilascia lanciando XL contro una transenna dopo qualche metro di volo!!! Ed ecco che si rivede anche Genocide D, che era sparito dopo le prime fasi... Perché nel frattempo veniva malmenato da Kemal fuori dal ring e infatti ora è di fianco a XL, entrambi demoliti da Trooper #1 nei pressi di una transenna!

E ora si mette malissimo per Genocide IV che è rimasto solo nel ring e forse non ha capito appieno quanto stia succedendo ai suoi compagni, o forse prova la mossa della disperazione... perché prova un attacco su MURAD... Che schiva un colpo al volto e colpisce subito con una Backstabber! Cambio di MURAD a Kemal che entra e dà il cambio a Mustafa, che non fa nemmeno in tempo a pensarci che subito batte una mano sul petto di MURAD... Che va sulla corda più alta! Triplo cambio che non cambia niente, ma darà modo al team nTo di agire in gruppo... Sollevamento di Kemal e rifinitura di Mustafa!!! E Bosphorus Bridge!!! German Suplex di Kemal e Neckbreaker di Mustafa, mentre MURAD prende la mira... E poi si lancia con una Corkscrew Shooting Star Press!!! 1517 di MURAD su Genocide IV seguita dal pin!!!

Uno... Due... Tre!!!

Il match è finito!

nTo . Das Extinction (9:39) con la 1517 difendendo il titolo

Un'affermazione perentoria, autoritaria, il new Turkish order difende le cinture.
Il dislivello tra questo trio e quello appena nato dei Das Extinction è apparso netto, con il solo Genocide IV a provare qualche sortita con effetto, nel dominio nTo. Il King of War abbandona la scena, dopo aver recuperato la cintura.
Kemal e i suoi sembrano però interessati a XL, lo afferrano per portarlo al centro del ring, sospettano che quel ragazzone mascherato possa essere il grande traditore Yusuf Oturk. Per essere sicuri di rendere XL più collaborativo prima lo prendono insieme i Dev Adam e connettono un Topkapi Roll!!! Aided Whiplash!!! XL è definitivamente demolito, all'esterno del ring, Genocide IV se ne va disperato, mentre i campioni Trios finalmente smascherano XL!!!

È SIEGFRIED SCHAUBLE DELLA NDW E PRIMA ANCORA DELLA BALHADUS!!!

Delusione per il trio turco, che mantiene sì le sue cinture, ma fatica a mettere le mani sui membri della famiglia Oturk, i loro veri obiettivi. Le ultime immagini che ci arrivano dallo Steinberg Wellness Center sono qui quelle di Genocide IV in ritirata, dei suoi cloni XL e D distrutti dal nTo e in parte smascherati e dei Dev Adam e MURAD, che nonostante la grande vittoria e l'avere ancora le proprie cinture in spalla, non sembrano per niente soddisfatti della situazione!

[align=center]Posted Image[/align]
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Seifer
La "Concorrenza"
Commenterò prima quel che concerne il torneo, poi spendo due parole anche su altre cose.

Milton Jr. Force (Milton Turco & Milton Vanilli) vs. Rise of the Fallen (Castiel Caliburn & Therakiel)
Allora, concordo con l'esito del primo match... ma sono stupito di concordare. Per quel che è il mio giudizio, è stato un verdetto facile da raggiungere: i Milton, probabilmente grazie alla presenza di Ediz, smorzano il lato comedy del loro promo e mettono su un segmento solido, bilanciato nelle parti, sia come personaggi (Maximo lo vedo come il trascinatore del duo ma, come già detto, Ediz bilancia in maniera tale che il promo non si perda esclusivamente nel tentare di far ridere) sia come "registro". Che Ivan potesse fare un ottimo lavoro non mi stupisce, mentre mi ha stupito un po' che il ritorno di Jack sia stato così sotto tono: tralasciando il fatto che Jack si presenta da Alpha Jack (ma non doveva rappresentare Therakiel in questo contesto?) ma poi cose del tipo "manderò un kebab di scuse all'nTo" mi sembrano battute più adatte o a personaggi heel davvero low-cost (come Sarah Jean Underwood, che è volutamente ignorante) o a personaggi che non conoscono gli avversari.
Alla fine della fiera, il match comunque difende anche la figura degli sconfitti ed accontenta tutti: Ivan passa il turno, Martino porta avanti una "storia" che, ricordiamolo, è la cosa più importante.

Twin Dragons (Dk & DarKhaos) vs. Los Salseros (Salsa Bravo Uno & Salsa Bravo Dos)
In realtà su questo secondo match mi sono già espresso (ma non sveliamo troppo gli altarini). Non concordo col risultato: i Los Salseros mi hanno fatto tanto ridere, ma... appunto, SOLO ridere. Se il contest fosse stata una gara di barzellette, anche per me vincevano a mani basse. Ma non lo era, e personalmente vedevo più adatto al passaggio del turno il promo, più semplice, ma più "focalizzato" dei Twin Dragons che, in maniera più sintetica, parlano di loro stessi, parlano degli avversari e mi esprimono in maniera adeguata il perchè dovrei vederli come superiori ai Salseros. La contesa va diversamente, il finale prova a difendere i Twin Dragons (ma c'è poco da fare, per me questa è una sconfitta pesante per loro), e rende i Los Salseros delle "mine vaganti" perchè se questo tipo di promo li ha portati al passaggio del turno, allora nulla è precluso in termini di possibilità.

Old Drago, Same Drago (Drago & Zombie) vs. The Dragon Family (TAFKBD & Black Dragon II)

Entrambi i promo avevano diverse pecche, IMHO.
Quello della Family ha il pregio di partire benissimo, ma si stoppa troppo in fretta, rendendolo un lavoro incompleto. OK, ci sta che Blackie non voglia dare troppa importanza ad avversari che considera (e probabilmente) conosce poco. Però a quel punto, allora concentri il promo su altro. Non puoi limitarti a dire "gli avversari non sono niente", chiuderla lì e sperare di passare.
Quello dei due Drago è molto più completa e mi è piaciuta molto l'attitude del Drago originale. Ma il Drago Zombie... non era meglio che non parlasse affatto, piuttosto che farlo sembrare un imbecille totale? Secondo me, gli interventi di O'Leary hanno affossato un buon promo, che ha avuto solo la fortuna di essere contrapposto ad uno che aveva lacune persino maggiori. A voler fare un gioco, togliendo il parlato di Drago Zombie (che poteva essere colmato dalla descrizione di una "mimica" più inquietante: descrivere uno sguardo vacuo ed un respiro affannato avrebbe dato quel senso di inquietudine che invece, quel tipo di parlato, ha solo fatto diventare ridicolaggine), il promo risultava persino migliore. Forse il verdetto del match è persino troppo netto, ma non me la sentirei di definire ingiusta la scelta.

The Heritage (Daniel Stuart & O Nobreiro) vs. W4G (Enigma & Godot)
Ovviamente, non posso giudicare da solo quel che mi riguarda, ma posso dire che dopo aver letto il promo dei miei avversari, avevo seriamente pensato di poter perdere la contesa. Così non è stato, ed ovviamente ne sono felice, ma se anche il risultato fosse stato avverso, c'era solo da alzare le mani, verso un lavoro dei miei competitors che ho apprezzato sinceramente. Per vie traverse, credo di aver beccato chi ci fosse sotto la maschera di Godot (più che altro perchè ho beccato l'handler sul forum WTF che spulciava le schede degli avversari :P); spero che aldilà della sconfitta, la storia di questa partnership abbia un proseguimento.

Passando ad altro....

Ordine Esule, nTo e cazzi vari...
Inutile stare ad elogiare il livello, tanto è risaputo. Ringrazio per la spiegazione palese che indicava Lieder come l'uomo dietro le quinte dei promo di "Ordine Esule", quanto meno mi ha tolto ogni dubbio al riguardo. La sfida 3 vs 3 va come deve andare. Sicuramente prima o poi si arriverà ad un match clou, mi chiedo se sarà in occasione di un WrestlEmpire, perchè di solito è uno show che viene annunciato con molto anticipo, ma francamente, ora che la nemesi si è rivelata, non so per quanto tempo il feud possa reggere (in verità, per controsenso, di tempo ne servirebbe, e neanche poco, per iniziare a dare al Kommando una streak di vittorie sul ring, visto che finora il riunito nTo non ha mai capitolato sul quadrato, il che fa sembrare la sfida a senso unico.)

Il resto delle robe TWP
Mi piace sempre di più quello che propone la HPL. Credo che dal feudare con loro ne stiano giovando sia la Scuola del Sapere Superiore che i Milites.

Detto questo... ma che sfiga è ambientare stò show a New York proprio in questo 31 ottobre 2017? :(
La vita è un varieté
e 'o cazz è cumm 'o rré
e io ca so' guaglione,
t'o ronco 'stu bastone sott' 'a luna
puttana comm'a ttè.

(O' tiempo se ne va - Squallor)
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
wordlife85

Parto rispondendo a Danilo in merito a quanto detto sul mio promo: posso concordare con il fatto che probabilmente lo 'Drago Zombie' sembra eccessivamente un idiota rispetto a quanto non lo fosse il 'Drago Zombie' made in WBFF (l'originale). Tuttavia, in un torneo o comunque in un luogo dove di fatto solo tu e Diggia conoscevate cosa fosse Drago Zombie, per me aveva più senso che si portasse appresso un comportamento più 'caricaturale' per dare maggior risalto alla dicotomia tra il normale e ciò che non e' normale. Non so quanto abbia funzionato, ma comprendo la questione, sono ovviamente contento di aver superato il turno, ora che bene o male si sa cosa porto come tipologia di promo farò qualcosa di differente e forse meno estremo. Ma devo pensarci XD

Sono contento di essere tornato in questo mondo, e parto commentando rapidamente le cose che mi sono piaciute di più ex torneo. Io adoro il personaggio di Lieder, forse enormemente 'leader' ma a mio avviso dà forza al suo ruolo. Non mi addentro in dinamiche specifiche, non seguo da tempo e sarei poco credibile, parlo a livello generale.
A me leggere il promo in romano mi fa sorridere e mi urta un pochino, ma il personaggio di Marino lo richiede quindi ci sta. La parte che ho preferito? Mustafa che dice che i tedeschi hanno il cazzetto...cioè vale tutto il promo XD e' la cosa che mi e' rimasta di più!
I due diamanti che si scontrano, vince quello puro, anche abbastanza facilmente! Pensavo prima del match che avrebbe vinto il diamante nero, ma sbagliavo.

Concordo con l'esito del torneo, di tutti i match, anche con quello dei Salseiros, OK che fa ridere ma far ridere e' più difficile che interessare con la serietà (per quanto anche questo sia tutt'altro che semplice) quindi i giudizi a mio avviso sono corretti.

Sul resto ho poca conoscenza e posso esprimermi poco, anche la lettura mi risulta difficoltosa proprio perché ho perso l'abitudine a seguire il mondo efedistico a causa di non interessanti problemi personali XD ma quando avrò una conoscenza maggiore dappunto, tuazione mi esprimero' in maniera più articolata.

Se posso fare un appunto il Main Eventi me lo sarei aspettato più... Intenso! Ma probabilmente e' solo una tappa di passaggio per l'nTo rispetto a qualcosa che dovrà accadere di ben più grosso.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Il Cavaliere Nero
Member Avatar
AKA Pigmeo
Inizio da quanto riguarda il TWP, soprattutto perché è raro che io commenti i miei stessi show in via ufficiale e posso approfittare del Crossover per farlo.

L'Horror Trench Match porta avanti la rivalità tra Scuola del Sapere Superiore e la parte di HPL agli ordini di Cthulhu. Mi sta piacendo molto come i due coinvolti stanno portando avanti la storia con questa atmosfera particolarissima.
L'incontro vorrebbe trasmettere questa stessa caratteristica, congiuntamente alla cafonata di Halloween che lo caratterizza nel finale, andando a finire nel paranormale prima e nell'assurdo assolutamente non realistico dopo.

Il Main Event, spacciato per sfida molto sentita e risolutiva, come si vede dallo smascheramento finale e dal promo iniziale, in realtà contrapponeva il team nTo (i leggendari Dev Adam e la probabile superstar MURAD) a due semidebuttanti trainee della loro vecchia scuola (oltre al King of War Genocide IV) quindi era un match senza storia a maschere tolte e così è stato anche a maschere indossate sul quadrato. Perdonatemi se non me la sono sentita di dare un'aria di epicità a una sfida simile, ma sarebbe stato semplicemente irrispettoso e irrealistico.

Più necessari ai fini degli show "settimanali" TWP gli spezzoni che vedono coinvolti Safiye e Arianne, l'Academy e gli Heel 4 Hire, la Militia e la parte di HPL agli ordini di Abdullah.
Se devo aggiungere qualcosa a riguardo, ho trovato un po' monco nel finale quanto riguarda Academy vs H4H e un po' raffazzonato quanto prodotto dalla Militia (e citare lottatori reali in maniera così diretta... mmmm).

veniamo al Me, Myself & WTL.
parto dicendo che sono contento di aver passato il turno, ma soprattutto che il promo sia piaciuto.
Ero ispirato nel momento in cui lo scrivevo e temevo di essere il solo a ridere come un deficiente rileggendolo. Se ci trovate diverse semicitazioni o riferimenti o influenze varie, del cinema, della TV e del fumetto parodistico, è normale. Questo è lo stile che avrei sempre voluto e non ho mai avuto tempo di dare ai due Salsa Bravo. Credo comunque che agire in coppia sia l'ideale per questo tipo di gestione, per avere sempre la spalla a disposizione (L'alternativa sono da sempre gli intervistatori, che sembrano dei totali idioti a causa di ciò).
Ho trovato buono il promo dei Twin Dragons e in effetti sì, a parti invertite rosicai l'anno scorso, ma troppe cose sono successe in questo anno per rimanere sulle stesse posizioni per quanto mi riguarda. E poi è tornata la AGW a rimetterci in carreggiata sulla giusta strada, con i suoi 10 anni senza sbagliare uno show.

non sono d'accordo su Heritage miglior promo della sessione, li ho trovati prolissi, noiosi e scontati.
PRETATTICA SECONDO TURNO MODE OFF.
In realtà sì, non ci sono pecche, è ben scritto e senza incongruenze, non ha picchi molto alti, ma è un promo molto solido, i due non hanno molto da dimostrare e quindi non cercano di strafare, sono i favoriti sulla carta e vanno avanti per la loro strada, senza intoppi.

non sono d'accordo su chi giudica "sottotono" il promo della Jr.Force, è semplicemente non sensazionale, ma cazzo... non è che si può sempre essere sensazionali, altrimenti niente lo è più.
Speravo in un accoppiamento con loro per la semifinale, in una sfida in cui semplicemente chi gestiva meglio la componente comedy avrebbe vinto, senza uno scontro tra stili che stavolta vedo molto molto duro (per la solidità dell'Heritage).

mi è piaciuta molto l'idea della magia nel promo dei ROTF, con i due che parlano, toccano qualcosa e compaiono nell'arena e diversamente da quanto mi aspettassi non sono stati noiosi, queste due cose mi sono piaciute... Il resto molto meno e non perché Alpha Jack non possa fare certe battute, come detto da chi lo usa, è uno che fa il cazzo che vuole, quindi può fare il cazzo che vuole.
Ma ho trovato i due incongruenti. Mi spiego meglio, sperando di evitare la furia cieca di Martino.
Innanzitutto è il Me, Myself, quindi bisognerebbe impersonare un'altra precedente identità del partner più o meno... Alpha Jack non ci va nemmeno vicino a interpretare un qualsiasi Therakiel, è Alpha Jack punto e stop. Seconda cosa (e qui gli insulti già so che li beccherò, ma tanto li becco anche quando non c'entro niente e spesso mi pagano per farlo, quindi...) questa battaglia dei nuovi Rise of the Fallen mi sembra più una cosa da Heel 4 Hire che non da ROTF. Li vedo poco credibili come "paladini" e la cosa, per ora, non mi suscita interesse, magari con il tempo mi faranno ricredere grazie alla qualità degli interpreti, ma se questa è la missione di Alpha Jack non mi sarei servito dei Rise of the Fallen per portarla avanti.

Sugli Old Drago, Same Drago non posso che concordare con la posizione dominante, questo promo non mi è piaciuto, c'è stata una bella dose di fortuna nell'abbinamento (i Black Dragons li consideravo i miei favoriti insieme all'Heritage, ma alla luce dei promo sono stati i peggiori del primo turno)
Non male tra gli eliminati Enigma e Godot, con il primo che sta consolidando il suo status di campione, convincendomi molto più dopo la conquista della cintura, che prima.

Mi rimane, la sfida tra i diamanti, vince quello puro e direi meritatamente, quello negro innanzitutto avrebbe dovuto chiamarsi Diamante Scuro, come la nuova versione del buon Vincenzo Gasolio (ZERO DIETA CLAPCLAPCLAPCLAP) e seconda cosa, aggiunge poco alla sua presenza, con una breve comparsata che non capisco come dovrei interpretare, se minacciosa o scherzosa.

per finire, dato che non tutti probabilmente seguono la WTF (fed di Danilo):
VOTATE PER LEMMY CREWS PER #OHIO2018.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Seifer
La "Concorrenza"
Quote:
 
Speravo in un accoppiamento con loro per la semifinale, in una sfida in cui semplicemente chi gestiva meglio la componente comedy avrebbe vinto, senza uno scontro tra stili che stavolta vedo molto molto duro (per la solidità dell'Heritage).


Non so se tu sia serio o meno, però ti rispondo davvero.
Non credo che per i tuoi Salseros lo scontro di "stile", o meglio, di registro, possa essere particolarmente complicato.
Per un motivo molto semplice: per quanto diversi come personaggi, quelli della Legacy sono "seri" esattamente quanto potevano esserlo i Twin Dragons. E tutto sommato, a giocartela come te la sei giocata, ti ha comunque fruttato la vittoria.
Insomma, se il primo turno può essere indicativo di qualcosa, direi che è più complicata la gestione dell'approccio da parte mia, che non da parte tua.

Quote:
 
per finire, dato che non tutti probabilmente seguono la WTF (fed di Danilo):
VOTATE PER LEMMY CREWS PER #OHIO2018.


Ma perchè, secondo te, voteranno? :P
(Comunque spero che anche chi non la segua, lo sappia che la WTF è la mia Fed)
La vita è un varieté
e 'o cazz è cumm 'o rré
e io ca so' guaglione,
t'o ronco 'stu bastone sott' 'a luna
puttana comm'a ttè.

(O' tiempo se ne va - Squallor)
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Il Cavaliere Nero
Member Avatar
AKA Pigmeo
Seifer,6 November 2017
14:56
Quote:
 
Speravo in un accoppiamento con loro per la semifinale, in una sfida in cui semplicemente chi gestiva meglio la componente comedy avrebbe vinto, senza uno scontro tra stili che stavolta vedo molto molto duro (per la solidità dell'Heritage).


Non so se tu sia serio o meno, però ti rispondo davvero.
Non credo che per i tuoi Salseros lo scontro di "stile", o meglio, di registro, possa essere particolarmente complicato.
Per un motivo molto semplice: per quanto diversi come personaggi, quelli della Legacy sono "seri" esattamente quanto potevano esserlo i Twin Dragons. E tutto sommato, a giocartela come te la sei giocata, ti ha comunque fruttato la vittoria.
Insomma, se il primo turno può essere indicativo di qualcosa, direi che è più complicata la gestione dell'approccio da parte mia, che non da parte tua.

Quote:
 
per finire, dato che non tutti probabilmente seguono la WTF (fed di Danilo):
VOTATE PER LEMMY CREWS PER #OHIO2018.


Ma perchè, secondo te, voteranno? :P
(Comunque spero che anche chi non la segua, lo sappia che la WTF è la mia Fed)

era un discorso serio, ma anche più ampio.
Probabilmente è un problema che mi faccio per niente, ma che comunque non cambierà il modo di preparare la sfida e che non vuole passare come frase di uno che mette le mani avanti.

la speranza è sempre che votino, non si paga, quindi continuerò a provare.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Psykomarty

Show corposissimo seppur non di 13 match come le fed che contano.

Parto dalle parti con la TWP:


I vari promo sono comunque interessanti, la rivalità SSS e i Lovecraftiani diventa sempre più interessante, i match con le piscine di mezzo son sempre stati delle trashate assurde e questo li segue a ruota con il polpo 3D, roba da entrare negli annali del wrestling più trash, Danilo come altre volte ha usato un personaggio per dire cose più sue, il discorso in generale della Underwood non ha nessun senso, ma ci sta per il tipo di heel che sa fare Danilo.
Spero di dar sempre più spicy al feud tra H4H e Accademy.
Finisce finalmente la storia NDW e nTo, si Tommy ha le sue colpe, ma Diggia ha ignorato a dua volta spesso gli attacchi da parte mia, il feud comunque era una buona idea ma ci volevano più persone dietro i vari partecipanti.
Di mio dico che non sarei dovuto entrarci dall'inizio ma ok.

Diamante mi ha stupito abbastanza, un pochino meno Diamante Negro, chiaro che i due personaggi siano legati, suppongo che entrambi siano in qualche modo legati alla WBFF da cui il blu è originario.

Ora abbiamo finalmente Kommando vs nTo e spero qua ne vengano fuori delle belle, confermo però che ormai chi sia Genocide è chiarissimo (a meno che Tave non voglia cercare l'effetto WOW finendo in una cagata) e che questo non sia più una cosa interessante in alcun modo.

Arriviamo al torneo, si dovete aspettare se volete sapere del mio match, stronzi.

Salseros vs DK e Dark Khaos.
I due GWF avevano tutte le carte in regola per passare, il promo era buonissimo, ma quell'inizio è stato per me un casino, critiche ma poi complimenti, attacchi e poi no, insomma per me han perso i punti finali per quella parte.
Meglio, molto meglio i Salseros, giocano, ci scherzano ma non lo fanno a cazzo o in modo esagerato e la cosa é stata piacevole.

Drago e Zombie vs Dragon Family

Il promo di Drago non è stato male, mi é piaciuto, non era eccezionale ma andava bene, il problema è il promo di Riccardo, come per lo show Thèa.
Non serve essere prolissi per carità, ma la sensazione leggendo questo promo è di trovarsi davanti qualcosa di iniziato e finito in fretta, Blackie a me piace, ma voglio di più da lui, molto, ha molta storia alle spalle e può ritagliarsi un posto di più che rispetto nella R-Pro, ma deve darci qualcosa.

Heritage vs Enigma e Godot.

Se Enigma é troppo lungo nel promo gli Heritage sono stati poco interessanti, rispetto ai due sofisti.
Nulla di male ma onestamente non mi hanno detto niente di che rispetto ad Enigma.
A livello mark ora la vittoria dell'Heritage sarebbe una cosa abbastanza figa vista questa vittoria.

Mio match, Jack e Cass vs Milton e Milly.

Si, Ivo lo ho sentito anche io poco incisivo, non brutto ma scialbo purtroppo, io invece ho fatto un promo poco finalizzato al torneo?
Si, onestamente si, Jack non fa Therakiel perché non vuole essere Therakiel, vuole solo essere sul ring per iniziare qualcosa.
Non sono gli H4H che nella loro primissima parte volevano (voleva, era Sami da solo) supportare indirettamente gli Shinsegumi, le intenzioni di Jack, di Castiel e della Bambolina sono e saranno ben chiare.
Quindi si, ho partecipato al Me, Myself and I non solo per fare presenza, il promo è stato un principio di una storia e il mio contributo, avrei potuto farlo davvero meglio ma il seme del feud con KdR era stato ormai piantato, ho preferito puntare più su quello.
Non so perché "un kebab di scuse" possa essere un attacco, Jack non attacca l'nTo, perchè dovrebbe farlo?
Ha punzecchiato Ediz e Maximo, e si, rileggendolo ora avrei potuto dire molto di più, maledetti Avocado.
Ovviamente molte cose sarebbero più chiare se lette nelle storie legate a Jack e famiglia, ma non è obbligatorio farlo anzi.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
Psykomarty,7 November 2017
14:43
Finisce finalmente la storia NDW e nTo, si Tommy ha le sue colpe, ma Diggia ha ignorato a dua volta spesso gli attacchi da parte mia, il feud comunque era una buona idea ma ci volevano più persone dietro i vari partecipanti.
Di mio dico che non sarei dovuto entrarci dall'inizio ma ok.

Scusa, ma il fatto che Mads non abbia risposto agli attacchi di Maeda (che come hai ammesso tu manco avevano motivo di esserci e dei quali per inciso manco mi sono mai accorto, e non credo di essere l'unico) in che modo influenza il giudizio su NDW vs nTo?
L'esistenza della NDW era funzionale solo a questo momento della storyline che doveva portare alla rivelazione del Kommando; Mads, Kent, Xenos e compagnia bella erano poco più che carne da macello per Kemal e gli altri, gente senza motivazioni concrete per avercela coi turchi se non quella, labile, di appartenere ad una fed gestita da Alexander Oturk.
Sono d'accordo che le cose sarebbero potute essere gestite meglio, ma il resto boh, non lo capisco.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Seifer
La "Concorrenza"
Intanto ho trovato sul web un leak dell'Horror Trench Match.
Ecco uno screen.

[spoiler=Scoop!]Posted Image[/spoiler]
La vita è un varieté
e 'o cazz è cumm 'o rré
e io ca so' guaglione,
t'o ronco 'stu bastone sott' 'a luna
puttana comm'a ttè.

(O' tiempo se ne va - Squallor)
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
Seifer,7 November 2017
20:23
Intanto ho trovato sul web un leak dell'Horror Trench Match.
Ecco uno screen.

[spoiler=Scoop!]Posted Image[/spoiler]

:lol: :lol: :lol:
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Cross Wizard
Member Avatar
Grazie Gianni, GIAOOOO!
Quote:
 
Mads, Kent, Xenos e compagnia bella erano poco più che carne da macello per Kemal e gli altri, gente senza motivazioni concrete per avercela coi turchi se non quella, labile, di appartenere ad una fed gestita da Alexander Oturk.


Beh, non esageriamo.
La NDW avrebbe dovuto vivere di vita propria fino all'arrivo dell'nTo, purtroppo per svariati motivi non ha funzionato. Mi prendo la mia parte di responsabilità: non ho voluto più handlerare gli Oturk, unico vero collante della storyline. Poi ovviamente c'è stata la latitanza di Amico, che con Kent avrebbe dovuto guidare il tutto, ma che è sparito come suo solito, segnando il destino della scuola, che per inciso avrebbe dovuto continuare, in forma face, con Tommy e compagni traditi dal Kommando ed in cerca di riscatto.
Mettiamoci anche l'atteggiamento di Genocide, avulso dal gruppo, che ha privato la NDW di fatto di quello che era il suo uomo di punta (non dimentichiamoci i suoi successi). Non tutte le ciambelle escono col buco, pazienza.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
The Special Uan
Member Avatar
The Good
randomicamente

Gli Heritage hanno fatto, a mio parere, il miglior promo di questo turno. c'è tutto. è scorrevole, si legge con piacere, si denota una dinamica interna pre torneo e una difficoltà ad adattarsi alla tipicità del torneo. c'è interazione tra i due componenti.

il promo di Godot e Enigma l'ho letto con più piacere rispetto a quanto leggevo nel (masked) king of rome. però ha avuto la sfortuna di incrociarsi con un lavoro ottimo in ottica torneo.

Su Riccardo mi accodo a quanto già detto. ma secondo me è tutta esperienza per il prossimo torneo. Un promo così è funzionale in ottica feud all'interno di uno show, ma in un torneo è troppo rischioso da presentare (anche se con buon senso non ci si vuol giocare sempre le migliori cartucce già al primo turno). Ne giova il promo dei Drago, zoppicante in alcuni punti ma molto più completo dell'avversario.

Dk vs Salseros. Due promo validi con pro e contro. Non condivido alcuni punti del promo dei DK, certi concetti potevano essere espressi in un modo meno contorto e più fluido. Mi è piaciuto il giocare sul fatto che sono un team vero e non un team fatto a caso, peccato che però lo siano anche gli avversari. Giusto parlare della "meretrice" si vede che hanno studiato gli avversari. Sui Salseros divertente, piacevole e leggibile ma io ho avuto la sensazione di "già visto". Saranno le battute nostalgiche sui lumini, candele e lignei sgabelli. Ma non posso valutarlo male, sarebbe tirarsi una zappa sui piedi.

Su Force vs Rise
non sto qua ad analizzare i pro del mio promo, non avrebbe senso. vi dico solo che leggendolo attentamente ci sono delle dinamiche interne del team che da quanto ho capito sono passate inosservate davanti all'entità del promo. Meglio così almeno leggerete attentamente i prossimi per poter vedere come si dipana la storia. è stato comunque qualcosa di voluto, non avevo bisogno di portare un promo come i due di Sagrado al king of rome (di cui uno tacciato di essere troppo corposo e lungo...dalla stessa persona che dice che invece questo è scialbo. Martino i tuoi gusti sono difficilmente intelleggibili), perché non dovevo presentare un nuovo personaggio. Maximo e Ediz fanno già coppia, si conoscono singolarmente e in combo. Ho rischiato, ok, se i Rise avessero fatto un promo ad hoc sarei fuori ma andava bene così perché comunque il promo del torneo avrebbe fatto parte di una crescita del team anche al di fuori del me and myself. Ma fortunatamente le mani di Martino erano ancora sporche di Avocado e quindi è riuscito a fare peggio permettendomi il passaggio. Ho apprezzato il commento di Danilo che ha notato l'equilibrio tra le due componenti del team.


Su NWD vs NTO. è stato un percorso lungo, per buona parte utile solo a livello personale. amen che non sia stato recepito, o che abbia avuto defezioni, o poca cura da un lato della faida. ma va bene così, ora si guarda avanti

ME DOVEDE DA LI SORDI, QUELLI GROSSI, BIG MONEY I BIG MONEY, I WANT BIG MONEY
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Psykomarty

Red Revolution Raven,7 November 2017
18:54
Psykomarty,7 November 2017
14:43
Finisce finalmente la storia NDW e nTo, si Tommy ha le sue colpe, ma Diggia ha ignorato a dua volta spesso gli attacchi da parte mia, il feud comunque era una buona idea ma ci volevano più persone dietro i vari partecipanti.
Di mio dico che non sarei dovuto entrarci dall'inizio ma ok.

Scusa, ma il fatto che Mads non abbia risposto agli attacchi di Maeda (che come hai ammesso tu manco avevano motivo di esserci e dei quali per inciso manco mi sono mai accorto, e non credo di essere l'unico) in che modo influenza il giudizio su NDW vs nTo?
L'esistenza della NDW era funzionale solo a questo momento della storyline che doveva portare alla rivelazione del Kommando; Mads, Kent, Xenos e compagnia bella erano poco più che carne da macello per Kemal e gli altri, gente senza motivazioni concrete per avercela coi turchi se non quella, labile, di appartenere ad una fed gestita da Alexander Oturk.
Sono d'accordo che le cose sarebbero potute essere gestite meglio, ma il resto boh, non lo capisco.

Influenza poichè dimostra che dalla parte della NDW non ci stia stata attenzione per la cosa.
Drew attacca in due occasioni ed una in un post match Mads, quindi noncera proprio "non notabile"
L'idea SAREBBE potuta essere H4H vs NDW attaccati dall'nTo, il Kommabdo scarica la NDW mostrandosi e abhiamo Kommando vs nTo e NDW vs H4H.
Fortuna ho trovato Russi che è più affidabile.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
1 user reading this topic (1 Guest and 0 Anonymous)
DealsFor.me - The best sales, coupons, and discounts for you
Go to Next Page
« Previous Topic · Show · Next Topic »
Add Reply
  • Pages:
  • 1

Theme Designed by McKee91 and Lout of ZNR