Welcome Guest [Log In] [Register]
Welcome to Raven Project.


If you're already a member please log in to your account to access all of our features:

Username:   Password:
Add Reply
TWP #85; IT'S RAINING!!!
Topic Started: Nov 12 2017, 02:15 (134 Views)
Il Cavaliere Nero
Member Avatar
AKA Pigmeo
[align=center]Prime immagini dal cuore della Bankers Life Fieldhouse di Indianapolis, e nelle orecchie nostre e degli spettatori si fa strada la “nTo Theme” (celebre pezzo composto da Mariano Apicella).
Sullo stage ecco apparire, in arrogante eleganza, una delegazione titolata del new Turkish order: Kemal, Mustafa e MURAD con le cinture R-Pro World Trios, e dietro di loro i campioni Jr. Tag Team Ediz Gul & Milton Turco.
Il quintetto turco e coronato scatena le solite reazioni contrastanti del pubblico presente, ma loro come sempre sono incuranti di tutto e raggiungono il ring. La musica sfuma, Kemal apre le danze.

Kemal: “Buonasera Indianapolis, buonasera terra delle opportunità...”

Pausa scenica.

Kemal: “Erano anni che non vivevo on the road per gli States, anni che non visitavo il cuore di questa nazione, lontano dalla patinata scorza delle due coste oceaniche. Un pellegrinaggio nell'anima dell'America a stelle e strisce che mi ha fatto capire, ancora una volta, che voi siete realmente la terra delle opportunità.”

Il pubblico è abbastanza perplesso nell'udire questa strana elegia degli USA da parte di Kemal.

Kemal: “Basta guardarsi attorno, e vedere cosa è diventato questo giovane Paese, una superpotenza, un posto dove chiunque, con un pizzico di fortuna e spirito di sacrificio, può sperare di tirare su qualcosa di importante. Davvero impressionante, davvero meraviglioso... un vero miracolo per un Paese costruito da mascalzoni e prostitute, il peggio del Vecchio Mondo qui ha dato del suo meglio.”

Ed ecco che finalmente ritorna la solita carogna, e tornano i fischi del pubblico.

Kemal: “Non siate permalosi americani, soprattutto quando qualcuno vi riversa contro lo stesso qualunquismo intriso di stereotipi con il quale voi giudicate il resto del pianeta. Avanti, Indianapolis dimostrami di essere migliore di questa spelonca di barbari baffu... - si tocca sotto il naso – dimentico sempre di non avere i baffi! Dicevo, questi barbari dalla pelle scu... - si guarda le mani – diamine, sono così bianco, ed ho pure gli occhi chiari. Mi serve qualcosa di razzialmente stereotipato sui turchi.”

Mustafa si avvicina al tag partner per dirgli qualcosa... e poi indica una parte del suo corpo... indicibile.

Kemal: “Come? Cosa ca... dici? Non puoi mostrare quello stereotipo in televisione!”

Ilarità generale.

Kemal: “Perdonatelo, come vedete, anche nella mia Turchia abbiamo dei redneck!”

Mustafa si volta fintamente offeso.

Kemal: “Tutto questo preambolo per dirvi cosa? Forse la settimana scorsa vi siamo sembrati sottotono...”

(MURAD e Milton piegano la testa come se si sentissero chiamati in causa)

Kemal: “Annebbiati dalla... rabbia? Sì, possiamo dirla così. Fiaccati nello spirito? Può essere. Ma per cosa? Per la grande scoperta dell'acqua calda? Che gli Oturk sono dei vigliacchi? Ed oltre questo incapaci di fare qualcosa senza qualcuno che li spalleggi? Lo stupore della scontata banalità.”

Il Dev Adam ridacchia sarcasticamente.

Kemal: “Il Kommando... un gruppo di esaltati, che nel corso degli anni ho sempre ignorato, anche quando li ho avuti come avversari. Loro si sono impegnati ad attirare la nostra attenzione, come tutti i bulletti – chiara citazione di Kemal di un grandissimo wrestler “canino” - in realtà sono ragazzi insicuri, in cerca di attenzioni.”

L'espressione cambia.

Kemal: “Sono dei teppisti, degli avvoltoi, che per vincere un titolo un anno fa non si sono fatti scrupolo di attaccare tre donne con tutta la loro violenza da sessualmente frustrati. Ringraziate solo che io non fossi nei paraggi in quel frangente... ma purtroppo per voi la festa è finita, cari miei topastri ariani.”

Pausa da duro.

Kemal: “Questo siete, dei ratti, dei topi entrati nel granaio dell'nTo. Il vostro unico errore, gravissimo, è stato quello di farvi notare. Adesso sappiamo che ci siete, creature delle chiaviche, ed il vostro destino è segnato. Frank Steiner, Christian Muller & Markus Muller... le cinture di Trios sono qui adesso, magari non siamo belli come Safiye, ma fate questo sacrificio, avanti... venite a giocare con noi.”

Indica lo stage.

Kemal: “E qui devo specificare una cosa... quante spiegazioni stasera... mi sento Morgan Freeman a metà film. Questa non sarà una semplice difesa dell'nTo, non siete voi che assediate noi... questa è una guerra di aggressione! Signori, noi siamo qui a prenderci quello che è vostro, a partire da quello che il vostro dipendente precario Genocide IV ha tra le mani... il TWP King of War... ed abbiamo tutto il diritto di farlo, giusto MURAD?”

Il timoniere dell'nTo porge il microfono al suo asso mascherato.

MURAD: "Come disse un libero pensatore, le parole stanno a zero, contano solo i fatti. E durante la notte di Halloween, un fatto chiaro e limpido è avvenuto sotto gli occhi di tutti. Il quarto Genocide è stato schienato da me stesso, da MURAD! Nelle federazioni che contano questo vuol dire solo una cosa: ho il diritto e il dovere di proclamarmi sfidante per il titolo, caro Genocide IV."

L' “assassino volante” ha lanciato la sua sfida quando...

Celebration of the Fourth riecheggia nel palazzetto e a fare il suo ingresso è proprio il King of War!!!
Genocide ha la sua cintura legata in vita, come sempre la maschera antigas è collegata agli altoparlanti e gli permette di parlare dall'ingresso degli atleti, senza nemmeno portarsi a ridosso del ring per recuperare un microfono.

Genocide: "Gran bella vittoria avete ottenuto, i Trios Champions che difendono le loro cinture contro il campione in singolo... In un cinque contro uno!"

Risatina diabolica di Genocide.

Genocide: "Avete smascherato il nuovo XL, pensavate di trovare Yusuf? Un altro membro del Kommando? Völkermord? La verità è che non avete battuto altro che due dei vostri ex allievi! Scarti della Baldhaus, per fortuna Lieder ha ben pensato di estirparla una volta per tutte, peccato nessuno abbia fatto lo stesso anni prima con le palestre e i bordelli che frequentava Almasy, quanti di voi ci saremmo risparmiati?"

Kemal: “Sono impressionato, mai visto un roditore così coraggioso. Per un attimo ho avuto il timore che si presentasse Arianne. Quindi spiegami, la nuova direzione ha avuto pena di te e degli altri inutili perdenti? Non ti hanno licenziato? Quanta umanità.”
Niente risate stavolta, solo un profondo ansimo da parte di Genocide, che mantiene poi il tono calmo.

Genocide: "Come avete giustamente sottolineato..."

Batte una mano sulla cintura in vita.

Genocide: "Io sono il King of War e il Kommando non si sbarazzerà di me, anzi. Mi aiuterà a coronare il mio sogno. Vedere tutto questo... Il wrestling che avete rappresentato per anni e che vi ha eletto a leggende sparire, estinguersi, temevo servisse tempo. Tanto tempo.
Invece grazie a questa cintura, ai miei nuovi alleati e alla vostra bramosia, quel giorno arriverà molto prima."

Milton Turco si fa avanti, “indisponente con la Vespa scoppiettante che disturba la mia pubblica quiete” (cit.)

Milton: "Geno... Geeno... ciao, prima di tutto ti porto i saluti... di Milton Gordo."

Chiaro il riferimento al match tra Maximo Sabor contro i Das Extinction di un anno fa.

Milton: "Non sto qua a dirti quanto tu sia poco New Romantic, di quanto con quella maschera tu sia più lagnoso di Robert Smith quando ha finito la lacca per i capelli o di quanto facilmente il new Turkish order distruggerà i tuoi amici del Kommando. No Geeno, mi limito a godere come un adolescente davanti ad un video musicale di Samantha Fox, pensando a quando mi amigo silencioso MURAD ti toglierà quella cintura dalla vita!"

Questa volta la risatina arriva, come sempre sadica e inquietante. Non è una risata di gioia, no, è la risata di un ragazzino che cattura e tortura un insetto divertendosi a vederlo morire.

Genocide: "MURAD vuole la cintura, ma ha bisogno che siano prima Kemal e poi Milton a dirlo.
E sia, ma ho un messaggio per lui... Ci vuole molto più coraggio per sconfiggere il King of War, soprattutto QUESTO King of War. L'uomo che ha svelato la vera identità di Omega. L'uomo che ha mostrato la vulnerabilità di Völkermord. L'uomo che insegnerà ai turchi che quando si spazza via l'intera popolazione di un'etnia si compie un GENOCIDIO!"

Il Quarto scende nel politico rinfacciando al nTo il genocidio armeno?!?
Non c'è molto tempo per pensarci...

PERCHE' I MEMBRI DEL NTO VENGONO ATTACCATI ALLE SPALLE SUL RING A SEDIATE!!!
I PRIMI TRE A VENIRE STESI SONO KEMAL, MUSTAFA E MURAD! POI TOCCA A MILTON ED EDIZ!
A STENDERE I MEMBRI DELLA STABLE TURCA SONO STATI FRANK STEINER E I BRUDER MULLER!!!

Piovono i fischi sul Kommando a fare da contorno alla stessa risata sentita poco fa dalla maschera di Genocide e ora a parlare è Frank Steiner, dopo essersi fatto consegnare un microfono.

Steiner: "Il Kommando è tornato ed è il momento di tacere!!!"

IL KOMMANDO MILITARLAGER E' TORNATO A PIENO REGIME NEL TOTAL WAR PROJECT!!!

Steiner: "Der Kaiser Heinz Lieder mi manda con i suoi omaggi e un messaggio:
Non esiste più nessun Militarlager!
Il momento dell'addestramento è finito, ora è il momento della guerra e il vero Kommando è pronto a radervi a scendere in prima linea per annientarvi!
Io il generale Frank Steiner, i campioni del mondo di coppia i Bruder Muller, la Wunderfrau Arianne e il nostro nuovo acquisto il King of War Genocide!!!
Addio a tutti gli altri inutili scarti della Neue Deutsche Wrestling e della Baldhaus, noi siamo la nuova formazione del Kommando!!!"

Il Generale Frank Steiner lascia cadere il microfono e i membri del Kommando alzano le sedie sul ring, come fossero ali di un'aquila nera.
E a riprendere la parola, dalla parte opposta è ancora il Quarto Genocide.

Genocide: "MURAD vuole la cintura dicevamo... Ebbene, ecco le condizioni del King of War!"

Un ultimo ansimo, stavolta non ci sono risate, Genocide fa sul serio più che mai.

Genocide: "Io e i miei nuovi partner, i Bruder Muller, siamo pronti a mettere tutte e tre le nostre cinture in palio contro i Dev Adam e MURAD...
IN CAMBIO DELLE LORO!!!"

Finalmente, con entrambe le mani libere, Genocide sgancia la cintura di King of War e la alza al cielo, mentre i Bruder Muller sul ring fanno lo stesso con quelle di campioni del mondo di coppia della RPro e dopo questo inizio scoppiettante, la linea torna alla regia!


Posted Image

It’s Milites time!
I cavalieri medievali catapultati nel 2017 fanno il loro ingresso al Bankers Life Fieldhouse di Indianapolis.
Tutto il team è al completo, questa volta De Stoute in testa.
Lionheart non accenna neanche a parlare.
Tutta la scena, questa volta, è solo di De Stoute.

J: “Oooh, il caro Erich è in un mondo fatato ad ascoltare i propri demoni? Bene, allora avrò a che fare con un altro ubriacone come me stasera!”

De Stoute prende per il culo tutta la costruzione lovecraftiana messa in piedi dalla HPL Wrestling per giustificare l’ultima assenza di Erich Zann.

J: “Dopotutto già me lo sentivo quando si spacciava per re… Ora anche il regno magico… Cerca di acchiappare la fatina dei desideri e chiedile di sparire più lontano possibile perché questa sera il caro re sarà massacrato di botte!”

Non ci va per il sottile Jan, dall’eloquio molto diverso rispetto a quello immaginifico di Abdullah e compagni.

J: “Erich ha bisogno di concentrarsi per tirare fuori il vero sé? Oh, che paura! Peccato che le vere risse siano quelle che mi hanno procurato le cicatrici che ho in corpo…”

La telecamera fa zoom sulla ciccia di De Stoute che, in effetti, presenta alcune cicatrici qua e là.

J: “La birra mi ha procurato queste ferite! Ho sempre agito come un pazzo, dando ascolto alla mia parte più irrazionale… Questa è la forza che mi guida oggi, nessun demone, nessuna vocina misteriosa che mi dà ordine, sono le mie mani che prudono per il desiderio di abbatterti!”

De Stoute si mostra stranamente pragmatico ma, come sempre, assetato di sangue.

J: “La mia missione è molto semplice, Erich. Sconfiggere ogni nemico della Militia Romana Sacra. Ogni essere, demoniaco o meno, che voglia fermarci, sarà spazzato via da un tornado chiamato Jan De Stoute”.

Il fiammingo appare molto carico per l’incontro di stasera.

J: “Ma le mie parole sono troppe. Ora… Contano i fatti!”

Jan si gira verso Lionheart.
Con lui condivide questa linea “low profile”.
Poche parole, molti fatti.
Dopo mesi passati a fare mille proclami, ora i Milites vogliono interessarsi solo alla lotta.
Intrattengono e divertono meno rispetto a ciò che accadeva in precedenza?
Può darsi, ma ora portano i risultati a casa.
Scopriamo se succederà anche stasera.


Posted Image

[FROM CARCOSA]

Un video pre-registrato va in onda durante TWP #85. Ci troviamo in un luogo che viene chiamato Carcosa del quale vediamo alcuni tunnel pieni di rovi ..

Posted Image

Un luogo spettrale, dove non si sente nessun rumore. Arriviamo alla fine di questo labirinto di rovi, in uno spiazzo più aperto dove al centro vediamo Erich Zann che indossa un mantello Giallo.

EZ:”Benvenuti a Carcosa. Benvenuti nella Tana del Re Giallo. Questa è soltanto una minuscola parte di ciò che sono io e di ciò che c’è nella mia testa. Pregate di non dover mai venire qua, pregate di non dover mai farmi arrabbiare così tanto da dover portare qualcuno a Carcosa. Questo è il MIO luogo sacro, neanche Abdullah e Amahl possono venire. Si trova a Dunwich, in mezzo ad una fitta foresta non lontano dalla sede della Scuola. E’ il luogo che ho scoperto all’inizio della mia permanenza nella scuola, è il luogo nel quale ho potuto sfogare le mie visioni, le mie idee, il mio culto. Ci sono molte stanze particolari, ma non siete ancora pronti per tutto questo. Così come non è pronto Jan De Stoute.”

Il Re Giallo a pronunciare il nome del suo avversario tira quasi un sospiro e si toglie il mantello, notiamo i numerosi tatuaggi sul petto con vari simboli di Carcosa e del Re Giallo.

EZ:”De Stoute hai osato rovinare il mio momento. Io faccio quello che faccio per una ragione, una visione, un sogno, un incubo, un ossessione. Neanche io so bene cosa sia, so solo che tutto ciò che faccio ha una ragione, uno scopo. Sto portando la mia parola, quella del Re Giallo. Una storia oserei dire, una storia che ha fatto impazzire persone. Un Culto troppo violento per essere riconosciuto, troppo di nicchia per essere considerato. Infatti sono l’unico della scuola che crede in tutto questo, ma basta soltanto una persona che crede in qualcosa per far sì che quella credenza sia vera. Cosa mi differenzia dai Cristiani? Il numero di fedeli, ma in quanto a fervore religioso non sono secondo a nessuno. Credo nel Re Giallo, e ne sono la personificazione, credo in Carcosa.”

Erich Zann prende ancora un grosso sospiro avvicinandosi alla telecamere appoggiata su un ammasso di pietre non distante.

EZ:”E credo che tu, Jan De Stoute, non avresti dovuto attaccarmi. Pagherai caro quest’errore. Abdullah vuole distruggervi, annientarvi, cancellarvi dalla faccia della terra. Ora siete più uniti che mai ma proprio nel momento in cui vi sentite più sicuri, proprio in quel momento noi vi faremo fuori. Uno alla volta. A partire da te Jan. D’altronde io l’ho sognato. Un sogno per me, un incubo per te. De Stoute a terra, per sempre.

RUN!”

Zann chiude così il suo inquietante discorso staccando la telecamera. Come finirà la sfida tra il Re Giallo e Jan De Stoute?


Posted Image

Fullerton: "Ed eccoci sul ring per il primo match di una nuova serata del Total War Project! 85 sul contatore e di parte con una sfida molto tesa!"

Cletus: "Nuovo capitolo della rivalità tra HPL Wrestling e Militia Romana Sacra! Da una parte il Re Giallo, Erich Zann e dall'altra Jan de Stoute, che nello scorso mese sono più volte venuti alle mani! Xue, vai pure!"

Xue: "Il primo match della serata è un One on One Match!
Introduciamo per primo, da Zeeuuws-Vlaanderen Olanda, con il peso di 185 kg, dalla Militia Romana Sacra: Jan de Stoute!!!"

Il più imponente atleta della Militia si presenta, accolto bene dall'arena di Indianapolis e si ferma qualche secondo sullo stage, sorridente e soddisfatto, facendo segno ai suoi sostenitori che stasera si sbarazzerà di Erich Zann...

CHE PERO' NON GLIENE DA' LA POSSIBILITA'!!!
IL RE GIALLO ARRIVA E GLI SPACCA UNA TRAPPOLA PER UCCELLI GIGANTE SULLA SCHIENA!!!

One on One Match
Militia Romana Sacra vs HPL Wrestling
Jan de Stoute vs Erich Zann

E IL REFEREE FA SUBITO SUONARE LA CAMPANELLA PER ANNULLARE IL MATCH!!!

Xue: "Il match finisce in No Contest per Decisione Arbitrale"

Ma questo non sembra interessare a Erich Zann, che osserva rabbioso de Stoute mentre cerca di rialzarsi e poi prende uno dei bastoni che componeva la trappola per uccelli artigianale, simile a quella già vista nei suoi discorso prematch... E lo usa per colpire l'avversario alla schiena!!!

Al Re Giallo il match non interessa, la Militia è il nemico e va distrutta, non sconfitta! Quindi riprende anche un altro dei bastoni della trappola... E inizia a usarli entrambi per attaccare l'olandese!!! L'elasticità dei pezzi di legno è tale che i colpi sembrano molto simili a frustate e nonostante il suono ripetuto della campanella, Zann prosegue per diversi secondi il suo agguato!!!

Quindi per finire l'opera, spacca con un ginocchio uno dei bastoni... E lo usa per strozzare da dietro De Stoute!!!

Ma ecco finalmente l'intervento della sicurezza, a fermare Erich Zann, di certo, ma anche ad anticipare gli altri uomini della Militia, che arrivano pochi secondi dopo, per mettere le mani addosso al Re Giallo!!!

E mentre Zann viene staccato da de Stoute, che viene subito soccorso da alcuni dei suoi compagni (quelli non intenti a cercare di menare tutta la sicurezza per arrivare al Re Giallo) la regia manda la pubblicità del prossimo evento in collaborazione con la R-Pro a fine novembre, dove vedremo le fasi finali della Me, Myself & World Tag League e i famigerati "Many More To Be Announced"

Posted Image

Locker room del Raven's Nest. Kevin Rushmore si sta preparando in vista del suo match sotto lo sguardo vigile di Red Revolution Raven ma il rookie, come al solito, appare piuttosto nervoso.

KR: "Hai visto? Hai visto?"

RRR: "Cosa?"

KR: "Come cosa? Questa è l'ennesima prova del fatto che Steed sta facendo di tutto per farmi fallire!"

Raven mette le mani avanti per fermare il suo allievo.

RRR: "Hold on, hold on, hold on. Di cosa diavolo stai parlando, Kevin?"

KR: "Come di cosa sto parlando? Ma è possibile che non capisci? Siete tutti ciechi o per caso vi siete fatti fare il lavaggio del cervello? Dannazione, non credevo che i mezzi di Steed fossero così invadenti e potenti..."

RRR: "Non mi hanno fatto nessun lavaggio del cervello, smettila di dire stronzate... Voglio solo capire a cosa ti riferisci. Perché Steed dovrebbe volerti far fallire?"

KR: "Non è chiaro? Beh, allora ti aprirò gli occhi io! Pensa al match che dovrò affrontare questa sera..."

RRR: "La Run the Gauntlet Challenge..."

KR: "Esatto. Ma che tipo di match è?"

RRR: "Un Fatal 4 Way..."

KR: "Esatto. Io, Trevor Masters, Jeffrey Tucker e Robert Stones. Sai cosa significa?"

RRR: "Che per vincere ti basta schienare uno dei tuoi tre avversari?"

KR: "NO! Come fai a non capire? Significa che le mie percentuali di vittoria si abbassano al 25%! Prima invece non era così: prima c'è stato un match uno contro uno e poi un match tre contro tre... Ogni atleta o team aveva il 50% di probabilità di vincere. Invece, casualmente, quando tocca a me, Steed abbassa queste percentuali, mi dà meno possibilità di vincere... E LO FA PERCHE' NON VUOLE CHE IO VINCA! Ora è chiaro?"

Facepalm di Raven che senza togliere la mano dagli occhi mormora rivolto al rookie.

RRR: "Ehi, Kev, hai ragione, hai meno possibilità di vittoria... Ma non hai pensato che hai le stesse probabilità di vincere dei tuoi tre avversari?"

KR: "Cosa stai dicendo?"

RRR: "Ora mi sembra che sia tu quello che non capisce... Quando Tyson Hardaway lottava contro Xenos Sommer, aveva il 50% di possibilità di vincere... Ma anche Xenos aveva lo stesso 50%, no? E ora che tu hai il 25% di possibilità di vincere il tuo match... Anche Masters, Tucker e Stones hanno lo stesso 25%, è chiaro? Questo cosa significa, Kevin? Significa che non è importante quanto sia alta la tua percentuale di vittoria, ma è importante che tu abbia le stesse possibilità che hanno i tuoi prossimi avversari... Non c'è nessun complotto, è tutto perfettamente regolare. Ora lo capisci?"

Rushmore è a metà tra il mortificato e lo scontento, sembra quasi che preferisse di essere davvero sfavorito per avere ragione con le sue teorie strampalate.

KR: "Credo... Credo che tu abbia ragione."

RRR: "Bene... E sai che ti dico?"

KR: "Cosa?"

RRR: "Che per te il 25% di possibilità di vincere, è più che sufficiente... Vali molto più di quelle altre merde, te lo dico io, e ti basterebbe anche meno per batterli. Credimi."

Kevin sembra aver recuperato buona parte della fiducia persa inizialmente e annuisce con convinzione.

RRR: "Andiamo ora, non manca molto al match."

Le immagini vanno in dissolvenza mentre i due escono dal locker room ma sentiamo ancora le voci dei due protagonisti.

KR: "Senti, Raven..."

RRR: "Dimmi."

KR: "Pensi che se tu rimanessi a bordo ring mentre lotto le mie chances potrebbero salire a 30-35%?"

RRR: "Oh Dio, cosa ho fatto di male?"

CAMERA FADES


Posted Image

Ci troviamo nella palestra del Gold Fist Club, i tre allievi del Club, quelli principali, ovvero Robert Stones, Seamus O'Malligan e Robert "Tex" Jackson sono all'interno di uno dei ring insieme ad uno degli istruttori, ovvero uno dei campione EWW, l'ucraino Izidor Ghjerojenko che sta dando loro lezioni.
All'esterno, vediamo arrivare il proprietario della scuola, Walter S. Simond sr., l'ex wrestler ed ora chairman di una sua federazione nel cuore del texas non sembra interessato alla lezione dell'ucraino che interrompe con poco garbo.

Walter: "Stones, vieni qua. Dobbiamo parlare e non c'è tempo per delle lezioni."

Il Boss osserva suo figlio Tex e poi, quando l'allievo ha lasciato il ring, si allontana con lui.

Walter: "Asciugati, mettiti la tuta e sali al mio ufficio. Non grattarti le palle e muoviti."

Senza aggiungere altro, se ne va.

Walter si trova nel suo ufficio al quarto piano del Gold Cube, è una stanza arredata in stile classico, vediamo una copia del monumento ai Marines del Cimitero di Arlington, con al posto della bandiera USA, Quella confederata.
Qualcuno suona, Simond apre tramite un pulsante sotto la scrivania, finalmente vediamo sbucare fuori l'allievo, il Rookie della palestra, Robert Stones con una tuta nera firmata.

Walter: "Siediti."

Gli intima indicando una poltroncina rossa.

Walter: "Allora, in questo periodo in cui ho preso in mano il Gold Fist Club ci sono state più sconfitte che altro, il Club non ha brillato, tu non hai brillato, Bakunin non ha brillato e O'Malligan non ha brillato.
Qualcuno non ha raggiunto match titolati che doveva raggiungere, qualcuno ha perso titoli che doveva mantenere e qualcuno non ha vinto titoli che Doveva vincere."

Stones: "Scommetto che sono in questa lista."

Walter: "Esatto, tu sei stato scelto prima che io il Gold Fist Club lo acquistassi, sei l'ultimo pessimo errore di questa palestra. Ho fatto vincere ai Kadets i titoli EWW, ora abbiamo finalmente l'immagine che io volevo e tu? Vuoi darti una mossa? Questa è la tua Ultima Chance."

L'ultimatum del Boss è chiaro, Walter osserva il ragazzo che continua a mantenere lo sguardo con orgoglio, nonostante sappia che il suo interlocutore ha ragione.

Robert: "Io sono stato scelto per le mie capacità, io ho ..."

Walter: "Chiudi il becco. Tu sei stato scelto perché si immaginavano qualcosa di meglio da te, invece non hai fatto un cazzo, non mi interessa cosa sei riuscito a fare qualche volta, non vedo titoli, non vedo risultati.
Se ci sarà una nuova iniezione di rookie, tu farai la fine di Yuri Bakunin, almeno che non ti dimostri capace di qualcosa. Sono tre avversari questa settimana ... ruba, imbroglia, fai quello che cazzo ti pare a me non fotte niente ma per Dio tu devi vincere perché questa palestra vuole solo campioni, non falliti."

Robert: "Vuole cacciarmi dalla Palestra? Lei non fa mia niente qua se non prendersi i meriti dei trionfi dei suoi membri ma lei non ha mai fatto niente per loro."

Walter: "Questo vuol dire essere i Boss, io non sono Red Revolution Raven o Vince Ross, io non mi sono aperto una palestra perché volevo prendere giovani virgulti e renderli campioni. Io mi sono comprato una palestra perché posso, perché ho i soldi e perché mi andava, ora tu, quando lascerai questo ufficio, scenderai in palestra e darai il tuo meglio per presentarti sul ring contro Trevor Masters, Jeffrey Tucker e Kevin Rushmore e non avrai un momento in cui potrai distrarti, non sgharrerai e mostrerai a tutti che il Gold Fist Club sforna solo campioni completi. Ora puoi andare."

Stones, rosso in faccia si alza e dopo un breve saluto con la testa si allontana, chiudendo la posta alle sue spalle.


Posted Image

Nel backstage c’è il rookie della Jack Leone Wrestling Trevor Masters con il General Manager del JLW Dojo, Marlon “Duneway” Dune, il noto giornalista e blogger sul Wrestling.

Dune: “Sono felice di sapere che hai finalmente accettato di tornare a competere nella divisione Rookie del Total War Project. Senza di te, la JLW non aveva più il suo rappresentante fra i rookie. E addirittura potremmo ritrovarci senza una ‘nuova generazione’ nel 2018… tutto a causa tua.”

L’accusa di Dune non pare scalfire l’egocentrismo del ‘figlio d’arte’, che invece lo guarda con aria di supponenza.

Masters: “Bene così.”

Dune: “Bene così… in che senso?”

Masters: “Chiunque diventerebbe il nuovo rookie non sarebbe mai in grado di ottenere i miei traguardi. 151 giorni da campione della divisione Rookie, Logan Manson che stasera lotta nel main event non ha intaccato il mio record, e Jesus Butler non avrà abbastanza tempo a disposizione per farcela. Sai cosa significa? Che io ho portato prestigio alla JLW, al Khanato e alla tua figura professionale.”

Il giornalista e General Manager si aggiusta il cravattino sulla camicia bianca.

Dune: “Be’… hai fatto un buon lavoro. Ma potevi continuare, hai idea di quante occasioni hai perso per tornare a competere per la cintura Rookie?”

Masters: “Non parliamo del passato, c’è un altro obiettivo che mi ha spinto a tornare.
Il Run the Gauntlet Challenge.
È tempo di mostrare ai miei tre boriosi avversari che il signore della categoria sono ancora io, l’Hardcorista della JLW!”

Dune: “Auto-proclamato hardcorista…”

Masters: “Fra i miei avversari non può mancare il buon Kevin Rushmore, un uomo che ormai dovrebbe aver imparato che senza Red Revolution Raven al suo fianco non vale nulla. Pensaci, Duneway, non è mai arrivato a mettere le mani sulla cintura. Con tutte le volte che ci ha provato non gli è mai andata bene. Quindi non mi preoccupo di lui, ormai non mi spaventa più la competizione, stasera non arriverà in fondo alla sfida da vincitore.”

Trevor Masters si batte sul petto, in segno di pienezza di sé.

Dune: “Jeffrey Tucker, Robert Stones, ormai conosci bene anche loro. Ma a differenza tua non sono rimasti fermi, si sono allenati settimana dopo settimana sul ring per inseguire il traguardo di raggiungere la cima della divisione.
Vuoi forse dirmi che li ritieni così inferiori?”

Masters: “Oh, no, inferiori a chi? A me o al Rookie Champ? Nulla del genere, semplicemente sono prodotti di scarto, in particolare Robert Stones, il più fallimentare di tutta la divisione. Il Gold Fist Club è composto da uomini che amano menare… e lui le prende in continuazione. Non mi sorprenderebbe se ce lo ritrovassimo a uno di quei tornei interni al gruppo dove si combatte fino alla morte, con i milionari a scommettere. Tanto sul ring è finito e stasera darò prova della sua inutilità.
Mi hai chiamato perché eri disperato nel cercare di rivedere la JLW raggiungere traguardi, a quanto pare dopo la storia di Völkermord sicuramente Mr. Khan ti ha fatto pressioni.”

Dune: “Questa accusa è assurda, Mr. Khan con me è stato molto gentile e ha promesso di nascondere il mio nome nella lista dei conti offshore su un paradiso fiscale.

No, stavo dicendo tutt’altro, ovviamente io sono un uomo per bene!
Sono stato scelto General Manager non da Mr. Khan, ma da Jack Leone ed è stato lui a mettermi i bastoni fra le ruote, dicendomi che se dovessi fallire nel gestire le relazioni interpromozionali del JLW Dojo, finirà per dare il ruolo a qualcun altro. Proprio io che ho rivoluzionato l’idea di come il Wrestling dovrebbe essere! Che ingratitudine. Perciò, noi siamo alleati, io e te, fin dall’inizio. Tu vuoi la gloria, io desidero il tuo nome vicino alla scritta di vincitore del match. E puoi star certo che dopo questo successo ti eleggerò wrestler dell’anno 2017 sul mio prestigioso blog.”

Masters: “Bene, allora abbiamo un patto. Ti mostrerò di poter sopravvivere non solo questa sera, ma per tutta la Run the Gauntlet Challenge. Stai a guardare, ancora una volta sarò io a portare prestigio alla JLW dove altri hanno fallito!”

Arriva la stretta di mano fra il General Manager e l’allievo, altezzoso ma pronto a farsi valere.


Posted Image

Dove siamo? Probabilmente nella nuova sede della Baldhaus.
Siamo comunque in una palestra, le rifiniture non sono ancora ultimate, qualcuno in un'imbarazzante tenuta fluo sta passando una mano di colore con il rullo. Imbarazzante perché porta dei pantaloncini talmente corti da mostrarci le sue muscolose natiche. E qualcuna sta per saggiare la loro consistenza... “Bad” Berenike Wagner molla una vigorosa pacca sul posteriore del misterioso imbianchino.

Berenike: “Ehi, bel lavoro, süße Arschbacke!”

Imbianchino: “Giù tue mani estrogenose da tesoro di intera Österreich! Non essere mica su set di House of Cards! Purtroppo...”

Berenike: “Sei uno spasso muscolino.”

La bionda bavarese avanza, per poi fermarsi vicino a due sue note colleghe: Safiye e Nene Hatun.
Le due Amazonlar sono impegnate a montare i sacchi dell'allenamento.

Berenike: “Di che state parlando? Ancora di Arianne? Sembra una strana fusione tra voi due, ingegneria genetica... modifiche al DNA, strani esperimenti. Avranno raccolto il nostro patrimonio genetico senza che noi ce ne accorgessimo!”

Nene: “Ma che sciocchezze dici? Parli come quella scoppiata di Cymone.”

Berenike: “Io scherzo, ma quella senza-tette potrebbe essere la macchina perfetta del pro-wrestling femminile.”

Safiye: “Nene l'ha messa KO, ma non dobbiamo sottovalutarla. Non è con un semplice calcio che sconfiggeremo il Kommando, sono una minaccia infida.”

Nene: “Se è questo il problema ho calci per tutti, non ti preoccupare. Di certo questa biondina ha più palle dei suoi amici.”

Safiye: “Ma non le basterà per sconfiggermi facilmente. Tra una settimana saggeremo le sue capacità sul ring in prima persona.”

Berenike prende Safiye sotto una spalla e Nene (a fatica) sotto l'altra.

Berenike: “Beh bando alle ciance, tra una settimana saremo in Giappone... la Heavenly QueenScramble ci attende, e voi siete pronte a conoscere la nuova Sehrazat?”

La Hatun si sottrae dal braccio della tedesca.

Nene: “Voglio proprio sapere di chi si tratta visto che l'hai tirata in mezzo tu, quel personaggio morto e sepolto. Non sarà Allyson spero!”

Safiye: “Ma che dici, Allyson ha altro da fare. So che non potrebbe essere lei, e poi tu non la vorresti mai nuovamente nel gruppo.”

Nene: “Sta meglio con il suo papà Jack che con noi...”

Berenike: “Ehi ragazze vi avevo fatto una domanda. Se eravate pronte a conoscere la nuova Sehrazat.”

Nene e Safiye rispondono in coro: “Si”

Berenike: “Beh muoio dalla curiosità di vedere che faccia farete.”

Espressione sconcertata delle due Amazonlar.

Berenike: “Non fate così, non ho chiamato nessuna delle nostre ex-rivali nella speranza di redimerle.”

Nene: "Meglio così, avevo il timore che potesse essere Emily Lazer."

Berenike: “In realtà avevo puntato tutto su Dvora Meir, sin dall'inizio, perché so che è una fanatica di Safiye e di certo avrebbe accettato...”

Nene: “Gli amici israeliani degli Oturk...”

Berenike: “Ma ha il pancione, e non sono fagioli e mucho mucho jalapeno, ragazze, è una cicogna in arrivo... insomma è incinta. Addio pro-wrestling.”

Safiye: “Uh che bella notizia!”

Berenike: “E a quel punto non mi è rimasto altro da fare che...”

Nene: “Ma che cazzo!? E adesso la sesta dove la troviamo? Ma perché ti consideriamo la leader delle Kurofune?”

Safiye: “Berenike ci hai messo nei guai.”

Berenike: “Lo so, lo so... Big Problem, ma questa Big Girl ha per voi una Big Solution... non mi ricordo come si chiama.”

Nene: “Andiamo bene... proprio bene.”

(Sora Lella Hatun)

Berenike: “È proprio lì. L'unica ragazza in quel gruppo di volenterosi pulcini pronti a spiccare il volo nei cieli del pro-wrestling.”

La bavarese si mette due dita in bocca e tira un fischio degno di Christian De Sica.
Subito qualcuno accorre. Una ragazza dai lunghi capelli castani, magra, leggermente più alta di Safiye.

???: “Eccomi... salve... mi presento, io dovrei essere, cioè sarò la vostra Princess Sehrazat, sempre se vorrete.”

Berenike: “Cosa è questo abuso del condizionale? Questa incertezza? Ragazza!”

La Wanger “assale” la castana mettendole quasi a forza la “maschera” di Sehrazat...

Nene: “Berenike che diavolo significa? Chi è questa?”

Berenike: “La nostra nuova principessa da Mille ed una Notte, ve lo ha detto no? Non è perfetta?”

La nuova Sehrazat si aggiusta intimidita il velo.

Berenike: “Baldone ci vede del potenziale, io ci vedo del potenziale. Può fare al caso nostro.”

Safiye gira attorno alla nuova arrivata, mentre Nene la scruta restando a braccia conserte.

Sehrazat: “È stato Baldone a consigliare a Berenike di chiedere a me di fare da sesta nella squadra, se vi fidate del parere di Hun... non che io mi senta completamente all'altezza, dannazione non mi sento mai all'altezza, ma ecco, è Baldone che mi manda.”

Berenike: “E voi che non vi fidavate, eh?”

Nene: “Quindi dobbiamo ringraziare il baffone per averti portata qui, eh scricciolo. Quanti anni hai?”

Sehrazat: “Ventuno, signora Hatun”

Nene: “Oddio – le fa il verso – signora Hatun.”

Safiye: “Così è stato davvero Baldone a suggerirtela?”

Berenike: “Certamente e mi sono fidata ciecamente.”

Sehrazat: “Ma c'è qualche problema? - osserva Berenike, Safiye e Nene – perché se è un problema io...”

Safiye: “Niente affatto, ci fidiamo del nostro Big Daddy Baldy e di riflesso ci fidiamo di te.”

La Hatun alza un sopracciglio con fare di sufficienza.

Sehrazat: “Anche io mi fido di Baldone se dice che sono pronta a farvi da sesta nella squadra. Perché altrimenti non avrei tanta... fiducia... ho iniziato da poco sapete, cioè ho provato la Suicide Academy della TWP, poi ho voluto conoscere Baldone e...”

Safiye la interrompe.

Safiye: “Sei visibilmente agitata, calmati, andrà tutto bene.”

Nene: “E poi non vogliamo sentire la storia della tua vita.”

La nuova Sehrazat abbassa il capo e arrossisce violentemente, offesa. Berenike la prende sottobraccio e la scorta fuori.

Berenike: “Andiamo a fare due passi.”

Nene guarda Safiye.

Nene: “Abbiamo una settimana per tirare su quella invertebrata?”

Safiye: “Credo molto di più...”


Posted Image

Fullerton: "Inizia una nuova Run the Gauntlet Challenge! E questa volta, saranno i rookie a contendersi una chance titolata!"

Cletus: "Esatto, nel Main Event della serata, Butler e Manson si affronteranno per stabilire chi arriverà da campione a quell'appuntamento, mentre questi quattro, si giocheranno il posto come Challenger nella sfida a tappe che decreterà lo sfidante!"

Xue: "Il prossimo incontro è un Fatal 4 Way ed è valido per la Run The Gauntlet Challenge!
Già nel ring, il primo rookie partecipante, è l'ex campione, dalla Jack Leone Wrestling: Trevor Masters!"

Reazione negativa per lui, che come sempre risponde con sdegno al pubblico.

Xue: "Il secondo partecipante, dalla Man House: Jeffrey Tucker!"

Già si migliora, ma non è che Tucker abbia mai fatto vedere chissà cosa per meritarsi di più.

Xue: "Il terzo partecipanti, dal Raven's Nest: Kevin Rushmore!!!"

Stavolta il pubblico si fa sentire molto più calorosamente, per il partecipante scelto come suo favorito.

Xue: "E per finire, dal Gold Fist Club: Robert Stones!!!"

Accoglienza freddina per lui, che come Tucker non è mai riuscito a ritagliarsi molto spazio.
Quindi il referee convoca i quattro a centro quadrato, ricorda che il primo a schienare o sottomettere uno qualsiasi degli avversari, all'interno del ring, sarà il vincitore... E poi il match ha inizio!

Run the Gauntlet Challenge
Fatal 4 Way

Jack Leone Wrestling vs The Man House vs Raven's Nest vs Gold Fist Club
Trevor Masters vs Jeffrey Tucker vs Kevin Rushmore vs Robert Stones

Con una scazzottata a centro ring! Le coppie si formano in maniera naturale, Rushmore contro Masters, Tucker contro Stones, quest'ultimo è il primo a prevalere, grazie al suo background da fighter MMA e riesce a trascinare Tucker a un angolo, dove continua a colpirlo a ripetizione liberando centro ring, dove Masters riesce finalmente ad avere la meglio su Rushmore, lunga serie di Chop, poi lancio alle corde e niente rimbalzo, lo insegue e con un Knee Smash lo fa volare fuori dal ring!!!
Masters raggiunge fuori dal quadrato Rushmore e lascia campo libero a Stones, che lancia Tucker all'angolo opposto, rimbalzo contro i turnbuckle per l'allievo Man House... E Running Front Kick di Stones sul ritorno! Stones non prova il pin, ma lo rialza da dietro per un German Suplex! No! Tucker ribalta la posizione e prova lui il German Suplex! No! Stones lo ribalta in avanti con un Judo Arm Throw! Seguito da un tentativo di Fujiwara Armbar! No! Tucker ne esce prima che si applicata alla perfezione... Si rialza per primo e colpisce con uno Stomp all'addome Stones, per chiuderlo in una Sharpshooter!!! No! Torna nel ring Masters e lo ferma con un Double Axe!

Inquadratura su Rushmore, a terra, vicino a una transenna contro cui Masters l'ha appena lanciato e poi si torna sul quadrato, con l'ex campione che rialza Tucker e connette un Vertical Suplex su di lui! Quindi viene il turno di Stones, Masters lo blocca dal collo e lo rimette in piedi... Per un High Implant DDT! L'ex campione spiega al pubblico che per lui è troppo facile... Ma viene colpito con un Dropkick alla schiena da Kevin Rushmore!!! L'attacco al ritorno dell'allievo del Nest fa finire Masters con il petto contro le corde, rimbalzo all'indietro per lui... E Backstabber per Rushmore! Suo il primo tentativo di pin!

Uno... Due... Masters alza una spalla!

Rushmore va subito ad attaccare dal paletto... Ma viene raggiunto in cima!!! Da Tucker... Che lo ferma con una ginocchiata e poi lo blocca dalle braccia, per un Top Rope Double Underhook Suplex!!! Tucker va quindi a bloccare Rushmore al tappeto... Per una complessa Surfboard Stretch... Troppo complessa da applicare! Appena riesce a sollevare l'avversario, Stones lo ferma con un Diving Leg Drop!!! Che va ad abbattersi come una ghigliottina su Tucker, che dolorante rotola fuori dal ring!!! Stones poi aspetta che Masters si rialzi... E KOT Kick!!! No! L'ex campione evita il Tornado Kick!!! Scatta verso le corde... E quando Stones si gira lo prende in pieno con la sua Leaping Shoulder! Masters Masters a segno!!! Schienamento per lui... Impossibile! Stones è volato fuori ring con la spallata appena presa! Non gli resta che concentrarsi su Rushmore... Che però l'ha fatto prima e appena Masters si gira lo colpisce in pieno con il Running Yakuza Kick!!! Gold Rush!!! Schienamento su Masters!

Uno... Due... No! L'ex campione alza una spalla!!!

E poi rotola fuori dal ring per evitare conseguenze peggiori!

Rushmore è l'unico rimasto sul quadrato, mentre gli altri cercano di recuperare per tornare sul ring... Ma alla fine Rush si spazientisce e scatta contro le corde!!! Rimbalzo verso i tre, rincorsa dalla parte opposta, altro rimbalzo... E poi si lancia oltre la terza corda con la sua Corkscrew Senton Bomb!!! Adrenaline Rush in versione suicida con passaggio oltre la corda più alta!!!

Il pubblico è estasiato e fa sentire tutto il suo apprezzamento a Kevin Rushmore!!! Che poi per evitare lo stesso problema appena risolto, prende uno a uno gli avversari e li rimanda sul ring!
Li raggiunge e connette una Bodyslam su Masters! Poi prende Tucker... E Bodyslam contro Masters! Alla fine tocca a Stones... E Bodyslam su Masters e Tucker!!! Tripla Bodyslam e triplo bersaglio per Rushmore, che raggiunge la corda più alta... E poi si lancia!!! Seconda Adrenaline Rush su tutti gli avversari!!!

NOOOO!!!

Stones si sposta a destra!
Tucker si sposta a sinistra!
E Masters alza le ginocchia!!!

Rushmore si schianta contro le ginocchia di Trevor Masters... Che però non fa nemmeno in tempo a rialzarsi che Robert Stones lo manda subito a sua volta KO con il suo Tornado Kick!!!! KOT Kick!!! E pin per Stones!!!

Uno... Due... Tre!!!

NOOOOOO!!!

Tucker tira via da una caviglia Stones... E poi lo prende dal costume per lanciarlo dritto per dritto contro un paletto passando tra seconda e terza protezione!!!
E' Tucker ad avere la strada spianata per la vittoria e prova ad ottenerla con una Triangle Choke su Trevor Masters!!! Jeff Tucker va a sottomettere l'ex campione!!!

Corde lontane, nessuno a salvarlo... Ma Masters resiste, forse grazie anche al colpo di Stones che l'ha lasciato troppo stordito per cedere!!! Tucker non molla e continua ad aumentare la pressione a cui Masters resiste!!! Mentre dalla parte opposta del ring Rushmore si rialza e carica Stones sulla corda più alta con la schiena rivolta verso il ring... E poi lo raggiunge fulmineo per il Lightning Bolt!!! Avalanche German Suplex di Kevin Rushmore!!! Che sbatte violentemente Stones a centro ring... Travolgendo in pieno anche Masters e Tucker!!! E ora è lui a raggiungere Robert Stones per lo schienamento!!!

Uno... Due... Tre!!!

Xue: "Il vincitore per schienamento con la Lightning Bolt in 9 minuti e 6 secondi e NUOVO Run the Gauntlet Challenger: Kevin Rushmore!!!

Fullerton: "E nonostante le sue paranoie per possibili sabotaggi, Rushmore vince e diventa il primo sfidante! Ora dipende solo da lui, se riuscirà a superare ogni sfida futura, sarà lui a sfidare il campione nell'ultimo match di questa classe rookie!!!"

Cletus: "Un colpo fulmineo, come il nome che porta e Rushmore si porta a casa vittoria e posizione privilegiata nella sfida, ma... Aspetta un attimo!!!

Sta entrando Simon Steed a fermare i festeggiamenti di Kevin Rushmore e il proprietario del TWP ha già un microfono in mano!!!

Steed: "Complimenti Kevin! Ben fatto, gran bella vittoria!!!"

Dal ring il giovane gli fa segno di tornarsene nel backstage, mentre festeggia, ma Steed non ha ancora finito di parlare.

Steed: "Mi spiace, ma prima di andare via ho un annuncio da fare.
Hai vinto... Ma non sei l'unico che proseguirà nella Run the Gauntlet Challenge!
Al prossimo TWP avremo un altro match, un Triple Threat! A cui parteciperai tu, che hai vinto, ma anche Masters e Tucker, l'unico a essere eliminato dalla sfida sarà Stones, che è stato schienato oggi!!!"

Rushmore non prende bene la decisione e scalcia la bottom rope rabbioso, mentre Tucker e Masters drizzano le orecchie.

Steed: "Non te la prendere, ti dico di più.
Il 'ciclo' di show cominciato oggi e che terminerà a fine 2017, si chiama AGE OF WAR!!! E in questi tempo di guerra, non è di sicuro con una semplice vittoria in un match a 4 che te la caverai se vuoi arrivare da primo sfidante all'incontro decisivo!"

Fullerton: "Steed ha finito con l'annunciare nome e 'date' del nuovo ciclo di show, dopo quello del secondo anniversario!"

Cletus: "E oltre a questo, ha di fatto tolto a Rushmore la vittoria, dando un'ulteriore chance a Masters e Tucker e alimentando i sospetti di sabotaggio dell'allievo di Red Revolution Raven!"

Posted Image

AREA INTERVISTE

Genny Suicide è intenta a fumarsi una sigaretta. Sta chiacchierando col silenzioso cameraman che la riprende.

GS: "Steed mi ha detto che tra dieci minuti sarebbe venuto in zona qualcuno della WTF per un annuncio. Ti avviso, se è di nuovo la Underwood, le lascio il microfono e me ne vado. Te la vedrai da solo."

Grugniti indecifrabili da parte dell'operatore.

GS: "Sei davvero un porco. Però dico davvero, se è lei, io me la squaglio."

"Beh, può stare tranquilla allora. Non sono Sarah Jane Underwood."

La voce è infatti indiscutibilmente maschile. La Suicide si volta e resta sorpresa nel vedere un volto nuovo, avvicinarsi all'area interviste.

Posted Image

GS: "Tu... sei della WTF?"

Il nuovo arrivato sorride.

AH: "Si... da prima che nascesse il Total War Project. [Porge la mano all'intervistatrice]. Sono Arslan Hacioglu, piacere di conoscerti."

GS [ricambiando la stretta]: "Ma certo, il volto non mi era nuovo infatti. Perdonami, non ti ho riconosciuto immediatamente."

AH: "Non preoccuparti. Non è che sia Nathan Storm o Mad Dog, dopo tutto."

GS: "Ma tu sei stato il suo allievo vero? Di Mad Dog intendo? Quando lottavi mascherato..."

Il sorriso di Arslan si adombra lievemente.

AH: "Già. Un bel po' di tempo fa."

GS: "Certo, e sei stato Halfmoon II e poi Kanl..."

AH: "Possiamo parlare del presente?"

La Suicide si interrompe, stupita. Ma nella richiesta del ragazzo di fronte a lei non c'è arroganza. E', appunto, solo una richiesta.

GS: "Certo. Immagino che se sei qui, vuol dire che da stasera possiamo considerarti parte attiva della Wrestling Training Facility. Un ritorno alle origini?"

AH: "Un nuovo inizio, più che altro. Non sono un tipo da mascherarmi dietro un dito, pertanto posso dirti, apertamente, che attualmente, la mia carriera non è nel punto dove speravo che fosse. Ho vissuto un buon periodo nel vecchio Continente, sono stato anche campione della Valley Death Wrestling. Poi tutto è sfumato. In accordo col management, e con la benedizione di Gordon... adesso sono qui. Come tanti, a cercare fortuna nel nuovo Continente. E carico come non lo ero da tempo."

GS: "Beh... io ti faccio i miei migliori auguri Arslan. Hai già in mente come fare per... dare concretezza a queste tue intenzioni."

AH: "In realtà si, Genny... ed è il motivo per il quale siamo qui."

GS: "Ah... io pensavo volessi solo presentarti al nostro pubblico."

AH: "Beh, l'abbiamo fatto. Ora... move on, come dite da queste parti. Al contrario di altri ragazzi della Facility... io ormai non sono più un esordiente. E se c'è una cosa che apprezzo del TWP è il fatto che abbia un... titolo, una cintura, così... "democratica" che basta candidarsi per essere presi in considerazione come sfidanti. Anzi, non ho mai capito il perché delle poche sfide ricevute da quei Campioni... ma sono qui per sovvertire quell'andazzo."

GS: "Wait Arslan... sei appena arrivato nel TWP... e ti stai candidando all'Anarchy Championship? Stai sfidando Red Revolution Raven?"

Il sorriso del turco torna ad allargarsi.

AH: "Perché no? So da me che non è una sfida semplice... non serve che sia io a dirlo, ma Raven è assolutamente una Living Legend. Ora, so che attualmente, tra Kain De Roland ed Alpha Jack ha anche altri grattacapi. Ma spero che quelli li risolva in altre sedi... qui, lui è l'Anarchy Champion... ed io lo sto sfidando. Voglio una chance. So a quello che vado incontro, ma voglio e devo provarci. I'm ready to ride the lightning."

GS: "Beh... sono sicuro che una replica non si farà attendere..."

Arslan si aggiusta il bavero del giubbotto.

AH: "Ne sono certo anche io, Raven non è tipo da fuggire da una sfida. Se questo è un nuovo percorso, sono orgoglioso che lui possa essere... il primo step."

GS: "Allora non mi resta che augurarti, di nuovo, in bocca al lupo..."

AH: "Meglio il lupo che il corvo."

Lo dice abbozzando un sorriso, prima di allontanarsi, non senza aver fatto un cenno di saluto, col capo, all'intervistatrice. Poi, la linea torna alla regia.


Posted Image

Ci troviamo nell'area interviste del Gold Cube di CHicago, Illinois e non dell'arena, di fronte a noi possiamo vedere i due Kadest, B.A.D. Boria e Izidor Ghjerojenko, rapprensentanti del Gold Fist Club e nuovi EWW Tag Team Champion,
Di fianco a loro, uno degli intervistatori interni dalla federazione collegata al Club, ovvero John Henry Griffith.

JHG: "Buonasera pubblico del TWP e lettori del EWM, io sono John Henry Griffith e sono qua, insieme ai due nei campioni EWW, i Kadets che in quel dell'ottantatreesimo evento targato Total War Project hanno sconfitto il team noto come Gold'n'Bolt Connection composto da Takurai e Captain “J” Hutton.
Un grande trionfo per il Club e per il Total War Project, volete dire nulla prima di tutto?"

Il primo a prendere parola è l'ucraino Izidor.

Izidor: "Cosa c'è da dire? Abbiamo trionfato come avevamo promesso. Siamo una squadra irrefrenabile e in culo a chiunque possa dire il contrario. Perché noi eravamo su quel ring a schiacciare Hutton e la sua spalla, senza nessuna pietà.
Non hanno retto neanche dieci minuti contro di noi, e loro dovevano essere dei futuri campioni? AHAH. Non hanno saputo fare un cazzo."

Boria: "Noi eravamo assolutamente più preparati e decisi, abbiamo dato del nostro meglio e abbiamo trionfato.
Forse Hutton si sarebbe dovuto scegliere un partner migliore, o forse le federazioni che hanno partecipato al torneo, dovevano scegliere dei team migliori"

JHG: "Avete niente da ridire a chi ha criticato la vostra vittoria?"

Boria: "Noi abbiamo vinto, nonostante tutto. Che a qualcuno non possa piacere, ci sta."

Izidor: "Ci sta ... per niente! Dite che ci volevano team migliori? Bene! Prendetevela con i boss delle vostre federazioni preferite! Perché Simon Steed e Walter Simond hanno scelto i lottatori migliori, il team migliore e hanno fatto la scelta giusta. Forse gli altri non erano allo stesso livello. Che fosse Underwhood o qualche altro."

I due campioni attendono altre domande dall'intervistatore che non tardano ad arrivare.

JHG: "Bene, ora, presto dovrete lottare contro Sora Saito e Keith Adam Stevens, il primo probabilmente lo conoscete già, Sono rispettivamente EWW Champion e il suo primo contendente."

Izidor: "E' uno di quei coglioni del Godai Dojo?"

JHG: "Esattamente."

Izidor: "Fosse per me potremmo saltare anche oltre! Quei due non riusciranno a collaborare nemmeno lontamanente, questa per noi potrebbe essere tranquillamente una fottutissima passeggiata."

Boria: "Questo non vuol dire che non presteremo massima attenzione nell'affrontarli, Saito mi sembra abbastanza pragmatico, non credo che si metterà a lottare con il suo rivale durante questo match ma si concentrerà su di noi.
Forse faranno a gara su chi riesce a fare meglio e proprio per questo motivo che perderanno, perché mentre loro lotteranno con un obiettivo diverso l'uno dall'altro, noi ne abbiamo uno nostro, unitario, siamo un vero tag team e per quanto ci sia il campione EWW, noi siamo i campioni di questa categoria."

Izidor: "I fottuti re incontrastati! E certamente un pelato bastardo e un cane del Dojo non potranno tenerci testa!"

JHG: "Siete stati più che esplicativi. Vi ringrazio del vostro tempo."

I due lottatori salutano con un cenno della testa e si allontanano mentre il collegamento si chiude.


Posted Image

Scritta bianca su sfondo nero...

IL SEGUENTE FILMATO È STATO PRODOTTO DAL NEW TURKISH ORDER

Le immagini sono sbiadite, i toni dominanti sono quelli del grigio e del blu smorto.
Diverse “situazioni” si alternano vorticosamente in questo filmato.

Una fila di persone con il cranio pelato, e la pelle colorata di grigio, percorre un lungo corridoio, marciando all'unisono. Tagli rapidi ci mostrano delle telecamere che inquadrano gli individui, ma soprattutto un enorme maxi-schermo dove viene trasmesso un filmato di qualche settimana fa. Immediatamente vediamo degli stivali anfibi, tre uomini in assetto antisommossa che irrompono sulla scena.

Posted Image

Stiamo chiaramente assistendo ad un remake del celebre spot della Apple del 1984. diretto da Ridley Scott.
Gli “uomini grigi” adesso sono seduti in una sala cinematografica, al cospetto dell'enorme schermo che trasmette il volto di... Heinz Lider. Si tratta del finale dello show TWP “#83”...

"Alexander Oturk non vi servirà a niente.
Non servirà a te Steed, per dimostrare di avere polso, né a voi del New Turkish Order per riottenere i vostri diritti. Tutta questa battaglia è stata inutile, uno spreco di tempo ed energie, che mi hanno permesso però di preparare al meglio i preparativi."


La voce del tedesco incalza, rimbombando nell'inquietante stanzone.

“A me non interessa il tuo 'Project' Steed, non ho bisogno di tornare nel TWP... Non quando posso rimanere qui, tranquillo a godermi il suo declino, a spese del New Turkish Order chiaramente!!!”

Finalmente ecco arrivare una figura, dai colori brillanti, che contrasta con il grigiore del resto.
Si tratta di una donna, vestita come una praticante di atletica leggera: pantaloncini rossi, scarpe da corsa, maglietta smanicata con il logo della Baldhaus, fasce di spugna.
La ragazza dai biondi capelli corre stringendo tra le mani un grosso martello, inseguita dagli uomini conciati come cellerini visti prima.

Posted Image

La nostra atleta però è... “Bad” Berenike Wagner (quindi la sua corsa è meno aggrazziata e più sballonzolante...). La bavarese corre selvaggia (cit.) mentre la voce di Lieder si diffonde ancora.

"E questi sono i contratti, siglati da noi due, con cui Yusuf in qualità di unico rappresentante legalmente valido, cede a me e al Kommando tutti i diritti della parte sportiva delle aziende Oturk:
La palestra che una volta era la Baldhaus e ora è la Neue Deutsche Wrestling, tutti i contratti degli atleti della NDW... e soprattutto TUTTI I DIRITTI DEL NEW TURKISH ORDER SONO MIEI ORA!!!"


Berenike, ormai giunta vicino allo schermo, inizia a roteare su se stessa per lanciare il martello all'indirizzo dello schermo. Il leader del Kommando continua...

"E' stato un piacere rivedere tutti voi del TWP!
E vi prometto che ci rivedremo presto, ma quel giorno, quando lo faremo, tutti voi...”


Il martello ruota in aria prima di impattarsi contro lo schermo mentre Lieder sta per concludere...

“... dovrete INCHINARVI AL KAISER!!!”

Lo schermo viene distrutto in una esplosione di fumo e luce, le fila di“uomini grigi” restano a bocca aperta mentre vegono investiti dall'onda d'urto.

Posted Image

Una voce, chiaramente quella di “nTo Mega-Power” Hun Baldone recita la scritta che scorre da sotto sullo schermo.

Questo novembre, il new Turkish order presenta la nuova Baldhaus. E birader, capirete perché il 2017 non sarà come il 19JabroniFour.

Posted Image

[/align]
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Il Cavaliere Nero
Member Avatar
AKA Pigmeo
[align=center]LIMIT BREAK!

È la theme song del Godai Dojo a scatenare il pubblico in questo frangente, ed a fare la propria comparsa è Sora Saito!
Il Sensei in persona sarà infatti impegnato in un match molto importante questa sera, e come già sapevamo ha intenzione di parlarne davanti a tutti fan del TWP.
Il nipponico raggiunge il quadrato con la sua solita flemmatica fermezza, e fattosi passare un microfono prende la parola.

Saito: “Konbanwa, Total War Project.
Come tutti sapete, il Godai Dojo grazie al lavoro degli Hinoarashi ha guadagnato il diritto di concorrere per la cintura EWW: la mia scelta è ricaduta su me stesso in quanto EWW implica l’essere rappresentanti, ed io sono l’unico che oltre alla federazione può rappresentare al meglio la Scuola che ha guadagnato tale opportunità.
Ma anche questo lo sapete già, così come sapete il nome di colui che condividerà con me il quadrato questa Domenica: Kīsuadamusutībunsu.”

La reazione è abbastanza negativa, nonostante non sia un wrestler TWP è comunque il rivale di Sora Saito e quindi dell’intera federazione.

Saito: “Questa sera, tuttavia, sarà qua in veste di mio compagno di squadra, quindi oltre a condividere con me il ring sarà anche sul mio stesso lato: una circostanza sicuramente insolita, come ho già detto ai microfoni della GWF, e che sicuramente mette di fronte entrambi ad una sfida ben più interessante di quella che ci vedrà contrapposti ai due Tag Team Champions EWW.
Qualunque sia la strada sulla quale si decide di indirizzare la propria vita, infatti, ognuno sale sul ring con l’obiettivo di ottenere una vittoria: la sfida solitamente sta nel raggiungerla a condizioni che ci vengono imposte sia dalle regole che da noi stessi. Ad esempio io ed i miei allievi, così come chiunque cammina insieme a noi sulla Via del Guerriero, non vogliamo solamente finire i match con il braccio alzato: per noi è ben più indispensabile arrivare a ciò seguendo gli insegnamenti che l’Universo ci trasmette ogni giorno, rimanendo nell’Ordine che le regole creano.”

Quale fierezza nascosta sotto la calma

Saito: “Altri invece si pongono come unico obiettivo l’ottenere il risultato desiderato senza alcuna limitazione, anche a costo di mettere da parte quelli che sono veri e propri fondamenti della Via del Guerriero come l’Onore e l’Onestà.
Da quanto ne so, Kīsuadamusutībunsu non si è mai risparmiato dal far parte di tale schiera, ma non per questo troverà in me un compagno di squadra meno disposto alla collaborazione: il Guerriero non fa preferenze né esclude chi si trova al suo fianco.
La domanda è quindi rivolta a te, Kīso: seguirai la mia stessa strada questa sera, o deciderai di continuare a camminare dove hai camminato finora mettendo in secondo piano il concetto stesso di squadra?”


Ed ecco arrivare Keith Adam Stevens! Il campione EWW si presenta per la prima volta ad uno show TWP... E riceve subito la classica accoglienza negativa, che a dire la verità il pubblico non gli risparmia molto nemmeno in GWF. KAS ha un microfono in mano e sembra pronto a rispondere a Saito, mentre si dirige verso il quadrato, fino ad arrivare alla fine della rampa, dove si ferma e...

VIENE RAGGIUNTO ALLE SPALLE E ATTACCATO DAI KADETS!!!
BORIA E GHJEROJENKO ATTACCANO SUBITO STEVENS E POI LO SBATTONO CONTRO I GRADONI!!!

EWW - No Title
Tag Team Match

EWW Tag Team Champions vs EWW Title Contenders
The Kadets (Izidor Ghjerojenko & B.A.D. Boria) © vs Keith Adam Stevens © & Sora Saito

Saito senza pensarci un attimo raggiunge i due fuori, ma mentre lo fa, Ghjerojenko sale sul ring portando con sé KAS, Boria attacca subito Saito fuori dal ring e il referee fa iniziare il match con Izidor e Stevens come uomini legali!!! C'è il pin di Ghjerojenko!

Uno... Due... Solo 2!

KAS alza una spalla allora i Kadets vanno a finirlo, cambio da Ghjerojenko a Boria, i due tornano insieme sul quadrato e vanno a finire il campione EWW! Boria lo solleva per un Back Suplex... E' l'inizio della Iron Curtain!!! Noooo!!! Stevens reagisce e spingendosi con forza scende alle spalle di BAD, per poi spingerlo dritto addosso a Ghjerojenko che tentava di intervenire!!! I due si scontrano e restano storditi dall'impatto testa contro testa... E KAS stende entrambi con una Clothesline! Pin su Boria!

Uno... Due... Solo 2!

Torna al suo angolo, pronto a combattere anche Saito! KAS gli dà il cambio e poi con un braccio fa segno che gli avversari sono tutti suoi, come se volesse chiedergli di dimostrare di cosa è capace e Saito non si fa pregare... Per primo si rialza Ghjerojenko... E si becca un Savate Kick che lo fa volare fuori dal ring! Prova a reagire Boria... E per lui arriva un Superkick! Prima che vada a terra, Saito lo prende da un braccio, lancio contro le corde, rimbalzo dalla parte opposta del ring e Spinning Kick di Sora! Schienamento su Boria!

Uno... Due... Solo 2!

Quindi lo riprende e lo lancia a un paletto, rincorsa e Corner Clothesline di Saito! Che scatenato prende una seconda rincorsa, scatto e altra Corner Clothesline! No! BAD si sposta! Saito si ferma, entrambi si girano uno verso l'altro... E il giapponese è ancora il più rapido con un Roundhouse Kick che stende il russo! Saito è pronto a chiudere e va sulla corda più alta per farlo... Attende che Boria cerchi di rialzarsi... E quando è seduto gli salta addosso per la KU! Diving Double Knee Dropnoooo!!! Ghjerojenko ritorna dall'esterno del ring e lo spinge dall'apron ring facendolo cadere giù in malomodo!!!
Ora sono i Kadets a poter agire in coppia... No! Perché Keith Adam Stevens sorprende Ghjerojenko con un Superkick che lo fa volare nuovamente giù dal ring, stavolta andando a impattare contro i gradoni con una bruttissima caduta!!!

Boria cerca di rialzarsi a centro ring ora, mentre Saito prova, dolorante, a fare lo stesso con l'aiuto delle corde... Ma è abbastanza vicino all'angolo del suo team! KAS si prende il cambio e si fionda nel ring!!! Saito è stupito dal touch ricevuto sulla schiena... Ma non fa in tempo a chiedere spiegazioni al compagno / rivale, che Stevens lo prende dal collo e lo lancia oltre la terza corda fuori dal ring!!! Il campione EWW vuole chiudere in prima persona il match e ora sta facendo segno al suo prossimo sfidante di tenere bene gli occhi aperti, mentre gli mostra come si comporta un vero campione...

MA VIENE PRESO DAL COSTUME... E PORTATO A TERRA CON UNO SCHOOL BOY DA B.A.D. BORIA!!!

Il referee procede con il pin, mentre approfittando della posizione opposta dell'arbitro il membro dei Kadets si arpiona con un braccio alla corda centrale per mantenere la posizione di pin!!!

Uno... Due... Tre!!!

Xue: "I vincitori per schienamento con uno School Boy in 7 minuti e 24 secondi sono B.A.D. Boria e Izidor Ghjerojenko The Kadets!!!"

Cletus: "Incredibile!!! C'è il 3 di B.A.D. Boria su Keith Adam Stevens!!! A vincere la sfida sono i campioni di coppia EWW, che prevalgono sul campione e lo sfidante per il titolo singolo, colpevoli di non aver saputo convivere sul quadrato!"

Fullerton: "E tra pochi giorni in PPV, in Global Wrestling Federation, i due che ora si guardano storto attraverso le corde, si affronteranno uno contro uno, con il titolo EWW in palio!!!"

Posted Image

Godai Dojo.
Siamo al cospetto di un visibilmente affranto Logan Manson, che nella propria stanza è impegnato in un monologo.

Manson: “Alla fine è successo. Butler è riuscito a portarmi dove voleva, per settimane l’ho definito davanti al mondo intero un individuo capace soltanto di imbrogliare e sul più bello mi sono fatto fregare come l’ultimo arrivato.”

Scuote la testa

Manson: “Ho lasciato che scegliesse le regole, gli ho permesso di costruire le condizioni più adatte a lui in modo da poter dimostrare che non erano abbastanza per poter aver ragione di me.
Risultato? Ha avuto ragione eccome: non mi sono dimostrato all’altezza delle sue armi migliori e ho fatto un passo molto importante al di fuori della Via del Guerriero.
Sono uscito da essa e dalle regole, ho cestinato tutti gli insegnamenti della Scuola e del Maestro Saito nel giro di un impercettibile attimo e sono stato meritatamente punito: non ero più meritevole della Cintura che portavo e l’Universo ha deciso che fosse giusto togliermela.
Ma stavolta…”

Mette una mano in tasca ed estrae il suo tirapugni, fissandolo mentre continua a parlare

Manson: “Stavolta le regole saranno ben altre: basta rimanere in piedi.
Ciò potrebbe aprirmi molte vie…”

Giocherella con l’oggetto per vari secondi, lasciando intendere di volervisi affidare durante il match.
Poi però scuote la testa e lo rimette in tasca.

Manson: “Ok, l’Acciaio è fatto anche di questi mezzi, ma non posso e non devo far sì che rappresentino per me l’unica via o quella principale.
La mia Via di riferimento deve essere sempre quella del Guerriero, ed un Guerriero dell’Acciaio è pur sempre un Guerriero! La mia vera arma ed il mio vero obiettivo devono entrambi essere la Crescita, soltanto così potrò riuscire dove ho fallito.
L’Universo dimostrerà quanto effimero sia stato il trionfo di Butler, farò vedere a tutti che sono in grado di meritare un nuovo trionfo ed un grande passo in avanti!”

Manson si alza in piedi con rinnovato vigore e tira alcuni colpi nel vuoto, mentre il collegamento si chiude


Posted Image

Backstage della Bankers Life Fieldhouse. La telecamera inquadra degli stivali neri che poggiano sul pavimento, le piccole dimensioni rivelano che si tratta di stivali da donna, quindi l'inquadratura sale mostrando che in quegli stivali stanno dei piedi che sorreggono due gambe rivestite da un pantalone di pelle sempre nero... Ancora più su e vediamo un corpetto nero da cui emerge un accenno di seno piuttosto prominente ma ben celato e infine possiamo scoprire il volto della donna misteriosa...

MA...

LILITH?!?

Che diavolo ci fa Lilith ancora qui? Lei è stata licenziata insieme al resto della Neue Deutsche Wrestling e dovrebbe avere già abbandonato l'arena! La serba sembra capire lo stupore che tutti stiamo provando e sorride sardonicamente.

"Buonasera a tutti, gentile pubblico di Indianapolis! Immagino che la mia vista vi abbia scosso o quantomeno sorpreso... E lo ben credo, perché a tutti gli effetti io sarei dovuta essere cacciata dal Total War Project, licenziata assieme ai miei sventurati "compagni di scuola" e alla ricerca di migliori lidi in cui lottare..."

"Buonasera anche a te, Safiye!"

Lilith si rivolge idealmente alla sua nemesi di sempre, sebbene la turca non sia fisicamente presente lì con lei.

"Pensavi davvero di esserti liberata di me? Credevi concretamente che io avrei davvero lasciato questa federazione così bella dove ancora una volta avrei potuto mostrarti la mia superiorità nei tuoi confronti? Oh no, non basterà un licenziamento a mandarmi via da te... Non basterà ricollocarmi in qualche angolo di questa federazione per dimenticarmi..."

Piccola pausa della serba.

"In fondo avevi ragione tu, non avrei mai accettato di lottare al soldo di un gruppo di nazisti e probabilmente nemmeno loro mi avrebbero mai voluto tra le loro file... Essere cacciata da loro è stata una fortunata coincidenza che mi ha permesso di trovare un nuovo gruppo che mi ha accolto... Una nuova famiglia che ha creduto in me e nelle mie potenzialità..."

Di cosa sta parlando Lilith? Lo scopriamo presto perché l'inquadratura si allarga mostrando che Lilith non era al sole e che due individui erano al suo fianco...

MORGAN DE SADE E KARACHELL!!!

Questo significa che...

Lilith: "Da oggi, Lilith è una nuova lottatrice della Scuola del Sapere Superiore... Ne abbraccia i suoi principi e la sua filosofia e diventa un'umile servitrice del Dolore..."

Lilith si inginocchia di fronte a Morgan che sorride soddisfatto.

MDS: "Benvenuta tra noi, Sacerdotessa del Dolore."

CAMERA FADES


Posted Image

IL GIORNO PRIMA DELLO SHOW

Una stanza della Bankers Life Fieldhouse è stata predisposta a sala-stampa: una decina scarsa di cronisti, di testate locali e webzine nazionali, siedono ai posti messi a disposizione mentre, dietro una scrivania laccata di bianco, sono disposti Dylan McZax, head-trainer della Wrestling Training Facility e Jesus Butler, il Rookie Champion della Federazione.

Il primo ad alzare è uno spilungone biondo, della cronaca locale, dal pesante accento campagnolo.

D1: "Larry Fish, Indianapolis Gazette. Signor McZax, la mia domanda è per lei: attualmente i suoi più stretti collaboratori, Daniel Stuart e Pedro Da Reis, sono impegnati nel "Me, Myself and Tag-Team Tournament". Lei invece non combatte da ormai diversi mesi, l'ultima apparizione sul ring fu in concomitanza della finale del "Master&Apprentice". Volevo chiederle se dovevamo considerarla un wrestler ritirato, o se prevede invece di tornare sul ring a breve, magari per qualche cintura... come il Boss Title."

Dylan non solleva manco gli occhi verso l'intervistatore, ma comincia a rispondere.

DMZ: "Non vorrei cominciare una risposta dicendo "alla mia età" perchè, tutto sommato sono piuttosto giovane, specie se rapportato a cariatidi come Vince Ross. Ma ho anche io i miei 40... e credo che sia giusto lasciare spazio alle nuove leve. Comunque non mi sono affatto ritirato. In merito al Boss Title... avete visto qualche difesa di quella cintura finora? E' un po' difficile competere per un titolo che non viene mai messo in palio. Ad ogni modo, stasera sono qui solo come rappresentante della Facility, ma il protagonista è lui [Dylan indica Butler al suo fianco] quindi fate solo a lui le prossime domande."

D2: "Miles Cairstairs, EWW Insider. Salve Dylan e Salve signor Butler. Le porgo una domanda molto semplice: il Main Event al quale prenderà parte domani è definito l'Atto III della sua sfida con Logan Manson. Considerata la stipulazione, pensa che sia lecito per noi aspettarci qualcosa di diverso dall'andamento delle prime due sfide."

Seppur pungolato dalla forbita frecciatina dell'esperto giornalista di wrestling, Butler non si scompone e rimane impassibile.

JB: "Non so vedrete un andamento diverso, ma posso assicurarvi che assisterete allo stesso epilogo delle altre volte: Manson a tappeto, ed io trionfante che sollevo la cintura."

D3: "Marty Exposed di "Operation: Good Story". Mi accodo al collega precedente e chiedo a Jesus: è palese che i due match precedenti abbiano avuto esiti controversi. Senza cercare troppo il pelo nell'uovo e a voler usare un eufemismo, possiamo dire che lei ha sfruttato bene le pieghe delle stipulazioni per portare a casa il risultato. Ma domani sera sarà un "Last Rookie Standing". Non crede che un lottatore come Manson, che ha una più spinta vocazione verso l'Hardcore, sia da considerarsi favorito?"

JB: "Are you kidding me, bro?"

D3: "E' una semplice domand..."

JB: "Tu sei quello che scrive sempre merdate su di noi, vero? Il nerd del cazzo che si fa le seghe nel vedere i match "hardcore". Beh, lascia che ti spieghi una cosetta Marty: non ci vuole nessuna cazzo di abilità per attaccare l'avversario con una sedia d'acciaio o con qualsiasi cazzo di oggetto. Logan non ha nessuna vocazione particolare, è solo uno che non sa fare molto altro, ma se ci mi metto, non è che mi ci voglia molto nello schiantarlo su un tavolo e fargli il culo in quello che voi pensate essere il SUO campo. Sono più grosso di lui. Sono più forte di lui. Sono più dotato e completo tecnicamente. Sono più atletico. Sono il fottuto maschio alfa della divisione Rookie, Logan è solo merda fumante. Se pensate che io sia qui a tremare perchè domani "oddio, dovrò affrontare Logan Manson nel suo campo di battaglia"... beh, vi sbagliate di grosso. Qualsiasi sia la stipulazione, domani saremo sul ring... and the ring is the my fuckin' playground, not hers."

D4: "Salve. Vince Jones di "TuttoPurores.US". Signor Butler, visto che ci sembra così convinto... per caso se la sente di affermare che domani, seppur coerentemente con ciò che la stipulazione concede, sarà un match pulito?"

JB: "Perchè, qualche match che mi riguarda non lo è stato?"

D4: "Beh, i due confronti precedenti, hanno visto il signor Manson perdere ma erano sconfitte viziate da..."

JB: "Un cazzo."

Butler sbatte una mano sul tavolo. Poi indica la platea di giornalisti.

JB: "E' incredibile quanto cazzo siate di parte. Manson viene considerato un prodigioso "hardkorist" da chissà quanti di voi, e se mi fracassasse la schiena su un tavolo, avrebbe dimostrato le sue doti. Poi però, quando si dimostra l'idiota senza materia grigia, quale è, sono io ad aver giocato sporco. Allora, sapete che c'è? Che sono stanco delle vostre fottute domande idiote. No, mister Vinnie Jones o come cazzo ti chiami, io non ti affermo un bel nulla per quel che riguarda il match di domani. Non sono tenuto a vivere fuori dal mondo come gli idioti del Dojo; domani sera, come ogni santa volta, io andrò sul ring pronto a fare TUTTO ciò che serve, per vincere. E, giusto per ribadire il concetto: di ciò che voi pensate a riguardo, non me ne frega un cazzo."

Butler dice l'ultima frase, poi si alza, prende la cintura posta davanti a sè e la solleva con una mano.

JB: "Non affannatevi con le foto, avrete anche altre occasioni."

Così dicendo, se la poggia su una spalla e seguito da Dylan, abbandona la conferenza stampa.


Posted Image

Fullerton: "Ed eccoci al momento del Main Event! La terza, ultima e decisiva sfida, che stabilirà chi prenderà parte come campione all'ultima sfida per il titolo Rookie di questa classe!"

Cletus: "A TWP #82 Manson ha perso la cintura per squalifica, ma questa sera a Butler questo non basterà, chiunque voglia vincere dovrà mettere l'avversario a terra per 10 secondi!"

Xue: "Il prossimo match è il Main Event ed è un Last Rookie Standing Match!
Introduciamo per primo lo sfidante, dalla University of California di Berkeley, con il peso di 96 kg, dal Godai Dojo, l'Acciaio: Logan Manson!!!"

Ed ecco presentarsi lo sfidante, che saluta qualche suo tifoso nelle prime file e poi tutta l'arena su due paletti opposti, per poi posizionarsi allo stesso angolo in attesa dell'avversario.

Xue: "E il suo avversario, dalla University of California di Los Angeles, con il peso di 112 kg, dalla Wrestling Training Facility, il Rookie Champion: Jesus Butler!!!"

Che si presenta nell'arena e si ferma sullo stage, mostrando al pubblico la cintura in vita, per poi sollevarla al cielo e ricevere puntuali i fischi dei suoi detrattori, prima di percorrere la rampa fino al quadrato, dove va subito ad 'allungare' la cintura verso Manson, come se lo stesse sfidando a riprendersela.
Tra i due si piazza quindi l'arbitro della sfida, per ricordare ai due le semplici regole, in realtà non ci sono regole e tutto è consentito, ma l'unico modo per vincere la sfida è mettere a terra il proprio avversario per 10 secondi! E ora che tutto è pronto, suona la campanella e la sfida ha inizio!

MAIN EVENT
Rookie Championship
Last Rookie Standing Match

Wrestling Training Facility vs Godai Dojo
Jesus Butler © vs Logan Manson

Subito con Manson all'attacco e Butler a subire l'impeto dello sfidante, ma riuscendo ad evitare gravi danni e a girare la situazione a suo favore quando Manson prova una Corner Clothesline, andando a vuoto. Butler mette a segno un buon break, prima colpendo l'avversario all'angolo con calci e pugni e poi connettendo la Imperial March Stinger Splash! Seguita dalla Californication! Basterà l'Exploder Suplex?

Uno... Due... Tre... Quattro... Lo sfidante è già in piedi!

Manson torna così alla carica, ma Butler evita lo scontro diretto e va fuori dal ring, nemmeno il tempo di pensare alla mossa successiva che Logan lo raggiunge con una Baseball Slide però, tornando così in controllo e all'esterno del ring, nel suo habitat. Qui mette in mostra tutto il campionario, qualche lancio contro le transenne, poi un paio contro un paletto e alla fine, dopo averli spostati dall'angolo, un Pendulum Backbreaker... Sui gradoni invece che sul ginocchio! Triplice attacco a base di acciaio di Manson che attende il conteggio!

Uno... Due... Tre... Quattro... Cinque... Sei... Però non basta, Butler si rialza, aiutandosi con una transenna.

Lo sfidante prova ad attaccare sfruttando la posizione... Ma Butler aveva già calcolato tutto e lo lancia con un Back Body Drop tra le prime file di spettatori, prima di prendersi a male parole con qualcuno e rischiare di venire alle mani con componenti del pubblico. Una volta ripristinato l'ordine, JB scavalca la transenna e ripaga Manson con l'attacco a base di acciaio, prendendo a una a una diverse sedie e facendo fare ad ognuna la stessa fine... Piegate tutte in malo modo sulla schiena di Manson! Conto di 10...

Uno... Due... Tre... Quattro... Cinque... Sei... No! Si ferma a 6 anche per Manson!

Manson si rialza, ma Butler torna dalla parte corretta delle transenne, intuendo che quella zona di arena favorirebbe l'avversario, lo sfidante lo segue furioso, scavalca la transenna... Ma Butler lo sorprende!!! Calcione al petto che lascia Manson penzolante sulla transenna... E poi Rope Hung Neckbreaker!!! Dalla transenna invece che dalla corda centrale!!! Butler però non è soddisfatto e pensa che non sia abbastanza per arrivare al 10... Quindi si mette a scoperchiare il pavimento duro e crudo dell'arena togliendo le protezioni! Rimette in piedi l'avversario e Samoan Drop sul concrete!!! Stavolta basterà per il 10?

Uno... Due... Tre... Quattro... Cinque... Sei... Sette... E Manson si rimette in piedi appoggiandosi all'apron!

E allora Butler ci prova con le maniere forti, va al tavolo di commento e recupera un'altra sedia, scatta verso Manson e gliela tira in testa! No! Logan si sposta, Butler impatta con la sedia sull'apron e poi Manson lo schianta sul concrete con un German Suplex!!! Nemmeno lui si fida e non aspetta il conto arbitrale, ma recupera la sedia e restituisce a Butler il trattamento precedente, colpendolo con numerose sediate alla schiena!!!
Il campione cerca di allontanarsi dalla furia dello sfidante, tornando sul ring, ma Manson non gli dà tregua, lo raggiunge di nuovo e prova a sfruttare il momento favorevole per chiudere l'incontro con una sediata in corsa... No! Il campione è in piedi e lo anticipa con un Toe Kick! Poi lancia lo sfidante contro le corde... Ma Manson sfrutta la spinta... Per poi connettere il suo Pendulum Lariat!!! Lo sfidante ed ex campione stende Butler con il suo colpo migliore e ora sì, aspetta il conteggio del referee!!!

Uno... Due... Tre... Quattro... Cinque... Nonostante tutto Butler sta provando a rialzarsi!!!

Sei... Sette... Otto... Manson recupera la sedia e va su un paletto, in attesa, ma pronto a finire l'avversario!

Nove... Butler è in piedi! Il referee ferma il conteggio!!!

E Manson lo raggiunge con un Diving Chairshot in piena fronte!!! Logan manda definitivamente KO l'avversario e torna su un altro paletto, attendendo un nuovo conteggio arbitrale?
Noooo!!! Logan Manson sta incitando il pubblico a lanciare le sedie!!! Come già fatto ad Anarchy Day, quando sconfisse Masters per diventare campione, Manson sta incitando il pubblico a lanciare sedie addosso a Butler, per impedirgli di rialzarsi prima del 10!!!

E IL PUBBLICO RISPONDE PRESENTE... FACENDO PIOVERE SEDIE SUL QUADRATO!!!

Le steel chairs volano da ogni direzione, passando alte sopra le teste di Manson e del team di commento e vanno una dopo l'altra ad abbattersi sul quadrato, dove Butler è sdraiato e senza via di fuga!!!
Finalmente la pioggia di sedie cessa!!! E il referee può contare il 10 per il campione!!!

Uno... Due... Tre... Quattro... Cinque... Sei... Sette... Otto... Nove... Dieci!!!

NOOOOOOOOO!!!

L'ARBITRO SI FERMA A UN ATTIMO DAL 10!!!
PERCHE' BUTLER E' IN PIEDI SULL'APRON... E COLPISCE ALLA SCHIENA CON UNA SEDIA MANSON!!!

In qualche modo il campione è sfuggito alla pioggia di sedie e ora è Manson ad aggrapparsi alla top rope per non volare sull'ammasso metallico di sedie sul quadrato!!! Ma Butler lo raggiunge con le ultime forze rimaste... E lo blocca seppur a fatica... Per poi connettere la U.K.L.A.!!!

Belly to Belly Kneeling Piledriver!!! Dal paletto!!! Sulla catasta di sedie!!!

E nonostante il disprezzo per l'esecutore, il pubblico non può che alzarsi e scandire a tempo il coro HOLY SHIT per la manovra di Jesus Butler, mentre il referee conta il KO per entrambi!!!

Uno... Due... Tre... Quattro... Cinque... Sei... Sette... Otto...

BUTLER SI RIALZA AGGRAPPANDOSI ALLE CORDE!!!

Nove...

E LOGAN MANSON NO!!!

DIECI!!!

SUONA LA CAMPANELLA E IL MATCH FINISCE QUI!!!

Xue: "Il vincitore per KO con la Top Rope U.K.L.A. in 19 minuti e 38 secondi e ANCORA Rookie Champion è Jesus Butler!!!"

Fullerton: "Incredibile! Assolutamente incredibile! In qualche modo Butler è riuscito a scappare dalla pioggia di sedie e a finire Logan Manson, la cintura è ancora sua!!!"

Cletus: "Questa volta, come voleva Steed, non ci sono recriminazioni, non ci sono scorciatoie, l'ultimo Rookie in piedi al conto di 10 è il vincitore e ancora campione!!!"

Fullerton: "Non ci resta che darvi appuntamento a TWP #86 e ricordarvi che questa era la prima tappa del 'ciclo' Age of War, con cui il TWP arriverà fino alla fine dell'anno!!!"
[/align]
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Seifer
La "Concorrenza"
Questa settimana sono insolitamente buono, non ho nulla da criticare e quindi lascio perdere il solito pbp.
Giusto qualche considerazione random:

- Sono davvero molto felice della riconferma di Butler. Non la davo per scontata perchè sarebbe stata il 3 su 3 su Manson e trovavo davvero difficile l'ipotesi. Ad ogni modo, piaccia o meno, JB (che acronimo fantastico, mi ricorda qualcosa ma non so cosa) è un personaggio sul quale ho lavorato perchè ci vedevo un diamante da sgrezzare. Le vittorie non contano molto (rispetto alle storie, of course), ma sono felice che i risultati gli arridano.

- Frank Steiner torna in scena, in contemporanea con Genocide IV. Un modo, per Tave, di sconfessare la teoria di Martino? Anyway, non sono sicuro al 100% che sotto la maschera ci sia qualche wrestler del Kommando, ma in ogni caso i miei due penny andavano più su Berger (più intelligente) che non su Steiner, e finora Berger non è apparso mai laddove c'era Geno, se non sbaglio. Vedremo.

La vita è un varieté
e 'o cazz è cumm 'o rré
e io ca so' guaglione,
t'o ronco 'stu bastone sott' 'a luna
puttana comm'a ttè.

(O' tiempo se ne va - Squallor)
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Il Cavaliere Nero
Member Avatar
AKA Pigmeo
Seifer,12 November 2017
13:02
- Frank Steiner torna in scena, in contemporanea con Genocide IV. Un modo, per Tave, di sconfessare la teoria di Martino? Anyway, non sono sicuro al 100% che sotto la maschera ci sia qualche wrestler del Kommando, ma in ogni caso i miei due penny andavano più su Berger (più intelligente) che non su Steiner, e finora Berger non è apparso mai laddove c'era Geno, se non sbaglio. Vedremo.

Tra l'altro, per dire Steiner, bisogna non aver mai letto un match di Genocide IV in due anni di carriera.

E nemmeno a dire che non era nella stessa federazione, visto che in tutti e tre i casi c'era anche lui.

E nemmeno a dire che non gli interessavano, visto che la maggior parte dei match l'ha fatta contro Maeda (OBW) e Omega (TWP)
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
Il Cavaliere Nero,13 November 2017
10:35
Tra l'altro, per dire Steiner, bisogna non aver mai letto un match di Genocide IV in due anni di carriera.

E nemmeno a dire che non era nella stessa federazione, visto che in tutti e tre i casi c'era anche lui.

E nemmeno a dire che non gli interessavano, visto che la maggior parte dei match l'ha fatta contro Maeda (OBW) e Omega (TWP)

Le storie sono più importanti dei match.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Psykomarty

Red Revolution Raven,13 November 2017
15:14
Il Cavaliere Nero,13 November 2017
10:35
Tra l'altro, per dire Steiner, bisogna non aver mai letto un match di Genocide IV in due anni di carriera.

E nemmeno a dire che non era nella stessa federazione, visto che in tutti e tre i casi c'era anche lui.

E nemmeno a dire che non gli interessavano, visto che la maggior parte dei match l'ha fatta contro Maeda (OBW) e Omega (TWP)

Le storie sono più importanti dei match.

Storie = Pubalgia
Leggere i match e andare per i titoli = nostalgia.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Psykomarty

Il Cavaliere Nero,13 November 2017
09:35
Tra l'altro, per dire Steiner, bisogna non aver mai letto un match di Genocide IV in due anni di carriera.

E nemmeno a dire che non era nella stessa federazione, visto che in tutti e tre i casi c'era anche lui.

E nemmeno a dire che non gli interessavano, visto che la maggior parte dei match l'ha fatta contro Maeda (OBW) e Omega (TWP)

Easy piccionofobico owner, easy.

In realtà più che non aver mai letto di Genocide direi che, come tutti, non ho idea di che cazzo faccia Steiner visto che senza il tuo continuo pusharli il Kommando non se li è mai inculati nessuno (brace yourself, "ameilkommandononèmaidispiaciuto" is coming)

Sulla questione che eravamo nella stessa federazione e sulla questione Maeda e Omega vedi sopra.

Che poi non è che sono l'unico a pensarlo che Genocide sia Steiner, o per meglio dire, chi non lo dice alla domanda "e quindi chi potrebbe essere" risponde con un "cazznesò", io sono andato ad esclusione sui tuoi pg, che poi in realtà ormai Genocide è durato così tanto che togliergli la maschera non ha più senso, rischieresti di affondarne il portatore ora (rebrace yourself:"maameilportatoredellamascheradigenocideèsemprepiaciutoemiinteressavederecometavelosvilupperà" is coming)
Comunque se questo significa che mi licenzi come head booker me ne dispiaccio ma accetto il tuo giudizio e ti lascio in mano la gestione di tutti i personaggi e delle storyline TWP.

Purtroppo non vedremmo mai alla luce il seguito dell'emozionante torneo di Dicembre con il vincitore che per ottenere la possibilità di sfidare Zambarda a Poker avrebbe dovuto salire in macchina e resistere, nel traffico di Roma dopo 5mm di pioggia con Danilo e Fra ai quali poco prima ha criticato dei promo ed Expo in sovraccarico di zuccheri che parla di Medioevo, senza automangiarsi il cuore.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Il Cavaliere Nero
Member Avatar
AKA Pigmeo
Sì, ma almeno la bio o delle info base.
Un cubo di Rubik quale è Steiner da 1.88m per 128kg (non pretendo tu conosca le misure, ma almeno che è un big man, credo si sappia, visto che è la trasposizione di Scott Steiner) come fa a diventare un PG da 1.85 m per 80 kg?

E se anche uno non dovesse guardare mai in 2 anni la bio del suo avversario, almeno un match per chiedersi come dovrebbe fare il big man di prima a chiudere i suoi match con queste tre mosse:

KANSAS CITY SHUFFLE - Spiral Tap
THE BIGGER BANG - Flying Spinning Corckscrew Leg Lariat with Steel Chair
WRESTLER HOLOCAUST - Top Rope Backflip STO

?

Che poi l'ho sempre detto, io sono dell'idea che un PG mascherato possa benissimo essere semplicemente un PG mascherato, senza dover per forza mostrare prima o poi il suo volto.
E in proposito, in passato, nei promo (che non pretendo tu sappia a memoria, anche se erano contro tuoi pg, quindi potresti averli letti, di sfuggita) ha detto che sarà il Quarto e ultimo indossatore della maschera.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Psykomarty

E chi è lui per decidere che non ci sarà Genocide V??
L'head booker della strada?
No, di Steiner manco ho mai letto la scheda e te lo ripeto il fulcro di Genocide è SEMPRE stato chi fosse in realtà.

Comunque, dato che sono fermamente convinto che Genocide sia un ottimo pg ma che il continuare a puntare su di lui perchè "chissà chi sia" è un boiata parlerò di altro.

Il punto di forza dello show è ovviamente lo scontro nTo vs Kommando, i Turchi fanno una gran figura sempre e comunque, sopratutto nell'ultima parte con il ritorno della Baldhouse, molti non si sono inoltre inculati il ritorno di una NUOVA Sherazad, perché seguite molto le storyline tdc che non siete altri...

I Lovecraftiani a me piacciono molto, continuo a faticare a dar loro una identità, forse perché sono molto molto particolari, però il giudizio è positivo.


Lilith a breve anche nella Militia...

Manson è diventato il personaggio del Godai che trovo più interessante!
Deluso infatti dalla vittoria di Butler e dallo spreco dello spot delle sedie per farne uscire "così" Butler...
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Seifer
La "Concorrenza"
Psykomarty,14 November 2017
23:52
te lo ripeto il fulcro di Genocide è SEMPRE stato chi fosse in realtà.


In realtà NO.

Se consideri che i precedenti sono stati: Aeternum, Kamizake e Conor Myers, l'unica cosa che si può dedurre è che i precedenti indossatori erano delle "incompiute" (per non dire delle mezze seghe, Myers un po' meno magari) che si sono affermati come Main Eventer indossando QUELLA maschera.

Per intenderci, non è che la maschera abbia mai celato identità tipo Mehmet Arkin quindi mi sembra sbagliato porre il discorso dicendo che il "fulcro" di Genocide sia sempre stato chi fosse in realtà.

Poi, se ti riferisci a QUESTO Genocide, considerando che penso sia il più longevo di tutti, allora è normale che capire se dietro la maschera si cela qualche volto noto (noto, NON importante) incuriosisca i più.
La vita è un varieté
e 'o cazz è cumm 'o rré
e io ca so' guaglione,
t'o ronco 'stu bastone sott' 'a luna
puttana comm'a ttè.

(O' tiempo se ne va - Squallor)
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
Alcune considerazioni.

nTo vs Kommando continua ad andare avanti e lo fa dannatamente bene: ottimo segmento per iniziare lo show, ho tanta attesa per la sfida tra i due team.

Bene anche la faida MRS vs HPL, ma non benissimo. La HPL continua a stra-piacermi e ho amato il promo di Zann ma il promo di deStoute mi sembra quasi offensivo nel suo essere volutamente riduttivo nei confronti della HPL.

Dei rookie nella RtG mi è piaciuto molto il promo di Stones e quindi mi è spiaciuto molto che sia uscito, Masters invece non mi ha detto nulla di che. Ma tanto alla fine perderanno tutti contro Kevin quindi chi se ne frega :D

L'imbianchino è il personaggio migliore del promo delle Kurofune, solo dopo viene Sehrazat.

Esaltato dalla sfida dell'ex-Alfio 2. Almeno lui non è cieco.

Quote:
 
JHG: "Bene, ora, presto dovrete lottare contro Sora Saito e Keith Adam Stevens, il primo probabilmente lo conoscete già, Sono rispettivamente EWW Champion e il suo primo contendente."


Veramente è il contrario.

Saito proma da solo, KAS non pervenuto, e non chiediamoci perché sia il giapponese il nuovo campione EWW.

Il teaser della nuova Baldhaus è oro.

Butler mi sembra il rookie che è maturato più velocemente: il promo pre-match dimostra come possa ampiamente smettere di essere considerato una seconda leva e che anzi inizi ad essere considerato come un allievo come tutti gli altri della WTF.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Frog Splash
Member Avatar
Napoli Fogna d'Italia
Red Revolution Raven,14 November 2017
23:31
Bene anche la faida MRS vs HPL, ma non benissimo. La HPL continua a stra-piacermi e ho amato il promo di Zann ma il promo di deStoute mi sembra quasi offensivo nel suo essere volutamente riduttivo nei confronti della HPL.

era il suo scopo B)
Posted Image

Posted Image

Ciao Eddie...
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Il Cavaliere Nero
Member Avatar
AKA Pigmeo
Red Revolution Raven,14 November 2017
23:31
Dei rookie nella RtG mi è piaciuto molto il promo di Stones e quindi mi è spiaciuto molto che sia uscito, Masters invece non mi ha detto nulla di che. Ma tanto alla fine perderanno tutti contro Kevin quindi chi se ne frega :D

Sono d'accordo su Stones, ma l'occasione di vedere se lo sfanculano davvero oppure no non me la volevo perdere... Ho cambiato il risultato proprio per vederlo.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
Red Revolution Raven
Member Avatar
The Ugly
Frog Splash,17 November 2017
14:27
era il suo scopo B)

Intendevo offensivo in termini off work.
Offline Profile Quote Post Goto Top
 
1 user reading this topic (1 Guest and 0 Anonymous)
ZetaBoards - Free Forum Hosting
Fully Featured & Customizable Free Forums
« Previous Topic · Show · Next Topic »
Add Reply

Theme Designed by McKee91 and Lout of ZNR